Jump to content

Trattore preferito serie 90  

569 members have voted

  1. 1. Trattore preferito serie 90

    • 55/90
      7
    • 60/90
      27
    • 65/90
      2
    • 70/90
      13
    • 80/90
      72
    • 85/90
      11
    • 90/90
      8
    • 100/90
      53
    • 110/90
      140
    • 115/90
      13
    • 130/90
      12
    • 140/90
      19
    • 160/90
      22
    • 180/90
      186


Recommended Posts

18 ore fa, charlie2000 ha scritto:

Noi sempre usato gasolio agricolo dal '60 allora i miei nonni e nessuno ha mai smesso BCS nastro oro slanzi ruggerini boh.. noi i motori li abbiamo rifatti perché avevano messo insieme un 10/12mila ore.. sul discorso dei marchi bianchi non sono d'accordo con l'affermazione di Giulio.S rifornirsi dai blasonati Q8 Esso Agip non è garanzia di qualità come non vuol dire che un marchio bianco ritiri e consegni solo robaccia.. 

la garanzia di qualita nei grandi marchi   e se usi gasoli speciali  tipo eni diesel + ad esempio  ovio nei trattori e un costo troppo elevato, il peggior gasolio lo abbiamo noi in italia, e una cosa risaputa,poi ci sono  pompe fatiscenti... pompe bianche.... non e il primo che beccano mentre versa nella cisterna olio bruciato, acqua... ho altre porcarie , ne hanno parlato parecchie volte in tv, riguardo al gasolio agricolo evidentemente chi riforniva i contadini in quel periodo  faceva il furbo, e ci versava un po di tutto acqua compresa, la benzina agricola non avevamo problemi...anzi..

Link to post
Share on other sites
  • Replies 2.2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ecco il mio ultimo acquisto... A mio papa gli piaceva meglio con la scritta fiatagri..   L'unica cosa che non capisco è che sul libretto ce scritto new holland fiat agrifull Mentre sulla targhet

Direi piuttosto che tutti siano d’accordo che era meglio restare a casa

Posted Images

12 minuti fa, vara ha scritto:

Gasolio agricolo = gasolio autotrazione +colorante...
Il problema sono le cisterne non il gasolio agricolo...
Ed ora il biodiesel con cui tagliano al 7% il gasolio.....
Si formano alghe che sono molto nocive per iniettori....
Unica soluzione mettere antialghe e cambiare filtri gasolio ogni 500 ore senza aspettare calo rendimento...

alghe.... ho fatto una prova 2 anni fa ,  comprato  12 litri di eni diesel + (non e proprio biodiesel, ) messo in una tanica di ferro , vecchiotta ma pulita, mesa fuori  x 2 anni   sole estivo  pioggia neve gelo di tutto , quando lo travasata in un altra tanica, con la classica filtrazione con la calza di donna, era perfetta non aveva un alga,(le alghe le conosco moolto bene lavorando in galvanica so benissimo come sono fatte e i danni che fanno se infestano le acque di risciacquo ) infatti lo usata nel trattore di mio suocero un pasquali 959😁 cantava  come un cardellino, faccio le prove non mi fido per sentito dire..

Link to post
Share on other sites

alla mia focus 1.6 il problema lo danno in estate le alghe figlie del biodiesel

con la complicità che la uso poco e hanno il tempo di proliferare.

ultima volta mi è andata in protezione dopo un pieno al tamoil locale che fra l'altro ha 2 cisterne e non 

eroga quella scaricata di fresco

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
5 ore fa, giulio.s ha scritto:

con la classica filtrazione con la calza di donna

... la cosa si fa interessante.....:asd:

Noi, comunque, ci forniamo da 50 anni sempre dallo stesso operatore e con corretta sedimentazione prima di spillare gasolio dalla cisterna; mai avuti problemi, mai visto acqua nei prefiltri e quando li cambio, poi li apro per vedere cosa c'è dentro ma non ho mai avuto sorprese.

Inoltre il gasolio deve avere caratteristiche ben precise e dettate da normative, se qualcosa è fuori posto e non rispetta i minimi di legge, è una truffa.

Anche io ho usato il collant per il filtraggio....^-^

 

collant filtraggio.jpg

Edited by Tiziano
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Tiziano ha scritto:

... la cosa si fa interessante.....:asd:

Noi, comunque, ci forniamo da 50 anni sempre dallo stesso operatore e con corretta sedimentazione prima di spillare gasolio dalla cisterna; mai avuti problemi, mai visto acqua nei prefiltri e quando li cambio, poi li apro per vedere cosa c'è dentro ma non ho mai avuto sorprese.

