Jump to content

Recommended Posts

Buonasera recentemente un vecchietto mi ha regalato una imballatrice a spago ferguson, l'ho ripulita ingrassata e messa in funzione, funziona tutto ma ho problemi coi legatori.... prima di tutto spiegatemi bene come fissare lo spago per vedere se ho capito bene, poi ditemi come regolare i legatori, perché a destra lo spago quando faccio il primo ciclo per fissarlo si spezza dove lo fisso, non sul legatore, come se venisse teso troppo... cosa dite?

 

 

Qualche post sopra c'è la speigazione di come far prendere lo spago x la prima balla.. qst presse x ballette sono tutte simili!

Share this post


Link to post
Share on other sites

se il nodo si scioglie devi avvitare

di qualche giro il dado da 13 che ce a lato del lagatore lo vedi sulla destra è quello con una molla dietro il dado teoricamente il filetto dovrebbe uscire dal dado 9/10 millimetri su entrambi i legatori ma la regolazione va fatta a tentativi fin che lega bene...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lares ti ringrazio molto! Non ero sicuro fosse quello il modo per regolare i lagatori ora ne ho avuto conferma grazie mille!

Share this post


Link to post
Share on other sites

X Manute... risolto col legatore funziona ora?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti, ho da poco una imballatrice AMA 153. Era ferma da tempo cosí l'ho pulita e ingrassata...poi mi sono accorto che c'era la guida di legno della camera di compressione consumata, così l'ho smontata e spessorata con un listello comprato da un ricambista...la pressa ora funziona però fa le ballette storte! Però, come ho letto nei messaggi precedenti, non sono proprio a "banana", gli spaghi sono ben tesi però uno è più corto del altro! Se guardi la balletta dall'alto non è rettangolare ma è un trapezio! Idee??? Sarà colpa delle forche di carico che sono in legno e quindi consumate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti :)

Discussione molto interessante e utile

Avrei pero ancora bisogno di una spiegazione :fiufiu: qualcuno sa spiegarmi come si smontano e si affilano i coltelli che tagliano lo spago?

I legatori sono quelli tipo sgorbati o ama

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi aggiungo anche io alla domanda precedente!!! Ho scoperto oggi che un legatore taglia un po' male il filo!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate se sto ripetendo discussioni già fatte, siccome devo acquistare una pressa piccola a balle quadre vorrei prendere una gallignani o sgorbati per andare sul sicuro come qualità dell'attrezzo, però qui in friuli ne ho trovate poche e quelle che restano vanno via subito. Vicino a me c'è in vendita una ama, qual è la vostra opinione? È valida? Trovo tutti i ricambi? Da problemi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lares ho provato a fare come hai detto tu ma era un problema dei legatori, sui beccucci si era formato un solco che non liberava il nodo, un meccanico me lo ha fatto notare e non trovando i ricambi ha riportato della sa.datura per riempire i solchi. Il problema è che mi ha spiegato che le massey ferguson rilasciano il nodo con la pressione della seconda balla, per trazione, non come le altre tipo gallignani che sputano il nodo tramite un pattino. Insomma ci ho trafficato tutta l'estate senza successo, tenendo lo spago a mano il nodo veniva perfettamente, ma col fieno niente da fare... per cui mi sono rotto le scatole e l'ho riportata al vecchio proprietario. Ora sono in cerca di una sgorbati o gallignani, però qua vicino c'è in vendita una ama, che non riesco a capire se è una buona marca e se si trovano i ricambi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lares ho provato a fare come hai detto tu ma era un problema dei legatori, sui beccucci si era formato un solco che non liberava il nodo, un meccanico me lo ha fatto notare e non trovando i ricambi ha riportato della sa.datura per riempire i solchi. Il problema è che mi ha spiegato che le massey ferguson rilasciano il nodo con la pressione della seconda balla, per trazione, non come le altre tipo gallignani che sputano il nodo tramite un pattino. Insomma ci ho trafficato tutta l'estate senza successo, tenendo lo spago a mano il nodo veniva perfettamente, ma col fieno niente da fare... per cui mi sono rotto le scatole e l'ho riportata al vecchio proprietario. Ora sono in cerca di una sgorbati o gallignani, però qua vicino c'è in vendita una ama, che non riesco a capire se è una buona marca e se si trovano i ricambi

