Jump to content

Recommended Posts

Salve a tutti, sono un nuovo iscritto e posseggo un Same Explorer 70 Special.

Avrei bisogno di un parere circa dei problemi che si stanno verificando sul mio mezzo. Il primo riguarda una perdita d'olio dai martinetti del sollevatore idraulico (quello più grande di diametro in particolare).

Il meccanico ha sostituito le guarnizioni per ben due volte, ma dopo poco ricomincia e perdere olio: mi ha spiegato che ormai il pezzo lavora male ed andrebbe sostituito in blocco...totale circa 600/700 €.

Il secondo problema riguarda una perdita lato braccetti del sollevatore....il meccanico dice che c'è gioco tra le parti, ed anche se cambiasse il paraolio questo sarebbe destinato a rovinarsi dopo poco......Ma è possibile che non si possa fare proprio niente, tipo portare a far rettificare martinetti e sac? Sapete se ci sono officine nel viterbese che si occupano di queste cose?

 

[ATTACH]27164[/ATTACH][ATTACH]27165[/ATTACH][ATTACH]27162[/ATTACH][ATTACH]27163[/ATTACH]

Edited by peppe30679

Share this post


Link to post
Share on other sites

A mio avviso il gioco se fatto perche non è stato cambiato il paraolio in tempo,dalle foto si vede una macchina parecchio sporca e trascurata,spero tu non me ne voglia ma è cosi, 600/700 euro per il pistone completo mi sembra un po esagerato,non capisco il discorso "lavora male"e storto? se si allora si che perderà sempre olio,per il discorso boccole bracci io penso che se smonti e cambi gli OR non perdi più, se invece dovesse perdere ancora io prima di fare lavori di rettifica su una macchina datata ci penserei bene,quello che voglio dire e che una goccia d olio persa non fa differenza su una macchina asciutta.:asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
A mio avviso il gioco se fatto perche non è stato cambiato il paraolio in tempo,dalle foto si vede una macchina parecchio sporca e trascurata,spero tu non me ne voglia ma è cosi, 600/700 euro per il pistone completo mi sembra un po esagerato,non capisco il discorso "lavora male"e storto? se si allora si che perderà sempre olio,per il discorso boccole bracci io penso che se smonti e cambi gli OR non perdi più, se invece dovesse perdere ancora io prima di fare lavori di rettifica su una macchina datata ci penserei bene,quello che voglio dire e che una goccia d olio persa non fa differenza su una macchina asciutta.:asd:

Ciao Ursus: innanzitutto grazie della risposta!

Non me la prendo figurati, ma ti assicuro che non l'ho trascurata, anzi sono una maniaco della manutenzione :asd:

Considera che lo vedi sporco perchè avevo appena finito di lavorare col trincia: pensa che l'avevo lavato il giorno prima, ma basta la polvere di 2 ore di lavoro ed il risultato è quello (certo la macchina gli anni ce l'ha, anche se le ore non sono tantissime 5100h)

Discorso martinetto: ad occhio non è storto, però secondo lui la normale usura del fodero e dello stelo fa sì che le guarnizioni si rovinino dopo poco (sono già 2 volte che le cambia)

Per il sollevatore invece il meccanico dice che se mette i paraolio originali same, di sicuro si rovinano subito perchè più rigidi: tempo fa mi ha detto di averne trovati un tipo più morbidi e quelli mi vorrebbe mettere, ma fino a che non li trova dice che è inutile fare il lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti. Dovrei cambiare l'olio alla SAC del mio same 360c. Solo che ho un dubbio su quale olio usare. L'impianto idraulioco del mio trattore è stato modificato, infatti è stata aggiunta una pompa sul davanti che mi sembra prelevare l'olio direttamehte dalla sac ed è stato aggiunto anche un pistone per la servoassistenza alla guida e un paio di distributori con prese idrauliche che sembrano tutti alimentati dallo stesso olio della SAC visto che non ci sono altri serbatoi. Come mai secondo voi è stata aggiunta questa pompa. Alimenta i distributori aggiuntivi e l'idroguida? Che olio dovrò mettere, sapevo che per la pompa della SAC andrebbe bene l'olio Sae90 da trasmissione, ma non sarebbe troppo fluido per l'idroguida e la pompa che è stata aggiunta? Non rischio che lo sterzo diventi troppo duro, visto che già non brilla per leggerezza e si impunta spesso? Del normale olio idraulico per servizi sarebbe comunque da eviatare per gli organi della SAC? Chi mi sa illuminare?

