Jump to content

Recommended Posts

Ciao a tutti.

Apro questa discussione per discutere un pò di trinciastocchi.

 

Mi capita di usare ogni tanto un trinciastocchi tierre 2,5 metri. Secondo me è molto pesante (e robusto!), però quello che dico è relativo in quanto non mi è mai capitato di usarne di altre marche, però vedo che qualsiasi trattore gli attacchi si impenna, o di piu o meno, ma comunque!

 

Altri due difetti che ha sono: se ci sono tante canne queste tendono ad "ammucchiarsi" all inizio delle slitte d'appoggio, e per evitare questo bisogna sempre tenere le slitte non a contatto col terreno, ma "alzarlo" col terzo punto.

 

Altro difetto è che con l'erba si ingolfa sempre e in ogni caso, perche questa si ferma sopra al rullo posteriore e alla traversa davanti al rullo. Forse non succederebbe se il rullo fosse montato piu vicino al rotore, però magari non scaricherebbe col portellone chiuso... non so...

 

Qualcun altro a osservato questi problemi??

 

Ciao a tutti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho avuto l'occasione di provare una trincia a "z" della maschio,il modello "giraffa"da 2 mt di larghezza di lavoro,abbinata al jd6320,devo dire che fa' un lavoro ottimo su rovi e anche cespugli piuttosto consistenti,lavora bene anche in verticale su rami di robinia avvolti da rovi e "verdure" varie,l'ho usata lungo i bordi dei boschi che ci sono ai lati dei vari prati che falcio di solito,e che ogni anno che passa,si "rubano"una 40tina di cm di prato,veramente un ottimo lavoro...mi hanno offerto anche una nobili tb triturator sempre da 2 mt di lavoro,di fatto usata,ma non utilizzata mai (nuova)....mi chiedono 3500 euro +iva,puo' essere un'occasione interessante?...i2348_010.JPG

grazie a chi mi volesse consigliare...

 

cecco i miei trincia

 

spedo da 2,75 mt

 

t242_P1010004.JPG

 

trincia a z berti d 180 cm

 

t243_P1010002.JPG

bellissimo il piedino d'appoggio della berti,...e' in radica di noce? chissa'quanto te lo avranno fatto pagare come optional....eh puntoluce?!!!:2funny::asd::2funny:

Edited by puntoluce
unione messaggi

Share this post


Link to post
Share on other sites

bellissimo il piedino d'appoggio della berti,...e' in radica di noce? chissa'quanto te lo avranno fatto pagare come optional....eh puntoluce?!!!:2funny::asd::2funny:

 

c'era come optional in nero fimato gucci e questo di cavalli e siccome a me pice essere appariscente.........

 

sottolineo una cosa sul mio berti:

come si vede dalla foto vicino al piede di legno c'è il dispositivo di smorzamento delle sollecitazioni formato da una molla incassata sul davanti che assorbe i colpi. devo dire che funziona molto bene in quasi tutte le situazioni, solo quando il trincia lavora quasi verticale verso il basso allora semra funzionare meno, comunque è un optional da prendere in seria considerazione in questo tipo di macchine.

 

per il tuo opterei sul nobili ad occhi chiusi, anche se i tricia a z sembra che abbiano avuto qualche problema all'inizio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

...quali erano questi problemi di gioventu'? strutturali o di componentistica? grazie per il consiglio riguardo al sistema di assorbimento,ho notato che il nobili in questione ha due molle a trazione che contrastano lo spostamento che si innesca se urti un'ostacolo,si possono registrare mettendole piu' o meno in tensione,non lo ho provato ma si sembra una soluzione valida,che mi sembra fosse fornita a richiesta,trattando siamo quasi arrivati a 3500 euro ivato...mi sa' che lo prendo di sicuro...visto che non ha mai lavorato nemmeno un metro quadro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda Sten che il prezzo va bene!

Il mio amico l'ha appena preso: Ha trattato maschio da 1.65 e chiedevano 4000+iva, poi ha acquistato un remac (direttamente in fabbrica) da 1,65 e ha risparmiato qualcosina.

Share this post


Link to post
Share on other sites

i2747_007.JPGi2747_007.JPG

...ho seguito i vostri consigli...ecco le foto del tb211 nobili,come si puo' ben vedere non e' stato mai usato,e per il prezzo pagato mi sembra che li valga tutti,ora aspetto che faccia un po' di bel tempo e poi lo metto in azione,poi postero' le varie impressioni,...come primo dettaglio da segnalare ha 28 mazze,invece delle 18 della giraffa di maschio,chissa' se e' un pregio o una controindicazione?...vedremo...:fiufiu::fiufiu:

Edited by sten
tentativo di eliminare foto doppia:fallito!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

oggi girovagando ho trovato una trincia a "z" della becchio e mandrile parecchio usata a un prezzo più che allettante..... secondo voi un mezzo simile larghezza di lavoro 1.70 (circa) che trattore richiede per lavorare in sicurezza?

