Jump to content

Recommended Posts

prova a mettere la spina del terzo punto lato attrezzo nell'asola  invece che nel foro..un po' di tira/molla spina lo risolvi. altrimenti prendi attrezzi trainati 
Non ho attrezzatura che abbia l asola

Inviato dal mio SM-G975F utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
  • Replies 157
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

In passato sono state fatte varie prove da alcuni costruttori di terzi punti di ammortizzare i terzi punti, aggiungendo bombole di azoto collegate ecc, ma con scarsissimi risultati, perchè con la bomb

Antonioni promosso a pieni voti come si poteva dedurre dalle parole di persone che lo avevano già prima, facile da utilizzare e molto efficace durante il lavoro sembra quasi che più peso ci sia e

I terzi punti ammortizzati di Antonioni si ricaricano ad azoto come qualsiasi bombolotto ad azoto, ovviamente con raccorderia diversa. Ci sono pistoni ammortizzati che hanno già lavorato anni senza bi

Posted Images

1 minuto fa, eugeniobufano886 ha scritto:

Non ho attrezzatura che abbia l asola

Inviato dal mio SM-G975F utilizzando Tapatalk
 

mi sembra esistano (non vorrei dire cavolate però)degli attacchi x il terzo punto a vite che invece di avere l'attacco rapido o il buco x la spina hanno l'asola.prova a fare una ricerca su internet e vedi se ci sono,magari risolvi parzialmente il problema 

Link to post
Share on other sites
Ti do ragione su tutta la linea San, infatti ho un telefono del cavolo da 200 euro e mi tengo il terzo punto normale
Poi credo che ammortizzato serva molto di più quando le forze in gioco sono elevate, trattori che non arrivano nemmeno a cento cavalli può essere utile ma diciamo che è un surplus per ricchi, una chicca per voi benestanti. Forse dai cento in su, dove si lavora con attrezzi portati molto più a sbalzo tipo aratri, grossi coltivatori ecc beh lì c'è molto più vantaggio.

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk

Io l'ho preso per il 180 cv e per il dorado che uso nelle semine concimazioni ecc.

Effetto molto più evidente sul piccolo, sia perché non ha altri smorzatori sia perché le botte anche quando fai manovra in campo le senti di più. In strada poi con seminatrice e sarchiatrice non le vedi più oscillare ad ogni minima asperità. Costa, ma vale al 100% la spesa soprattutto sui piccoli.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
Io l'ho preso per il 180 cv e per il dorado che uso nelle semine concimazioni ecc.

Effetto molto più evidente sul piccolo, sia perché non ha altri smorzatori sia perché le botte anche quando fai manovra in campo le senti di più. In strada poi con seminatrice e sarchiatrice non le vedi più oscillare ad ogni minima asperità. Costa, ma vale al 100% la spesa soprattutto sui piccoli.

Boh tutte ste botte sui dorado non le ho mai prese, non ho seminatrici da 6mt e nemmeno aratri ecc. Il resto tutta roba trainata come la botte del diserbo o l'atomizzatore
Invece sul 150cv si imbarca col rotante o con l'artiglio, ma avendo lo smorzatore nel sollevatore non è nulla di eclatante
Io dico la verità, se dovessi spendere quasi mille euro per ogni trattore, sinceramente avrei 50 attrezzature che mi servirebbero molto prima già in coda d'acquisto..

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk





  • Like 1
Link to post
Share on other sites
si...il prezzo a pelle sembra alto....ma 809 ivato sono 663+iva......quindi il doppio di uno normale.....ma secondo me li vale tutti.....comprate uno smartphone da 700 euro di ultima generazione e non buttereste 363 euro in piu per una cosa che salvaguarda dal salute delle macchine?.......taccagni!!!!!


Inviato dal mio SM-G398FN utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
si...il prezzo a pelle sembra alto....ma 809 ivato sono 663+iva......quindi il doppio di uno normale.....ma secondo me li vale tutti.....comprate uno smartphone da 700 euro di ultima generazione e non buttereste 363 euro in piu per una cosa che salvaguarda dal salute delle macchine?.......taccagni!!!!!