Edited by csmoie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salve a tutti. Dovrei cambiare l'olio alla SAC del mio same 360c. Solo che ho un dubbio su quale olio usare. L'impianto idraulioco del mio trattore è stato modificato, infatti è stata aggiunta una pompa sul davanti che mi sembra prelevare l'olio direttamehte dalla sac ed è stato aggiunto anche un pistone per la servoassistenza alla guida e un paio di distributori con prese idrauliche che sembrano tutti alimentati dallo stesso olio della SAC visto che non ci sono altri serbatoi. Come mai secondo voi è stata aggiunta questa pompa. Alimenta i distributori aggiuntivi e l'idroguida? Che olio dovrò mettere, sapevo che per la pompa della SAC andrebbe bene l'olio Sae90 da trasmissione, ma non sarebbe troppo fluido per l'idroguida e la pompa che è stata aggiunta? Non rischio che lo sterzo diventi troppo duro, visto che già non brilla per leggerezza e si impunta spesso? Del normale olio idraulico per servizi sarebbe comunque da eviatare per gli organi della SAC? Chi mi sa illuminare?

 

 

Non c'è nessuno che mi sa consigliare sui quesiti sopra esposti?:cheazz: Al consorzio ho trovato come rimanenze oli vecchia maniera un esso motor oil 40/50 e un Agip da trasmissione di vecchio tipo a gradazione 90...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La sac del 360 era comandata dall'albero presa di forza e attraverso una pompa a pistoni, quando si frizionava si fermava tutto; perciò per mantenere sempre utile la pressione (vedi servosterzo) olio hanno preferito modificare in un secondo tempo mettere una pompa comandata dal motore.

Per il tipo di olio, basterebbe un "universale" che fa sia motore/trasmissione/idraulica (Agip Multitractor et simili) oppure olio specifico per trasmissioni e idraulica

Share this post


Link to post
Share on other sites
La sac del 360 era comandata dall'albero presa di forza e attraverso una pompa a pistoni, quando si frizionava si fermava tutto; perciò per mantenere sempre utile la pressione (vedi servosterzo) olio hanno preferito modificare in un secondo tempo mettere una pompa comandata dal motore.

Per il tipo di olio, basterebbe un "universale" che fa sia motore/trasmissione/idraulica (Agip Multitractor et simili) oppure olio specifico per trasmissioni e idraulica

 

Grazie Tiziano, ora ho capito la funzione della pompa aggiuntiva. Da come mi scrivi come olio andrebbe bene anche quello che uso sul Fiat 110/90 che è unico per cambio e trasmissione? Così sarebbe anche meglio per me visto che potrei anche scmbiare alcuni attrezzi idraulici tra i due trattori senza mischiare oli diversi. Solo che non sarebbe troppo fluido per la pompa della SAC? Mi sembra che come indice di viscosità sia un 30... e il costruttore invece raccomadava un olio motore 50 o un olio trasmissione non additivato da 90. Con questi ultimi il mio timore invece è che sarebbero troppo densi per la pompa aggiuntiva.:cheazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi sono passato da un vecchio meccanico che conosce i vecchi Same con SAC e mi ha rassicurato che posso usare il multi F che uso anche sul Fiat 110/90 per cambio e sollevatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stamane ho aperto a SACdel 360, ho sostituto gli anelli di tenuta del millerighe dei bracci di sollevamento superiori e l'olio con il Multi F che uso per sollevatore e cambio anche sugli altri trattori Fiat come suggeritomi dal meccanico che ho interpellato e una volta richiusa tutto funziona alla perfezione. Anche lo sterzo è diventato più docile, solo che è rimasta una certa differenza di consistenza nella sterzata sinistra rispetto alla destra, come era anche prima del cambio dell'olio. Qualcuno sa dirmi da cosa può dipendere, dalla valvola di controllo della servoassistenza forse?:cheazz:

Edited by csmoie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prova a sollevarlo anteriormente e sterzare a vuoto con motore spento e in moto per cercare di capire se sia solo una differenza di taratura del servosterzo oppure se sia una questione di geometria dell'avantreno, che, normalmentecaricato dal peso del trattore, possa provocare una differenza di resitenza tra le due sterzate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Prova a sollevarlo anteriormente e sterzare a vuoto con motore spento e in moto per cercare di capire se sia solo una differenza di taratura del servosterzo oppure se sia una questione di geometria dell'avantreno, che, normalmentecaricato dal peso del trattore, possa provocare una differenza di resitenza tra le due sterzate.

 

Ho già fatto questa prova a motore acceso, lo sterzo naturalmente diventa ancora più leggero ma rimane la stessa differenza di pesantezza tra sterzata a destra e sinistra...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti vorrei chiedere per un problema(se problema) ho un same corsaro anno 1973 fermo da oltre 30anni ma in perfette condizioni nel 2010 l´ho avuto per circa 6/7 mesi in funzione per una ventina di ore e mi accorsi che mancave olio nella SAC dato che c´era un´etichetta "Agip olio idraulico" ho aggiunsi di nuovo olio idraulico,quest'anno dopo 5 anni che é stato fermo prima di rimetterlo in moto ho fatto un piccolo controllo di olii e mi sono accorto che nella SAC l´asticina era asciutta cioé il livello si era abbassato siccome é montato un distributore originale Same non ho tolto il coperchio per non smontare il tubo (dato che non avevo molto tempo "risiedo all´estero") mi é venuto un sospetto che ci fosse ho che c´é qualche perdita ma siccome il trattore é in un garage pavimento in cemento assolutamente asciutto nemmeno una goccia d´olio sotto ho pensato che non fosse finito nel cambio ho tolto il tappo che si trova sul coperchio davani alle leve marce e ho visto che é in perffetto livello(Ps.Oliocambio cambiato nel 2010-75 litri) adesso domando dove diavolo é finito l´olio della SAC?

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve. vorrei porvi una domanda. se io stacco la leva che dal comando in cabina muove quella piccola levetta che entra nel sollevatore è normale che questa si muova da sola alzando tutto il sollevatore? cioè se io cerco ti portarla a metà a mano quando la lascio andare torna subito nella posizione di massima alzata. è una cosa normale? spero di essermi spiegato bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si e normalissimo, difatti sulla leva c e una vite che serve a renderla più o meno dura,se la vite e troppo alla entata il sollevatore tende ad andare su,penso sia una sicurezza che non cadi giù l attrezzo .

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve sono nuovo iscritto al forum da sei mesi ho comprato un trattore smetto v 26 che e una forza , comunque ho letto nei primi capitoli che non sono l'unico a risistemare queste macchine fantastiche, io al mio ho vuotato tutto l'olio sia motore che sac ho anche pulito l'interno adesso vorrei sostituire gli oring dei bracci visto che e aperto. poi visto che mi perdeva il paraolio del cardano ho smontato tutto e sostituito paraolio cuscinetto cosa devo stare attento nel riposizioarlo su visto che porta un innesto a molla che va al motore come mi accorgo che si è innestato bene?. x favore chi mi posta delle foto della sostituzione degli oring . grazie gentilissimi

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao mi sai per caso dire la corsa dell'ammortizzatore della sac del aurora , solo oggi ho scoperto da un esploso che aveva una molla , sicuramente buttata dal proprietario precedente

Share this post


Link to post
Share on other sites
PREMESSA: in questo argomento ci occuperemo delle normali e ordinarie manutenzioni inerenti le Stazioni Automatiche di Controllo (SAC) SAME, relative alle macchine anni 60 e 70.

