Jump to content

Recommended Posts

Sicuramente ! 500 q/ha su 10 anni li fanno sicuramente.

 

Suvvia di grazia, dati FAO delle rese di tutti gli stati USA.

 

t81962_1.jpg

Edited by Mapomac

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come dicevo all'inizio di prove ne ho fatte molte,compresa quella che menzioni,

 

ovviamente se spingo più i trattamenti ottengo più raccolto ma inalzo anche le spese, diciamo che si deve trovare un giusto compromesso.

 

Dici che c'è qualcosa che non torna!

 

Quel qualcosa che non torna si chiama Clima

 

Ho visto terreni poco fertili pure sassosi con climi idonei fare 50ql/ha di grano duro, con trattamenti miseri.

 

Comunque facendo tutto ad OK come dici, posso arrivare a 40ql/ha di media, ma con spese molto superiori.

 

Ok abbiamo capito che non vuoi investire sul tuo grano, ma spendere poco, anche se non sono d'accordo rispetto le tue idee.

 

Provare però nuove varietà non penso comporti un incremento delle spese, perchè non provi a seminare un po' di Iride e di Tirex il prossimo anno? Sono varietà a ciclo corto che ben si adattano ai climi non troppo piovosi.

 

Quando fai il diserbo che prodotti utilizzi?

 

Complimenti a mapomac per il grafico postato!

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma come fai ad investire su una cosa che non sai a che prezzo la venderai?

E comunque ormai una certezza c'è, e tutti la potremmo documentare dai nostri nonni ad ora,

ovvero, che sicuramente da oltre 15 anni si guadagna neanche il 10% di quello che il consumatore finale paga.

 

Riguardo al grafico, la media mi sembra sui 3.5 t/ha che se non sbaglio dovrebbero essere 35 quintali ettaro, non mi sembra che siamo messi male.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sicuramente ! 500 q/ha su 10 anni li fanno sicuramente.

 

Suvvia di grazia, dati FAO delle rese di tutti gli stati USA.

 

t81962_1.jpg

 

 

Eccezionale!!!!!

 

Grazie mille, ma dove lo hai trovato?!?!

sono tre giorni che girovago sul Web per trovare qualcosa di simile:AAAAH:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ok abbiamo capito che non vuoi investire sul tuo grano, ma spendere poco, anche se non sono d'accordo rispetto le tue idee.

 

Provare però nuove varietà non penso comporti un incremento delle spese, perchè non provi a seminare un po' di Iride e di Tirex il prossimo anno? Sono varietà a ciclo corto che ben si adattano ai climi non troppo piovosi.

 

Quando fai il diserbo che prodotti utilizzi?

 

Complimenti a mapomac per il grafico postato!

 

Come giustamente dice HP90 investire in qualcosa che non sai a che prezzo vendi, magari 35€/ql o 12€/ql è dura, vista poi l'incognita meteo.

 

Fare tutto ad "OK" come giustamente suggerisci, non è sempre possibile per via del meteo che ultimamente è assurdo, da noi sono alcuni anni che da Feb. a Mag. piove da matti, e dentro i campi ti scordi di entrarci per concimazioni e diserbo

 

Insomma ci sono così tante variabili che passa la voglia di metterlo il grano, negli anni 80 il clima era decisamente più stabile e permetteva di spingere sui trattamenti.

 

Ho usato altre varietà rispetto a Creso e Duilio, ora mi sfugge il nome, ma erano molto meno resistenti a malattie e gelate primaverili.

 

Terrò conto dei Tuoi suggerimenti, anzi li stampo e li archivio, nel caso di nuove semine di grano ne terrò conto.

 

Mi chiedevi del diserbo, ne ho usati svariati, come il trifluralin a semina, ma poi alla fine la meglio cosa è andare in postemergenza, in genere con prodotti a base di 2-4D il cugino malefico del 2-4-5T

 

Sapevate che il vecchissimo Creso è il risulatao di Modificazioni genetiche tramite radiazioni nucleari???

 

Su Iride e Tirex a semina quanto semi metti ad ha?

 

Ci fu una annata negli anni 80 dove mi fece 45ql/ha con trattamenti al minimo come sempre, perchè la stagione fù molto equilibrata con pioggie al momento giusto.

 

Guardando lo stupendo grafico postato, le rese variano dai 15/60 ql/ha a secondo dei luoghi, dove a determinare la differenza in larghissima percentuale è il CLIMA

Edited by The Red Baron

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come giustamente dice HP90 investire in qualcosa che non sai a che prezzo vendi, magari 35€/ql o 12€/ql è dura, vista poi l'incognita meteo.

 

Per risolvere questo problema basta seguire i consigli di PSA 75,cercare di fare i contratti in anticipo in modo da sapere già quanto si prende e programmare meglio gli investimenti sulle colture.

