Jump to content
HP90

Il balletto del concessionario!

Recommended Posts

Capita solo in Sicilia? o è la norma in tutta Italia? (specialmente negli ultimi 5-10 anni).

Posso capire che il concessionario Agriful sia passato a New Holland (gli eventi lo hanno obbligato).

Che il concessionario Carraro sia passato a Landini (Carraro abbandonò la fascia alta), ma poi è passato a New Holland (dove ho preso il TK).

Sempre nella provincia di Palermo un concessionario Same passato a New Holland....????

 

Strano anche il balletto tra Agrigento e Caltanissetta.

Agrigento: Era Same, poi Fendt, ora Claas.

Caltanissetta: da Landini, a Fendt + Massey Ferguson,

(sicuramente alcuni passaggi l'ho persi).

 

Ora mi chiedo, chi ha comprato Landini avrà assistenza adeguata?

Chi vuole comperare Same dove va?

Chi compra Fendt o Claas tra qualche anno avrà assistenza?

 

Ma non sarebbe meglio che le case costruttrici puntassero di più su internet, sia nella descrizione delle macchine, sia nei ricambi,

e qualche agente per fare contratti e valutazioni dell'usato? :n2mu:

Edited by HP90

Share this post


Link to post
Share on other sites

qui da noi c'è un concessionario che in circa 20 anni ha cambiato i seguenti marchi:

partito vendendo fiat, poi lamborghini, hurlimann, same (questi tre in annate differenti non tutte nello stesso periodo), carraro, international, agrifull e qualche esemplare di fiatagri, massey ferguson, renault, class,e infine mc cormik:asd:

altri invece bene o male sono sempre restati fedeli al loro, vedi ford (esistente tutt'ora l'assistenza completa in tutto), fiatagri poi new holland e case, john deere e gruppo same..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me bisognerebbe capire se è il concessionario che cambia marchio,o se è la casa madre che toglie la possibilità di vendere il loro marchio.....

 

P.S. io personalmente da un concessionario come quello che ha parlato fabio 88,una rondella non la comprerei.............cambiare una decina di marchi??una cosa folle..........

Edited by Alessio

Share this post


Link to post
Share on other sites

da me questo problema bene o male non esiste,i vari conce sone rivenditori storici di quel determinato marchio da sempre...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Secondo me bisognerebbe capire se è il concessionario che cambia marchio,o se è la casa madre che toglie la possibilità di vendere il loro marchio.....

 

P.S. io personalmente da un concessionario come quello che ha parlato fabio 88,una rondella non la comprerei.............cambiare una decina di marchi??una cosa folle..........

infatti...comunque posso dirti per certo che è stato lui a cambiare marchi, le concessioni non c'entrano, è che non è mai stato onesto e abbindolava la gente vendendo loro trattori..poi quello che vende lui è il migliore sul mercato a detta sua..pensa che è riuscito a convincere un mio amico terzista (un samista convinto) a vendere tutti i suoi same per dei renault:AAAAH:...aveva un titan 190 con 1200 ore, venduto per un arez rz610....risultato? ha passato più tempo in officina che nei campi..sono andato una volta (dato che è vicino a casa mia) per una cinghia della trincia, quando gli ho detto "è una ferri" si è messo a ridere, perchè lui vende ferraboli...:???: figurati la serietà:AAAAH:

Share this post


Link to post
Share on other sites

A quanto pare il concessionario Same più vicino a me ora è a Caltanissetta

da quello che prima aveva Claas che ora sono ad Agrigento.

Forse hanno inventato il gioco "Caccia al Concessionario".

Poveri costruttori,, anche loro - come noi - danneggiati dagli intermediari.

Secondo me i piccoli costruttori dovrebbero cambiare metodo,

se vogliono sopravvivere devono creare un canale diretto per la ricambistica, perchè di ricambisti generalisti c'è ne sono pochi, e di solito hanno poca merce in pronta consegna, quasi tutti i pezzi originali vanno ordinati, e quando va bene sono 70 Km da fare all'andata e 70 al ritorno, e per un pezzo di qualche grammo è una bella rottura di scatole.

Con il trattore dovrebbero dare lo spaccato (o metterlo online) con i codici per ordinare i pezzi in un magazzino online.

