Jump to content
Gianni il Folle

Coronavirus

Recommended Posts

Posted (edited)

Cosa pensano gli "inglesi"

Edited by mareziano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
38 minuti fa, Tiziano ha scritto:

Hanno modellato una società tutta foglie e pochissime radici e al primo problema appassisce tutto perchè non c'è piedistallo economico; comprare (esempio) il tv 1000 pollici super full hd , a rate, solo perchè fa tendenza, è da pervertiti!; credito al consumo e carta di credito faranno disastri. Oggi le auto le propagandano omettendo il prezzo di listino ma proponendo il costo mensile...! è da fulminati! Le sole cose da comprare col mutuo sono solo la casa, la terra e i mezzi di lavoro, il resto lo si compra solo se hai "fondo", sennò si fa senza.

E i lavoratori forestieri?, con tutti i disoccupati italiani?, siccome io lavoro in campagna da quando avevo 14 anni e ho raccolto tutto il raccoglibile, messi gli stivali se c'è n'era la necesità e usata la vanga alla bisogna, non vedo perchè gli altri non possano fare la stessa cosa!, oppure ci sono delle stirpi superiori cui è delitto di lesa maestà fargli fare lavori agricoli?

Non dobbiamo mai dimenticare che ogni lavoratore straniero che manda la propria paga nella sua nazione (giusto!) impoverisce la nostra poichè è tutta valuta che esce, altro che pagarci la pensione!

Così come comprare beni primari all'estero cui sapremmo benissimo produrre (latte, carne, zucchero, ecc) significa impoverire la nazione.

Abbiamo voluto fare i fighetti e puntare sul turismo?: bene adesso mangiatievi i biglietti del museo.

«Quando sento la parola cultura metto mano alla pistola» ( Baldur von Schirach, da un dramma di Hans Johst)

Anch'io faccio parte della generazione che ha lavorato anche con i buoi  e le vacche, e siccome ero piccolo, mio padre, arrivato in fondo alla voltura, veniva e mi girava il voltorecchio perchè io non ce la facevo, ho fatto il boscaiolo, trattorista con le 55 col volano, e i testa calda, raccolto di tutto dai  pomodori, olive con la scala e il paniere,  in posti da non credere, la mattina alle 4 a raccogliere i balzi, allora lo sfruttamento del lavoro minorile non c'era, per mangiare bisognava darsi da fare, eppure per fortuna sono ancora vivo, ma i  nostri ragazzi di oggi quando glielo racconto ridono, forse pensano "ma quanto sei stato fesso, noi siamo più furbi" in effetti in apparenza lo sono, forse fino a quando ci sono i vecchi che molte volte li mantengono.

Quando in famiglia un padre non sa insegnare ai figli come ci si deve comportare non può pretendere che vengano su bene.  LA POLITICA.......

Edited by mareziano
  • Like 3
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, mareziano ha scritto:

....oggi quando glielo racconto ridono...

Spiegagli anche come  -e quando- ci si lavava e con che servizi igenici si "espletavano" le funzioni corporee.

Mi diceva un anziano signore anni fa: << Tiziano, non può sempre andare avanti così>>; infatti ora "ci stiamo mangiando sotto", cioè stiamo regredendo e consumando ciò che è stato costruito dal boom economico in poi; crollano i ponti: lampante esempio di come stia venendo giù tutto!.

La sanità è in enorme difficoltà poichè è stata limata al centesimo e al minimo sovraccarico ha mostrato le corde.

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, mareziano ha scritto:

Anch'io faccio parte della generazione che ha lavorato anche con i buoi  e le vacche, e siccome ero piccolo, mio padre, arrivato in fondo alla voltura, veniva e mi girava il voltorecchio perchè io non ce la facevo, ho fatto il boscaiolo, trattorista con le 55 col volano, e i testa calda, raccolto di tutto dai  pomodori, olive con la scala e il paniere,  in posti da non credere, la mattina alle 4 a raccogliere i balzi, allora lo sfruttamento del lavoro minorile non c'era, per mangiare bisognava darsi da fare, eppure per fortuna sono ancora vivo, ma i  nostri ragazzi di oggi quando glielo racconto ridono, forse pensano "ma quanto sei stato fesso, noi siamo più furbi" in effetti in apparenza lo sono, forse fino a quando ci sono i vecchi che molte volte li mantengono.

Quando in famiglia un padre non sa insegnare ai figli come ci si deve comportare non può pretendere che vengano su bene.  LA POLITICA.......

La barba al mattino sempre 

https://youtu.be/3bBqKqdoBQw

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Tiziano ha scritto:

Hanno modellato una società tutta foglie e pochissime radici e al primo problema appassisce tutto perchè non c'è piedistallo economico; comprare (esempio) il tv 1000 pollici super full hd , a rate, solo perchè fa tendenza, è da pervertiti!; credito al consumo e carta di credito faranno disastri. Oggi le auto le propagandano omettendo il prezzo di listino ma proponendo il costo mensile...! è da fulminati! Le sole cose da comprare col mutuo sono solo la casa, la terra e i mezzi di lavoro, il resto lo si compra solo se hai "fondo", sennò si fa senza.

