Jump to content

Recommended Posts

Se vuoi far massa va seminata a inizio ottobre

 

Puoi liquamare prima, poi prepari con un grubber e semini la senape. Ai primi di aprile/fine marzo, la dischi o fai dissecante.

 

 

 

 

Anche, dipende da cosa si vuol fare e ottenere

 

Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk

 

Sì, potrebbe essere la tecnica migliore per me. E facendo il glifosate, si riesce a seminare tranquillamente sul terreno con una normale seminatrice a dischi o il terreno resta compatto?

Quando trincia il mio vicino il suo miscuglio da sovescio in cui è presente la senape, vado a fare un salto se riesco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sì, potrebbe essere la tecnica migliore per me. E facendo il glifosate, si riesce a seminare tranquillamente sul terreno con una normale seminatrice a dischi o il terreno resta compatto?

Quando trincia il mio vicino il suo miscuglio da sovescio in cui è presente la senape, vado a fare un salto se riesco.

Sì sì vai benissimo sia su sodo che su stipp anzi le crucifere se fai mais meglio non trinciarle e lasciarle in piedi disseccandole. La senape spesso muore ma quest'anno ci sono in giro diverse essenze crucifere che hanno resistito ad oggi sono già state disseccate anche se di massa non ne hanno, il problema è quando verranno seminate vista la tanta pioggia e l'intensità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sì sì vai benissimo sia su sodo che su stipp anzi le crucifere se fai mais meglio non trinciarle e lasciarle in piedi disseccandole. La senape spesso muore ma quest'anno ci sono in giro diverse essenze crucifere che hanno resistito ad oggi sono già state disseccate anche se di massa non ne hanno, il problema è quando verranno seminate vista la tanta pioggia e l'intensità.

 

Se si riesce ad andare con una seminatrice normale a dischi sarebbe perfetto.

Disseccata prima o dopo la semina?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se si riesce ad andare con una seminatrice normale a dischi sarebbe perfetto.

Disseccata prima o dopo la semina?

Un mio vicino da la prima disseccata dai tre ai cinque giorni prima ma solitamente aspetta che sia tutta secca e fiammeggiante poi semina ma ha più macchine e solitamente va di Kinze o una Rau che ha sistemato per sodo, finita la semina fa gliphosate e pre-emergenza da quest'anno mette solfato ammonico in soluzione o aceto puro, dissecca tutto ma il secondo passaggio la fa anche a 7gg dopo la semina avendo appezzamenti molto dispersi aspetta si dedica alla semina e fino a che non semina una buona metò non entra col secondo passaggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non esiste perché nulla si crea e nulla si distrugge, eviti di dare o perdere azoto ma non puoi evitare P o K, renderli utilizzabili al meglio sì ma se mancano mancano e se vengono persi non vengono totalmente recuperati. Il fosforo si rende mobile ma una minima parte e comunque ci vuole tempo e non è sincronizzato con le fasi di coltura. Quindi cover o sovescio non sostituiscono nulla, casomai alleviano la carenza o la minimizzano anche perché azoto ceduto non è totale e non è totalmente assimilato perché non c'è una sincronizzazione precisa sovecio o cover - suolo -pianta=in attiva crescita. Spesso il sovescio libera tardi perché è dato dal clima t° e Pioggie.... i batteri.... la vita del suolo.... i viventi hanno esigenze ben precise e difformi

 

Grazie Cultivare.. io però fare cover da sovescio per apportare N su un terreno dove trincerei gli stocchi del mais e li mescolerei con una dischiera prima di seminare – possibilmente a spaglio – una cover….ecco perché cercavo una cover che mi consentisse di non fare il concime presemina…

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ahhhh avevo capito il pre-semina su mais. Allora va bene tutto sugli stocchi purchè seminato abbastanza presto e lascerei a parte la dischiera, va benissimo il girello e poi un ripasso minuzioso col trinciastocchi a filo terreno, casomai una rullatina. Io l'ho fatto su paglie di riso e il risultato è più che discreto, il disco si intasa solo l'optima va bene perché inclinato e taglia ma è leggero. Il liquame lo puoi benissimo buttare sia prima che dopo, una settimana prima poi girello e trinci tutto, se la roba è morbida e vengono i sassi rulla che è meglio, il seme aderisce meglio e tiene umidità per capillarità,

Share this post


Link to post
Share on other sites

classico di landsberg o varianti e un po' di trifogli che adesso coprono bene, i miscugli vanno benissimo la dose va alzata anche del +30% ma il lavoro egregio se sempre seminato abbastanza presto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco la mia cover di veccia e loietto che poi andrà seminato mais lo seminata con una leggerissima erpicatura dopo soia e poi seminata seminatrice universale vecchiotta (carraro pampas)..