Inviato dal mio SM-G398FN utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Dovrei avere un dépliant al lavoro domani mattina do un'occhiata se lo ritrovo...
Comunque il gas è nello stelo del cilindro, che è cavo e fa scorrere un pistoncino dentro che separa il gas dall'olio
Il gas è azoto pressurizzato, costa il postone, una vera barbarie. Chi ce l'ha lo usa toco, il mio terzista lo usa o su mezzi pesanti o su seminatrici pesanti. Non è un tool popolare. In alcune zone del cuneese lo si vede di più ma è una legnata poi non so quanto ed effettivamente migliori l'arte se non chi ama la velocotà... andando piano la situazione spesso migliora in termini di colpi.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Il gas è azoto pressurizzato, costa il postone, una vera barbarie. Chi ce l'ha lo usa toco, il mio terzista lo usa o su mezzi pesanti o su seminatrici pesanti. Non è un tool popolare. In alcune zone del cuneese lo si vede di più ma è una legnata poi non so quanto ed effettivamente migliori l'arte se non chi ama la velocotà... andando piano la situazione spesso migliora in termini di colpi.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk


Ma l’hai provato prima di parlare a vanvera… è un ottimo prodotto a chi non interessa basta non prenderlo peggio per voi, io ringrazio DJ per il gruppo acquisti 1000€ per una zavorra e poi non li spendete per un terzo punto che salvaguardia l’attrezzatura e non solo


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  • Like 5
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Mark105 ha scritto:


Ma l’hai provato prima di parlare a vanvera… è un ottimo prodotto a chi non interessa basta non prenderlo peggio per voi, io ringrazio DJ per il gruppo acquisti 1000€ per una zavorra e poi non li spendete per un terzo punto che salvaguardia l’attrezzatura e non solo


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Appunto, l'esatto contrario, l'ha comperato e provato con me ma costa e costa il riempimento del gas. Molta gente, terzisti lo adotta per massimizzare le velocità e quello che consegue con attrezzature pesanti. Se deve usarlo un'azienda media ha un costo elevato per attrezzi medi. Sono d'accordo ma non è indispensabile come le zavorre o i pesi o altro. Si salvaguardia l'attrezzatura andando a velocità consone e non sperando solo che la tecnologia aiuti. Nei fatti ne ha comperato solo uno e poi ha lasciato stare. Prova a ricaricarlo e vedrai.

Link to post
Share on other sites
17 ore fa, CultivarSé ha scritto:

Appunto, l'esatto contrario, l'ha comperato e provato con me ma costa e costa il riempimento del gas. Molta gente, terzisti lo adotta per massimizzare le velocità e quello che consegue con attrezzature pesanti. Se deve usarlo un'azienda media ha un costo elevato per attrezzi medi. Sono d'accordo ma non è indispensabile come le zavorre o i pesi o altro. Si salvaguardia l'attrezzatura andando a velocità consone e non sperando solo che la tecnologia aiuti. Nei fatti ne ha comperato solo uno e poi ha lasciato stare. Prova a ricaricarlo e vedrai.

I terzi punti ammortizzati di Antonioni si ricaricano ad azoto come qualsiasi bombolotto ad azoto, ovviamente con raccorderia diversa. Ci sono pistoni ammortizzati che hanno già lavorato anni senza bisogno di alcuna ricarica, e anche se ne avessero bisogno il quantitativo di azoto è talmente limitato che non è certo una grossa spesa, anzi.

Alcuni possono non essere contenti al 100 % del funzionamento del pistone semplicemente perchè magari è tarato male per gli attrezzi che si utilizzano, faccio alcuni esempi:

Se prendo un cilindro ammortizzato da 70 e uso attrezzi da 8-15 q.li va bene come è tarato di fabbrica, se lo uso SEMPRE con attrezzi da 20 andrebbe caricato un pochettino di più, se lo uso SEMPRE con attrezzi sotto i 8 q.li andrebbe scaricato un po' (per farlo ammortizzare di più) tutte operazioni che si possono fare semplicemente chiamando in ditta o Simonetti che vi dice come fare.

La stessa cosa è replicabile per tutti gli altri cilindri da 90, 105, 120 e 130.

Ma quando un cilindro è ben tarato per il peso medio che di solito va a lavorare problemi non ce ne sono e TUTTI i clienti sono soddisfatti.

Detto questo è un accessorio, e come tutti gli accessori non è indispensabile, si può sempre lavorare anche con il terzo punto a vite perchè il lavoro a fine giornata viene fatto lo stesso, ma in questo caso oltre alla comodità di avere la regolazione idraulica si ha anche la riduzione delle rotture di attrezzi e trattori e come tutte le comodità hanno un prezzo, sta al cliente decidere se ne vale la pena oppure no.

