Jump to content
Johndin

Effetto corona virus Vendemmia Verde????

Recommended Posts

Volevo aprire questa discussione per vedere come da voi  si sta cercando di approfondire il discorso vendemmia 2020 perchè per chi vinifica e ha già piazzato qualche spedizione è un conto, ma chi produce per vendere uva, è chiaro che non si sa bene come andrà l'annata ne senso che non si sa chi ritira il prodotto.

Non voglio fare l'uccello del malaugurio ma meglio portarsi avanti, più di un collega ha manifestato la possibilità che intervenga confagricoltura con la vendemmia verde per sostenere il comparto produttivo, voi avete sentito qualcosa in merito cosa ne pensate? 

In pratica pagherebbero la produzione per non portarla in cantina per essere sintetici. 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ti pagassero la produzione firma subito John.

Se dovessero richiederla con l' abbondanza di fondi attuali non arriveresti a 3/5mila eurini per i piu' fortunati. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cè poco da piazzare....per chi vinifica è tutto fermo (ristoranti ecc...ecc...).....la GDO ordina pochissimo e tutti puntano su quello......quindi chi vinifica ha il doppio problema...cantina piena e vigna che ad agosto non sai dove metterlo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Johndin ha scritto:

Volevo aprire questa discussione per vedere come da voi  si sta cercando di approfondire il discorso vendemmia 2020 perchè per chi vinifica e ha già piazzato qualche spedizione è un conto, ma chi produce per vendere uva, è chiaro che non si sa bene come andrà l'annata ne senso che non si sa chi ritira il prodotto.

Non voglio fare l'uccello del malaugurio ma meglio portarsi avanti, più di un collega ha manifestato la possibilità che intervenga confagricoltura con la vendemmia verde per sostenere il comparto produttivo, voi avete sentito qualcosa in merito cosa ne pensate? 

In pratica pagherebbero la produzione per non portarla in cantina per essere sintetici. 

Pagherebbero la produzione con i soldi di chi?

  • Like 1
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Manca solo dare contributi pubblici a sostegno del prosecco... Veramente mi cascano i coglioni. Il latte a 0,35 nessun problema, questi se un anno non fanno 30.000 euro ettaro di plusvalenza vanno aiutati... È ora di finirla con questa mentalità

  • Like 8

Share this post


Link to post
Share on other sites

La filiera dei latticini freschi è vero che è ferma?

Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, Marbury ha scritto:

Manca solo dare contributi pubblici a sostegno del prosecco... Veramente mi cascano i coglioni. Il latte a 0,35 nessun problema, questi se un anno non fanno 30.000 euro ettaro di plusvalenza vanno aiutati... È ora di finirla con questa mentalità

Credo si parlasse di uva in generale, non di prosecco. In ogni caso se ci sono soldi in abbondanza, suggerirei di dare un’occhiata anche al settore frutticolo che, da anni lavora sotto costo di produzione e, quest’anno il problema è risolto perché, il prodotto non c’è 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, monster ha scritto:

e, quest’anno il problema è risolto perché, il prodotto non c’è 

perché ha gelato ovunque ? ( non so chiedo ). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 4/4/2020 Alle 13:24, monster ha scritto:

Credo si parlasse di uva in generale, non di prosecco. In ogni caso se ci sono soldi in abbondanza, suggerirei di dare un’occhiata anche al settore frutticolo che, da anni lavora sotto costo di produzione e, quest’anno il problema è risolto perché, il prodotto non c’è 

Si infatti, sono anni che le pesche stanno sotto al costo di produzione!

 

Il 4/4/2020 Alle 13:31, siesa ha scritto:

perché ha gelato ovunque ? ( non so chiedo ). 

Non in tutti gli areali, ma sicuramente se le voci sono fondate una buona parte della produzione generale ha subito parecchi danni.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, siesa ha scritto:

perché ha gelato ovunque ? ( non so chiedo ). 

Da Bologna a Cesena, dire che ci sarà un 20% della produzione normale, credo sia ottimistico! Parlo di nettarine, albicocche, susine, kiwi ancora da valutare!

