Jump to content

I prezzi delle macchine agricole d'epoca: le Vostre opinioni a riguardo


Recommended Posts

Ciao ragazzi!

Premessa: vendere un trattore d'epoca è, fino a prova contraria, una cosa lecita e possibile!

Chi vende i trattori d'epoca a puro scopo di lucro non può ovviamente essere definito un appassionato mentre è accettabilissimo che uno magari venda per comperare una macchina che gli piace di più o perchè ha dei doppioni.

Mi sembra invece francamente inaccettabile vendere e poi pentirsene! Credo che nessuno ci obblighi a cedere il nostro trattore per cui che senso ha poi pentirsene?? E poi, per quale motivo avviene questo pentimento?? Nel 99% dei casi sento di persone che si pentono perchè hanno preso coscienza del valore del mezzo e non perchè magari hanno nostalgia di quella macchina, delle sue doti e delle sue caratteristiche!

Accidenti ragazzi, dobbiamo iniziare a smetterla di pensare ai trattori d'epoca solo dal punto di vista del loro prezzo di mercato!

Ragioniamo per assurdo: Io, apozzo, ho venduto il mio Landini L35 a 3 milioni e mezzo di lire nel 1991 per comperare un OM 50R che mi piace di gran lunga di più e mi da più soddisfazione. Nel 2009, e posso giurarlo sul mio nome, non mi frega assolutamente niente che il Landini L35 vale 10 volte un OM 50R! Non mi pento di nulla in quanto ho il trattore dei miei sogni che mi piace 20 volte di più di un L35! Questo è il mio modo (malato) di ragionare: la passione prima di tutto! Al diavolo i soldi!

Un salutone a tutti

apozzo

 

AUGURONI!

Edited by apozzo
Link to post
Share on other sites
  • Replies 615
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Un noto adagio recita: >.

 

Mi permetto di completare, almeno per quanto è in uso dalle mie parti, l'adagio che riporta Tiziano :

" Vendi, guadagna e pentiti ".

Salvo ovviamente i valori assolutamente inquantificabili dati dal fatto se l'oggetto proviene da persona cara od altri particolari affetti, per tutto il resto per le cose che non sono di specifico interesse del proprietario.....a modesto mio parere non esiste regola migliore.

Eccezioni poi quante ne volete; trattori " invendibili" anche a buoni denari in quanto eredità del trisavolo e poi lasciati a marcire all'aperto con atto finale di invio in fonderia tramite il locale ferracciaro, guadagno finale a peso crudo al kg, in quanto ammalorati al punto di essere poi irrecuperabili etc.etc.

Non parlo da non collezionista e quindi immune dal tarlo ma anzi, di tarli di raccolta son pervaso.

Appunto perchè mai ho venduto nulla, son persuaso di aver sbagliato mille volte quando terzi mi chiedevano l'acquisizione di qualche oggetto di mia proprietà e che non erano di mio particolare interesse.

Continuerò comunque sulla medesima strada, son troppo cocciuto per cambiar rotta, ma con la consapevolezza appurata di continuare a sbagliare.

In queste cose, sia trattori d'epoca come di tutto quanto concernente il collezionismo, le mode ( e le congiunture economiche) han valenza molto più rilevante che negli altri settori.

Quando decresce la domanda del necessario, figurarsi del, mi si passi il termine, superfluo.

Link to post
Share on other sites
Ciao ragazzi!

Premessa: vendere un trattore d'epoca è, fino a prova contraria, una cosa lecita e possibile!

Chi vende i trattori d'epoca a puro scopo di lucro non può ovviamente essere definito un appassionato mentre è accettabilissimo che uno magari venda per comperare una macchina che gli piace di più o perchè ha dei doppioni.

Mi sembra invece francamente inaccettabile vendere e poi pentirsene! Credo che nessuno ci obblighi a cedere il nostro trattore per cui che senso ha poi pentirsene?? E poi, per quale motivo avviene questo pentimento?? Nel 99% dei casi sento di persone che si pentono perchè hanno preso coscienza del valore del mezzo e non perchè magari hanno nostalgia di quella macchina, delle sue doti e delle sue caratteristiche!

Accidenti ragazzi, dobbiamo iniziare a smetterla di pensare ai trattori d'epoca solo dal punto di vista del loro prezzo di mercato!

