Jump to content
paolosame

azadiractina in fertirrigazione

Recommended Posts

sull'etichetta dell'oikos vedo che è possibile trattare contro gli afidi anche utilizzando l'azadiractina in fertirrigazione. non l'ho mai usata in questa maniera, qualcuno sa dirmi qualcosa a riguardo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
sull'etichetta dell'oikos vedo che è possibile trattare contro gli afidi anche utilizzando l'azadiractina in fertirrigazione. non l'ho mai usata in questa maniera, qualcuno sa dirmi qualcosa a riguardo?

 

Se vuoi usare azadiractina vuol dire che sei in bio, altrimenti non ne vedo l'utilità, io non lo mai usato in fertirrigazione, oltretutto non so su cosa vuoi utilizzarlo, ma ti ricordo di non usarlo su pero altrimenti è fitotossico, data la sua scarsa efficacia ti consiglio di usarlo per via fogliare, da ribattere almeno 2 volte, per aumentarne l'efficacia è ottimo con il dentament ( ovviamente autorizzato in bio) ne aumenta la capacità sistemica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non sono bio. sono in integrata. lo uso per gli afidi. sul ribes sono autorizzati solo due prodotti. oikos e calipso. ho già fatto un trattamenteo e dovrei ripeterlo a giorni, però in etihetta avevo letto della possibilità di farlo in fertirrigazione e quindi mi sono incuriosito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
non sono bio. sono in integrata. lo uso per gli afidi. sul ribes sono autorizzati solo due prodotti. oikos e calipso. ho già fatto un trattamenteo e dovrei ripeterlo a giorni, però in etihetta avevo letto della possibilità di farlo in fertirrigazione e quindi mi sono incuriosito.

Ok, ma allora il secondo trattamento usa il Calypso (thiacloprid) è un valido prodotto è più efficace dell' Oikos se non ha problemi di residui o frutteti in vigore nelle vicinanze

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate ma voi sapete cosa state dicendo? Oikos ossia azadiractina al 25% di limonoidi inibisce la sintesi e il ricambio di chitina funziona come insetticida, nematocida e funghicida, è un meso sistemico anche se è propriamente un prodotto di contatto e copertura. Funziona se si abbassa il pH dell'acqua come in generale quasi tutti i prodotti per la difesa bisogna scendere sotto il pH >5. Funziona nel suolo contro i nematodi e nel ribes sono tanti ma deve essere in soluzione acidificata, sulle foglie idem funziona come un mac un accelleratore delle mute o addirittura ovicida e larvicida che impedisce alcuni ormoni della crescita negli insetti e la sintesi della chitina in insetti e funghi come l'oidio. Funziona anche come induttore di resistenza generico nelle piante. Agisce come un deterrente e fagodeterrente quindi disgusta un eventuale predatore compresi molti mammiferi che disdegnano lo strano sapore dato dal neem o dall'azadiractina concentrata.

Il Calypso è un neonicotinoide agisce come nicotina sul sistema nervoso centrale ma è un cloronicotina adesso non sarà più permesso, sistemico che seleziona resistenza negli afidi e non è buona cosa usarlo da solo, non copre molto i coleotteri e alcuni insetti, non va assolutamente usato prima della firoitura ma solo dopo e in scamiciatura o in sfioritura. I filari vanno ben sfalciati e l'erba tagliata anticipatamente 3gg prima di un trattamento.

Non potendola riprodurre si concentra l'azadiractina che c'è in frutti e foglie di neem e malaleuca ma assolutamente è un prodotto da usare in ottima miscela in strategia antiresistenza e con attività antifungina e non solo, i prodotti per uso o meglio anche per uso bio non sono prodotti poco efficaci o blandi, vanno usati bene ma non sono esclusivi del bio possono essere validamente integrabili in ogni difesa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusate ma voi sapete cosa state dicendo? Oikos ossia azadiractina al 25% di limonoidi inibisce la sintesi e il ricambio di chitina funziona come insetticida, nematocida e funghicida, è un meso sistemico anche se è propriamente un prodotto di contatto e copertura. Funziona se si abbassa il pH dell'acqua come in generale quasi tutti i prodotti per la difesa bisogna scendere sotto il pH >5. Funziona nel suolo contro i nematodi e nel ribes sono tanti ma deve essere in soluzione acidificata, sulle foglie idem funziona come un mac un accelleratore delle mute o addirittura ovicida e larvicida che impedisce alcuni ormoni della crescita negli insetti e la sintesi della chitina in insetti e funghi come l'oidio. Funziona anche come induttore di resistenza generico nelle piante. Agisce come un deterrente e fagodeterrente quindi disgusta un eventuale predatore compresi molti mammiferi che disdegnano lo strano sapore dato dal neem o dall'azadiractina concentrata.

