Jump to content
Twin Spark

Same Solaris (lambo runner; Hurlimann prince; Deutz agrokid) e i suoi problemi

Recommended Posts

Uno dei problemi menzionati abbastanza spesso, riguarda la propensione del radiatore ad intasarsi di porcherie, con conseguente surriscaldamento.

A mio avviso ciò è dovuto al fatto che la ventola aspira l' aria dalla parte bassa del cofano, e la spinge contro il radiatore.

La trincia esalta ancora di più questo problema, in quanto tende a proiettare il lerciume sotto al trattore (proprio dove viene aspirata l' aria).

Quindi si consiglia di pulire molto spesso la rete di protezione del radiatore visibile nelle seguenti foto (non è indicato nel libretto uso e manutenzione:nutkick:)

t14902_radiatore1.jpg

t14903_radiatore2.jpg

t14904_radiatore3.jpg

P.S.

Le foto sono riferite ad un esemplare del 2003 (solaris 45 cofano tondo), che presenta delle modifiche rispetto ai modelli più vecchi, che ne erano comunque dotati, anche se i vari componenti sono di forma differente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

cavoli ,la griglia! mi danno a dirlo da tutte le parti! se la si mantien pulita spesso tutto OK . sarà perchè la ventola aspira all'incontrario anche.

è la copia del mio hurlimmino 445, monta anche lui motore Mitsubishi?ne sei soddisfatto?

Ciao Po...twin spark

Share this post


Link to post
Share on other sites

volendo si può anche togliere?sul solaris di mio zio il 45 hanno cambiato il radiatore mettendone uno con i passaggi più grandi, la retina ci sarà anche su questo radiatore?la nuova serie 35 45 55 c' è la retina?grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
volendo si può anche togliere?sul solaris di mio zio il 45 hanno cambiato il radiatore mettendone uno con i passaggi più grandi, la retina ci sarà anche su questo radiatore?la nuova serie 35 45 55 c' è la retina?grazie

Certo che si può togliere ma c'è il serissimo rischio di intasare le alette di raffreddamento , e dopo??????di più :martini:AZ non sà !!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Togliendola, resta aperta una fessura di circa 2 cm tra il convogliatore e il radiatore, attraverso la quale, l' aria fuoriesce anzichè attraversare il radiatore.

Il convogliatore, serve apposta per creare pressione, e costringere l' aria a passare tra le alette.

Se c'è uno sfogo, l' aria prende un' altra direzione, e si limita a lambire la parte superficiale del radiatore.

Non mi è ancora capitato di osservare il radiatore dei modelli nuovi, ma in ogni caso su questi, la ventola aspira l' aria dalla parte anteriore, come sulla maggiorparte dei trattori.

@:martini:AZ.......

Certamente; Mitsubishi turbo, è un bel motoretto, e :gluglu:poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

infatti, nei nuovi modelli non c'è

Share this post


Link to post
Share on other sites

e quando il radiatore si intasa? con il serbatoio carburante davanti come si fà!

con la griglia la sporcizia si fermava su di essa ed in un minuto o due si puliva

Share this post


Link to post
Share on other sites
oggi ho controllato quello di mio zio e la retina non c'è.Dietro la ventola si vede?

Guardando dal lato del motore, si dovrebbe intravedere tra la ventola e il radiatore.

 

e quando il radiatore si intasa? con il serbatoio carburante davanti come si fà!

con la griglia la sporcizia si fermava su di essa ed in un minuto o due si puliva

Sui modelli nuovi, la sporcizia dovrebbe venir bloccata dalle griglie del cofano (sul vecchio modello, le aperture erano pive di rete).

Share this post


Link to post
Share on other sites

QUANDO ho portato a casa il Prince mi è stato raccomandato di tenere sempre sù la leva frizione presa di forza dopo l'avviamento

qual sarà il motivo? sempre sia valido!

Share this post


Link to post
Share on other sites

In teoria ll'interno ci dovrebbe essere una molla. Se tieni la leva giù, la molla è in tensione e rischi (come è successo a me) che si "blocchi" e ti ritrovi le leva che va su e giù.

 

Comunque nel mio agrokid 45 da qualche settimana ho delle perdite di olio dal ponte anteriore. Qualcuno ha lo stesso problema? Domani metto le foto e una descrizione più completa del problema.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve ISO , non mi parlarono di molle, ma di un qualcosa che si consumava:cheazz:boh!

Le perdite io (lui) inizio ad averle sotto la pancia a livello delle frizioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In occasione del primo tagliando al primo solaris(35 wind), il meccanico mi disse che un tipo, aveva bruciato la frizione della pdp, perchè dopo aver acceso il motore non riportava la leva in alto.

Comunque non dovrei dirlo, ma io ho bypassato il problema :fiufiu:

Sullo stesso trattore, ho avuto una perdita d' olio al riduttore destro anteriore, nel punto in cui si innesta sul fusello di sterzo, a causa del cedimento di un paraolio (circa 450 ore).