Ragioniamo per assurdo: Io, apozzo, ho venduto il mio Landini L35 a 3 milioni e mezzo di lire nel 1991 per comperare un OM 50R che mi piace di gran lunga di più e mi da più soddisfazione. Nel 2009, e posso giurarlo sul mio nome, non mi frega assolutamente niente che il Landini L35 vale 10 volte un OM 50R! Non mi pento di nulla in quanto ho il trattore dei miei sogni che mi piace 20 volte di più di un L35! Questo è il mio modo (malato) di ragionare: la passione prima di tutto! Al diavolo i soldi!

Un salutone a tutti

apozzo

 

AUGURONI!

Che discorso...:fiufiu:

E al fatto che potevi tener il landini, e acquistare ugualmente l'OM non ti è mai passato per la testa???

Link to post
Share on other sites
Che discorso...:fiufiu:

E al fatto che potevi tener il landini, e acquistare ugualmente l'OM non ti è mai passato per la testa???

 

Cavolo! Ti ringrazio per l'illuminazione!!

Il mio era, come credo di aver spiegato in modo decente, un esempio! Come spesso ti capita sei troppo frettoloso nel rispondere con la battutina: quello che dicevo io nel messaggio è proprio questo: qualunque sia il motivo per cui vendi, è stupido poi pentirsene in quanto quel che è fatto è fatto!

Ma come te lo vado a spiegare?!?!?

Un salutone

apozzo

Link to post
Share on other sites
Cavolo! Ti ringrazio per l'illuminazione!!

Il mio era, come credo di aver spiegato in modo decente, un esempio! Come spesso ti capita sei troppo frettoloso nel rispondere con la battutina: quello che dicevo io nel messaggio è proprio questo: qualunque sia il motivo per cui vendi, è stupido poi pentirsene in quanto quel che è fatto è fatto!

Ma come te lo vado a spiegare?!?!?

Un salutone

apozzo

A certo,devi sempre spiegarmi quello e quell'altro tu....:ave::ave::asd:

Se non ti sei mai pentito di averlo venduto per4soldi che ti devo dire,contento tu,contenti tutti... (soprattutto il tipo che ha fatto l'affare con te:clapclap:)

Salut

Link to post
Share on other sites
A certo,devi sempre spiegarmi quello e quell'altro tu....:ave::ave::asd:

Se non ti sei mai pentito di averlo venduto per4soldi che ti devo dire,contento tu,contenti tutti... (soprattutto il tipo che ha fatto l'affare con te:clapclap:)

Salut

Ma da quello che ho capito io era un esempio...

Non ha mai avuto e venduto un L35:fiufiu:

Link to post
Share on other sites
A certo,devi sempre spiegarmi quello e quell'altro tu....:ave::ave::asd:Salut

 

Mi chiedevo una cosa: chissà perchè, da 2 anni che sono iscritto al forum, il fatto di dover rispiegare le cose 10 mila volte mi capita solo con te :cheazz::cheazz::cheazz::cheazz:

Sicuramente sarà un problema mioO0

 

Un salutone

apozzo

Link to post
Share on other sites
Quello l'avevo capito pure io..:fiufiu:

Non si può controbattere ad un esempio???

Ops:ave:

Si si certo che si può controbattereO0

 

Comunque anch'io l'avrei tenuto il Landini:fiufiu:, perchè a vendere si fa sempre ora ed il prezzo è quasi sicuro che aumenta. Venderei solo se ricevessi un offerta moooolto alta rispetto al prezzo attuale :perfido:.

Link to post
Share on other sites

Io domenica mattina sono stato a un mercatino di cambio scambio e conosco uno che tratta anche trattori, morale della favola al mio arrivo stava vendendo un L25 alla modica cifra di 12.000€ :sticazzi:.

Io stò trattando una macchina ma sicuramente non è un Landini e neanche di quel prezzo.

Link to post
Share on other sites
ed il prezzo è quasi sicuro che aumenta.............

 

Mi permetto di dissentire; di sicuro in queste cose c'è ben poco ma nemmeno questo è il punto.

Ora non dobbiamo a parer mio considerare l'ammontare in gioco ma il reale valore di quanto si va a realizzare; valore che , seppur empiricamente, possiamo desumere solo da rapporto con beni di prima necessità.

 

Se nel 2002 si vendeva l'X trattore a 10 e con questi 10 si acquisivano tot qli di ad esempio pane, se nel 2009 vendiamo il trattore a 15 e con tal somma riusciamo ad acquistare meno qli di prodotto oppure pari quantità, automaticamente si ricade in perdita economica.