Quest anno e un po' indietro per via delle temperature 20e0b1ff694a3b08dc46fc81ece46818.jpg

 

Comunque giacomo la cover costa di più di un concime di fondo del mais, ed e indicata a dare dei benefici differenti come s.o. al terreno e cedere in modo lento gli elementi nutritivi al terreno.

Nella mia piccola esperienza ho notato che occorre dare del concime in presemina più abbonte in quanto deve ter conto della fame d'azoto della cover che altrimenti sottrarrebbe azoto alla cultura successiva.

Edited by steyr 80

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per le risposte.

@cultivar: si avevi capito giusto, intendevo scegliere una cover che potesse ridurre l’apporto di concime presemina per il mais, in quanto la mia intenzione è di trinciare e sovesciare la cover prima di seminare il mais primavera. In particolare stavo valutando miscuglio nitrofert (padana) e senape, purché le possa dare col girello così non avrei al spese della seminatrice (per la quale devo rivolgermi al contoterzista)

@steyr.. Si è vero che i benefici sono altri e che per notarli ci vuole qualche anno.. però insomma non vorrei che la cover sia solo una spesa… non ho nemmeno acceso al premio psr accoppiato inquino per le cover lo danno solo se si fa minima per la coltura principale… tu quindi hai dovuto addirittura aumentare il concime in presemina?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La concimazione verde (modo fluido per non dire sempre cover o sovescio) è da trattarsi come un miscuglio foraggero è chiaro che se il terreno è un po' povero non si può far altro che dare qualcosa solitamente si precede con gli organici (in generale io ho usato quelli pellettati e pollina) con la crescita le piante diventano autosufficienti per N le leguminose e le graminacee evitano di perdere N e lavorano sullla ss e so intrappolando C. Vanno lasciate crescere e diversificare i miscugli di semina. La concimazione verde è un concime auto crescente ha un costo di impianto come tutti i semi-concimi e un'affetto molteplice a volte un po' lungo a volte medio, non è una miniera non apporta quello che non cè ma N e so quello sì, aiuta un po' a solubilizzare alcuni elementi dagli strati più profondi ma sono cose da fare ad anni alterni e con mix mirati. In letteratura specie quella austriaca o tedesca ce ne a bizzeffe da divertirsi, il borsellino alla semina piange però però c'è un futuro specie se si fa mais, sorgo e soia.

Le brassicacee non fissano nulla se non carbonio e aiutano a recuperare zolfo sempre che ce ne sia abbastanza, lavorano il suolo e liberano brassicoidi, isocianati mirosidasi ecc... però son armi a doppio taglio su molti patogeni compresi i nematodi perché sono piante che hanno varietà ospiti (trappola per quello ma una volta intrappolati spesso i nematodi campano se lasciate vegetare attenzione alle tecniche).

Quella della sostituzione del pre semina nessuno può dire se non si inizia da una buona analisi del terreno fatta bene, non lifrocca, costa è vero ma dura anche più di 5 anni, i tempi pedologici sono lunghetti se non secolari.

Su alcuni elementi le verdi aiutano solo a recuperarli da situazioni particolari o orizzonti profondi non vanno di certo in miniera o fabbrica, aiutano a muovere il fosforo ma tendenzialmente i lupini ma non fanno miracoli, smuovono il terreno ma non sono ripuntatori ( nessuno pianta o semina in campagna il bagolaro pianta che sfonda anche i sassi). Sono cosine belle veloci anche da seminare specie se il terreno è a posto, i vecchi seminavano tutto o quasi a spaglio.

Il vero problema è in trinciatura ossia lo sviluppo della massa = cover e il tempo meteo per fare le lavorazioni nonché le varietà adatta al periodo che è sempre maggio o all'incirca. Un diluvio come quello attuale di certo non aiuta nessuno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giacomo io è dal 2014 che faccio cover su terreno sabbioso povero di s.o. dopo tanti anni di mais ora è migliorato anche merito delle analisi del terreno che faccio e vedo cosa manca o da correggere.

inoltre quando interro la cover do 2 qli ha di solfato ammonico oltre alla concimazione presemina, in modo tale che le paglie non blocchino troppo azoto.

Da me non cè incentivo per le cover, pertanto io lo faccio permigliorare il mio terreno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie per le risposte.

@cultivar: si avevi capito giusto, intendevo scegliere una cover che potesse ridurre l’apporto di concime presemina per il mais, in quanto la mia intenzione è di trinciare e sovesciare la cover prima di seminare il mais primavera. In particolare stavo valutando miscuglio nitrofert (padana) e senape, purché le possa dare col girello così non avrei al spese della seminatrice (per la quale devo rivolgermi al contoterzista)

@steyr.. Si è vero che i benefici sono altri e che per notarli ci vuole qualche anno.. però insomma non vorrei che la cover sia solo una spesa… non ho nemmeno acceso al premio psr accoppiato inquino per le cover lo danno solo se si fa minima per la coltura principale… tu quindi hai dovuto addirittura aumentare il concime in presemina?