  • Thanks 1
  • Sad 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
1 ora fa, monster ha scritto:

Credo si parlasse di uva in generale, non di prosecco. In ogni caso se ci sono soldi in abbondanza, suggerirei di dare un’occhiata anche al settore frutticolo che, da anni lavora sotto costo di produzione e, quest’anno il problema è risolto perché, il prodotto non c’è 

Nei vigneti  Monster ci sono stati  danni? Santerno/Sellustra li zona molto,fredda con tantissimi splendidi  vigneti. IDEM la Croara. 

 

 

Edited by ALAN.F

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, ALAN.F ha scritto:

Nei vigneti  Monster ci sono stati  danni? Santerno/Sellustra li zona molto,fredda con tantissimi splendidi  vigneti. IDEM la Croara. 

 

 

Sui vigneti miei, direi di no, almeno al momento, sembra tutto ok, nelle altre zone non so ma, nessuno ha detto niente, quindi presumo non ci siano grossi danni

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Marbury ha scritto:

Manca solo dare contributi pubblici a sostegno del prosecco... Veramente mi cascano i coglioni. Il latte a 0,35 nessun problema, questi se un anno non fanno 30.000 euro ettaro di plusvalenza vanno aiutati... È ora di finirla con questa mentalità

E dire che il presidente di una grossa coop locale (Soligo) e' sempre ben accetto tra i prosecchisti. 

Pure il latte nostrano in questi anno e' stato a carro del prosecco ...

  • Haha 1
  • Confused 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo in cantina è tutto fermo, specialmente per il mercato EU. Mentre per gli USA ci sono richieste e carichi che sono partiti e partiranno anche la settimana prossima.

Poi la vendemmia (almeno quì) 2019 ha portato buoni risultati e le cantina hanno ottimo carico. Il problema è che i tempi si accorciano e il vino resta in cantina, se non si vende in tempo che si fa con il carico attuale e quello che arriverà? Si lascerà l'uva a marcire e daranno un sostegno?   Ottima argomentazione, che ovviamente vale per tutti i settori. Perchè se non ci dovesse essere un'aiuto, con i costi degli impianti che vanno comunque seguiti per la prossima annata sono guai.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
1 hour ago, CBO said:

E dire che il presidente di una grossa coop locale (Soligo) e' sempre ben accetto tra i prosecchisti. 

Pure il latte nostrano in questi anno e' stato a carro del prosecco ...

Gente che paga l terra 30 euro al metro, compra fendt nuovi come fossero caramelle non ha bisogno di denaro pubblico. E non è invidia ma se chiedete soldi pubblici vi dico di andare serenamente a fare in... Se lo chiede ortofrutta o altro ben venga ma voi nn ne avete bisogno, di questo sono certo

Edited by Marbury
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
51 minuti fa, Marbury ha scritto:

Gente che paga l terra 30 euro al metro, compra fendt nuovi come fossero caramelle non ha bisogno di denaro pubblico. E non è invidia ma se chiedete soldi pubblici vi dico di andare serenamente a fare in... Se lo chiede ortofrutta o altro ben venga ma voi nn ne avete bisogno, di questo sono certo

Da noi si dice che normalmente " piove sul bagnato"

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

se me la propongono....ci penso.... sono in fase di allevamento, evito di stressare la pianta, e faccio tralci e fusto per le prossime vendemmie e non stresso la pianta per produrre

Edited by mitomane

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Marbury ha scritto:

Gente che paga l terra 30 euro al metro, compra fendt nuovi come fossero caramelle non ha bisogno di denaro pubblico. E non è invidia ma se chiedete soldi pubblici vi dico di andare serenamente a fare in... Se lo chiede ortofrutta o altro ben venga ma voi nn ne avete bisogno, di questo sono certo

Stai facendo discorsi del cazzo che puoi fare in osteria, non tra produttori (si spera) seri. Se il tuo metodo di valutazione sono i trattori acquistati, ti cito la stalla sociale di Monastier, che in quanto a capitale macchine fa invidia a chiunque. Ci sono aziende nel settore vitivinicolo che hanno investito, hanno fatto e fanno girare un indotto non da poco e che rischiano grosso. E hanno gli stessi diritti di qualsiasi altra produzione. E non venirmi a fare la morale per le parole che ho appena detto, perché oltre a vigneti sono anni che tento di campare di seminativi.

