Jump to content

Recommended Posts

RISPOSTA PER LANDINI: nell'azienda dove lavoro ho sempre incominciato la semina del grano tempo permettendo più o meno 20 ottobre, dai campi più balordi a rischio fango; noi, con Orobel per primo essendo a ciclo lungo, poi da un paio d'anni con il Dylan che è leggermente meno tardivo, per ultimo ,perchè non sai mai come gli frulla al tempo, puoi anche andare a finire a dicembre a seminare, metto il Claudio che è precoce.Di solito, prima mettevamo sempre due qualità soltanto,tardivo e precoce, ma è l'agronomo che fa le scelte,forse visto il clima un po'scemo?Concimazione presemina 150kg/ha di biammonico, poi urea 400/450kgha divisa in tre quattro volte

 

Aggiungo che quest'anno nelle mie zone causa piogge non sono potuti entrare sui campi, ed allora come sono arrivati i primi geli dicembre in poi, tutti di notte con terreno gelato a seminare.Io fortunatamente avevo seminato con terra bellissima, mi erano rimasti solo un paio d'ettari e anche io ho approfittato del gelo.Considera che quando io avevo finito quasi tutta la semina, in giro c'era ancora il 50% di grano da seminare e a fine dicembre avevano quasi tutti recuperato.

Edited by puntoluce
unione messaggi consecutivi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Spero di non averti offeso. L'esperienza degli ultimi 3 anni mi trova concorde con te sul fatto che così si riesce a seminare di sicuro.

 

No non fraintendermi non mi hai offeso il caprone mi riferivo al fatto che non mi ricordavo il grano che ho seminato, comunque ci ho guardato il mio è albachiara tenero, ad un'azienda vicino casa ho seminato il dylan ed è la prima che abbiamo fatto appena usciti verso il 20 del mese, ora è alto sui 10 cm anche quello e sembra non avere risentito ancora delle prime gelate, mentre l'orzo mio aveva fatto le foglie gialle

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me sembra che i grani messi a meta dicembre,nonostante il concime,non riescono a prendere via..speriamo bene...pero le prospettive non sono buone!

Share this post


Link to post
Share on other sites

A noi ci hanno chiamato a fare 10 ha di grano a metà gennaio... vediamo come procede

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per come è il tempo aver seminato a gennaio o seminare amarzo mi sà che cambi poco.Se il terreno era bagnato sotto il grano stenta a partire e se lo può portare fino alla fine. Beh l'orzo soffre il freddo tra i cereali autunno-vernini è il più sensibile (motivo percui è più resistente alla siccità).

Agropowero i tuoi terreni sono in collina o in pianura?

Edited by landini 13500 C

Share this post


Link to post
Share on other sites
a me sembra che i grani messi a meta dicembre,nonostante il concime,non riescono a prendere via..speriamo bene...pero le prospettive non sono buone!

 

Ti quoto toso...qui a Faenza ho seminato 15Ha di levante (duro) a meta dicembre in occasione delle gelate su sodo..per ora siamo alla 3° foglia.. sembrava non volesse mai uscir di li...sempre terreno umido e poche occasioni di sole non hanno favorito un germogliamento dal mio punto di vista difficilotto... cmq siamo a tiro di concimazione anche qui...in pochi giorni prima che piova il consorzio a cui conferiamo ci ha consigliato di salare con Nitrocap (N33%; con 5%nitrato e 27%urea) a 1-1,5qli / Ha..

Le aspettative tutto sommato sono buone.

link http://www.consorzioagrarioravenna.it/Documenti/Ricerca_e_sviluppo/Colture/La_concimazione_del_Frumento_e_dell%27orzo.pdf

Saluto.

Edited by Frio87

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ripensando alle rese del grano duro che io mi attesto sui 30Ql/ha riducendo al minimo sopratutto gli interventi di diserbo ed escludo i funghicidi e vado relativamente basso di concimazione,

 

Tutto sommato girando sul Web una resa come la mia è tipica del centro italia,

 

ma poi mi domando sul lungo termine se vale la pena aumentare le rese anche del 50% inquinando l'ambiente con una marea di veleni quali funghicidi e diserbanti,

 

personalmente avevo aderito alle misure agroambientali dove contribuivano con 200€/ha per compensare le produzioni più basse senza usare fitofarmaci o quasi

 

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boooom! E saltò il tappo.

