Jump to content

Recommended Posts

Posted (edited)
16 ore fa, d9n ha scritto:

Volevo chiedere informazione, io lavoro in azienda che produce trinciatrici praticamente sono partito con i dimensionamenti trinciatrici idrauliche per il corretto accoppiamento con escavatori e skid street ma essendo  piccola azienda sono l'unico ingegnere realizzo i telai e faccio responsabile acquisti.

Anche io ho trinciatrice e quando la regolo tengo i martelli a  tre quattro dita da terra e avendo l'asola su terzo punto cerco di tenerlo nel mezzo per avere un certo movimento.

Adesso cliente aveva richiesto trincia con mazze lisce al posto delle dentate che hanno raggio più corto di un centimetro e dopo un anno ha tagliato le piastre perché dice sarebbe meglio se le mazze quasi toccassero il terreno.

La mia domanda è questa, voi come regolate la trinciatrice? Secondo me tenere troppo vicino le mazze soprattutto su terreni non perfettamente in piano toccherebbero provocando rapida usura, 

per come la penso io la trinciatrice deve trinciare e non fresare, ed è quello che vedo molto spesso su macchine in riparazione sembra che facciano il secondo lavoro.

La trincia serve per trinciare. Non è neanche un rasaerba. Poi se devi fare medica che hai preparato il terrreno benissimo puoi farla andare rasoterra ma in tutti gli altri casi se tocchi terra consumi il tagliente delle mazze o puoi rompere i coltelli e poi soprattutto dai un contraccolpo al rotore non indifferente. Se anche uno dovesse usarla per i sarmenti , non avrebbe senso perchè come ruota il vortice solleva i sarmenti. Su erba proprio non ne vedo il motivo di avere erba residua( schiacciata  dal rullo poi ) alta 2 cm o 4 cm. Purtroppo il cliente, se paga , ha ragione però a questo punto che si paghi anche la riparazione e senza sconti. Lo so è difficile, in questi tempi, anche solo correre il rischio di perdere un cliente però più di spiegarliele certe cose , non si può fare . Per non parlare del rischio che si corre a vedere partire ciotoli o schegge verso il proprio mezzo o peggio ancora qualcuno "curioso" di vedere come trincia bene l'attrezzo......

Edited by superbilly1973
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • Replies 1.7k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Eccole Luca... qui erano appena installate. A parte il costo e la disponibilità di materiale del fornitore, ho scelto di accoppiare due lastre da 3mm in modo che nel caso col tempo la parte esterna si

io mi sono fatto sagomare delle lastre di policarbonato trasparente 3+3mm di spessore in modo da coprire tutta la porta e il deflettore dx del mio Lambo R2.86. Sono fissate al telaio della cabina pe

Oggi sono andato a prenderlo e portato a casa, visto che era di un vicino, sono rimasto davvero  ammirato dalla robustezza della macchina, ha una carcassa con degli spessori di lamiere  che non mi asp

Posted Images

7 ore fa, superbilly1973 ha scritto:

La trincia serve per trinciare. Non è neanche un rasaerba. Poi se devi fare medica che hai preparato il terrreno benissimo puoi farla andare rasoterra ma in tutti gli altri casi se tocchi terra consumi il tagliente delle mazze o puoi rompere i coltelli e poi soprattutto dai un contraccolpo al rotore non indifferente. Se anche uno dovesse usarla per i sarmenti , non avrebbe senso perchè come ruota il vortice solleva i sarmenti. Su erba proprio non ne vedo il motivo di avere erba residua( schiacciata  dal rullo poi ) alta 2 cm o 4 cm. Purtroppo il cliente, se paga , ha ragione però a questo punto che si paghi anche la riparazione e senza sconti. Lo so è difficile, in questi tempi, anche solo correre il rischio di perdere un cliente però più di spiegarliele certe cose , non si può fare . Per non parlare del rischio che si corre a vedere partire ciotoli o schegge verso il proprio mezzo o peggio ancora qualcuno "curioso" di vedere come trincia bene l'attrezzo......

Guarda la penso esattamente  come te, ma purtroppo  devo dire anche che ho visto persone tritare le zolle arate con trinciatutto, e il problema  che sollevò io è proprio della proiezione di sassi se messo tutto basso, dopo si lamentano che si piegano le bandelle ma....

Link to post
Share on other sites
Il 14/5/2022 Alle 19:40, d9n ha scritto:

Volevo chiedere informazione, io lavoro in azienda che produce trinciatrici praticamente sono partito con i dimensionamenti trinciatrici idrauliche per il corretto accoppiamento con escavatori e skid street ma essendo  piccola azienda sono l'unico ingegnere realizzo i telai e faccio responsabile acquisti.

Anche io ho trinciatrice e quando la regolo tengo i martelli a  tre quattro dita da terra e avendo l'asola su terzo punto cerco di tenerlo nel mezzo per avere un certo movimento.

Adesso cliente aveva richiesto trincia con mazze lisce al posto delle dentate che hanno raggio più corto di un centimetro e dopo un anno ha tagliato le piastre perché dice sarebbe meglio se le mazze quasi toccassero il terreno.

La mia domanda è questa, voi come regolate la trinciatrice? Secondo me tenere troppo vicino le mazze soprattutto su terreni non perfettamente in piano toccherebbero provocando rapida usura, 

per come la penso io la trinciatrice deve trinciare e non fresare, ed è quello che vedo molto spesso su macchine in riparazione sembra che facciano il secondo lavoro.

se leggi la normativa, il posizionamento del tagliente è al limite della scocca, quindi ipoteticamente potresti fare una trinciatrice che tagli sfiorando il terreno. dopodichè sono le posizioni del rullo e dell'attacco 3 punti che fanno modo che la macchina sia un po' più alta del terreno. se il tagliente tocca il terreno (o addirittura lo fresa), oltre ad un consumo anomalo della macchina si va a rovinare il cotico

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
4 ore fa, ingpirata21 ha scritto:

se leggi la normativa, il posizionamento del tagliente è al limite della scocca, quindi ipoteticamente potresti fare una trinciatrice che tagli sfiorando il terreno. dopodichè sono le posizioni del rullo e dell'attacco 3 punti che fanno modo che la macchina sia un po' più alta del terreno. se il tagliente tocca il terreno (o addirittura lo fresa), oltre ad un consumo anomalo della macchina si va a rovinare il cotico

Infatti quando realizzo nuova macchina controllo sempre che la traiettoria esterna dell'utensile sia a filo delle piastre, ma molti vorrebbero che uscisse fuori, ma così consumi a momenti più utensili che gasolio,poi vedi i polveroni di terra.

Comunque chi ha modificato la piastra, per come ho visto il taglio adesso la traiettoria del martello dovrebbe essere circa 10mm se non di più più basso del contorno piastre laterali.

Edited by d9n
Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
3 ore fa, ingpirata21 ha scritto:

e così la macchina non è più a norma e il CE non vale più.

Il fatto è che la macchina ha un anno e mezzo e non so se possano dirci ancora qualcosa, anche perché si nota la differenza tra le piastre che montiamo e quelle del cliente.

In Australia invece sembra  ll far West, ho dovuto realizzare trincia per mini pala guidata in piedi tipo Vermeer o Kanga e hanno voluto il coperchio apribile meccanico, io avevo obiettato il lancio oggetti, e mi ha risposto  che bastava mettere adesivo di stare lontano dalla macchina. Booo

Edited by d9n
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...