Jump to content

Recommended Posts

Dal 1995 anno in cui Fendt ha presentato il primo trattore al mondo con cambio a variazione continua (926 Vario) questa tipologia di trasmissione sta prendendo sempre più piede tanto che anche JD con l'introduzione delle serie 30 offre la trasmissione a variazione continua (in casa JD denominata Autopower o IVT) su tutta la gamma da 110 a 350 cv, e anche le altre marche non stanno a guardare incrementando sempre di più l'offerta di macchine dotate di tale trasmissione.

 

Questo 3d vuol cercare di fare un po' di chiarezza sulle tipologie di trasmissioni, e su quali trattori le adottano.

 

Ariticolo di MAD sulle trasmissioni a variazione continua usate nei trattori

(File da scaricare, tasto destro -> salva con nome)

 

File PPT sul funzionamento del cambio Vario Fendt (File da scaricare, tasto destro -> salva con nome).

 

Cambio costruito in varie versioni per equipaggiare le serie Fendt: 300, 400, 700, 800 e 900, anche le serie MF: 7400 e 8400-8600 denominato in questo caso Dyna VT, e anche il JCB 8250.

 

Linea di trasmissioni prodotta da ZF

 

Trasmissioni serie JD 6030 e 7030 Premium

 

Cambio a variazione continua ZF Eccom. In particolare fino al 6630 montano la versione 1,5, poi il 6830 e 6930 montano la versione 1,8, e il 7430 e 7530 montano la versione 2.0.

 

Trasmissioni serie JD 7030 e 8030 Americane

 

Cambio a variazione continua (IVT) di fabbricazione John Deere.

 

Trasmissione serie CNH: Steyr CVT, Case CVX e New Holland T7500

 

Cambio a variazione continua ZF S-Matic.

 

Trasmissione Class serie Axion

 

Cambio a variazione continua C-Matic, è praticamente uguale al cambio del gruppo CNH (ZF S-Matic).

 

Trasmissione SDF Serie TTV 6XX

 

I nuovi TTV 620, 630 e futuri omologhi rossi e grigi montano cambio a variazione continua ZF S-matic identico a quello montato sui New Holland T7500 e Class Axion.

 

Trasmissione Class Serie Xerion

 

Cambio a variazione continua ZF Eccom 3.5.

 

New entry in tema di trasmissioni a variazione continua è la nuova trasmissione interamente progettata da CNH che equipaggia i nuovi Steyr serie 6200, Puma CVT e prossimamente anche i T7000 CVT come già anticipato da questa news.

 

Entro un paio di anni questa nuova trasmissione (nelle varie versioni diversificate in base alla potenza) verrà applicata anche ai T6000 e ai T5000. Ma per ora non abbiamo informazioni su come sia l'architettura (numero di gamme, tipologia inversore ecc).

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Trasmissione ZF CVT 2015

 

65xXA3.th.jpg

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe bello se qualche veterano spiegasse un po' come si usano queste trasmissioni e quali sono i comandi presenti sui vari trattori per rendere completamente automatico l'uso della trasmissione...Che ne dite di partire dal gruppo Agco,col Vario dei Fendt e dei Massey Ferguson???

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sarebbe bello se qualche veterano spiegasse un po' come si usano queste trasmissioni e quali sono i comandi presenti sui vari trattori per rendere completamente automatico l'uso della trasmissione...Che ne dite di partire dal gruppo Agco,col Vario dei Fendt e dei Massey Ferguson???

 

Ti posso spiegare a grandi linee quella del fendt. La modalità manuale è molto semplice, più spingi il joystick più il trattore aumenta la velocità, sostanzialmente allunghi il rapporto, più lo tiri indietro più rallenti, come se scalassi le marce.

La modalità automatica è un po' diversa, prima di tutto devi memorizzare una velocità di avanzamento(solitamente un po' più alta della massima ottenibile), poi imposti una percentuale di calo dei giri motore(la fendt consiglia il 13 o 14%).

Una volta spinta a destra la leva del joystick richiamerai la velocità automatica, il trattore cercherè di farti mantenere quella velocità usando un rapporto che ti faccia perdere il 14% dei giri al motore, oltre il 14% di calo di giri interviene la trasmissione accorciando il rapporto e riportando i giri motore entro la soglia preimpostata.

