Jump to content

Oleodinamica... e dintorni


Recommended Posts

Ciao a tutti. Devo sistemare un caricatore trainato (un argenterio)...sta iniziando a perdere olio da tutte le parti, voglio aggiungere un distributore per usare la pinza ragno e la pompa non ha più tanta pressione.

Ho chiesto un preventivo all'argenterio e mi hanno sparato una cifra esagerata...in pratica mi chiedevano il valore che mi davano del caricatore comprandone uno nuovo:AAAAH:!!!

 

Il mio problema è che non conosco nessuno che tratta i componenti che sto cercando...e cioè un distributore a 5 leve, una pompa ad albero cardanico, tubazioni e raccorderia varia.

 

Qualcuno mi potrebbe dare qualche dritta?

 

Grazie a tutti!

 

PS: inoltre il caricatore ha un'altro problema anche se non siamo ancora riusciti a capire cosa si è rotto: in pratica non ha più "frenata" sul rotante...quando si lavora un pò in pendenza continua a girarsi da solo ed è un problema perchè si deve continuare a correggere...cosa potrebbe essere saltato?

Link to post
Share on other sites
  • Replies 478
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

In mancanza di interventi si è agito in autonomia individuando il "colpevole".     in pratica nel gruppo valvole antiurto/ritegno 2 oring si erano dileguati consentendo all'olio d

scusa se ti cito anzichè rispondere convenzionale,ma il sistema mi dava il riporta di un altro utente   dicevi le sfere.....come li or di misura (11 interno per 2,62 di corda)le ho trovate d

PS il "cancherus" serve per portare quell'affare ideato e autocostruito in famiglia( son omo faber)  

Posted Images

Se la pinza ragno in più ha la rotazione, per cui il quinto distrbutore ti serve per questa, ti consiglio di non sostituire quello originale ma di aggiungerne in uscita uno indipendente, tanto la rotazione non necessita di una pressione elevata. Se poi quello origrnale perde olio ci sono da sostituire 8 or, che con 3 euro fai. Per il problema alla rotazione della ralla, secondo mè è il motore idraulico consumato, tenderei ad escludere il distributore in quanto sono metallo sù metallo, cioè non hanno guarnizioni di tenuta dove c'è pressione. Per quanto riguarda la pompa di che modello è? ha il moltiplicatore di giri o è diretta? Se è una comune pompa gruppo 3 costa meno di 200 euro(fai una foto così capiamo). La cosa essenziale per fare durare le apparecchiature oleodinamiche è il filtraggio, cosa che sicuramente non è prevista. Quindi se lo revisioni prevedi un bel filtro da 10 o 15 micron.

Link to post
Share on other sites

Quando ho preso il miniescavatore ho fatto una ricerca sui componenti che montava.

Questi i risultati (componenti italiani):

Distributore e telecomando idraulico

:: HYDROCONTROL :: Hydraulic Components - Your Solution Partner

Pompa a pistoni

Casappa S.p.A. - Fluid Power Design

Riduttore per traslazione, Riduttore per rotazione

Comer Industries

 

altra ditta

distributori

Walvoil

Link to post
Share on other sites

direi che con questo forum il nostro giordy ha trovato pane per i suoi denti.

poi quando scrive metalmorfosi sembra che ti sistema i pezzi al volo......

ammazza quanto ne sai!

hp90 invece conosce il web meglio di google.........

 

io direi accertarsi di dove perde e se gli "scappa" l olio ed è scarsa di pressione cercare altrove. tutti si trova questione di tempo.

Link to post
Share on other sites

Hai detto bene conte, io le fregature maggiori le ho prese a comperare roba nuova. Infatti ho la fortuna di vivere in un paese che si trova di tutto, ed allora mi sono messo a comperare solo roba vecchia, pagandola il meno possibile, di conseguenza se la paghi per vecchia male che ti vada è vecchia, poi mi passo l'inverno a ripararla o modificarla. Credimi che il 90% di materiale che viene normalmente sosituito è riparabile con cifre irrisorie.

