Jump to content
Gianni il Folle

Coronavirus

Recommended Posts

Posted (edited)

Abitando vicino ad un aeroporto militare, oggi ho sentito partire almeno 7 o 8 caccia, a parte il rumore che ti distrugge i timpani ho subito pensato che con quelle inutili e costosissime partenze si sarebbero avuti diversi posti in più nelle sale intensive, meno morti e parecchio meno inquinamento,  li tagliano più "finemente" nella sanità tagli più invasivi. Mi rendo conto che sono sempre gli stessi discorsi  inutili, meglio risparmiare fiato.....

Comunque va apprezzato il presidente americano per la sue conoscenze sanitarie, ha trovato subito la soluzione per combattere il virus: punture di  disinfettante, non so se intendeva varichina, creolina, amuchina  o altro, ma gli va dato atto  che è una persona molto ma molto colta.... pensate lui è quello che ha la possibilità di spingere con il dito un bottone che sgancia la bomba atomica. Allora non bisogna lamentarsi tanto dei nostri capi, almeno a questo non ci sono ancora arrivati.

I primi due casi in Italia di covid, due coniugi cinesi ricoverati il 29 gennaio, quando non si sapeva ancora poco o nulla,  sono stati curati allo Spallanzani di Roma e sono entrambi guariti grazie all'intuizione del Prof. Giuseppe Ippolito che li ha curati con la ventilazione  assistita alternando le fasi per ogni polmone, se avevamo noi gli stessi posti in terapia intensiva che hanno i  deprecati tedeschi, penso che i numeri delle vittime era di gran lunga minore, visto che i cervelli anche noi li abbiamo, magari non i tutti i campi....

Edited by mareziano
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che dire. Dopo 2 mesi e non 2 giorni di emergenza, ancora siamo nella stessa situazione di febbraio a livello organizzativo. Due mesi non sono stati sufficienti ad una nazione che un tempo era una delle 7 potenze mondiali per organizzarsi con tamponi, mascherine e strutture dedicate al covid. si parla di fase 2 da tempo, ma si fanno solo chiacchiere. Vengono nominate task force per cosa? vorrei capire quale insostituibile contributo hanno dato Colao e compani a questa fase 2. Mi sarei aspettato un controllo con tamponi o test a chi rientrava in fabbrica. Regole chiare per chi aveva un'attività da riaprire. E soprattutto risposte economiche adeguate a chi ora si trova a dover pagare senza prendere. Invece no. E' consentito viaggiare in autobus in condizioni non controllabili, ma non si puo riaprire un negozio di vestiti dove si può far entrare un cliente alla volta. Si permette il rientro in fabbrica senza sapere se i lavoratori siano positivi asintomatici o no.  Per non parlare del mancato obbligo delle mascherine. Più passa il tempo più mi vergogno di essere rappresentato da certa gente. Per non parlare del prima e della prevenzione. Tante negligenze messe insieme sono quasi statisticamente impossibili da verificarsi, eppure ci sono riusciti. 

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto vero, ma vorrei fare una scommessa: scommetto che se sabato o domenica organizzano una partita di calcio importante  magari la nazionale, e ci lasciano liberi, si riempie lo stadio con 70.000 persone.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, mareziano ha scritto:

oggi ho sentito partire almeno 7 o 8 caccia, a parte il rumore che ti distrugge i timpani ho subito pensato che con quelle inutili e costosissime partenze si sarebbero avuti diversi posti in più nelle sale intensive, meno morti e parecchio meno inquinamento,  li tagliano più "finemente" nella sanità tagli più invasivi. Mi rendo conto che sono sempre gli stessi discorsi  inutili, meglio risparmiare fiato.....

In una nazione "seria" ci dovrebbe essere una buona difesa dignitosamente armata, una sanità non dico ridondante ma quantomeno sovrastrutturata, una viabilità senza buchi nell'asfalto e un sistema carcerario limpido; a cappello di tutto ciò va messa una giustizia con la convergenza  controllata spesso. Con il carico fiscale che abbiamo in questa contraddittoria nazione tutto ciò ci spetta o perlomeno ci spetterebbe, al contrario stiamo tutti "a bocco" come il pesce nell'acqua marcia. Questo è il paese dei dossi rallentatori e dei divieti "esclusi residenti ed autorizzati".