Inoltre il gasolio deve avere caratteristiche ben precise e dettate da normative, se qualcosa è fuori posto e non rispetta i minimi di legge, è una truffa.

Anche io ho usato il collant per il filtraggio....^-^

 

 

Concordo 100% con te Tiziano.. anche io pratico la tua stessa procedura 😉
Dallo scarico in mia cisterna, solitamente lascio passare almeno una settimana prima di spillare.

Mai avuto problemi, ed anche io mai trovato acqua nei prefiltri, così come vivisezioni i filtri gasolio alla sostituzione.

Link to post
Share on other sites
Concordo 100% con te Tiziano.. anche io pratico la tua stessa procedura 
Dallo scarico in mia cisterna, solitamente lascio passare almeno una settimana prima di spillare.
Mai avuto problemi, ed anche io mai trovato acqua nei prefiltri, così come vivisezioni i filtri gasolio alla sostituzione.
Beati voi. Ci sono aziende in zona che ritirano 5 Mila litri al giorno per 6 mesi l'anno, impossibile sedimentare una settimana il gasolio, chissà quanti motori dilaniati, poveracci...
Scherzi a parte, in zona grossi problemi non ne ho sentiti, ovvio che mangiare filtri regolarmente è indispensabile.

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
... la cosa si fa interessante.....:asd:
Noi, comunque, ci forniamo da 50 anni sempre dallo stesso operatore e con corretta sedimentazione prima di spillare gasolio dalla cisterna; mai avuti problemi, mai visto acqua nei prefiltri e quando li cambio, poi li apro per vedere cosa c'è dentro ma non ho mai avuto sorprese.
Inoltre il gasolio deve avere caratteristiche ben precise e dettate da normative, se qualcosa è fuori posto e non rispetta i minimi di legge, è una truffa.
Anche io ho usato il collant per il filtraggio....^-^
 
737970302_collantfiltraggio.jpg.83a8de8070a70e4254381c6efdf3b083.jpg
Se hai trattori con filtri a 3 micron, prima o poi, inizi a imprecare. Con mezzi più datati, nessun problema
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
17 ore fa, Tiziano ha scritto:

... la cosa si fa interessante.....:asd:

Noi, comunque, ci forniamo da 50 anni sempre dallo stesso operatore e con corretta sedimentazione prima di spillare gasolio dalla cisterna; mai avuti problemi, mai visto acqua nei prefiltri e quando li cambio, poi li apro per vedere cosa c'è dentro ma non ho mai avuto sorprese.

Inoltre il gasolio deve avere caratteristiche ben precise e dettate da normative, se qualcosa è fuori posto e non rispetta i minimi di legge, è una truffa.

Anche io ho usato il collant per il filtraggio....^-^

 

collant filtraggio.jpg

😄😁 e chi non ne ha usato, poi le ire furibonde delle mogli😅, comunque fare gasolio sempre dallo stesso distributore  ho fornitore  vuol dire tanto, ma quando vai in cerca del max risparmio becchi il furbo di turno

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
19 ore fa, gallogeorge ha scritto:

alla mia focus 1.6 il problema lo danno in estate le alghe figlie del biodiesel

con la complicità che la uso poco e hanno il tempo di proliferare.

ultima volta mi è andata in protezione dopo un pieno al tamoil locale che fra l'altro ha 2 cisterne e non 

eroga quella scaricata di fresco

mitica focus io ho avuto la 2.0 tdci 136 cv oltre 200.000 km mai un problema, le auto sono un po piu delicatine, i trattori accettano qualche goccia di acqua in piu e anche qualche alga,  prima di dare problemi, i vecchi trattori anni 80 vanno anche con olio bruciato😄

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Romagna-doc ha scritto:

Concordo 100% con te Tiziano.. anche io pratico la tua stessa procedura 😉
Dallo scarico in mia cisterna, solitamente lascio passare almeno una settimana prima di spillare.

Mai avuto problemi, ed anche io mai trovato acqua nei prefiltri, così come vivisezioni i filtri gasolio alla sostituzione.

io non sono un grosso contadino non ho piu trattori, ho solo un vecchio 90 90 dt con trinciaerba zilli, poi   non e il mio lavoro principale, per cui faccio il pieno al mio distributore eni di fiducia  sono oltre 35 anni che vado li, sia x le auto , vespe falciatrici bhe  prendo 2 taniche...x le bcs 622, 😁 invece  con il trattore mi fermo li udite udite ho fatto 2 pieni di eni diesel +, usandolo diciamo come secondo lavoro ho passatempo, posso permettermi di mettere eni diesel +, ovio se fossi un contadino con piu trattori  userei gasolio agricolo, col caz...eni diesel +😁, come gia scritto farlo sempre allo stesso distributore, o fornitore e una garanzia in piu 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Gianni il Folle ha scritto:

Beati voi. Ci sono aziende in zona che ritirano 5 Mila litri al giorno per 6 mesi l'anno, impossibile sedimentare una settimana il gasolio, chissà quanti motori dilaniati, poveracci...
Scherzi a parte, in zona grossi problemi non ne ho sentiti, ovvio che mangiare filtri regolarmente è indispensabile.

