Vai al contenuto
scanna

prezzo latte

Messaggi raccomandati

voglio avere un parere sull'attuale prezzo latte stabilito dalla coldiretti autonomamente dalle altre associazioni cioè di 32 cent di E anziche 28, a me sembra un presa in giro non ci stai dentro ugualmente, il problema è a valle con la grande distribuzione che lucra dando al produttore un prezzo da malora, minimo dovrebbe essere 45 cent/litro al di sotto ci smeni, col prezzo di 32 ci smeni ancora di più, ma perchè consegnare il latte sotto costo, non sarebbe meglio a non darlo e versarlo sul terreno dato che le vacche vanno munte lo stesso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tu scanna hai detto che dovrebbe esser pagato 45centesimi/litro.....e l'altro euro allora?....perchè al banco alimentari io il latte intero lo trovo anche a 1,40 euro....

 

Il discorso di buttarlo nei campi non ha molto poi senso, infatti le grandi industrie lattiero casearie sanno già dove andare a comprarlo (est).....infatti attualemente arriva in Italia latte dall'ex Unione sovietica e dintorni a 28Cent con trasporto compreso....buttarlo nei campi vorrebbe dire dare un alibi alle industrie a importare di più e a lucrare il doppio...

 

Il prezzo del latte non dev'essere stabilito dalla Coldiretti o Unione o Cia....ma dal ministro delle politiche agricole e ministero, il quale deve far sentire la voce e i nostri diritti in Unione Europea....ed eventualmente cercare una coalizione con stati molto più agricoli e produttori di latte rispetto a noi (vedi Germania, Francia e Olanda)...

 

Infatti con la manifestazione fatta in Belgio hanno iniziato a tremare un pochino (ma solo momentaneamente)...però è rimasta circoscritta a quello stato....e di quella fatta nel Bresciano?....boh non se nè saputo nulla...

 

Un altra cosa importante....quando successe lo scandalo Quote latte .i grandi signori hanno fatto insorgere gl'allevatori, rimpilzati di promesse e quant'altro e poi????????....nulla si deve pagare e stop...il Sig.re Robusti dov'è?...lo danno disperso in Sud America.....il Sig.re Tanzi?...prosciolto dal capo d'accusa.... l'attuale Ministro delle Politiche Agricole?...fatto la riforma per sistemare per il 2013 i pagamenti.....mah un attimo...:cheazz::cheazz::cheazz::cheazz::cheazz:...ma esso fà parte della Lega Lombarda....chi spalleggiò i Cobas?....o mamma mia...sempre loro, che fanno si mangiano la coda?????....e in tutto questo l'allevatore che fà?????.....Pagaaaaaaaaaa!!!!!!!

 

Quindi affinche non vi sarà una giusta regolamentazione a livello globale, purtroppo non vi sarà più un giusto prezzo del latte all'allevatore...perchè la scorcitoia ci sarà sempre...

 

Scusate per lo sfogo, ma oltre a difendere la categoria di uomini che fanno nella loro vita enormi sacrifici per la passione....parlo anche da Lavoratore che molto probabilmente se l'andamento e il prezzo del latte rimarrà così rischia tutte le mattine il proprio posto di lavoro....

Modificato da puntoluce

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma adesso il latte proprio zero... poi dai ce zaia che dice che stalle sotto i 500 capi devo essere estinte.. si bene e come si pagheranno se il prezzo è cosi ridotto..??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
voglio avere un parere sull'attuale prezzo latte stabilito dalla coldiretti autonomamente dalle altre associazioni cioè di 32 cent di E anziche 28, a me sembra un presa in giro non ci stai dentro ugualmente, il problema è a valle con la grande distribuzione che lucra dando al produttore un prezzo da malora, minimo dovrebbe essere 45 cent/litro al di sotto ci smeni, col prezzo di 32 ci smeni ancora di più, ma perchè consegnare il latte sotto costo, non sarebbe meglio a non darlo e versarlo sul terreno dato che le vacche vanno munte lo stesso?