 

 

Spandiconcime sugli stocchi e poi trinciastocchi se lo hai e nasce tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie per i consigli!!!!!!!!! una precisazione: per stocchi intendo quelli post granella... non trinciato.. quindi ance e foglie / tutoli. ecco perché pensavo a discatura/ripuntatura leggera..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meglio spandiconcime e trincia dammi retta. Semina un mix di senape e veccia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

certo! il mio dubbio veniva dal fatto che essendoci abbondante residuo in campo (non solo gli stocchi ma anche brattee, foglie o tutoli), il seme non venga a contatto con il terreno... grazie DJ ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se piove abbastanza nasce tutto, ovvio che se semini e piove poco o nulla dramma.

Share this post


Link to post
Share on other sites
certo! il mio dubbio veniva dal fatto che essendoci abbondante residuo in campo (non solo gli stocchi ma anche brattee, foglie o tutoli), il seme non venga a contatto con il terreno... grazie DJ ;)

Molto meglio usare o solo senape ma non sempre suera l'inverno o usare un mix mai la veccia pura ed è bene una leguminosa e una graminacea, le brassicacee in mix fra di loro o pure ed essendo molto diverse è meglio usare le brassiche pure per specie e varietà. Un bel miscuglio vi piacerà sicuramente meglio delle specie pure ma piante diverse. Buono il miscuglio brassicacee di Semfor.

Share this post


Link to post
Share on other sites

6ENP3x.th.jpg 6EN8FJ.th.jpg

 

Cover crop di rafano

varieta Defender

 

Segnalata da un utente del forum!

Edited by Toso

Share this post


Link to post
Share on other sites
6ENP3x.th.jpg 6EN8FJ.th.jpg

 

Cover crop di rafano

varieta Defender

 

Segnalata da un utente del forum!

Di tutto rispetto solo che ha un punto debole che è il prezzo del seme, il resto non si discute e difatti si vede come è bello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Toso per curiosita' er cosa l'hanno usato il rafano? Hanno poi trinciato o interrato? Per semina successiva o semplice cover?

Share this post


Link to post
Share on other sites

chiedo un consiglio.

 

Ho seminato frumento con l'intenzione di fare una trasemina di trifoglio. Tutto questo per rispettare il psr che mi impone la semina di una cover.

Purtroppo ho diserbato con il marox sx e sull'etichetta c'e' scritto che e' sconsigliata la trasemina.

 

Che altra cover estiva potrei buttare adesso col girello? Possibilmente una soluzione semplice ed economica :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
chiedo un consiglio.

 

Ho seminato frumento con l'intenzione di fare una trasemina di trifoglio. Tutto questo per rispettare il psr che mi impone la semina di una cover.

Purtroppo ho diserbato con il marox sx e sull'etichetta c'e' scritto che e' sconsigliata la trasemina.

 

Che altra cover estiva potrei buttare adesso col girello? Possibilmente una soluzione semplice ed economica :asd:

Direi di aspettare e vedere appena dopo la trebbiature, se il terreno è umido ci puoi far di tutto volendo anche uno sfalcio e interrare il racaccio e di alternative ce ne sono, adesso è troppo tardi bisogna aspettare dopo trebbia o dopo trincia. Adesso o soffoca il seme o non tocca terra per cui si aspetta e se fa una temporalata giusta tolta la paglia viene un belé.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho fatto la concimazione di copertura al frumento e contemporaneamente ho buttato un po di semenzina di trifoglio nel girello mescolandolo con l'urea.

Secondo me non viene niente... vediamo a luglio quando taglio il frumento. vi terro informati.

Ps: il trattamento con marox sx l'ho fatto un mese fa e il frumento e' un po magrino. Un po di luce arriva al terreno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ho fatto la concimazione di copertura al frumento e contemporaneamente ho buttato un po di semenzina di trifoglio nel girello mescolandolo con l'urea.

Secondo me non viene niente... vediamo a luglio quando taglio il frumento. vi terro informati.

Ps: il trattamento con marox sx l'ho fatto un mese fa e il frumento e' un po magrino. Un po di luce arriva al terreno.

 

Ma poi dopo che nasce il trifoglio ( per me se il terreno è appena appena spaccato e piove nasce per bene ) cosa ne fai ? La paglia la raccogli? o sfalci nuovamente tutto a zero e raccogli tutto insieme ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...