Jump to content

Recommended Posts

  • Replies 13.3k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Terminata trebbiatura  Allora: la media totale è di 69 q/ha che vista la siccità, l'allettamento in alcuni punti drammatico avuto, la septoria sulla varietà principale e le medie della zona, poss

Grano duro Zetae, è una risemina dei primi di marzo su terreno che il grano seminato a novembre era completamente marcito a causa delle grandi piogge post semina, e impossibilitati di fare altre coltu

Comunque oltre alla data di semina torno a ripetere che in molte zone d'Italia ci sono ancora gravi lacune agronomiche, come diserbi e concimazioni... Vedi Gianni tu per fare grano ari, e vieni d

Posted Images

33 minuti fa, arbos88 ha scritto:

Da me al momento pagano il grano a 53/54 pensate che possa aumentare il prezzo? 

Cercasi persana dotata di sfera di cristallo

Link to post
Share on other sites
17 ore fa, marvi1 ha scritto:

Qui annata disastrosa non si va oltre il 25 anche su maggese di pomodoro piuttosto che carciofo. Rari i campi che superano i 25, mosche bianche. Personalmente ho racimolato un 22 ad ettaro di media su 24ha. Ristoppio di diversi anni. Meglio iride del fuego che ha subito molto la stretta a inizio maggio con temperature oltre i 35° e siccità perdurante

Idem da me, meglio l'avena del grano. Non mancano situazioni sotto i 10q/ha.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, pinox ha scritto:

Idem da me, meglio l'avena del grano. Non mancano situazioni sotto i 10q/ha.

Ma per la siccità o cosa altro?

Link to post
Share on other sites
51 minuti fa, FA150 ha scritto:

Ma per la siccità o cosa altro?

Siccità, da aprile 2021 ad oggi ha piovuto solo per farci seminare

Link to post
Share on other sites
16 ore fa, ALAN.F ha scritto:

Passivi , nel senso che a volte , probabilmente fa parte del vostro DNA , siete meno propensi ad osare.
Dalle mie parti si è sbilanciati invece nell' altro lato...quindi ci bruciamo.per troppo ardore o per il passo più lungo della gamba.
Quando sono venuto in Sardegna, da Gianlu81 , non ti nascondo che avrei provato , fosse stata la mia , a rivoluzionare la vigna . Sui seminativi idem, anche se il monopolio di Cellino e l incertezza delle primavere rendono tutto più difficile.
Ma nella vigna avrei fatto una rivoluzione.
Visto terreni irrigui che trasferivano una vigoria esagerata, che si tramuta a in un inutile eccesso di legno, con una fertilità limitata.
Ci sarebbe spazio ad una sperimentazione delle potature e sesti d impianto.
In quel senso , nessuna Critica, del resto noi abbiamo la riviera con l acqua della bollitura degli spaghetti, Voi avete Piscina Rei....

Inviato dal mio M2101K7BNY utilizzando Tapatalk
 

Insomma. Io qualcosina oso sempre però se non ti aiuta il meteo sono soldi buttati. Tieni presente che la media per il mio areale è 33-34 q.li per ettaro . Ad esempio 2018 che ha piovuto per bene ho raccolto a 44 q.li/ha con due concimazioni. Quest'anno non ho dati ancora però non avrò quelle medie. Quello che mi fa girare è che imposto una concimazione per il premio proteine ( 4 euro per quintale ) e poi mi ritrovo prezzo secco a 54, niente premio proteina e poi prezzi orzo-pisello e favino sopra le quotazioni di 6-8 euro al quintale. Non  solo . Per lasciare i soldi ad anno successivo mister C lasciava 2 euro su un prezzo base di circa 26-30. Ora ne dovrebbe lascare almeno 4 con prezzo base di 54. Questa cosa di fare prezzi per fregarti mi fa girare... Ora vediamo quando inizio a mietere quelli scarsi...

Link to post
Share on other sites
Il 25/6/2022 Alle 06:59, ALAN.F ha scritto:

Passivi , nel senso che a volte , probabilmente fa parte del vostro DNA , siete meno propensi ad osare.
Dalle mie parti si è sbilanciati invece nell' altro lato...quindi ci bruciamo.per troppo ardore o per il passo più lungo della gamba.
Quando sono venuto in Sardegna, da Gianlu81 , non ti nascondo che avrei provato , fosse stata la mia , a rivoluzionare la vigna . Sui seminativi idem, anche se il monopolio di Cellino e l incertezza delle primavere rendono tutto più difficile.
Ma nella vigna avrei fatto una rivoluzione.
Visto terreni irrigui che trasferivano una vigoria esagerata, che si tramuta a in un inutile eccesso di legno, con una fertilità limitata.
Ci sarebbe spazio ad una sperimentazione delle potature e sesti d impianto.
In quel senso , nessuna Critica, del resto noi abbiamo la riviera con l acqua della bollitura degli spaghetti, Voi avete Piscina Rei....