concordo pienamente con te. 45 cent\litro sarebbe ideale. poi la cosa stupida è che visto il prezzo basso non è che dicono "ok non rompiamo agli allevatori con ste leggi dei nitrati perchè dovrebbero affrontare spese enormi senza sapere quando riusciranno ad ammortizzarle..." invece no. e con questa logica molti credo che se saranno costretti a spendere molto per adeguarsi, come dovrei fare io, daranno via tutto, come probabilmente farò io. non cosiderano che chi ha la stalla ha parecchio lavoro che però se c'è la passione ed è ben retribuito uno ama anche farlo, ma se non si guadagna o addirittura si perde e poi senti che le industrie lattiero casearie sono le uniche che hanno avuto risultati positivi in questo periodo di crisi e il latte nei supermercati viene venduto a prezzi stratosferici la passione ti passa e anzi lavori anche di mal umore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ma adesso il latte proprio zero... poi dai ce zaia che dice che stalle sotto i 500 capi devo essere estinte.. si bene e come si pagheranno se il prezzo è cosi ridotto..??

 

Sai cosè però caro Silvio....è che non chiudono le stalle da 50 capi, ma quelle da 500 in su...

 

La settimana scorsa in zona Milano ha chiuso una stalla da 1200 capi in latazzione, quasi 400qli al giorno di latte...col risultato di lasciar a casa 30 dipendenti....bella cosa, e allora i piccoli dove andranno a finire?....come in Russia che gli tocca andare aon la cariola alle porte di Mosca, con le persone che li guardano schifati?????...non ho parole, non stiamo andando avanti....mah retrocediamo in tutti i sensi....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sai cosè però caro Silvio....è che non chiudono le stalle da 50 capi, ma quelle da 500 in su...

 

La settimana scorsa in zona Milano ha chiuso una stalla da 1200 capi in latazzione, quasi 400qli al giorno di latte...col risultato di lasciar a casa 30 dipendenti....bella cosa, e allora i piccoli dove andranno a finire?....come in Russia che gli tocca andare aon la cariola alle porte di Mosca, con le persone che li guardano schifati?????...non ho parole, non stiamo andando avanti....mah retrocediamo in tutti i sensi....

Parole pesanti ma "Molto Vere " , nella mia zona chi ha ancora possibiltà di pagare i fornitori sono proprio le stalle (pochissime) da 50 capi , quelle oltre i 200 hanno fior fiore di debiti .

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Parole pesanti ma "Molto Vere " , nella mia zona chi ha ancora possibiltà di pagare i fornitori sono proprio le stalle (pochissime) da 50 capi , quelle oltre i 200 hanno fior fiore di debiti .

ciao

 

Perche loro hanno fatto un politica basata sui debiti..... le stalle grosse, comprese quelle di conoscenti, non gli interessa fare quadrare i conti, loro devono incassare tot tutti i mesi..... se si mettono li a fine anno a fare una sorta di bilancio elementare attivo meno passivo possono chiudere.......

 

Io produco latte per parmigiano reggiano, una volta la mia zono era considerata l'eldorado dell'latte ( delle annte ho preso 130000 lire al quintale) ora è uno schifo.... siamo in balia di questi grossi gruppi commerciali che fanno quello che vogliono, il prezzo lo fanno loro e se non ti sta bene devi mandarlo giù lostesso, altrimenti come diceva basa loro lo vanno a prendere all estero per un tiro di borsa.

Poi come se non bastase noi allevatori andiamo a bisticciare per che l'associazione giallo a spuntato un prezzo, la verde la attacca, la bianca combatte contro i mulinia vento eccc..... e le grosse industrie se la ridono, ci stiamo facendo la guerra da soli.