Il Calypso è un neonicotinoide agisce come nicotina sul sistema nervoso centrale ma è un cloronicotina adesso non sarà più permesso, sistemico che seleziona resistenza negli afidi e non è buona cosa usarlo da solo, non copre molto i coleotteri e alcuni insetti, non va assolutamente usato prima della firoitura ma solo dopo e in scamiciatura o in sfioritura. I filari vanno ben sfalciati e l'erba tagliata anticipatamente 3gg prima di un trattamento.

Non potendola riprodurre si concentra l'azadiractina che c'è in frutti e foglie di neem e malaleuca ma assolutamente è un prodotto da usare in ottima miscela in strategia antiresistenza e con attività antifungina e non solo, i prodotti per uso o meglio anche per uso bio non sono prodotti poco efficaci o blandi, vanno usati bene ma non sono esclusivi del bio possono essere validamente integrabili in ogni difesa.

Prorpio perchè so di cosa parlo, ad un agricoltore in convenzionale non consiglierei mai l'utilizzo di prodotti ammessi in bio se può farne a meno (a meno che non voglia mettere in conversione l'azienda oppure per registrazione) per prima cosa non sono minimamente paragonabili come efficacia, in quanto un prodotto di sintesi è normalmente più efficace, evidentemente non hai mai avuto a che fare con forti infestazioni di afidi (parlo di melo bio) dopo ben 3 ripeto 3 trattamenti di azadiractina ( 1 fatto a orecchiette di topo l'altro a bottoni rosa e l'ultimo a caduta petali completa) che l'unico rimedio è stato passare a tagliare i germogli colpi e dopo trattamento con sali potassici di acidi grassi alla modica dose di 1000ml/hl con buona parte del raccolto dell'anno futuro compromesso, ribadisco chi è in convenzionale non ha interesse a utilizzare prodotti bio, perchè va fatto un discorso culturale e ambientale a monte, non basta dire ci sono gli afidi entro con l'oikos e li elimino perchè non funziona così. Ci sbatto la testa tutti i giorni con queste cose da alcuni anni e non sull'orto della nonna. Chi sa come mai l'assistenza tecnica del convenzionale nei vari disciplinari da la precedenza a prodotti di sintesi non ammessi in bio (salvo rame e zolfo) e non parlo di centri sperimentali acqua di rose ma centri come Agrion e Laimburg per citarne alcuni.

Edited by Agripower

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sul ribes posso usare solo quei due prodotti.cmq a me interessava solo conoscere la efficacia del trattamento in fertirrigazione con Oikos. Grazie Delle vostre risposte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora va fatta una doverosa precisazione. Da dove arriva l'azadiractina ma vale anche per altri prodotti? La preparazione della poltiglia. Io non uso mai dico mai un solo prodotto. Azadiractina sugli adulti funziona poco. Oikos e neemazalil è una cosa altre forme senza titolo non bisogna troppo prenderle sul serio. Sui nematodi nel terreno funziona, su lepidotteri funziona ma coi sacri crismi, le quantità e il prodotto certificato. Afide grigio già alle orecchiette di topo l'infestazione è già grave nell'ambiente vuol dire che vive immerso in piante serbatoio o peggio nutrici vale a dire vive in mezzo alla plantaggine e non ha fatto ovicida prima. Attenzione perché è giusto parlare di ambiente ma non quello degli ambientalisti, parliamo di agroecosistema e ecosistema il che vuol dire guardarsi attorno. Azadiractina seria e tenuta seriamente non ha mai tradito neppure in appennino sulle cavallette che sono un vero flagello di Dio seppur non sono le blasonate locuste, quelle nostrane non sono da meno. Sicuramente come tutti i mimetici o gli ormonali non vanno usati da soli... come dire uso il bt e sono pieno di uova....no uso un regolatore di crescita e uso il bt ma ha molte ho le trappole e le curve dei voli, ho la conta e lo stadio dell'uovo.... tutto il sistema e non il solo prodotto.... soprattutto nel bio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusami ma non ho capito...é efficace in fertirrigazione contro afidi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusami ma non ho capito...é efficace in fertirrigazione contro afidi?

No è fogliare meso sistemico e nematiodicida è fertirrigazione. Agisce come sistemico per via di una funzione di induttore di resistenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie.cmq resta indispensabile abbassare il pH se no perde efficacia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...