 

Grazie ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

metto anche io i miei trincia

t3333_605trincia3.jpg

questo è della maschio di due metri di lavoro a mazze spostabile idraulicamentet3334_tl90ferri4.jpg

questo trincia è della ferri mod.zf200 di due metri di lavoro a coltelli nei posti scomodi uso il tl90 invece quando è comodo vado bene anche con il 540dt special

il 605c che lavorerei meglio perchè è basso e senza teleio di sicurezza per andare intorno alle piante IL SOLLEVATORE NON LO ALZA .

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve....io utilizzo 2 trinciastrocchi della ditta meaat uno da 3m e l altro da 2m

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti io ho un trinciastocchi Ferri di 2 m di larghezza con le ruote posteriori fisse (ottime per trinciare in retromarcia). E' stata comprata nuova da mio nonno nel lontano 1975 ma penso che la cambieremo presto dato che sono un paio di anni che andiamo avanti rattoppandolo (quest'anno si è aperto un buco nella parte anteriore).

i4330_03112007001.jpgi4331_16112008.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chi di voi utilizza una trinciastocchi sul sollevatore anteriore? Mi potete dire i pregi ed i difetti di questa soluzione rispetto alla trinciastocchi portata posteriormente. In via teorica si potrebbe mettere un trinciastocchi di quelli pieghevoli sul sollevatore anteriore (HP del trattore permettendo). Insomma dovrebbe essere più comodo e produttivo o mi sbaglio???:cheazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chi di voi utilizza una trinciastocchi sul sollevatore anteriore? Mi potete dire i pregi ed i difetti di questa soluzione rispetto alla trinciastocchi portata posteriormente. In via teorica si potrebbe mettere un trinciastocchi di quelli pieghevoli sul sollevatore anteriore (HP del trattore permettendo). Insomma dovrebbe essere più comodo e produttivo o mi sbaglio???:cheazz:

...io non l'ho usato personalmente ma l'ho visto in azione,agganciato a un jd6410,era un nobili(non ricordo il modello..)e ho anche chiesto informazioni al proprietario....che mi dice che e' ottimo per la manovrabilita' (usato principalmente per la manutenzione di aree verdi e bordi strada o aiuole stradali) pero' ce' qualche problema per quanto riguarda l'intasamento dei radiatori del trattore,specialmente se si trinciano erbacce che contengono quella specie di piumino...un casino tremendo per pulire i radiatori e le varie griglie...altro problema e' il rischio che qualche sasso o pietra venga proiettata verso la parte bassa del trattore(evento remoto ma non impossibile...)e li' sappiamo che ci sono componenti delicati e piuttosto costosi da riparare(coppa dell'olio,carter trasmissione,assale sospeso,ecc ecc.)...tutto sommato il proprietario era abbastanza soddisfatto dell'atrezzo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Signori, chiedo il vostro aiuto.

Sarei interessato all'acquissto di una trincia, da attaccare al mio rugginone (lamborghini 645dt).

Mi è stata proposta questa Palladino agricoltura FRESATRICI FISSE TRINCIAERBA / SCARIFICATORI FRESATRICI SPOSTABILI TRINCIAERBA MOTORIZZATI DECESPUGLIATORI TRINCIASARMENTI TRINCIASTOCCHI ARIEGGIATORI giardinaggio green star costruzione vendita

Io guardavo la versione da 2 metri, senza spostamento.

Andrei a trinciare principalmente erba, montando dei coltelli a squadra, o rovi cambiando gli utensili, e montando dei martelli.

Mi è stato fatto il prezzo di 2600€.

Non ci farei molte ore in un anno...

Adesso, le solitedomande del caso (premettendo che di trince capisco poco niente, e ascolto qualunque consiglio)... prezzo, ok? la macchina, va bene? per il mio uso, e il mio trattore?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chi di voi utilizza una trinciastocchi sul sollevatore anteriore? Mi potete dire i pregi ed i difetti di questa soluzione rispetto alla trinciastocchi portata posteriormente. In via teorica si potrebbe mettere un trinciastocchi di quelli pieghevoli sul sollevatore anteriore (HP del trattore permettendo). Insomma dovrebbe essere più comodo e produttivo o mi sbaglio???:cheazz:

 

Io non utilizzo il trincia all' anteriore, ma ti posso suggerire uno svantaggio: la polvere sollevata dalla trincia va ad investire in pieno il trattore ed il conducente dello stesso. Se il trattore ha la cabina non ci sono molti guai per il conducente. Però la polvere non fa comunque bene al trattore, in particolare al filtro dell'aria, che in queste condizioni di utilizzo si sporca molto molto velocemente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

cè un mio amico che ha un TL100A con sollevatore anteriore...praticamente usa il sollevatore anteriore solo per trinciare....da quanto dice lui si trova molto bene.....però non ha quello laterale.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Signori, chiedo il vostro aiuto.

