Jump to content

Recommended Posts

in parte ci sono riuscito grazie al vostro aiuto e a VALENTINA( fateci caso sono i 15 ha seminati nel 2009 a grano)

i130459_11.jpg

 

i130460_66.jpg

 

i130461_55.jpg

 

i130462_44.jpg

 

i130463_33.jpg

 

varietà neolatino

oggi prima concimazione con urea 80kg ha,il grano è alla 4 fogliolina,ma ancora sottile,causa penso alle forti gelate notture,di questo periodo

Edited by snikola

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Nitrato ammonico - NH4NO3

 

Il prodotto commerciale nazionale si presenta come granuli grigiastri, lisci, caratterizzati da un tipico forellino che li fa assomigliare a una perlina.

 

In commercio esistono anche altri prodotti CE di colore normalmente bianco, , con granelli di dimensioni variabili da 2 a 4 mm.

 

Il nitrato ammonico è solubile in acqua, è molto igroscopico e va in deliquescenza se esposto all’aria umida.

 

È costituzionalmente acido e fisiologicamente neutro.

 

In Italia si impiegano due tipi di nitrato ammonico che si differenziano sulla base

del titolo di azoto:

 

1. il nitrato ammonico (CAN) con titolo del 26-27,8%;

2. il nitrato ammonico con titolo uguale o superiore al 28%, e nella maggior parte

dei casi compreso tra il 31 e il 34,5% (AN).

 

Normalmente l’azoto nitrico e quello ammoniacale sono presenti in quantità uguali.

 

Urea - CO(NH2)2

 

L’urea può presentarsi sotto forma di polvere, di microcristalli, di granuli cristallini sferici di 2-4 mm di diametro, o di perline bianche e cioè di sfere lisce di 1-2 mm di diametro (prilled).

 

Ha un titolo in azoto del 46%, è solubile in acqua ed ha una media igroscopicità. In soluzione acquosa ha reazione neutra mentre nel terreno è fisiologicamente acida.

Nel terreno l’urea viene idrolizzata a NH4+ per azione dell’ureasi, un enzima extracellulare.

 

i129648_immagine.png

 

Quindi l'urea non ha certo NO3- ma bensì dopo la trasformazione dell'enzima ureasi da NH4+.

 

Fino a che l'urea non viene trasformata in ione ammonio è facilmente lisciviabile, per cui non è che sia la più adatta nella distribuzione in periodi piovosi.

 

Non bisogna guardare solo il costo all'unità di azoto, (dove l'urea è imbattibile), ma bisogna guardare anche l'efficienza di un concime azotato nel momento dell'applicazione, bene per la prima applicazione è più efficiente un nitrato ammonico rispetto all'urea, mentre se pensiamo alla concimazione in levata i ruoli si invertono e sicuramente l'urea è più conveniente.

 

Leggendo questo mi ero convinto di concimare con nitrato ammonico ma, invece, il tecnico che mi segue mi ha detto che siccome il grano è abbastanza bello e siccome avrebbe dovuto piovuto a breve sarebbe stata meglio l'urea.

gli ho dato ascolto e venerdì ho concimato con un qle/ha di urea.

Come previsto oggi piove!!

Cosa ne pensate?? ho fatto bene o male? varietà saragolla seminato il 29 novembre senza alcuna concimazione in presemina.

 

Buona domenica a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se piove molto se avevi dato il nitrato ammonico avresti perso meno azoto, dato che in questi giorni di bassa temperatura le ureasi di sicuro non avranno lavorato molto quindi gran parte dell'urea che hai dato sarà tal quale sul terreno, e se piove molto verrà dilavata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se piove molto se avevi dato il nitrato ammonico avresti perso meno azoto, dato che in questi giorni di bassa temperatura le ureasi di sicuro non avranno lavorato molto quindi gran parte dell'urea che hai dato sarà tal quale sul terreno, e se piove molto verrà dilavata.

