Jump to content

Potatura vigna (Metodi,tecniche,soluzioni)


Recommended Posts

11 ore fa, CBO ha scritto:

L'hobbista, l'esperto e l'arte del restauro. 

Come dice il nonno "sui vide te a sempre temp de slongarte, tegnaa corta se non te vol che la te scampe".

La pianta spinge sempre sulla parte terminale del cordone ovvero sul tappo linfatico. 

Prima di tutto si svuota in mezzo. Quindi in curva altra zona interessata da pressione linfatica.

Ergo i cordoni per chi non fa speronato conviene tenerli corti per allungarsi nel tempo.

Io avrei delle critiche da muovere all'esperto da hobbista del restauro gia' da un punto di vista metodico 

 

Già immagino la qualità delle uve con questo sistema di allevamento. Mezzo metro quadro di parete fogliare ogni metro lineare...

Ma che poi, se le cazzate si fanno ai tempi odierni, perché nessuno mai prende in considerazione che qualcuno degli antichi potesse essere un cazzaro?

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • Replies 1.3k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Io ci metto 15 ore/ha solo per pensare a come potare.

Sulla Ribolla io non mollo. Il Prosecco ci ha fatto dimenticare tutte le vere dinamiche della viticoltura e dell'agricoltura in generale. Siamo ancora intontiti dalla sbornia. Sylvoz: il riempime

Assolutamente no. 15/20 giorni prima della vendemmia e fino al riposo la vite inizia una maratona che degrada fino al letargo. Tu durante una corsa non cambi scarpette se non proprio necessa

Posted Images

Oggi ho visto una cosa nuova...mentre legavo sento un atomizzatore che canta...pensavo un trattamento sul bruno...tiro gli occhi e vedo che invece bagnava le bimbe e subito dietro squadrone della morte che legava . Cosi tutto il giorno...vero che il pomeriggio cantano e bisogna stare accorti ma io non vedevo tutto sto dramma...vero anche che sono hobbista...i pro han già legato tutto e le stanno già aprendo...noi sempre indietro sempre...

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
2 ore fa, luca ha scritto:

Oggi ho visto una cosa nuova...mentre legavo sento un atomizzatore che canta...pensavo un trattamento sul bruno...tiro gli occhi e vedo che invece bagnava le bimbe e subito dietro squadrone della morte che legava . Cosi tutto il giorno...vero che il pomeriggio cantano e bisogna stare accorti ma io non vedevo tutto sto dramma...vero anche che sono hobbista...i pro han già legato tutto e le stanno già aprendo...noi sempre indietro sempre...

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
 

Mah, non so varietà e forma di allevamento, ma io son fermo col piegare sul sylvoz giovane e sulla ribolla a capovolto. L'idea che hai esposto potrebbe non essere una boiata se si ha fretta. Io posso aspettare ancora 15 giorni, ma se continuasse così una prova la farei. Poi magari invece è una boiata, ma se ne sentono ben di peggio delle volte.

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
12 ore fa, luca ha scritto:

Oggi ho visto una cosa nuova...mentre legavo sento un atomizzatore che canta...pensavo un trattamento sul bruno...tiro gli occhi e vedo che invece bagnava le bimbe e subito dietro squadrone della morte che legava . Cosi tutto il giorno...vero che il pomeriggio cantano e bisogna stare accorti ma io non vedevo tutto sto dramma...vero anche che sono hobbista...i pro han già legato tutto e le stanno già aprendo...noi sempre indietro sempre...

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
 

Aprire adesso con le temperature che dalle 11 alle 15 arrivano over 15/18 significa muovere la pianta.

I baretti se non sbaglio sono ancora aperti. Prima che li chiudano conviene approfittarne. 

Io sto piegando il padovano. Tempo permettendo per meta' della prossima dovrei aver terminato e si archetta da solo. 

Man mano che la squadra va avanti tratto con il trico. Il secondo. Il primo dato a ottobre u.s. in fase di stralciatura. 

Link to post
Share on other sites

La silvicultura con la u in vigneto

https://oeno-one.eu/article/view/4478

Mentre lo leggevo ho scoperto una cosa interessante e anche un po' sorprendente per me.

Pure io faccio pulizia di mde in prevendemmia. Anzi la faccio durante tutta la stagione eliminando progressivamente le evidenze. Ma in prevendemmia vi e' una pulizia fatta facendo su e giu' con i quod.

La sorpresa e' che loro, tra cui l'idolo del mio erede maggiore, hanno sventrato le piccole non quando erano ferme ma in piena attivita': prevendemmia. 

Devo chiedere il perche' all'erede maggiore. Passarmi roba da leggere per farmi venire un coccolone non e' un comportamento da erede coscienzioso.

 

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
21 ore fa, CBO ha scritto:

La silvicultura con la u in vigneto

https://oeno-one.eu/article/view/4478

Mentre lo leggevo ho scoperto una cosa interessante e anche un po' sorprendente per me.

Pure io faccio pulizia di mde in prevendemmia. Anzi la faccio durante tutta la stagione eliminando progressivamente le evidenze. Ma in prevendemmia vi e' una pulizia fatta facendo su e giu' con i quod.

La sorpresa e' che loro, tra cui l'idolo del mio erede maggiore, hanno sventrato le piccole non quando erano ferme ma in piena attivita': prevendemmia. 

Devo chiedere il perche' all'erede maggiore. Passarmi roba da leggere per farmi venire un coccolone non e' un comportamento da erede coscienzioso.

