Jump to content

Recommended Posts

Apro questa discussione per approfondire e per conoscere i proprietari di trattori Busatto e così da poter scambiare delle opinioni su di essi..

io ne posseggo uno del 1959 ed è il modello B225..

 

ora inserisco il il depliant della serie tornado del B225....:clapclap:

 

i19313_104801.jpg

 

i19314_104901.jpg

 

 

ed ora ecco il mio bolide al lavoro ed in attesa di un futuro restauro......

 

i19315_19052009.jpg

 

i19316_19052009001.jpg

 

i19318_19052009002.jpg

 

i19320_19052009004.jpg

Link to post
Share on other sites
  • Replies 82
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Gulp che bello il depliant!! :AAAAH:

 

Bella discussione, macchine che mi interessano moltissimo ma delle quali non so molto. Purtroppo vivo infatti a pochi chilometri dalla sede dell'Azienda ma non sono mai riuscito a parlare con nessuno che conoscesse veramente il marchio e le macchine prodotte.

 

Ne cerco uno da tempo, una autoseminatrice.

 

Mi piacerebbe il modello 325, che dovrebbe sostanzialmente avere una meccanica molto simile a quella del modello ritratto nel Tuo depliant. Il motore dovrebbe essere il medesimo.

 

Alcune foto di un esemplare le ho messe in Galleria:

 

img_5437_thumb.jpg

 

img_5440_thumb.jpg

 

img_5432_thumb.jpg

 

La serie successiva a quello qui sopra aveva estetica del tutto simile a quella in depliant:

 

p1204_142826_thumb.jpg

 

p1204_142800_thumb.jpg

 

p1204_142727_thumb.jpg

 

 

 

 

Mi piace molto anche il modello Super Ariete, del quale però so poco (approfitto per chiedere eventuali delucidazioni):

 

imga2096_thumb.jpg

 

imga2095_thumb.jpg

 

imga2094_thumb.jpg

Edited by Filippo B
Link to post
Share on other sites

Sono dei modelli bellissimi e molto particolari..

il mio B225 aveva la seminatrice dietro ma l ex proprietario la smantellata per darla al ferro vecchio diceva che era un intrigo....

Link to post
Share on other sites

Nooooooooooo troppo bello il depliant:clapclap::clapclap::clapclap: Che bella la foto a colori, mi sarà utile quando un giorno (chissà fra quanti anni:asd:) restaurerò il mio.

 

Comunque le foto del mio sono qui, è proprio un B 225 tornado come quello del depliantO0

 

Se avete qualche curiosità sono a disposizione:)

Edited by B 225
Link to post
Share on other sites
Nooooooooooo troppo bello il depliant:clapclap::clapclap::clapclap: Che bella la foto a colori, mi sarà utile quando un giorno (chissà fra quanti anni:asd:) restaurerò il mio.

 

Comunque le foto del mio sono qui, è proprio un B 225 tornado come quello del depliantO0

 

Se avete qualche curiosità sono a disposizione:)

 

Il Tuo esemplare è davvero bellissimo e, mi sembra, ben messo e conservato! Io me lo terrei cosi...

 

 

Sul depliant inserito da Steyr80, alla voce "accessori", leggo una cospicua lista di attrezzature disponibili, compresi erpice e barra falciante: qualcuno sa se erano direttamente costruiti da Busatto oppure fornite da ditte esterne?

 

E per quanto riguarda il sollevatore? Da chi veniva costruito?

Link to post
Share on other sites

Quel deplinat e degli anni 66-67 il mio modello però e del 59 quindi si puo' notare l'evoluzione della carrozzeria...

 

il mio trattore mio padre lo acquisto 15 anni fa con pompa irrigazionee rimorchio .....

 

per quanto riguarda il solevatore penso montassero gli erpoz:cheazz:

 

ma non sono sicuro in qunato l'altro giorno ne ho portato a casa uno di un trattore busatto ed è di marca TonuttiO0

Link to post
Share on other sites
Il Tuo esemplare è davvero bellissimo e, mi sembra, ben messo e conservato! Io me lo terrei cosi...

 

Grazie mille a Filippo per i complimenti:n2mu:

 

Comunque sicuramente per ora rimarrà così, più avanti si vedrà, avrebbe bisogno almeno di una riverniciata per tornare all'antico splendoreO0, anche perchè ora è color solfato....:2funny:

Link to post
Share on other sites

Non solo il tuo B225 anche la mia avrebbe bisogno di un gran sistemata ma va avanti a rilento poichè aspetto che le finanze siano dalla mia parte...

 

comunque B225 forse tuo nonno no aveva la pompa rapportata poichè la mia con la sua pompa di irrigazione con tubazione da 100mm tira 4 irrigatori con il boccaglio da 16mmq certo fanno 20 metri di raggio..

 

ovvio che con 25 cavalli non e che fai moltissimo ma penso che questo sia sufficiente....

Link to post
Share on other sites

comunque B225 forse tuo nonno no aveva la pompa rapportata poichè la mia con la sua pompa di irrigazione con tubazione da 100mm tira 4 irrigatori con il boccaglio da 16mmq certo fanno 20 metri di raggio..