Io l'ultimo restauro l'ho fatto al Fiat 665c (cingolato), in un'officina non sponsorizzata, i pezzi standard si trovano facilmente (catene rulli ecc.) ma alcune parti del cambio sono state ordinate, il magazzino era a 20 Km.

Ed era un Fiat.

Ma i marchi che si vendono poco,

o peggio ancora quelli stranieri e vecchiotti cosa fanno?

li devono mettere da parte quando ancora hanno un 50% di vità?

Share this post


Link to post
Share on other sites
A quanto pare il concessionario Same più vicino a me ora è a Caltanissetta

da quello che prima aveva Claas che ora sono ad Agrigento.

Forse hanno inventato il gioco "Caccia al Concessionario".

Poveri costruttori,, anche loro - come noi - danneggiati dagli intermediari.

Secondo me i piccoli costruttori dovrebbero cambiare metodo,

se vogliono sopravvivere devono creare un canale diretto per la ricambistica, perchè di ricambisti generalisti c'è ne sono pochi, e di solito hanno poca merce in pronta consegna, quasi tutti i pezzi originali vanno ordinati, e quando va bene sono 70 Km da fare all'andata e 70 al ritorno, e per un pezzo di qualche grammo è una bella rottura di scatole.

Con il trattore dovrebbero dare lo spaccato (o metterlo online) con i codici per ordinare i pezzi in un magazzino online.

Io l'ultimo restauro l'ho fatto al Fiat 665c (cingolato), in un'officina non sponsorizzata, i pezzi standard si trovano facilmente (catene rulli ecc.) ma alcune parti del cambio sono state ordinate, il magazzino era a 20 Km.

Ed era un Fiat.

Ma i marchi che si vendono poco,

o peggio ancora quelli stranieri e vecchiotti cosa fanno?

li devono mettere da parte quando ancora hanno un 50% di vità?

 

Ma se un concessionario non vende che fà ? non può cambiar marca?

La cambiamo noi se non ci troviamo bene.......

Con ciò faccio riferimento quando dici da Fendt passa a Claas, perchè il cosidetto Concessionario(che reputo uno dei migliori se non il migliore della intera Sicilia) non credo poteva "vivere" vendendo per esempio nella mia zona 0, e dico zero , FEndt.....perchè non li vuole nessuno!invece Claas da noi vanno piu che bene e li comprano e l 'assistenza è "tedesca".

 

Anche io per un bulbo faccio 200 km e allora?

ma anche loro ogni giorno hanno 2000 chiamate, soldi di pagare e puntualità .....se dovessimo conteggiare le perdite di tempo io sarei sempre piangendo!

 

Importante è che ci trattino bene, perchè in Sicilia ci sono ottime concessionarie, ottimi meccanici , amici tra di loro e con poca concorrenza.

 

Con ciò magari c'e' un pò da "tribolare" , ma pensa che la newholland per la trebbiatura fa un servizio che in un giorno ti spediscono i pezzi ....... e posso dire che è vero!

 

Ci son i pro e i contro........ma , ascoltami , c'e' di peggio nel resto D'Italia . Qui ancora siamo considerati, li saremmo un numero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
infatti...comunque posso dirti per certo che è stato lui a cambiare marchi, le concessioni non c'entrano, è che non è mai stato onesto e abbindolava la gente vendendo loro trattori..poi quello che vende lui è il migliore sul mercato a detta sua..pensa che è riuscito a convincere un mio amico terzista (un samista convinto) a vendere tutti i suoi same per dei renault:AAAAH:...aveva un titan 190 con 1200 ore, venduto per un arez rz610....risultato? ha passato più tempo in officina che nei campi..sono andato una volta (dato che è vicino a casa mia) per una cinghia della trincia, quando gli ho detto "è una ferri" si è messo a ridere, perchè lui vende ferraboli...:???: figurati la serietà:AAAAH:

 

Ma li dipenda dalla forza di volontà che ha l'aquirente,quando sono stato per le varie concessionarie prima di prendere mf,sono stato a in tante concessinarie di tanti marchi,ma sono uscito come sono entrato.......cioè non sono mai riusciti a farmi cambiare idea,quando ho visto MF,mi ha convinto,il trattore,non chi me lo voleva vendere.......non ho mai cambiato idea,nessuna macchina e nessun venditore è stato mai capace di convincermi.........i venditori è normale che sparino balle spaziali.......

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma se un concessionario non vende che fà ? non può cambiar marca?