Link to post
Share on other sites

Anch'io ho avuto un problema con il caricatore il pistone del braccio si è rotto. E' un mese che giro per ripararlo ma nulla da fare adesso ne stò cercando uno usato simile da adattare.

Chiedevo a Metalmorfosi visto che siamo vicini da chi posso andare per trovarne uno? a poco prezzo.tenendo presente che Il valore del caricatore sarà di trecento euro. ha più di quarant'anni ma fino ad ora ha sempre funzionato bene. Saluti.

Link to post
Share on other sites

 

PS: inoltre il caricatore ha un'altro problema anche se non siamo ancora riusciti a capire cosa si è rotto: in pratica non ha più "frenata" sul rotante...quando si lavora un pò in pendenza continua a girarsi da solo ed è un problema perchè si deve continuare a correggere...cosa potrebbe essere saltato?

Come dice metalmorfosi è probabile che il motore abbia grossi trafilamenti interni e che quindi non stia fermo.....oppure potrebbe essere un trafilamento sul blocco valvole che appunto fa la frenatura idraulica.....questo blocco (se c'è) è flangiato direttamente sul motore idraulico o sulla linee di mandata tra distributore e motore idraulico ed è composto da due valvole ammortizzatore che hanno il compito di scaricare l'olio nel momento di frenata e una valvola di riempimento che evita la cavitazione nel motore sopratutto in questa fase.....anche quest'ultima potrebbe causarti il problema.

Può anche darsi che il blocco valvole non ci sia e che il suo compito sia assegnato al distributore ,in questo caso provvisto delle valvole sopracitate.

Metti foto se ce la fai

Link to post
Share on other sites

Scusate il ritardo ma ero via...

allora il distributore perde dappertutto eheh...già sostituiti gli or e qualsiasi guarnizione presente ma perde ancora...

il quinto distributore si mi serve proprio per portare la rotazione alla pinza ragno!

 

Per la pompa è provvista di moltiplicatore...appena riesco faccio qualche foto e le posto!

Link to post
Share on other sites

Ecco le foto...ci sono dei dettagli della pompa e del distributore!

 

t26777_Varie073.jpgt26776_Varie071.jpgt26775_Varie067.jpg

t26774_Varie066.jpgt26773_Varie065.jpgt26772_Varie064.jpg

 

Purtroppo non ho trovato targhette su pompa o distributore...posso dirvi che il caricatore è un Argenterio modello A120, e che il tecnico della ditta mi ha detto che con la particolare conformazione della posizione del sedile (rialzata per garantire visibilità nello spurgo fossi) di questo modello ce ne sono solo 5 o 6 in giro!

Link to post
Share on other sites

ma a me la pompa mi sembra una del tipo "salami" che si usano simili nel ad7 fiat a similari.

ora che ti voglio dire, ci vuole qualcuno che ha sigle codici e trova qualcosa after market, qui per esempio dove vendono attrezzi c'e' pure un negozio che ne ha oggetti oleodinamici a volontà.....

Link to post
Share on other sites

Beh, la pompa è una gruppo 3 (indica la dimensione dell'attacco alla moltiplica) ad occhio sulla cinquantina di centimetri cubi al giro. Per darti un indicazione un mese fa ne ho acquistata una, gruppo 3, da 67 cc / giro pagandola 230 euro

Qui trovi un catalogo abbastanza esauriente

http://www.vivoil.com/files/vivoil_p_it.pdf

Link to post
Share on other sites

Ok grazie mille! Almeno ho un'idea dei costi...comunque personalmente non mi interessa se è proprio uguale all'originale (come attacchi e altro intendo) non ho problemi a modificare la flangia di attacco!

Link to post
Share on other sites

Beh, ma la moltiplica, se non ha problemi, non la devi mica cambiare! Gli attacchi delle pompe sono standard in base al gruppo, quelle dell' uscita e del pescaggio (quasi) standard in base alla cilindrata.

Link to post
Share on other sites

Ah ok...già già è vero che pirla pensavo di dover cambiare tutto il gruppo...

no la moltiplica non ha problemi...trafila un pò d'olio quando è calda ma proprio roba di poco conto...

