Jump to content

Recommended Posts

Chissà come mai mi tocca aprir su questo nuovo forum un argomento... che riguarda la fienagione:nutkick: parlando di Rotopresse pregi difetti di tutte la marche e di come trattano i vari prodotto... mi sà che mi tocca studiar bene la materia sennò mi cazierete:ave:.....

Comunque non solo ma anche dello scandaloso utilizzo di materiale scadente di macchine prestigiose come le Welger che ha utilizzato cuscinetti di scabrosa provenienza... e per fortuna che costano 40000 euro...:fiufiu:

Share this post


Link to post
Share on other sites

molte volte la marca fa dei brutti scherzi o la sicurezza del prodotto anche perchè in ogni casa c'e' sempre qualcosa di superiore o inferiore in qualità rispetto altre.

 

Sapete qualcosa della nuova john deere a camera variabile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giusto per "incendiare" un po' l'argomento (non la rotopressa), qualcuno ben informato potrebbe fare un po' il punto delle tipologie offerte dai Costruttori? Catene, rulli, cinghie etc.

 

Ah, distinzione tra camera fissa e camera variabile, precisando anche quali impieghi vanno bene per l'una e per l'altra.

 

Sotto con le informazioni ora. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uso una gallignani 3200 rulli e barre camera fissa cuore tenero, per il foraggio da prato stabile sia secco che umido è una macchina che svolge egregiamente il suo lavoro anche se devo dire che all'inizio un po' per mia poca esperienza un po' per magagne di gioventù mi ha fatto tribolare, ora però riesco a fare belle balle ben formate e di circa 3 qli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora provo io a fare un piccolo schema (ovviamente soggetto a modifiche e a correzione).

 

Le rotopresse si suddvidono in:

 

- Camera Fissa: che a loro volta si suddividono in 4 sistemi

1)catene;

2)rulli;

3)Cinghie;

4)sistema misto (rulli+catene)

 

- Camera Variabile: che a loro volta si suddividono in due

1) Cinghie

2) Catena (riscontrato soltanto nella Krone)

 

Per quanto riguarda le camere fisse, rulli e cinghie sono le più comuni diffuse nelle aziende agricole di piccole e medie dimensioni.

PREGI:

- modesto costo d'acquisto

- semplicità d'uso

DIFETTI:

- usura abbondante (catene)

- difficoltà d'utilizzo con paglia calda (cinghie)

- non molto indicate per prodotti da insilare (catene, rulli, misto)

 

Per quanto riguarda le camere variabili sono macchine molto produttive e quindi indicate per medie, grandi aziende e contoterzisti; dove si ricerca la massima produttività su tutti i tipi di prodotti....paglia fieno e insilati.

Quasi tutte al momento montano il sistema Cutter, molto utile sugli insilati ma anche apprezzati sulle paglie lunghe, o se no montano lo stesso sistema Cutter però senza coltelli; quindi diventa un semplice sistema di convogliatore rotativo forzato per il riempimento della cassa.

 

PREGI

- produttività oraria

- ottima trattabilità di qualsiasi prodotto

DIFETTI

- costo d'investimento

- richiesta di potenza

 

(Ahhhh per il sistema Cutter anche sulle camere fisse si può montare questo sistema)

 

Per quanto riguarda le dimensioni delle balle sulle camere fisse vanno dal 120cmx120cm, 120x125, 120x150 e 120x160; mentre per le camere variabili la laghezza è standard a 120cm e il diametro varia da 90cm a 180cm, a seconda del tipo di prodotto imballato o dalle richieste del prodotto.

 

Boh io penso di aver dato uno spunto di shema della tipologia, non esitate a modificare correggere i miei strafalcioni......capito Toxy!!!!!!!!!!!!!!!!!O0O0O0O0

Share this post


Link to post
Share on other sites

- Camera Variabile: che a loro volta si suddividono in due

1) Cinghie

2) Catena (riscontrato soltanto nella Krone)

Quasi tutte al momento montano il sistema Cutter, molto utile sugli insilati ma anche apprezzati sulle paglie lunghe, o se no montano lo stesso sistema Cutter però senza coltelli; quindi diventa un semplice sistema di convogliatore rotativo forzato per il riempimento della cassa.