 

La SAC è un dispositivo che, soprattutto con attrezzi al "traino" (aratri, estirpatori etc), puo' dare molte soddisfazioni, ma che va comunque manutenuta con cura, soprattutto considerando che ci stiamo riferendo a trattori che hanno parecchi lustri sulle spalle. Dei semplici controlli, che nella peggiore delle ipotesi possono generare manutenzioni risolvibili in poco tempo, possono garantire il buon funzionamento del sistema idraulico del Vostro trattore SAME.

 

Possiamo, a titolo di esempio, elencare alcune macchine alle quali le prossime spiegazioni e foto possono abbinarsi:

Same 240, 250, 360 secondo tipo, Puledro primo e secondo tipo, Sametto Automazione, 450V, Atlanta primo e secondo tipo, Italia primo e secondo tipo. Queste alcune macchine con SAC orizzontale.

Macchine con SAC verticale: Centauro, Leone, Minitauro eccetera eccetera; per queste macchine valgono piu o meno gli stessi principi delle macchine sopra, anche se la disposizione dei componenti è leggermente diversa.

 

 

Partiamo anzitutto con la PULIZIA DEL FILTRO INTERNO E SOSTITUZIONE OLIO; è preferibile effettuare questa operazione, soprattutto se si è entrati in possesso di una macchina usata e non se ne conosce la manutezione.

Il sintomo principale riscontrabile qualora ci sia il filtro interno intasato è la lentezza di risalita dei bracci quando si da il comando di alzata. In caso di filtro particolarmente intasato, le parallele possono impiegare alcuni minuti per salire fino al punto max di escursione.

 

L'operazione è relativamente semplice, e puo' essere eseguita da chiunque abbia un minimo di cognizione e, soprattutto, capacità di interpretare correttamente le operazioni da svolgere.

 

Prima operazione da effettuare: svuotare la SAC completamente dal suo olio. In genere lo scarico è sul lato sinistro della stessa, piu o meno sopra le pedane nel caso di SAC orizzontali, mentre di norma è sulla destra nelle SAC verticali. Comunque il manuale di uso e manutenzione del mezzo riporta esattamente il punto in cui si trova.

Per praticità, sarebbe preferibile sistemare il trattore con la ruota posteriore opposta al tappo di scarico sopra una zeppa di legno (sufficiente anche un altezza di circa 10cm) in modo da favorire lo svuotamento e la successiva pulizia.

 

Una volta svuotata la SAC, si puo' procedere togliendo il coperchio superiore: nelle SAC orizzontali in genere si rende necessaria l'asportazione del sedile, ma si puo' operare anche lasciandolo flangiato sul coperchio SAC, a patto di riuscire a togliere le viti di serraggio coperchio sotto il suo fulcro.

Le SAC verticali invece in genere non interferiscono con il sedile.

 

Una volta tolto il coperchio superiore, la visione che appare piu o meno è questa:

 

t1348_IMGA1959.JPG

 

 

Il filtro in oggetto si trova nella posizione indicata in foto sotto nel caso di SAC orizzontali:

t1349_IMGA19603.JPG

 

Oppure come indicato nella scansione sotto in caso di SAC verticali:

 

t1354_sac150DPI.jpg

 

Il filtro comunque è facilmente identificabile, va tolto agendo sulla fascetta che lo fissa all'aspirazione della pompa a pistoni.

 

IL MANUTENTORE DEVE AVERE LA MASSIMA CURA SVOLGENDO QUESTE OPERAZIONI, IN QUANTO I COMPONENTI IN OGGETTO SONO MOLTO DELICATI. VA INOLTRE OSSERVATA UNA SCRUPOLOSA PULIZIA PRIMA DI INIZIARE LE OPERAZIONI. IL FILTRO VA RIMOSSO E MANEGGIATO CON MOLTA DELICATEZZA IN QUANTO PARTICOLARMENTE DELICATO E FACILMENTE ROVINABILE.

