Jump to content

I prezzi delle macchine agricole d'epoca: le Vostre opinioni a riguardo


Recommended Posts

Ah,si parla ancora di moda??

sarà.... ma hai una definizione o di moda o di tempo tutte tue...

allora distinguiamola in moda per pochi e moda per tutti

Bello l'OM di Apozzo, ma non credo valga molto.

Si parla di "prezzi" in questo treddò, se lui non lo venderebbe nemmeno al prezzo di un testacalda non è macroeconomicamente rilevante

Link to post
Share on other sites
  • Replies 615
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

E un paio di foto, niente?, comunque dipende da tantissime cose: va in moto?, come sta messo di motore? e la frizione, il cambio, idraulica, radiatore, imp elettrico, documenti, catenarie, usure varie.

Ha l'avviamento elettrico o col pony?

Link to post
Share on other sites

Le foto del Champion sarebbero davvero, come scrive Tiziano, utili.

Inoltre si vedrebbe, salvo tua comunicazione, se l'apripista è ad argano con corde od idraulico; tra le due versioni credo che a pari condizioni operative tu possa spuntare miglior prezzo nella prima ipotesi.

Inoltre foto o descrizione pure di eventuale attrezzatura ad esso correlata ( ad es. aratro da scasso, rullo costipatore etc. ) presente tra " la ferraglia " che citi.

 

Poi ritengo fattore di maggior valore se nel complesso ha targa, documenti ed anche eventuale sua documentazione tecnica ( libro ricambi e manuale ) coevo.

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Scusate forse sbaglio posto? Secondo voi una Fiat 70 c del 1970 è da considerarsi trattore d'epoca? Doveva essere funzionante quando si è fermata (il proprietario è un signore anziano). Che prezzo può essere pagata? Se c'è qualche problema di motore è difficie trovare eventualmente i ricambi? o eventualmente ripararla? Grazie per le eventuali risposte

Link to post
Share on other sites

Ciao, forse volevi dire 6500 ore? :cheazz: comunque bisogna vedere come è messo di carrozzeria e di meccanica, secondo me se ha i documenti può andare dai 1000€ ai 2500€ in base allo stato in cui si trova.

Sai di che anno è?

Se è bello e costa poco ti consiglio di prenderlo, è davvero una buona macchina. :n2mu:

Link to post
Share on other sites
Ciao, forse volevi dire 6500 ore? :cheazz: comunque bisogna vedere come è messo di carrozzeria e di meccanica, secondo me se ha i documenti può andare dai 1000€ ai 2500€ in base allo stato in cui si trova.

Sai di che anno è?

Se è bello e costa poco ti consiglio di prenderlo, è davvero una buona macchina. :n2mu:

no no 650 reali!!le ho viste io sul conta ore!è nel mio stesso paese e in giro me lo ricordo solo quando ero piccolo!! ora è sotto una tettoia con le galline sopra!!!le scritte davanti non ci sono più e quella di fianco si legge a malapena...carrozzeria ci sono un po di bolli,di motore non ci sono perdite o trasudazioni e va in moto subito.ha solo una trasudazione tra la campana e la scatola del cambio,ma poca roba,il sollevamento è stato tolto e dietro c'e solo un gancio traino che l hanno saldato direttamente al telaio x quale motivo non sò...cmq lui è targato,pero i documenti son persi! questo mi ha detto che è andato un rivenditore a vederlo e gli voleva dare 5.000€, (io mi son tenuto dal ridergli in faccia a chiedermi quella cifra).

Link to post
Share on other sites
.ha solo una trasudazione tra la campana e la scatola del cambio,ma poca roba,.

 

Se permetti, poca roba non è.

Migliore delle ipotesi ( venga l'olio dal motore o dal cambio ) ha perso il paraolio deputato le sue caratteristiche di tenuta per lungo inutilizzo ed inaridimento quindi trafila.

Ma per sostiuirlo bisogna separare e tirar giù i componenti.

Egual procedura nel caso peggiore; avaria dovuta a disassamento, perdita centratura e barenatura albero motore o albero cambio per usura sopporti con conseguente fuori centro ed anomalo ruotismo.

E qui oltre a tirar giù tutto bisogna preventivare l'onerosa rettiffica della parte usurata.

Link to post
Share on other sites
Se permetti, poca roba non è.

Migliore delle ipotesi ( venga l'olio dal motore o dal cambio ) ha perso il paraolio deputato le sue caratteristiche di tenuta per lungo inutilizzo ed inaridimento quindi trafila.