Per quanto riguarda le dimensioni delle balle sulle camere fisse vanno dal 120cmx120cm, 120x125, 120x150 e 120x160; mentre per le camere variabili la laghezza è standard a 120cm e il diametro varia da 90cm a 180cm, a seconda del tipo di prodotto imballato o dalle richieste del prodotto.

 

Boh io penso di aver dato uno spunto di shema della tipologia, non esitate a modificare correggere i miei strafalcioni......capito Toxy!!!!!!!!!!!!!!!!!O0O0O0O0

Provo a correggerti visto che ora son riuscito a salir sul forum... primo errorino :leggi: non c'è solo Krone che ha affrontato il sistema a cuore duro.... con le catene ma ricordo che c'è anche la Supertino che nel 2006 ha presentato all'Eima la sua macchina a cuore duro... ma il nome haimè mi sfugge....

Sulle camere sia a cuore duro che variabile non c'è solo o il rotore o il cutter ma anche il sistema ad infaldatore semplice o doppio (questo sulle Gallignani) mentre per le altre hanno un semplice pettine (John Deere, New Holland, Wolagri, ecc....)

Poi ulteriore correzione sulle dimensioni delle rotoballe ricordo che sia Gallignani con il mod V9 sia Welger Rp505 o 535 arrivano fino alla dimensione di 2m di diametro della loro rotoballa.... quindi hai toppato di 20cm....:2funny:

Share this post


Link to post
Share on other sites
quindi hai toppato di 20cm....:2funny:

 

Beh allora posso essere paragonato al sistema Gps dell Trimble......ehehheheheheh:briai::briai:

 

Beh hai ragione hai fatto bene a correggere, infatti era li per quello O0O0O0O0, azzz non mi sono ricordato di Supertino pur avendola....:ave::ave::ave:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beh allora posso essere paragonato al sistema Gps dell Trimble......ehehheheheheh:briai::briai:

 

Beh hai ragione hai fatto bene a correggere, infatti era li per quello O0O0O0O0, azzz non mi sono ricordato di Supertino pur avendola....:ave::ave::ave:

 

...altro piccolo dettaglio da correggere,...la larghezza della camera di compressione delle roto jd e' di 117 cm,sembra un niente ma 3 cm in meno di larghezza fanno la differenza nel caricare i camion con sponde,...inoltre per chi come me stiva le balle nei capannoni su 6 file ha un'altezza minore di 18 cm,che alle volte possono essere molto importanti ....tutto qua....

Share this post


Link to post
Share on other sites
...altro piccolo dettaglio da correggere,...la larghezza della camera di compressione delle roto jd e' di 117 cm,sembra un niente ma 3 cm in meno di larghezza fanno la differenza nel caricare i camion con sponde,...inoltre per chi come me stiva le balle nei capannoni su 6 file ha un'altezza minore di 18 cm,che alle volte possono essere molto importanti ....tutto qua....

Sono curioso di vedere la nuova rotopressa della John Deere all'EIMA o semmai al Sima di Parigi perchè da quello che ho capito dal conce mi sembra che ci sia stata un'avoluzione variabile... Comunque la JD certo non è premiata come macchina che fà delle roto pesanti ma bensì che è una brava mangiatrice in confronto alle vecchie Gallignani o alla Feraboli ma attualmente secondo me come prezzo è il peggior compromesso possibile.... (critica mia visto che comunque la macchina l'ho provata)

P.S. io quei 3 cm preferirei averli sempre e comunque il camion lo carichi sempre anche con le roto da 1,2m di larghezza....

