Jump to content

Recommended Posts

32 minuti fa, CBO ha scritto:

In finanza si chiama aggiotaggio

20210513_200738.jpg

Quando lo ha fatto lui pero' non hai detto nulla.

Ma va a cagher

20210513_201502.jpg20210513_201407.jpg

...e la curva si impennaūü§£ūü§£ūü§£

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
  • Replies 242
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Vedi, anch‚Äôio ho due figlie ma, potrebbe anche succedere che ti gira di traverso! Ad esempio un genero ‚Äúagricolo‚ÄĚ! L‚Äôapoteosi della sfiga!

Io cerco di dare corda a cbo se no poi smette di scrivere. Quello che scrivo io è puramente inventato e frutto della mia immaginazione. Anzi non pensavo foste tutti lì a leggere queste monate... Invi

mi sembra che il titolo "cantina dimostrativa" parlasse di altro. suggerisco a CBO di aprire un topic: "io e gli altri: finanza d'assalto" ...o qualsiasi altro titolo. ...almeno chi apre sa

Posted Images

11 ore fa, TNV65 ha scritto:

...e la curva si impennaūü§£ūü§£ūü§£

E infatti han subito chiuso le chiese per evitare l'estinzione di massa. 

Ma e' anche la prova provata che nelle famiglie di oggi c'e' un problema di dialogo e se c'e' di comprensione.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
Posted (edited)

La Chiara ha messo la retromarcia ma io come un innamorato rimango ad aspettarla.

20210522_111601.jpg

Nel mentre c'e' un altro collega che conferma la teoria che avere in testa sempre la carta moneta non fa bene. 

La carta moneta non e' il fine ultimo.

Anche io all'inizio lavoravo perche' mi divertivo. Poi pero' ho capito che la vita non e' solo divertimento.

Ergo ho lasciato che altri si divertissero per me. 

Bravo Ale, maestro di venture.

https://fb.watch/5ExUKugwwj/

Edited by CBO
Link to post
Share on other sites

Il futuro titolare della Chiara e' arrivato in cima

https://forbes.it/2021/05/24/bernard-arnault-e-ora-luomo-piu-ricco-del-mondo-insieme-a-jeff-bezos/

Come dice il mio maestro di zen acrobatico: dimmi con chi vai e ti diro' chi sei.

L'altro di' e' comparso questo.

https://www.alimentando.info/cantina-pizzolato-cambia-veste-nasce-la-settimo-pizzolato-holding/

Ieri ho ritrovato lo stesso articolo tale e quale riportato su un giornale online della zona del Piave. Ergo un articolo aziendale inviato per fini commerciali. 

Mi ha incuriosito e appena torno voglio capire il perche' di questa necessita'. Un idea ce l'ho ma devo chiedere a chi sa. 

Questo tipo di cappelli solitamente sono propedeutici ad altro ma ha senso indossarli per 20/22 sacchi di carta moneta?

Armani (pg delle Venezie) nel 2020 ha preferito la strada opposta ovvero scorporare bisniss differenti.

Mi sembra la scelta piu' ordinata. 

https://wine.pambianconews.com/2020/11/spin-off-per-albino-armani-nasce-futuri-1607/192784

Devo capire. 

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, CBO ha scritto:

Il futuro titolare della Chiara e' arrivato in cima

https://forbes.it/2021/05/24/bernard-arnault-e-ora-luomo-piu-ricco-del-mondo-insieme-a-jeff-bezos/

Come dice il mio maestro di zen acrobatico: dimmi con chi vai e ti diro' chi sei.

L'altro di' e' comparso questo.

https://www.alimentando.info/cantina-pizzolato-cambia-veste-nasce-la-settimo-pizzolato-holding/

Ieri ho ritrovato lo stesso articolo tale e quale riportato su un giornale online della zona del Piave. Ergo un articolo aziendale inviato per fini commerciali. 