La cambiamo noi se non ci troviamo bene.......

Con ciò faccio riferimento quando dici da Fendt passa a Claas, perchè il cosidetto Concessionario(che reputo uno dei migliori se non il migliore della intera Sicilia) non credo poteva "vivere" vendendo per esempio nella mia zona 0, e dico zero , FEndt.....perchè non li vuole nessuno!invece Claas da noi vanno piu che bene e li comprano e l 'assistenza è "tedesca".

Anche io lo reputo uno dei migliori, o il,, quando cercavo il retroescavatore alla fine l'ho trovato li, nel capannone che hanno a Tumarrano. Ma perchè ha mollato Same? non poteva tenere entrambi? Claas quanto durera?

Anche io per un bulbo faccio 200 km e allora?

ma anche loro ogni giorno hanno 2000 chiamate, soldi di pagare e puntualità .....se dovessimo conteggiare le perdite di tempo io sarei sempre piangendo!

 

Importante è che ci trattino bene, perchè in Sicilia ci sono ottime concessionarie, ottimi meccanici , amici tra di loro e con poca concorrenza.

Con ciò magari c'e' un pò da "tribolare" , ma pensa che la newholland per la trebbiatura fa un servizio che in un giorno ti spediscono i pezzi ....... e posso dire che è vero!

 

Ci son i pro e i contro........ma , ascoltami , c'e' di peggio nel resto D'Italia . Qui ancora siamo considerati, li saremmo un numero.

Se avessero un magazzino online non ci sarebbe bisogno di sbattere a destra e a sinistra.

I meccanici sono ottimi, ma nei magazzini se non sei un cliente fedelissimo prezzo extrapieno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hp90 , same e claas non son prodotti che si possono confrontare, ma non apriamo vespai perchè non è il caso.

 

Lo so , oggi si cambia marca, bottega, chi li conosce da tempo la prende nel "disco".......

MA che possiamo fare? pazienza, magari tanta, nella sfortuna di una rottura.....

 

Oggi i cingoli li stanon facendo morire facendo i 50 quintali ........ e i pezzi di quelli vecchi?

Ci arrangiamo finchè possiamo.

 

Il nostro lavoro è quello dei pazzi....... non troveremo mai la vita facile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si anche io avevo saputo che il concessionario per la sicilia occidentale same è passato ad nh; dicono che questa scelta sia stata motiva dalla incompatibilità nel gestire tutti i marchi del same deutz fahr group. per tanti è un bel problema, meno per gli amici dei blu.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hp90 , same e claas non son prodotti che si possono confrontare, ma non apriamo vespai perchè non è il caso.

....

Infatti, essendo prodotti diversi poteva rappresentarli entrambi,

ma ci sarà stata qualche trattativa per avere dei vantaggi, e la controparte avrà preteso l'esclusività per la zona o per la Sicilia.

 

si anche io avevo saputo che il concessionario per la sicilia occidentale same è passato ad nh; dicono che questa scelta sia stata motiva dalla incompatibilità nel gestire tutti i marchi del same deutz fahr group. per tanti è un bel problema, meno per gli amici dei blu.
Mha!

No credo che il nuovo concessionario gestirà i tre marchi SDF, anzi nel sito c'è anche Claas.

 

Comunque saranno contenti i nostri nonni, perché la tradizione Fiat in qualche modo resiste.

Peccato per le italiane che saranno rimpiazzate dai verdi, chiari e scuri :fiufiu:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine comunque, l'assistenza è garantita, per un certo numero di anni, specialmente se il conce è provvisto anche di magazzino ricambi, anzi dopo la "dismissione" del marchio, si possono avere dei prezzi che spesso nel magazzino ricambi "attivo" non si hanno, questa cosa è confermata dal fatto che il conce Lmaborghini della provincia di PG ora passato a NH, per qualche tempo, vendeva i ricambi rimasti in magazzino ad un prezzo piu basso del conce che aveva rilevato per intero la rappresentanza del gruppo SDF.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi inserisco anch'io in argomento per confermare quanto già detto da HP90 e Giuba, sul fatto che alcuni concessionari Same sono passati a New Holland e Claas, e altri invece cambiano marchio ogni 2 anni circa...