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk
 

e il minimo cambiare filtri piu spesso, un motore agricolo moderno x quanto complesso e sempre molto meno delicato di un motore di un auto ...acetta  qualche porcheria in piu  😄

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Gallo88 ha scritto:
17 ore fa, Tiziano ha scritto:
... la cosa si fa interessante.....:asd:
Noi, comunque, ci forniamo da 50 anni sempre dallo stesso operatore e con corretta sedimentazione prima di spillare gasolio dalla cisterna; mai avuti problemi, mai visto acqua nei prefiltri e quando li cambio, poi li apro per vedere cosa c'è dentro ma non ho mai avuto sorprese.
Inoltre il gasolio deve avere caratteristiche ben precise e dettate da normative, se qualcosa è fuori posto e non rispetta i minimi di legge, è una truffa.
Anche io ho usato il collant per il filtraggio....^-^
 
737970302_collantfiltraggio.jpg.83a8de8070a70e4254381c6efdf3b083.jpg

Se hai trattori con filtri a 3 micron, prima o poi, inizi a imprecare. Con mezzi più datati, nessun problema

piu datato di un fiat agri  90 90 ,  nemmeno con l olio di colza  si fermerebbe😁  comunque il discorso gasolio attira sempre  molte discussioni e pareri , e una bellissima cosa, ognuno a le sue opinioni e consigli😄

Link to post
Share on other sites
piu datato di un fiat agri  90 90 ,  nemmeno con l olio di colza  si fermerebbe  comunque il discorso gasolio attira sempre  molte discussioni e pareri , e una bellissima cosa, ognuno a le sue opinioni e consigli
Unica opinione è che da quando ho mezzi con filtri a 3 micron, tra filtri e additivi devi trovare la quadra, altrimenti sei sempre fermo con gli allarmi attivi.
Poi le alghe se contaminano la cisterna, anche se si hanno mezzi più vetusti, prima o poi danni alle pompe d'iniezione e iniettori li fanno.
Problema è biodiesel per legge nel gasolio normale. Da quando hanno alzato percentuale, si sono viste le conseguenze
  • Like 3
Link to post
Share on other sites
39 minuti fa, Gallo88 ha scritto:

Unica opinione è che da quando ho mezzi con filtri a 3 micron, tra filtri e additivi devi trovare la quadra, altrimenti sei sempre fermo con gli allarmi attivi.
Poi le alghe se contaminano la cisterna, anche se si hanno mezzi più vetusti, prima o poi danni alle pompe d'iniezione e iniettori li fanno.
Problema è biodiesel per legge nel gasolio normale. Da quando hanno alzato percentuale, si sono viste le conseguenze

Gallo il problema come dici te è proprio il biodiesel che sono obbligati a mettere. Me lo dice anche il pompista... 

Però quando chiamo i vari rivenditori tutti dicono che ci mettono gli additivi antialghe.... E non importa che li metto nella cisterna io. 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Gallo88 ha scritto:

Se hai trattori con filtri a 3 micron, prima o poi, inizi a imprecare. Con mezzi più datati, nessun problema

La mia è una azienda molto, molto piccola, i mezzi più recenti sono della serie 66 (che tengo come l'oro)..... almeno non avrò il problema di filtraggio, elettronica, sensori vari ed urea.

 

6 ore fa, giulio.s ha scritto:

piu datato di un fiat agri  90 90

Se è per quello ho anche un Nastro Oro, il 600 e persinanche il 312r che utilizzo per i lavori interfilari, che è equipaggiato pompa iniezione in linea lubrificata, roba di lusso!!!

6 ore fa, giulio.s ha scritto:

un motore agricolo moderno x quanto complesso e sempre molto meno delicato di un motore di un auto

Generalmente i motori diesel condividono il sistema iniezione (auto, camion, trattore, nautica, industriale ecc) la differenza la fa la taratura della potenza erogata, ma ancor di più la testa del conducente.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Gallo88 ha scritto:

Unica opinione è che da quando ho mezzi con filtri a 3 micron, tra filtri e additivi devi trovare la quadra, altrimenti sei sempre fermo con gli allarmi attivi.
Poi le alghe se contaminano la cisterna, anche se si hanno mezzi più vetusti, prima o poi danni alle pompe d'iniezione e iniettori li fanno.
Problema è biodiesel per legge nel gasolio normale. Da quando hanno alzato percentuale, si sono viste le conseguenze

Gallo, tu hai il filtro in uscita cisterna?