 

Mi chiedevi del diserbo, ne ho usati svariati, come il trifluralin a semina, ma poi alla fine la meglio cosa è andare in postemergenza, in genere con prodotti a base di 2-4D il cugino malefico del 2-4-5T

 

Quindi nessun prodotto graminicida in post emergenza? Ma non hai problemi di lolium o poa o avena?

 

Il trifluralin è uscito di produzione lo scorso anno, ti consiglio vivamente per il prossimo anno di provare in pre emergenza di usare il Dicuran: Dicuran 700 FW spendi poco, ha un'ottima azione contro le principali graminacee e le più importanti dicotiledoni.

 

Sapevate che il vecchissimo Creso è il risulatao di Modificazioni genetiche tramite radiazioni nucleari???

 

Della storia del Creso ne avevo parlato qui:

 

http://www.tractorum.it/forum/normative-agricole-pac-ecc-f25/ogm-si-o-no-discutiamone-3872/index2.html

 

Su Iride e Tirex a semina quanto semi metti ad ha?

 

Dipende, parto da 200 kg/ha il 20 di ottobre, incrementando fino a circa 300 kg per le semine tardive di fine dicembre inizio gennaio. Tutto grano rigorosamente conciato Scenic o Real Geta, mai usato grano dell'anno precedente non conciato.

 

Guardando lo stupendo grafico postato, le rese variano dai 15/60 ql/ha a secondo dei luoghi, dove a determinare la differenza in larghissima percentuale è il CLIMA

 

Che il clima sia un fattore molto importante per la produttività è fuori discussione, ma è proprio per questo che i trattamenti fungicidi possono aiutare a stabilizzare la produzione negli anni.

 

Ad esempio lo scorso anno almeno qui da noi a maggio ha piovuto tantissimo, e come dicevano i vecchi: "maggio ortolano, tanta paglia e poco grano". E così è stato soprattutto per chi non ha fatto i trattamenti alla spiga, infatti con tutta quella pioggia in spigatura il fusarium della spiga è andato a nozze e le spighe erano mezze vuote, chi ha trattato alla spiga ha prodotto anche fino al 40-50 % in più di chi non ha trattato. Infatti qui nel Pisano le produzioni di duro lo scorso anno anche in pianura e in terreni fertili sono state di 20-25 q.li/ha per chi non ha trattato, mentre chi ha trattato alla spiga ha passato tranquillamente i 40-45 q.li/ha, pensi che i 50 €/ha che costa il trattamento alla spiga non si sia ripagato con la maggiore produzione?

 

Questo è solo un esempio.

 

Ora non ti dico di andare a trattare in spigatura, capisco che ci vuole il trattore gommato stretto, barre larghe altrimenti pesti molto grano ecc. Ma aggiungere 15 € di BumperP insieme al 2-4D quando fai il diserbo potresti tranquillamente provare.

 

Inoltre per il discorso kg di azoto consumato/ q.le di granella prodotta, se non aumenti un po' la quantità di azoto distribuita difficilmente aumenterai la produttività del tuo grano.

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites

il rischio del imprenditore, di qualsiasi categoria sia , c'e' sempre.

 

secondo me se non si vuol rischiare si fa il parassita su una scrivania.

 

ma non è bello per tutti o almeno io mi sparerei.

 

la terra è cosi

 

piu gli dai piu ti da

 

se tu prendi in giro a lei, a giugno prende in giro te.

 

piu risparmi meno raccogli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ora vi pongo un'altro quesito !!!.....io la maggiorparte dei cereali li pascolo.....quest'anno ho seminato anche grano ma soppratutto triticale quindi vorrei parlare di quello ...lavorazione... ripper con rullo a spuntoni...poi un passaggio di erpice a dischi,semina a spaglio e coperto con un erpice leggero e rullo liscio insieme.....dose semina 250 kg ha e 1,5 ql di 18/46.....seminato a metà ottobre varietà rigel....molto presto perchè lo pascolo ...e qui sta la domanda....avendo finito di pascolarlo due settimane fa e ora è raso terra....ho dato 2 ql di nitrato amm 26%.....e pensavo si dare 1,5 ql tra tre settimane....quando sarà il momento migliore di di diserbarlo....vorrei dare solo un 2,4 d avendo pochissime graminace in mezzo.....e mi conviene dare insieme un fungicida essendo cosi piccola la pianta ci saranno benefici???se si quale prodotto potrebbe essere più adatto???costi???

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

@ Dj Rudy, mi potresti dare altri nomi di fungicidi oltre al bumper (che qui non ho trovato) da poter miscelare quando passo il diserbo, vorrei vedere la differenza con il grano e l'orzo che vedrà solo diserbo.