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Continuano a dire che siamo l' esempio di condotta per gli altri paesi europei.
Da non seguire però.
Intanto il signor "consentiamo" ci da il contentino di poter andare a trovare i nostri vecchi .
Mi raccomando però che non uccidano il vitello grasso per festeggiare perchè sono vietati party in famiglia.

Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

I vecchi sono un costo per lo stato,  hanno fatto la riforma delle pensioni con il covid,  se va a trovarli qualcuno che è positivo lo fanno accomodare subito. Da noi c'è un assedio di pattuglie mai visto prima, cerco di evitarli in ogni modo, ma non è facile, sono dappertutto.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, mareziano ha scritto:

Abitando vicino ad un aeroporto militare, oggi ho sentito partire almeno 7 o 8 caccia, a parte il rumore che ti distrugge i timpani ho subito pensato che con quelle inutili e costosissime partenze si sarebbero avuti diversi posti in più nelle sale intensive, meno morti e parecchio meno inquinamento,  li tagliano più "finemente" nella sanità tagli più invasivi. Mi rendo conto che sono sempre gli stessi discorsi  inutili, meglio risparmiare fiato.....

Comunque va apprezzato il presidente americano per la sue conoscenze sanitarie, ha trovato subito la soluzione per combattere il virus: punture di  disinfettante, non so se intendeva varichina, creolina, amuchina  o altro, ma gli va dato atto  che è una persona molto ma molto colta.... pensate lui è quello che ha la possibilità di spingere con il dito un bottone che sgancia la bomba atomica. Allora non bisogna lamentarsi tanto dei nostri capi, almeno a questo non ci sono ancora arrivati.

I primi due casi in Italia di covid, due coniugi cinesi ricoverati il 29 gennaio, quando non si sapeva ancora poco o nulla,  sono stati curati allo Spallanzani di Roma e sono entrambi guariti grazie all'intuizione del Prof. Giuseppe Ippolito che li ha curati con la ventilazione  assistita alternando le fasi per ogni polmone, se avevamo noi gli stessi posti in terapia intensiva che hanno i  deprecati tedeschi, penso che i numeri delle vittime era di gran lunga minore, visto che i cervelli anche noi li abbiamo, magari non i tutti i campi....

mia moglie lavora in un reparto Covid e mi diceva che purtroppo all'inizio si è seguita la linea cinese imperniata su apparato polmonare

e molti son finiti ad intasare le terapie intensive a giocarsela al rosso e al nero.

è passato un pò di acqua sotto i ponti  e qualche migliaio di decessi che esiti autopsie cominciavano a fornire indicazioni 

diverse.....primo apparato colpito risultava cardiocircolatorio e solo per conseguenza il respiratorio.

somministrando cortisonici abbinati ad eparina(quella che si prende in caso di immobilità contro embolie) hanno evitato a molti il finire in 

terapia intensiva,il progressivo svuotamento delle stesse pur in presenza di elevati contagi è li a testimoniare, tanto che al povero Bertolaso 

qualcuno ha mosso critiche riguardo a mega terapia intensiva ricavata in fretta e furia alla ex fiera di Milano nella quale sono fluiti solo una decina di pazienti.

lui onestamente ha risposto fammi indovino che ti faccio ricco evidenziando che comunque in futuro in caso di emergenze può tornare utile(come dargli torto?).

 

  

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Enologo82 ha scritto:

Che dire. Dopo 2 mesi e non 2 giorni di emergenza, ancora siamo nella stessa situazione di febbraio a livello organizzativo. Due mesi non sono stati sufficienti ad una nazione che un tempo era una delle 7 potenze mondiali per organizzarsi con tamponi, mascherine e strutture dedicate al covid. si parla di fase 2 da tempo, ma si fanno solo chiacchiere. Vengono nominate task force per cosa? vorrei capire quale insostituibile contributo hanno dato Colao e compani a questa fase 2. Mi sarei aspettato un controllo con tamponi o test a chi rientrava in fabbrica. Regole chiare per chi aveva un'attività da riaprire. E soprattutto risposte economiche adeguate a chi ora si trova a dover pagare senza prendere. Invece no. E' consentito viaggiare in autobus in condizioni non controllabili, ma non si puo riaprire un negozio di vestiti dove si può far entrare un cliente alla volta. Si permette il rientro in fabbrica senza sapere se i lavoratori siano positivi asintomatici o no.  Per non parlare del mancato obbligo delle mascherine. Più passa il tempo più mi vergogno di essere rappresentato da certa gente. Per non parlare del prima e della prevenzione. Tante negligenze messe insieme sono quasi statisticamente impossibili da verificarsi, eppure ci sono riusciti. 