A schifiu finì (precipitazione di eventi poco prevedibili)

Pioggia. Neve. Freddo.

Dai quasi 5 mm di inizio mese, ai 176 mm attuali.

 

graph-month-2.png

graph-month-1.png

110224.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ripensando alle rese del grano duro che io mi attesto sui 30Ql/ha riducendo al minimo sopratutto gli interventi di diserbo ed escludo i funghicidi e vado relativamente basso di concimazione,

 

Tutto sommato girando sul Web una resa come la mia è tipica del centro italia,

 

ma poi mi domando sul lungo termine se vale la pena aumentare le rese anche del 50% inquinando l'ambiente con una marea di veleni quali funghicidi e diserbanti,

 

personalmente avevo aderito alle misure agroambientali dove contribuivano con 200€/ha per compensare le produzioni più basse senza usare fitofarmaci o quasi

 

Saluti

 

Proprio tipico del centro Italia non direi, dove lavoro io da 20 anni provincia Perugia, i primi anni si metteva tenero e si raggiungevano i 65/ 70qli/ha. Poi abbiamo cominciato col duro e 30qli si fanno nelle annate brutte, se no 55/65qli/ha.

Share this post


Link to post
Share on other sites

confermo le parole di agropowero, nella zona di gubbio se l'annata va bene si arriva ai 65 q/ha, da me che sono il collina meno è eccezionale se passiamo i 50, varia molto da zona a zona

Share this post


Link to post
Share on other sites

se va bene,sono d'accordo con voi,pero se va male,vedi anno 2010,con il duro è catastrofe,con il tenero ti salvi..

considerando anche che,per quello che ho visto io,sul duro ci vogliono almeno due trattamenti fungicidi,quindi piu spese,se poi la stagione va male,è un disatro!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Boooom! E saltò il tappo.

A schifiu finì (precipitazione di eventi poco prevedibili)

Pioggia. Neve. Freddo.

Dai quasi 5 mm di inizio mese, ai 176 mm attuali.

 

graph-month-2.png

graph-month-1.png

110224.jpg

 

quoto in pieno........... a schifiu a schifiu veru e cu ci capisci nenti?:cheazz: ( traduco per gli amici :asd: è finita a schifo veramente e chi ci capisce niente? ) ora la sera qui si arriva anche a -3° maaaaa:fiufiu::fiufiu:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guardate il lato positivo vi mantenete bene direi!!!!! :asd: :asd:

Stando alle previsioni attuali se non avete ben compreso com'e' il clima vi dovrebbe fare pure un ripassino....

Almeno tra un ripasso e l' altro avete il tempo per farvi una bella:briai:in buona compagnia "SPERO" :fiufiu:

Share this post


Link to post
Share on other sites
confermo le parole di agropowero, nella zona di gubbio se l'annata va bene si arriva ai 65 q/ha, da me che sono il collina meno è eccezionale se passiamo i 50, varia molto da zona a zona

 

 

Ma io parlo di media, anche io se l'annata và bene mi avvicino ai 45ql/ha

 

dalle tue parti i 65 sono il Top???

 

la media reale sui 5/10 anni com'è???

 

perche se di media fate 65 dovreste avere punte di almeno 80/90

 

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
se va bene,sono d'accordo con voi,pero se va male,vedi anno 2010,con il duro è catastrofe,con il tenero ti salvi..

considerando anche che,per quello che ho visto io,sul duro ci vogliono almeno due trattamenti fungicidi,quindi piu spese,se poi la stagione va male,è un disatro!

 

In che senso è andata male il 2010? (che a me è andata benissimo con dell'orzo)..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma io parlo di media, anche io se l'annata và bene mi avvicino ai 45ql/ha

 

dalle tue parti i 65 sono il Top???

 

la media reale sui 5/10 anni com'è???