Link to post
Share on other sites
Mi permetto di dissentire; di sicuro in queste cose c'è ben poco ma nemmeno questo è il punto.

Ora non dobbiamo a parer mio considerare l'ammontare in gioco ma il reale valore di quanto si va a realizzare; valore che , seppur empiricamente, possiamo desumere solo da rapporto con beni di prima necessità.

 

Se nel 2002 si vendeva l'X trattore a 10 e con questi 10 si acquisivano tot qli di ad esempio pane, se nel 2009 vendiamo il trattore a 15 e con tal somma riusciamo ad acquistare meno qli di prodotto oppure pari quantità, automaticamente si ricade in perdita economica.

Si in effetti rapportando l'aumento del valore del mezzo (se avviene, perchè diventa più vecchio) con l'inflazione quello che ricaviamo è più o meno lo stesso:azz:

Però di solito i prezzi in assoluto tendono ad aumentare, certo non in tutti i casi. A volte arrivano a cifre folli, come per i Landini:AAAAH:, a volte rimangono bassi anche per mezzi molto datati e magari molto più particolari di un testacalda.

Questo è l'andamento del mercato.....

Link to post
Share on other sites
Mi chiedevo una cosa: chissà perchè, da 2 anni che sono iscritto al forum, il fatto di dover rispiegare le cose 10 mila volte mi capita solo con te :cheazz::cheazz::cheazz::cheazz:

Sicuramente sarà un problema mioO0

 

Un salutone

apozzo

Puoi tentare di spiegarlo anche un milione di volte,resta il fatto che hai scritto una cavolata:asd:

Link to post
Share on other sites
Puoi tentare di spiegarlo anche un milione di volte,resta il fatto che hai scritto una cavolata:asd:

 

A lavar la testa ad un certo animale mi sembra di ricordare che si perdesse sia acqua che prezioso sapone:asd::cheazz::asd::cheazz:....non credo che rispiegartelo 1 milione di volte basterebbe! Comunque stiamo vivendo giorni di festa, dunque tenterò la spiegazone numero 1000001 (leggonsi un milione e uno):

Il discorso mio riguardava esclusivamente il PENTIRSI (cerca il termine sul dizionario prima di fare la rispostina sul forum:asd:) di aver venduto un trattore!

L'esempio era per avvalorare la mia tesi: pentirsi di aver venduto un trattore d'epoca anni fa (avendoci ricavato poco) secondo me è una cosa che non sta in piedi: non si poteva immaginare negli anni '90 che i Landini avrebbero raggiunto quotazioni così elevate! Allore perchè pentirsi di averli venduti??!?!? Tutto qua!

Salutoni

apozzo

Link to post
Share on other sites
A lavar la testa ad un certo animale mi sembra di ricordare che si perdesse sia acqua che prezioso sapone:asd::cheazz::asd::cheazz:....non credo che rispiegartelo 1 milione di volte basterebbe! Comunque stiamo vivendo giorni di festa, dunque tenterò la spiegazone numero 1000001 (leggonsi un milione e uno):

Il discorso mio riguardava esclusivamente il PENTIRSI (cerca il termine sul dizionario prima di fare la rispostina sul forum:asd:) di aver venduto un trattore!

L'esempio era per avvalorare la mia tesi: pentirsi di aver venduto un trattore d'epoca anni fa (avendoci ricavato poco) secondo me è una cosa che non sta in piedi: non si poteva immaginare negli anni '90 che i Landini avrebbero raggiunto quotazioni così elevate! Allore perchè pentirsi di averli venduti??!?!? Tutto qua!

Salutoni

apozzo

Ma sei veramente convinto dei poemi che posti o hai esagerato con l'alcol nelle feste??:clapclap::clapclap:

Link to post
Share on other sites

Concordo con Apozzo, tanto più che se tutti avessero conservato i Landini gia dai tempi in cui valevano il proprio peso (in ferro, e non in oro), probabilmente adesso non varrebberro ciò che valgono:perfido:

Link to post
Share on other sites
Concordo con Apozzo, tanto più che se tutti avessero conservato i Landini gia dai tempi in cui valevano il proprio peso (in ferro, e non in oro), probabilmente adesso non varrebberro ciò che valgono:perfido:

Peccato che lui parla di averli svenduti,non di conservali:fiufiu:

 

Ma adesso con il classico poema rigirerà la frittata sicuramente:asd::clapclap:

Link to post
Share on other sites

Nel mio messaggio mi sembra di aver scritto questo:

 

Ragioniamo per assurdo: Io, apozzo, ho venduto il mio Landini L35 a 3 milioni e mezzo di lire nel 1991..................