Sarei interessato all'acquissto di una trincia, da attaccare al mio rugginone (lamborghini 645dt).

Mi è stata proposta questa Palladino agricoltura FRESATRICI FISSE TRINCIAERBA / SCARIFICATORI FRESATRICI SPOSTABILI TRINCIAERBA MOTORIZZATI DECESPUGLIATORI TRINCIASARMENTI TRINCIASTOCCHI ARIEGGIATORI giardinaggio green star costruzione vendita

Io guardavo la versione da 2 metri, senza spostamento.

Andrei a trinciare principalmente erba, montando dei coltelli a squadra, o rovi cambiando gli utensili, e montando dei martelli.

Mi è stato fatto il prezzo di 2600€.

Non ci farei molte ore in un anno...

Adesso, le solitedomande del caso (premettendo che di trince capisco poco niente, e ascolto qualunque consiglio)... prezzo, ok? la macchina, va bene? per il mio uso, e il mio trattore?

 

Mio zio ha una Palladino fissa da 1.60 e con coltelli ad Y che attacca sul suo MF da 85 CV. La macchina va bene, e per adesso non ha avuto noie.

Per quanto riguarda l'abbinamento col trattore ti posso dire che io tiravo una trincia da 1.60 (stile Palladino) col MF 155 (58CV) meglio di come tiro la Agrimaster RMU 200 col MF 275 (75 cv).

 

Se trinci erba alta 50 cm non ci sono problemi. Ma se trinci erba più alta succede che con le trince col cofano posteriore chiuso (come la mia Agrimaster) l'erba non esce subito, non "sfoga" e mette sotto tiro in modo spaventoso il motore.

La palladino di mio zio però non ha il cofano posteriore chiuso, ed inoltre il rotore rota a velocità inferiore rispetto alla mia Agrimaster, ragion per cui credo che sia una trincia che non assorbe molti cavalli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho una becchio e mandrile, della TCE 180con mazze da sarmenti cofano apribile , e spostamento a parallelogramma, e col renault 651,5 da 76 cv non gli avanza nulla , riesco a fare a malapena 7500mq l'ora sugli stocchi , prendendo 2 tinterlia e 3 file di stocchi , in pratica in 2 passate prendo quanto prende una mietitrebbia 6 file , per cui in pratica 1 interfila ogni 6 lo salto.

un consiglio che posso dare , se ne prendi una sui 180 2 metri prendila con il rinvio a pulegge a 4 gole , senno in discesa slittano

Edited by GGyno

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mio zio ha una Palladino fissa da 1.60 e con coltelli ad Y che attacca sul suo MF da 85 CV. La macchina va bene, e per adesso non ha avuto noie.

Per quanto riguarda l'abbinamento col trattore ti posso dire che io tiravo una trincia da 1.60 (stile Palladino) col MF 155 (58CV) meglio di come tiro la Agrimaster RMU 200 col MF 275 (75 cv).

 

Se trinci erba alta 50 cm non ci sono problemi. Ma se trinci erba più alta succede che con le trince col cofano posteriore chiuso (come la mia Agrimaster) l'erba non esce subito, non \\"sfoga\\" e mette sotto tiro in modo spaventoso il motore.

La palladino di mio zio però non ha il cofano posteriore chiuso, ed inoltre il rotore rota a velocità inferiore rispetto alla mia Agrimaster, ragion per cui credo che sia una trincia che non assorbe molti cavalli.

 

No, l'erba che trincerei è bassa. Sono fabbriche, con grossi prati intorno. Gente che di solito tagliava col trattorino tagliaerba, ma ci stava dentro delle giornate. Ho provato a convincerli a far venire un mio amico che faceva il fieno, ma non vogliono. In questa situazione, meglio coltelli a Y, o a squadra? Il materiale trinciato, rimane fine e marcisce in fretta, o fà un bello spessore? (consideriamo un 5-6 trinciate annuali) E per i rovi, che utensili consigli? E come accessori, cosa è utile o no montare, all'acquisto (slitte, ruote, rullo posteriore, 2° serie di controcoltelli, anche perchè non sò bene cosa sono e a cosa servono :cheazz:) ?