Personalmente chi fa latte qua da me se non spunta un prezzo superiore ai 45 euro e messo molto in difficotà

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

allora che si fa, prendiamo tutto con rassegnazione e aspettiamo la fine, come un malato terminale di cancro; la forbice fra latte alla stalla e latte al supermarcato è tre volte tanto, possibile che non si riesca ad intervenire? nel regno del latte, nel lodigiano gira aria di cose sporche, grosse aziende vendute a compratori di dubbia provenienza, tutto questo porterà ad un impoverimento del territorio agricolo e favorirà certi personaggi che di agricolo non hanno nulla ma hanno in mente altre destinazioni del suolo agricolo vedi enormi discariche per sostanza tossiche provenienti da tutta europa, la nostra amata campagna è destinata, grazie anche ai politici, a diventare una grossa discarica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bè fin'ora non ci ho messo lo zampino su questa discussione... però è anche vero che con 29cent al litro.... gli industriali ci hanno fatto i conti in tasca bene perchè si riesce a sopravvivere comunque chi chiude è perchè ha fatto investimenti troppo onerosi e alla fine non ha visto con lungimiranza l'evolversi della situazione....

nel mio piccolo non faccio grossi investimenti e cerco di esser più efficiente possibile.... ma infatti certi investimenti attui a migliorare l'allevamento sono in costate evolversi e non mi fermo..... Ovvio che evito di raddoppiare la stalla... uno mi mancano le terre.... e l'altro attualmente il prezzo del latte è da pura incoscienza.....

L'Europa certo non ci perdona.... nel mio piccolo odio chi non rispetta la legge e si crede furbo... per me questa gente non dovrebbe più produrre....

Altra cosa il mercato attualmente è in fase stabile e spero solamente che si riprenda....

Sennò amen.... facciamo altre cose... ed abbandoniamo il latte se non per produrre prodotti tipici IGP, DOP e DOC.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Parole pesanti ma "Molto Vere " , nella mia zona chi ha ancora possibiltà di pagare i fornitori sono proprio le stalle (pochissime) da 50 capi , quelle oltre i 200 hanno fior fiore di debiti .

ciao

 

 

Qualcosa non mi quadra:comè che a dover chiudere sono le stalle più grosse?sul giro grosso,ci dovrebbe essere più introito.......che non in quelle piccole.....non credo che si possa dar la colpa agli allevatori che hanno fatto investimenti a rischio......tutti a investire ai quattro venti????cè qualcos'altro sotto che non va........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Semplicemente Alessio devi capire che molte volte le stalle "grosse"...non sono sempre agricoltori nudi e crudi...ma persone che vengono da altri settori e che hanno investito in agricoltura, e quindi non si creavano problemi nell'investire introiti derivanti da altre entrate; poi è arrivata la crisi e questi proventi son diminuiti ed allora l'investimento non era più remunerativo e quindi a tè le conclusioni....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Tu scanna hai detto che dovrebbe esser pagato 45centesimi/litro.....e l'altro euro allora?....perchè al banco alimentari io il latte intero lo trovo anche a 1,40 euro....

 

Il discorso di buttarlo nei campi non ha molto poi senso, infatti le grandi industrie lattiero casearie sanno già dove andare a comprarlo (est).....infatti attualemente arriva in Italia latte dall'ex Unione sovietica e dintorni a 28Cent con trasporto compreso....buttarlo nei campi vorrebbe dire dare un alibi alle industrie a importare di più e a lucrare il doppio...

 

Il prezzo del latte non dev'essere stabilito dalla Coldiretti o Unione o Cia....ma dal ministro delle politiche agricole e ministero, il quale deve far sentire la voce e i nostri diritti in Unione Europea....ed eventualmente cercare una coalizione con stati molto più agricoli e produttori di latte rispetto a noi (vedi Germania, Francia e Olanda)...

 

Infatti con la manifestazione fatta in Belgio hanno iniziato a tremare un pochino (ma solo momentaneamente)...però è rimasta circoscritta a quello stato....e di quella fatta nel Bresciano?....boh non se nè saputo nulla...

