Jump to content

Recommended Posts

Ciao a tutti, ho un Same Italia 30 e recentemente ho sostituito anch'io il filtro e l'olio della sac....

 

Una domanda per Drag: nella foto mi sembra di vedere una derivazione dalla flangia posteriore, come funziona?

La mia è questa: forse se ne era già parlato su un altro forum.

flangiav.jpg

 

P.S. anch'io avevo sostituito gli or dei bracci ma per farlo non aveveo aperto la sac, ho solo sfilato i bracci dall'albero calettato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La derivazione che vedi nella foto è stata fatta utilizzando una presa esistente dalla flangia esterna originale SAME.

In questo modo la pressione all'impianto derivato avviene solamento bloccando i bracci del sollevatore con i relativi problemi al mertinetto di sollevamento che si trova perennemente sotto sforzo.

Pensa che l'anno scorso ho smontato i semiassi posteriori per la sostituzione dei nastri freno e mi sono ritrovato alcuno prigionieri del semiassi strappati dalle loro sedi in quanto servivano a bloccare, attraverso una flangia, i bracci del sollevatore.

La soluzione che hai adottato sul tuo Italia è la migliore in quanto non hai mai i 2 impianti sotto pressione simultaneamente evitando di sforzare gli organi della SAC.

La flangia che utilizzi l'ho trovata a circa 60 euro ma sono ancora in attesa che me la consegnino, appena mi arriva la monto al volo.

Per quanto riguarda la sostituzione delle o-ring,come dici tu, si può eseguire tranquillamente anche senza aprire la SAC ma personalmete ritengo opportuno approfittare del fatto che hai scaricato l'olio e una ripulita dai depositi ed al filtro è consigliata.

 

Ciao, Drag.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah ho capito. Cavolo però ha strappato addirittura i prigionieri..... e in effetti non è prorpio la soluzione + salutare; tra l'altro io ho il libretto uso e manutenzione dell'italia e la Same da proprio la soluzione di vincolare i bracci, non riporta nulla sulla sostituzione della flangia. Ho provato a sentire qualche ricambista ma nessuno sapeva niente in merito.

Per favore quando ti arriva metti qualche foto, giusto per sapere com'è fatta.

 

Cmq se ti può interessare realizzarla è prorpio un cavolata, anche senza attrezzatura da meccanico, io ho ancora i disegni che avevo fatto.

Quando ho cambiato l'olio ho anch'io aperto la sac, ho sostituito anche il filtro e ho approfittato per fare pulizia.. come olio ho usato il 15w40 (su indicazione di un venditore Same) il L.U.M. dell' Italia indica Esso motor oilo 50...

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

La soluzione del vincolare i bracci del sollevatore viene suggerita dalla SAME stessa e riportata nel manuale uso e manutenzione anche dell'Atlanta.

Sembra più un modo di aggirare un problema alla SAC piuttosto che una soluzione ideale, anche se esisteva un kit da installare all'interno del sollevatore per aggiungere una presa idaulica indipendente.

Puoi solamente immaginare la faccia che ho fatto quando, nello smontare i semiassi posteriori, ho trovato alcuni prigionieri spannati.

Per risolvere il problema con il meccanico abbiamo allargato i fori e filettati con un diametro maggiorato.

Appena mi arriva la flangia provvederò ad inviarvi alcune foto, se nel frattempo puoi mettere i disegni della flangia da te realizzata sarebbe interessante un confronto.

 

Ciao, Drag.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve sono nuovo del forum, posseggo un sametto V e lo sto sstemando un pò alla volta con lo scopo di poterlo ussre per piccoli lavoretti, soprattutto spostare carri e trasportare legna. Ho deciso di revisionare la SAC perchè perde olio dai bracci del sollevatore (perde olio anche da altri punti da quando l'ho mosso dopo 20 anni ma comincio un pò alla volta...) ho esaminato il trattore e ho cominciato smontando i due bracci, per smontare il coperchio della SAC però devo smontare la sella, mi sono fermato dopo aver svitato la molla sotto sella e tolto i seger alla boccola che fa da bilanciere, volevo sapere come smontare questa boccola, ho provato a battere ma non esce, sapete come si fa? Mi spice non avere foto ma appena possibile vi documenterò i lavori. Vi ringrazio fin d'ora per il supporto, leggendo questo forum ho imparato molte cose. Grazie

PS.: Ho trovato un venditore di trattori e ricambi che procura diversi pezzi di ricambio anche per il Sametto, è in zona Montebelluna, mi ha procurato lui anelli O/R dei bracci e guarnizione coppa, volevo segnalarvelo perchè vi sento spesso parlare di negozi ricambi su internet.