 

Una volta rimosso il filtro, va ripulito con un po' di gasolio e soffiato con aria compressa, avendo cura a non soffiare troppo vicino alla reticella, in quanto potrebbe perforarsi.

 

Sarebbe preferibile ripulire anche l'interno della scatola SAC, soprattutto se prima dell'operazione il sollevatore manifestava i sintomi gia spiegati; è infatti possibile che vi siano dei depositi di morchie, che finirebbero nuovamente ad intasare il filtro.

Tappare con uno straccio o un turacciolo di sughero l'aspirazione da dove è stato precedentemente rimosso il filtro; con un pennello, spennellare le parti interessate e, se necessario, sversare al suo interno un po' di gasolio. Lo scarico naturalmente sarà stato lasciato aperto, e l'inclinazione data al mezzo con la zeppa sotto la ruota agevolerà la fuoriuscita totale di morchie e depositi vari formati se l'operazione non era mai stata svolta finora.

 

 

Una volta terminata la pulizia, rimontare il filtro, e chiudere il coperchio prestando particolare attenzione alla sua guarnizione, che se risulta rotta sarebbe preferibile la sua sostituzione o riparazione per evitare le fastidiose "trasudazioni" di olio.

 

L'olio potrebbe essere immesso prima di chiudere il coperchio: questo per facilità.

 

Comunque, di norma va rabboccato e controllato da apposito tappo con astina, nelle SAC orizzontali di norma è a dx (vedi foto sotto):

t1350_IMG2768.JPG

 

Nelle SAC verticali invece è sulla parte sinistra del coperchio, con forma a pomello svitabile a mano.

 

La quantità di olio necessario è riportato nel manuale uso e manutenzione del mezzo.

A titolo di esempio, riportiamo le quantità prescritte per alcune macchine:

  • same centauro 11 litri circa;
  • same atlanta 8 litri circa;
  • same 360C 13 chilogrammi circa
  • same Puledro B 8 litri circa.

 

Comunque se l'utilizzatore è sprovvisto del manuale uso del mezzo, puo' basarsi sull'astina di controllo, normalmente dotata di tacca di min e max.

 

TIPO DI OLIO DA UTILIZZARE

 

SAme ha prescritto nel tempo due Fornitori per i lubrificanti delle macchine in oggetto: ESSO e AGIP. Comunque basta utilizzare un olio di medesime caratteristiche.

Va precisato subito che per la SAC non si raccomanda un solo tipo di olio; Same indica la possibilità di utilizzare sia olio motore, sia olio da trasmissione, sia olio idraulico.

 

Ecco alcune tipologie:

  • Olio motore non additivato, viscosità SAE 40;
  • olio viscosità SAE 80 (olio da trasmissione);
  • olio idraulico "a base paraffinica"

questo sul Centauro e omologhi modelli con SAC verticale;

 

  • olio motore viscosità SAE 50;
  • olio da trasmissione viscosità SAE 90;

questo sui trattori con SAC orizzontale.

 

In linea di massima si puo' utilizzare un olio idraulico OSO, se ve n'è la disponibilità, altrimenti va bene l'olio da trasmissioni. Personalmente non ho mai utilizzato olio motore nella Stazione Automatica di Controllo.

 

PRECISAZIONE FONDAMENTALE: UNA VOLTA SVUOTATO L'OLIO NON E' ASSOLUTAMENTE POSSIBILE ACCENDERE IL TRATTORE IN QUANTO LA POMPA GIREREBBE A "VUOTO", RIPORTANDO SERI DANNI. QUINDI ABBIATE LA CURA DI PORRE IL MEZZO GIA' IN POSIZIONE CONSONA PRIMA DI SVUOTARE LA SAC.

 

Ciao, fra qualche giorno verrò in possesso si un Same Drago 100 che ha problemi al sollevatore. Ho rilevato già che c'è la rottura di un organo interno della sac e vorrei sapere dove poter trovare un esploso per identificare l'eventuale pezzo da cercare online o magari in collaborazione con qualche iscritto al forum.

