Jump to content
dadorex

spandiletame per vigneti

Recommended Posts

Ecco il mio acquisto fatto stamattina per portare tanto letame nella vigna

 

[ATTACH=CONFIG]22293[/ATTACH][ATTACH=CONFIG]22294[/ATTACH]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti, a proposito di spandiletame da vigneto, ne ho uno ZAM 30 di Zaccaria con spandimento posteriore e dimensioni da vigneto. L'ho acquistato alcuni anni fa, ma mi sono reso conto che non è proprio ideale per il mio scopo. Il problema è che ho i filari ad una distanza max di 3 mt e il cordone produttivo ad 1 mt di altezza, praticamente quando passo mi ritrovo tutte le viti imbrattate compresi i tralci a produzione, e spesso rimangono così per mesi. Inoltre l'unico momento in cui posso usarlo è a fine potatura prima della ripresa vegetativa, in altri periodi farei solo dei danni, sui pampani nuovi o prima di potare è improponibile usarlo, nonostante le paratie laterali che non servono a niente. Pensavo, per non spendere soldi in una permuta e visto che è quasi nuovo, se nei due rotori vericali posteriori muniti di spatole tagliassi queste ultime per sostituirle con un elicoide tipo le coclee dell'uva per fare un esempio. Secondo voi potrebbe funzionare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le bandelle laterali me le hanno montate quando l'ho comprato ma non servono a niente, dovrebbero essere lunghe un paio di mt per parare qualcosa, il chè è impossibile dovendo passare tra i filari poi non si volta sulle carraie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se tu metti una lamiera che va da sopra le giranti spandi letame inclinata verso il basso in modo da formare una specie di cassone chiuso sopra dovresti riuscire a risolvere e se serve aumenta un po anche le bandelle esistenti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo provato tempo fa a mettere una paratia simile a quella che hai descritto, avevo preso una lamiera piegata ad U in orizzontale, però con il letame maturo che è molto appiccicoso rimaneva incollato alla lamiera fino a quando non cadeva a causa del peso, in tal modo formava dei cumuli al centro della fila. Poi si è rotto tutto a causa del peso che la lamiera doveva sopportare e delle disconnessioni del terreno. Ma con le coclee non potrebbe andare bene?

Share this post


Link to post
Share on other sites

oggi a savigliano ho trattato il sac da due mc mi han sparato 6000 euri con timone sterzante e livellante,a me son sembrati troppi...che dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me sarebbe interessato lo spandiletame da vigneto, ma a parte la difficoltà del reperimento del letame, non lavorando in piano temo ribalterei un mezzo trainato come questo: http://www.vaschieri.com/it/dettaglio-prodotto_37_mod-p20-25-scarico-posteriore.html

A parte i minuscoli letamatori portati, esistono cose specifiche per i vigneti in pendenza?

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte i minuscoli letamatori portati, esistono cose specifiche per i vigneti in pendenza?

 

Prendi uno spandiletame a scarico laterale, con le ruote alte laterali, e vai dove vuoi, ribalti prima il cingolato dello spandiletame..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buonasera a tutti, prendo parte del discorso in quanto ho letto i messaggi lasciati dall'utente Dadorex, dato che il discorso mi interessa, ma a parte questo spero di esservi d'aiuto...

La ditta per cui lavoro, un'anno fà ha acquistato il pacchetto di costruzione dello spandiletame prodotto qui in Trentino dalla ditta Fabbiani (che purtroppo ha chiuso). La prima cosa che il mio titolare ha deciso di fare sapendo di alcune problematiche da voi già descritte, è stato apportare delle modifiche al rotore per sminuzzare il letame, non avendo più il problema dei blocchi, aggiungere come optional un rotore esterno per il compost o simili e aggiungere delle ruote per non avere troppo peso concentrato sul trattore. Ad oggi la situazione è molto migliorata rispetto al vecchio modello ed anche a vecchi clienti di Fabbiani abbiamo fatto la modifica con le nuove novità che hanno apprezzato molto. Poi a mio giudizio il letame è talmente diverso di volta in volta che trovare il modello perfetto è un pò difficile dato che i modelli sono molto compatti.

Edited by Gp87

Share this post


Link to post
Share on other sites
Qualche foto sarebbe gradita..

 

una foto della macchina dici? comunque mi pare abbia inserito un video su youtube.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel lavoro mi piace..anche solo con timone sterzante e senza assi sterzanti entra da una fila all'altra senza manovre..ok le testate sono comode ma un bel rimorchio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bel lavoro mi piace..anche solo con timone sterzante e senza assi sterzanti entra da una fila all'altra senza manovre..ok le testate sono comode ma un bel rimorchio

 

 

Il secondo asse mi sembra sterzante.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisognerebbe sapere quanto costa per tagliare la testa al toro.