 

perche se di media fate 65 dovreste avere punte di almeno 80/90

 

saluti

 

no magari 65 di media... sulla mia terra la media per il duro va dai 45 ai 55 q/ha, in un'azienda dove lavoro c/terzi spingendo molto con concimi e trattamenti raggiungono punte di 65 - 68 la media loro è intorno ai 60 +- saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

non sapevo dove scrivere allora vi faccio qua la domanda.....ho sentito che il triticale essendo un ibrido non va bene se riseminato più volte il seme proprio....sapete qualcosa a riguardo??

Share this post


Link to post
Share on other sites

La media di tanti anni, non l'ho mai fatta,dovrei chiedere al titolare, ma sono convinto che si aggira sui 45/50qli/ha degli ultimi quindici anni di duro.Allora,vediamo un po': gli ettari seminati sono di media 43.8ha annui, e la quantità nell'insieme si è sempre aggirata ai 1800/2350qli adesso, quintale più quintale meno:siamo una media di 47.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io con il clima pazzo degli ultimi anni comincerò a seminare verso il 20 di ottobre (come fanno davide e agropowero) con varietà tipo orobel e dylan che già semino, ma voglio provare karur o liberdur. Solo dopo girasole ,niente ristoppi, con minima lavorazione (niente aratura come già faccio ma ripuntatura a minore profondità non 30 ma 20 cm e subito dietro una passata di estirpatore) in modo tale non avere eccessiva zollosità. Il grano trattato con scenic o real geta non più 200 kg con anche l'eko seed pro in modo tale di avere pochi problemi con il mal del piede. Negli anni più caldi fermare il grano con il rullo o con passata di erpice.

Che nè pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites
non più 200 kg con anche l'eko seed pro in modo tale di avere pochi problemi con il mal del piede

 

in cosa consiste l'eko seed pro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io con il clima pazzo degli ultimi anni comincerò a seminare verso il 20 di ottobre (come fanno davide e agropowero) con varietà tipo orobel e dylan che già semino, ma voglio provare karur o liberdur. Solo dopo girasole ,niente ristoppi, con minima lavorazione (niente aratura come già faccio ma ripuntatura a minore profondità non 30 ma 20 cm e subito dietro una passata di estirpatore) in modo tale non avere eccessiva zollosità. Il grano trattato con scenic o real geta non più 200 kg con anche l'eko seed pro in modo tale di avere pochi problemi con il mal del piede. Negli anni più caldi fermare il grano con il rullo o con passata di erpice.

Che nè pensate?

 

Sono pochi 200 kg ad ha anche se semini il 20 ottobre 30 kg in piu' non stanno male ed il real va benissimo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io con il clima pazzo degli ultimi anni comincerò a seminare verso il 20 di ottobre (come fanno davide e agropowero) con varietà tipo orobel e dylan che già semino, ma voglio provare karur o liberdur. Solo dopo girasole ,niente ristoppi, con minima lavorazione (niente aratura come già faccio ma ripuntatura a minore profondità non 30 ma 20 cm e subito dietro una passata di estirpatore) in modo tale non avere eccessiva zollosità. Il grano trattato con scenic o real geta non più 200 kg con anche l'eko seed pro in modo tale di avere pochi problemi con il mal del piede. Negli anni più caldi fermare il grano con il rullo o con passata di erpice.

Che nè pensate?

 

come detto anche da jd.isidoro 25 o 30 kg in più non fanno male, il resto mi sembra ok ma fermare il grano non l'ho mai fatto non so dirti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se il terreno è perfetto sono il giusto perchè 225-230 kg sono troppi secondo me. Ovviamente se è secco e un pò troppo zolloso allora sono concorde. Perchè il pericolo è quello di avere un grano troppo fitto e visto come 'mena' negli ultimi anni la septoriosi è meglio non esagerare ricordatevi che c'è l'accestimento in auito in più le spighe sono più grandi. In più se il grano è più rado lo stesso è più impegna più tempo ad accestire diciamo che parte prima e non se avete notato come a soffrire siano sempre i grani più fitti e ad essere più gialle o rosse siano le capezzagne.

Davide se dai l'erpice howard (quello classico a maglie) o il rullo in fase di accestimento nè favorisci l'entità e rallenti il passaggio al viraggio e alla levata.

L'eko seed pro è prodotto a base di funghi e altri microorganismi utili che favorisco la crescita delle piante e proteggono le piante dalle avversità biotiche e climatiche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...