Jump to content

Recommended Posts

forse non mi sono spiegato bene, il dissodatore rossetto non è fatto per andare a 50 cm , la mia idea è di lavorare circa 30 cm di terreno in tempera che di solito in marzo / aprile lo è e la dischiera sminuzza abbastanza il terreno in modo che poi basta una passata con rotante o vibro per seminare

Mah, mi pare un po’ una forzatura lavorare terreni pesanti in primavera perché così scolano meglio in caso di grandi piogge primaverili. Io per necessità di spargimento di letame, lavoro alcuni ettari (2/3 al massimo, su 25 totali a mais), con aratura/ripper a febbraio o marzo, ma scelgo sempre i terreni più leggeri, in modo da lavorarli decentemente bene, in modo da cavarmela con un passaggio di rotante dopo un paio di giorni che ho passato il ripper/aratro. Ma se non piove, mi tocca irrigarlo per farlo nascere, mentre dove semino su crosta, anche dopo un mese di assenza di pioggia, nasce comunque perché sotto il terreno è umido.
Se si ha la pazienza di aspettare le piogge per seminare, si può anche fare…ma con terreni pesanti, prima la so prepara è meglio è (ho alcuni terreni in cui ho passato il rotante a fine ottobre).
  • Like 2
Link to post
Share on other sites
  • Replies 2.3k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ecco il mio ripuntatore autocostruito, a parte il taglio laser e fatto tutto in casa:    

Certo, lo stesso problema che avevano questi, ora con quello in foto 60 cm 10 km ora. Se avessi incassato 10 cent ogni volta che ho sentito un agricoltore che dice duro come il cemento, non avrei biso

Da Moro prendi gli aratri....da Maschio gli erpici rotanti e le frese....Alpego i ripuntatori hanno fatto sempre la differenza....gli altri lo hanno imitato ma mai superato

Posted Images

Buongiorno, vorrei condividere con voi cosa ne pensate di questo https://www.rossettoflli.it/prodotti/dissodatori/dissodatore-medio-super
come gia scritto tempo fa a causa del clima cambiato ovvero che ghiaccio non viene piu viene invece tantissima pioggia in autunno inverno e se va male anche primavera, pensavo di ( ho terreni medio impasto e qualche argilla pesante) sostituire l'aratura con questo attrezzo da usare in marzo / aprile  con terreni in tempera con l'obiettivo di ridurre i costi di preparazione del terreno ed evitare per quanto possibile la rotante
Che ne pensate ?

Una cosa simile la fa anche drigo
Link to post
Share on other sites
Il 3/1/2022 Alle 17:58, gasgas ha scritto:

quello che ho visto scorso anno chi ha lavorato i terreni in marzo/aprile aveva il migliore mais, perche a maggio pioveva sempre , il mio mais pativa nel terreno asfittico gli altri hanno mantenuto il drenaggio non avendo beccato 600 mm di pioggia durante l'inverno, purtroppo la mancanza del gelo e del letame si fa sentire...

Puoi acquistare anche un usato a meno della metà del nuovo e fare delle prove tanto i terreni sono sempre diversi sia nello stesso appezzamento che da un anno all'altro.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
14 ore fa, giordi ha scritto:

Puoi acquistare anche un usato a meno della metà del nuovo e fare delle prove tanto i terreni sono sempre diversi sia nello stesso appezzamento che da un anno all'altro.

grazie, solo che usati dimensionati per le mie esigenze e sopratutto con dischiera non ne ho visti, se qualcuno sa volentieri

Link to post
Share on other sites
  • 5 months later...
T6 175?
Esplosori?


Inviato dal mio SM-G525F utilizzando Tapatalk


Scusate per autoquote
, ma 7 ancore su 3m non era meglio?
Troppa distanza? 50cm su 7 ancore sono 6 spazi...circa 8cm in piu fra un ancora e l'altra.
Cosa ne pensa?

Inviato dal mio SM-G525F utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Giancarlo60 ha scritto:

Noto con piacere attacchi del sollevatore messi al buco superiore, bravo!

Bel ripper! Mi piace.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
17 ore fa, tripleboss ha scritto:

Scusate per autoquote
, ma 7 ancore su 3m non era meglio?
Troppa distanza? 50cm su 7 ancore sono 6 spazi...circa 8cm in piu fra un ancora e l'altra.
Cosa ne pensa?

Inviato dal mio SM-G525F utilizzando Tapatalk
 

gli esplosivi sono zappette da fresa montate due per ancora, si usano solo quando il terreno non è troppo secco e duro.

Sono ripuntatori per lavorazione superficiale, non sono distanziati troppo perché se lavori a 35-40 cm con terreno in tempra non cacci zolle enormi

il ripuntatore pesante lo uso a 70 cm ed ha 5 ancore, molto più robuste.

 

7EDE0C3B-7F26-41BD-9FEB-68AB39852AD7.jpegIn questo altro video si vede come lavorano gli schermi laterali para zolle di mia costruzione, poi spostati ai fori dietro in modo che lavorino meglio

 

Edited by Giancarlo60
Link to post
Share on other sites
Il 18/6/2022 Alle 22:07, DjRudy ha scritto:

Noto con piacere attacchi del sollevatore messi al buco superiore, bravo!

Bel ripper! Mi piace.

Perchè è meglio con attacchi nel buco superiore?