Mi ha incuriosito e appena torno voglio capire il perche' di questa necessita'. Un idea ce l'ho ma devo chiedere a chi sa. 

Questo tipo di cappelli solitamente sono propedeutici ad altro ma ha senso indossarli per 20/22 sacchi di carta moneta?

Armani (pg delle Venezie) nel 2020 ha preferito la strada opposta ovvero scorporare bisniss differenti.

Mi sembra la scelta piu' ordinata. 

https://wine.pambianconews.com/2020/11/spin-off-per-albino-armani-nasce-futuri-1607/192784

Devo capire. 

Come concetto astratto al limite del filosofico e degno di un salotto letterario e prendendo spunto dal discorso della Chiara che ricorre spesso nei tuoi pensieri, sono pi√Ļ importanti i soldi che si fanno o che si fanno fare ? E' una di quelle dissertazioni che ha applicazioni in ogni campo.

Link to post
Share on other sites
8 ore fa, superbilly1973 ha scritto:

Come concetto astratto al limite del filosofico e degno di un salotto letterario e prendendo spunto dal discorso della Chiara che ricorre spesso nei tuoi pensieri, sono pi√Ļ importanti i soldi che si fanno o che si fanno fare ? E' una di quelle dissertazioni che ha applicazioni in ogni campo.

Per chi come me ha un idea precisa del fine ultimo della carta moneta e ne usa per fini personali lo stretto necessario la risposta e' la seconda. 

Per gli accumulatori seriali la prima non puo' che andare di pari passo alla seconda da cui dipende.

Link to post
Share on other sites
13 ore fa, CBO ha scritto:

Per chi come me ha un idea precisa del fine ultimo della carta moneta e ne usa per fini personali lo stretto necessario la risposta e' la seconda. 

Per gli accumulatori seriali la prima non puo' che andare di pari passo alla seconda da cui dipende.

Vedi se si riuscisse a farlo capire alla Chiara , che vale pi√Ļ il denaro che fai fare intendo, qualche bello spot sul ros√® non sarebbe mica male...

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, superbilly1973 ha scritto:

Vedi se si riuscisse a farlo capire alla Chiara , che vale pi√Ļ il denaro che fai fare intendo, qualche bello spot sul ros√® non sarebbe mica male...

Ma il rose' va da se non serve la chiara.

Le quote di rose' sono trasferite al prosecco rose' attraverso l'ingresso di nuovo glera tal quale.

Il problema sarebbe stato diverso se le avesse rubate al glera tal quale.

Io come detto ho glera tal quale in affitto nel padovano ma non mi sono preoccupato del pn.

Il vero valore e' il glera in affitto con un affitto da glera tal quale che e' ben diverso da quello di un potenziale prosecco. Se me lo girano in prosecco faccio prosecco. Se non me lo girano vado avanti a rose'. Il differenziale, non l'ho ancora visto onestamente, di prezzo lo recupero sul numero di bottiglie. 

Non mi interessa avere un prosecco rose' direttamente. Ho un rose' gia' interessante. I prosecchi rose' che sto assaggiando non mi convincono per nulla. 

Link to post
Share on other sites

Qualcuno ha i contatti di questa signora? Mi interessa per potenziale collaborazione come brand ambassador.

Grazie. 

 

Link to post
Share on other sites
Qualcuno ha i contatti di questa signora? Mi interessa per potenziale collaborazione come brand ambassador.
Grazie. 
 
Si sentiva l'accento di Conegliano, è sicuro delle vostre parti

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites

che possa venire a raccogliere l'uva??sarebbe interessante...

vuoi mettere una fotina nel cartone del Tavernello con lei che vendemmia??

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, CBO ha scritto:

Qualcuno ha i contatti di questa signora? Mi interessa per potenziale collaborazione come brand ambassador.

Grazie. 