E i lavoratori forestieri?, con tutti i disoccupati italiani?, siccome io lavoro in campagna da quando avevo 14 anni e ho raccolto tutto il raccoglibile, messi gli stivali se c'è n'era la necesità e usata la vanga alla bisogna, non vedo perchè gli altri non possano fare la stessa cosa!, oppure ci sono delle stirpi superiori cui è delitto di lesa maestà fargli fare lavori agricoli?

Non dobbiamo mai dimenticare che ogni lavoratore straniero che manda la propria paga nella sua nazione (giusto!) impoverisce la nostra poichè è tutta valuta che esce, altro che pagarci la pensione!

Così come comprare beni primari all'estero cui sapremmo benissimo produrre (latte, carne, zucchero, ecc) significa impoverire la nazione.

Abbiamo voluto fare i fighetti e puntare sul turismo?: bene adesso mangiatievi i biglietti del museo.

«Quando sento la parola cultura metto mano alla pistola» ( Baldur von Schirach, da un dramma di Hans Johst)

Già . Produrre tutto quello che può essere prodotto . Vedrai che quando andremo a mietere o a raccogliere colture estive sarà sempre la solita storia. Quello che non capisco è come possano continuare a non capire certe cose. I soldi vanno fatti girare il più possibile dentro la propria nazione. Se io ti do 100 euro e ti compri merce importata perchè costa meno quei 100 euro finiscono in spagna, grecia, russia cina etc etc. Se siamo in grado di produrre qui si deve produrre qui anche se a costi maggiori. Il discorso dei lavoratori stranieri è legato al fatto che li paghi niente non al fatto chese non lavorassero loro non riusciresti a portare quei beni ai consumatori a prezzi accessibili. Portare una squadra di italiani a raccogliere pomodori tutto il giorno a 20 euro al giorno ti viene un pò difficile....Vediamo se quest'anno riescono a scoperchiare la pentola e a vedere chi realmente ci guadagna da questa storia qua....

Share this post


Link to post
Share on other sites
58 minuti fa, superbilly1973 ha scritto:

Già . Produrre tutto quello che può essere prodotto . Vedrai che quando andremo a mietere o a raccogliere colture estive sarà sempre la solita storia. Quello che non capisco è come possano continuare a non capire certe cose. I soldi vanno fatti girare il più possibile dentro la propria nazione. Se io ti do 100 euro e ti compri merce importata perchè costa meno quei 100 euro finiscono in spagna, grecia, russia cina etc etc. Se siamo in grado di produrre qui si deve produrre qui anche se a costi maggiori. Il discorso dei lavoratori stranieri è legato al fatto che li paghi niente non al fatto chese non lavorassero loro non riusciresti a portare quei beni ai consumatori a prezzi accessibili. Portare una squadra di italiani a raccogliere pomodori tutto il giorno a 20 euro al giorno ti viene un pò difficile....Vediamo se quest'anno riescono a scoperchiare la pentola e a vedere chi realmente ci guadagna da questa storia qua....

Non sono d'accordo, ma non voglio polemizzare perchè non è la sede. In Italia abbiamo un patrimonio unico al mondo, cultura.

Mi sembra che se scrivete così, non avete la giusta idea di cosa vuol dire abitare in un luogo dove non c'è storia, radici, bellezza, cultura, arte, paesaggio etc...dove la cosa più "culturale" è il parco comemrciale disposto su 6 piani con doppia fermata metro' (vedi Toronto...)

In un mondo globalizzato, pensare di essere autosufficienti è impensabile.

per estremo, allora non compriamo neanche più petrolio: dobbiamo produrcelo!

Grazie all'emiro (o non mi ricordo quale di preciso) che ha regalato l'ospedale da campo al Veneto: non lo ha fatto per semplice amore, qualche interesse ce l'ìha, e non è per il mais o il latte o il prosecco che produciamo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi riapre tutto.

L' aggiornamento dall'ottimista sfuggente e dalla family banker.

Mi raccomando il floor ☝️ e una moderata avidita' .

Ho appena controllato i risultati dello stock picking degli ultimi 30 giorni: 😎

20200414_092907.jpg

 

Ieri mi son dimenticato di mostrarvi i kili messi su durante l'ultimo periodo? Non me ne vergogno. Non potevo uscire di casa. Son tantini (quasi 2/3 del mio peso forma) ma sono comunque ben distribuiti 😁

20200414_083323.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Francesco F. ha scritto:

Non sono d'accordo, ma non voglio polemizzare perchè non è la sede. In Italia abbiamo un patrimonio unico al mondo, cultura.

Mi sembra che se scrivete così, non avete la giusta idea di cosa vuol dire abitare in un luogo dove non c'è storia, radici, bellezza, cultura, arte, paesaggio etc...dove la cosa più "culturale" è il parco comemrciale disposto su 6 piani con doppia fermata metro' (vedi Toronto...)