 

ovvio che con 25 cavalli non e che fai moltissimo ma penso che questo sia sufficiente....

 

Si infatti penso che la pompa fosse un pò troppo grande, infatti ora sul 450 va più che bene, tira i 4 gettini quasi a 25 metri, e il gettone con boccaglio da 28 (mi pare) a 40-45 metri:perfido:

Ah la pompa in questione si intravede su questa foto:

 

t9812_FB2.jpg

 

PS Sbaglio o non c'è un argomento sull'irrigazione? Magari si potrebbe crearloO0

Link to post
Share on other sites
Già fatto B225 e sulla sezione Mondo agricolo-Tecniche ed attrezzature per l'irrigazione....O0

 

Ok grazie, quando sarà ora di irrigare farò qualche fotoO0

Link to post
Share on other sites
Bene.... hai notato le differenze che ci sono tra la mia Busatto e le tua?

 

Bè intanto il mio è preso un pò meglio:2funny: (scherzo)

Da quel che vedo i parafanghi e il cofano tondi invece che quadrati, cerchi anteriori e posteriori diversi, volante piatto e più alto, sul cruscotto chiave e pulsante avviamento in altra posizione, mancanza fanali posteriori (c'è il faro) e anteriori (forse ce n'è uno, non si capisce:asd:); gomma anteriore sx non agricola:fiufiu:. E basta mi pareO0

 

Comunque i miei fanali quelli davanti vanno entrambi, quelli dietro zero, neanche il faro da lavoro va:cheazz:.

Link to post
Share on other sites
Bè intanto il mio è preso un pò meglio:2funny: (scherzo)

Da quel che vedo i parafanghi e il cofano tondi invece che quadrati, cerchi anteriori e posteriori diversi, volante piatto e più alto, sul cruscotto chiave e pulsante avviamento in altra posizione, mancanza fanali posteriori (c'è il faro) e anteriori (forse ce n'è uno, non si capisce:asd:); gomma anteriore sx non agricola:fiufiu:. E basta mi pareO0

 

Comunque i miei fanali quelli davanti vanno entrambi, quelli dietro zero, neanche il faro da lavoro va:cheazz:.

 

Per l'impianto elettrico non ci son problemi sono un elettrauto a tempo perso il problema e sistemare il motore e la carrozzera.....

inoltre volendo avrei anche il suo sollevatore da montare......

la mia ela serie più vecchia e del 1959...O0

Link to post
Share on other sites
inoltre volendo avrei anche il suo sollevatore da montare......

la mia ela serie più vecchia e del 1959...O0

 

Il mio non ha e non ha mai avuto il sollevatore, comunque mio nonno l'ha comprato nuovo nel lontano maggio 1966:AAAAH:, quindi dovrebbe essere uno degli ultimi esemplari.

Link to post
Share on other sites

Busatto 225 CS semiasse ruota post. destra, è possibile rintracciare da qualche parte ricambi per queste macchine (motore escluso) o eventualmente una macchina da rottamare?

Ringrazio anticipatamente.

Edited by paolo67
aggiunta
Link to post
Share on other sites
Busatto 225 CS semiasse ruota post. destra, è possibile rintracciare da qualche parte ricambi per queste macchine (motore escluso) o eventualmente una macchina da rottamare?

Ringrazio anticipatamente.

 

Benvenuto Paolo, la tua richiesta non mi è nuova:asd:

Mi dispiace ma non saprei proprio come aiutarti.

Qualche domanda: CS cosa vuol dire?

Potresti parlarci un pò del tuo Busatto e magari mettere qualche foto?

Come hai fatto a rompere il semiasse?:cheazz:

Link to post
Share on other sites

Penso che CS stia per "corsaro" un nome un pò bizzarro ma frequente in quegli anni.

La macchina e del 1961 ed è in buono stato, dotata di sollevatore e doppia presa di forza.

Il semiasse penso abbia ceduto perchè il pezzo era difettoso già in origine, in pratica al centro del perno c' era una "bolla" ovvero il materiale non era compatto (succede nella fusione in fase di raffredamento e rimane in forma minore anche se poi viene trafilato e lavorato a caldo).

Appena possibile faccio una foto per vedere meglio la zona "fratturata".

Edited by paolo67
Link to post
Share on other sites
Il semiasse penso abbia ceduto perchè il pezzo era difettoso già in origine, in pratica al centro del perno c' era una "bolla" ovvero il materiale non era compatto (succede nella fusione in fase di raffredamento e rimane in forma minore anche se poi viene trafilato e lavorato a caldo).

Appena possibile faccio una foto per vedere meglio la zona "fratturata".

 

E' possibilissimo quanto dici, specie se si tratta di un acciaio C (C40-C45 etc). Pensa che neppure al giorno d'oggi i Fornitori di acciai ti garantiscono l'assenza di soffiature all'interno dei blocchi (specie su spessori piuttosto consistenti).