Ciao a tutti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benvenuto, il problema di quel perno è che con il tempo veniva consumato dai fori (che a loro volta si asolavano) creando dei solchi nel perno stesso. Tali usure rendono difficile poi l'estrazione.

 

Consiglio, lascia perdere, è sufficiente svitare il mollone, poi le due viti sotto al sedile riesci a toglierle tenendole per ultime ed alzando tutto il coperchio man mano che sviti. Io, perlomeno, faccio cosi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Benvenuto, il problema di quel perno è che con il tempo veniva consumato dai fori (che a loro volta si asolavano) creando dei solchi nel perno stesso. Tali usure rendono difficile poi l'estrazione.

 

Consiglio, lascia perdere, è sufficiente svitare il mollone, poi le due viti sotto al sedile riesci a toglierle tenendole per ultime ed alzando tutto il coperchio man mano che sviti. Io, perlomeno, faccio cosi.

 

Grazie del consiglio, non ci avevo proprio pensato, dev'essere proprio bloccato come dici tu, grazie ancora vi terrò aggiornati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora sono riuscito ad aprire la scatola della SAC del Sametto, ho avuto qualche difficoltà perchè quando hanno rifatto l'impianto elettrico hanno pensato bene di passare sopra coi fili in maniera che bloccassero il coperchio. Rimosso il coperchio ho svuotato quello che restava dell'olio al suo interno, ho pulito il filtro col gasolio e adesso mi manca da ripulire l'interno, ho trovato dove vanno inseriti gli O/R dei bracci del sollevatore nell famose boccole. Volevo sapere alcune cose, ho letto che l'olio da mettere è del tipo 80w90, io lavoro nei ricambi per vetture e questo olio (chiamato D90) lo diamo per olio da cambio nelle vetture, va bene per il sollevatore, posso stare tranquillo? Non ci va mica olio idraulico tipo il fiat AP51?

Poi un'altra domanda, aprendo la scatola si è rotta la guarnizione, quando si monta quella nuova bisogna prima bagnarla d'olio o aggiungere pasta rossa? Ultima cosa visto che ho la scatola aperta ci sono altre cose che dovrei controllare o sostituire? Il mio problema sono le perdite di olio, se c'è qualche altro anello o guarnizione da cambiare ditemelo prima di chiudere tutto per cortesia.

Grazie a tutti quelli che avranno le risposte, senza il forum non saprei proprio dove mettere le mani e ciao a tutti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Allora sono riuscito ad aprire la scatola della SAC del Sametto, ho avuto qualche difficoltà perchè quando hanno rifatto l'impianto elettrico hanno pensato bene di passare sopra coi fili in maniera che bloccassero il coperchio. Rimosso il coperchio ho svuotato quello che restava dell'olio al suo interno, ho pulito il filtro col gasolio e adesso mi manca da ripulire l'interno, ho trovato dove vanno inseriti gli O/R dei bracci del sollevatore nell famose boccole. Volevo sapere alcune cose, ho letto che l'olio da mettere è del tipo 80w90, io lavoro nei ricambi per vetture e questo olio (chiamato D90) lo diamo per olio da cambio nelle vetture, va bene per il sollevatore, posso stare tranquillo? Non ci va mica olio idraulico tipo il fiat AP51?

Poi un'altra domanda, aprendo la scatola si è rotta la guarnizione, quando si monta quella nuova bisogna prima bagnarla d'olio o aggiungere pasta rossa? Ultima cosa visto che ho la scatola aperta ci sono altre cose che dovrei controllare o sostituire? Il mio problema sono le perdite di olio, se c'è qualche altro anello o guarnizione da cambiare ditemelo prima di chiudere tutto per cortesia.

Grazie a tutti quelli che avranno le risposte, senza il forum non saprei proprio dove mettere le mani e ciao a tutti!