si ma i tamponi a chi rientra in fabbrica poi li si fanno tutti i giorni? Chi ti assicura che chi non è positivo oggi non lo sia domani?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutte queste terapie intensive ex novo spero non facciano la fine degli spazzaneve a Roma che ne vennero presi una flotta dopo la nevicata degli anni 80 e quando servirono qualche anno fa erano tutti marci.
Cioè spero che non bisognerà averne bisogno ma che non si rivelino anche uno spreco di risorse economiche e logistiche in ambito sanitario.
A meno che il prossimo anno avvenga il salto di specie tra un virus dell' ornitorinco e l' uomo.




Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

il rischio c'è ,tuttavia se nel medio periodo(prossimo inverno) si bissa con carico da 90 quelle strutture saran benedette

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Svezia non ha chiuso nulla,ha meno morti di noi,strano hanno escluso dalle cure gli ultra ottantenni e gli ultra settantenni con due o piu patologie pregresse.Il consiglio sup di sanità a gennaio prevedeva 600/800mila  morti,non hanno preparato nulla.Quindici commissioni con oltre 450 esperti,dicono uno il contrario dell'altro.Coglioni laureati che fanno videoconferenze con mascherina,(per non infettare il pc?).Puoi scopare liberamente tua moglie ma in auto uno davanti e uno dietro,contrapposti con guanti e mascherina????.Puoi cantare sul balcone ma se esci sulla porta perchè abiti al piano terra ti multano,infetti chi passa.Italiani agli arresti domiciliari,neri e zingari girano ovunque,si ammucchiano sulle panchine,girano in bicicletta,occupano appartamenti di ricoverati,compiono rapine,nessuno li ferma.Eserciti di finanzieri,carabinieri,forestali,vigili provinciali,polizia,polizia locale,ausiliari e volontari a dare la caccia solo agli italiani,mai viste tante divise e mezzi come ora,dove erano mesi addietro?Uso di mezzi tecnologici per cercare i furbetti,per cercare delinquenti i mezzi non cerano,ma và!Politicanti di alcuni partiti,entrati nel giro mascherine con soldi persi,mafiosi praticamente liberati,medici e sanitari allo sbaraglio senza mezzi,mascherine e guanti a montecitorio. Anziani che hanno costruito il paese,morti,caricati su camion e cremati in giro per il paese,politicanti ultraottantenni nullafacenti,con pensioni d'oro,neanche uno morto.Attori,cantanti,calciatori,giornalisti,politicanti,ammalati e stranamente guariti subito.Ora parte la fase due,autobus di 40 mq,possono caricare 20 persone,negozi di 50 mq possono far entrare una persona alla volta.Apertura graduale,prima mercati solo alimentari,poi mercati all'aperto,poi negozi vari,bar e ristoranti,si vedrà a luglio,stazioni balneari forse a novembre,si potrà girare in regione,se sei sul confine,puoi fare centinaia di chilometri,ma se ti giri,fai due metri sconfinando di regione ti arrestano.Qualcosa non quadra,troppi esperti del piffero,nessuno intelligente ascoltato,comunque sia,questa storia a mè mi puzza di burla,fermo restando tutto il rispetto per i morti,che forse sono state vittime sacrificali per l'interesse di qualcuno,il tempo chiarirà tutto,scusate lo sfogo,accetto critiche e insulti.

  • Like 4
  • Thanks 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come nessuno intelligente ascoltato? Di solito se c'è una pandemia si va da virologi, epidemiologi, esperti (Burioni, Capua, Locatelli, Rezza, Pregliasco, Galli, Lopalco...) come se si costruisce un ponte si va da un ingegnere civile, non al bar di zio Giuseppino... Se le direttive cambiano mano a mano è perché il virus è nuovo, e studiandolo si scoprono altre informazioni utili. Io degli sportivi che ho letto ci hanno messo 1 mese e passa a guarire. Poi, essere agli "arresti domiciliari" non piace a nessuno, ma se fossimo usciti tutti facenso finta di niente saremmo come gli USA, o peggio...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, pinox ha scritto:

si ma i tamponi a chi rientra in fabbrica poi li si fanno tutti i giorni? Chi ti assicura che chi non è positivo oggi non lo sia domani?