 

Signora? Dai modi direi di no e ddl de zan a parte , avrei comunque qualche dubbio sul genere

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites

ma il capitano dell'aereo, alias primo pilota, non ha la facoltà di chiamare terra e far mettere i ferri (all'atterraggio) ad un passeggero che mette a repentaglio la sicurezza del volo? in questo caso uno che rompe il cazzo a tutti per un bel po' di tempo e non si calma? io l'avrei fatto, fottendomene bellamente del politicamente corretto sul "gender". io non avrei avuto pietà di nessuno.

PS peccato che non si possa far scendere qualcuno con un bel volo col paracadute.....

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

ho guardato meglio il filmato mi rimangio quello che ho scritto potrebbe essere che la signora abbia un po' di tosse....niente raccolta niente foto Tavernello 

Link to post
Share on other sites

Io ho una sola certezza in tutta questa vicenda, il punto di partenza: Ibiza. Chi lascia Ibiza con un 737 destinazione un paesino che di nome fa Orio al Serio si porta dentro un grave trauma personale.

Io fossi il legale della signora mi giocherei tutto sul 737 in partenza da Ibiza e indicherei come prova a discolpa questo video.

Secondo me con le attenuanti ci scappano pure le scuse verso la traumatizzata.

Ps.: @Gianni il Folle: l'accento di Pocahontas e' la prova provata che non fu Colombo ma Marco Polo a scoprire le Americhe.

Sappilo.

https://www.corriere.it/cronache/14_settembre_27/america-scoperta-marco-polo-duecento-anni-prima-colombo-fc89535c-4652-11e4-a490-06a66b2e25ed.shtml

Comunque per una signora destinata a vittoria certa c'e' chi perde. 

Non si puo' vincere sempre

https://www.google.com/amp/s/www.winemag.it/consorzio-prosecco-perde-causa-prisecco-manufaktur-jo%CC%88rg-geiger/%3famp

W il PRISECCO che mi ha fatto tornare la mente il Tatiana¬†ūüėĒ

Solo top

 

Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, CBO ha scritto:

Io ho una sola certezza in tutta questa vicenda, il punto di partenza: Ibiza. Chi lascia Ibiza con un 737 destinazione un paesino che di nome fa Orio al Serio si porta dentro un grave trauma personale.

Io fossi il legale della signora mi giocherei tutto sul 737 in partenza da Ibiza e indicherei come prova a discolpa questo video.

Secondo me con le attenuanti ci scappano pure le scuse verso la traumatizzata.

Ps.: @Gianni il Folle: l'accento di Pocahontas e' la prova provata che non fu Colombo ma Marco Polo a scoprire le Americhe.

Sappilo.

https://www.corriere.it/cronache/14_settembre_27/america-scoperta-marco-polo-duecento-anni-prima-colombo-fc89535c-4652-11e4-a490-06a66b2e25ed.shtml

Comunque per una signora destinata a vittoria certa c'e' chi perde. 

Non si puo' vincere sempre

https://www.google.com/amp/s/www.winemag.it/consorzio-prosecco-perde-causa-prisecco-manufaktur-jo%CC%88rg-geiger/%3famp

W il PRISECCO che mi ha fatto tornare la mente il Tatiana¬†ūüėĒ

Solo top

 

Fantastico. Trovato il Tatiana. Sapevo che doveva esserci con Never Win. 

Solo top

 

Link to post
Share on other sites

E poi c'e' lui che consacra anche me alla madonna senza chiedermi nulla.

https://osservatorequotidiano.it/attualita/2021/06/01/salvini-in-visita-a-fatima-affido-litalia-alla-madonna-qui-per-ribadire-valori-cristiani/

Inutile dire che lo preferivo cosi'. 

20210601_152550.jpg

Tra l'altro io ho gia' un rapporto speciale con la madonna. E' spesso e volentieri nei miei pensieri. 

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
17 ore fa, 5500 ha scritto:

attento cbo

la signora potrebbe denuciartiūüėāhai mandato il video ad un gruppo di bifolchi incalliti!!