Allegherò eventuale foto del pezzo da sostituire appena ne entrerò in possesso.

Intanto se qualcuno mi sa dare delle preziose indicazioni ne sarei veramente grato :clapclap:

Share this post


Link to post
Share on other sites
PREMESSA: in questo argomento ci occuperemo delle normali e ordinarie manutenzioni inerenti le Stazioni Automatiche di Controllo (SAC) SAME, relative alle macchine anni 60 e 70.

 

La SAC è un dispositivo che, soprattutto con attrezzi al "traino" (aratri, estirpatori etc), puo' dare molte soddisfazioni, ma che va comunque manutenuta con cura, soprattutto considerando che ci stiamo riferendo a trattori che hanno parecchi lustri sulle spalle. Dei semplici controlli, che nella peggiore delle ipotesi possono generare manutenzioni risolvibili in poco tempo, possono garantire il buon funzionamento del sistema idraulico del Vostro trattore SAME.

 

Possiamo, a titolo di esempio, elencare alcune macchine alle quali le prossime spiegazioni e foto possono abbinarsi:

Same 240, 250, 360 secondo tipo, Puledro primo e secondo tipo, Sametto Automazione, 450V, Atlanta primo e secondo tipo, Italia primo e secondo tipo. Queste alcune macchine con SAC orizzontale.

Macchine con SAC verticale: Centauro, Leone, Minitauro eccetera eccetera; per queste macchine valgono piu o meno gli stessi principi delle macchine sopra, anche se la disposizione dei componenti è leggermente diversa.

 

 

Partiamo anzitutto con la PULIZIA DEL FILTRO INTERNO E SOSTITUZIONE OLIO; è preferibile effettuare questa operazione, soprattutto se si è entrati in possesso di una macchina usata e non se ne conosce la manutezione.

Il sintomo principale riscontrabile qualora ci sia il filtro interno intasato è la lentezza di risalita dei bracci quando si da il comando di alzata. In caso di filtro particolarmente intasato, le parallele possono impiegare alcuni minuti per salire fino al punto max di escursione.

 

L'operazione è relativamente semplice, e puo' essere eseguita da chiunque abbia un minimo di cognizione e, soprattutto, capacità di interpretare correttamente le operazioni da svolgere.

 

Prima operazione da effettuare: svuotare la SAC completamente dal suo olio. In genere lo scarico è sul lato sinistro della stessa, piu o meno sopra le pedane nel caso di SAC orizzontali, mentre di norma è sulla destra nelle SAC verticali. Comunque il manuale di uso e manutenzione del mezzo riporta esattamente il punto in cui si trova.

Per praticità, sarebbe preferibile sistemare il trattore con la ruota posteriore opposta al tappo di scarico sopra una zeppa di legno (sufficiente anche un altezza di circa 10cm) in modo da favorire lo svuotamento e la successiva pulizia.

 

Una volta svuotata la SAC, si puo' procedere togliendo il coperchio superiore: nelle SAC orizzontali in genere si rende necessaria l'asportazione del sedile, ma si puo' operare anche lasciandolo flangiato sul coperchio SAC, a patto di riuscire a togliere le viti di serraggio coperchio sotto il suo fulcro.

Le SAC verticali invece in genere non interferiscono con il sedile.

 

Una volta tolto il coperchio superiore, la visione che appare piu o meno è questa:

 

t1348_IMGA1959.JPG

 

 

Il filtro in oggetto si trova nella posizione indicata in foto sotto nel caso di SAC orizzontali:

t1349_IMGA19603.JPG

 

Oppure come indicato nella scansione sotto in caso di SAC verticali:

 

t1354_sac150DPI.jpg

 

Il filtro comunque è facilmente identificabile, va tolto agendo sulla fascetta che lo fissa all'aspirazione della pompa a pistoni.