 

Certo. Allora è meglio non farli per niente!! Veniamo da un'epidemia di cui (specialmente in alcune zone d'Italia) non si conoscono bene i confini. Le regole di distanziamento sociale sono giuste. Ma da sole non possono bastare. Ci sono situazioni dove è impossibile mantenere distanze. Ma facciamo ripartire tutto cosi come ci siamo fermati, come se nulla fosse stato. Bo. io rimango sconcertato. Ovvio che un lavoratore potrebbe risultare positivo anche il giorno dopo aver fatto il tampone. Ma se i tamponi si facessero con una certa cadenza almeno nelle zone di maggior rischio credo che fosse buona cosa. Ma poi per curiosità, cosa stanno elaborando sti 450 scienziati oltre ai membri del governo? sapevano di questa cosa a gennaio (visto che lo sapevamo anche noi dai telegiornali) e non hanno acquistato ne mascherine, ne tamponi, ne respiratori. I nostri grandi scienziati tutti presi dagli studi televisivi, ma manco uno che ha preso un aereo per andare a capire cosa stesse realmente accadendo in cina. E alla fine che abbiamo fatto? Abbiamo copiato il modello cinese uguale spiccicato senza nemmeno ragionare sul fatto che fosse o meno la cosa giusta. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Niky199 ha scritto:

Come nessuno intelligente ascoltato? Di solito se c'è una pandemia si va da virologi, epidemiologi, esperti (Burioni, Capua, Locatelli, Rezza, Pregliasco, Galli, Lopalco...) come se si costruisce un ponte si va da un ingegnere civile, non al bar di zio Giuseppino... Se le direttive cambiano mano a mano è perché il virus è nuovo, e studiandolo si scoprono altre informazioni utili.

Guarda hai fatto due esempi che sarebbe meglio non fare. I ponti oggi stanno cadendo a pezzi. E gli epidemiologi italiani che hai citato forse era meglio lasciarli stare visto come siamo finiti. Fino a metà febbraio in tv a dire che il rischio era zero. Invece di preoccuparsi di elaborare una strategia veramente efficace di controllo. Mentre loro stavano in tv il virus circolava già in Italia. Magari al bar dello zio Giuseppino c'era qualcuno di meno altisonante ma più sveglio. 

  • Like 3
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites



Certo. Allora è meglio non farli per niente!! Veniamo da un'epidemia di cui (specialmente in alcune zone d'Italia) non si conoscono bene i confini. Le regole di distanziamento sociale sono giuste. Ma da sole non possono bastare. Ci sono situazioni dove è impossibile mantenere distanze. Ma facciamo ripartire tutto cosi come ci siamo fermati, come se nulla fosse stato. Bo. io rimango sconcertato. Ovvio che un lavoratore potrebbe risultare positivo anche il giorno dopo aver fatto il tampone. Ma se i tamponi si facessero con una certa cadenza almeno nelle zone di maggior rischio credo che fosse buona cosa.  

Come non essere d'accordo! Infatti la cosa migliore sarebbe tampone+test sierologico (il primo ti fa un'istantanea, il secondo ti dice se hai immunità quindi se sei stato esposto al virus nei giorni passati). Comunque è vero che gli asintomatici sono infettivi 2/3 giorni prima di diventare sintomatici ma se indossiamo tutti la mascherina per ridurre il droplet (ed è per questo che si deve fare) e rispettiamo le regole (fare appello al senso di responsabilità degli italiani, compreso il sottoscritto, è abbastanza utopistico, me ne rendo conto) il rischio è minimizzato.


Guarda hai fatto due esempi che sarebbe meglio non fare. I ponti oggi stanno cadendo a pezzi. E gli epidemiologi italiani che hai citato forse era meglio lasciarli stare visto come siamo finiti. Fino a metà febbraio in tv a dire che il rischio era zero. Invece di preoccuparsi di elaborare una strategia veramente efficace di controllo. Mentre loro stavano in tv il virus circolava già in Italia. Magari al bar dello zio Giuseppino c'era qualcuno di meno altisonante ma più sveglio. 

I ponti cadono a pezzi per cattiva manutenzione, non per colpa di chi li ha progettati (lo stesso Morandi lo sapeva e lo dichiarò sul viadotto di Genova). Fino a metà febbraio chiunque avrebbe detto che il rischio è 0 perché nessuno, e sottolineo nessuno, sapeva che il virus era già arrivato in Italia e stava circolando, abbiamo (o hanno) sbagliato tutti. La strategia di controllo questa è, stare a casa, ridurre i contagi, rispettare le regole...