 

Nel 1991, anno in cui probabilmente il simpatico amarcord non era neache nato, la quotazione di un Landini L35 era inferiore a 3 milioni e 500 mila! Perchè non provi a capire ciò che uno scrive prima di rispondere in modo insensato??

Mi scuso con Filippo di tutto cuore però il confronto con le persone è utile e costruttivo se si ribatte in modo serio ed intelligente e non così, tanto per gettare benzina sul fuoco! Dobbiamo fare informazione oppure scrivere le prime cose che il sangue ci porta al cervello?

Il signor Amarcord parla di svendere quando ignora completamente che nel 1991 (19 anni fa!!!!) i testacalda venivano "gettati" via ringraziando infinitamente chi te li toglieva dal cortile!!

 

Un saluto

apozzo

Link to post
Share on other sites
Nel mio messaggio mi sembra di aver scritto questo:

 

 

 

Nel 1991, anno in cui probabilmente il simpatico amarcord non era neache nato, la quotazione di un Landini L35 era inferiore a 3 milioni e 500 mila! Perchè non provi a capire ciò che uno scrive prima di rispondere in modo insensato??

Mi scuso con Filippo di tutto cuore però il confronto con le persone è utile e costruttivo se si ribatte in modo serio ed intelligente e non così, tanto per gettare benzina sul fuoco! Dobbiamo fare informazione oppure scrivere le prime cose che il sangue ci porta al cervello?

Il signor Amarcord parla di svendere quando ignora completamente che nel 1991 (19 anni fa!!!!) i testacalda venivano "gettati" via ringraziando infinitamente chi te li toglieva dal cortile!!

 

Un saluto

apozzo

Già,è colui che l'ha acquistato, che ha trovato il pollo come te nel 91.. che si starà pentendo...

:clapclap::clapclap::clapclap:

Link to post
Share on other sites

D'ordine:

 

Già,è colui che l'ha acquistato, che ha trovato il pollo come te nel 91.. che si starà pentendo...

:clapclap::clapclap::clapclap:

 

Atteso che nel 1991 " presunti polli " come si va altri tacciando ve ne erano dietro ogni angolo in quanto non vi era demolizione che non avesse in proposta vecchi trattori , a comunicare che cotesta non è maniera di confrontarsi e di conseguenza altri eventuali messaggi impostati su questa falsariga saranno cassati e di concerto irrogata, giusto regolamento, conseguenziale sanzione.

Link to post
Share on other sites

Ho letto tutti i messaggi precedenti e volevo dire la mia...

Dico già che non sono d'accordo ne con amacord ne con apozzo.

Dai messaggi di Amacord mi pare di capire che non riesce a mettersi nei panni dell'agricoltore a cui magari servivano dei soldi per fatti suoi e che all'epoca non sapeva che sarebbe pututo nascere un tale mercato dell'antiquariato che avrebbe portato il suo Landini a valere cifre da paura. Senza contare che magari quel testacalda gli era anche di troppo sotto la baracca...

Penso che se fossi stato nei panni di questo agricoltore non l'avrei venduto solo perchè sono un tipo che non butta proprio via niente, ma può darsi anche di si...

Faccio un esempio stupido ma valido: Io a casa ho una Fiat Uno Fire, mi occupa spazio per niente, non mi interessa come macchina, a portarla a ferrovecchio devo spenderci adirittura soldi e al primo che interessa la regalo sicuramente. Adesso direte, si ma cosa centra, la uno è un pezzo di ferrovecchio...ma 30 anni fa erano pezzi di ferrovecchio anche la 1100, la Bianchina , la 500 che adesso hanno un discreto valore e lo stesso vale per i Testacalda (e non solo).

Se vendessi la uno a 50€ farei un affarone adesso, ma certamente se fra una ventina d'anni varrà qualcosa mi mangerei le dita...

Ma qui vado in contrasto con le idee di Apozzo, non posso dire di non essermi pentito... mi sono pentito ma so di non avere nessuna colpa perchè in quel momento non potevo sapere... e perciò non devo provare chissà quale rimorso...(ma un po si ehehhe...)