Ma per sostiuirlo bisogna separare e tirar giù i componenti.

Egual procedura nel caso peggiore; avaria dovuta a disassamento, perdita centratura e barenatura albero motore o albero cambio per usura sopporti con conseguente fuori centro ed anomalo ruotismo.

E qui oltre a tirar giù tutto bisogna preventivare l'onerosa rettiffica della parte usurata.

proviene tra la campana del semiasse e l attacco della scatola del differenziale(forse mi sono spiegato male io prima....)

Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...

non entro in merito, Centauro.

Solo mi vien in mente un antico detto che recita......

" chieder è metà dell'avere ".

Probabile poi che questo aforisma fu coniato in tempi normali. In situazioni calamitose come quelle odierne forse avrebber sostituito la metà con 1/4.

Link to post
Share on other sites
  • 6 months later...

Signori rieccomi dopo un lungo periodo di quiete!

Sono qui, come al solito, per segnalare a Voi tutti i numerosi "affaroni" in cui spesso mi imbatto durante i miei pellegrinaggi in rete:

 

- Cominciamo con un Orsi Argo con cambio a 8 marce di cui non si evince praticamente nulla circa le condizioni di funzionamento, restauro e documenti venduta alla pressochè irrisoria somma di 50.000 euro tondi tondi che però lasciano un barlume di ottimismo in quanto seguiti dalla parolina magica "trattabili"! A mio modestissimo e sindacabilissimo parere un compratore potrebbe sbucare fuori soltanto se la trattabilità del prezzo sia nell'ordine dei 15/20 mila euro! Non ci tocca che aprire il portafogli:

 

usato Trattore orsi HP 50-55 del 1951 In vendita Reggio Emilia

 

Ci sentiamo presto per nuove e mirabolanti segnalazioni

apozzo

Edited by apozzo
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Sicuramente 50mila questo esemplare non li vale poiche'ha diverse cose da sistemare ma,trovare un Argo a 6 e non 8 marce(le retro non si contano)a meno di 38-40 mila e'pura illusione.Con 15-20mil asi puo'comprare un Artiglio,questi sono i prezzi che girano,se poi uno vuole valutarli quanto spenderebbe lui allora e'un altro discorso...

Link to post
Share on other sites
Signori rieccomi dopo un lungo periodo di quiete!

Sono qui, come al solito, per segnalare a Voi tutti i numerosi "affaroni" in cui spesso mi imbatto durante i miei pellegrinaggi in rete:

 

- Cominciamo con un Orsi Argo con cambio a 8 marce di cui non si evince praticamente nulla circa le condizioni di funzionamento, restauro e documenti venduta alla pressochè irrisoria somma di 50.000 euro tondi tondi che però lasciano un barlume di ottimismo in quanto seguiti dalla parolina magica "trattabili"! A mio modestissimo e sindacabilissimo parere un compratore potrebbe sbucare fuori soltanto se la trattabilità del prezzo sia nell'ordine dei 15/20 mila euro! Non ci tocca che aprire il portafogli:

 

usato Trattore orsi HP 50-55 del 1951 In vendita Reggio Emilia

 

Ci sentiamo presto per nuove e mirabolanti segnalazioni

apozzo

 

" Chiamare ore pasti" come quella barzelletta dell Duna... Giovanni, magna tranquillo!!! Ahahahahahahah:2funny::asd:

Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...
quanto può valere un slanzi amico 17 cv, senza documenti? in buono stato di conservazione

 

Non ci sono vere e proprie quotazioni recenti per tale trattore, diciamo dai 1000 in su a crescere secondo lo stato in cui si trova. Se aveva i documenti qualche centinaio di euro in piu. Se metti delle foto ci si fa un'idea piu precisa. Devi venderlo tu?

Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...
  • 2 months later...

Essendo da poco iscrittomi al forum, purtroppo sono costretto a partecipare in ritardo alla discussione scaturita nella parte iniziale di questo argomento.

Inizierei facendo un distinguo tra i vari testa calda italiani, il discorso può essere verosimile per i Landini diffusissimi in tutta Italia, ma non lo trovo altrettanto corretto per quanto riguarda altri marchi come la Orsi, vi devo ricordare che questo marchio di trattori ha iniziato producendo trebbie per il grano a mio parere bellissime (non copiate da altre marche e ben quotate), poi naturalmente sono stati costruiti gli imballatori (introvabili) e poi tutta la gamma di trattori che sono stati progettati essenzialmente per completare il tiro con la trebbia, infatti anche se mi riesce difficile ammetterlo gli Orsi partono svantaggiati in un confronto di aratura con un Landini, mettiamoli tutti e due sotto sforzo con una trebbia e poi vediamo...