Inviato dal mio M2101K7BNY utilizzando Tapatalk
 

Su una cosa sono passivo o meglio poco lungimirante Acquisto dei concimi. Ho acquistato concime per semina a settembre a 55 euro al quintale risparmiando qualcosina ina ina ma non ho preso l'urea , sempre a settembre sempre a55 euro al quintale per andarla a comprare a novembre a 90-100. Quello si è stao un grosso errore. Di circa 100 euro a ettaro

Link to post
Share on other sites

In settimana abbiamo finito di trebbiare il grano duro con una resa media di 30q.li/ha 

peso specifico bassissimo 76/77

Una vera miseria per essere al nord Italia ma quest’anno è così.. speriamo sia solo un’eccezione!

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, green deer ha scritto:

In settimana abbiamo finito di trebbiare il grano duro con una resa media di 30q.li/ha 

peso specifico bassissimo 76/77

Una vera miseria per essere al nord Italia ma quest’anno è così.. speriamo sia solo un’eccezione!

Dispiace. Perchè meno sene fa e più diventiamo ricattabili, tutti quanti. Con quel peso ettolitrico che prezzo prevedi di riuscire ad ottenere? Da me mister C ti darebbe 50 euro al quintale

Link to post
Share on other sites
20 ore fa, superbilly1973 ha scritto:

Dispiace. Perchè meno sene fa e più diventiamo ricattabili, tutti quanti. Con quel peso ettolitrico che prezzo prevedi di riuscire ad ottenere? Da me mister C ti darebbe 50 euro al quintale

Noi lo facciamo da seme quindi per fortuna quel parametro non viene considerato più di tanto, in ogni caso per il listino di Alessandria saremmo nel “fino” per il filo del rasoio 

Link to post
Share on other sites

Raccolta terminata, con la speranza che non si ripeta nuovamente il prossimo anno. Media aziendale di 31,5q.li/ha con p.s. 78.

Annata da dimenticare. Il mio commerciante parlava di una media di zona non superiore ai 25 q.li/ha, con una riduzione di circa il 40-50% rispetto allo scorso anno.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Il 25/6/2022 Alle 23:38, superbilly1973 ha scritto:

Insomma. Io qualcosina oso sempre però se non ti aiuta il meteo sono soldi buttati. Tieni presente che la media per il mio areale è 33-34 q.li per ettaro . Ad esempio 2018 che ha piovuto per bene ho raccolto a 44 q.li/ha con due concimazioni. Quest'anno non ho dati ancora però non avrò quelle medie. Quello che mi fa girare è che imposto una concimazione per il premio proteine ( 4 euro per quintale ) e poi mi ritrovo prezzo secco a 54, niente premio proteina e poi prezzi orzo-pisello e favino sopra le quotazioni di 6-8 euro al quintale. Non  solo . Per lasciare i soldi ad anno successivo mister C lasciava 2 euro su un prezzo base di circa 26-30. Ora ne dovrebbe lascare almeno 4 con prezzo base di 54. Questa cosa di fare prezzi per fregarti mi fa girare... Ora vediamo quando inizio a mietere quelli scarsi...

Ma questo 54 da dove lo tiri fuori? Io ho questa tabella mi spieghi dove tiri fuori questi numeri, anche 4 euro con pagamento a maggio

Screenshot_20220627-120106_WhatsApp.jpg

Link to post
Share on other sites
Il 24/6/2022 Alle 09:12, Sirol ha scritto:

Biologico, senza nussuna concimazione e sopratutto seminato tardi cè poco da stupirsi

concordo, ma il disastro, almeno nel viterbese, è comune. Parlando con i  colleghi incontrati al conferimento del seme confermano tutti fra i 10 ed i 15, anche quelli in convenzionale (per loro il disastro è ancora peggiore).  Comunque l'anno prossimo ignoreremo le raccomandazioni dell'agronomo (semina l'ultima di novembre/prima di dicembre, non prima) perchè oramai a novembre e dicembre piove e sono gli unici mesi in cui piove. Ad ottobre saremo pronti. Poi, se si sporcherà, pazienza, vedremo cosa fare. 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Fabiè ha scritto:

Ma questo 54 da dove lo tiri fuori? Io ho questa tabella mi spieghi dove tiri fuori questi numeri, anche 4 euro con pagamento a maggio

