Jump to content
Twin Spark

Same Solaris (lambo runner; Hurlimann prince; Deutz agrokid) e i suoi problemi

Recommended Posts

Il contagiri funziona.. Cioè... Quando sono per strada (sempre a tavoletta) la lancetta del contagiri oscilla tra i 2500 e i 3000 giri....

Altri problemi del mio agrokid... il surriscaldamento del liquido di raffreddamento, perdita di spine di tenuta attrezzi (quelle originali le ho perse tutte) e allentamento tiranti dei bracci del sollevatore..

 

Io volevo l'agroplus!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai controllato la tensione della cinghia del ventilatore?

Poco tempo fà, dopo aver trinciato i sarmenti, un pezzetto di legno è finito trà la puleggia e la cinghia facendola uscire di sede.

A quel punto il contagiri è rimasto senza segnale, e si sono fermate sia la ventola che la pompa dell' acqua.

Per un attimo (molto lungo), sono rimasto perplesso:cheazz:, poi quando il termometro dell' acqua è arrivato a 120°, mi sono fermato, ed ho notato del bel vapore bianco uscire dallo sfiato del radiatore.

:eek:

Dopo aver rimesso a posto la cinghia, sono tornato a casa, ed ho notato che a causa della cinghia troppo lasca, l' idicazione del contagiri oscillava, e la ventola non manteneva un regime di rotazione costante.

Dopo averla rimessa in tensione, è tornato tutto normale.

Suppongo che il sensore del contagirri elettronico si trovi nell' alternatore.

P.S.

Secondo voi la guarnizione di testa può aver subito danni a causa del surriscaldamento dell' aqcua (un minuto circa, a 120°).

Ho effettuato un piccolo rabbocco di antigelo, ma ne è servito circa un bicchiere.

Speriamo bene(col raffreddamento ad aria non avrei avuto problemi :smitten:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo voi la guarnizione di testa può aver subito danni a causa del surriscaldamento dell' aqcua (un minuto circa, a 120°).

 

io credo di no, tanto che anche a mè è successo quando mi si tappò la griglia della ventola ,poi l'impari presto:asd: se c'è il guaio

a proposito Twin: io non bevo merlòt, dici che mi vien??:2funny:

at salùt!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

a proposito Twin: io non bevo merlòt, dici che mi vien??:2funny:

at salùt!!

I compagni di sventura ( agricoli ) sono esclusi dall' "augurio":briai:

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi servirebbe un favore da poco sto utilizzando unsame solaris 35 del '99 e mi servirebbe sarepe dove si trovano gli ingrassatori sul trattore; questa operazione ogni quanto la eseguite?

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non ricordo male, ci sono due ingrassatori per l'asse anteriore (sulle boccole che permettono l' oscillazione), ed un paio sui tiranti dei bracci del sollevatore, che però non servono a un gran chè, se non si registrano di frequente.

Io li ingrasso quando mi ricordo di farlo:fiufiu:, .

Più tardi, controllo sul libretto "uso e manutenzione" l' intervallo consigliato O0

Ciiaaaooo.

 

Aggiornamento:

L' ingrassaggio dei supporti dell' asse anteriore (bronzine), viene consigliato ogni 50 ore.

Edited by Twin Spark
Aggiornamento

Share this post


Link to post
Share on other sites

eh si , saranno belli ma quando iniziano a prendere anni iniziano i guai

esempio la frizione: provate voi ad oliare o lubrificare anche solo con svitol(la mia pedaliera cigola da tempo)...nel mio Prince è impossibile

altro esempio: i deviatori (2) , quando ne aziono uno l'altro lo segue nel movimento e non ritorna nella posizione di partenza!!! volendo spruzzare svitol o simili è praticamente impossibile arrivare in tutti gli snodi e leveraggi.

Tutte queste belle piattaforme di guida sono una vera trappola per eseguire interventi di minima manutenzione, preferisco (adesso solo però)siano un pò più bruttini e spartani ma più accessibili.