Gianlu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cercate fungicidi che contengano principi attivi come procloraz e propiconazolo da soli o in miscela.

 

Riposto qui sotto due belle liste di formulati commerciali a base di questi due principi attivi.

 

agrofarmaci ? fitofarmaci - prodotti fitosanitari :: motore di ricerca e banca dati Fitogest.com

 

agrofarmaci ? fitofarmaci - prodotti fitosanitari :: motore di ricerca e banca dati Fitogest.com

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per risolvere questo problema basta seguire i consigli di PSA 75,cercare di fare i contratti in anticipo in modo da sapere già quanto si prende e programmare meglio gli investimenti sulle colture.

 

 

 

Quindi nessun prodotto graminicida in post emergenza? Ma non hai problemi di lolium o poa o avena?

 

Il trifluralin è uscito di produzione lo scorso anno, ti consiglio vivamente per il prossimo anno di provare in pre emergenza di usare il Dicuran: Dicuran 700 FW spendi poco, ha un'ottima azione contro le principali graminacee e le più importanti dicotiledoni.

 

 

 

Della storia del Creso ne avevo parlato qui:

 

http://www.tractorum.it/forum/normative-agricole-pac-ecc-f25/ogm-si-o-no-discutiamone-3872/index2.html

 

 

 

Dipende, parto da 200 kg/ha il 20 di ottobre, incrementando fino a circa 300 kg per le semine tardive di fine dicembre inizio gennaio. Tutto grano rigorosamente conciato Scenic o Real Geta, mai usato grano dell'anno precedente non conciato.

 

 

 

Che il clima sia un fattore molto importante per la produttività è fuori discussione, ma è proprio per questo che i trattamenti fungicidi possono aiutare a stabilizzare la produzione negli anni.

 

Ad esempio lo scorso anno almeno qui da noi a maggio ha piovuto tantissimo, e come dicevano i vecchi: "maggio ortolano, tanta paglia e poco grano". E così è stato soprattutto per chi non ha fatto i trattamenti alla spiga, infatti con tutta quella pioggia in spigatura il fusarium della spiga è andato a nozze e le spighe erano mezze vuote, chi ha trattato alla spiga ha prodotto anche fino al 40-50 % in più di chi non ha trattato. Infatti qui nel Pisano le produzioni di duro lo scorso anno anche in pianura e in terreni fertili sono state di 20-25 q.li/ha per chi non ha trattato, mentre chi ha trattato alla spiga ha passato tranquillamente i 40-45 q.li/ha, pensi che i 50 €/ha che costa il trattamento alla spiga non si sia ripagato con la maggiore produzione?

 

Questo è solo un esempio.

 

Ora non ti dico di andare a trattare in spigatura, capisco che ci vuole il trattore gommato stretto, barre larghe altrimenti pesti molto grano ecc. Ma aggiungere 15 € di BumperP insieme al 2-4D quando fai il diserbo potresti tranquillamente provare.

 

Inoltre per il discorso kg di azoto consumato/ q.le di granella prodotta, se non aumenti un po' la quantità di azoto distribuita difficilmente aumenterai la produttività del tuo grano.

Ma voi in toscana partite a seminare da 20 ottobre su sodo o anche con normale coltivazione e con quali varietà? In generale chiedo a tutti quelli del centro italia ed emilia-romagna quando è saggio iniziare a seminare e sopratutto quando si può iniziare e quali sono gli accorgimenti?

Alcuni, secondo me sono poco seme (non più di 200 kg) e varietà tardive trattate con scenic o real geta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il 20 di ottobre si parte con il sodo, ma spesso capita che si parta anche con il tradizionale, utilizzando preferibilmente varietà più lunghe tipo Levante o Claudio sui terreni fertili, mentre sui terreni più scarsi dove a maggio è più probabile la stretta del grano anche seminando presto preferisco seminare varietà corte tipo iride o tirex.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ Landini 13500 c di quà dal Furlo noi cominciamo verso il 20 di ottobre e facciamo semina tradizionale cominciamo prima coi terreni peggiori come portanza per evitare che poi faccia qualche acquazzone e noi ci si riesca più ad entrare, diciamo che dopo i primi giorni che facciamo orzo o leguminose iniziamo col grano, tenero e duro, la dose è sui 220 kg/ettaro in dipendenza poi dalla varietà del seme

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa è una domanda che mi sto facendo quest'anno visto che le condizioni sono state sempre proibitive per seminare mi chiedevo cosa succede se si semina il 20 di ottobre.

Il mio povero babbo diceva che da noi (intendo i terreni che possiedo) è meglio anticipare perchè se arrivano le piogge o la nebbia si rischia di finire sempre a marzo in più il terreno si può trovare sempre pieno di acquitrini con il rischio di rimanere impantanato.