Quando l'ho visto usare facevano così però se qualcuno riesce a spiegarlo meglio e a correggere eventuali errori secondo me è meglio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo è materiale che a suo tempo mi inviò Fendt (che ringrazio nuovamente):

 

 

 

t1944_Diapositiva1.JPGt1943_Diapositiva2.JPGt1942_Diapositiva3.JPG

t1941_Diapositiva4.JPGt1940_Diapositiva5.JPGt1939_Diapositiva6.JPG

t1938_Diapositiva7.JPGt1937_Diapositiva8.JPGt1936_Diapositiva9.JPG

t1935_Diapositiva10.JPGt1934_Diapositiva11.JPGt1933_Diapositiva12.JPG

t1932_Diapositiva13.JPGt1931_Diapositiva14.JPGt1930_Diapositiva15.JPG

t1929_Diapositiva16.JPGt1928_Diapositiva17.JPGt1927_Diapositiva18.JPG

t1926_Diapositiva19.JPGt1925_Diapositiva20.JPGt1924_Diapositiva21.JPG

t1923_Diapositiva22.JPGt1922_Diapositiva23.JPGt1921_Diapositiva24.JPG

t1920_Diapositiva25.JPGt1919_Diapositiva26.JPGt1918_Diapositiva27.JPG

t1917_Diapositiva28.JPGt1916_Diapositiva29.JPGt1915_Diapositiva30.JPG

t1914_Diapositiva31.JPGt1913_Diapositiva32.JPGt1912_Diapositiva33.JPG

t1911_Diapositiva34.JPG

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

GAMMA 2015 Trasmissioni CVT ZF.

 

20150810143921753154448.jpg

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites
La modalità automatica è un po' diversa, prima di tutto devi memorizzare una velocità di avanzamento(solitamente un po' più alta della massima ottenibile), poi imposti una percentuale di calo dei giri motore(la fendt consiglia il 13 o 14%).

Una volta spinta a destra la leva del joystick richiamerai la velocità automatica, il trattore cercherè di farti mantenere quella velocità usando un rapporto che ti faccia perdere il 14% dei giri al motore, oltre il 14% di calo di giri interviene la trasmissione accorciando il rapporto e riportando i giri motore entro la soglia preimpostata.

Quando l'ho visto usare facevano così però se qualcuno riesce a spiegarlo meglio e a correggere eventuali errori secondo me è meglio

 

Questa se non sbaglio è la funzione Tempomat,il TMS come funziona invece?Consente di guidare il trattore solo con l'acceleratore a pedale oppure anche solo utilizzando l'acceleratore a mano?Esiste una modalità di guida che consenta l'utilizzo solo del joystick?

 

Grazie Filippo per le immagini postate,a cosa serve il taso N1 che si vede nella penultima immagine?E' quello per reinserire la marcia quando il trattore è in folle?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Questa se non sbaglio è la funzione Tempomat,il TMS come funziona invece?Consente di guidare il trattore solo con l'acceleratore a pedale oppure anche solo utilizzando l'acceleratore a mano?Esiste una modalità di guida che consenta l'utilizzo solo del joystick?

 

Grazie Filippo per le immagini postate,a cosa serve il taso N1 che si vede nella penultima immagine?E' quello per reinserire la marcia quando il trattore è in folle?

 

Premessa: tenete in considerazione che tutte le foto che ho caricato sono in ordine inverso, per la visione partite dall'ultima e risalite fino alla prima. Quando ho dieci minuti le sistemo.

 

Il tasto N1? Sinceramente non saprei, dubito comunque che sia il consenso per l'inserimento dell'avanzamento, che dovrebbe essere relegato solo a questo tasto http://www.xtremeshack.com/immagine/i1918_Diapositiva27.JPG

 

Per quanto riguarda il TMS, in realtà la sua funzione è mettere in interazione motore e cambio, permettendo, ad esempio, di mantenere costante la velocità di avanzamento a prescindere dai giri motore (che possono aumentare e diminuire in base allo sforzo).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo nella modalità completamente manuale usi solo il joystick, è come usare la mietitrebbia per intenderci.

Il tms serve per mantenere costante una velocità tenendo i giri del motore più bassi possibile.

Il trattore può essere guidato solo col pedale dell'acceleratore anche senza tms.

 

Qui puoi vedere bene come funziona il tms, come vedi raggiunta la velocità massima viene mantenuta mantenendo il regime del motore il più basso possibile.

