Jump to content
CBO

Vendemmia 2018

Recommended Posts

Omega 3-5-6 il fosforo è caduto in disgrazia, acidi grassi polinsaturi essenzia.

Non capisco il tebuconazolo è diventata una moda o un avanzo del grano? Una passata di zolfone un bel polverone casomai una bella passata di bicarbonato e comunque se va avanti così la vendemmia precocizza.

Comunque è vero i marciumi ci sono meno che gli anni scorsi su Reaslingh ma comunque si va al passo non così a razzo a missile come si diceva anche perché non sono così recettive le cantine e comunque il prodotto manca il vino ha smercio. E' vero che le basi spumanti i bianche e gli spumanti sono cose a se specie se spumantizzati con sistemi champenoise in autoclave sono più da massa e necessitano di roba ma questo suplus non lo vedo. Sui neri magari le cose cambiano a il mercato ha sete. Prezzi della materia prima non motivata dal mercato forse su glera è un'altra cosa.

Centro CultivarSé, una rimanenza...il tebuconazolo.

Il bicarbonato lo tengo fine agostoO0

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oggi i periti grandine mi dicevano che in veneto sentivano certi odorini in vigna..e anche la botrite non è difficile da trovare. Sembra che qualcuno cominci a vendemmiare più per problemi di marciumi che per effettiva necessità. Poi ti trovi al bar e tutti han la vigna perfetta.

 

Stanotte partiamo con lo chardonay. Nel pomeriggio faccio un video da smart e poi sentiamo gli odorini.

 

Finito ieri un turno da 8 ore di irrigazione. Il piu' lungo della stagione.

 

Poi prima di mettere il camice bianco ti faccio un altro video dello chardonay gia' fotograto e postato 40 giorni fa c.a. che ho lasciato "scaricare" e che i gemelli su "paghetta" del nonno avevano sistemato. Anche li odorini a go go.

 

Finito lo chardonay se mi caccia giu' una bella pisciata tra mart/merc. p.v. scanno il pg pordenonese arrivato al limite come scrivevo non per gli odorini (l'avrei gia' scannato fidati babo o non babo. 90 minuti dallo scarico in tramaggia e il babo te lo porto a mo di pg trapanese) ma per la struttura del grappolo che sta cedendo. Se vendemmiasi a mano lo lascerei li altri 15 giorni. Con la macchina dovrei mandare gli indiani a passare il sottofila con l'aspirapolvere. Troppo materiale. Forse ho defogliato una volta in piu' forse. Da capire il perche' di questo cedimento repentino.

 

Gli odorini li senti dove o han saltato il 2* trattamento per la tignoletta (visto il meteo diversi tecnici non lo hanno inserito e soprattutto dove fanno turni lunghi di acqua essendo vincolati dal consorzio e non gli faccio una colpa. Distribuire 9 litri in 3 turni e distribuirne in una volta solo fa una grandissima differenza perche' pompi l'acino a dismisura e su un grappolo spargolo come il glera se si rompe un acino non e' un grosso problema se lo rompi su un pg in cui gli acini premono tra di loro rotto uno ti fregli l'intero racimolo per contatto.

 

Chiedo per caso i tuoi ispettori erano bresciani con un suvetto bianco?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stanotte partiamo con lo chardonay. Nel pomeriggio faccio un video da smart e poi sentiamo gli odorini.

 

Finito ieri un turno da 8 ore di irrigazione. Il piu' lungo della stagione.

 

Poi prima di mettere il camice bianco ti faccio un altro video dello chardonay gia' fotograto e postato 40 giorni fa c.a. che ho lasciato "scaricare" e che i gemelli su "paghetta" del nonno avevano sistemato. Anche li odorini a go go.

 

Finito lo chardonay se mi caccia giu' una bella pisciata tra mart/merc. p.v. scanno il pg pordenonese arrivato al limite come scrivevo non per gli odorini (l'avrei gia' scannato fidati babo o non babo. 90 minuti dallo scarico in tramaggia e il babo te lo porto a mo di pg trapanese) ma per la struttura del grappolo che sta cedendo. Se vendemmiasi a mano lo lascerei li altri 15 giorni. Con la macchina dovrei mandare gli indiani a passare il sottofila con l'aspirapolvere. Troppo materiale. Forse ho defogliato una volta in piu' forse. Da capire il perche' di questo cedimento repentino.