Molti mi dicono "non fa sei matto dopo cresce troppo" (molti di questi intanto hanno cambiato idea....).

Stavo notando però il fatto di come in circa 4 km in linea d'aria le condizioni climatiche cambino completamente tanto che le erbe spontanee sono attualmente allo stadio che da noi ci sarà tra un mese e perciò pensavo di provare al 20 ottobre.

Ma dj rudy non corri il rischio di trovarti un grano troppo alto ad inizio inverno in caso di gelate?

Davide che varietà usi (a mio parere si dovrebbero usare varietà terdive come orobel etc. con una lente crescita in moda da evitare danni gelo).

Edited by landini 13500 C

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao a tutti, chiedo un consiglio a DjRudy, Il CONTE ecc. premetto che non ho molta esperienza con il grano duro, leggendo un pò di post ho constatato che dj e ilConte sono abbastanza preparati sia tecnicamente che con esperienza propria sul campo, il consiglio che chiedo rigurda la concimazione in copertura:

semina dal 30 novembre al 7 dicembre 2010

grano cultivar simeto kg 300 ha e kg 100 e kg 100 18/46

grano cultivar k26 kg 300 ha e kg 100 nutrigran top tutti con seminatrice meccanica prima concimazione in copertura una settimana fà con nitrato 34,5 pirrilled kg 100 per ha, vorrei a fine febbraio dare un pò di urea 46 intorno ai 90/100 kg per ha, secondo te è sbagliato?:cheazz: alcuni mi dicono che sono gà fuori tempo massimo per l'urea in quando se dovesse piovere fine aprile maggio con il grano in fioritura non raccoglierei nulla:AAAAH: cosa mi consigliate? lo butto subito oppure no:cheazz: per il diserbo prima settimana di marzo con atlantis più funcicida.

grazie anticipatamente:ave::ave:

 

ps accetto consigli da tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma si che va bene 100 kg/ha di urea ora, non sei troppo avanti, ne dai 100 kg mica 300.

 

Il diserbo quando pensi di farlo? Che prodotti userai?

Share this post


Link to post
Share on other sites

puoi dare urea presto, ma poi rischieresti con annata piovosa di avere poco nutrimento pre portare la coltura alla fine. magari poi potresti dare un pò di nitrato verso aprile se mette acqua

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ 13500 c Sarò un caprone ma ora non me lo ricordo, quest'anno ho seminato tutto tenero domani vado a vedere i cartellini e ti faccio sapere, provo a vedre se trovo anche quelli vecchi del duro, comunque non ho problemi che sia troppo cresciuto per il clima freddo ancora è alto si e no 8 cm è abbastanza indietro nonostante lo ho piantato presto. è vero che rischi che il grano sia troppo alto quando gela ma almeno riesci a seminarlo, poi non so che tipo di terreni hai, qui da me varia molto anche in meno di 1 km, prima cominciamo con quelli argillosi che non si asciugano mai e poi andiamo a finire con quelli più sciolti. I vecchi delle nostre parti dicono sempre di seminare i 15 gg prima dei santi che dopo guasta quasi sempre il tempo.

Edited by davide89

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma si che va bene 100 kg/ha di urea ora, non sei troppo avanti, ne dai 100 kg mica 300.

 

Il diserbo quando pensi di farlo? Che prodotti userai?

 

charge procloraz puro funcicida

hang tebucanazolo funcicida

 

atlantis + biopower +

Grenadier 75 DF bustina

non ho mai usato il 2 4d che dite va bene?

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'atlantis fa anche alcune foglie larghe, se controlli le tue infestanti può essere che il granadier lo possa anche risparmiare.

il 2 4 d va bene ma non usarlo vicino a vigneti e frutteti quando hanno le foglie, potresti fare dei bei danni

Share this post


Link to post
Share on other sites
@ 13500 c Sarò un caprone ma ora non me lo ricordo, quest'anno ho seminato tutto tenero domani vado a vedere i cartellini e ti faccio sapere, provo a vedre se trovo anche quelli vecchi del duro, comunque non ho problemi che sia troppo cresciuto per il clima freddo ancora è alto si e no 8 cm è abbastanza indietro nonostante lo ho piantato presto. è vero che rischi che il grano sia troppo alto quando gela ma almeno riesci a seminarlo, poi non so che tipo di terreni hai, qui da me varia molto anche in meno di 1 km, prima cominciamo con quelli argillosi che non si asciugano mai e poi andiamo a finire con quelli più sciolti. I vecchi delle nostre parti dicono sempre di seminare i 15 gg prima dei santi che dopo guasta quasi sempre il tempo.

Spero di non averti offeso. L'esperienza degli ultimi 3 anni mi trova concorde con te sul fatto che così si riesce a seminare di sicuro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...