 

olio di cambio è perfetto, per la guarnizione puoi metterla su così come si trova, se i due piani d'appoggio sono buoni, se sono segnati o grattati per capirci metti un'pò di pasta ma senno non serve....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao m4551mo, io ho l'Italia 30, cito testualmente quanto riportato sul libretto uso e manutenzione in relazione all'olio della sac.:

"usare olio minerale puro non additivato, viscosità SAE 50 se da motore ovvero SAE 90 se da cambio. Quantità lt. 8 circa."

Poi sempre il libretto nella tabella lubrificanti per la sac indica: Esso Motor Oil 50

Per farla breve io ho messo il 15w40, ma penso che l'olio idraulico vada bene.

 

Visto che hai aperto la sac, vedi se è il caso di sostituire anche le tenute del pistone, così poi chiudi tutto e non ci pensi più.... cmq parer mio.....

 

Spero di essere stato d'aiuto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io uso olio da trasmissioni 80-90W ed al momento non ho avuto problemi. Comunque confermo le specifiche gia descritte da Damiano.

 

Concordo anche sulle tenute del pistone, se una volta spento il trattore (oppure acceso con premuto completamente il pedale frizione) il sollevatore con un attrezzo agganciato si abbassa in fretta (in fretta intendo qualche decida di secondi, non un ora) ci sono probabilmente le tenute del pistone da cambiare.

 

Per la guarnizione, personalmente preferisco sporcarla un pò di pasta rossa sul lato che appoggio alla cassa della sac.

Sul tappo di scarico prima di rimontarlo faccio un giro di teflon. Altre zone di perdita olio sono le uscite dei tiranti di comando, lì non sono mai intervenuto quindi non posso dare alcun consiglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, confermo per l'olio 80w90, non ho mai avuto problema nemmeno io

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok allora potrei dare un'occhiata alla tenuta del pisone che solleva il braccio, ci avevo pensato anch'io sinceramente, qualcuno ha già fatto il lavoro e può spiegarmi qualcosa? Intanto ho fatto un pò di foto del sametto in officina, eccole.

 

cimg2017z.jpg

 

cimg2018.jpg

 

cimg2019.jpg

 

Ecco la SAC smontata dove si vede anche il pistone:

 

cimg2025j.jpg

 

Questi pompanti penso siano sempre per il sollevatore, sono conciati così perciò credo che perdano olio di sicuro, qualcuno sa come bisogna farci la manutenzione?

 

cimg2037d.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

M4551mo, i "pompanti" in realtà sono le molle di contrasto del controllo dello sforzo. Sicuramente hanno le cuffie crepate (come in tutte queste macchine con quasi 50 anni sulle spalle) ma la morchia che vedi in esse attaccata proviene dalle tenute dei bracci di sollevamento. Io le lascerei stare, piuttosto controlla accuratamente il serraggio delle biellette (vedi primi messaggi di questa discussione) ed i tiranti del controllo sforzo (quello che entra in sac dal lato destro).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti..

Volevo sapere un paio di cose riguardanti il mio sollevatore del Dorado:

1. è un SAC o no?

2. nella nota tecnica del deplian dava come capacità maxima di portata di 3000Kg. Ora, io nn penso che fossero intesi al gancio, ma visto i 100cv mi aspettavo che almeno 10-12 qli li portasse con una relativa tranquillita, mentreinvece non sembra in grado di farcela...è possibile quindi intervenire in qualche modo per poter sollevar + peso? (erpici e irroratrici portate)...

3. se non fosse fontato il gruppo SAC, mi sapreste dire di che sollevatore si tratta?

premetto che è meccanico, e il trattore è del 2008.

Grazie.. saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tuo modello dovrebbe avere pure i pistoni supplementari. Comunque, se è tutto in ordine, agganciando un attrezzo pesante la macchina deve sollevare il muso senza problemi e senza nessuna esitazione, al minimo. Se questo non accade c'è qualcosa che non va nell'impianto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

pistoni supplementari? potresti articolar in maniera + tecnica la tua risposta? guarda che mi riferisco a un dorado S non a un dorado 86...

cmq oggi son riuscito a scovare le viti di regolazione per passar 1distributore da doppo a semplice effetto e viceversa...un disastro!+ impbucanato di cosi non si poteva..

cmq...ti dico che magari il muso lo butta su, ma ad esempio, ho un massey 374F e provando ad accoppiare i 2 trattori con un rotante da 2,5m si vedeva nettamente che il dorado era in netta difficoltà rispetto al 374...

ad cmq l'altro gg dovevo portar una barra da 8q.li e 12metri e nn potevo farla piena perchè altrimenti nn riusciva a sollevarla...anzi...a 5qli d'acqua va gia in crisi!!!!è normale? la barra a secco ne pesa 5-6qli, totale 10-11!nn mi sembra esagerato!