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, Niky199 ha scritto:


 


Come non essere d'accordo! Infatti la cosa migliore sarebbe tampone+test sierologico (il primo ti fa un'istantanea, il secondo ti dice se hai immunità quindi se sei stato esposto al virus nei giorni passati). Comunque è vero che gli asintomatici sono infettivi 2/3 giorni prima di diventare sintomatici ma se indossiamo tutti la mascherina per ridurre il droplet (ed è per questo che si deve fare) e rispettiamo le regole (fare appello al senso di responsabilità degli italiani, compreso il sottoscritto, è abbastanza utopistico, me ne rendo conto) il rischio è minimizzato.



I ponti cadono a pezzi per cattiva manutenzione, non per colpa di chi li ha progettati (lo stesso Morandi lo sapeva e lo dichiarò sul viadotto di Genova). Fino a metà febbraio chiunque avrebbe detto che il rischio è 0 perché nessuno, e sottolineo nessuno, sapeva che il virus era già arrivato in Italia e stava circolando, abbiamo (o hanno) sbagliato tutti. La strategia di controllo questa è, stare a casa, ridurre i contagi, rispettare le regole...
emoji16.png

E io continuo a chiederti: fino a quando? Credi sia sostenibile rimanere a casa FINO A QUANDO? Ma vogliamo ragionare con serietà o spariamo cazzate a caso?

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

ci sarebbe anche un discorso sulle libertà costituzionali da fare, che non sono sopprimibili, costi quello che costi. per un periodo breve si può anche fare, di più no.

io dopo il 4 maggio esco e fine delle menate, non importa quello che succede, se ci sono persone che hanno timori di varia natura, che stiano pure a casa loro.

mia madre non sta benissimo, anche se il covid non c'entra niente, quest' anno la fioritura di ciliegi frutteto e tutto il resto è stata bella, mi ha pregato di portarla

a vedere tutto , stiamo in comuni diversi, di prendere due multazze sui 500 euro non ne avevo tanta voglia, specie di questo periodo, quindi no. ecco, non so se la

prossima primavera sarà ancora in giro, e questo non lo dimenticherò di certo.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, Enologo82 ha scritto:

Certo. Allora è meglio non farli per niente!! Veniamo da un'epidemia di cui (specialmente in alcune zone d'Italia) non si conoscono bene i confini. Le regole di distanziamento sociale sono giuste. Ma da sole non possono bastare. Ci sono situazioni dove è impossibile mantenere distanze. Ma facciamo ripartire tutto cosi come ci siamo fermati, come se nulla fosse stato. Bo. io rimango sconcertato. Ovvio che un lavoratore potrebbe risultare positivo anche il giorno dopo aver fatto il tampone. Ma se i tamponi si facessero con una certa cadenza almeno nelle zone di maggior rischio credo che fosse buona cosa. Ma poi per curiosità, cosa stanno elaborando sti 450 scienziati oltre ai membri del governo? sapevano di questa cosa a gennaio (visto che lo sapevamo anche noi dai telegiornali) e non hanno acquistato ne mascherine, ne tamponi, ne respiratori. I nostri grandi scienziati tutti presi dagli studi televisivi, ma manco uno che ha preso un aereo per andare a capire cosa stesse realmente accadendo in cina. E alla fine che abbiamo fatto? Abbiamo copiato il modello cinese uguale spiccicato senza nemmeno ragionare sul fatto che fosse o meno la cosa giusta. 

Non intendevo dire che sono inutili, ma che è impossibile pensare ad un contenimento basato solo sui tamponi. A me sembra che tutti hanno la soluzione per il proprio orticello, ma la visione complessiva è difficile averla. Non invidio chi si trova al governo e per il futuro mi auguro che abbiano abbastanza polso per mettere in riga quei cialtroni di governatori che se ne escono con una trovata al giorno, imbeccati dai loro mandatari politici. E poi saremo disorganizzati, arruffoni e quant'altro, ma andando a leggere la stampa internazionale, non facebook, non è che le altre”potenze” ci facciano sta gran figura

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 27/4/2020 Alle 09:13, BIANCO86VE ha scritto:

Vigna fiorita....

ah no..

quello lo scarto subito. Non c'è modo di migliorare se stessi in una bolgia come quella! non c'è spazio per poter crescere e imparare, essere seguiti è un altro paio di maniche!

sinceramente non mi va di fare "l'operaio medio comune", voglio imparare, usare la testa e metterci del mio. Non siamo in catena di montaggio.