 

Gli odorini li senti dove o han saltato il 2* trattamento per la tignoletta (visto il meteo diversi tecnici non lo hanno inserito e soprattutto dove fanno turni lunghi di acqua essendo vincolati dal consorzio e non gli faccio una colpa. Distribuire 9 litri in 3 turni e distribuirne in una volta solo fa una grandissima differenza perche' pompi l'acino a dismisura e su un grappolo spargolo come il glera se si rompe un acino non e' un grosso problema se lo rompi su un pg in cui gli acini premono tra di loro rotto uno ti fregli l'intero racimolo per contatto.

 

Chiedo per caso i tuoi ispettori erano bresciani con un suvetto bianco?

......passato in vigna....confermo CBO. ...chi ha saltato un volo......ha odori. ..io fatto 4 insetticidi Vertimec erio fide e i tre voli.....la no Fly zone ha funzionato:asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sotto ormai è un twisth non una danza prima i bianchi acetogeni e poi ad uno ad uno i rossi base, chardonnay e poi un primis pinot nero da torchione. Gli altri vediamo ma arrivano dietro non si fermano ormai le temperature ribassate favoriscono la fotosintesi e la traslocazione quindi le piante volano per cui arrivaranno i moscati precoci e i primi neri. C'è fame di uva qui altro che suplus.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Colleghi ho un filmino ose da caricare.

 

Come si fa?

 

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Colleghi ho un filmino ose da caricare.

 

Come si fa?

 

Grazie

La più semplice è se hai canale YouTube, lo carichi poi copi e attacchi link.

ma io sono tutto tranne un mago di pc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Canale youtube :cheazz:

 

Appena becco uno degli eredi faccio fare a loro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stanotte partiamo con lo chardonay. Nel pomeriggio faccio un video da smart e poi sentiamo gli odorini.

 

Finito ieri un turno da 8 ore di irrigazione. Il piu' lungo della stagione.

 

Poi prima di mettere il camice bianco ti faccio un altro video dello chardonay gia' fotograto e postato 40 giorni fa c.a. che ho lasciato "scaricare" e che i gemelli su "paghetta" del nonno avevano sistemato. Anche li odorini a go go.

 

Finito lo chardonay se mi caccia giu' una bella pisciata tra mart/merc. p.v. scanno il pg pordenonese arrivato al limite come scrivevo non per gli odorini (l'avrei gia' scannato fidati babo o non babo. 90 minuti dallo scarico in tramaggia e il babo te lo porto a mo di pg trapanese) ma per la struttura del grappolo che sta cedendo. Se vendemmiasi a mano lo lascerei li altri 15 giorni. Con la macchina dovrei mandare gli indiani a passare il sottofila con l'aspirapolvere. Troppo materiale. Forse ho defogliato una volta in piu' forse. Da capire il perche' di questo cedimento repentino.

 

Gli odorini li senti dove o han saltato il 2* trattamento per la tignoletta (visto il meteo diversi tecnici non lo hanno inserito e soprattutto dove fanno turni lunghi di acqua essendo vincolati dal consorzio e non gli faccio una colpa. Distribuire 9 litri in 3 turni e distribuirne in una volta solo fa una grandissima differenza perche' pompi l'acino a dismisura e su un grappolo spargolo come il glera se si rompe un acino non e' un grosso problema se lo rompi su un pg in cui gli acini premono tra di loro rotto uno ti fregli l'intero racimolo per contatto.

 

Chiedo per caso i tuoi ispettori erano bresciani con un suvetto bianco?

 

Avevano il suv bianco ma non erano bresciani. Non so il perché e il per come, fatto sta che anche quest'anno non son pentito di aver speso quei 50 euro/ha in più di trattamenti. Secondo trattamento intendi per la terza generazione?