 

 

  • Like 7
Link to post
Share on other sites
I terzi punti ammortizzati di Antonioni si ricaricano ad azoto come qualsiasi bombolotto ad azoto, ovviamente con raccorderia diversa. Ci sono pistoni ammortizzati che hanno già lavorato anni senza bisogno di alcuna ricarica, e anche se ne avessero bisogno il quantitativo di azoto è talmente limitato che non è certo una grossa spesa, anzi.
Alcuni possono non essere contenti al 100 % del funzionamento del pistone semplicemente perchè magari è tarato male per gli attrezzi che si utilizzano, faccio alcuni esempi:
Se prendo un cilindro ammortizzato da 70 e uso attrezzi da 8-15 q.li va bene come è tarato di fabbrica, se lo uso SEMPRE con attrezzi da 20 andrebbe caricato un pochettino di più, se lo uso SEMPRE con attrezzi sotto i 8 q.li andrebbe scaricato un po' (per farlo ammortizzare di più) tutte operazioni che si possono fare semplicemente chiamando in ditta o Simonetti che vi dice come fare.
La stessa cosa è replicabile per tutti gli altri cilindri da 90, 105, 120 e 130.
Ma quando un cilindro è ben tarato per il peso medio che di solito va a lavorare problemi non ce ne sono e TUTTI i clienti sono soddisfatti.
Detto questo è un accessorio, e come tutti gli accessori non è indispensabile, si può sempre lavorare anche con il terzo punto a vite perchè il lavoro a fine giornata viene fatto lo stesso, ma in questo caso oltre alla comodità di avere la regolazione idraulica si ha anche la riduzione delle rotture di attrezzi e trattori e come tutte le comodità hanno un prezzo, sta al cliente decidere se ne vale la pena oppure no.
 
 
Centrato, è quello che gli ho detto io perchè carica una seminatrice a poeno carico di 40q. Ma dice che per un sungolo attrezzo non chiama nessuno.
Sulle trebbie mi han detto che servono e lu vogliono su barre larghe e quindi più pesanti.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
I terzi punti ammortizzati di Antonioni si ricaricano ad azoto come qualsiasi bombolotto ad azoto, ovviamente con raccorderia diversa. Ci sono pistoni ammortizzati che hanno già lavorato anni senza bisogno di alcuna ricarica, e anche se ne avessero bisogno il quantitativo di azoto è talmente limitato che non è certo una grossa spesa, anzi.
Alcuni possono non essere contenti al 100 % del funzionamento del pistone semplicemente perchè magari è tarato male per gli attrezzi che si utilizzano, faccio alcuni esempi:
Se prendo un cilindro ammortizzato da 70 e uso attrezzi da 8-15 q.li va bene come è tarato di fabbrica, se lo uso SEMPRE con attrezzi da 20 andrebbe caricato un pochettino di più, se lo uso SEMPRE con attrezzi sotto i 8 q.li andrebbe scaricato un po' (per farlo ammortizzare di più) tutte operazioni che si possono fare semplicemente chiamando in ditta o Simonetti che vi dice come fare.
La stessa cosa è replicabile per tutti gli altri cilindri da 90, 105, 120 e 130.
Ma quando un cilindro è ben tarato per il peso medio che di solito va a lavorare problemi non ce ne sono e TUTTI i clienti sono soddisfatti.
Detto questo è un accessorio, e come tutti gli accessori non è indispensabile, si può sempre lavorare anche con il terzo punto a vite perchè il lavoro a fine giornata viene fatto lo stesso, ma in questo caso oltre alla comodità di avere la regolazione idraulica si ha anche la riduzione delle rotture di attrezzi e trattori e come tutte le comodità hanno un prezzo, sta al cliente decidere se ne vale la pena oppure no.
 
 
Ma tutte ste rotture che fate ai trattori e agli attrezzi causa terzo punto fisso, si può sapere la casistica? A noi non è mai capitato di rompere nulla per colpa del terzo punto, per strada con tutti i buchi che ci sono devi andare ai 2 all'ora, nelle lavorazioni se fai sforzare così tanto il terzo punto hai un problema grave, attrezzi al traino non serve. Cioè, ditemi voi dove stanno tutte ste rotture. Ovvio che se uno parte ai 60 con quadrivomere portato, se rompe tutto non possiamo dare colpa al trattore.
Discorso diverso invece se mi dite che aumenta il comfort, ma alla pari del ponte sospeso, cabina ammortizzata, sedile pneumatico ecc. Ma non credo sia equiparabile a tutti questi come efficacia. Poi posso sbagliarmi, ma se devo scegliere tra un buon sedile o il terzo punto ammortizzato beh, scelgo il primo. Se invece sono ricco allora metto tutto e via senza problemi