Salve, se puoi trovati una gallignani,anche vecchissima,hanno una ottima affidabilita' e trovi i ricambi,sulle ama ci sono alcuni problemi ricorrenti che non le fanno amare molto da i proprietari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ecco la mia gallignani.. appena riverniciata esternamente.. la sto vendendo

 

[ATTACH]31409[/ATTACH]

[ATTACH]31410[/ATTACH]

[ATTACH]31411[/ATTACH]

[ATTACH]31412[/ATTACH]

[ATTACH]31413[/ATTACH]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Luchino, molto bella la tua pressa, volevo sapere se qualcuno ha mai preso inc onsiderazione questo dato...In una pressa convenzionale messa a confronto con una rotopressa che differenza c'è di densità?

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve ragazzi io ho una Italosvizzera , che mi fa confondere , sopratutto anche voi andate in prima ridotta? a me vien male ad andare così piano ma altrimenti me la manda sciolta , è il modello/marca oppure anche voi andate così piano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti,

sono alla ricerca di un esperto meccanico di imballatrici, non necessariamente progettista delle stesse (ma se avesse collaborato anche a tale funzione ancora meglio) per modificare una imballatrice attraverso un rapporto di consulenza. In questo bellissimo forum ci sono persone con queste capacità e competenze?

 

ps: sono anche disposto a lavorare io e in equity (ovvero scambio tra cultura, informazioni e apprendimento e prestazione di lavoro per un periodo concordato) e rifinire il progetto con consulenze ad hoc

 

grazie a tutti

Edited by mar7

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Luca,

l'obiettivo é trasportare la produzione delle balle legate dal campo aperto al chiuso, arrivandoci per gradi, data la complessità della cosa e con materiale in ingresso dato da big baler o rotopresse.

 

Però se spiego il progetto nel dettaglio qui, dato che serve ad una produzione speciale e non alla vendita del processo e delle macchine che lo realizzano, sarebbe poco opportuno.

 

Vorrei collaborare con degli esperti meccanici, progettisti o profondi conoscitori delle imballatrici tradizionali e big baler. Come? Remunerando (in possibili diverse forme il loro contributo da progettisti e meccanici) ma inizialmente per capire quale siano le strategie di produzione e sperimentazione da seguire mi metterei a disposizione come forza lavoro gratuita in cambio delle informazioni necessarie a capire quali siano le strade migliori da percorrere.

Edited by mar7

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie del suggerimento Fabio, una delle prime ipotesi era proprio la trinciatura e ho fatto delle prove infatti con una trinciatrice di ballette di un produttore italiano. Il problema è che non so ad esempio come l'imballatrice riesca a reimballare un materiale sfuso e di piccole dimensioni in modo tale da garantire poi la movimentazione della balletta senza che se ne perdano grandi quantità. Inoltre le ballette devono poter essere lavorate e rifinite con macchine a controllo manuale o numerico, una volta che escono dalla imballatrice, ovviamente nelle parti non legate, e per fare questo occorre una certa stabilità del materiale di cui sono composte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
continuo a non capire :cheazz: che centra il trinciapaglia e poi come fai a imballare paglia tritata

 

Il trincia paglia puoi regolarlo in modo da lasciare la paglia piuttosto lunga e quindi la lancia soltanto nella bocca dell'imballatrice per poter essere imballata dalla stessa, operazione già fatta da me anni fa

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il trincia paglia puoi regolarlo in modo da lasciare la paglia piuttosto lunga e quindi la lancia soltanto nella bocca dell'imballatrice per poter essere imballata dalla stessa, operazione già fatta da me anni fa

 

Grazie mille della condivisione della tua esperienza, io ho fatto i test con la trinciatrice della caravaggi sulle pezzature più piccole e che riceve ballette, tu trinciavi ballette, big baler o rotopresse?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scrivo qua senza aprire nuove discussioni.

Ho bisogno urgente "per un amico" del sistema di legatura balle di una pressa class constant, sono totalmente ignorante in materia e manco so se si chiami cosi, praticamente c è un asse che tiene la corona principale e altri pezzi, lui voleva tutto nuovo.

Qualcuno sa dove posso trovare il tutto?

Qualche sito o rivenditore?

Mille grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

[ATTACH=CONFIG]32556[/ATTACH]

Mi serviva tutto il pezzo che si vede in foto, asse completo di pignone e sistemi di legatura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...