Edited by alefriuli

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok. Primo test delle presse è andato, mio fratello era fiducioso io molto meno avevo messo uno dei gemelli a fare da vedette per controllare che non si fossero perdite :clapclap:

Stanotte ho dovuto comunque chiamare il maggiore degli eredi per ordinare un block immediato perchè le presse non ci stavano dietro :grrr::ahah: . Zio canarino ti dico che mi devi chiamare per dirmi quando partono le prime vasche in modo da calcolare i tempi e stai li a smanettarti con la morosa in cantiere :muro::grrr::grrr: La fi.a in sto periodo deve andare in dimenticatoio o bisogna essere lepri :clapclap:

 

Poco meno di 2350 qli al primo colpo. Chardonay: 17.1/17.3 ph 3.25/3.27 resa/ettaro: 184/187 ql

 

4 bestie in notturna a cui si è aggiunta quella del confinante che stamattina ha iniziato il pg, sottolineo pg (mi dicono che non superava i 2.4 perchè non si staccava, io avrò il problema contrario :perfido:). Uno dei trattoristi è andato a chiedere ai ragazzi che ora eravamo partiti :2funny: si è spaventato per il cantiere forse? :asd:

 

Mi stanno caricando i video. Questo il primo, ce n'è un secondo più lungo

 

 

Or ora tornando dal pordenonese (zona cantina ha pisciato bene :)) ho incrociato diversi carri/vasche ...

 

Non siamo dei marziani quindi.

 

 

ps. Ale: il trattamento di luglio molti non lo hanno fatto fare :cheazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ok. Primo test delle presse è andato, mio fratello era fiducioso io molto meno avevo messo uno dei gemelli a fare da vedette per controllare che non si fossero perdite :clapclap:

Stanotte ho dovuto comunque chiamare il maggiore degli eredi per ordinare un block immediato perchè le presse non ci stavano dietro :grrr::ahah: . Zio canarino ti dico che mi devi chiamare per dirmi quando partono le prime vasche in modo da calcolare i tempi e stai li a smanettarti con la morosa in cantiere :muro::grrr::grrr: La fi.a in sto periodo deve andare in dimenticatoio o bisogna essere lepri :clapclap:

 

Poco meno di 2350 qli al primo colpo. Chardonay: 17.1/17.3 ph 3.25/3.27 resa/ettaro: 184/187 ql

 

4 bestie in notturna a cui si è aggiunta quella del confinante che stamattina ha iniziato il pg, sottolineo pg (mi dicono che non superava i 2.4 perchè non si staccava, io avrò il problema contrario :perfido:). Uno dei trattoristi è andato a chiedere ai ragazzi che ora eravamo partiti :2funny: si è spaventato per il cantiere forse? :asd:

 

Mi stanno caricando i video. Questo il primo, ce n'è un secondo più lungo

 

 

Or ora tornando dal pordenonese (zona cantina ha pisciato bene :)) ho incrociato diversi carri/vasche ...

 

Non siamo dei marziani quindi.

 

 

ps. Ale: il trattamento di luglio molti non lo hanno fatto fare :cheazz:

 

Prende forma quel che mi è stato riferito quindi: annata buona ma nulla di stratosferico. L'enologo si lamenta delle uve bianche. Non trova né grado, né acidità né ph dalle prove fatte in mezzo friuli. Spera che da noi sia meglio, soprattutto acidità e ph. Boh, ci capisco poco di queste cose.

Cosa vuol dire "molti non lo hanno fatto fare"????? Caxxo mi frega del tecnico, uno avrà la capacità sufficiente a decider da solo se farlo o no (e la risposta é SEMPRE "si") o deve chiamare il tecnico anche per andare a pisciare??

Perché un po' va bene, non siamo tutti agronomi (in azienda da noi non c'è nemmeno uno straccio di perito agrario..per dire...), però qua siamo all'ABC. Mah.