 

Grazie, proprio quello che avevo capito anche io. :muro:

Speriamo che non piova troppo :ave:

Anche se c'è da dire che in questa zona non sta facendo freddo.

Mi chiedo perché il tecnico ha preferito l'urea :cheazz:

 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie, proprio quello che avevo capito anche io. :muro:

Speriamo che non piova troppo :ave:

Anche se c'è da dire che in questa zona non sta facendo freddo.

Mi chiedo perché il tecnico ha preferito l'urea :cheazz:

 

grazie

Non dovrebbe piovere molto!

Prevedono solo neve,

forse molta neve,

forse troppa.

il 4 febbraio vedremo come siamo messi :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non dovrebbe piovere molto!

Prevedono solo neve,

forse molta neve,

forse troppa.

il 4 febbraio vedremo come siamo messi :)

 

Dove sto io non nevica da circa 25 anni, sono nella pianura del campidano in Sardegna. O0 Chissà quest'anno :cheazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non dovrebbe piovere molto!

Prevedono solo neve,

forse molta neve,

forse troppa.

il 4 febbraio vedremo come siamo messi :)

 

piove piove governo ladro

Share this post


Link to post
Share on other sites

io no dato 1,5ql/ha urea46 su simeto e saragolla giorno27 gennaio la prima settimana abbiamo avuto pioggierelline con temperature tra i 10-15gradi ora è da 2 giorni che piove e le temoerature sono scese fino a 4 gradi mi chiedevo se l'urea ha fatto il suo lavoro oppure ho sbaGLIATO IO VOLEVO DARE IL NITRATO ma non sono riuscito a trovarlo in quando in zona non si adopera quindi dovevo aspettare ancora 15giorni qualcuno sa dirmi qualcosa

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me non hai fatto male...certo dipende anche da cosa avevi dato prima,dalla coltura precedente e dalla situazione del grano stesso,nonche' dal tipo di urea(grossa o fine) e dalle prove che hai fatto tu negli anni.

 

una pioggia con 10/15 gradi e' perfetta per l'urea secondo me,quindi non dovresti aver problemi,forse un po' di perdita,ma nella normalita'.

Edited by Renz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie, proprio quello che avevo capito anche io. :muro:

Speriamo che non piova troppo :ave:

Anche se c'è da dire che in questa zona non sta facendo freddo.

Mi chiedo perché il tecnico ha preferito l'urea :cheazz:

 

grazie

 

 

se devi dare una seconda concimazione,alla levata,è meglio il nitrato ammonico ,perchè se inizia a fare caldo e in sicilia questo accade spesso se non sempre con l'urea si rischia di bruciare il grano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sono sempre per l'entec,non mi preoccupo ne se piove troppo ne se piove troppo poco....alla levata forse vado di nitrato 34 ma ancora non ho deciso....

Share this post


Link to post
Share on other sites

nel campo concimazioni,incidono parecchi elementi,che condizionano le modalità stesse,(le rese, i terreni,il clima,il fattore economico,le proprie esperienze,i macchinari,anche le confezioni),quindi molti di noi scelgono quello che di piu si gradisce,una cosa è certa i cereali pappano azoto ma attenti a non farli ingozzare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sapete dirmi come mai tra il simeto ed il saragolla seminati a distanza di un giorno ilsimeto si trova piu avanti è normale che il saragolla è meno sviluppato è il primo anno che lo provo

Share this post


Link to post
Share on other sites
in presemina ho dato 2ql di 18/46

 

se hai dato 2q di bio in presemina penso che se dai 130kg di urea tra gli ultimi giorni di febbraio e i primi di marzo dovresti aver completato con la concimazione,c'è un tipo di urea N-GOO,CON I PRINCIPI inibitori,tipo endec,che è a lungo rilascio che da ottimi risultati.