Screenshot_20220627-120106_WhatsApp.jpg

La tabella è quella. Ha aggiunto " a voce" un euro in più. Come riportaato anche da articolo unione sarda di oggi. Siccome c'era l'articolo di coldiretti la settimana scorsa in cui loro promuovevano la filiera di casillo  con ammasso nei loro locali con prezzo minimo garantito di 50 e pagamento ai 30 giorni della fatturazione, allora anche lui ha rilanciato. Tanto vedrai che casillo a fine campagna , dopo aver capito che il grano è poco, ma migliore di quel che pensava , pagherà anche lui 54. Il discorso sui 2 euro in più a maggio 2023 è una fregatura per noi però. E' che ci sono i lettori che non capiscono o non fanno subito due conti. Se tu oggi mieti 200 q.li di grano fatturi 10800 euro e te li dà a partire da ottobbre ndr . Se fatturi per pagamento a maggio 2023 fatturerai 11200 euro con un "guadagno" ulteriore di 400 euro. Se tu chiedi 10000 euro in banca a 12 mesi ti costano 10650 euro circa oggi perchè il denaro costa molto di più rispetto ad anno scorso. Anche a lui costa di più però. Perchè in proporzione su base 25-30 2 euro sono circa il 6,5% mentre 2 su 54 sono il 3,7 % . In banca un prstito di conduzione sono dal 3,85 a salire piùle spese pratica e quindi a quel punto i soldi te li prendi. Poi se non ti servono ( beato te ! ) sono sempre 2 euro in più per carità però da vantarsi che lui dà in più del dovuto , ma quando mai...... I 4 euro in più a maggio 2023 era una mia affermazione. Nel senso che fatte le dovute proporzioni, avrebbe dovuto dare almeno 4 euro in più per i pagamenti a maggio 2023. Magari lo fa anche però ad oggi vale quello riportato. Non dice nell'articolo  che le quotazioni del duro nelle borse sono a salire per ora. Va detto che anche il duro francese è a 52 e quello canadese è 56 quindi siamolì lì. Può darsi che si sblocchi l'ucraina e che i russi vendano a meno in africa e quindi potremmo rischiare una diminuzione dei prezzi più o meno brusca, ma non ora. Credo...

Edited by superbilly1973
Link to post
Share on other sites

Fino ad ora l'iva era inclusa, perché con il grano sotto i 30 euro si trattava di 1 euro di Iva. Adesso tutti siamo più attenti essendo più di due euro.

Quel listino è un riferimento. Bisogna considerare eventuale stoccaggio,trasporto etc. Chi ha venduto sotto trebbia mi riferiva di Iva a parte, ma non posso esserne certo.

Link to post
Share on other sites

Terminata trebbiatura 

Allora: la media totale è di 69 q/ha che vista la siccità, l'allettamento in alcuni punti drammatico avuto, la septoria sulla varietà principale e le medie della zona, posso ritenermi molto soddisfatto. Perché fino ad inizio trebbiatura ero convinto di fare 50 q con pesi specifici di 75-76

Invece abbiamo PS di 79-81 sul tito Flavio, 80-81 su odisseo e daurur e 84-85 sul farah 

Proteine sempre superiori a 14 e fino a 16

Bisogna anche dire che rispetto agli 85 q/ha dell'anno scorso è molto molto meno, ma l'anno scorso parliamo di un anno eccezionale e prenderlo a riferimento è fuorviante 

Grossa delusione sul mio cavallo di battaglia tito Flavio che ha fatto 65, con PS 79-81, proteine elevate oltre 15. Secondo me ha influito molto la septoria sulla foglia bandiera e l'allettamento. Passerò da 40 ha a zero

Odisseo si riconferma estremamente sensibile al coricamento anche se alla fine ha prodotto lo stesso superando i 70 q e gli 80 di PS. Comunque da evitare per me

Daurur molto più resistente ad allettamento e produzione come odisseo 

Lietissima nota il farah. 84 q di produzione, 84-85 di PS e proteine superiori a 14. Il più resistente al coricamento è il più sano di tutti. E in più una paglia lunga stupenda e il trebbiatore mi ha detto che "correva" benissimo. Oserei dire varietà eccezionale che mi sento di consigliare a tutti. Purtroppo ne avevo solo 6 ha

Scusate la lungaggine ma penso siano indicazioni interessanti per tutti per le scelte varietali delle prossime semine 