Qua piove che dio la manda, ovviamente un giorno dopo la fine del turno irriguo (terza volta quest'anno, maledizione, ma sui sassi non puoi rischiare, ti si schianta la pianta). Alla luce di tutto ciò, vedrò quando partire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
non capisco il secondo video...:cheazz:

 

Divagazione collega pura divagazione

Share this post


Link to post
Share on other sites
Prende forma quel che mi è stato riferito quindi: annata buona ma nulla di stratosferico. L'enologo si lamenta delle uve bianche. Non trova né grado, né acidità né ph dalle prove fatte in mezzo friuli. Spera che da noi sia meglio, soprattutto acidità e ph. Boh, ci capisco poco di queste cose.

Cosa vuol dire "molti non lo hanno fatto fare"????? Caxxo mi frega del tecnico, uno avrà la capacità sufficiente a decider da solo se farlo o no (e la risposta é SEMPRE "si") o deve chiamare il tecnico anche per andare a pisciare??

Perché un po' va bene, non siamo tutti agronomi (in azienda da noi non c'è nemmeno uno straccio di perito agrario..per dire...), però qua siamo all'ABC. Mah.

Qua piove che dio la manda, ovviamente un giorno dopo la fine del turno irriguo (terza volta quest'anno, maledizione, ma sui sassi non puoi rischiare, ti si schianta la pianta). Alla luce di tutto ciò, vedrò quando partire.

 

Scusa ale ma su un sesto da 2.95×1 180 e passa ql/ha senza la perdite te par poco? Parliamo di chardonay. Dammi un sesto da 2.70 e poi mi dai il numero del tuo tecnico che gli chiedo quanti chardonnay da 235/240 ql/ha a visto in vita sua ...:)

 

Forse ce l'ho io :asd: nel vigneto dei gemelli. Prossimo video poi mi dici.

 

Per il resto ci sono colleghi che non sanno e non mi stupisco. Se pago un tecnico mi auguro che faccia il suo dovere. Lo so che non occorre essere agronomi e le cose basi vanno di esperienza ma ci sono colleghi che non sono i primi e devono ancora maturare la seconda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusa ale ma su un sesto da 2.95×1 180 e passa ql/ha senza la perdite te par poco? Parliamo di chardonay. Dammi un sesto da 2.70 e poi mi dai il numero del tuo tecnico che gli chiedo quanti chardonnay da 235/240 ql/ha a visto in vita sua ...:)

 

Forse ce l'ho io :asd: nel vigneto dei gemelli. Prossimo video poi mi dici.

 

Per il resto ci sono colleghi che non sanno e non mi stupisco. Se pago un tecnico mi auguro che faccia il suo dovere. Lo so che non occorre essere agronomi e le cose basi vanno di esperienza ma ci sono colleghi che non sono i primi e devono ancora maturare la seconda.

 

Guarda, io io non conosco la tua zona, nella mia azienda le tue produzioni me le sogno, ma, da quel che so, lo chardonnay non produce meno (sempre così dicono, io ero piccolo quando é stato estirpato) del grigio e, sempre da quel che mi raccontano, ormai i 180q.li/ha sono lo standard. Anzi, per molti il problema é smaltire il supero. Dopodiché io non giro tanti vigneti come te, quindi do per buono quel che si narra. In più, visto che é un'annata super a detta di tutti i contadini come me, allora i 180 son davvero la base...

O forse é il caso di spararle meno grosse?

Comunque, ti ripeto, complimenti: io faccio le capriole quando vedo i 180 nei miei vigneti (rarissimi casi). Concordo sul fatto che se pago un tecnico mi aspetto che sappia le basi. Se poi mi dici che sono alla prima vendemmia allora li capisco. Il tecnico é da gogna in piazza però. Io non ho un tecnico, sbaglio a gratis!:clapclap:

Son polemico perché mio papà mi rinfaccia sempre che per colpa di questo o quello non riusciamo a fare i millemila quintali che DICE DI FARE anche l'ultimo pirla al primo anno di vendemmia, capisci lo sfogo.:)

Piuttosto: voi cosa dite della qualita delle uve di quest'anno? Cosi, per curiosità mia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guarda, io io non conosco la tua zona, nella mia azienda le tue produzioni me le sogno, ma, da quel che so, lo chardonnay non produce meno (sempre così dicono, io ero piccolo quando é stato estirpato) del grigio e, sempre da quel che mi raccontano, ormai i 180q.li/ha sono lo standard. Anzi, per molti il problema é smaltire il supero. Dopodiché io non giro tanti vigneti come te, quindi do per buono quel che si narra. In più, visto che é un'annata super a detta di tutti i contadini come me, allora i 180 son davvero la base...

