Jump to content
Guest albe 86

Cantieri di trinciatura

Recommended Posts

18 minuti fa, cj7 ha scritto:

premesso che sulla triciatura sono ignorante ,ma proprio ignorante, mi levate una curiosità? è difficile condurre la trincia?nel senso ,bisogna guidare e contemporaneamente dirigere il trinciato nel rimorchio senza sbagliare...a fine giornata non vi tira scemi il non potersi rilassare un momento? e nello stesso modo,chi guida il rimorchio anche lui non  penso che si diverta....oppure cìè qualche siistema che coordina i due mezzi?

adesso non mi insultate pero eh?

Quando ho iniziato a trinciare io nel 1985 non c’erano gli automatismi attuali e trinciavo 4 file per volta, l’ultima volta qualche anno fa avevo una 7950i con guida automatica, che aiuta ma non ti devi distrarre. Chi guida la trincia deve fare molta attenzione non solo al rimorchio a fianco o dietro nelle aperture ma molta attenzione davanti perché spesso trovi delle sorprese in mezzo al mais e io l’ho sempre trovato un lavoro molto stressante dal punto di vista mentale.

avere dei ragazzi che sanno il fatto loro a guidare i rimorchi aiuta parecchio perché si gestiscono a grandi linee il carico e te che guidi la trincia non ti devi preoccupare molto perché loro accelerano o rallentano in autonomia distribuendo il carico, con questo non vuol dire che non ci devi guardare, se hai dei principianti è tutto più difficile perché o gli parli alla radio o gli fai dei gesti oppure a volte devi gestire te la posizione del tubo per distribuire bene il carico.

io non ho mai utilizzato le ultime macchine che caricano in modo automatico tramite una specie di scan o che variano anche la velocità in base al carico, aiutano di sicuro ma il livello di attenzione non lo devi abbassare, mi è capitato di trovare tubi scordati per l’irrigazione oppure proprio dei tombini sporgenti usati per attaccare gli irrigatori, senza considerare che a volte con il mais alto pensi sia un campo unico poi ti trovi un fosso all’improvviso 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
premesso che sulla triciatura sono ignorante ,ma proprio ignorante, mi levate una curiosità? è difficile condurre la trincia?nel senso ,bisogna guidare e contemporaneamente dirigere il trinciato nel rimorchio senza sbagliare...a fine giornata non vi tira scemi il non potersi rilassare un momento? e nello stesso modo,chi guida il rimorchio anche lui non  penso che si diverta....oppure cìè qualche siistema che coordina i due mezzi?
adesso non mi insultate pero eh?
È così, perciò devi avrre anche trattoristi un pò collaborativi. Il trinciatore non deve spingere se no addio specie col corncrakers o i rulli shealege vhe richiedono anche potenza. Ti devi fidare spesso se va bene trovi pioppi piante o rami, capita di trovare immondizie o danni, tondini, metalli, eccc.... sfociando nel militare e penale.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

se conosci gli apprezzamenti perchè li lavori ogni anno e magari li semini sei molto avvantaggiato, se i pezzi sono nuovi devi fidarti del proprietario e delle info che ti da, ma come si sa fidarsi è bene nn fidarsi è meglio..certe volte con il mais che fa un muro devi andare un pò alla cieca e sperare bene.ora la krone con cabina che si alza ha allegerito un pò la tensione di quando apri la strada xkè riesci a vedere  oltre il mais.pali della luce,alberi,fili di corrente,irrigatori a scomparsa fuori dalla  fila del mais.....feeling trinciatore autista carro è fondamentalmente ,sia per uno che x l'altro.ci sono ragazzi che si caricano il 90 %del carro da soli e a te basta fare la punta sopra,uno sguardo e hanno già capito la manovra da fare e ci sono ragazzi che sono un po' meno svegli e devi lavorare più tu. cmq in ogni caso anche se c'è la guida automatica il cerca carro la sera quando scendi dopo 15 16 ore di trincia sei ko e nn vedi l'ora di andare a dormire.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vogliamo parlare dei mezzi con la quale abbiamo cominciato?io sul Ford 6700...poi il 9700...il rumore...il caldo insopportabile..la polvere...le fiamme di notte dalla marmitta....adesso è un gioco...menomale

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io con una trincia 5400 jd con doppia trazione idraulica sulle ruote posteriori quella con la cabina squadrata 3 file la barra che ricordi, ne avevamo 3 nel 1984

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

adesso se non trinci almeno 22 24ooo qli al giorno ti dicono ma non hao finito ancora???come cambiamo i tempi....in peggio però

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, Alessandro82 ha scritto:

adesso se non trinci almeno 22 24ooo qli al giorno ti dicono ma non hao finito ancora???come cambiamo i tempi....in peggio però

Erano diversi gli obiettivi all’epoca trinciavi per chi aveva il bestiame non esistevano i biogas o cose simili ora al 90% trinci per le centrali devi correre e se sei sfortunato dai campi alla centrale ti tocca pure fare km di strada

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, mikyxt ha scritto:

Erano diversi gli obiettivi all’epoca trinciavi per chi aveva il bestiame non esistevano i biogas o cose simili ora al 90% trinci per le centrali devi correre e se sei sfortunato dai campi alla centrale ti tocca pure fare km di strada

si si,io mi riferivo ai biogas..nelle stalle vivacchi ancora abbastanza bene quando vai a trinciare,ritmi più blandi, merenda sempre pronta,apprezzamenti più piccoli, cortili dove nn stai nemmeno con il carro,ma veramente un altro clima,molto più geniuno