Share this post


Link to post
Share on other sites

...concordo con te toxi sul fatto che i camion si caricano in ogni caso,era solo un esempio,per far capire che alle volte se si lavora con piu' comodita' puo' essere un piccolo vantaggio,...sul fatto dei 18 cm in meno per l'altezza delle pile di rotoli,nel mio caso se dovessi stivare dei balloni da 120 cm sui bordi del capannone ne dovrei mettere solo 5 in pila,e a conti fatti ne potrei stoccare una quantita' molto minore,anche tenendo in considerazione il fatto che sono 3 cm piu' stretti, e di conseguenza meno pesanti dei balloni standard da 120 cm...non rimane da dire che ognuno deve scegliere in base alle proprie esigenze,e alle strutture a disposizione,e al tipo di lavoro svolto...le nostre discussioni non possono aiutare proprio tutti, ma possono dare dei pareri che potrebbero essere utili a qualcuno,...dovrebbe essere questo lo scopo del forum giusto? secondo me siamo sulla strada giusta....!!! alla prossima....O0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Abbiamo sempre avuto Gallignani e ne siamo staio sempre molto entusiasti.Per molti a primo impatto potrebbero sembrare scadenti ma sono macchine che per ogni singola situazione richiedono un preciso KIT di lavoro per operare al meglio.Sinceramente non mi dispiacerebbe provare una Claas Variant o una Krone Comprima...:fiufiu:

Edited by RobertinoTrattorista

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io da due anni ho una Gallignani Xeon e mi trovo molto bene. Balle fatte benissimo e molto pesanti , la macchina è bella robusta ......... sono contento

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao a tutti:) io ho una feraboli sprinter 180 con coltelli, buona macchina , secondo me un pelo leggera, però onesta.

prima avevo una krone 160 ministop delle prime con il pick up stretto, mangiava qualsiasi foraggio lungo ,corto ,ottima per gli stocchi di mais, ma non era una gran pressatrice sopratutto se andavi veloce quanto ti permetteva l'alimentazione.

finita la sua gloriosa carriera si è deciso per una variabile con taglio e eventuale cuore duro perfasciare i nostri medicai,

la scelta cade su feraboli , krone 180 multicut "quella con il doppio assale" e la welger quella che arrivava a 2 mt non ricordo la sigla, si parla di 7 anni fa..

la scelta feraboli è stata solo economica si parla di 15 20 milioni in meno rispetto alle altre , sinceramente ad oggi sono abbastanza soddisfatto per l'ottimo rapporto qualità prezzo, finora ha fatto 15000 balloni e a parte l'usura cinghie che sono da cambiare "qui abbiamo qualche sasso " nessuna rottura quindi è okO0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho bisogno di un consiglio, c'è mio cugino che vuole cambiare la sua Gallignani 5200 L ed è indeciso tra le seguenti, nell'ordine: Mc Hale 560; Deutz Fahr FM 225 OptiCut 14; John Deere 568 Silage Special Maxi Cut; ultima scelta Gallignani GA R52 LReSC.

 

Puntando sulla qualità, oltre del lavoro, anche della fabbricazione per una lunga durata nel tempo, cosa consigliate?

Edited by Argon70

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per Argo 70:la MC Hale la escluderei,ho visto le nuove Deutz e devo dire che in fatto di raccoglitore hanno aftto davvero dei miracoli.La John Deere non lo so,qui ne vedo solo una e non ho maiavuto impressioni sinceramente.Qui è una zona vocata dalla zootecnia e le rotopresse si concentrano tutte su Gallignani,Feraboli,Deutz Fahr...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Robertino! :)

 

Perchè no la MC Hale? A prima vista sembra veramente molto ben fatta e molto robusta (35 q.li contro i 27-28 delle concorrenti)...:cheazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate ma in Italia esiste un importatore Mc Hale?.....sono macchine curiose.....O0O0O0

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusate ma in Italia esiste un importatore Mc Hale?.....sono macchine curiose.....O0O0O0

...e a prima vista assomigliano molto a qualche prodotto italiano,gia' conosciuto...non e' che per caso mc hale aquista dalle nostre parti e poi ci mette l'adesivo del suo marchio?...mi e' capitato di vedere delle rotopresse fendt,che sono delle gallignani con i colori e marchio fendt...sarebbe bello saperne di piu'....:):)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me il modello 560 è una wolagri.