 

IL MANUTENTORE DEVE AVERE LA MASSIMA CURA SVOLGENDO QUESTE OPERAZIONI, IN QUANTO I COMPONENTI IN OGGETTO SONO MOLTO DELICATI. VA INOLTRE OSSERVATA UNA SCRUPOLOSA PULIZIA PRIMA DI INIZIARE LE OPERAZIONI. IL FILTRO VA RIMOSSO E MANEGGIATO CON MOLTA DELICATEZZA IN QUANTO PARTICOLARMENTE DELICATO E FACILMENTE ROVINABILE.

 

Una volta rimosso il filtro, va ripulito con un po' di gasolio e soffiato con aria compressa, avendo cura a non soffiare troppo vicino alla reticella, in quanto potrebbe perforarsi.

 

Sarebbe preferibile ripulire anche l'interno della scatola SAC, soprattutto se prima dell'operazione il sollevatore manifestava i sintomi gia spiegati; è infatti possibile che vi siano dei depositi di morchie, che finirebbero nuovamente ad intasare il filtro.

Tappare con uno straccio o un turacciolo di sughero l'aspirazione da dove è stato precedentemente rimosso il filtro; con un pennello, spennellare le parti interessate e, se necessario, sversare al suo interno un po' di gasolio. Lo scarico naturalmente sarà stato lasciato aperto, e l'inclinazione data al mezzo con la zeppa sotto la ruota agevolerà la fuoriuscita totale di morchie e depositi vari formati se l'operazione non era mai stata svolta finora.

 

 

Una volta terminata la pulizia, rimontare il filtro, e chiudere il coperchio prestando particolare attenzione alla sua guarnizione, che se risulta rotta sarebbe preferibile la sua sostituzione o riparazione per evitare le fastidiose "trasudazioni" di olio.

 

L'olio potrebbe essere immesso prima di chiudere il coperchio: questo per facilità.

 

Comunque, di norma va rabboccato e controllato da apposito tappo con astina, nelle SAC orizzontali di norma è a dx (vedi foto sotto):

t1350_IMG2768.JPG

 

Nelle SAC verticali invece è sulla parte sinistra del coperchio, con forma a pomello svitabile a mano.

 

La quantità di olio necessario è riportato nel manuale uso e manutenzione del mezzo.

A titolo di esempio, riportiamo le quantità prescritte per alcune macchine:

  • same centauro 11 litri circa;
  • same atlanta 8 litri circa;
  • same 360C 13 chilogrammi circa
  • same Puledro B 8 litri circa.

 

Comunque se l'utilizzatore è sprovvisto del manuale uso del mezzo, puo' basarsi sull'astina di controllo, normalmente dotata di tacca di min e max.

 

TIPO DI OLIO DA UTILIZZARE

 

SAme ha prescritto nel tempo due Fornitori per i lubrificanti delle macchine in oggetto: ESSO e AGIP. Comunque basta utilizzare un olio di medesime caratteristiche.

Va precisato subito che per la SAC non si raccomanda un solo tipo di olio; Same indica la possibilità di utilizzare sia olio motore, sia olio da trasmissione, sia olio idraulico.

 

Ecco alcune tipologie:

  • Olio motore non additivato, viscosità SAE 40;
  • olio viscosità SAE 80 (olio da trasmissione);
  • olio idraulico "a base paraffinica"

questo sul Centauro e omologhi modelli con SAC verticale;

 

  • olio motore viscosità SAE 50;
  • olio da trasmissione viscosità SAE 90;

questo sui trattori con SAC orizzontale.

 

In linea di massima si puo' utilizzare un olio idraulico OSO, se ve n'è la disponibilità, altrimenti va bene l'olio da trasmissioni. Personalmente non ho mai utilizzato olio motore nella Stazione Automatica di Controllo.

 

PRECISAZIONE FONDAMENTALE: UNA VOLTA SVUOTATO L'OLIO NON E' ASSOLUTAMENTE POSSIBILE ACCENDERE IL TRATTORE IN QUANTO LA POMPA GIREREBBE A "VUOTO", RIPORTANDO SERI DANNI. QUINDI ABBIATE LA CURA DI PORRE IL MEZZO GIA' IN POSIZIONE CONSONA PRIMA DI SVUOTARE LA SAC.