 

YouTube - Accelerazione su strada Fendt 820 vario TMS

Edited by Silvestro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tasto N1? Sinceramente non saprei, dubito comunque che sia il consenso per l'inserimento dell'avanzamento, che dovrebbe essere relegato solo a questo tasto http://www.xtremeshack.com/immagine/i1918_Diapositiva27.JPG

 

Il tasto di attivazione se non sbaglio ha la sola funzione di dare il consenso al trattore per eseguire determinate manovre,al fine di evitare un azionamento accidentale del joystick.Lo si usa ad esempio per partire da fermo quando il trattore è già in marcia,oppure per effettuare l'inversione del senso di marcia col joystisk(lo si tira verso il sedile premendo contemporaneamente il tasto di attivazione).

 

Quello che vorrei sapere è come si inserire la marcia quando il trattore è in folle,ossia quando ci si ferma e dopo pochi istanti (se non si riparte) il Fendt la disinserisce.

E'sufficiente premere di nuovo il pulsante N,oppure è proprio N1 da pigiare?

 

Quando le 2 spie sul cruscotto contrassegnate con la lettera C si accendono contemporaneamente il trattore dovrebbe essere in folle,mentre se si accende solo la prima o la seconda dovrebbero essere inserite rispettivamente la marcia avanti o la retromarcia.

 

i1912_Diapositiva33.JPG

 

Mi scuso con Filippo per l'insistenza,ma la mia curiosità in materia non ha limiti:oooops:.Le poche volte che sono salito sui verdi tedeschi è stato solo per delle prove brevissime con accanto una persona esperta che mi dava indicazioni e non ricordo precisamente su quali comandi ho messo le mani.

:OT:Dopo questa dichiarazione prevedo che mai nessuno mi farà più mettere piede sul suo Fendt:cry:.

Edited by Gian81

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lo si usa ad esempio per partire da fermo quando il trattore è già in marcia,oppure per effettuare l'inversione del senso di marcia col joystisk(lo si tira verso il sedile premendo contemporaneamente il tasto di attivazione).

 

Cosa vuol dire lo si usa per partire da fermo quando il trattore è già in marcia?L'inversione del senso di marcia col joystick la fai senza schiacciare contemporaneamente nessun pulsante.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cosa vuol dire lo si usa per partire da fermo quando il trattore è già in marcia?L'inversione del senso di marcia col joystick la fai senza schiacciare contemporaneamente nessun pulsante.

 

Quando ti fermi senza mettere il cambio in folle(ossia senza schiacciare il tasto N) il trattore rimane in marcia,spostando avanti il joystick riparte.

Dopo qualche istante che hai fermato il mezzo il cambio passa in folle,penso per motivi di sicurezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi chiedevo .....tutti i cambi hanno un assorbimento di potenza a partire da quello completamente meccanico che ne ha meno di tutti.... chi di voi potrebbe dirmi la diffrenza di assorbimento di potenza che passa da un cambio powershift ad uno a variazione continua

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest albe 86

San, bella domanda la tua, peccato che è molto difficile trovare la risposta. Innanzitutto ci sono moltissimi tipi di trasmissioni, siano esse powershift totali, parziali o trasmissioni a variazione continua e, all'interno di ognuna di queste categorie, le singole tipologie di cambio possono avere assorbimenti diversi. Diciamo che in generale un semi-powershift è più efficiente di un fullpowershift, il quale in genere ha assorbimenti simili (uguali o leggermente inferiori) a quelli di un cambio a variazione continua. Come differenza tra gli assorbimenti di un semi powershift ed un vario siamo nell'ordine di qualche punto percentuale (2-7%), però è molto difficile trovare un valore univoco, in quanto ogni trasmissione ha rendimenti caratteristici, i quali variano inoltre in base alle potenze in gioco ed anche alle velocità a cui si va a calcolare il rendimento. Nella discussione riguardante i Jd serie 7000 potrai trovare un paio di grafici che chiariscono un po' questo concetto.

Detto questo a mio avviso bisognerebbe estendere un po' il concetto, in quanto maggiori assorbimenti fanno pensare ad una minore efficienza globale della macchina, la cosa però può non essere vera in quanto una trasmissione a variazione continua, ottimizzando il rapporto di trasmissione ed il regime motore, può contribuire alla riduzione dei consumi e quindi aumentare l'efficienza della macchina. La possibilità di variare il rapporto a proprio piacimento, anche in range molto ampi, può inoltre contribuire ad aumentare la produttività, riducendo quindi il consumo ad ettaro, che poi è l'unico dato che dovrebbe interessare veramente.