 

ella macchina davvero adesso mando una mail alla tecnosima e chiedo un preventivo mi interessa

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma scusate, per lo spargimento in vigneto perchè tutto questo interesse allo spandimento sulla fila? l'ottimale non dovrebbe essere tra la file?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mezzo e' di un amico. Fa il terzista effettivamente. Anzi e' il piu' grande e attrezzato in zona.

 

Il costo. Con l'allestimento a video sei sui 19mila eurini i.e.

 

Noi abbiamo un biasse dell'Agrofer con un allestimento simile. Il mezzo a video non ho problemi a dirlo mi sembra piu' regolare nella distribuzione ma bisognerebbe usare i due mezzi con lo stesso letame che nel video mi sembra molto "sciolto".

 

Problemi di imbrattamento zero o quasi. Molto dipende dal materiale. Il peggiore e' quello di cavallo. Comunque si tratta di lordure minimale che non incidono sulla produttivita' della pianta.

 

Altro discorso per il compost da rifiuti urbani. Qui il mezzo va cosi' e cosi'. O il materiale e' asciutto oppure meglio usare il vecchio spandi letame del nonno nel vero senso del termine. Per fortuna e' un materiale che tra la nostra clientela sta lentamente sparendo (3/4 anni fa c'e' stato il boom sembrava fosse l'elisir della buona viticoltura). Anche perche' "sponsorizziamo" il digestato avendo una collaborazione con due centrali della stessa proprieta'.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma scusate, per lo spargimento in vigneto perchè tutto questo interesse allo spandimento sulla fila? l'ottimale non dovrebbe essere tra la file?

 

Quantita'. Odori. E buona pratica agronomica :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

la buona pratica agronomica che conosco io lo consiglia tra le file, è per questo che chiedo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
la buona pratica agronomica che conosco io lo consiglia tra le file, è per questo che chiedo...

 

Si ma il letame va interrato o quanto meno scolmato un po' perche' lasciato a cielo aperto perde di efficacia. Ora se trattasi di vigneto lavorato per l'intera interfila (magari ogni 4/5 anni) puo' avere un senso una distribuzione a spaglio (avendo materiale a disposizione) ma se lavori solo il sottofila concentri la distribuzione nello spacco come da video per poi comare in chiusura piante. Da noi ho visto solo due forse tre volte una distribuzione a spaglio e trattavasi di preparazione del terreno per vigneti di rinnovo su telai esistenti e la distribuzione e' avvenuta tra ottobre/novembre mai in questo periodo.

 

Da noi. In altri areali magari anche per la disponibilita' di materiale si fa diversamente ma girando un po' mi pare che la nostra sia la pratica piu' diffusa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si ma il letame va interrato o quanto meno scolmato un po' perche' lasciato a cielo aperto perde di efficacia. Ora se trattasi di vigneto lavorato per l'intera interfila (magari ogni 4/5 anni) puo' avere un senso una distribuzione a spaglio (avendo materiale a disposizione) ma se lavori solo il sottofila concentri la distribuzione nello spacco come da video per poi comare in chiusura piante. Da noi ho visto solo due forse tre volte una distribuzione a spaglio e trattavasi di preparazione del terreno per vigneti di rinnovo su telai esistenti e la distribuzione e' avvenuta tra ottobre/novembre mai in questo periodo.

 

Da noi. In altri areali magari anche per la disponibilita' di materiale si fa diversamente ma girando un po' mi pare che la nostra sia la pratica piu' diffusa.

 

Anche da noi solo localizzato e scalzando e rincalzando mai buttato li solo qualcuno lo fa ma non ha molto senso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho un modesto quanto economico spandiletame da vigneto a rulli verticali di Zaccaria, per cui lo spaglio è su tutta la fila, e anche se non viene interrato i risultati si vedono, prima sulle erbe spontanee, poi l'anno successivo anche sulle viti. Secondo me la sostanza organica dovrebbe far parte di tutto il terreno coinvolto dalle piante, non solamente vicino al fusto. Purtroppo i rulli verticali non sono la soluzione ottimale tra le file, anche se tramite due paratie ho risolto il problema dell'imbrattamento. La mia scelta è stata dettata più che altro dall'economicità, ma sarebbe stato meglio uno spandi con i rulli orizzontali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...