O forse é il caso di spararle meno grosse?

Comunque, ti ripeto, complimenti: io faccio le capriole quando vedo i 180 nei miei vigneti (rarissimi casi). Concordo sul fatto che se pago un tecnico mi aspetto che sappia le basi. Se poi mi dici che sono alla prima vendemmia allora li capisco. Il tecnico é da gogna in piazza però. Io non ho un tecnico, sbaglio a gratis!:clapclap:

Son polemico perché mio papà mi rinfaccia sempre che per colpa di questo o quello non riusciamo a fare i millemila quintali che DICE DI FARE anche l'ultimo pirla al primo anno di vendemmia, capisci lo sfogo.:)

Piuttosto: voi cosa dite della qualita delle uve di quest'anno? Cosi, per curiosità mia.

Se è sano e non è di collina sparata, quelle produzioni li le fa anche più largo se è collina secca in annate buone a 180 q ci arriva, noi abbiamo la disgrazia di vigenti decimati da decenni di micoplasmi Fd e Ln ma lo chardonnay lo fai sempre poi chiaro farlo per base spumante e farlo più avanti e lavorarlo in rosso o in uvaggi aumenta qualcosa, il primo aumenta per acqua il secondo in sostanza. Però lo chardonnay è il mascherone per mascherare le magagne delle altre uve, solitamente quelli che fanno poco pinot tagliano allegri di chardonnay poi sembra che ne fanno poco e perché troppo precoce bla bla bla... io mi fermo a qualche metro dalla cantina e non è come il mais che basta la pesata, queste uve devono andare oltre il babo°e se pompi in un senso o nell'altro te ne accorgi dalle analisi specie se serve a te. Se uno fa vini piuttosto da massa e rossi allora può spingere e portare direttamente il mosto cotto al sole concentra gli zuccheri e perde acqua. Da me la questione del surplus non sanno neppure cosè e se vedo certi numeri quintalate non è di vigna ma è di cisterna. Chiaro vitigni più produttivi messi in zone fertili o cullate sono macchinette ma ripeto non è mais, solo la pesa non mi sembra un buon parametro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giustamente io parlo di quello raccolto a mano tradizionalmente a mano anche perché le conformazioni della collina non è troppo da macchina e più in basso i pezzi non sono regolari. C'è da calcolare il raspo e mediare fra alta collina e medio-bassa fine pianura.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ok. Primo test delle presse è andato, mio fratello era fiducioso io molto meno avevo messo uno dei gemelli a fare da vedette per controllare che non si fossero perdite :clapclap:

Stanotte ho dovuto comunque chiamare il maggiore degli eredi per ordinare un block immediato perchè le presse non ci stavano dietro :grrr::ahah: . Zio canarino ti dico che mi devi chiamare per dirmi quando partono le prime vasche in modo da calcolare i tempi e stai li a smanettarti con la morosa in cantiere :muro::grrr::grrr: La fi.a in sto periodo deve andare in dimenticatoio o bisogna essere lepri :clapclap:

 

Poco meno di 2350 qli al primo colpo. Chardonay: 17.1/17.3 ph 3.25/3.27 resa/ettaro: 184/187 ql

 

4 bestie in notturna a cui si è aggiunta quella del confinante che stamattina ha iniziato il pg, sottolineo pg (mi dicono che non superava i 2.4 perchè non si staccava, io avrò il problema contrario :perfido:). Uno dei trattoristi è andato a chiedere ai ragazzi che ora eravamo partiti :2funny: si è spaventato per il cantiere forse? :asd:

 

Mi stanno caricando i video. Questo il primo, ce n'è un secondo più lungo

 

 

Or ora tornando dal pordenonese (zona cantina ha pisciato bene :)) ho incrociato diversi carri/vasche ...

 

Non siamo dei marziani quindi.