Link to post
Share on other sites
Anch'io ho avuto un problema con il caricatore il pistone del braccio si è rotto. E' un mese che giro per ripararlo ma nulla da fare adesso ne stò cercando uno usato simile da adattare.

Chiedevo a Metalmorfosi visto che siamo vicini da chi posso andare per trovarne uno? a poco prezzo.tenendo presente che Il valore del caricatore sarà di trecento euro. ha più di quarant'anni ma fino ad ora ha sempre funzionato bene. Saluti.

 

 

 

 

Panini a Settecani di Spilamberto.

 

Se invece lo vuoi nuovo

Flextubo a Modena

Link to post
Share on other sites

Per Giordy, dunque ricapitoliamo, Panini a settecani lascialo perdere in quanto i rottami li fa pagare più che nuovi, la Flextubo di modena ha tutto ciò che è commerciale, ma effettua uno sconto pari a 0. Un listino con quasi tutto è questo. http://www.contarini.net/ Tieni presente che io qui ho sconto 60% poi debbo pagare il corriere, ma in ogni caso uno sconto del 30 - 40% lo debbono fare tutti i rivenditori. Per quanto riguarda la rotazione, i due registri che ti sono stti indicati, sono le valvole di frenata o antiurto, in pratica se regolate tagliano la pressione massima al motore, e difficilmente danno il problema che ti si presenta. Sul mio caricatore in ogni caso ho un trafilamento abbastanza rilevante sul distributore, ed in pratica ho il sintomo che hai tù. Se è così si può tentare di eliminarlo montando in serie tra il distributore ad il motore una doppia valvola di blocco idropilotata, in pratica quelle valvole montate sui 3° punti o sugli aratri. Per quanto riguarda gli OR, tieni presente che ne trovi uno sotto ogni bacchetta di comando, uno sotto le molle di richiamo, e 5 o 6 tra un corpo e l'alto, in quanto s vede dalle foto che è un distributore assemblato. La pompa gr. 3 direi che è una serie europea, ma la devi smontare per misurare il diametro del centraggio con il moltiplicatore. Poi cerca la punzonatura che c'è nel corpo centrale che ti dice la cilindrata, altrimenti mettila molto grande così accelleri meno con il trattore.

Link to post
Share on other sites
Anch'io ho avuto un problema con il caricatore il pistone del braccio si è rotto. E' un mese che giro per ripararlo ma nulla da fare adesso ne stò cercando uno usato simile da adattare.

Chiedevo a Metalmorfosi visto che siamo vicini da chi posso andare per trovarne uno? a poco prezzo.tenendo presente che Il valore del caricatore sarà di trecento euro. ha più di quarant'anni ma fino ad ora ha sempre funzionato bene. Saluti.

 

Cosa vuole dire si è rotto? io solo che rimaga buono i tubo levigato esterno li riparo sempre. Comunque spiega cosa si è rotto ed in ogni caso facci capire i diametri e la corsa del pistone. In ogni caso nel sito di contarini sono presenti anche i componenti sfusi per i cilindri.

Link to post
Share on other sites

Grazie mille metalmorfosi!

Allora per gli or del distributore sono stati sostituiti tutti ma qualche perdita c'è ancora...e poi il problema è che è sui pistoni non ci sono le valvole di sicurezza (le antiritorno) e a questo provvede il distributore...ma ormai non tiene più niente!

 

Per la pompa era già mia intenzione sovradimensionarla leggermente (tipo un +25-30%) per avere maggiore flusso d'olio!