  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Marbury ha scritto:

Gente che paga l terra 30 euro al metro, compra fendt nuovi come fossero caramelle non ha bisogno di denaro pubblico. E non è invidia ma se chiedete soldi pubblici vi dico di andare serenamente a fare in... Se lo chiede ortofrutta o altro ben venga ma voi nn ne avete bisogno, di questo sono certo

Eh, niente. Qua tutti a fare i conti in tasca agli altri. Bravi, cosa vi devo dire? Pensa che neppure io sapevo di far 30 mila euro/ha col prosecco. 

Ah, che magari non sai: nel Nordest c'è addirittura chi ha altre varietà. Magari non mi crederai ma c'è perfino chi non ha il Prosecco!!!!! E quelli che hanno il Prosecco e non hanno il Fendt?? Pure quelli esistono!! Pure quelli!!!

Ad ogni modo, se tu stai male e io sto bene, sei tu che devi migliorare, non io che devo peggiorare. 

Se tu migliori siamo contenti entrambi, se io peggioro, tu resti nella merda e magari pure in cattiva compagnia (sai mai che ci stiamo antipatici..).

Ad ogni modo, tornando alla discussione: secondo me la vendemmia verde andrà pianificata ma la decisione va presa all'ultimo momento utile sperando, nel frattempo, che la grandine ci aiuti. 

Ovviamente tutto ciò non vale per il prosecco, che procede spedito, senza problemi né ansie, come nel 2017 e 2018. Potrebbe passare indenne pure l'estinzione dell'homo sapiens ormai. 

  • Like 3
  • Thanks 2
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Quindi se ho ben capito speri nella grandine per abbassare la produzione? Se ti sembra un bell’augurio... Da voi costa così poco l’assicurazione? No perché in ER se uno non ha solo l’uva come raccolto principale...quest’anno aveva da pensarci seriamente se farla ...dal 2017 in poi il prezzo sta salendo non dico in maniera ingiustificata ma sicuramente due conti tocca farseli bene. E con annate come 19 e 2020 sicuramente non calerà nel 21

Edited by fatmike
  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Quando c'è tanto grano*(1), vanno bene tutti, io terzista, il.contadino e pure i passerotti... è quando non c'è grano che nascono i problemi.

Educazione Romagnola , lezione socio economica di mio nonno nel 1977.

1)*Grano inteso come seme o soldo, moneta...?

Il bello che cambiando il significato della parola, il discorso  fila comunque....Saggezza del tempo che fu.

 

 

 

Il 5/4/2020 Alle 00:11, fatmike ha scritto:

Quindi se ho ben capito speri nella grandine per abbassare la produzione? Se ti sembra un bell’augurio... Da voi costa così poco l’assicurazione? No perché in ER se uno non ha solo l’uva come raccolto principale...quest’anno aveva da pensarci seriamente se farla ...dal 2017 in poi il prezzo sta salendo non dico in maniera ingiustificata ma sicuramente due conti tocca farseli bene. E con annate come 19 e 2020 sicuramente non calerà nel 21

Sulla frutta quando avevo le susine ti ammazzava ,  l assicurazione mi mangiava mezzo guadagno, tanto che gli ultimi anni rischiavo senza.

Nella vigna la faccio in particolare per il vento (trombe d aria) la grandine fino ad un certo punto.

Noi in E.R abbiamo anche le distillerie, dovrebbero poter prendere molto prodotto, poi la remunerazione sarà quel che sarà.

Perfino le belle sorelle friulane Nonnino prendono vinacce da noi😇.. troppo care quelle di Mattia ed Ale🤣

Edited by ALAN.F
  • Like 2
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 hours ago, BIANCO86VE said:

Stai facendo discorsi del cazzo che puoi fare in osteria, non tra produttori (si spera) seri. Se il tuo metodo di valutazione sono i trattori acquistati, ti cito la stalla sociale di Monastier, che in quanto a capitale macchine fa invidia a chiunque. Ci sono aziende nel settore vitivinicolo che hanno investito, hanno fatto e fanno girare un indotto non da poco e che rischiano grosso. E hanno gli stessi diritti di qualsiasi altra produzione. E non venirmi a fare la morale per le parole che ho appena detto, perché oltre a vigneti sono anni che tento di campare di seminativi.

Pagare terreni 20 o 30 euro al metro non è fare investimenti, avete fatto chiudere aziende zootecniche e cerealicole. Se adesso qualcuno salta per aria è solamente selezione naturale.

