Jump to content
DjRudy

Agricamp 2019 16 marzo

Recommended Posts

Molto interessante!

6MRtF8.jpg

Ho deciso di saltare Savigliano, per essere presente domani qui, oltre a me ci saranno anche altri del Forum come Catpower, Tonytorri e altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella manifestazione, ben organizzata e tanta roba presente! 7 cantieri di semina, terreno medio impasto perfettamente in tempera, passato con vibro, quindi qualsiasi seminatrice avrebbe seminato bene li. Comunque ho visto dal vero la Chrono che come la Tempo ha il "problema" che in fondo alla testata se si rallenta troppo velocemente la distanza di semina cala e invece che a 17 o 18 l'ultimo metro lo semina a 10 o anche meno, cosa che si risolve rallentando con più dolcezza per dare tempo ai gps o al radar di non avere errori di velocità.

Tra le italiane "normali" mi è piaciuta molto la sfoggia, perchè anche se interfila variabile ha gli elementi molto vicini al trattore, bella la Mascar per leggerezza e buone rifiniture ma elemento di semina distante come una monosem.

Alla fine delle prove breve intervento del Prof. Sartori che sull'agricoltura di precisione ha sottolineato il fatto che: rateo variabile ha senso se si fa tutto il pacchetto, compresa concimazione variabile e mappe di produzione, altrimenti ha ben poco senso prendere una seminatrice elettrica, quindi è roba o per terzisti o per grosse aziende agricole c'è poco da fare.

Ho fatto anche video delle macchine a lavoro, appena ho tempo lo carico.

A pranzo bella tavolata con Gibo, Catpower, Luca4x4, Tonytorri, gallo 88, AndreaTerratech, ci siamo proprio divertiti!

Appena arrivato 4 chiacchere con il Samurai (Mantovani Loris) con cui è sempre un piacere confrontarsi, vista l'elevata professionalità di questo terzista!

 

 

20190316_085942.jpg

20190316_085955.jpg

20190316_090001.jpg

20190316_090009.jpg

20190316_090017.jpg

20190316_090022.jpg

20190316_090025.jpg

20190316_090031.jpg

20190316_090049.jpg

20190316_090711.jpg

20190316_090722.jpg

20190316_090809.jpg

20190316_090824.jpg

20190316_091501.jpg

20190316_091512.jpg

20190316_091538.jpg

20190316_091543.jpg

20190316_091548.jpg

20190316_091554.jpg

20190316_091612.jpg

20190316_091618.jpg

20190316_091623.jpg

20190316_091631.jpg

20190316_091638.jpg

20190316_091643.jpg

20190316_091659.jpg

20190316_091711.jpg

20190316_091721.jpg

20190316_091745.jpg

20190316_091752.jpg

20190316_091802.jpg

20190316_091809.jpg

20190316_092013.jpg

20190316_094317.jpg

20190316_094319.jpg

20190316_094830.jpg

20190316_100318.jpg

20190316_103003.jpg

20190316_104034.jpg

20190316_105030.jpg

20190316_112227.jpg

20190316_112246.jpg

20190316_112409.jpg

20190316_112549.jpg

20190316_114339.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella manifestazione e giornata positiva, parecchie macchine sia statiche che in campo. Meritavano forse superfici maggiori per le dimostrazioni ma va bene

Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Confermo quanto scritto da DJ..

Il cambiamento climatico ha offerto condizioni meteo ottimali ieri.. però negli anni addietro quando ho seminato mais verso il 10 marzo poi ogni giorno si andava a smuovere il terreno con le mani per controllare le nascite.. un anno nasceva tutto rosso.. l anno dopo tutto giallo.. si dava la colpa al diserbo di pré emergenza, al fosforo, alle streghe... Ritorno a seminare mais a fine marzo/ aprile, in 5 giorni nasce e zero problemi... Mah???

Agri Camp non è finita ieri.. per la fiera di settembre di Fiesso umbertiano si pubblicheranno pesate dei mais seminati ieri, e forse ci sarà pure il chicco di oro da assegnare al più virtuoso, visto che la competizione è aperta anche agli agricoltori locali...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inoltre, per chiudere il cerchio, pare che l'appuntamento sia rinnovato per settembre, quando effettueranno la raccolta delle parcella seminate con le varie seminatrici.