 

 

Lo so ma io credo di essere uno dei pochi che puo' capire il suo trauma e per questo le sono vicino. 

Vorrei solo capire se le ciapet stavano su da sole o lo straccio di jeans aveva anche un funzione di sostegno/contenitivo.

Nel primo caso sono ciapet da tamburello. 

Comunque ho fatto la mia prima dose di Moderna, lunedi' u.s sul tardo pomeriggio.

Martedi' passato in modo tranquillo. Ieri la mia nipotina (pure lei modernizzata) avrebbe potuto approfittarne per tamburellarmi in testa. Non dico che stavo male ma non avevo niente di felino ieri. Una debolezza strana e latente. Sono riuscito a capottarmi mentre indossavo le braghe. Stamattina cosi' cosi'. 

La mia nipotina? Come se nulla fosse. Le nipotine sono piu' forti dei felini. 

Anche mio fratello non ha fatto una piega. La sua nipotina di dosi ne ha gia' fatte due e pure lei manco una piega.

Babbo e nonno. Idem con patate.

Sono un po' deluso di me stesso. Mi ci vorra' un po' per riguadagnare l'autostima che ho. 

 

Edited by CBO
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

HFarm e gli unicorni allevati a Ca Tron. 

https://www.ilgazzettino.it/nordest/treviso/app_depop_startup_ceduta_etsy_1_6_miliardi_di_dollari_allevata_incubatore_h_farm_roncade_secondo_unicorno_italia-5998255.html

Il vigneto e' superato. Il futuro e' nell'allevamento degli unicorni

HFarm. Altra ipo cavalcabile a suo tempo con la finanza a debito.

20210603_131202.jpg

Oggi

20210603_131457.jpg

 

Link to post
Share on other sites

Vino addizionato con H20, vino dealcolizzato ...

Quante smenate mentale. Il mercato chiede noi abbiamo il dovere morale di rispondere.

L'ignoranza va alimentata.

Dopo Beyond meat (oltre la carne)

20210608_081139.jpg

e arrivato il latte.

20210608_081239.jpg

E' solo questione di tempo. 

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, CBO ha scritto:

Vino addizionato con H20, vino dealcolizzato ...

Quante smenate mentale. Il mercato chiede noi abbiamo il dovere morale di rispondere.

L'ignoranza va alimentata.

Dopo Beyond meat (oltre la carne)

20210608_081139.jpg

e arrivato il latte.

20210608_081239.jpg

E' solo questione di tempo. 

Come fai ad essere certo che quella del mercato è una buona prospettiva di guadagno o solo un capriccio del momento o peggio ancora una richiesta pompata ad arte da chissà chi ? Un pò come le auto elettriche toh o le pellice sintetiche. Non so io all'ignoranza incontrollata non è che ci creda molto. Fosse per me dovrebbe essere reato.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, superbilly1973 ha scritto:

Come fai ad essere certo che quella del mercato è una buona prospettiva di guadagno o solo un capriccio del momento o peggio ancora una richiesta pompata ad arte da chissà chi ? Un pò come le auto elettriche toh o le pellice sintetiche. Non so io all'ignoranza incontrollata non è che ci creda molto. Fosse per me dovrebbe essere reato.

Io lo dico sempre agli eredi. Io e voi siamo condannati ad un mondo accelerato. Solo l'estinzione ci piu' fermare.

Crudi come sono non capiscono che all'inizio io cambiavo un cell ogni 3 anni. Poi 2. Poi uno. Adesso ne ho piu' di uno per cambiarlo in base a dove sono o a cosa faccio. Li perdo anche ma quello accadeva anche all'inizio. 

Se sono in campo ho quello con la cover del Folpo. Se sono a correre ho quello da ampelonauta. E cosi' via. 

La nostra e' una societa' di "superficie" non connessa alla realta'. La comunicazione degli ultimi 30/35 anni ha lucrato in modo esponenziale su questo deficit di cognizione.