Link to post
Share on other sites

È fisica.
Se usi gli attacchi alti il braccio del sollevatore resterà piu parallelo al terreno in fase di lavoro.
Quindi lo sforzo controllato del sollevatore sarà piu sensibile alle tue impostazioni e lavori meglio, con piu aderenza sul ponte anteriore del trattore.
Se usi i fori bassi sicuramente avrai i bracci inclinati verso il basso che già di suo cercheranno di strappare fuori l'attrezzo dal terreno, caricando eccessivamente l'asse posteriore del trattore e generando una forza vettoriale dal basso verso l'alto sul fulcro del braccio del sollevatore.

Inviato dal mio SM-G525F utilizzando Tapatalk

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, tripleboss ha scritto:

È fisica.
Se usi gli attacchi alti il braccio del sollevatore resterà piu parallelo al terreno in fase di lavoro.
Quindi lo sforzo controllato del sollevatore sarà piu sensibile alle tue impostazioni e lavori meglio, con piu aderenza sul ponte anteriore del trattore.
Se usi i fori bassi sicuramente avrai i bracci inclinati verso il basso che già di suo cercheranno di strappare fuori l'attrezzo dal terreno, caricando eccessivamente l'asse posteriore del trattore e generando una forza vettoriale dal basso verso l'alto sul fulcro del braccio del sollevatore.

Inviato dal mio SM-G525F utilizzando Tapatalk
 

Che comunque a mio modesto parere sono stati realizzati troppo bassi, se fate una prova ad alzarli di 20 cm il traino e di 30/35 il terzo punto capirete la differenza. 

Link to post
Share on other sites

Nel mio caso meglio in questa posizione dove l'ho attaccato o sarebbe meglio utilizzare quelli più in alto?

Così non sono perfettamente paralleli, ma "pendono" leggermente verso il basso, se li alzassi invece tenderebbero a puntare verso l'alto.

Screenshot_20220621-082551_Video Player.jpg

Link to post
Share on other sites

Ora, il ragionamento deve partire dall'inizio.

Per fare la profondità non bisogna abbassare TUTTO IL SOLLEVATORE!

Altrimenti si chiamava abbassatore, la triangolazione ed altezza del traino è fondamentale, e' questione di fisica, la trattrice si carica e permette la penetrazione dell'attrezzature in funzione di questo, il peso è ininfluente, avevo già postato foto e risultati in questa discussione, abbiamo modificato diverse macchine (per fare un piacere) ed i risultati sono sorprendenti, non comprendo il perché chi le costruisce non lo faccia o meglio, quale sia il criterio con cui vengono realizzate, se non tengono minimamente in considerazione gli principio di funzionamento dello sforzo controllato, il sollevatore ha lo stesso concetto su tutti i marchi, e chi vende dovrebbe saperlo, anche chi li compra!

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Probabilmente i costruttori di attrezzi cercano un compromesso, tra dimensioni e brand dei mezzi adatti a quell attrezzo.
Non uscirà mai l'attrezzo pertetto per nessun trattore, ma un attrezzo che si adatta ad un range di macchine diverse in modo accettabile.
@djrudi faceva i complimenti all'utente per il corretto utilizzo dei fori.
Quante volte avrete notato agganci errati, eppure il piu delle volte bastava spostare dei fori, ma troppo spesso l'operatore non ci arriva.

Inviato dal mio SM-G525F utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Se posso permettermi, l'attrezzo perfetto non esiste, se però faccio in modo che non possa funzionare non esisterà mai!

Avete notato che le trattrici hanno diversi fori sul lato terzo punto? Evidentemente quel giorno non avendo nulla da fare hanno pensato di fare qualche foro qui e là.

Purtroppo in agricoltura le regole predominanti sono quelle di apparire più che di ragionare.

Andrea giustamente faceva i complimenti per il corretto attacco nei fori, immagina se qui fori fossero 20 Cm più alti.

Saluti  

Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, Manu ha scritto:

Scusate ma sono di coccio....

Quindi meglio avere le parallele che piuttosto che pendere verso il basso vadano verso l'alto?

Sicuramente per lavorare devi abbassare il sollevatore completamente, questa situazione elimina o esclude lo sforzo controllato, succede perché il traino è troppo basso, quindi il sollevatore anziché favorire l'affondamento lo neutralizza, 

la posizione corretta dei bracciali è circa 5/8 cm lato attrezzo più alta del lato trattore in fase di lavoro, questa ti permetterà di regolare il carico con il sollevatore e sarà questo ad intervenire sulla profondità di lavoro non il terreno. 

Si dovrà modificare anche il supporto del terzo punto, che dovrà essere 10/15 cm più alto del lato trattore, 

questa situazione ti permetterà di sfruttare il rullo posteriore come regolatore di livello e compattare il terreno a necessità

non di meno aumenterà l'alzata dell'attrezzo in fase di manovra facilitandola,

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, ggb58 ha scritto:

Si dovrà modificare anche il supporto del terzo punto, che dovrà essere 10/15 cm più alto del lato trattore, 

Forse dovrei avere ancora un foro più basso per il terzo punto lato trattore

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Manu ha scritto:

Forse dovrei avere ancora un foro più basso per il terzo punto lato trattore

Si ma comunque sarà un palliativo, se consideri che il trattore resta sul piano e la profondità la fa abbassando il sollevatore, al contrario di quando ari (entrosolco) perciò il problema è di concetto 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...