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk


  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Ma tutte ste rotture che fate ai trattori e agli attrezzi causa terzo punto fisso, si può sapere la casistica? A noi non è mai capitato di rompere nulla per colpa del terzo punto, per strada con tutti i buchi che ci sono devi andare ai 2 all'ora, nelle lavorazioni se fai sforzare così tanto il terzo punto hai un problema grave, attrezzi al traino non serve. Cioè, ditemi voi dove stanno tutte ste rotture. Ovvio che se uno parte ai 60 con quadrivomere portato, se rompe tutto non possiamo dare colpa al trattore.
Discorso diverso invece se mi dite che aumenta il comfort, ma alla pari del ponte sospeso, cabina ammortizzata, sedile pneumatico ecc. Ma non credo sia equiparabile a tutti questi come efficacia. Poi posso sbagliarmi, ma se devo scegliere tra un buon sedile o il terzo punto ammortizzato beh, scelgo il primo. Se invece sono ricco allora metto tutto e via senza problemi

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk



Non ho ancora questo terzo punto quindi risponderà meglio chi lo utilizza, ma da esterno credo proprio che il comfort che ne risulta sia equiparabile a un ponte sospeso su strada cioè decisamente notevole. Su trattori non recenti non dotati di assale sospeso la differenza deve essere ancora più netta. Purtroppo le comodità si pagano


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  • Like 2
Link to post
Share on other sites

un amico lo ha montato sul 6330 senza ponte sospeso e rispetto a prima la differenza è abissale, sembra proprio che abbia montato il TLS😂

sulle strade di collina dove sapete magari frana un po la strada e si formano degli avvallamenti, prima si doveva andare piano invece ora con questo terzo punto li voli per largo e per lungo seriamente, per non parlare di quando ari le capezzagne e passi dove ci sono tutti i buchi dove iniziano i vari solchi

io che lo uso sul trattore con ponte sospeso la differenza si sente comunque, sopratutto con la combinata (un po' troppo pesante per il trattore) in quanto aiuta il TLS  a non beccheggiare troppo, quindi guadagni in stabilità, comfort, aderenza ecc ecc

per me dopo la guida satellitare è la cosa che più ci ha migliorato il modo di lavorare, ma finchè uno non lo prova non se ne rende conto

  • Like 5
Link to post
Share on other sites
un amico lo ha montato sul 6330 senza ponte sospeso e rispetto a prima la differenza è abissale, sembra proprio che abbia montato il TLS
sulle strade di collina dove sapete magari frana un po la strada e si formano degli avvallamenti, prima si doveva andare piano invece ora con questo terzo punto li voli per largo e per lungo seriamente, per non parlare di quando ari le capezzagne e passi dove ci sono tutti i buchi dove iniziano i vari solchi
io che lo uso sul trattore con ponte sospeso la differenza si sente comunque, sopratutto con la combinata (un po' troppo pesante per il trattore) in quanto aiuta il TLS  a non beccheggiare troppo, quindi guadagni in stabilità, comfort, aderenza ecc ecc
per me dopo la guida satellitare è la cosa che più ci ha migliorato il modo di lavorare, ma finchè uno non lo prova non se ne rende conto
Sul comfort sicuramente aiuta, non c'è dubbio. Ma ha un prezzo troppo elevato, se volessi metterlo in ogni macchina spenderei 10 Mila euro, e toglierlo ogni volta per spostarlo di qua e di là diventa lunga, oltretutto poi servirebbero diverse misure differenti...

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk


  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Ma tutte ste rotture che fate ai trattori e agli attrezzi causa terzo punto fisso, si può sapere la casistica? A noi non è mai capitato di rompere nulla per colpa del terzo punto, per strada con tutti i buchi che ci sono devi andare ai 2 all'ora, nelle lavorazioni se fai sforzare così tanto il terzo punto hai un problema grave, attrezzi al traino non serve. Cioè, ditemi voi dove stanno tutte ste rotture. Ovvio che se uno parte ai 60 con quadrivomere portato, se rompe tutto non possiamo dare colpa al trattore.
Discorso diverso invece se mi dite che aumenta il comfort, ma alla pari del ponte sospeso, cabina ammortizzata, sedile pneumatico ecc. Ma non credo sia equiparabile a tutti questi come efficacia. Poi posso sbagliarmi, ma se devo scegliere tra un buon sedile o il terzo punto ammortizzato beh, scelgo il primo. Se invece sono ricco allora metto tutto e via senza problemi