I maestri ovviamente sono stati gli americani che anticipano di anni. A 5 anni se il babbo non si sarebbe mai sognato di portarmi in un allevamento di gallinelle per mostrarmi che l'uovo non nasce nel cartone.

Oggi le fattorie didattiche pullulano come manifesto dell'ignoranza di una generazione di consumatori presenti e futuri. Cosa rimanga di queste visite nelle testine io sarei curioso di saperlo. 

Questo e' il campo cognitivo ovvero il mercato che noi dobbiamo assecondare. 

L'ho scritto piu' volte perche' io ci credo perche' ne ho le prove tutti i di: oggi si vende il contenitore e poi il contenuto. Voi siete convinti di non partecipare a questo svilimento celebrosensoriale ma ne siete protagonisti in modo incosapevole.

Posso vendere il contenitore prima del contenuto perche' il consumatore e' ignorante ovvero ignora, non sa e non e' interessato a conoscere quelle che sono le caratteristiche del contenuto. 

Le priorita' sono altre e sono determinate proprio dalla comunicazione. 

Non so se sono stato chiaro ma lo spero perche' sono anni che lo scrivo: l'ignoranza va alimentat

Homo lupus homini.

Un mesetto fa l'amico di Francesco si e' prestato a questo pannel degustativo. 

https://www.google.com/amp/s/video.corriere.it/tradizione-innovazione-ragioni-successo-prosecco-doc-rose/62770162-b633-11eb-8229-cdeaa8e61468/amp

Nei primi minuti dice una cosa banale per chi e' del settore (il famoso allevatore di gallinelle che raccoglie uova da quando aveva 2 anni) ma importante per chi deve fare comunicazione verso un consumatore habitue' delle fattorie didattiche: 4 bottiglie su 5 vanno distanti dal punti di origine. 

C'e' un principio fisico chimico che dice che tanto piu' un elemento si allontana dal suo punto focale tanto minori sono le forze di legame (ergo nei laboratori non mancano mai i frullatori) e quindi il rischio di rottura. Io se dovessi spiegare il successo del doc ad un marziano userei come base questo principio intuitivo. 

La forza del punto focale e' la conoscenza. La rottura la sua ignoranza.

Il peso o meglio la massa dell'oggetto che si allontana e' il secondo fattore da considerare nel determinare il punto di rottura. Non a caso i colleghi che sono rimasti appesi ai pali marci del trisavolo si lamentano che il doc puo' spendere e spandere moltissimo in comunicazione (qualcuno la chiama disinformazione) perche' 10 cent su 500milioni non sono solo 5 volte di 10 cent su 100milioni delle docg. Sono molto ma molto di piu'. 

La comunicazione di oggi non viaggia su carta ma su mezzi che si autoreplicano senza limite.

Se a questo aggiungiamo l'altro punto di forza del doc, concetto espresso dal collega, che ci riporta a quello che dico sempre: dinamicita' ovvero capacita' di adeguarsi all'ignoranza del consumatore. 

Dove ci portera' questa dinamicita' lo scopriremo solo vivendo. Dobbiamo governarla. Quello che sappiamo certamente sono i frutti amari prodotti dalla staticita' della docg dovuta alla cecita' di quelli che oggi piangono.

A me e' sempre piaciuta tanto. Forse perche' e' stato l'ultimo quadro che e' riuscito ad appendere.