In un mondo globalizzato, pensare di essere autosufficienti è impensabile.

per estremo, allora non compriamo neanche più petrolio: dobbiamo produrcelo!

Grazie all'emiro (o non mi ricordo quale di preciso) che ha regalato l'ospedale da campo al Veneto: non lo ha fatto per semplice amore, qualche interesse ce l'ìha, e non è per il mais o il latte o il prosecco che produciamo

Non condivido ma rispetto.

Se vuoi diventare un parco giochi libero di farlo. Il problema e' che poi devi esportare malati in Germania. 

Che come l'Emiro non lo fa per pietas... 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora il prosecco dobbiamo bercelo tutto! come tutto il tavernello e il primitivo.

stiamo parlando dell'irrealizzabile.

Adesso, CBO ha scritto:

Non condivido ma rispetto.

Se vuoi diventare un parco giochi libero di farlo. Il problema e' che poi devi esportare malati in Germania. 

Che come l'Emiro non lo fa per pietas... 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Francesco F. ha scritto:

allora il prosecco dobbiamo bercelo tutto! come tutto il tavernello e il primitivo.

stiamo parlando dell'irrealizzabile.

 

Non ho capito.

Ci risentiamo in serata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, Francesco F. ha scritto:

Non sono d'accordo, ma non voglio polemizzare perchè non è la sede. In Italia abbiamo un patrimonio unico al mondo, cultura.

Mi sembra che se scrivete così, non avete la giusta idea di cosa vuol dire abitare in un luogo dove non c'è storia, radici, bellezza, cultura, arte, paesaggio etc...dove la cosa più "culturale" è il parco comemrciale disposto su 6 piani con doppia fermata metro' (vedi Toronto...)

In un mondo globalizzato, pensare di essere autosufficienti è impensabile.

per estremo, allora non compriamo neanche più petrolio: dobbiamo produrcelo!

Grazie all'emiro (o non mi ricordo quale di preciso) che ha regalato l'ospedale da campo al Veneto: non lo ha fatto per semplice amore, qualche interesse ce l'ìha, e non è per il mais o il latte o il prosecco che produciamo

Su cosa ? Quello che volevo dire è che , se torni indietro a 30 anni fa , c'era tutta una serie di attività produttive fiorenti che poi per tutta una serie di motivi ( interni più che per la globalizzazione per mia opinione ) abbiamo perso. Vedi tessile , industria del mobile etc etc. Perchè ? Costava meno produrre fuori o peggio ancora comprare direttamente già fatto da altri. Come concetto generale se tu incassi 100 euro in italia ma quello che hai venduto viene dall'estero, tolte tasse e tue percentuali, quei 100 euro finiscono all'estero. Allora non puoi fare di tutta l'erba un fascio, ma non puoi neanche credere che se complessivamente tu abbia una bilancia commerciale in pari o in leggero attivo , le cose vadano bene. Cioè è un pò il concetto di liberismo e liberalismo . Che sarebbero compatibili con la globalizzazione se avessimo tutti simili leggi fiscali, tutele dei lavoratori etc etc. Non è il discorso dell'autosufficienza. E' il concetto che se qua il valore di un certo bene è x , produrlo qua anche ad un prezzo superiore a x potrebbe essere più conveniente perchè quelli che sono i costi di produzione sono comunque introiti per chi vive e lavora qua. Non è neanche una questione di protezionismo è più una questione di coscienza di popolo o di nazione. Un governo e una classe politica che si rispettia queste cose dovrebbero badare anche se a ben vedere è anche a causa loro se di fatto siamo inquesta situazione.  Esempi ce ne possono essere molteplici. Non siamo in una bella situazione e non credo che i soldi che ci presteranno saranno una soluzione. Per me se non sappiamo come spenderli e dove spenderli , corriamo il rischio di cadere dalla padella nella brace. E visto che lo stato si sta prendendo questo incarico , dovrebbe monitorare tutto per bene . Tutti si preoccupano più del cosa si possa riaprire piuttosto del come si debba riaprire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, superbilly1973 ha scritto:

Su cosa ? Quello che volevo dire è che , se torni indietro a 30 anni fa , c'era tutta una serie di attività produttive fiorenti che poi per tutta una serie di motivi ( interni più che per la globalizzazione per mia opinione ) abbiamo perso. Vedi tessile , industria del mobile etc etc. Perchè ? Costava meno produrre fuori o peggio ancora comprare direttamente già fatto da altri. Come concetto generale se tu incassi 100 euro in italia ma quello che hai venduto viene dall'estero, tolte tasse e tue percentuali, quei 100 euro finiscono all'estero. Allora non puoi fare di tutta l'erba un fascio, ma non puoi neanche credere che se complessivamente tu abbia una bilancia commerciale in pari o in leggero attivo , le cose vadano bene. Cioè è un pò il concetto di liberismo e liberalismo . Che sarebbero compatibili con la globalizzazione se avessimo tutti simili leggi fiscali, tutele dei lavoratori etc etc. Non è il discorso dell'autosufficienza. E' il concetto che se qua il valore di un certo bene è x , produrlo qua anche ad un prezzo superiore a x potrebbe essere più conveniente perchè quelli che sono i costi di produzione sono comunque introiti per chi vive e lavora qua. Non è neanche una questione di protezionismo è più una questione di coscienza di popolo o di nazione. Un governo e una classe politica che si rispettia queste cose dovrebbero badare anche se a ben vedere è anche a causa loro se di fatto siamo inquesta situazione.  Esempi ce ne possono essere molteplici. Non siamo in una bella situazione e non credo che i soldi che ci presteranno saranno una soluzione. Per me se non sappiamo come spenderli e dove spenderli , corriamo il rischio di cadere dalla padella nella brace. E visto che lo stato si sta prendendo questo incarico , dovrebbe monitorare tutto per bene . Tutti si preoccupano più del cosa si possa riaprire piuttosto del come si debba riaprire.

Adesso ho capito. grazie. il pensiero è condivisibile.

resta il fatto che purtroppo siamo utopisti: cerco di spiegarmi meglio. Il concetto che hai espresso è detto bene e molto virtuoso, ma poi ci scontriamo con la presenza di tantissime persone che non vogliono capire, non possono capire, o/e vogliono essere i "furbetti": grazie a tutti questi soggetti la cosa diventa irrealizzabile.

faccio un esempio: nel '99 usci "NO LOGO" di Naomi Klein, se ne parlò un pochino, io comprai subito quel libro e lo misi alla base delle mie scelte di acquisto: beh devo dire che dopo 20 anni, quel libro è ancora più che mai vero e attuale, sono contento delle scelte fatte, ma mi sono anche reso conto che troppe volte sono dovuto scendere a compromessi, perchè non era possibile prestar fede ai buoni proponimenti di scelta consapevole (vuoi perchè non avevo i soldi per "permettermi" la scelta italiana, vuoi perchè non era proprio possibile come scelta)

mi sono spiegato meglio anche io?

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, CBO ha scritto:

Ieri mi son dimenticato di mostrarvi i kili messi su durante l'ultimo periodo? Non me ne vergogno. Non potevo uscire di casa. Son tantini (quasi 2/3 del mio peso forma) ma sono comunque ben distribuiti 😁

20200414_083323.jpg

 

ce stai a prender in giro??? quella può essere tua figlia!! o è una di quelle che hai visto in capezzagna l'altro giorno?🤨

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Spiegagli anche come  -e quando- ci si lavava e con che servizi igenici si "espletavano" le funzioni corporee.

Il bagno   si chiamava ORINALE, acqua potabile non l'avevamo si andava al "cavallo" con i buoi. il carro e la botte a prenderla, ci lavavamo con quella del pozzo e il sapone fatto da noi con la soda e i resti di animali. Eravamo poveri, ma rimpiango quei tempi nei quali la fratellanza era il fiore all'occhiello della società, tutti ci aiutavamo ed eravamo uniti, ora non conosciamo più il vicino di pianerottolo, ecco la differenza.

13 ore fa, CBO ha scritto:

La barba al mattino sempre 

https://youtu.be/3bBqKqdoBQw

 

13 ore fa, CBO ha scritto:

La barba al mattino sempre 

https://youtu.be/3bBqKqdoBQw

La colazione non sempre.....

Edited by mareziano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di tutte queste considerazioni condivisibili o no rimane applicabile l' assunto la verità stà nel mezzo.
Non abbiamo più bilancio commerciale ma sbilancio commerciale .
Adesso io sono uno di quei reietti che fanno un' attività non indispensabile (sopravvissuta a 20 anni di crisi del settore ) e che devono stare chiusi per rispetto degli eroi che continuano a lavorare per garantire la mia sopravvivenza .
Quello che mi da fastidio è che passa il messaggio che noi che premiamo per riaprire siamo gli stronzi irriconoscenti verso chi offre il petto alle mitragliatrici.
O forse sono ragionamenti dovuti all' esaurimento galoppante.


Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, miro filippucci ha scritto:

Di tutte queste considerazioni condivisibili o no rimane applicabile l' assunto la verità stà nel mezzo.
Non abbiamo più bilancio commerciale ma sbilancio commerciale .
Adesso io sono uno di quei reietti che fanno un' attività non indispensabile (sopravvissuta a 20 anni di crisi del settore ) e che devono stare chiusi per rispetto degli eroi che continuano a lavorare per garantire la mia sopravvivenza .
Quello che mi da fastidio è che passa il messaggio che noi che premiamo per riaprire siamo gli stronzi irriconoscenti verso chi offre il petto alle mitragliatrici.
O forse sono ragionamenti dovuti all' esaurimento galoppante.


Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk
 

Direi la seconda. Ma un pò di tutti. Quel che più temo è che ci saranno disparità sociali ancora più gravi. Come sempre ci sono persone che stanno per finire con il culo a terra e chi invece si ritroverà ad avere ancora il suo bello stipendio tutto intero e quindi con potere di acquisto ancora maggiore.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
22 ore fa, Francesco F. ha scritto:

ce stai a prender in giro??? quella può essere tua figlia!! o è una di quelle che hai visto in capezzagna l'altro giorno?🤨

Giro il complimenti alla mia regina.

Ci sono manze cesse gia' a 22 anni. Ci sono 42enni, quasi, che dopo 2 parti di cui uno gemellare, sono ancora in fiore perche' si prendono cura degli eredi senza dimenticarsi di se stesse oltre al fatto di avere una natura favorevole.

Avere cura del proprio corpo senza esagerazioni fa bene non solo a se stessi ma anche a chi ti sta vicino.

Io di 40enni che danno paglia a 20enni ne conosco parecchie. La mia regina non la cambierei di certo nemmeno con madre natura anche se e' meno generosa. 

Le manze poi hanno qualcosa in piu' di noi manzi che occupiamo il bagno il giusto necessario e quel di piu' certamente non aiuta l' occhio a decifrare la realta' realee non mi riferisco solo al trucco e parucco. 

Tie, i capelli son quel che sono ma anche il periodo e' quel che e'. 

20200414_125545.jpg

L' aggiornamento dell'ottimista sfuggente della family banker.

Floor ☝️ e moderata avidita'.

20200415_091041.jpg

L' aggionamento vero che oramai altro non e' se non una chiara richiesta di spiagge aperte a fiumi di turisti provenienti da ogni dove. 

20200415_081243.jpg

Sole, aria, acqua. Aggiungiamoci un prosechino con sbrago vista culi e potremo dire "corona non ti temo".

Ieri sera con soli 3/5 di famiglia (i gemelli son ospiti dei cugini. Poveri cristi in pieno ormone dovevo trovargli uno spazio adeguato per pascolare. Finito l'orto al mio socio di vinificazioni clandestine, tirati di fino i giardini di entrambi non c'era rimasto piu' nulla da fare) ho guardato report con un giorno di ritardo. 

Interessante come sempre. Condivisibile o meno offre sempre spunti per informarsi.

Personalmente ho la mia idea del perche' della tempesta lombarda e, come ho gia' scritto, sta nel disequilibrio manifesto della sanita' lombarda, eccellente dove si realizza margine, palesemente carente dove il margine di ricavo non c'e'. Se corona fosse arrivato fra qualche anno anche il Veneto avrebbe pianto allo stesso modo. 

Il modello leghista meneghino sta aggredendo anche il Veneto e certamente questa lobby e' molto cara alla Lega. Parliamo di una voce che pesa 150/160 bilioni/anno nel complessivo nazionale ed e' di competenza regionale ed e' un incubatore di voti pazzesco.

Scuola e sanita' devono essere pubbliche. Il privato in questi 2 settori deve fare da se e non drenare denari dal pubblico almeno che il privato non offra un servizio a 360* come il pubblico. 

Ma in tal caso dubito che ci sarebbero tante eccellenze mancando i margini per realizzarle e giustificarle.

Se dovessero esserci (eccellenze in un ambiente sanitario a 360*) bisogna capire perche' un privato margina dove il pubblico e' sempre in  perdita e verificare se i premi di risultato elargiti a pioggia in questi anni a quelli che oggi vengono considerati eroi (non per me, come non lo e' un soldato moderno che muore in missione. E' semplice lavoro, nessuno te lo ha chiesto di fare l'infermiere o il dottore, hai scelto e lo hai fatto perche' pensavi di arrivare alla pensione in massima rilasatezza, cullato dallo stato. Ti e' andata male. Punto. I miei eroi sono un altra categoria di persone ma quelli non saranno mai eroi per la poetica giornalistica. Fanno lavori scontati e spesso rompono pure) siano stati giustificati oppure come e' evidente a chi non ha gli occhi foderati di prosciutto costruiti ad hoc abbassando l'asticella che divide l'ordinario da quello meritevole di premio.

Comunque qui

https://www.raiplay.it/video/2020/04/Report---Siamo-nella-ca-9b8ee8fb-0021-4fdb-904c-f85206f30de7.html

Ps.: @Francesco F.

20200415_083925.jpg

 

 

Edited by CBO
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giro il complimenti alla mia regina. Ci sono manze cesse gia' a 22 anni. Ci sono 42enni, quasi, che dopo 2 parti di cui uno gemellare, sono ancora in fiore perche' si prendono cura degli eredi senza dimenticarsi di se stesse oltre al fatto di avere una natura favorevole.

Avere cura del proprio corpo senza esagerazioni fa bene non solo a se stessi ma anche a chi ti sta vicino.

Io di 40enni che danno paglia a 20enni ne conosco parecchie. La mia regina non la cambierei di certo nemmeno con madre natura anche se e' meno generosa. 