Edited by snikola

Share this post


Link to post
Share on other sites

L' N-GOOO è un concime della adriatica spa che contiene sia azoto ammomiacale inibito con DCD che azoto ureico inibito con NBPT.. a detta loro garantisce un rilascio in 90gg.. Io l'ho usato per 3-4 anni come concimazione inizio levata anticipando circa 2 settimane rispetto all'urea.. È un buon prodotto, a parità di unità costa un po piu dell'urea inoltre contiene molto zolfo

Share this post


Link to post
Share on other sites
nel campo concimazioni,incidono parecchi elementi,che condizionano le modalità stesse,(le rese, i terreni,il clima,il fattore economico,le proprie esperienze,i macchinari,anche le confezioni),quindi molti di noi scelgono quello che di piu si gradisce,una cosa è certa i cereali pappano azoto ma attenti a non farli ingozzare.

risposta giusta e saggia concordo in pieno!

Share this post


Link to post
Share on other sites
sapete dirmi come mai tra il simeto ed il saragolla seminati a distanza di un giorno ilsimeto si trova piu avanti è normale che il saragolla è meno sviluppato è il primo anno che lo provo

 

per quanto riguarda questa esperianza sicuramente potrà dire la sua FA150, che lo scorso anno ha fatto esperienza sia con saragolla, iride ed altri, approfitto per salutare tutti ciao da jd6810O0

 

se devi dare una seconda concimazione,alla levata,è meglio il nitrato ammonico ,perchè se inizia a fare caldo e in sicilia questo accade spesso se non sempre con l'urea si rischia di bruciare il grano.

 

concordo pienamente con gaetano, in tanto ti chiedo in quale zona sei dell'Italia, perchè possono cambiare tante cose in quanto, se sei in Sicilia, per esperianza l'urea devi darla già alla seconda inizio terza foglia e comunque mai dopo il 20 gennaio perchè l'urea si sà dura 90 gg. quindi se lo butti a fine febbraio e non piove subito e inizia a mettà marzo si rischia di fare molta paglia a discapito della produzione.:)

Edited by puntoluce
unione messaggi consecutivi

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono di agrigento ma i miei terreni si trovano in contessa entellina comunque io l'urea gia l'ho data 1,5ql/ha il 27 gennaio ed in presemina 2ql/ha 18/46 seminati tra il20 ed il 29 novembre ora vorrei fare il diserbo con atlantis ed i primi di marzo vorrei dare 1ql/ha di nitrato 26 cosa ne pensate mi date qualche consiglio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Darei anche 2 q.li di nitrato ammonico, l'atlantis va bene darlo, ma magari aspetta verso fine mese onde ridurre i problemi di ritorni di freddo che potrebbero danneggiare il grano diserbato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
sono di agrigento ma i miei terreni si trovano in contessa entellina comunque io l'urea gia l'ho data 1,5ql/ha il 27 gennaio ed in presemina 2ql/ha 18/46 seminati tra il20 ed il 29 novembre ora vorrei fare il diserbo con atlantis ed i primi di marzo vorrei dare 1ql/ha di nitrato 26 cosa ne pensate mi date qualche consiglio

 

se leggi le indicazioni nelle bottiglie del diserbo,vedi che è consigliabile adoperare a temperature non inferiori ai 7° centigradi,in questi giorni siamo intorno ai 5°-max 8° di giorno e -1°-2° la notte,aspetta ancora un po di giorni anche perchè le infestanti a foglia stretta come l'aiena ancora non provoca nessun danno,anche perchè penso che dovrai miscelare l'atlantis con il 24d,per le erbe grasse,se adesso non si notano vedrai che appena inizia un po il caldo le( mazzarenne,) ( l'aneto ),(la paparina) (la rascalingua),saranno presenti e fanno danno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io uso saragolla dal 2008 e almeno nei miei terreni non ho mai notato differenze prime fasi di crescita nei medesimi appezzamenti poi e ovvio che incidono molti fattori sulla crescita del grano esempio esposizione del terreno tipologia del terreno pregressione colturale ecc un consiglio di coltivazione del saragolla visto il suo grande potenziale ha bisgogno di molto azoto altrimenti viene bianco come la neve questa e la mia esperienza

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...