Edited by albe 86

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhe su tractorlab c'è il test sia del tm190 fullpowershift che del fendt 818vario, penso che confrontarli sia interessante, visto che entambe le macchine hanno una potenza simile.

 

http://tractortestlab.unl.edu/NewH/NH%20TM_190.pdf

 

http://tractortestlab.unl.edu/AGCO/Fendt818.pdf

 

Prima di tutto vediamo che alla presa di forza entrambi i trattori hanno circa la stessa potenza.

 

Passando alla capacità di trazione alla barra vedete che fino a 10km/h il fendt eguaglia il rivale(in alcuni casi lo supera), questo è indice che la trasmissione vario non assorbe più potenza del f.p.s di casa new holland.(considerando che il tm190 ha anche 10cv in più dichiarati).

 

I trattori sono gommati in maniera identica.

Edited by Silvestro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bhe su tractorlab c'è il test sia del tm190 fullpowershift che del fendt 818vario, penso che confrontarli sia interessante, visto che entambe le macchine hanno una potenza simile.

 

http://tractortestlab.unl.edu/NewH/NH%20TM_190.pdf

 

http://tractortestlab.unl.edu/AGCO/Fendt818.pdf

 

Prima di tutto vediamo che alla presa di forza entrambi i trattori hanno circa la stessa potenza.

 

Passando alla capacità di trazione alla barra vedete che fino a 10km/h il fendt eguaglia il rivale(in alcuni casi lo supera), questo è indice che la trasmissione vario non assorbe più potenza del f.p.s di casa new holland.(considerando che il tm190 ha anche 10cv in più dichiarati).

 

I trattori sono gommati in maniera identica.

 

non credo che questo confronto sia veritiero al 100%, solo perchè le macchine hanno gommature uguali e potenze simili........ tutto il resto varia (motere, distribuzione dei pesi, ecc...), non solo il cambio. sono troppe le variabili per poter estrapolare correttamente i dati delle trsmissioni.

per avere dati più corretti bisogna aspettare che djrudy e albe pubblichino i loro grafici su trattori identici tranne che nel cambio.

 

un esempio già c'è qua:

http://www.tractorum.it/forum/4147-post17.html

Edited by puntoluce

Share this post


Link to post
Share on other sites
non credo che questo confronto sia veritiero al 100%, solo perchè le macchine hanno gommature uguali e potenze simili........ tutto il resto varia (motere, distribuzione dei pesi, ecc...), non solo il cambio. sono troppe le variabili per poter estrapolare correttamente i dati delle trsmissioni.

per avere dati più corretti bisogna aspettare che djrudy e albe pubblichino i loro grafici su trattori identici tranne che nel cambio.

 

un esempio già c'è qua:

http://www.tractorum.it/forum/4147-post17.html

 

 

Peccato che la ripartizione dei pesi sia per entrambi molto simile ovvero 39-61 per il fendt e 59-41 per il NH. Inoltre la massa complessiva è a favore del NH ben 7q.li in più. Il motore ha caratteristiche molto simili.(potenza e coppia max molto simili)

Sicuramente il confronto a parità di trattore è più pefetto, ma non riguarda certo il vario del fendt, che è montato solo sui trattori fendt dei quali non esiste la versione power shift.

Share this post


Link to post
Share on other sites

magari silvestro se tu le provi le due macchine ti fai un parere che pur avendo stessi cavalli e stessi pesi (circa) ,c'e' anche :

trazione

sollevatore e sua reattività

riserva di coppia nel motore

cilindrata

 

insomma non è sempre detto che si può paragonar tutto , senza disprezzare nessuno dei due.

un confronto simile potrebbe essere john deere 6930(che se ne vendono moltissimi), contro 6930ivt, o anche 6430 nelle piccole potenze, magari ognuno di noi si rende conto se quei soldi in piu che spende al inizio portino veramente reddito .

Share this post


Link to post
Share on other sites

provate con il 7930 di john deer e vedrete delle sorprese tra vario e ps.