Scusa l'enormità di domande, ma io ho sempre e solo usato una trincia forestale FAE, e con quelle agricole, non ho dimestichezza, e prima di buttare via 2600 €, voglio informarmi bene, visto che siete così disponibili! :ave::ave:

 

un consiglio che posso dare , se ne prendi una sui 180 2 metri prendila con il rinvio a pulegge a 4 gole , senno in discesa slittano

 

Scusa, ma cosa sarebbe? Ed è disponibile sul modello che guardo io? Come ho scritto sopra, ci capisco poco di queste macchine...

Edited by Tommy372

Share this post


Link to post
Share on other sites

tommy allora dicevo il rinvio della coppia conica , dove dci sono le cinghie di trasmissione sul lato destro , dentro il carter , se ce ne sono 4 e' meglio.

perche in genere quando vai in discesa , una marcia o 2 in piu ci stanno , e avendo piu massa da smaltire , il punto debole sono prori le cinghie che tendono a slittare un pelo , e a volte a fumare.

 

con 4 gole e 75cv , riesce a smalire comunque.

 

anche perche se hai intenzione di comprarla nuova , sul depliant , ce scritto da qualche parte quante cinghie hanno sulla trasmissione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scritto non c'è. C'è una foto... sembrano 4, ma non sono sicuro, perchè la foto è piccola

Share this post


Link to post
Share on other sites

ci deve essere scritto nelle caratteristiche tecniche,

 

in genere in molte ce uno spaccato , dove sono scritti il diametro del albero che porta i coltelli , il numero dei coltelli , la presenza o meno del pettine che funge da controcoltello( se ce e' meglio , e gusrda nel caso avesse il pettine , se e' saldato o e' imbullonato , e' nella sezione dove c'e' scritto la larghezza di lavoro , i giri al minuto a pieno regime, il regime della PdF , il peso , ectect

Share this post


Link to post
Share on other sites

non c'è... quello che c'è sul depliant che mi ha dato il concessionario, alla fine, è quello che c'è sul sito

Share this post


Link to post
Share on other sites
No, l'erba che trincerei è bassa. Sono fabbriche, con grossi prati intorno. Gente che di solito tagliava col trattorino tagliaerba, ma ci stava dentro delle giornate. Ho provato a convincerli a far venire un mio amico che faceva il fieno, ma non vogliono. In questa situazione, meglio coltelli a Y, o a squadra? Il materiale trinciato, rimane fine e marcisce in fretta, o fà un bello spessore? (consideriamo un 5-6 trinciate annuali) E per i rovi, che utensili consigli? E come accessori, cosa è utile o no montare, all'acquisto (slitte, ruote, rullo posteriore, 2° serie di controcoltelli, anche perchè non sò bene cosa sono e a cosa servono :cheazz:) ?

Scusa l'enormità di domande, ma io ho sempre e solo usato una trincia forestale FAE, e con quelle agricole, non ho dimestichezza, e prima di buttare via 2600 €, voglio informarmi bene, visto che siete così disponibili! :ave::ave:

 

 

Nessuno che può aiutarmi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, finchè aspettiamo qualche parere piu autorevole del mio, ti posso dire:

 

-secondo me un trinciastocchi deve avere il rullo dietro, secondo alcuni sono più lenti ma con queste macchine mica si fanno le corse. Il rullo, su stocchi di mais, ha il vantaggio di appoggiare la macchina sulle rincalzate.

-per quanto riguarda gli organi lavoranti, è un po' un terno al lotto, comunque per rovi, ramaglie, qualche arbusto spontaneo ed in generale su luoghi "difficili" le mazze ben si prestano, ma le velocità di avanzamento devono essere più lente per ottenere un risultato soddisfacente.

Se invece si opera su semplici erbacce, stocchi, paglia etc etc , i coltelli a Y mi sembra diano risultati soddisfacenti, tranne se si vuol fare il tappeto a mò di giardino (in questo caso, o si piantano gli utensili a terra oppure restano le tracce tipiche dei coltelli a Y).

-il materiale trinciato si disgrega più o meno, se si opera su tanta erba alta e fitta è probabile che si formi quella specie di "feltro"

-in genere su prati fitti e con molto materiale si ottengono risultati migliori con le macchine "aperte" (anche se non credo siano piu a norma), quelle completamente cofanate sono piu soggette ad ingolfamenti, in particolare su erba e terreno bagnati.

 

Preciso che io non possiedo una macchina mia, mi limito ad usare qualche volta quelle degli altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...