Al giorno d'oggi penso sia giusto che i testacalda valgano di più degli altri, per il semplice motivo che sono senza ombra di dubbio più particolari rispetto alle macchine costruite adesso... il fatto secca anche a me perchè mi piacerebbe comprarne uno ma non posso permettermelo, però penso che quando una cosa è particolare rispetto alla normalità è anche giusto che vallga di più (non parlo solo dei testalda è!!)... perchè sennò sarebbe sempre lo stesso discorso, se un lombardini a vasca deve valere come un boia di lombardini la80 che giusto giusto va bene a muovere la bertolini non ci sarebbe più nessun distinguo e sarebbe tutto uguale... è giusto che il lombardini a vasca valga 10 volte l' La80, poi quando e se fra 50 anni i lombardini a energia eolica o che so io saranno motori vecchi, superati e l' La80 sarà un motore tutto diverso da quelli allora è giuso che anche lui acquisisca un suo valore... spero di essermi spiegato

Link to post
Share on other sites

Supertigre, ferme restando le personali sacrosante opinioni, a parer mio la storia è un poco diversa.

I fattori principe che fan prezzo sono due; in tempi normali la domanda e la rarità; in quelli particolari invece la rarità assume maggior valenza in quanto si va a configurare il " bene rifugio".

Un pezzo di alto pregio costa per assurdo più in tempi di crisi che in tempi di dovizia.

Nei tempi floridi , denaro corrente e minor attenzione alla spesa, pur di aver qualcosa di datato, qualsiasi catorcio è idoneo.

Questo ovviamente per chi nel settore si sa muovere.

Ed un catenaccio di ampia serie di 50 anni fa rimane sempre un catenaccio così come lo sarà in futuro.

Link to post
Share on other sites
Supertigre, ferme restando le personali sacrosante opinioni, a parer mio la storia è un poco diversa.

I fattori principe che fan prezzo sono due; in tempi normali la domanda e la rarità; in quelli particolari invece la rarità assume maggior valenza in quanto si va a configurare il " bene rifugio".

Un pezzo di alto pregio costa per assurdo più in tempi di crisi che in tempi di dovizia.

Nei tempi floridi , denaro corrente e minor attenzione alla spesa, pur di aver qualcosa di datato, qualsiasi catorcio è idoneo.

Questo ovviamente per chi nel settore si sa muovere.

Ed un catenaccio di ampia serie di 50 anni fa rimane sempre un catenaccio così come lo sarà in futuro.

Quando però la dicevo io la storia del catenaccio di ampia serie nell'altra discussione mi son stati cancellati tutti i post perchè non si possono offendere i trattori:fiufiu::asd:

 

Per il resto concordo con Supertigre, sicuramente la fiat Uno tra qualche anno varrà più di ora,anche se non costerà mai come un Superlandini.... destino identico a tutti i vari trattori fiat e om...

Edited by amarcord
Link to post
Share on other sites
Supertigre, ferme restando le personali sacrosante opinioni, a parer mio la storia è un poco diversa.

I fattori principe che fan prezzo sono due; in tempi normali la domanda e la rarità; in quelli particolari invece la rarità assume maggior valenza in quanto si va a configurare il " bene rifugio".

Un pezzo di alto pregio costa per assurdo più in tempi di crisi che in tempi di dovizia.

Nei tempi floridi , denaro corrente e minor attenzione alla spesa, pur di aver qualcosa di datato, qualsiasi catorcio è idoneo.

Questo ovviamente per chi nel settore si sa muovere.

Ed un catenaccio di ampia serie di 50 anni fa rimane sempre un catenaccio così come lo sarà in futuro.

 

Si infatti è vero, mi son soffermato un po troppo esclusivamente sul mio modo di pensare.

Infatti i fattori più importanti che determinano un prezzo sono come dici tu domanda e rarità, ma penso sia molto importante anche la particolarità di un pezzo...poi ci sono sempre le eccezioni ma di norma è cosi.

un profano che per caso in mano due fari di biciclette, magari si trova un radius A praticamente introvabile ma a Dinamo e un comunissimo faro a carburo inglese.

Non intendendosene 99% chiede di più di quello a carburo, basandosi sul semplice fatto che è più particolare dell'altro... penso sia una cosa abbastanza normale, ed tenendo in considerazione che il mercato vede protagonisti commercianti che non sanno cos'hanno in mano e che vendono basandosi sulla particolarità della macchina...prima lo fa uno, poi un altro poi un altro ancora e alla fine ne determinano il prezzo...

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...