 

Link to post
Share on other sites
Io lo dico sempre agli eredi. Io e voi siamo condannati ad un mondo accelerato. Solo l'estinzione ci piu' fermare.
Crudi come sono non capiscono che all'inizio io cambiavo un cell ogni 3 anni. Poi 2. Poi uno. Adesso ne ho piu' di uno per cambiarlo in base a dove sono o a cosa faccio. Li perdo anche ma quello accadeva anche all'inizio. 
Se sono in campo ho quello con la cover del Folpo. Se sono a correre ho quello da ampelonauta. E cosi' via. 
La nostra e' una societa' di "superficie" non connessa alla realta'. La comunicazione degli ultimi 30/35 anni ha lucrato in modo esponenziale su questo deficit di cognizione.
I maestri ovviamente sono stati gli americani che anticipano di anni. A 5 anni se il babbo non si sarebbe mai sognato di portarmi in un allevamento di gallinelle per mostrarmi che l'uovo non nasce nel cartone.
Oggi le fattorie didattiche pullulano come manifesto dell'ignoranza di una generazione di consumatori presenti e futuri. Cosa rimanga di queste visite nelle testine io sarei curioso di saperlo. 
Questo e' il campo cognitivo ovvero il mercato che noi dobbiamo assecondare. 
L'ho scritto piu' volte perche' io ci credo perche' ne ho le prove tutti i di: oggi si vende il contenitore e poi il contenuto. Voi siete convinti di non partecipare a questo svilimento celebrosensoriale ma ne siete protagonisti in modo incosapevole.
Posso vendere il contenitore prima del contenuto perche' il consumatore e' ignorante ovvero ignora, non sa e non e' interessato a conoscere quelle che sono le caratteristiche del contenuto. 
Le priorita' sono altre e sono determinate proprio dalla comunicazione. 
Non so se sono stato chiaro ma lo spero perche' sono anni che lo scrivo: l'ignoranza va alimentat
Homo lupus homini.
[/url] Un mesetto fa l'amico di Francesco si e' prestato a questo pannel degustativo. 
https://www.google.com/amp/s/video.corriere.it/tradizione-innovazione-ragioni-successo-prosecco-doc-rose/62770162-b633-11eb-8229-cdeaa8e61468/amp
Nei primi minuti dice una cosa banale per chi e' del settore (il famoso allevatore di gallinelle che raccoglie uova da quando aveva 2 anni) ma importante per chi deve fare comunicazione verso un consumatore habitue' delle fattorie didattiche: 4 bottiglie su 5 vanno distanti dal punti di origine. 
C'e' un principio fisico chimico che dice che tanto piu' un elemento si allontana dal suo punto focale tanto minori sono le forze di legame (ergo nei laboratori non mancano mai i frullatori) e quindi il rischio di rottura. Io se dovessi spiegare il successo del doc ad un marziano userei come base questo principio intuitivo. 
La forza del punto focale e' la conoscenza. La rottura la sua ignoranza.
Il peso o meglio la massa dell'oggetto che si allontana e' il secondo fattore da considerare nel determinare il punto di rottura. Non a caso i colleghi che sono rimasti appesi ai pali marci del trisavolo si lamentano che il doc puo' spendere e spandere moltissimo in comunicazione (qualcuno la chiama disinformazione) perche' 10 cent su 500milioni non sono solo 5 volte di 10 cent su 100milioni delle docg. Sono molto ma molto di piu'. 
La comunicazione di oggi non viaggia su carta ma su mezzi che si autoreplicano senza limite.
Se a questo aggiungiamo l'altro punto di forza del doc, concetto espresso dal collega, che ci riporta a quello che dico sempre: dinamicita' ovvero capacita' di adeguarsi all'ignoranza del consumatore. 
Dove ci portera' questa dinamicita' lo scopriremo solo vivendo. Dobbiamo governarla. Quello che sappiamo certamente sono i frutti amari prodotti dalla staticita' della docg dovuta alla cecita' di quelli che oggi piangono.
A me e' sempre piaciuta tanto. Forse perche' e' stato l'ultimo quadro che e' riuscito ad appendere.
 