Le manze poi hanno qualcosa in piu' di noi manzi che occupiamo il bagno il giusto necessario e quel di piu' certamente non aiuta l' occhio a decifrare la realta' realee non mi riferisco solo al trucco e parucco. 

Tie, i capelli son quel che sono ma anche il periodo e' quel che e'. 

20200414_125545.jpg.d24b8c80bea99e289b9b866bd8357bdc.jpg

L' aggiornamento dell'ottimista sfuggente della family banker.

Floor  e moderata avidita'.

20200415_091041.thumb.jpg.2be200b56fce0acc07d5db4d3e5d797b.jpg

L' aggionamento vero che oramai altro non e' se non una chiara richiesta di spiagge aperte a fiumi di turisti provenienti da ogni dove. 

20200415_081243.thumb.jpg.8c328761fe3d7ad5b91ae6cd9121655b.jpg

Sole, aria, acqua. Aggiungiamoci un prosechino con sbrago vista culi e potremo dire "corona non ti temo".

Ieri sera con soli 3/5 di famiglia (i gemelli son ospiti dei cugini. Poveri cristi in pieno ormone dovevo trovargli uno spazio adeguato per pascolare. Finito l'orto al mio socio di vinificazioni clandestine, tirati di fino i giardini di entrambi non c'era rimasto piu' nulla da fare) ho guardato report con un giorno di ritardo. 

Interessante come sempre. Condivisibile o meno offre sempre spunti per informarsi.

Personalmente ho la mia idea del perche' della tempesta lombarda e, come ho gia' scritto, sta nel disequilibrio manifesto della sanita' lombarda, eccellente dove si realizza margine, palesemente carente dove il margine di ricavo non c'e'. Se corona fosse arrivato fra qualche anno anche il Veneto avrebbe pianto allo stesso modo. 

Il modello leghista meneghino sta aggredendo anche il Veneto e certamente questa lobby e' molto cara alla Lega. Parliamo di una voce che pesa 150/160 bilioni/anno nel complessivo nazionale ed e' di competenza regionale ed e' un incubatore di voti pazzesco.

Scuola e sanita' devono essere pubbliche. Il privato in questi 2 settori deve fare da se e non drenare denari dal pubblico almeno che il privato non offra un servizio a 360* come il pubblico. 

Ma in tal caso dubito che ci sarebbero tante eccellenze mancando i margini per realizzarle e giustificarle.

Se dovessero esserci (eccellenze in un ambiente sanitario a 360*) bisogna capire perche' un privato margina dove il pubblico e' sempre in  perdita e verificare se i premi di risultato elargiti a pioggia in questi anni a quelli che oggi vengono considerati eroi (non per me, come non lo e' un soldato moderno che muore in missione. E' semplice lavoro, nessuno te lo ha chiesto di fare l'infermiere o il dottore, hai scelto e lo hai fatto perche' pensavi di arrivare alla pensione in massima rilasatezza, cullato dallo stato. Ti e' andata male. Punto. I miei eroi sono un altra categoria di persone ma quelli non saranno mai eroi per la poetica giornalistica. Fanno lavori scontati e spesso rompono pure) siano stati giustificati oppure come e' evidente a chi non ha gli occhi foderati di prosciutto costruiti ad hoc abbassando l'asticella che divide l'ordinario da quello meritevole di premio.

Comunque qui

https://www.raiplay.it/video/2020/04/Report---Siamo-nella-ca-9b8ee8fb-0021-4fdb-904c-f85206f30de7.html

Ps.: @Francesco F.

20200415_083925.thumb.jpg.aae3bdef7e85df603b4e981cdf8e801c.jpg

 

 

 

Sul discorso politico/economico sono stra d'accordo. Riguardo alla regina, fidati capo che i milioni di euro derivati dal prosecchino aiutano e non poco ad avere regine belle in forma e pimpanti, tirate a balestra con gli chatouche ultimo grido belen's style. È la stessa legge del calciatore, non ne ho mai visto uno con una moglie cessa, sarà fortuna??? Boh. 

Finché il manzo porterà a casa i milioncini andrà tutto bene. Ma su questo non ho dubbi, come diceva mio nonno: i soldi vanno sempre verso altri soldi.

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

E' la logica del profitto bellezza, per questo notai e commericialisti prendono i 600 euro e il povero coglione che non sa come comprare la cena manco ha fatto la domanda..

 

Edited by Marbury
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, CBO ha scritto:

Giro il complimenti alla mia regina.

Ci sono manze cesse gia' a 22 anni. Ci sono 42enni, quasi, che dopo 2 parti di cui uno gemellare, sono ancora in fiore perche' si prendono cura degli eredi senza dimenticarsi di se stesse oltre al fatto di avere una natura favorevole.

Avere cura del proprio corpo senza esagerazioni fa bene non solo a se stessi ma anche a chi ti sta vicino.

Io di 40enni che danno paglia a 20enni ne conosco parecchie. La mia regina non la cambierei di certo nemmeno con madre natura anche se e' meno generosa. 