 

SAC, dal braccio del sollevatore, ma non riesco a trovare il tipo di oring da usare per la sostituzione, ho girato tutti gli i ricambisti e mi dicono di portare quelli vecchi, ma ho paura che se poi non li trovo mi tocca fermare il trattore. grazie.

ciao, sono nuovo del forum, leggendoti, potresti in qualche modo aiutarmi, ho un SAMETTO V 26 hp che mi perde olio dalla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli "or" semplici si possono anche autocostruire, esite quello della dimensione voluta venduto al metro, poi lo si taglia della lunghezza giusta e lo si unisce con del buon cianoacrilato (Attak) et voilà l' "or" è fatto. Volendo lo si prende di diametro lievemente superiore a quello originale per recuperare gli eventuali giochi dell'albero; sul mio Fiat 600 facevo così e tenevano per più tempo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salute a tutti,

 

sono qui per chiedervi un consiglio in merito al mio Lamborghini C352.

Premetto subito che sono un principiante, ho preso in mano l'azienda agricola di mio nonno da poco ed ho comprato questa trattrice usata. Chiedo scusa anticipatamente se scriverò inesattezze.....

 

Problema: Sollevatore che perde olio dai bracci. Tutto nasce da quando si è guastato il "millerighe" (asse) e abbiamo dovuto SALDARE i bracci all'asse appunto. Prima di saldare abbiamo sostituito gli anelli di tenuta, la saldatura è stata eseguita con calma e pian pianino ma ha comunue rovinato i paraoli!

Adesso trasuda olio....

 

Preso atto che non ho rimedi (oltre spendere 600 euro in ricambi) vorrei provare a cambiare olio e metterne uno leggermente più denso (o viscoso).

 

Domande:

 

1) non trovo indicazioni del tipo di olio da usare nel manuale. Per il Cambio è scritto SAE 80 ma per il sollevatore?

 

2) il mio meccanico mi ha detto andrebbe olio idraulico 68 o anche il normle olio motore 15w-40 che è anche più viscoso del 68 (secondo lui). Che ne dite?

 

Grazie anticipatamente per le vostre risposte.

Edited by C352

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per l'aiuto, ho risolto da me.

Il sollevatore non gocciola più grazie alla sostituzione dell'olio esistente con un HPX.

 

Saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno, sono nuovo del forum, ho appena acquistato un same italia 35 del 1968,

Questo trattore negli ultimi anni è stato usato solo come pdf per uno spaccalegna. Ora il sollevatore non lavora, sale una volta su 20 e solo senza atrezzo, ho letto la guida, ma il sollevatore è diverso da quelli in foto. Ho pulito il filtro che è sotto il sedile con un coperchio tenuto da tre bulloni, ma niente il problema rimane. Qualcuno può aiutarmi? Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Buongiorno, sono nuovo del forum, ho appena acquistato un same italia 35 del 1968,

Questo trattore negli ultimi anni è stato usato solo come pdf per uno spaccalegna. Ora il sollevatore non lavora, sale una volta su 20 e solo senza atrezzo, ho letto la guida, ma il sollevatore è diverso da quelli in foto. Ho pulito il filtro che è sotto il sedile con un coperchio tenuto da tre bulloni, ma niente il problema rimane. Qualcuno può aiutarmi?

Olio ce n'è abbastanza? E'pulito? ( di solito il fondo si riempie di depositi).

L italia35 ha la SAC orizzontale. Se provi a muovere la leva dello sforzo (verde) cambia qualcosa??Se va sotto sforzo fischia la pompa o non alza proprio??

 

Ps: passa pure nella sezione di benvenuto e lascia una tua presentazioneO0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Olio ce ne, non è pulitissimo devo sostituirlo, quando viaggio dopo un po sale, ma sputa olio dallo sfiato, comunque il sollevatore non è la classica sac same ma dopo ricerche credo che sia una safer applicata. A breve allego foto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...