Inoltre e anche da valutare la rarità del mezzo nel caso delle quotazioni e a differenza dei migliaia di Landini prodotti (un esempio l25 in circa 7000 esemplari) la Orsi non ha riscosso una così grande diffusione e si è mantenuta nella zona del nord Italia nei pressi della fabbrica di Tortona.

Un'altra ingiustizia e la bassa considerazione che si ha nei confronti dell'Orsi Argo prodotto in un momento particolare della fabbrica italiana (A Ricordo di Giuseppe Orsi=ARGO) e se quello che dite voi e corretto, l'Argo non è stato prodotto in gran numero (mi sembra poco meno di 500 esemplari) e contando quelli ormai andati distrutti mi sembra inequivocabile una certa rarità del mezzo.

Poi non dimentichiamoci che tutti questi fattori variano di regione in regione, città in città, ad esempio nel mio paese (vicino Asti in Piemonte) non si è avvertito il cambiamento dalla trazione animale al trattore a vapore, petrolio e poi testa calda...si se passati dai buoi nelle cascine a due Landini L25, L35 e Orsi 2 Argo di vari contoterzisti che lavoravano per tutti, per questo tutti, dai più anziani ai più giovani siamo rimasti particolarmente attaccati ai testa calda ed in particolare agli Orsi Argo...circa 6 esemplari tuttora funzionati presenti nei paesi limitrofi...trattori che all'epoca venivano a battere il grano con tutto il tiro di trebbia e imballatore nei nostri cortili con fatica degli anziani e stupore dei giovani.

 

E poi parliamoci chiaro c'è moltissima domanda per questo tipo di trattori e per certi versi concordo con voi ma non venitemi a dire che le quotazioni sono alle stelle e che dovrebbero valere come gli altri trattori se non di meno perché allora fatevi un esame di coscienza e parliamoci chiaramente: ditemi se nessuno di voi non vorrebbe un testa calda perché secondo me se doveste scegliere a parità di mezzo tra un comune trattore d'epoca e un testa calda la maggior parte di voi sceglierebbe il secondo SIATE ALMENO SINCERI!!!! Io lo ammetto, adoro gli Orsi e i Landini, di più gli Orsi per me più belli anche come linea e robustezza, ci sono praticamente nato su un Argo in paese e lo ammetto, ma non venitemi a dire che sono obsoleti, e non hanno fatto parte della storia agricola d'Italia dopo gli anni 40'-50', se vi fanno cosi ribrezzo e li ripudiate tanto perché gli sbavate dietro ai raduni e li sognate, e se potete ve li comprate seguendo queste denigrate mode vintage?!?!?!?

Link to post
Share on other sites
Io lo ammetto, adoro gli Orsi e i Landini, di più gli Orsi per me più belli anche come linea e robustezza, ci sono praticamente nato su un Argo in paese e lo ammetto, ma non venitemi a dire che sono obsoleti, e non hanno fatto parte della storia agricola d'Italia dopo gli anni 40'-50', se vi fanno cosi ribrezzo e li ripudiate tanto perché gli sbavate dietro ai raduni e li sognate, e se potete ve li comprate seguendo queste denigrate mode vintage?!?!?!?

 

Personalmente ritengo che i testacalda prodotti in italia dopo il 1950, di qualsiasi marca, fossero del tutto obsoleti e di concezione antiquata.

Prova a paragonare un L45 del 1955 con un Deutz F3L514... Cosa ha in più il tedesco? Un sollevatore idraulico a tre punti secondo gli standard, un caricatore frontale, un cambio stradale, cabina chiusa, assale anteriore balestrato, frenatura pneumatica, puleggia e argano disponibili a richiesta direttamente dalla casa madre. E la cosa più importante, un motore raffreddato ad aria che non conosce manutenzione straordinaria, ha consumi ridotti e si avvia in qualsiasi condizione climatica e anche meccanica. E non dimenticare la comodità di guida, migliore di molti trattori anni '90.

 

 

Fai conto di essere un agricoltore nel 1960. Compri un Landini 30 nuovo o un Fordson New Major usato?

 

Che siano molto richiesti e vadano di moda è un altro discorso, io però se devo spendere 50.000€ per un testacalda preferisco un 40hp Landini, che aveva un senso nell'epoca in cui è nato, a differenza dell'Argo o del L55.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...