Altri piccoli inconvenienti risolti in garanzia, sono stati l' allentamento del dado che fissa il braccetto di sterzo causa mancanza coppiglie( :AAAAH::clapclap::muro::uglystupid2::tickedoff::knuppel2::grrr::nutkick:), e l' allentamento di un leveraggio interno al sollevatore, per la regolazione dello sforzo controllato.

L' altro non ha mai avuto problemi (a parte la rottura del cavo frizione a 60 ore), ed ho il sospetto che prima o poi me la farà stagnare.

 

Le perdite io (lui) inizio ad averle sotto la pancia a livello delle frizioni.
Potrebbe esere l' olio dei distributori idraulici, che scorre lungo le tubazioni, o trafila dalle valvole che sono sopra alla scatola del cambio.

oppure il trattore si stà aprendo a metà.

Edited by Twin Spark

Share this post


Link to post
Share on other sites

A riguardo della frizione PTO (tenete presente che non conosco la macchina in oggetto), mi par di capire che vi sia un sistema di sicurezza con micro elettronico per l'avviamento, tale che per avviare il motore si rende necessario staccare la frizione pto a leva. Dico bene?

 

Se è cosi, è normale che la frizione vada in malora se poi il comando non viene riportato al suo posto.

Con buona probabilità (correggetemi se sbaglio) il Solaris è dotato di frizione pto monodisco a secco, con spingidisco a molle o diaframma. L'innesto meccanico della pto invece sarà a manicotto scorrevole. Una configurazione del genere prevede lo stacco della frizione solo per l'innesto del manicotto oppure per brevi periodi (es. erpice rotante, fine passata si stacca la frizione pto, si fa manovra e si riattaca la frizione). Per periodi prolungati di inesercizio è assolutamente necessario staccare frizione, disinserire la pto con il comando meccanico e poi reinserire la frizione. Questo perchè, alla lunga, le molle oppure il diaframma verrebbero inesorabilmente compromesse perdendo parte del loro carico (in particolare per le temperature a cui verrebbero sottoposti), lo spingidisco diminuisce la sua spinta e il disco, lavorando, inesorabilmente si"cucina".

 

Nei primi anni in cui Fiat lanciò il comando completamente indipendente, molti si chiedevano "ma perchè star lì a disinserire due comandi?", lasciando la pto disinserita solo tramite frizione, e questo portava i problemi evidenziati sopra.

Una soluzione che potrebbe risolvere questa problematica sarebbe l'adozione di una frizione a "punto morto", non mi sono mai spiegato esattamente perchè non si sia mai impiegata in questo frangente, probabilmente perchè per innestarla correttamente serve una lunga leva (e non sempre è possibile applicarla in un trattore).

 

P.S. ripeto che il Solaris non lo conosco, le mie sono considerazioni "generiche".

Edited by Filippo B

Share this post


Link to post
Share on other sites
A riguardo della frizione PTO (tenete presente che non conosco la macchina in oggetto), mi par di capire che vi sia un sistema di sicurezza con micro elettronico per l'avviamento, tale che per avviare il motore si rende necessario staccare la frizione pto a leva. Dico bene?

".

esatto------------------------------------------------------

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, come dicevo ieri, metto la foto del problema all'assa anteriore del mio agrokid.

 

i15998_DSC01018.JPG

 

Al punto 1 abbiamo la macchiolina d'olio che si è formata dopo 2 minuti che ho parcheggiato il trattore

Al punto 2 e al punto 3 (ingrandimento) il punto di perdita dell'olio.

 

Un'altro problema che ho constatato ultimamente è l'usura irregolare del pneumatico anteriore destro.

 

i15999_DSC01020.JPG

 

Ovvero la "costa" segnata al punto 1 si presenta più usurata di quella segnata al punto 2. Qualcuno ha lo stesso problema?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La perdita d' olio, è uguale a quella che si èra verificata sul mio.

Bisogna cambiare il paraolio (l' ho fatto fare in officina).

Anche sul mio, si sono consumate le gomme in quel modo.

Penso sia dovuto all' inclinazione dei fuselli di sterzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma quello che mi lascia perplesso è che è consumata solo la ruota di destra all'esterno.. Se fossero entrambe le anteriori ok, ma solo una?

Share this post


Link to post
Share on other sites

stessa perdita uguale uguale anche al mio hurlimmino, che pensate che vi abbandoni ?:smitten:..roba aggiustata con poca spesa

riguardo all'usura dei copertoni non ci ho fatto caso.

il mio è arrivato a quota 3350 ore ..i vostri ??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma quello che mi lascia perplesso è che è consumata solo la ruota di destra all'esterno.. Se fossero entrambe le anteriori ok, ma solo una?

Forse perche metti sul sollevatore anteriore dei pesi sbilanciati a destra (es cimatrice).

 

stessa perdita uguale uguale anche al mio hurlimmino, che pensate che vi abbandoni ?:smitten:..roba aggiustata con poca spesa

riguardo all'usura dei copertoni non ci ho fatto caso.

il mio è arrivato a quota 3350 ore ..i vostri ??