Link to post
Share on other sites

ciao giordi: mi sapresti dire dove sono le perdite nel distributore? siccome è un distributore componibile puo' essere che perdano nelle fiancate ,se non l'hai gia fatto ci sarebbe da smontarlo e lavarlo , scomporlo aprendo i tiranti,e lavare bene le fiancate poi mettere gli or nuovi e rimontare il tutto e vedrai che non perde piu'! questo te lo dico con certezza sono operaio da 10 anni in walvoil e ne monto tutti i giorni di distributori, se vuoi aggiungere un elemento per la pinza rotante si puo' aggiungere a quello, bisogna sapere per bene di che marca è il distributore, mi dispiace se era un walvoil ti potevo aiutare, anche se non sono sicuro!!! se non riesci a trovare la marca, telefona ad argenterio e fatti dire che distributore montavano. fammi sapere e se vuoi chiedi pure. ciao andrea

Link to post
Share on other sites
Per quanto riguarda la rotazione, i due registri che ti sono stti indicati, sono le valvole di frenata o antiurto, in pratica se regolate tagliano la pressione massima al motore, e difficilmente danno il problema che ti si presenta. Sul mio caricatore in ogni caso ho un trafilamento abbastanza rilevante sul distributore, ed in pratica ho il sintomo che hai tù. Se è così si può tentare di eliminarlo montando in serie tra il distributore ad il motore una doppia valvola di blocco idropilotata, in pratica quelle valvole montate sui 3° punti o sugli aratri.

 

Non è poi cosi difficile che accada visto che le valvole in questione sono molto sollecitate sia in partenza che in frenata.....e se hanno anche un piccolo trafilamento il motore non sta fermo

Scusa metalmorfosi se ti contraddico ma la valvola di blocco che intendi tu non va propio bene per una rotazione con motore idraulico,inquanto questa si apre con la pressione che si crea sul ramo opposto della mandata ,quindi in alcune fasi di utilizzo della rotazione, tipo quando il motore cavita perchè trainato dal peso degli organi in movimento,avresti un effetto apri e chiudi della valvola che ti renderebbero la rotazione ingestibile ......

Link to post
Share on other sites

@ falcon: il distributore è già stato smontato e revisionato completamente...ormai sono usurate tutte le sedi e perde...inoltre qualche anno fa era anche "scoppiato" a causa di una sovrapressione!!!

 

@ Luca: mi sembra che la frenatura della rotazione sia a molle...cioè da quanto ho capito che mi ha spiegato il meccanico argenterio dovrebbero esserci due molle che attivano la frenatura...e il freno viene staccato dalla pressione in arrivo...non so spiegarti meglio perchè non l'ho mai visto aperto...comunque quest'inverno quando sarà fermo vedrò di aprirlo e vedere cosa c'è dentro!

Link to post
Share on other sites

 

@ Luca: mi sembra che la frenatura della rotazione sia a molle...cioè da quanto ho capito che mi ha spiegato il meccanico argenterio dovrebbero esserci due molle che attivano la frenatura...e il freno viene staccato dalla pressione in arrivo...non so spiegarti meglio perchè non l'ho mai visto aperto...comunque quest'inverno quando sarà fermo vedrò di aprirlo e vedere cosa c'è dentro!

Se è dotato(ma non mi sembra) di un freno statico a comando negativo il discorso cambia....probabile allora che si sfreni con l'alta pressione visto che non vedo altre tubazioni oltre le due mandate ed il drenaggio......comunque se non frena è a causa delle molle rotte o dei dischi usurati e in ogni caso questo freno agisce solamente quando la rotazione è completamente ferma,per il resto lavora la frenatura idraulica.

Edited by Luca N.1
Link to post
Share on other sites

Scusa metalmorfosi se ti contraddico ma la valvola di blocco che intendi tu non va propio bene per una rotazione con motore idraulico,inquanto questa si apre con la pressione che si crea sul ramo opposto della mandata ,quindi in alcune fasi di utilizzo della rotazione, tipo quando il motore cavita perchè trainato dal peso degli organi in movimento,avresti un effetto apri e chiudi della valvola che ti renderebbero la rotazione ingestibile ......

 

E' vero che non potrà più cavitare, ma regolando poi le 2 valvole di sovrapressione, che di solito sono tarate alla massima pressione raggiungibile dal motore, e facendo si che siano loro a fare il ricircolo in frenata si bovrebbe ottenere un paliativo discretamente funzionante.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...