:martini:AZ si scusa per lo sfogoO0

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao a tutti i possesori dei salaris rossi, bianchi e grigi e verdi. Allora vorrei dire la mia su qusti piccoleti di sdf. Sono dei trattori che devono essere usati con i guanti, sono stati progetati negli anni 90 per rispondere alle esigenze dei semi obisti, per cui anche un agricoltore che lo fa di professione possono andar bene, purcè trattati bene e messi a lavorare con moderazione. Hanno anche dei diffeti di fabrica, come l'or anterire da sostituire, non a causa dell'oscilazione degli assi anteriori, ma proprio perche le guarnizioni sono sottodimensionate. Provarlo poi in aratura con un bivomero è un vero e proprio spavento, anche con tutte le zavorre del caso. Il resto al prossimo intervento

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao a tutti Provarlo poi in aratura con un bivomero è un vero e proprio spavento, anche con tutte le zavorre del caso. Il resto al prossimo intervento

che vuoi fare intendere? che non si invecchieranno senza essere aperti?:fiufiu:

ciao Marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

scuatre se non ho risposto subito, ma dopo la pausa pranzo dsono dovuto andare subito in azienda.

allora tornando alla questione solaris, bisogna dire che se tarttati bene sono macchine che durano nel tempo, bisogna però deffinire che cosa si intende per trattare bene: queste sono maachine leggere, il loro stesso peso è leggero (solo 1400 kg), quindi si possono usare solo per lavori leggeri. Io personalmente lo usato più volte in aratura con un bivomero n°25 e non vi dico la fatica per tenerlo, il muso tende sempre a sollevarsi al minimo sforzo che incontra e isolchi non escono mai dritti, perchè il peso della terra è superiore al peso della macchina, che è soggeta ad essere spostata. Per quanto rigurada gli "or" dell doppia trazione anteriore, diciamo che è congenito alla macchina, isoma nascono prorio così, infatti i concessionari del gruppo sdf gli sostituiscono subito dopo qualche mese senza adebitare niente al cliente, io cli ho sostituiti circa 6 o 7 anni fa e daallora non perdono più un goccio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho un cugino che ha un solaris, da 4-5 anni, ha avuto problemi con il consumo dell'olio e con il riscaldamento eccessivo del motore, lui lo usa con un trinciasarmenti e con un pianale per il trasporto dei prodotti in azienda.

A me personalmente questi mezzi non piacciono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

una domanda:

vorrei sapere dai possessori del solaris se anche loro hanno problemi con l'inversore, sapendo che non è sincronizato anche a voi gratta continuamente.

per ovviare al problema c'è qualche regolazione da fare?

mi potete spiegare come funziona la sincronizzazione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve ragazzi, sono nuovo del forum. ho un prince 435 della hurlimann...volevo chiedervi dove posso rabboccare l'olio idraulico per i distributori posteriori? grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho un piccolo problemino col mio R1.55: uso ogni tanto una gruetta meccanica posteriore (è il sollevatore del trattore ad alzare),fino a poco tempo fa alzava in punta tranquillamente 300kg,ora non ce la fa più,appena va in tiro si blocca il sollevatore...secondo voi che può essere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

non è che magari c'è il filtro olio un pò sporco e rallentando il flusso dell'olio diminuisce la sua potenza?

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'ho pensato,appena posso provo a cambiarlo! Comunque ha perso pure in modulabilità,è quello che mi preoccupa...il filtro non è arrivato alle ore a cui è consigliato di sostituirlo,ma adesso lo cambio ugualmente,poi se non va mi tocca provare altro!

Volevo presentare gli altri problemi che m'ha dato questo mezzo: quest'estate ha cominciato a perdere olio dalla trasmissione (fino ad 11litri in 2 ore)...si era rotto il paraolio posto all'entrata del gruppo trasmissione posteriore! Risultato: trattore smontato in 3 parti,giorni di fermo e un impazzimento perchè essendo tutto carenato si diventa matti per smontare e rimontare tutto,il tutto per un ricambio da pochi euro...pazienza,succede,ma m'hanno detto che non è successo solo a me!

Altra rottura,la piastra a U del 3°punto,quella che flette per far funzionare lo sforzo controllato...si è spezzata a metà,ma lì la colpa ne può derivare anche dalle buche prese con l'attrezzo attaccato che magari ha dato qualche bella botta!

Sono samista ma mi pare giusto mettere i puntini sulle i ed elencare questi difetti...O0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda io ho un Solaris 55, l'abbiamo preso nel 2007 a marzo, non ha fatto moltissime ore (circa 300), però l'ho usato per molte lavorazioni...principalmente vigneto (trincia da 135 cm, atomizzatore portato da 300 lt), poi per spianamenti di terra con ruspetta e livella da 2 metri, aratura con bivomere e lavoretti del genere...

per ora l'unico inconveniente è stata la rottura di una rondella sugli attacchi delle parallele del sollevamento...dove si attaccano al trattore c'è un rondella e si è rotta...per adesso nessun altro inconveniente...

l'unico difettino che gli ho trovato è che il raffreddamento del motore ti butta addosso aria calda, che d'estate da un pò fastidio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
una domanda:

vorrei sapere dai possessori del solaris se anche loro hanno problemi con l'inversore, sapendo che non è sincronizato anche a voi gratta continuamente.

per ovviare al problema c'è qualche regolazione da fare?

mi potete spiegare come funziona la sincronizzazione?