La stalla sociale di monastier è l'eccezione che conferma la regola e anche loro hanno vigneti e i soldi li pescano da li. Che poi io ritenga una iattura queste mega aziende è un altro paio di maniche, guardacaso problemi ambientali, maltrattamenti animali ecc quasi sempre da realtà enormi e poi la gente ci schifa perché fa di tutta l'erba un fascio. Noi sfalciamo in montagna, teniamo puliti i territori, voi che cazzo fate per la comunità? Oltre ad impestare di trattamenti chi ha la iattura di abitare in zona prosecco o devastare intere colline per aprire nuovi appezzamenti? 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, fatmike ha scritto:

Quindi se ho ben capito speri nella grandine per abbassare la produzione? Se ti sembra un bell’augurio... Da voi costa così poco l’assicurazione? No perché in ER se uno non ha solo l’uva come raccolto principale...quest’anno aveva da pensarci seriamente se farla ...dal 2017 in poi il prezzo sta salendo non dico in maniera ingiustificata ma sicuramente due conti tocca farseli bene. E con annate come 19 e 2020 sicuramente non calerà nel 21

Qua si parla di viticoltura. Se allarghi il discorso, non saprei. In zona da noi l'assicurazione è sostanzialmente un costo fisso. Non ragioni se farla o meno, la fai e basta. Da noi viaggi a tassi del 9/10% sei avversità, franchigia 20 sulla grandine. Dopo devi togliere il contributo e resta a tuo carico circa il 3,5%. Siccome facevano i conti in tasca al Nordest, spiegavo quel che pensava una piccola realtà viticola del Nordest. 

So che non è un bel pensare, ma è così.  Chi fa frutticoltura ormai è da decenni che augura disgrazie al prossimo (vedi i melicoltori che saltano di gioia quando ghiaccia la polonia). 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è innegabile che la viticoltura è vista con un occhio di riguardo rispetto all'altra agricoltura , non solo dal punto di vista contributivo ma anche dal punto di vista sociologo, bere un bicchiere di vino è visto come un gesto di eleganza e benessere, mentre mangiare una pesca o una mela no così come bere un litro di latte ecc: Sicuramente dal punto di vista economico il settore vitivinicolo negli ultimi anni è quello che ha dato più soddisfazioni (non è fare conti in tasca ma un dato oggettivo) sicuramente più degli atri comparti agricoli. Diciamo che sicuramente andrebbero (se mai ci saranno) aiutati prima i settori che sono anni che lavorano sotto costo. Il discorso per l'assicurazione è un po più complicato, se produci prodotti che fanno reddito è un costo fisso che da prendere o non prendere la grandine paghi e basta, discorso diverso è quando devi limare tutte le possibili spese per non andare in negativo, se sei in un zona "storica da grandine" allora speri di prenderla sempre e assicuri, invece se sei in zone dove non grandina mai allora rischi perchè se magari per coprire la tua azienda con l'assicurazione di costa magari 1/3 del bilancio ci fai due conti, è per questo che in frutticoltura le reti antigrandine si sono estese molto di più che sul vino, inoltre se devi vendere un prodotto fresco è un conto mentre se devi venderlo trasformato è un altro.  

  • Like 2
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appunto...lo hai detto bene....morte tua vita mea.....quindi a come dici tu ognun per se e Dio per tutti....quindi se hai pagato i diritti di impianto cari portandoli via a chi non sapeva come dite voi coltivare pensando di avergli fatto un favore, e hai pagato la terra cara perche tutti a comprarla o prenderla in affitto e hai fatto forse quello che al momento era giusto e forse (spero di no per voi) ora potrebbe essere esagerato, mo sò cazzi vostri, e spero anche io che il Santo Zaia sta volta stia un pò calmino....

......gli investimenti a lungo termine purtroppo quasi sempre non sono stabili o per un motivo o per l'altro...da noi è successo con il sagrantino con la corsa a impiantare e sono scesi giu anche noti marchi a investire e sono tornati a casa sbattendo il muso

un'altra  cosa qua che sta succedendo e a cui non credo è la corsa folle a impiantare noccioleti perche la ferrero gli ha promesso guadagni esagerati......se ci arriviamo ne riparliamo tra 5/7 anni ( ma non per il mercato ma per il posto dove sono state impiantate) STOP

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...