Sta volta ti do ragione in tutto. Chapeaux

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Io lo dico sempre agli eredi. Io e voi siamo condannati ad un mondo accelerato. Solo l'estinzione ci piu' fermare.
Crudi come sono non capiscono che all'inizio io cambiavo un cell ogni 3 anni. Poi 2. Poi uno. Adesso ne ho piu' di uno per cambiarlo in base a dove sono o a cosa faccio. Li perdo anche ma quello accadeva anche all'inizio. 
Se sono in campo ho quello con la cover del Folpo. Se sono a correre ho quello da ampelonauta. E cosi' via. 
La nostra e' una societa' di "superficie" non connessa alla realta'. La comunicazione degli ultimi 30/35 anni ha lucrato in modo esponenziale su questo deficit di cognizione.
I maestri ovviamente sono stati gli americani che anticipano di anni. A 5 anni se il babbo non si sarebbe mai sognato di portarmi in un allevamento di gallinelle per mostrarmi che l'uovo non nasce nel cartone.
Oggi le fattorie didattiche pullulano come manifesto dell'ignoranza di una generazione di consumatori presenti e futuri. Cosa rimanga di queste visite nelle testine io sarei curioso di saperlo. 
Questo e' il campo cognitivo ovvero il mercato che noi dobbiamo assecondare. 
L'ho scritto piu' volte perche' io ci credo perche' ne ho le prove tutti i di: oggi si vende il contenitore e poi il contenuto. Voi siete convinti di non partecipare a questo svilimento celebrosensoriale ma ne siete protagonisti in modo incosapevole.
Posso vendere il contenitore prima del contenuto perche' il consumatore e' ignorante ovvero ignora, non sa e non e' interessato a conoscere quelle che sono le caratteristiche del contenuto. 
Le priorita' sono altre e sono determinate proprio dalla comunicazione. 
Non so se sono stato chiaro ma lo spero perche' sono anni che lo scrivo: l'ignoranza va alimentat
Homo lupus homini.
[/url] Un mesetto fa l'amico di Francesco si e' prestato a questo pannel degustativo. 
https://www.google.com/amp/s/video.corriere.it/tradizione-innovazione-ragioni-successo-prosecco-doc-rose/62770162-b633-11eb-8229-cdeaa8e61468/amp
Nei primi minuti dice una cosa banale per chi e' del settore (il famoso allevatore di gallinelle che raccoglie uova da quando aveva 2 anni) ma importante per chi deve fare comunicazione verso un consumatore habitue' delle fattorie didattiche: 4 bottiglie su 5 vanno distanti dal punti di origine. 
C'e' un principio fisico chimico che dice che tanto piu' un elemento si allontana dal suo punto focale tanto minori sono le forze di legame (ergo nei laboratori non mancano mai i frullatori) e quindi il rischio di rottura. Io se dovessi spiegare il successo del doc ad un marziano userei come base questo principio intuitivo. 
La forza del punto focale e' la conoscenza. La rottura la sua ignoranza.
Il peso o meglio la massa dell'oggetto che si allontana e' il secondo fattore da considerare nel determinare il punto di rottura. Non a caso i colleghi che sono rimasti appesi ai pali marci del trisavolo si lamentano che il doc puo' spendere e spandere moltissimo in comunicazione (qualcuno la chiama disinformazione) perche' 10 cent su 500milioni non sono solo 5 volte di 10 cent su 100milioni delle docg. Sono molto ma molto di piu'. 
La comunicazione di oggi non viaggia su carta ma su mezzi che si autoreplicano senza limite.
Se a questo aggiungiamo l'altro punto di forza del doc, concetto espresso dal collega, che ci riporta a quello che dico sempre: dinamicita' ovvero capacita' di adeguarsi all'ignoranza del consumatore. 
Dove ci portera' questa dinamicita' lo scopriremo solo vivendo. Dobbiamo governarla. Quello che sappiamo certamente sono i frutti amari prodotti dalla staticita' della docg dovuta alla cecita' di quelli che oggi piangono.
A me e' sempre piaciuta tanto. Forse perche' e' stato l'ultimo quadro che e' riuscito ad appendere.
 
In pratica con il km0 si muore di fame?

Inviato dal mio YAL-L21 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...