Saluti..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, non conosco il modello S, posso parlare del modello da campo aperto, ma credo che la differenza sia minima, se non la disposizione dei vari compomnenti. I pistoni supplementari sono 2 pistoni, che vedi, esterni, che aiutano quello interno la sac a sollevare.

Non conosco le altre macchine da te citate, non è il mio settore, mi spiace, ma comunque con quel peso dietro il sollevatore non deve dire di no o esitare, se lo fa c'è qualche problema da risolvere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

no, i pistoni supplementari non ci sono..

ho visto che nel dorado da campo aperto invece ci sono.

Si, mi riferisco a macchine da frutteto, quindi a spazio limitato. Sembra strano anche a noi che con una massa da sollevare del genere, non riesca ad affrontarla con dignità!

chiederò ad altre samisti. grazie..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Metti una foto da dietro del trattore così mi rendo conto pure io della differenza coi normali dorado...

Comunque è strano che faccia fatica di sollevatore.... Secondo me sarebbe giusto lo facessi controllare da un officina, è probabile una massima non tarata correttamente, oppure un pescaggio d'aria.... Coi distributori idraulici è tutto ok? Fanno scatti i pistoni usando i distributori?:cheazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites

guarda le foto sono nella mia gallery..i distributori vanno bene...habbiam misurato la pressiote ed è ok...160bar circa...quindi...non saprei che dirti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh, a questo punto non so che dirti io: se te già dai la sentenza dicendo che 160 bar son corretti, mi arrendo. Gli impianti di queste trattrici non sono tarate a quella pressione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao sto mettendo a posto la sac del sametto V, ho sostituito le parti usurate, adesso vorrei richiudere il tutto ma il ricambista mi dice che la guarnizione è irreperibile e che dovrei farmela a mano da un foglio per guarnizioni. Per caso qualcuno di voi sa dove potrei reperire la sua originale, farla a mano sarebbe una rottura...

Grazie a tutti.

Massimo

Share this post


Link to post
Share on other sites

non so se la sazione è giusta e se non lo è mi scuso fin d'ora e prego i moderatori di spostarla.....ho un problema: da un paio di giorni il mio premium 1050 ha la scatola sac, il ponte posteriore e il cambio con temperature a mio avviso altissime (prima non me ne ero mai accorto anche perchè lo utilizzavo poco, ora invece sono un paio di giorni che si fa 16 ore di fila al giorno).

è talmente rovente tutto il sollevatore dietro che non riesco ad appoggiarci la mano!!! addirittura anche il cassetto portaoggetti che si trova sopra i distributori è totalmente rovente tanto che prendendo in mano una chiave inglese che era dentro mi sono ustionato i polpastrelli!!!!

quando diventa così caldo anche il sollevatore va in crisi.....se non vi è attaccato nulla una volta alzato non scende più sen non dopo averci fatto forza sulle stegole a simulare un peso...se invece vi è attaccato un attrezzo funziona bene sia in salita che in discesa....

ma il problema più grosso è che quando diventa così caldo mi abbandonano i freni (la prima pompata scende tutto il pedale e non frena mentre poi alle pompate successive sembra frenare ma con una corsa del pedale molto maggiore quasi ad arrivare fino al pavimento!!) Mi scusa per la lunghezza del post ma chiunque ha un idea sono qui in cerca di aiuto!!!

 

ps. se può essere di aiuto il livello dell'olio nella scatola cambio è giusto, anzi, ieri che era tutto rovente ho controllato con l'astina del livello e a causa della temperatura alta e della dilatazione dell'olio, mi ha letteralmente buttato via un paio di litri proprio nel momento in cui toglievo l'asta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Circuito idraulico che rimane in pressione... questa è la prima cosa che mi viene in mente. Controllare distributore che le leve tornino al centro e la sac nella quale potrebbe essersi allentato qualche controdado e successivamente starato qualcosa.

Il Sollevatore è meccanico o elettronico?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...