Share this post


Link to post
Share on other sites
si si,io mi riferivo ai biogas..nelle stalle vivacchi ancora abbastanza bene quando vai a trinciare,ritmi più blandi, merenda sempre pronta,apprezzamenti più piccoli, cortili dove nn stai nemmeno con il carro,ma veramente un altro clima,molto più geniuno
Proprio, i vaccari ti aspettano col mitra, devi per forza andare piano e schiacciare anche gli angoli delle trincee non perdonano niene e a pagamenti centellano e devono aprire la trincea per pagare e guai se ci sono muffe o cappello. Poi le tipologie di cascine sono da mille e una notte, trovi ancora i panetti e le coperture con la terra


Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

ringrazio tutti per le risposte...ma chi guida il rimorchio come fa a vedere la distribuzione all'interno del cassone e quindi regolarsi di conseguenza accelerando o rallentando?si riesce a capire o vi aiutate con magari una telecamera?

ancora una cosa...io ho sempre fatto granella con il mais e per la mia zona un buon risultato,per me soddisfacente, è arrivare almeno intorno ai 140 quintali/ettaro.Con il trinciato qual'è il range di peso che distingue una buona produzione da una meno buona?

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, CultivarSé ha scritto:

Proprio, i vaccari ti aspettano col mitra, devi per forza andare piano e schiacciare anche gli angoli delle trincee non perdonano niene e a pagamenti centellano e devono aprire la trincea per pagare e guai se ci sono muffe o cappello. Poi le tipologie di cascine sono da mille e una notte, trovi ancora i panetti e le coperture con la terra


Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
 

Muffe e cappello derivano da una chiusura non ermetica e non dipende dal terzista che ha trinciato.spesso poi in trincia L allevatore pesta con un suo trattore.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
13 ore fa, cj7 ha scritto:

ringrazio tutti per le risposte...ma chi guida il rimorchio come fa a vedere la distribuzione all'interno del cassone e quindi regolarsi di conseguenza accelerando o rallentando?si riesce a capire o vi aiutate con magari una telecamera?

ancora una cosa...io ho sempre fatto granella con il mais e per la mia zona un buon risultato,per me soddisfacente, è arrivare almeno intorno ai 140 quintali/ettaro.Con il trinciato qual'è il range di peso che distingue una buona produzione da una meno buona?

dipende molto in che zona 6,da me diciamo che da 550 580 qli ha si parla di mais da trinciato, poi fino a 660 680 buon trinciato, oltre(e capita abbastanza spesso) sei da gente che sa il fatto suo,con terra buona,acqua e urea senza problemi e magari letame e digestato .capita anche di trinciare mais da 780 800 qli,ma anche mais da 350 400.ci sono molte variabili,varietà mais,sostanza secca,periodo di raccolta..in 4 5 giornidi sole e caldo puoi perdere tranquillamente 60 70 qli a ha.x quanto riguarda il carico del carro bisogna regolarsi con il tubo della trincia,guardi la posizione e man mano avanzi,quando 6 in fondo rallenti e ritorni avanti piano.se hai un trattore alto apri la spondina e riesci a vedere qualcosa,se hai uno basso difficilmente vedi dentro,oppure qualcuno ha la spondina di rete e qualcuno le finestre in plexiglas. cmq dopo un pò di carichi riesci a capire più o meno la situazione sul carro

Edited by Alessandro82

Share this post


Link to post
Share on other sites
Muffe e cappello derivano da una chiusura non ermetica e non dipende dal terzista che ha trinciato.spesso poi in trincia L allevatore pesta con un suo trattore.

Altra cosa importante è adeguare la lunghezza del taglio alla sostanza secca. Comunque il trinciato va pestato, io prima di chiudere la trincea lo pesto anche per altre 3 ore.
Perché se sbagli qualcosa, alla fine hai sempre una porcheria per un anno.
I terzisti continuano a prendere trince sempre più grosse...per me non c'è alcun problema, aspettano...perché il trinciato vuole pestato.
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, fabio03 ha scritto:


Altra cosa importante è adeguare la lunghezza del taglio alla sostanza secca. Comunque il trinciato va pestato, io prima di chiudere la trincea lo pesto anche per altre 3 ore.
Perché se sbagli qualcosa, alla fine hai sempre una porcheria per un anno.
I terzisti continuano a prendere trince sempre più grosse...per me non c'è alcun problema, aspettano...perché il trinciato vuole pestato.

esatto, bisogna pestarlo man mano x nn aver problemi..c'è da dire però che di solito i terzisti con trince grosse hanno  anche trattori grossi a spingere e a pestare, facilmente vedi trattori  da 300 cv e da 150 170 qli super zavorrati a pestare ,mentre nelle stalle vedi trattori un pò più piccoli.cmq se l 'insilato lo curi in tutte le fasi difficile avere problemi,se invece butti su senza pestare,copri alla buona con i teli di 3 anni,e quando lo mangi scopri 10 mt al colpo x nn andare su tante volte i problemi 6 sicuro di averli!

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mamma che mostro...impressionante l'altezza del tubo...ne può caricare due impilati!
Alessandro 82 mi confermi vibrazioni in cabina più presenti dei competitors?


Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...