Le manze poi hanno qualcosa in piu' di noi manzi che occupiamo il bagno il giusto necessario e quel di piu' certamente non aiuta l' occhio a decifrare la realta' realee non mi riferisco solo al trucco e parucco. 

Tie, i capelli son quel che sono ma anche il periodo e' quel che e'. 

L' aggiornamento dell'ottimista sfuggente della family banker.

 

L' aggionamento vero che oramai altro non e' se non una chiara richiesta di spiagge aperte a fiumi di turisti provenienti da ogni dove. 

Sole, aria, acqua. Aggiungiamoci un prosechino con sbrago vista culi e potremo dire "corona non ti temo".

 

Ps.: @Francesco F.

20200415_083925.jpg

 

 

Grande!!! belle letture! ma cosa ne trai di utile alle scelte aziendali, alla fine dei conti?

e complimenti davvero a tua moglie!

La mia principessa è un pochino più giovane...under 40...per cui ne giova anche dall'età🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, CBO ha scritto:

Giro il complimenti alla mia regina.

Ci sono manze cesse gia' a 22 anni. Ci sono 42enni, quasi, che dopo 2 parti di cui uno gemellare, sono ancora in fiore perche' si prendono cura degli eredi senza dimenticarsi di se stesse oltre al fatto di avere una natura favorevole.

Avere cura del proprio corpo senza esagerazioni fa bene non solo a se stessi ma anche a chi ti sta vicino.

Io di 40enni che danno paglia a 20enni ne conosco parecchie. La mia regina non la cambierei di certo nemmeno con madre natura anche se e' meno generosa. 

Le manze poi hanno qualcosa in piu' di noi manzi che occupiamo il bagno il giusto necessario e quel di piu' certamente non aiuta l' occhio a decifrare la realta' realee non mi riferisco solo al trucco e parucco. 

Tie, i capelli son quel che sono ma anche il periodo e' quel che e'. 

20200414_125545.jpg

L' aggiornamento dell'ottimista sfuggente della family banker.

Floor ☝️ e moderata avidita'.

20200415_091041.jpg

L' aggionamento vero che oramai altro non e' se non una chiara richiesta di spiagge aperte a fiumi di turisti provenienti da ogni dove. 

20200415_081243.jpg

Sole, aria, acqua. Aggiungiamoci un prosechino con sbrago vista culi e potremo dire "corona non ti temo".

Ieri sera con soli 3/5 di famiglia (i gemelli son ospiti dei cugini. Poveri cristi in pieno ormone dovevo trovargli uno spazio adeguato per pascolare. Finito l'orto al mio socio di vinificazioni clandestine, tirati di fino i giardini di entrambi non c'era rimasto piu' nulla da fare) ho guardato report con un giorno di ritardo. 

Interessante come sempre. Condivisibile o meno offre sempre spunti per informarsi.

Personalmente ho la mia idea del perche' della tempesta lombarda e, come ho gia' scritto, sta nel disequilibrio manifesto della sanita' lombarda, eccellente dove si realizza margine, palesemente carente dove il margine di ricavo non c'e'. Se corona fosse arrivato fra qualche anno anche il Veneto avrebbe pianto allo stesso modo. 

Il modello leghista meneghino sta aggredendo anche il Veneto e certamente questa lobby e' molto cara alla Lega. Parliamo di una voce che pesa 150/160 bilioni/anno nel complessivo nazionale ed e' di competenza regionale ed e' un incubatore di voti pazzesco.

Scuola e sanita' devono essere pubbliche. Il privato in questi 2 settori deve fare da se e non drenare denari dal pubblico almeno che il privato non offra un servizio a 360* come il pubblico. 

Ma in tal caso dubito che ci sarebbero tante eccellenze mancando i margini per realizzarle e giustificarle.

Se dovessero esserci (eccellenze in un ambiente sanitario a 360*) bisogna capire perche' un privato margina dove il pubblico e' sempre in  perdita e verificare se i premi di risultato elargiti a pioggia in questi anni a quelli che oggi vengono considerati eroi (non per me, come non lo e' un soldato moderno che muore in missione. E' semplice lavoro, nessuno te lo ha chiesto di fare l'infermiere o il dottore, hai scelto e lo hai fatto perche' pensavi di arrivare alla pensione in massima rilasatezza, cullato dallo stato. Ti e' andata male. Punto. I miei eroi sono un altra categoria di persone ma quelli non saranno mai eroi per la poetica giornalistica. Fanno lavori scontati e spesso rompono pure) siano stati giustificati oppure come e' evidente a chi non ha gli occhi foderati di prosciutto costruiti ad hoc abbassando l'asticella che divide l'ordinario da quello meritevole di premio.

Comunque qui

https://www.raiplay.it/video/2020/04/Report---Siamo-nella-ca-9b8ee8fb-0021-4fdb-904c-f85206f30de7.html

Ps.: @Francesco F.