 

Sarà molto interessante vedere il risultato finale.

 

Complimenti agli organizzatori per aver ideato questo campo prove, sperando che sia solo il primo.

 

In ultimo, fa sempre piacere ritrovarsi a mangiare qualcosa.

 

@Catpower, mi hai anticipato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho notato ad agricamp la tendenza dei costruttori ad organizzarsi in gruppi che offrono full line di prodotti.. ( John Deere lo fa da decenni, ma potrei citare Arbos , Kubota etc) alla fine la agricoltore sceglierà un gruppo, abbracciando i suoi prodotti, il service, etc.. voi forumisti lo trovate giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho notato ad agricamp la tendenza dei costruttori ad organizzarsi in gruppi che offrono full line di prodotti.. ( John Deere lo fa da decenni, ma potrei citare Arbos , Kubota etc) alla fine la agricoltore sceglierà un gruppo, abbracciando i suoi prodotti, il service, etc.. voi forumisti lo trovate giusto?
Secondo me non è giusto, organizzandosi in gruppo c'è meno concorrenza tra loro e fanno cartello sul prezzo finale. Infatti da 10 anni a questa parte i mezzi agricoli sono tutti lievitati di prezzo.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parlavo stamattina con un amico presente ad agricamp.. il rateo variabile, mappature, GPS con rtk, attrezzi isobus, consentono di risparmiare soldi di manodopera, gasolio, mezzi tecnici, etc All agricoltore che si è mangiato in anticipo questi soldi perché li ha spesi in GPS, seminatrici e spandiconcimi di ultima generazione, etc. Siete dello stesso pensiero??

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Parlavo stamattina con un amico presente ad agricamp.. il rateo variabile, mappature, GPS con rtk, attrezzi isobus, consentono di risparmiare soldi di manodopera, gasolio, mezzi tecnici, etc All agricoltore che si è mangiato in anticipo questi soldi perché li ha spesi in GPS, seminatrici e spandiconcimi di ultima generazione, etc. Siete dello stesso pensiero??
Non ne sono convinto, diciamo che quello che risparmi è una minima parte e serve ad ammortizzare l'abbonamento annuale.

Se aiuta a fare cose che prima non eri in grado ben venga però, per esempio puoi mettere sulla seminatrice uno che non ha mai seminato e va ugualmente e poi si riescono a fare più ore in una giornata

Fai le mappe che prima non facevi...etc...

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisognerebbe avere in mano dati certi, che dicano quanto risparmio c'è realmente. Poi capire quanto costa aggiornarsi con queste tecnologie. Da qui, si può fare un'analisi costi-benefici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Negli stati uniti si parlo di guadagno ettaro di 80-100€. Dalle informazioni in mio possesso ci vogliono circa 30000 euro per fare Agricoltura di precisione. Attualmente per la mia realtà (100 ha mais orzo soia) straquoto Cat power

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Negli stati uniti si parlo di guadagno ettaro di 80-100€. Dalle informazioni in mio possesso ci vogliono circa 30000 euro per fare Agricoltura di precisione. Attualmente per la mia realtà (100 ha mais orzo soia) straquoto Cat power

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk


Sono curioso di sapere come fanno a risparmiare 100 euro ettaro

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sono curioso di sapere come fanno a risparmiare 100 euro ettaro

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

Non pagano l'operaio

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non pagano l'operaio

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

gli mettono su la moglie o il figliolo

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti,Dj per le foto,sono tante quindi come sempre hai fatto un ottimo lavoro!

La trasmissione elettrica leggendo anche la discussione sulle seminatrici di precisione,si capisce che i primi che la snobbano sono gli utilizzatori e quindi questo la dice lunga.

Pero non ho capito,cosa centra la distribuzione elettrica  di una monogerme con le mappature dei campi  e quindi la concimazione variabile secondo la mappa?!

La monogerme o elettrica o meccanica semina gli stessi semi a m/quadro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma con quella elettrica cambi investimenti in continuo...in base alle mappe...mica puoi scendere a cambiare i pignoni...

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che ormai la raccolta delle parcelle seminate con macchine diverse sia avvenuta. Nessuno sa niente dei risultati?

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...