 

 

ps. Ale: il trattamento di luglio molti non lo hanno fatto fare :cheazz:

 

Nulla da dire bellissima anche solo le piante vegetazione stupenda niente da dire quelle produzioni lì sono motivate ma fin troppo presto acidità fin troppa ma a che vino va? A parità se si arrivava sul 18° brix (credo che usate il brix anche voi) quanta roba veniva fuori?

Noi in alta collina non abbiamo una roba così i nostri sono più serrati cotti per il pendio più grossi e grappoli più giallognoli, la differenza ambientale è tanta. Zone fresche è abissale est ovest sembra la Spagna e la Francia. Forse ho capito perché quest'anno si aspetta e si parte a rate ... il peso e gli zuccheri. Troppa acqua e acidità uva da riempire in collina non è un bel fare, specie se si continua con certe tradizioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se è sano e non è di collina sparata, quelle produzioni li le fa anche più largo se è collina secca in annate buone a 180 q ci arriva, noi abbiamo la disgrazia di vigenti decimati da decenni di micoplasmi Fd e Ln ma lo chardonnay lo fai sempre poi chiaro farlo per base spumante e farlo più avanti e lavorarlo in rosso o in uvaggi aumenta qualcosa, il primo aumenta per acqua il secondo in sostanza. Però lo chardonnay è il mascherone per mascherare le magagne delle altre uve, solitamente quelli che fanno poco pinot tagliano allegri di chardonnay poi sembra che ne fanno poco e perché troppo precoce bla bla bla... io mi fermo a qualche metro dalla cantina e non è come il mais che basta la pesata, queste uve devono andare oltre il babo°e se pompi in un senso o nell'altro te ne accorgi dalle analisi specie se serve a te. Se uno fa vini piuttosto da massa e rossi allora può spingere e portare direttamente il mosto cotto al sole concentra gli zuccheri e perde acqua. Da me la questione del surplus non sanno neppure cosè e se vedo certi numeri quintalate non è di vigna ma è di cisterna. Chiaro vitigni più produttivi messi in zone fertili o cullate sono macchinette ma ripeto non è mais, solo la pesa non mi sembra un buon parametro.

 

A questo punto decidetevi: 180 q.li per 3000 piante/ettaro di chardonnay di pianura sono tanti? Pochi? É normale produzione? Io come media aziendale su pinot grigio non c'arrivo. Ho qualche appezzamento che li fa (a volte li supera), ma onestamente per me è un risultato eccellente. Se quest'anno doveva esserci tanta uva, i 200 non mi sarebbero sembrati un'eresia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nulla da dire bellissima anche solo le piante vegetazione stupenda niente da dire quelle produzioni lì sono motivate ma fin troppo presto acidità fin troppa ma a che vino va? A parità se si arrivava sul 18° brix (credo che usate il brix anche voi) quanta roba veniva fuori?

Noi in alta collina non abbiamo una roba così i nostri sono più serrati cotti per il pendio più grossi e grappoli più giallognoli, la differenza ambientale è tanta. Zone fresche è abissale est ovest sembra la Spagna e la Francia. Forse ho capito perché quest'anno si aspetta e si parte a rate ... il peso e gli zuccheri. Troppa acqua e acidità uva da riempire in collina non è un bel fare, specie se si continua con certe tradizioni.

 

Anche la mia cantina predilige l'acidita' rispetto al grado (parlo di bianchi). I dati di CBO mi sembrano buoni. Non é annata di gradi questa, perlomeno in Friuli e quindi, forse, anche in Veneto. Le prove sul pinot grigio sono poco esaltanti. Poco grado e poca acidità nei campioni rilevati fin'ora. Il 16 campionano la mia, vedremo..ad ogni modo son fiducioso. I vecchi dicevano che finché ci sarà acqua nei canali ci sarà sempre vino...:2funny:

Share this post


Link to post
Share on other sites
A questo punto decidetevi: 180 q.li per 3000 piante/ettaro di chardonnay di pianura sono tanti? Pochi? É normale produzione? Io come media aziendale su pinot grigio non c'arrivo. Ho qualche appezzamento che li fa (a volte li supera), ma onestamente per me è un risultato eccellente. Se quest'anno doveva esserci tanta uva, i 200 non mi sarebbero sembrati un'eresia.