Gli altri non li ho osservati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusate ma in Italia esiste un importatore Mc Hale?.....sono macchine curiose.....O0O0O0

 

So per certo che c'è un rivenditore nei dintorni di Bressanone e che dovrebbero essere macchine di progettazione e fabbricazione irlandese...ma piacerebbe anche a me saperne di più...:cheazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites
...e a prima vista assomigliano molto a qualche prodotto italiano,gia' conosciuto...non e' che per caso mc hale aquista dalle nostre parti e poi ci mette l'adesivo del suo marchio?...mi e' capitato di vedere delle rotopresse fendt,che sono delle gallignani con i colori e marchio fendt...sarebbe bello saperne di piu'....:):)

Ho visto il prodotto McHale ma a me sembra più che utilizzino i brevetti Welger che prodotti italici.... comunque sono delle ottime macchine secondo me tuo cugino dovrebbe prenderle visto che sono macchine nate per il fieno insilato e nn secco quindi macchine robuste... e semplici e poi nel bellunese mi sembra che sia difficoltoso far dei fieni secchi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'intenzione era quella appunto di prendere una macchina bella robusta, ovviamente tenendo conto anche della qualità del lavoro...c'è però anche il discorso prezzo, infatti la Deutz con 14 coltelli viene attorno ai 33.000 iva esclusa, mentre la Mc Hale 560 con 23 coltelli passa, scontata, i 40.000 + iva...:AAAAH:! Insomma bisogna valutare bene e c'è bisogno del vostro aiuto... :)

 

Ma, la John Deere 568 Silage Special Maxi Cut com'è? :cheazz: (in generale come sono le rotopresse John Deere?)

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'intenzione era quella appunto di prendere una macchina bella robusta, ovviamente tenendo conto anche della qualità del lavoro...c'è però anche il discorso prezzo, infatti la Deutz con 14 coltelli viene attorno ai 33.000 iva esclusa, mentre la Mc Hale 560 con 23 coltelli passa, scontata, i 40.000 + iva...:AAAAH:! Insomma bisogna valutare bene e c'è bisogno del vostro aiuto... :)

 

Ma, la John Deere 568 Silage Special Maxi Cut com'è? :cheazz: (in generale come sono le rotopresse John Deere?)

...io posso parlare delle mie esperienze personali con le roto jd,ne possiedo 2,sono delle 590 a cinghie,camera variabile,e controllo elettronico con centralina in cabina(balemaster) senza coltelli,...devo dire che per la tipologia dei foraggi che trattiamo in azienda(fieno secco,mediche,paglia)vanno bene,non fanno balle super pesanti,ma trattano bene i prodotti delicati,e anche la parte esterna del ballone(ultimi giri avvolti)non viene sgranata per niente anzi rimane abbastanza soffice conservando ottimamente le foglie,sono macchine semplici,e costruite con cura,che mi hanno dato molte soddisfazioni,una ha circa 23.000 (ventitremila) balle,e non ha avuto nessuna noia importante, nessun cuscinetto sostituito,solo qualche dente del raccoglitore,i perni di giunzione delle cinghie,(ogni 5000 balle,costo 3 euro x6),e alcune catene,causa usura,...tutto nella norma,..unico difetto secondo me,non sono particolarmente adatte a inballare il verde per fasciato, non che non lo facciano,ma hanno la tendenza a raccogliere sui rulli di scorrimento delle cinghie,il fieno verde,cosi' ogni tanto bisogna pulire,altrimenti si rischia che le cinghie si "rivoltino",con conseguente perdita di tempo per risistemare tutto....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...