Link to post
Share on other sites

Incrociando questa discussione con quella sui prezzi gasolio comincio a pensare che non mi devo lamentare se pago il carburante sempre un po' di più della media. Nessun filtro, mai fatto antialghe, mai avuto problemi. Non posso dire lo stesso per la benzina presa alla pompa per motoseghe e decespugliatore, nelle taniche c'è sempre residuo

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
9 ore fa, pinox ha scritto:

Incrociando questa discussione con quella sui prezzi gasolio comincio a pensare che non mi devo lamentare se pago il carburante sempre un po' di più della media. Nessun filtro, mai fatto antialghe, mai avuto problemi. Non posso dire lo stesso per la benzina presa alla pompa per motoseghe e decespugliatore, nelle taniche c'è sempre residuo

scusa hai trattori ultima generazione oppure vecchi con pompe in linea o rotative ?

Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, gasgas ha scritto:

scusa hai trattori ultima generazione oppure vecchi con pompe in linea o rotative ?

trattore che va verso i 3 anni

 

Link to post
Share on other sites
Incrociando questa discussione con quella sui prezzi gasolio comincio a pensare che non mi devo lamentare se pago il carburante sempre un po' di più della media. Nessun filtro, mai fatto antialghe, mai avuto problemi. Non posso dire lo stesso per la benzina presa alla pompa per motoseghe e decespugliatore, nelle taniche c'è sempre residuo
Assolutamente non d'accordo sul fatto che chi meno paga prende schifezze.... Stessa cosa delle pompe bianche io ci vado sempre... Basta che siano impianti nuovi....
Per discorso antialghe non centra nulla la qualità del gasolio ma son date da biodiesel....
Se hai trattore da 3 anni quante ore ha?
Attento che a lungo andare fanno danni...
Link to post
Share on other sites
49 minuti fa, vara ha scritto:

Assolutamente non d'accordo sul fatto che chi meno paga prende schifezze.... Stessa cosa delle pompe bianche io ci vado sempre... Basta che siano impianti nuovi....
Per discorso antialghe non centra nulla la qualità del gasolio ma son date da biodiesel....
Se hai trattore da 3 anni quante ore ha?
Attento che a lungo andare fanno danni...

1200 ore, finora ai tagliandi mai riscontrato problemi

Link to post
Share on other sites

Le alghe danno cattiva combustiore con residui che alla lunga (di certo non 1200 ore) danno problemi all'impianto di alimentazione e lubrificazione..

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Il 8/6/2021 Alle 21:17, Gallo88 ha scritto:

Unica opinione è che da quando ho mezzi con filtri a 3 micron, tra filtri e additivi devi trovare la quadra, altrimenti sei sempre fermo con gli allarmi attivi.
Poi le alghe se contaminano la cisterna, anche se si hanno mezzi più vetusti, prima o poi danni alle pompe d'iniezione e iniettori li fanno.
Problema è biodiesel per legge nel gasolio normale. Da quando hanno alzato percentuale, si sono viste le conseguenze

i gasoli speciali tipo eni diesel + sarebbero quelli meno soggetti al problema alghe, visto il prezzo pero  e impensabile usarli nelle piccole medie  e soprattutto grandi aziende agricole

Link to post
Share on other sites
Il 8/6/2021 Alle 22:18, Tiziano ha scritto:

La mia è una azienda molto, molto piccola, i mezzi più recenti sono della serie 66 (che tengo come l'oro)..... almeno non avrò il problema di filtraggio, elettronica, sensori vari ed urea.

 

Se è per quello ho anche un Nastro Oro, il 600 e persinanche il 312r che utilizzo per i lavori interfilari, che è equipaggiato pompa iniezione in linea lubrificata, roba di lusso!!!

Generalmente i motori diesel condividono il sistema iniezione (auto, camion, trattore, nautica, industriale ecc) la differenza la fa la taratura della potenza erogata, ma ancor di più la testa del conducente.

esatto.... dalle mie parti x risparmiare al max ce chi faceva andare  anzi  lo fa ancora oggi i vecchi trattori con percentuali 60% di gasolio agricolo il restante  metteva nel serbatoio  olio bruciato, non andavano per strada x fortuna , usavano il trattore in campagna,ma  fumavano come ciminiere....

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...