 

Nello stesso tempo vi informo che anche a me è capitato di incappare in una situazione simile, ovvero: 3 anni fa decido di prendere un trattore nuovo, la scelta ricade prima su un Goldoni, visto che dovevo sostituirlo; successivamente valuto anche l'opportunità di un New Holland TCE serie 3000 o Landini Mistral.Ebbene, dopo ampie valutazioni, la scelta ricade sul Landini Mistral, e ciò per diversi motivi:

 

1) perchè rispetto al Goldoni, reputo il Mistral più "macchina" adeguata alle mie esigenze;

2) scelgo il Mistral, perchè il rapporto qualità prezzo rispetto al Goldoni è più ottimale (tra l'altro il concessionario Landini è tutt'oggi concesionario Goldoni);

3) scelgo il Mistral rispetto allo stesso New Holland TCE perchè costa meno e sopratutto perchè la zona della provincia di Enna è sguarnita sia di una concessionaria NH in zona, sia perchè anche l'assistenza presso una locale officina autorizzata lascia tanto a desiderare.

 

Fatte queste premesse, optai per il Landini perchè la concesionaria di Caltanissetta, che personalmente reputo uno dei migliori concessionari della Sicilia, unitamente al concessionario di Agrigento con capannone a Borgo Tumarrano, veniva da un solido e consolidato binomio con la Landini forte di 15 anni di vendita già da quando ancora Landini e Massey Ferguson facevano parte dello stesso gruppo industriale, quindi con un adeguato e fornito magazzino ricambi, nonchè con un assistenza anch'essa adeguata e dotata anche di offcina mobile per eseguire gli interventi direttamente in azienda.

Quindi pensavo di aver fatto la scelta migliore.

 

Dopo appena un anno, ricevo una comunicazione al mio domicilio con la quale mi si informa che la nuova concessionaria Landini per le Provincie di Enna e Caltanissetta è a Licata, provincia di Agrigento e distante da Enna la bellezza di 110 Km.

In pratica dopo appena un anno dall'acquisto della mia macchina il concessionario era diventato detentore dei marchi Fendt, Challenger e Massey Ferguson (tutti del gruppo Agco, prima il concessionario di tali marchi era ad Agrigento).

 

Ebbene proprio in questi giorni ho appreso che il Concessionario di Caltanissetta, che già circa 2 anni fa aveva aperto una propria filiale a Castel di Iudica (CT) adesso proprio da pochissimi giorni è diventato concessionario New Holand, ma la cosa strana è che tale concessionaria, ha cambiato nome, nel senso che i 2 titolari e fondatori della concessionaria di Caltanissetta hanno costituito una nuova società s.r.l. che fa parte sempre dello stesso gruppo(in pratica quella che era una semplice filiale, adesso è diventata una concessionaria a tutti gli effetti, con una nuova società, mai titolri son sempre gli stessi della concessionaria di Caltanissetta).

 

In questo modo, a mio avviso, il potenziale cliente che si reca a Caltanissetta per l'acquisto di un Fendt o Massey Ferguson, qualora non dovesse essere convinto della scelta, può sempre optare per il marchio giallo-blu italo-americano o comunque essere convinto dai titolari della concessionaria a recarsi nella nuova "concessionaria satellite", cercando così di diversificare l'offerta ed offrire un ventaglio di scelte più ampio ai propri clienti. Tutto questo, io personalmente lo definisco solamente senso degli affari e mentalità commerciale evoluta,teoricamente a vantaggio del rapporto cliente-concessionario, piuttosto che cliente-marchio. Non so in proposito voi come la pensate, però io la vedo così!

 

Tuttavia per le mie esigenze, continuo a servirmi del magazzino ricambi di Caltanissetta e della medesima assistenza piuttosto che recarmi a Licata!

Edited by tex76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Apro questo quisito per conoscere i vs pareri sui concessionari di macchine agricole

come si comportano in prevendita' postvendita' garanzie comportamento verso il cliente e se rispettano sempre la parola promessa :cheazz::2funny:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il venditore Fendt della vostra zona è davvero bravo, professionalmente parlando il suo mestiere lo sa fare benissimo visto che sta vendendo una vagonata di trattori crucchi a chi prima aveva JD

Share this post


Link to post
Share on other sites

E te ci credi !!!! Lasciamo perdere prima praticamente il concessionario fendt non c'era....parole di franz inoltre dice che per certi interventi dovevano venire da bolzano perché il concessionario era inadeguato adesso c'é il caro Boschetti !!!