Per farli li fa ma appunto adesso l'hai detto, in pianura da bianco fermo o da spumante? I nostri sono in collina asciutta ma su mortmorillonite un'argilla limosa, in OtrePo zona calda versanti ovest e sud non ci arrivano a 3000 piante perché ci sono le zoppe poi da spumante e da taglio. Non abbiamo raccoglitori adesso perché fanno le basi poi a poco a poco si fanno tutti gli chardonnay ma alternati ai Reaslingh italico e renano e i pinot neri e bianchi da spumante e vini frizzanti con il piacentino perché sei a cavallo di due regioni. Poi partono i moscati spumante e fermi e via così a progredire da ovest ad est poi cortese e Gavi.... a cavallo di tre regioni. per questo dipende dove sei! Zona fredda vocata e pianura è giusto fare 200 q strano che non fa acidità, dovrebbe fare zuccheri, gallico e pigmenti se no ne farebbe di più. Chiaro che se lasci in pianta con temperature fresche aumenta il grado e si ridurrebbero gli acidi però andrebbe fuori dai parametri della moderna spumantizzazione e la questione pigmenti ac. gallici e tannini andrebbe fuori anche per il colore.

Voi vendemmiate a macchina noi poca cosa quasi tutto a mano, sta aumentando l'uso delle vendemmiatrici trainate ma io le ho viste solo di sfuggita sull'alessandrino, in OltrePo chi ha tentato le ha messe su internet da rivendere non attacca troppo in zona anche perché è una delle zone d'Italia dove il vigneto si è ridotto. Figuriamoci quest'anno con i trattamenti coi prezzi e con i problemi alle cantine degli anni passati.... in pratica come se fosse passato un tornado, anni di problemi.

Io mi chiedo ma se fino a 10 anni fa il pinot grigio era il mostro nell'armadio, questo boom da cosa è motivato dall'igp venezie? Era il vitigno del Dio minore.

Comunque io non sono del partito dei vitigni internazionali però in queste condizioni di sfacello tra pochi anni chi fa vite varcherà l'Oglio già adesso gli enologi scappano ma qua ai confini la situazione è traballante, tre provincie tre perché e tre rogne. Da settembre vediamo se rinascerà il Lambruscone rosè se no restiamo all'albero dei bottiglioni... non degli zoccoli ma sempre in quell'epoca, innovazione poca a passo di formica.

Tutti i trattamenti di quest'anno, uve al ribasso non vedo un bel saldo attivo e temo i pagamenti a dimissioni da Papa!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non che la zona del Lambrusco in collina spicchi per meccanizzazione ma sicuramente c'è un abisso seppur i tradizionalisti non mancano, chi fa rosè non vuole la macchina però.... 100 culi 100 crape e 200 gambe da mettere d'accordo è come prevedere i terremoti. Gli enologi sono tra le star, Nostradamus e gli Alchimisti, ogniuno ha la sua ricetta e i suoi ingredienti segreti a cui deve far capo un vino tale da rappresentare la Pietra Filosofale del buon bere .... io sono astemio e non bevo neppure se posso l'acqua in bottiglia per cui non ho nessun assaggiatore di fiducia il sommelier o il gurù, mi accontento dell'acqua del Sindaco mi fido solo delle analisi chimiche e fisiche, micotossine ed isotopi compresi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispondo ad entrambi.

 

Io qualche impianto lo realizzo per terzi e la tendenza al netto dei premi di ristrutturazione e' per l'infittimento.

 

Sullo chardonay chi vuol fare produzione parte da 2.80 in giu'. I conti son presto fatti: per fare 180 a macchina devi avere almeno 200 qli in pianta: 200ql/200gr/30grappoli= 3300 ceppi. Il mio chardonay piu' maturo (2003) e' un 3 mt ma lo poto a sylvoz. Quelli piu' recenti sempre 3 mt (quello del 2016 e' un 2.90 per questione di spazio) potati a doppio capovolto.

La resa a disciplinare e' di 162 ql/ha supero compreso.