Meco..ni!

Spero duri così tanto anche il mio, così vado avanti altri 12anni:asd:.

Comunque, uno ha quasi 12 anni e 1700 ore, e l' altro poco più di 5 anni e poco meno di 1000 ore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Effettivamente non ci avevo pensato..

Comunque il mio ha 5 anni e 1400 ore circa...

Share this post


Link to post
Share on other sites
A riguardo della frizione PTO (tenete presente che non conosco la macchina in oggetto), mi par di capire che vi sia un sistema di sicurezza con micro elettronico per l'avviamento, tale che per avviare il motore si rende necessario staccare la frizione pto a leva. Dico bene?

 

Se è cosi, è normale che la frizione vada in malora se poi il comando non viene riportato al suo posto.

Con buona probabilità (correggetemi se sbaglio) il Solaris è dotato di frizione pto monodisco a secco, con spingidisco a molle o diaframma. L'innesto meccanico della pto invece sarà a manicotto scorrevole. Una configurazione del genere prevede lo stacco della frizione solo per l'innesto del manicotto oppure per brevi periodi (es. erpice rotante, fine passata si stacca la frizione pto, si fa manovra e si riattaca la frizione). Per periodi prolungati di inesercizio è assolutamente necessario staccare frizione, disinserire la pto con il comando meccanico e poi reinserire la frizione. Questo perchè, alla lunga, le molle oppure il diaframma verrebbero inesorabilmente compromesse perdendo parte del loro carico (in particolare per le temperature a cui verrebbero sottoposti), lo spingidisco diminuisce la sua spinta e il disco, lavorando, inesorabilmente si"cucina".

 

Nei primi anni in cui Fiat lanciò il comando completamente indipendente, molti si chiedevano "ma perchè star lì a disinserire due comandi?", lasciando la pto disinserita solo tramite frizione, e questo portava i problemi evidenziati sopra.

Una soluzione che potrebbe risolvere questa problematica sarebbe l'adozione di una frizione a "punto morto", non mi sono mai spiegato esattamente perchè non si sia mai impiegata in questo frangente, probabilmente perchè per innestarla correttamente serve una lunga leva (e non sempre è possibile applicarla in un trattore).

 

P.S. ripeto che il Solaris non lo conosco, le mie sono considerazioni "generiche".

 

Ho un SAME SOLARIS 35 con motore Mitsubishi 4 cilindri diesel.

Tutto assolutamente vero. Occorre portare la leva in basso soltanto all'avviamento per ragioni di sicurezza (oltre a tutto il resto: freno a mano tirato, marce in folle e pedale della frizione abbassato).

Io solitamente tengo sempre il comando della pdf su OFF. Avvio il trattore con la frizione pdf in basso (molla tirata) e a motore in moto rilascio la frizione.

Ora però ho un problema: a trattore in moto non riesco più a selezionare la pdf! Mi spiego meglio: a trattore in moto e con la pdf in posizione OFF si va normalmente ad abbassare la frizione pdf verso il basso per sceglierne il funzionamento (1000 rpm, sincronizzata oppure 540 rpm) così da azionare i vari attrezzi. Nel mio se provo a fare la suddetta manovra la leva di selezione gratta e non mi permette di selezionare il funzionamento della pdf. A giorni comunque devo fare il tagliando e avrò notizie più precise. L'officina mi ha già detto comunque che dovrebbe trattarsi di una semplice regolazione della frizione pdf.

Altri problemi riscontrati: perdita dalle prese idrauliche e continuo allentamente del braccio regolabile del sollevatore. Per il resto va benone.

Saluti

apozzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora però ho un problema: a trattore in moto non riesco più a selezionare la pdf! Mi spiego meglio: a trattore in moto e con la pdf in posizione OFF si va normalmente ad abbassare la frizione pdf verso il basso per sceglierne il funzionamento (1000 rpm, sincronizzata oppure 540 rpm) così da azionare i vari attrezzi. Nel mio se provo a fare la suddetta manovra la leva di selezione gratta e non mi permette di selezionare il funzionamento della pdf.

Cavolo d'un cavolo!!

Tutti uguali..stesso inconveniente anche a mè ,frizione registrata e garantito che la prossima volta di registro nun ce ne stà ppiù!!!! frizione nuova quindi nel futuro prossimo..

In quanto al consumo irregolare delle GOMME denotato da ISO oggi ho guardato e.....idem con patate!! Tuuuti uguaaali !!!!!!!!!!

 

A proposito il vostro contagiri ancora funziona??? se ancora sì vi faccio la triste premonizione che presto cesserà, però almeno il contaore vi funzionerà (almeno per il cambio olio ogni 300 ore)

Pregate iddio che sbagli:picchialol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah dimenticavo: non funziona più l'indicatore di livello del gasolio!

Saluti

apozzo

ps

capite perchè adoro i trattori d'epoca??

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...