é per quello che sto cercando aziende vitivinicole: così il cerchio della produzione si chiude con i colelghi che valorizzano l'uva in cantina. Almeno si capisce se il tuo sforzo ha avuto ragione di essere.

questo è il mio pensiero, forse mi si può dire che sono un sognatore, ma penso di potermelo permettere adesso! poi si vedrà...quello che arriverà...

comunque adesso è proprio difficile cercare. è tutto in stand by anche per la vendemmia! uffi!

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, miro filippucci ha scritto:

Tutte queste terapie intensive ex novo spero non facciano la fine degli spazzaneve a Roma che ne vennero presi una flotta dopo la nevicata degli anni 80 e quando servirono qualche anno fa erano tutti marci.
Cioè spero che non bisognerà averne bisogno ma che non si rivelino anche uno spreco di risorse economiche e logistiche in ambito sanitario.
A meno che il prossimo anno avvenga il salto di specie tra un virus dell' ornitorinco e l' uomo.




Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk
 

l'ospedale donato alla regione veneto dall'emiro, avrà un uso.

10 ore fa, ale56 ha scritto:

La Svezia non ha chiuso nulla,ha meno morti di noi,strano hanno escluso dalle cure gli ultra ottantenni e gli ultra settantenni con due o piu patologie pregresse.Il consiglio sup di sanità a gennaio prevedeva 600/800mila  morti,non hanno preparato nulla.Quindici commissioni con oltre 450 esperti,dicono uno il contrario dell'altro.Coglioni laureati che fanno videoconferenze con mascherina,(per non infettare il pc?).Puoi scopare liberamente tua moglie ma in auto uno davanti e uno dietro,contrapposti con guanti e mascherina????.Puoi cantare sul balcone ma se esci sulla porta perchè abiti al piano terra ti multano,infetti chi passa.Italiani agli arresti domiciliari,neri e zingari girano ovunque,si ammucchiano sulle panchine,girano in bicicletta,occupano appartamenti di ricoverati,compiono rapine,nessuno li ferma.Eserciti di finanzieri,carabinieri,forestali,vigili provinciali,polizia,polizia locale,ausiliari e volontari a dare la caccia solo agli italiani,mai viste tante divise e mezzi come ora,dove erano mesi addietro?Uso di mezzi tecnologici per cercare i furbetti,per cercare delinquenti i mezzi non cerano,ma và!Politicanti di alcuni partiti,entrati nel giro mascherine con soldi persi,mafiosi praticamente liberati,medici e sanitari allo sbaraglio senza mezzi,mascherine e guanti a montecitorio. Anziani che hanno costruito il paese,morti,caricati su camion e cremati in giro per il paese,politicanti ultraottantenni nullafacenti,con pensioni d'oro,neanche uno morto.Attori,cantanti,calciatori,giornalisti,politicanti,ammalati e stranamente guariti subito.Ora parte la fase due,autobus di 40 mq,possono caricare 20 persone,negozi di 50 mq possono far entrare una persona alla volta.Apertura graduale,prima mercati solo alimentari,poi mercati all'aperto,poi negozi vari,bar e ristoranti,si vedrà a luglio,stazioni balneari forse a novembre,si potrà girare in regione,se sei sul confine,puoi fare centinaia di chilometri,ma se ti giri,fai due metri sconfinando di regione ti arrestano.Qualcosa non quadra,troppi esperti del piffero,nessuno intelligente ascoltato,comunque sia,questa storia a mè mi puzza di burla,fermo restando tutto il rispetto per i morti,che forse sono state vittime sacrificali per l'interesse di qualcuno,il tempo chiarirà tutto,scusate lo sfogo,accetto critiche e insulti.

non è vero che non ha chiuso nulla.

queste sono le notizie che circolano erroneamente nella stampa italiana. andiamo a leggere le news dalle testate estere, locali! (senza contare che sono un decimo degli italiani in una superficie nettamente superiore...

2 ore fa, BIANCO86VE ha scritto:

E io continuo a chiederti: fino a quando? Credi sia sostenibile rimanere a casa FINO A QUANDO? Ma vogliamo ragionare con serietà o spariamo cazzate a caso?

viva Luca er president forever!