 

 

 

Oserei dire che ci sono sedicenni che non saranno mai come molte quarantenni di ora pur avendo oggi moolti più aiuti dlla cosmesi nonchè dalla chirurgia. E questo è un dato di fatto che neanche la mia "ragazza" capisce. Continua ad invidiare alle ragazzine la loro età ! Almeno quella lasciamogliela. Non ho ancora visto la puntata di report perchè purtroppo non ho il controllo del telecomando e poi con questa storia del coronavirus sto fuori tutto il giorno e se dico che voglio guardare la televisione, nello specifico report mi sparano fuori a fare compagnia al cane. Non so di fatto lo stato della sanità lombarda ma so qualcosa di quella sarda. E non è per niente bello. A parte certe personalità del passato che comunque hanno lasciato il segno , ora si va solo per logiche di guadagno e basta. Difatti nel mio paese ad esempio non ci saranno più medici di base o meglio a mesi ne andranno in pensione 5 ma ci potrebbero essere solo due sostituti per ora. Perchè ? Tutti preferiscono fare o le guardie mediche oppure , se specializzati, aprirsi uno studio e con 5-6 clienti al mese avere grosso modo lo stesso ricavo. Figurati avere a che fare con malati covid. Quello che non va bene è che decidano loro quello che devono guadagnare ( meglio non fare paragoni con noi ) . Ed è una lotta perchè "giustamente" vogliono i loro diritti ( li chiamano così ) . Il discorso delle differenze tra pubblico e privato però andrebbe fatto anche sui risultati e non solo sull'impegno dimostrato. Cioè la mia ragazza ha avuto dei problemi per cui si è dovuta rivolgere a diversi specialisti sia nel pubblico che nel privato e ne ha visto un pò di tutti i colori. Alla fine c'è pubblico e pubblico come c'è privato e privato. Per le eccellenze ci vuole che tutto il sistema funzioni in perfetta armonia sia nella parte medica che in quella manageriale. Ad oggi da me il 25 % degli infetti è personale medico , infermieri e oss vari. Ci sarà pure un motivo. Noi dobbiamo ringraziare che abbiamo un sacco di spazio per pascolare. 24 mila chilometri quadrati per una popolazione che è di poco superiore a quella della sola città di milano. Fatti due conti e vedi un pò tu. Il danno per me lo ha fatto la partita di champions e il ritardato lockdown delle grosse industrie. Una volta che avevi dei contagi fuori controllo non penso si potesse fare molto negli ospedali. Noi siamo solo stati aiutati dal mare e dai grandi spazi. Poi anche qua ci sono delle grosse responsabilità per le direzioni sanitarie con i medici che andavano a curare pazienti covid che neanche lo dichiaravano e nel dubbio comunque non avevano che due ( 2 ) mascherine contate,   e per i sardi e/o chi è venuto qui nelle seconde case e non ha fatto la quarantena andando a trovare i parenti anziani nelle case di riposo o andandosene in giro per tutta la sardegna per sagre e compagnia bella.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, CBO ha scritto:

Scuola e sanita' devono essere pubbliche. Il privato in questi 2 settori deve fare da se e non drenare denari dal pubblico almeno che il privato non offra un servizio a 360* come il pubblico. 

Ma in tal caso dubito che ci sarebbero tante eccellenze mancando i margini per realizzarle e giustificarle.

Se dovessero esserci (eccellenze in un ambiente sanitario a 360*) bisogna capire perche' un privato margina dove il pubblico e' sempre in  perdita e verificare se i premi di risultato elargiti a pioggia in questi anni a quelli che oggi vengono considerati eroi (non per me, come non lo e' un soldato moderno che muore in missione. E' semplice lavoro, nessuno te lo ha chiesto di fare l'infermiere o il dottore, hai scelto e lo hai fatto perche' pensavi di arrivare alla pensione in massima rilasatezza, cullato dallo stato. Ti e' andata male. Punto

+1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beati voi che avete accanto regine e pricipesse.
Solo io ho accanto una Kaiserin prussiana?


Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk

  • Like 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Ogni professione ha il suo rispetto quando fatta con onestà e abnegazione, non ritengo un medico una persona privilegiata, se lo è  spesse volte gli è dovuto, basta provare a stare 15 giorni in rianimazione intubato (vicenda vissuta), quando se ne esce fuori  viene la voglia di baciargli i piedi. La lista delle persone guarite credo che la pensino tutte come me. Quindi meglio sorvolare e magari dirgli anche grazie.

Se Messi guadagna 114 milioni all'anno per correre dietro ad un cavolo di pallone, chi salva la vita almeno rispetto credo che lo meriti.

Delle esibizioni poco inerenti mi avvalgo della facoltà di non dire......

Edited by mareziano
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi da noi nessun contagio, speriamo che continui così. 

Pensate qui fanno le multe anche a chi gira all'interno del suo giardino, minacciano tutti di fare ricorso, io francamente direi che come al solito si esagera,  penso che la divisa è un abito che non ha tutti sta bene, anche se l'ordine principale è di fare cassa, devono recuperare i 600 euro che hanno promesso.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...