 

🤔🤔🤔🤔 . È l eterno dilemma della civiltà consumistica ......estirpi e pianti rimpiazzo vs chirurgia e motosega 

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
Il 7/3/2021 Alle 06:59, ALAN.F ha scritto:

🤔🤔🤔🤔 . È l eterno dilemma della civiltà consumistica ......estirpi e pianti rimpiazzo vs chirurgia e motosega 

Io soffro quando devo estirpare una delle piccole che ho piantato io.

Per contro ho estirpato senza sentimento e con il seno di poi senza testa le piccole del nonno. 

Ergo l'addetto a questa triste operazione e' il babbo e il suo pc15 per i vigneti del coneglianese. Nulla di che per fortuna perche' si e' scoperto escavatorista dopo i 55 anni e fosse per lui vorrebbe recuperare il tempo perduto.

Babbo che e' entrato in paranoia perche' a fine settimana prossima ha o meglio aveva un non ben precisato incontro venatorio "pro" beccaccia in quel di Vicenza e mo non sa come fare. 

Problemi seri quelli del babbo. 

  • Haha 2
Link to post
Share on other sites

Pure io ho provato a giocare con il motosega. Sintomatiche mde (o presunto) a cui avrei comunque dato un altro anno per ripensarci (per semplificare, quelle con un lato buono). Forse allunghi l'agonia ad alcune. Ma non ho più ripetuto. Tempo impiegato e dubbi sulla pericolosità della segatura sparsa a terra (boia, non trincio il legno giovane delle viti malate per poi polverizzare i ceppi?). Forse in estate questo rischio viene meno.

IMG_20200923_134528_324.jpg

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
18 ore fa, davide87 ha scritto:

Baa di tutti i lavori in agricoltura, la potatura della vite è quello meno rischioso se non per qualche falange.

Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, superbilly1973 ha scritto:

Baa di tutti i lavori in agricoltura, la potatura della vite è quello meno rischioso se non per qualche falange.

Il discorso è che qui si parla di sostenibilità ambientale, sociale e tante altre parole figose e molto chic e poi servono i gianizzeri a black

  • Like 1
  • Haha 1
Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, EnricoTr ha scritto:

Il discorso è che qui si parla di sostenibilità ambientale, sociale e tante altre parole figose e molto chic e poi servono i gianizzeri a black

Veramente se si dovesse fare un discorso di sostenibilità sociale più che ambientale, si dovrebbe fare tutto a mano . Tanti stipendi in più e tanti consumatori. E' che proprio il guadagno in termini di tempo o di fatica o di rischio infortuni, nella potatura della vite, io non ce lo vedo.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

chiedo una cosa pro potatura del futuro: quest' anno sono passato su alcune viti da guyot a cordone speronato, che non avevo mai fatto prima ;  ci sono i tralcetti che partono dal cordone, alcuni hanno i grappolini altri no ( cioè stagione infame ma è così ). quelli senza grappolini li posso togliere o vanno lasciati li e poi tagliati quasi a zero per l' anno prossimo ? grazie

Link to post
Share on other sites
12 ore fa, siesa ha scritto:

chiedo una cosa pro potatura del futuro: quest' anno sono passato su alcune viti da guyot a cordone speronato, che non avevo mai fatto prima ;  ci sono i tralcetti che partono dal cordone, alcuni hanno i grappolini altri no ( cioè stagione infame ma è così ). quelli senza grappolini li posso togliere o vanno lasciati li e poi tagliati quasi a zero per l' anno prossimo ? grazie

Fai 2/3 fotine di fronte e belle chiare che ti segno cosa toglierei io se c'e' da togliere.

Link to post
Share on other sites
Il 9/5/2021 Alle 08:39, CBO ha scritto:

Fai 2/3 fotine di fronte e belle chiare

ecco, questo sarebbe il meglio che sono riuscito a fare con i miei poco potenti mezzi tecnologici

Foto-0311.jpg

Foto-0312.jpg

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
13 ore fa, siesa ha scritto:

ecco, questo sarebbe il meglio che sono riuscito a fare con i miei poco potenti mezzi tecnologici

Foto-0311.jpg

Foto-0312.jpg

Che distanza hai tra una pianta e l'altra?

Link to post
Share on other sites

non sono regolari, comunque anche un paio di metri, in genere un metro e mezzo ( era un impianto molto vecchio a pergola bilaterale, ho fatto una spalliera perchè vado meglio ).

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

ciao si avvicina il periodo di spollonare esiste in commercio un attrezzo manuale? qui da noi non ho mai visto nei consorzi agrarie ecc...io uso una vecchia scopa.. volevo applicargli un lamierino da una parte per pulire quelli più duri e attaccati a terra....

ci sono prototipi? 

Link to post
Share on other sites
ciao si avvicina il periodo di spollonare esiste in commercio un attrezzo manuale? qui da noi non ho mai visto nei consorzi agrarie ecc...io uso una vecchia scopa.. volevo applicargli un lamierino da una parte per pulire quelli più duri e attaccati a terra....
ci sono prototipi? 
Noi usiamo queste b568c6960d94a0aaa5db4a1a9cc71825.jpgbbaa15a455389f79ddbf0bf378246e10.jpg

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk

  • Thanks 2
Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Gianni il Folle ha scritto:

Noi usiamo queste b568c6960d94a0aaa5db4a1a9cc71825.jpgbbaa15a455389f79ddbf0bf378246e10.jpg

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk
 

Io sempre fatto mano, interessantissimo

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...