 

Un altra cosa importante....quando successe lo scandalo Quote latte .i grandi signori hanno fatto insorgere gl'allevatori, rimpilzati di promesse e quant'altro e poi????????....nulla si deve pagare e stop...il Sig.re Robusti dov'è?...lo danno disperso in Sud America.....il Sig.re Tanzi?...prosciolto dal capo d'accusa.... l'attuale Ministro delle Politiche Agricole?...fatto la riforma per sistemare per il 2013 i pagamenti.....mah un attimo...:cheazz::cheazz::cheazz::cheazz::cheazz:...ma esso fà parte della Lega Lombarda....chi spalleggiò i Cobas?....o mamma mia...sempre loro, che fanno si mangiano la coda?????....e in tutto questo l'allevatore che fà?????.....Pagaaaaaaaaaa!!!!!!!

 

Quindi affinche non vi sarà una giusta regolamentazione a livello globale, purtroppo non vi sarà più un giusto prezzo del latte all'allevatore...perchè la scorcitoia ci sarà sempre...

Straquoto in pieno :ave::ave::ave:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ed abbandoniamo il latte se non per produrre prodotti tipici IGP, DOP e DOC.

tipo il parmigiano e il grana?

sembra giusto che vadano bene:muro::nutkick:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tipo il parmigiano e il grana?

sembra giusto che vadano bene:muro::nutkick:

No dico quei cavoli di Tomini... montani o altro il Grana, Parmigiano, Mozzarelle, Provolone... ecc... sono destinati ad esser prodotto con latte estero.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Semplicemente Alessio devi capire che molte volte le stalle "grosse"...non sono sempre agricoltori nudi e crudi...ma persone che vengono da altri settori e che hanno investito in agricoltura, e quindi non si creavano problemi nell'investire introiti derivanti da altre entrate; poi è arrivata la crisi e questi proventi son diminuiti ed allora l'investimento non era più remunerativo e quindi a tè le conclusioni....

 

 

Ho capito al volo ora!!!!!funziona come da me coi vigneti!prima c'erano vigneti solo di agricoltori poi visto che nella mia zona era l'unico settore che tirava vari inprenditori industriali si son messi a piantare viti,certo,solo loro potevano permettersi di affronatre certi costi per comprare la terra,e sbancare monti interi con le ruspe.....pochi veri agricoli qui da me comprano terra per fare vigneto,non te la puoi ripagare....

Cantine private che spuntavano come funghi qualche anno fa.........adesso che ci sono viti dappertutto,lascio a te pensare come sarà l'avvenire,perchè da me,il crollo è appena cominciato!!!!!!in due anni prezzo dimezzato..........

 

Scuate l'O.T. ma era solo per farvi conoscere che tutto il mondo è paese!!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Visitatore albe 86

Nel lodigiano stanno anche chiudendo grosse stalle di Agricoltori con la A maiuscola... purtroppo stalle grandi hanno spese enormi, soprattutto di manodopera. La piccola azienda, senza dipendenti o con 1-2 dipendenti più il lavoro della famiglia, tira la cinghia e va avanti, risparmia in tutto quello che può e continua a produrre, accettando di prendere poco o niente pur di andare avanti. La grossa azienda tutti i mesi deve pagare lo stipendio a un bel numero di persone, e quando i conti non tornano è facile ritrovarsi col c--o per terra.. Qui nel settore agricolo è tutto in rovina, finchè accettiamo che al supermercato i nostri prodotti costino 10 volte tanto quanto danno a noi, che però abbiamo la maggior parte dei rischi, non cambierà nulla. Si deve fare qualcosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma cosa resterà dell'agricoltura senza stalle di bovini, come sarà la campagna senza qui meravigliosi prati di ladino, senza fienagione, chiudere le stalle è un peccato mortale, una volta chiuse lo sono per sempre, piange il cuore vedere morire la vera vita contadina di millenaria tradizione, enormi cascinali con stalle vuote, c'era tutto un mondo che girava attorno al latte, non solo gli allevatori ed i loro dipendenti, ma tutto l'indotto a cominciare dalle attrezzature agricole;

grazie del vostro parere su questo enorme problema ci resta solo la speranza che è ultima a morire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Visitatore albe 86
ma cosa resterà dell'agricoltura senza stalle di bovini, come sarà la campagna senza qui meravigliosi prati di ladino, senza fienagione, chiudere le stalle è un peccato mortale, una volta chiuse lo sono per sempre, piange il cuore vedere morire la vera vita contadina di millenaria tradizione, enormi cascinali con stalle vuote, c'era tutto un mondo che girava attorno al latte, non solo gli allevatori ed i loro dipendenti, ma tutto l'indotto a cominciare dalle attrezzature agricole;