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk


È appunto, caposco gli attrezzi pesanti o delicati. Certe lavorazioni in velocità ha un senso, con gli erpici larghi ha senso perchè si va piuttosto veloci. Buchi direi di no ma scalini e falsipiani quelli rompono. Quando salti solchi, arginelli capezzagne lo senti il terzo punto in sù e in giù. Su seminatrici ti assocuro che serve, su erpoci combinati che bramdeggiano e oscillano è bello.
Come dice DJ se non è tatato è una porlata clamorosa, per me problemi ci sono perchè sono tarati male. Il costo almeno da me, è elevato. Un modello aveva una bomboletta e non un pistone a tenuta, per cui ci sono due versioni, può essere che essendo un atrezzo di 5 anni e più. Nin facevano neppure sconti fiera . Attualmente n9n lu ha trattati nessuno.
In altre zone se ne vedono di più ma è un articoli su cui in molti ci fanno la cresta,prezzo di listino non li so, non li tratto io direttamente.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
un amico lo ha montato sul 6330 senza ponte sospeso e rispetto a prima la differenza è abissale, sembra proprio che abbia montato il TLS
sulle strade di collina dove sapete magari frana un po la strada e si formano degli avvallamenti, prima si doveva andare piano invece ora con questo terzo punto li voli per largo e per lungo seriamente, per non parlare di quando ari le capezzagne e passi dove ci sono tutti i buchi dove iniziano i vari solchi
io che lo uso sul trattore con ponte sospeso la differenza si sente comunque, sopratutto con la combinata (un po' troppo pesante per il trattore) in quanto aiuta il TLS  a non beccheggiare troppo, quindi guadagni in stabilità, comfort, aderenza ecc ecc
per me dopo la guida satellitare è la cosa che più ci ha migliorato il modo di lavorare, ma finchè uno non lo prova non se ne rende conto
Verità ma appunto, n9n è possibile matterli su tutti i mezzi, sarebbe bello. Im mio terzista lo aveva preso per un 6400 che faceva il jolly aziendale.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
prova a mettere la spina del terzo punto lato attrezzo nell'asola  invece che nel foro..un po' di tira/molla spina lo risolvi. altrimenti prendi attrezzi trainati 
Il terzo punto ammortizzato può lavorare in flottante per tutta la sua escursione volendo.
Non serve più l'asola.
L'ho provato con l'aratro ed è comodissimo.

Inviato dal mio VOG-L29 utilizzando Tapatalk

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Sul mio c’è cat 3 h perciò cosa prendo cat 3 150cv io ho detto a lui 120cv e lui mi ha fatto vedere sul depliant cat 3 ma oggi guardavo misure e ho letto 3h 

Link to post
Share on other sites
Il 27/12/2020 Alle 22:52, DjRudy ha scritto:

Per altre info qui:

http://www.antonionisrl.it/index.asp#3a

Catalogo completo: http://www.antonionisrl.it/public/CATALOGO_2020_010441_1.01_WEB.pdf

 

Allego le foto dei nostri 2 pistoni ammortizzati del 6195M e del 6250R

Entrambi sono versione 105, quello del 195 con attacco rapido, mentre quello del 250 con doppio snodo.

Le versioni sono molte:

- Diametro 70 da 60 a 120 cv

- Diametro 90 da 130 a 200 cv

- Diametro 105 da 200 a 300 cv

- Diametro 120 da 300 a 400 cv

- Diametro 130 fino a 500 cv

Configurabili con sfera chiusa, attacco rapido, doppio snodo, ci sono varie lunghezze per adattarsi a tutti i vari trattori, ma comunque se mandate una mail al sito basta scrivere il modello di trattore e come volete l'attacco dalla parte dell'attrezzo loro sanno già quale modello di terzo punto va bene per voi per rispettare le lunghezze di tutto chiuso e tutto aperto fornite dal costruttore.

195m final.jpg

6250r final.jpg

Dj ha qualche vantaggio il terzo punto con forcella

Link to post
Share on other sites

Per i trattori piccoli no, mentre su terzi punti per trattori over 300 cv è consigliata la forcella perchè ha una resistenza maggiore rispetto al gancio rapido con la palla.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, DjRudy ha scritto:

Per i trattori piccoli no, mentre su terzi punti per trattori over 300 cv è consigliata la forcella perchè ha una resistenza maggiore rispetto al gancio rapido con la palla.

Ok grazie 

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
Dj cosa significa le tacche arrivano a 6 mentre ne ho visto uno a 8 sempre su un 120cv
È semplicemente un indicatore di posizione, quello che arriva a 8 era un terzo punto più lungo.

Inviato dal mio KB2003 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...