 

comunque una cosa bella da provare sarebbe quella di fare riscaldare per bene l'olio idraulico e rifare le prove di trazione e credo che li il vario perda molto più di un ps in termini di rendimento per il fatto che l'olio lo usa per muoversi mentre su ps deve solo entrare in pressione nei pacchi di frizioni.

Edited by giovanniv

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi secondo te i costruttori , non hanno messo dei radiatori diversi o degli oli diversi per esempio quelli che resistono ad altissime temperature ?

 

cosa ti fa pensare questo?

se hai delle prove pubblicale magari se ne parla insieme.

Share this post


Link to post
Share on other sites
provate con il 7930 di john deer e vedrete delle sorprese tra vario e ps.

 

comunque una cosa bella da provare sarebbe quella di fare riscaldare per bene l'olio idraulico e rifare le prove di trazione e credo che li il vario perda molto più di un ps in termini di rendimento per il fatto che l'olio lo usa per muoversi mentre su ps deve solo entrare in pressione nei pacchi di frizioni.

 

 

scusa me tu le hai fatte queste prove?

io li guido tutti i giorni e la differenza di rendimento tra inizio e fine giornata non la vedo.

sul 7930 ci sono salito e l'ho provato e ci ho pure fatto la recensione (tra l'altro ha circa lo stesso cambio del mio 7810), di ps jd ne guido oramai da 25 anni e preferisco il vario........

poi è solo questione di gusti e delle lavorazioni che gli facciamo fareO0

Share this post


Link to post
Share on other sites
magari silvestro se tu le provi le due macchine ti fai un parere che pur avendo stessi cavalli e stessi pesi (circa) ,c'e' anche :

trazione

sollevatore e sua reattività

riserva di coppia nel motore

cilindrata

.

 

Ti sembra che abbia valutato i sollevatori?

Ti sembra che abbia valutato l'elasticità dei due motori?

Ti sembra che abbia detto che il fendt 818vario sia meglio del tm190?

 

Ho solo detto che se il rendimento della trasmissione vario dell'818 fosse più basso di quello del ps del tm190 si avrebbero risultati diversi alla barra di traino.

Chiaramente è una mia opinione che può essere criticata e discussa, uno spunto per continuare a crescere e a migliorare il forum.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest albe 86

Per giovann.v: che genere di "sorprese" ci sarebbero? dovresti approfondire il concetto e magari spiegarci cosa ti ha portato ad esprimerlo.

Per Silvestro: innanzitutto non capisco il tono polemico dei tuoi post, in quanto nessuno ha sputato sentenze su una macchina (fendt) piuttosto che su altre. Il mio primo post è stato un post molto generalizzato, perciò andando a prendere un singolo confronto tra trattori (e trasmissioni) potrebbero esserci delle discordanze con quello che invece ho notato essere mediamente la normalità. E ho fatto queste considerazioni alla luce dei calcoli che io e il buon Dj Rudy abbiamo fatto e su cui ci abbiamo lavorato parecchio a lungo.

I calcoli che abbiamo fatto erano mirati ad ottenere il rendimento puntuale (cioè in corrispondernza della determinata velocità rilevata) delle trasmissioni utilizzando i dati dei test dell'università del Nebraska. Per calcolare il rendimento abbiamo utilizzato la potenza massima del motore, e non quella rilevata alla pto. Questo per un semplice motivo, perchè se un trattore fosse molto "assetato" di cv alla presa di forza, avendo molta potenza al motore, si avrebbero rendimenti della trasmissione molto alti ma non veritieri. Un esempio di ciò mi ricordo che era il Jd 7920, che alla Pto aveva una potenza dichiarata di 170 cv, esattamente come un McCormick MTX 200, con una differenza però di potenza fra i due motori di circa 20 cv. Inoltre bisogna precisare un altro punto molto importante, e cioè che, al dilà di tutte la altre variabili che possono falsare i risultati, i valori della potenza non sono espressi allo stesso modo, e cioè hanno varie unità di misura. Non si possono perciò confrontare macchine con potenza dichiarata Ece r-24 con macchine con potenza dichiarata Iso ad esempio.

Un altro problema, ma su questo purtroppo non possiamo fare niente, è la normale variabilità all'interno dello stock di prodotti. Se prendiamo ad esempio 100 motori uguali, non è detto che tutti abbiano gli stessi identici valori caratteristici, e questa variabilità può falsare grandemente i risultati.