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, siesa ha scritto:

ci sarebbe anche un discorso sulle libertà costituzionali da fare, che non sono sopprimibili, costi quello che costi. per un periodo breve si può anche fare, di più no.

io dopo il 4 maggio esco e fine delle menate, non importa quello che succede, se ci sono persone che hanno timori di varia natura, che stiano pure a casa loro.

mia madre non sta benissimo, anche se il covid non c'entra niente, quest' anno la fioritura di ciliegi frutteto e tutto il resto è stata bella, mi ha pregato di portarla

a vedere tutto , stiamo in comuni diversi, di prendere due multazze sui 500 euro non ne avevo tanta voglia, specie di questo periodo, quindi no. ecco, non so se la

prossima primavera sarà ancora in giro, e questo non lo dimenticherò di certo.

io vorrei andare a trovare i suoceri (a 14 km..posso andare, volendo anche adesso per stradine...) ma loro sono davvero spaventati. uffa! maledetta TV

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Dopo avere letto tutto questo mi pongo una domanda, è vero ci sono casi in cui si potrebbero allentare determinate regole e cercare di riportarsi alla normalità, ma se per caso il virus ripartisse di nuovo, cosa che nessuno può sapere o prevedere, dopo che diciamo, sempre le stesse cose sui politici virologi e company???? Secondo me bisogna ragionarci molto accuratamente e nessun mago esperto può asserire nulla. Quindi una volta tanto la politica potrebbe avere un minimo di ragione.

Sulle terapie intensive, averne tante potrebbero essere soldi sprecati, ma siamo sicuri che la cosa non si ripresenti, in quel caso meglio averle es Germania 160000 infettati 6000 morti, non bene, ma in confronto a noi non male.

Edited by mareziano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Si però non puoi pensare di riaprire alla cieca nè puoi dire alle aziende se vuoi apri ma se apri e un tuo dipendente si infetta sono cavoli tuoi. Qua ognuno dovrebbe prenderesi le sue responsabilità ma con le dovute cautele e precauzioni lo puoi fare solo se tutti fanno la loro parte. Pongo una domanda : se tu vedi al supermercato o su un bus uno senza mascherina e guanti che fai ? Salti dalla finestra o chiami la polizia ? Contemporaneamente va detto che non è per tutti la stessa cosa. Se ad esempio per la tua attività hai un locale in affitto il cui proprietario , bontà sua non ti sospende il pagamento nè te lo abbuona alemno per una parte, vuole dire che per qualcuno le cose continuano andare come devono e allora non devi sospendere i pagamenti di tutte le tasse per tutti. Idem per i dipendenti statali e tutti i pensionati d'oro di bronzo, d'argento etc etc...Non parliamo poi della gdo che subirebbe le conseguenze della mancanza dei lavoratori stagionali nei campi per la raccolta. Ma mi faccia il piacere....( cit Totò ) . Cioè non si può intervenire solo per creare disagio e invece non si interviene per cercare di migliorare certe situazioni che vanno comunque a discapito di cospicui guadagni di alcuni.

Per riaprire devono sistematicamente fare tamponi e test sierologici ai dipendenti delle varie aziende prima della riapertura. Cioè se vuoi riaprire il 15 i test li fai prima , aspetti gli esiti ti fai un protocollo per le operazioni da svolgere etc etc non è che dici dl 4 mggio si apre tutto. Poi ovviamente se una certa categoria di attività rimane chiusa , concentri gli sgravi e gli aiuti su loro, ma non è che gli differisci le tasse, gliele levi proprio oppure sovvenzioni non presti denaro

Edited by superbilly1973
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
51 minuti fa, mareziano ha scritto:

ma se per caso il virus ripartisse di nuovo,

è probabile che lo faccia e che ci sia la seconda onda, che spesso fa anche più danni della prima, ma il punto è che non si regge altri due mesi così chiusi in casa e sull' orlo

del fallimento generale. il punto è che i necessari passi in questi due mesi chi li doveva fare ovvero il governo che è a capo  di tutto comprese specificamente le 

epidemie, non li ha fatti del tutto o per niente o in parte. allora sarà bene ricordarselo quando sarà ora, ma intanto avanti bisogna andare,  e portate pazienza per il

discorso crudo ma se ti tocca ti tocca, me compreso ovviamente, perchè preferisco rischiarmela da uomo libero che non morire di inedia come un sorcio nel suo buco.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...