 

Over significa infittire. Quello se avete visto e' un doppio capovolto cosa piuttosto singolare per l'area di Fossalta. Ha sorpreso anche me vista che e' un area ad alta meccanizzazione. Probabilmente in questa annata con un sylvoz a 2 capi a frutti avremmo avuto piu' grappoli meno pesanti visto il clone e avremo recuperato altri 10/15 ql lordi. Il vigneto non e' nostro. Ci siamo limitati ad acquistare il materiale e a seguire la gestione fatta da un collega locale per conto della proprieta'.

 

Prima di vendemmiare il nostro chardonay, colpito da un po' di grandine a inizio giugno, faccio un video e giudicate voi. Dalle pesate e dopo i 25 ml di ieri dico che i 162 ql/ha del disciplinare sono solo una parte.

 

Materiale da taglio scrivevo ovvero base spumante. Valori di babo a 17 con ph intorno ai 3.25 sono molto buoni per lo scopo anche senza indossare il camice bianco.

 

Un ultima cosa: nel 2017 questo vigneto ha realizzato meno di 145 ql/ha con valori completamente sballati causa l'asciutta a cui era stato lasciato per non so quale motivo (forse dal video non si vede ma anche la pezzatura dei capi a frutto ne ha risentito). Tant'e' che a fronte di un prezzo di acquisto il collega pure lui del coneglianese ha bisticciato con la proprieta' :perfido: Quest'anno invece e' stato irrigato a gettone e infatti se guardate i video vedrete pero fresca di fioritura partita dalle apicale e scesa fino a colpire le femminelle della fascia grappolo. In un altro post scrivevo che il gettone e' il sistema che piu' si avvicina alle pisciate del 3* socio. Sottolineavo pero' che bisogna avere vigneti sani. Questo era un vigneto perfetto fino al 16/18luglio ultimo trattamento (solferata il 22) poi il gettone e certe temperature ha fatto il suo. I tempi di insorgenza della pero sono stati rapidissimi anche se mi hanno insegnato che tra i 28/30* si blocca tutto da solo. Il prossimo anno se la proprieta' accetta un contratto di acquisto triennale realizzo a mie spese un impianto di subirrigazione. Ho tubo da smaltire per conto di un rivenditore :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qua non vuole piovere. Anche ieri 3mm. Ho alcuni vigneti a pinot grigio in asciutta che iniziano a preoccuparmi. L'alternativa é o anticipare la vendemmia o attaccare la botte del liquame e perdere 3 o 4 giornate a correre come un deficiente. Cosa faccio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Qua non vuole piovere. Anche ieri 3mm. Ho alcuni vigneti a pinot grigio in asciutta che iniziano a preoccuparmi. L'alternativa é o anticipare la vendemmia o attaccare la botte del liquame e perdere 3 o 4 giornate a correre come un deficiente. Cosa faccio?

 

Qua 53mm. Nel dubbio io il 18 comincio le piccole che farò a mano. Con le temperature previste, credo che la maturazione accellererà ulteriormente. Pensare che da me oltre i 30 mm. é tutta acqua sprecata. Sarà che come bagna il socio non ce n'è, ma io resto convinto che arrangiarsi è la cosa migliore. Se ce la fai io un colpetto d'acqua glielo darei. Fa bene alla qualità e al peso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Difatti noi abbiano doppio capovolto e guyot in zone favorite fai i 200q in raspo ma perdi gradi e allora o lo lasci maturare o lo usi da taglio, in collina bisogna correre, col meteo attuale matura ogni mezza giornata, basta un calo di temperature che riparte. I reaslingh reggono lo chardonnay corre solo che i reaslingh sono amati dai marciumi acidi e tutti hanno la tendenza a raccoglierli presto .... e per questo tagliano allegri con chardonnay anche maturo assai. Da non non ci sono le condizioni dell'est è più caldo forse in collina ci sono terreni più fini ma i vigneti non sono gestiti come in Veneto sono tradizionalisti difficile andare a trattative, voi siete innovatori. Difatti si vede come la viticoltura si stia sgretolando si salva solo l'alessandrino dopo è sera.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...