Jump to content

Recommended Posts

  • Replies 13.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Grano Bandera, media sopra i 90 quintali.    Oggi 7 ettari media 97 q.li ed addirittura era ristoppiato con aratura. Gli altri campi sono simili. In collina sono a 55 q.li Grano se

Frumento varietà Bandera, seminato 28 Ottobre, 250 kg/Ha, concime localizzato con 12/52 di Eurochen trasformato in microgranulo 40 kg/Ha.

Nuovo kit 4.0 (economico)... Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk

Posted Images

2 ore fa, Niky199 ha scritto:

Il mio aca seminato a fine ottobre (230 kg/ha) e diserbato in pre. Ha preso circa 40 mm fino ad ora, emergenza direi buona. Avevo paura non nascesse nelle ruotate del diserbo invece non si notano nemmeno fatte sull'asciutto.f82f1f911485738d3037cb8984ed5bed.jpgfa4438df5ced84229758e583162340df.jpg90378ba4ea770cf7e84299a27e20a2ed.jpg332d630ad285ddf241f1c926e7e4065c.jpg657e803484ab5678008958f02ac5d3f0.jpg

Niki di quale ACA si tratta,320 o la novità 360 denominato dal consorzio agrario manitoba italiano con w fino a 500

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, JD6300 ha scritto:

Frumento varietà Bandera, seminato 28 Ottobre, 250 kg/Ha, concime localizzato con 12/52 di Eurochen trasformato in microgranulo 40 kg/Ha.

Foto frumento 1.jpg

foto frumento 2.jpg

Bel grano!

Con cosa hai tritato il 12 52?

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Gianni il Folle ha scritto:

Con contratto a 45. Mercato libero è più rischioso.

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk
 

Il punto è che non ci sono delle ragionevoli motivazioni per questa corsa al rincaro. Non è tanto l'investimento e la futuribile plv. E' che proprio quello che spendi è certo ma la mietitura è sempre incerta. 120 euro L'urea? Ma porca trota manco fossero le scarpe della lidl...

Link to post
Share on other sites
Bandera seminato a fine ottobre. Solo fosforo in presemina e se continua così zero azoto fino alla raccolta e5eb232a9b968b9043edec8bd1cf9eef.jpg

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk



100 unità di azoto anche se costa caro io le metterei, anche chi mette letame tutti gli anni se non da un po’ di concime in primavera si vede


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Link to post
Share on other sites

100 unità di azoto anche se costa caro io le metterei, anche chi mette letame tutti gli anni se non da un po’ di concime in primavera si vede


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Voglio che muoia di fame

è diventata una questione di principio

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Diciamo che la scelta di zero concime posso anche condividerla da un punto meramente economico ma non sempre è possibile.... chi fa solo parte agronomica tira su due conti e può benissimo decidere di non spendere un capitale per il concime produrre quello che viene e visto gli ottimi prezzi in generale, il calo della produzione viene compensato e finisce lì la storia. Oppure si può decidere di lavorare "normalmente " puntando alla massima produzione con costi sensibilmente più alti ma con una plv altrettanto alta. La storia finisce qui....Mettetevi nei panni di un azienda zootecnica in cui la parte agronomica è a servizio dell'allevamento. La scelta è tra produrre sensibilmente meno del normale per non spendere in concime per poi trovarsi con scorte insufficienti ed andare sul mercato a comprare ciò che manca a prezzi esorbitanti oppure spendere un capitale in fertilizzanti e in tutto il resto(dal gasolio ai diserbi ecc ecc) avere un prodotto finale che ti costa molto di più e sperare che il latte o la carne o il tuo lavoro in generale venga pagato il giusto cosa che non è assolutamente scontata.... il latte che produce una vacca con un insilato di mais che ti costa 2.5/3 euro oppure uno a 4/5 euro è sempre quello non pesa di più e non è più buono....

  • Like 5
Link to post
Share on other sites
Esistono i vari azotati a lente cessione ma come costo per unità sicuramente sono più alti. Oppure c'è il nitrato ammonico che è un azoto più veloce ma meno duraturo nel tempo quindi ti costringe a rientrare più spesso.

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk

Non centra veloce o lento, i feumenti assorbono il 90% nitrato per cui si vadi quello essendo colture aitunno vernine. Il suolo non si sveglia quando il grano ha fame, il grano assorbe sempre da inverno ad aprile ha sempre fame, quando il terreno si riprende prmai è maggio e il grano è fatto. I lenta cessione col freddo sono fin troppo lenti. Preferisco entrare due o tte volte che dare concime a botte uniche e dare il nitrato 34 o 38 è altra cosa del 27-28. Darei a docembre il.nitrato di calcio se fosse recuprrabile e abbordabile a breve.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Niki di quale ACA si tratta,320 o la novità 360 denominato dal consorzio agrario manitoba italiano con w fino a 500
Non vedevo il sole da 15gg almeno....qua sempre grigio




Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Salve. Secondo me non ha molto senso dire io non do concimi perché costano troppo e produco meno e mi accontento..... Perché oltre a calare la resa cala anche il valore della granella (meno ps e proteine senza N). te cri78 hai tutto duro da quello che leggo e produrre duro senza azoto non si riesce. Se uno non voleva spendere tanto x i concimi (e il trend al rialzo di tutti i concimi è un po' che è in atto) bisognava seminare favino o cmq leguminose o colture a basso imput di azoto tipo orzo o grano antico ecc

A questo punto se uno ha cereali che necessitano di molto N deve o cercare fonti alternative di n come i liquami (che non sono reperibili sempre) o usare al meglio i chimici visto il loro prezzo. Poi chi pratica buone rotazioni e concimazioni equilibrate tutti gli anni cmq un po' è già avvantaggiato.... 

Ma fare duro senza n mi sembra assurdo. Ritrovarsi con ps di 70 e basse proteine poi cosa vale? Meno del tenero a momenti... Poi ora il grano duro di qualità è a 50 e passa e in giro non c'è ne quindi il presupposto è favorevole al prezzo. Discorso diverso se il trend del cereale era ribassista già da ora. 

Spero di non essermi inemicato nessuno. @Cri78ho preso te solo a esempio non volevo criticare le tue scelte che ovviamente puoi giustamente fare ciò che ritieni meglio

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
10 ore fa, CultivarSé ha scritto:

Non centra veloce o lento, i feumenti assorbono il 90% nitrato per cui si vadi quello essendo colture aitunno vernine. Il suolo non si sveglia quando il grano ha fame, il grano assorbe sempre da inverno ad aprile ha sempre fame, quando il terreno si riprende prmai è maggio e il grano è fatto. I lenta cessione col freddo sono fin troppo lenti. Preferisco entrare due o tte volte che dare concime a botte uniche e dare il nitrato 34 o 38 è altra cosa del 27-28. Darei a docembre il.nitrato di calcio se fosse recuprrabile e abbordabile a breve.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
 

Il nitrato 34 o 38 a parte il titolo cos è che li rende "altra cosa" rispetto al nitrato 27  28 grazie

Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, davide87 ha scritto:

Salve. Secondo me non ha molto senso dire io non do concimi perché costano troppo e produco meno e mi accontento..... Perché oltre a calare la resa cala anche il valore della granella (meno ps e proteine senza N). te cri78 hai tutto duro da quello che leggo e produrre duro senza azoto non si riesce. Se uno non voleva spendere tanto x i concimi (e il trend al rialzo di tutti i concimi è un po' che è in atto) bisognava seminare favino o cmq leguminose o colture a basso imput di azoto tipo orzo o grano antico ecc

A questo punto se uno ha cereali che necessitano di molto N deve o cercare fonti alternative di n come i liquami (che non sono reperibili sempre) o usare al meglio i chimici visto il loro prezzo. Poi chi pratica buone rotazioni e concimazioni equilibrate tutti gli anni cmq un po' è già avvantaggiato.... 

Ma fare duro senza n mi sembra assurdo. Ritrovarsi con ps di 70 e basse proteine poi cosa vale? Meno del tenero a momenti... Poi ora il grano duro di qualità è a 50 e passa e in giro non c'è ne quindi il presupposto è favorevole al prezzo. Discorso diverso se il trend del cereale era ribassista già da ora. 

Spero di non essermi inemicato nessuno. @Cri78ho preso te solo a esempio non volevo criticare le tue scelte che ovviamente puoi giustamente fare ciò che ritieni meglio

Il problema di fondo è che ci possono prendere per il collo. Il che vuole dire che se avessimo avuto un minimo di programmazione industriale e un governo che investe nell'industria , oggi magari potevamo avere degli impianti in grado di produrre concimi , proprio la materia prima e non essere ricattabili. Invece certi impianti siccome inquinano li tieni lontano e quelli che abbiamo li chiudiamo. Pi arriva la sorpresa della globalizzazione. Compriamo dove costa meno produrre ? No compriamo al prezzo che ce lo vendono. Ma secondo te/voi i prezzi torneranno concorrenziali dopo che hanno capito che possono farli pagare quello che vogliono? E noi cosa possiamo aumentare ? Il prosecco? Mica facciamo prosecco noi. Intanto però i nostri soldi buoni finiscono fuori e chi mangerà il nostro grano e magari spenderà di più , quel plus finirà comunque all'estero. Secondo voi oggi l'energia nucleare francese costa come l'aannoscorso?

  • Like 2
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

Avendo in famiglia due aziende, una bio e una convenzionale, quest'anno ho avuto il riscontro delle tesi da voi elaborate sul fare grano senza concimere. Nall'azienda convenzionale ho viaggiato a medie attorno ai 50/55 q.li ad ettaro, nella bio non sono arrivato a 20. terreni negli stessi areali. Proteine del bio attorno ai 11/12 e p.s. attorno a 76 perchè abbassato dall'umidità dell'erba. 