 

Siccome penso sia dura reperire il ricambio, non è possibile recuperare il semiasse rotto? Dove ha ceduto esattamente?

Link to post
Share on other sites

Per scongiurare questo, si può far fare un esame con ultrasuoni lungo tutta la sua lunghezza in modo da "vedere" l'interno del pezzo prima della lavorazione in modo da scartare barre difettose.

Questo è un esame che si fà periodicamente su pezzi in opera: assali ferroviari, riduttori per argani funiviari, ascensori ecc.. e i tirafondi dei binari delle metropolitane (specie nelle curve).

Penso che solo pochi fornitori possano certificare la qualità del materiale (€€€) .

La frattura è avvenuta all' estremità del semiasse a cira 10 cm dalla fine in corrispondenza del cuscinetto.

Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti, volevo porre un quesito.

Un amico possiede una busatto, 225 mi pare, che a suo tempo comprò nuova, con motore vm 2 cilindri, e mi ha riferito che essa in strada tocca i 40 km orari.

Quest' affermazione mi è stata "confermata" quando un Busatto simile, 325, durante una sfilata, da una distanza di 500 metri circa dietro di me, con uno scatto mi ha raggiunto in velocità, ed io correvo, col mio fiat 300, alla velocità massima, quindi circa 25 km orari se non sbaglio, motivo per il quale sicuramente lui li deve aver superati.

Mi sembra strano che macchine di quel tempo raggiungessero tali velocità (se non sbaglio la normativa prevedeva una velocità massima di 25 km/h, no?) però gia il fatto di averne viste due mi da da pensare.... cosa ne dite?

Link to post
Share on other sites
Per scongiurare questo, si può far fare un esame con ultrasuoni lungo tutta la sua lunghezza in modo da "vedere" l'interno del pezzo prima della lavorazione in modo da scartare barre difettose.

Questo è un esame che si fà periodicamente su pezzi in opera: assali ferroviari, riduttori per argani funiviari, ascensori ecc.. e i tirafondi dei binari delle metropolitane (specie nelle curve).

Penso che solo pochi fornitori possano certificare la qualità del materiale (€€€) .

La frattura è avvenuta all' estremità del semiasse a cira 10 cm dalla fine in corrispondenza del cuscinetto.

 

Paolo vedo che conosci la "materia", bene! O0

 

Secondo il mio modesto parere, visto anche che la rottura è avvenuta in prossimità del cuscinetto, puoi tentare tranquillamente la riparazione; tanto presumo che il mezzo grossi sforzi al traino non ne farà..

 

Mal che vada hai speso qualche euro per un componente che era comunque destinato al rottame. Un saldatore tornitore non dovrebbe avere difficoltà, credo l'unica accortezza sia rinvenire il pezzo dopo la saldatura in modo da togliere le tensioni interne.

 

Buongiorno a tutti, volevo porre un quesito.

Un amico possiede una busatto, 225 mi pare, che a suo tempo comprò nuova, con motore vm 2 cilindri, e mi ha riferito che essa in strada tocca i 40 km orari.

Quest' affermazione mi è stata "confermata" quando un Busatto simile, 325, durante una sfilata, da una distanza di 500 metri circa dietro di me, con uno scatto mi ha raggiunto in velocità, ed io correvo, col mio fiat 300, alla velocità massima, quindi circa 25 km orari se non sbaglio, motivo per il quale sicuramente lui li deve aver superati.

Mi sembra strano che macchine di quel tempo raggiungessero tali velocità (se non sbaglio la normativa prevedeva una velocità massima di 25 km/h, no?) però gia il fatto di averne viste due mi da da pensare.... cosa ne dite?

 

Qualche decina di anni fa, chi controllava le macchine agricole??

Ho guidato anche io qualche mezzo che sforava tranquillamente le velocità canoniche italiane, qualche tedesco per esempio...

Vi erano poi versioni "veloci" di macchine sempre tedesche o inglesi, versioni regolarmente previste dal Costruttore e omologate nel Paese da cui provenivano.

 

Tornando ai Busatto, secondo me fare i 40km/h con un 225 equivale a sfidare la sorte.. :asd: A parte questo, non conosco eventuali versioni veloci del Costruttore Padovano, ma non si possono comunque escludere modifiche postume. Per esempio, regime motore aumentato (tanto la tipologia di pompa e regolatore di questi motori non sono particolarmente difficili da manomettere) e eventuale gommatura posteriore maggiorata. Dubito che riesca a fare i 40 reali, secondo me se gia facesse 5-6 km/h si vedrebbero gli "effetti" da Te indicati :).

 

 

Sentiamo se qualcuno ne sa eventualmente di piu :)

Link to post
Share on other sites

A meno di una sostanziale modifica al cambio anche facendo girare il motore a 4500 rpm i 40 non so se li fà , ( se noti ci sono i sigilli sulla vite del massimo della pompa, però c'è ancora da smanettre).

Sul libretto scrive che puoi trainare 30 Q.li, se devi frenare a 40 con il carico prima comincia a pregare !!:AAAAH:!.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...