Detto questo, ed ipotizzando di non considerare tutti i problemi che ci possono essere, possiamo provare a confrontare due macchine all'apparenza simili. Prendiamo l'esempio fatto da Silvestro, e cioè fendt 818 contro Nh Tm 190. Quella versione del fendt 818 aveva 195 cv di potenza massima Ece r-24, mentre il Nh ne aveva circa 195 ma Iso, il che vuol dire circa 188 cv Ece r-24. Detto questo ed andando ad analizzare i rendimenti delle due macchine si evince che il fendt 818 non ha MAI un rendimento superiore al Nh. Con questo non sto assolutamente dicendo che il fendt sia una brutta macchina, anzi, però da tutti i miei calcoli risulta essere uno dei trattori con il più basso rendimento per quanto riguara la trasmissione. La stessa cosa mi risultava dall'analisi del rendimento del 716 a confronto con macchine di categoria simile.

Per il Conte: ho provato a fare un confronto tra 6920 Ivt e 6820 powerquad, ed i rendimenti risultano pressochè identici. Però i valori del 6820 non mi convincono, inoltre dalla scheda del test non si riesce ad evincere chiaramente che versione di 6820 è, per cui non so la potenza esatta del mezzo. Avevo perciò provato a confrontare il 6920 Ivt con il 7710 powerquad, pur essendo macchine di categoria differente anche se di potenza simile, ed il 7710 risultava avere un rendimento superiore.

 

Ultima conclusione: non vuol dire per forza che se una trasmissione ha un rendimento migliore allora il trattore tira di più, così come non vuol dire che se una trasmissione ha un rendimento inferiore il trattore risulta meno efficiente. La trasmissione è solo uno di quegli elementi che concorre ad ottenere la prestazione, ma visto che le variabili sono moltissime non prendiamo i grafici e le considerazioni che ne derivano come verità assolute o indici di bontà delle macchine.

 

In alcuni grafici ho considerato anche lo slittamento, per cercare di uniformare un po' i risultati tra concorrenti di peso diverso. Infatti è probabile che macchine più pesanti abbiano meno slittamento e risultino perciò più prestazionali, mentre macchine leggere avrebbero più slittamento quindi la loro prestazione in tiro ne sarebbe penalizzata. Detto questo in alcuni grafici ho considerato anche lo slittamento così da cercare di uniformare quella che può essere l'influenza del peso della macchina sulle prestazioni alla barra.

Edited by albe 86

Share this post


Link to post
Share on other sites
Prendiamo l'esempio fatto da Silvestro, e cioè fendt 818 contro Nh Tm 190. Quella versione del fendt 818 aveva 195 cv di potenza massima Ece r-24, mentre il Nh ne aveva circa 195 ma Iso, il che vuol dire circa 188 cv Ece r-24.

 

Dubito seriamente che il fendt 818 di 5700cc avesse 195cv ece-r24 visto che quello attuale di 818 (ovvero col motore 6000cc 4 valvove per cilindro common rail) ne ha 185 sempre ece-r24. Quindi il vecchio 818 come potenza iso cosa aveva più di 200cv? Secondo me ti sbagli.

Certo che se i dati alla pto li ritieni meno veritieri delle potenze massime dichiarate dalle case costruttrici è un' altro discorso ma è una tua personale opinione.

Molto spesso, secondo il mio parere ma non solo il mio, qualcuno dichiara potenze diverse da quelle reali, giocando con i vari sistemi di misurazione, per poi imputare a qualche organo della riduzione un basso rendimento.

Non per niente negli stati uniti sta prendendo sempre più importanza la potenza max alla pto.

 

Se per il confronto da me fatto in precedenza la potenza alla pto non va bene, se la potenza dichiarata la stabilite voi, se criticate la ripartizione dei pesi senza conoscerla allora non so cosa dirvi.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusa albe non avevo letto che avevi già fatto il confronto perchè era su un link, e vedendo che si diceva che il vario era più prestante del ps allora ho detto quello. Per lo stesso motivo avevo detto dell'olio caldo perchè anche se usino oli speciali(non credo) per la trasmissione, tanto all'aumento della temperatura ne deriva un calo di rendimento, quindi credo che in giornate afose estive in aratura i vario perdano più "potenza" dei ps (per potenza intendo rendimento totale)

tutto qui ottima la tua analisi che tralatro condivido.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...