L' unico modo per non grattare, è inserire l' inversore solo a macchina ferma e con il pedale del freno premuto.

 

salve ragazzi, sono nuovo del forum. ho un prince 435 della hurlimann...volevo chiedervi dove posso rabboccare l'olio idraulico per i distributori posteriori? grazie

I distributori idraulici utilizzano l' olio del cambio, per cui i rabbocchi vanno fatti nella scatola cambio posteriore tramite il tappo arancione posto dietro all' attacco del terzo punto.

Per verificare il livello c' è l' apposito spioncino trasparente a fianco del gancio di traino (a sinistra).

Share this post


Link to post
Share on other sites

del mio R1 non mi lamento affatto,lo ricomprerei 1000volte...io lo uso in situazioni a volte estreme,facendo terre di altri lavoro quando mi chiamano,quindi spesso con terreni secchi da far paura...l'anno scorso ho rotto 3 bulloni di sicurezza del giunto della fresa in 100metri,tanto da dover lasciar perdere...per quanto riguarda il paraolio che si è rotto,secondo me è un difetto di montaggio,poichè in pratica gli si è sfilato l'anello che lo tiene stretto,ma può capitare. Il resto sono cose che possono succedere come inconvenienti sul lavoro! Che ti mandi l'aria calda in faccia è vero,ma meglio così che nel vecchio modello (lo avevo...) che con la ventola al contrario intasa tutto e scalda il motore!

Comunque io avevo pensato di montare un radiatorino per l'olio del cambio,perchè secondo me sale tanto di temperatura,specie negli spostamenti su strada!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riapro questo post per esporvi un problema che mi è capitato oggi pomeriggio!

dopo circa 5 ore di fresa tra filari su terreno abbastanza duro, torno a casa e mi accorgo che il mio solaris perde olio...ora non riesco a trovare una spiegazione a tale problema, premesso che il trattorino ha solo 50h e che lo tratto (credo, non essendo un esperto) abbastanza bene, lavorando ad un regime costante di massimo 2000 r.p.m., a cosa può essere dovuta una simile perdita???la macchia d'olio si forma al centro del trattore, ma non riesco a capire da dove provenga la perdita...sono incazzato nero :mad:!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

è lo stesso problema mio...credo! E' un paraolio,ho dovuto aprire il trattore...è l'olio della trasmissione,un giorno mi ha perso 11 litri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho notato anche che quando alzo il sollevatore, la perdita aumenta...lunedì "corro" in officina...con la speranza che non sia nulla di grave :cry:...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma non riesco a capire da dove provenga la perdita...sono incazzato nero :mad:!!!

Se ti ci stendi sotto forse è facile capire da dove scende l'olio:asd:

INTANTO il mio hurlimino prince è arrivato al punto che non s'innesta più la presa di forza (possibile solo a motore spento), quindi se è vero ciò che mi dissero in officina che non c'è più ""registro"" ....ahimè...bisogna sostituire il disco usurato.

:martini:AZ vi saluta!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul mio vecchio Solaris dovetti sostituire anch'io la frizione,a oltre 3000 ore,però è normale,io ci facevo vigne con filari lcorti e quindi la frizione era molto sollecitata e veniva staccata/attaccata spessissimo!

Per Anto.solaris35: da sotto si vede uscire l'olio,ma non è facile capine la provenienza poichè c'è una canalina che si riempie e l'olio inizia ad uscire da diversi punti...a me usciva dal posteriore ma scorrendo sulla canalina gocciava sotto la frizone. Comunque a me la Same passava il paraolio ma non la manodopera,se calcoli che il pezzo costa poche decine di euro ma per cambiarlo ho dovuto aprire il trattore...ci volevano un sacco di soldi di manodopera! Alla fine ci siamo dati al Fai daTe!!! Comunque la scomodità nel cambiare questo tipo di pezzi sta nel fatto che questi trattorini sono tutti carenati,sennò sarebbe semplice...

Edited by alessandro fior
approfondimento

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...