Ora prendete una bella calcolatrice, prendete i prezzi attuali dei prodotti, e fatevi il calcolo della convenienza economica

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Simone 83 ha scritto:

Avendo in famiglia due aziende, una bio e una convenzionale, quest'anno ho avuto il riscontro delle tesi da voi elaborate sul fare grano senza concimere. Nall'azienda convenzionale ho viaggiato a medie attorno ai 50/55 q.li ad ettaro, nella bio non sono arrivato a 20. terreni negli stessi areali. Proteine del bio attorno ai 11/12 e p.s. attorno a 76 perchè abbassato dall'umidità dell'erba. 

Ora prendete una bella calcolatrice, prendete i prezzi attuali dei prodotti, e fatevi il calcolo della convenienza economica

Grazie per la testimonianza e complimenti per questi ragionamenti che aiutano a riflettere in questo momento di confusione.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, Simone 83 ha scritto:

Avendo in famiglia due aziende, una bio e una convenzionale, quest'anno ho avuto il riscontro delle tesi da voi elaborate sul fare grano senza concimere. Nall'azienda convenzionale ho viaggiato a medie attorno ai 50/55 q.li ad ettaro, nella bio non sono arrivato a 20. terreni negli stessi areali. Proteine del bio attorno ai 11/12 e p.s. attorno a 76 perchè abbassato dall'umidità dell'erba. 

Ora prendete una bella calcolatrice, prendete i prezzi attuali dei prodotti, e fatevi il calcolo della convenienza economica

sono OT, tuttavia a me sarebbe sempre piaciuto capire quanto costa fare cereali e soia bio per confrontarli col metodo convenzionale.
E per costi intendo sia mezzi tecnici, lavorazioni, che spese burocratiche (ossia quanto costa tenere in piedi la certificazione bio). Purtroppo non conosco nessuno che conduca due aziende da poter comparare direttamente.
Poi la resa delle colture dipende anche dai terreni.

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, davide87 ha scritto:

Salve. Secondo me non ha molto senso dire io non do concimi perché costano troppo e produco meno e mi accontento..... Perché oltre a calare la resa cala anche il valore della granella (meno ps e proteine senza N). te cri78 hai tutto duro da quello che leggo e produrre duro senza azoto non si riesce. Se uno non voleva spendere tanto x i concimi (e il trend al rialzo di tutti i concimi è un po' che è in atto) bisognava seminare favino o cmq leguminose o colture a basso imput di azoto tipo orzo o grano antico ecc

A questo punto se uno ha cereali che necessitano di molto N deve o cercare fonti alternative di n come i liquami (che non sono reperibili sempre) o usare al meglio i chimici visto il loro prezzo. Poi chi pratica buone rotazioni e concimazioni equilibrate tutti gli anni cmq un po' è già avvantaggiato.... 

Ma fare duro senza n mi sembra assurdo. Ritrovarsi con ps di 70 e basse proteine poi cosa vale? Meno del tenero a momenti... Poi ora il grano duro di qualità è a 50 e passa e in giro non c'è ne quindi il presupposto è favorevole al prezzo. Discorso diverso se il trend del cereale era ribassista già da ora. 

Spero di non essermi inemicato nessuno. @Cri78ho preso te solo a esempio non volevo criticare le tue scelte che ovviamente puoi giustamente fare ciò che ritieni meglio

Certo e sono d'accordo. Ma come ho detto più volte, qui da noi al nord il grano lo concimi da marzo in poi. E sono sicuro che in quel periodo saranno calati i prezzi (mia opinione, sia chiaro). Quindi mettermi in casa del concime adesso a 90-100-120 mai nella vita. Questo intendevo

Se poi avrò sbagliato deciderò il da farsi al momento 

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
Certo e sono d'accordo. Ma come ho detto più volte, qui da noi al nord il grano lo concimi da marzo in poi. E sono sicuro che in quel periodo saranno calati i prezzi (mia opinione, sia chiaro). Quindi mettermi in casa del concime adesso a 90-100-120 mai nella vita. Questo intendevo
Se poi avrò sbagliato deciderò il da farsi al momento 
Completamente allineato a questo discorso. Vedremo chi avrà fatto la scelta giusta.

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Cri78 ha scritto:

Certo e sono d'accordo. Ma come ho detto più volte, qui da noi al nord il grano lo concimi da marzo in poi. E sono sicuro che in quel periodo saranno calati i prezzi (mia opinione, sia chiaro). Quindi mettermi in casa del concime adesso a 90-100-120 mai nella vita. Questo intendevo

Se poi avrò sbagliato deciderò il da farsi al momento 

scusami al nord quando seminate il grano?

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...