  • Like 10
Link to post
Share on other sites
Terminata trebbiatura 
Allora: la media totale è di 69 q/ha che vista la siccità, l'allettamento in alcuni punti drammatico avuto, la septoria sulla varietà principale e le medie della zona, posso ritenermi molto soddisfatto. Perché fino ad inizio trebbiatura ero convinto di fare 50 q con pesi specifici di 75-76
Invece abbiamo PS di 79-81 sul tito Flavio, 80-81 su odisseo e daurur e 84-85 sul farah 
Proteine sempre superiori a 14 e fino a 16
Bisogna anche dire che rispetto agli 85 q/ha dell'anno scorso è molto molto meno, ma l'anno scorso parliamo di un anno eccezionale e prenderlo a riferimento è fuorviante 
Grossa delusione sul mio cavallo di battaglia tito Flavio che ha fatto 65, con PS 79-81, proteine elevate oltre 15. Secondo me ha influito molto la septoria sulla foglia bandiera e l'allettamento. Passerò da 40 ha a zero
Odisseo si riconferma estremamente sensibile al coricamento anche se alla fine ha prodotto lo stesso superando i 70 q e gli 80 di PS. Comunque da evitare per me
Daurur molto più resistente ad allettamento e produzione come odisseo 
Lietissima nota il farah. 84 q di produzione, 84-85 di PS e proteine superiori a 14. Il più resistente al coricamento è il più sano di tutti. E in più una paglia lunga stupenda e il trebbiatore mi ha detto che "correva" benissimo. Oserei dire varietà eccezionale che mi sento di consigliare a tutti. Purtroppo ne avevo solo 6 ha
Scusate la lungaggine ma penso siano indicazioni interessanti per tutti per le scelte varietali delle prossime semine 
È così che va fatto un report..tanto di cappello. Strano che si corichino così tanro ma anche perchè molti grani ci sono, sono carichi. Campagne piene ci sono.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Terminata trebbiatura 
Allora: la media totale è di 69 q/ha che vista la siccità, l'allettamento in alcuni punti drammatico avuto, la septoria sulla varietà principale e le medie della zona, posso ritenermi molto soddisfatto. Perché fino ad inizio trebbiatura ero convinto di fare 50 q con pesi specifici di 75-76
Invece abbiamo PS di 79-81 sul tito Flavio, 80-81 su odisseo e daurur e 84-85 sul farah 
Proteine sempre superiori a 14 e fino a 16
Bisogna anche dire che rispetto agli 85 q/ha dell'anno scorso è molto molto meno, ma l'anno scorso parliamo di un anno eccezionale e prenderlo a riferimento è fuorviante 
Grossa delusione sul mio cavallo di battaglia tito Flavio che ha fatto 65, con PS 79-81, proteine elevate oltre 15. Secondo me ha influito molto la septoria sulla foglia bandiera e l'allettamento. Passerò da 40 ha a zero
Odisseo si riconferma estremamente sensibile al coricamento anche se alla fine ha prodotto lo stesso superando i 70 q e gli 80 di PS. Comunque da evitare per me
Daurur molto più resistente ad allettamento e produzione come odisseo 
Lietissima nota il farah. 84 q di produzione, 84-85 di PS e proteine superiori a 14. Il più resistente al coricamento è il più sano di tutti. E in più una paglia lunga stupenda e il trebbiatore mi ha detto che "correva" benissimo. Oserei dire varietà eccezionale che mi sento di consigliare a tutti. Purtroppo ne avevo solo 6 ha
Scusate la lungaggine ma penso siano indicazioni interessanti per tutti per le scelte varietali delle prossime semine 
Stessa epoca di semina?

Inviato dal mio CPH2219 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, fiat1380 ha scritto:

Stessa epoca di semina?

Inviato dal mio CPH2219 utilizzando Tapatalk
 

Si tutto uguale attorno al 20 ottobre 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, 1checipensa ha scritto:

@Cri78 dove hai raggiunto queste produzioni così alte in un annata critica per tutti?

Provincia di Piacenza. Pianura 

Terreno franco limoso 

Link to post
Share on other sites
10 ore fa, 1checipensa ha scritto:

una domanda, portandosi avanti per le prossime semine :-), perchè dal sito Syngenta sono spariti tutti i duri?

Sarà un aggiornamento dei prodotti a listino. Tra un paio di mesi vanno tutti a comprare ( si spera ) per le nuove semine....concimi permettendo

1 ora fa, Cri78 ha scritto:

Provincia di Piacenza. Pianura 

Terreno franco limoso 

Complimenti. Pongo solo una domanda? Hai avuto piogge autunnali molto consistenti? Non so se avendo avuto una primavera abbondande di piogge, avresti ottenuto risultati così buoni e con qualità elevata. Da me ad esempio la pluviometria è stata distribuita moolto male però parlare di siccità dopo 250-300 mm di botto in autunno e inizio inverno , poi praticamente 2 mesi di assenza di precipitazioni , aprile e primi di maggio ottimi, non lo si può proprio fare . Però alla fine quello che ha rotto le uova nel paniere è stato il caldo prematuro e in costante aumento. Il peso ettolitrico che si rileva non è proprio eccelso però sufficiente per gli standard di denominazione fino.

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...