 

Dillo a chi ci comanda, indipendentemente dal colore non interessa a nessuno la nostra situazione. Pensare che la tipicità del nostro territorio doveva essere ad esempio uno dei punti cardine anche dell'Expo di Milano. Peccato che forse loro intendano cascinali ristrutturati e trasformati in agriturismi e non vera agricoltura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Semplicemente l'agricoltura non dovrà esser più italiana..... oppure Europea..... ma bensì asiatica ed africana se andiamo avanti così...

Comunque dai sia su Riso sia sul Pomodoro sono ancora colture da reddito...

E poi se uno fà bene i conti ci stà dentro se uno lavora male deve chiudere è questo è la realtà signori se prima in passato si salvavano con la pac.... ora c'è da pensare che senza di essa si deve guadagnare... però cavoli rispettare tutte le norme quando all'estero non sanno nemmeno cos'è lavarsi le mani.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Visitatore albe 86
però cavoli rispettare tutte le norme quando all'estero non sanno nemmeno cos'è lavarsi le mani.

 

Senza pac chiuderemmo tutti. E comunque il punto è proprio questo che ho quotato, non si può pretendere da noi sempre il massimo e poi però permettere che da fuori arrivi qualsiasi porcheria. Perchè nel momento in cui vieti una determinata pratica o prodotto è perchè lo ritieni rischioso, quindi non dovresti importare niente che non rispetti le tue stesse regole, altrimenti non avrebbe senso averle messe, e invece accade sistematicamente così. Finchè noi non diciamo niente e accettiamo tutto...

Mi risulta che la legge europea sul latte aveva avuto una modifica perchè pur di poter importare latte dall'ex unione sovietica hanno dovuto alzare il punto crioscopico, altrimenti non avrebbero potuto. Dimmi te se l'Ue dovrebbe tutelarci o ammazzarci definitivamente...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stalle al avanguardia al top dei top e il prodotto non vale nulla e chiudono tutti.

ma oggi a che prezzo vien pagato ? 28 può essere?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Peccato che forse loro intendano cascinali ristrutturati e trasformati in agriturismi e non vera agricoltura.

 

Quello che è successo nelle mie zone!! Chi ha chiuso la stalla o si è buttato a fare agriturismi (ogni paese ce n'è uno ormai...) o si son buttati sulla legna da ardere... chi ha continuato ha messo i distributori automatici del latte per non chiudere..ma non so quanto durerà.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Quello che è successo nelle mie zone!! Chi ha chiuso la stalla o si è buttato a fare agriturismi (ogni paese ce n'è uno ormai...) o si son buttati sulla legna da ardere... chi ha continuato ha messo i distributori automatici del latte per non chiudere..ma non so quanto durerà.....

 

Te lo dico io.... un paio di mesi se nn fanno giusti i calcoli......

Peril conte fai una media di 28.... ed è così.......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E poi se uno fà bene i conti ci stà dentro se uno lavora male deve chiudere ......

 

Quoto il tuo discorso toxi, ma e anche vero che con un prezzo ai disotto dei 0.30 e veramente complicato tirare avanti, non parliamo poi qui da me, almeno dobbiamo prendere 0.40 cent/l.

 

E verissimo ci sono allevatori che lavorano alla cavolo, senza mezze misure in fatto di acquisti. A molta gente manca proprio lo spirito imprenditoriale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Visitatore
Stai commentando come visitatore. Se sei registrato effettua l'accesso.
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovi formattazione

  Sono ammessi al massimo solo 75 emoticon.

×   Il tuo link è stato automaticamente aggiunto.   Mostrare solo il link di collegamento?

×   Il tuo precedente contenuto è stato ripristinato.   Pulisci l'editor

×   Non è possibile incollare direttamente le immagini. Caricare o inserire immagini da URL.


×