Leggetevi la discussione : Concessionaria John Deere FC-RA 2012 ??? Nel frattempo le cose si sono assestate.

Edited by landini 13500 C

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me la fortuna di un marchio la fa anche il venditore da noi si vendevano fendt come niente fosse c'è ne sono una ventina nei dintorni grazie alla capacità del venditore a farti sconti/promozioni ora questo venditore e passato a claas e sta man mano sostituendo i verde scuri con i verde chiari....

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' quello che ho sempre detto.E è il motivo per il quale non ho preso Fendt da noi.

Non perchè la sua assistenza sia fatta male oppure che il venditore non sia professionale. Ma perchè mi trovo bene con quello che ho.

E cambiare si può andar meglio o andar peggio.Quando si è contenti di come si è penso che sia difficile migliorare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
E' quello che ho sempre detto.E è il motivo per il quale non ho preso Fendt da noi.

Non perchè la sua assistenza sia fatta male oppure che il venditore non sia professionale. Ma perchè mi trovo bene con quello che ho.

E cambiare si può andar meglio o andar peggio.Quando si è contenti di come si è penso che sia difficile migliorare.

Detta così mi sembra una visione un po' limitata. Se tutti la pensassero come te saremmo fermi all'età della pietra. Bisogna sempre migliorarsi, mai dormire sugli allori anche a costo di rischiare qualcosina

Share this post


Link to post
Share on other sites
Detta così mi sembra una visione un po' limitata. Se tutti la pensassero come te saremmo fermi all'età della pietra. Bisogna sempre migliorarsi, mai dormire sugli allori anche a costo di rischiare qualcosina

Sarà....

Ma se tù arrivassi da ditte che davano assistenze veramente pietose.

Da disperazione, da non raccontare.

Da ridurti a vendere un trattore di 2500 ore perchè se ti succede qualcosa sei solo.

Fidati che quando trovi una assistenza che li chiami ti rispondono il 90% dei casi ti risolvono per Cell.

Se non riescono corrono giù se sei fermo.

Mentre se riesci andare ti chiedono se possono prendersi un giorno di tempo per far partire quelli fermi.

Fidati che teli tieni ben stretti.

 

Io ho imparato una cosa.

Se tù vai in un posto dove non sei mai stato guarda nei campi la maggioranza dei trattori che colore sono e poi chiediti il perchè.

In alcune zone sono tutti CHN altre tutte JD altre ancora tutti Fendt.

come mai?

Perchè Chn va meglio perchè Fendt va con l'amore di chi lo guida, perchè i jd tirano solo loro?

Per m'è è perchè in quei posti c'è una buona assistenza.

Un trattore in molti casi lo si usa per due mesi anno.

Se si rompe e mi sta fermo 3 giorni cosa mi ha preso?

 

Se questo modo di pensare è vecchio.

Be è meglio tornare in dietro di qualche migliaio di anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il venditore Fendt della vostra zona è davvero bravo, professionalmente parlando il suo mestiere lo sa fare benissimo visto che sta vendendo una vagonata di trattori crucchi a chi prima aveva JD

 

A quel che si sente dire, sembra che il nuovo concessionario Fendt venda di più del nuovo concessionario JD, nonostante la indiscussa diffusione del verde-giallo sul territorio.....non so se è la sua indiscussa credibilità, o la voglia dei compratori di comprare il trattore che costa di più, visto la crisi....sta di fatto che soprattutto la nuova serie 700 Fendt la sta vendendo come il pane.....sembra che i bassi prezzi praticati dal concessionario JD col piazzale pieno di trattori nuovi invenduti, non abbia sortito alcun effetto, soprattutto verso chi fino ad ora ha sempre comprato JD.....la concretezza prevale sempre sulle chiacchiere......

Edited by franz007

Share this post


Link to post
Share on other sites
A quel che si sente dire, sembra che il nuovo concessionario Fendt venda di più del nuovo concessionario JD.....non so se è la sua indiscussa credibilità, o la voglia dei compratori di comprare il trattore che costa di più, visto la crisi....sta di fatto che soprattutto la nuova serie 700 Fendt la sta vendendo come il pane.....sembra che i bassi prezzi praticati dal concessionario JD col piazzale di trattori nuovi invenduti, non abbia sortito alcun effetto.....

Mandatemi i nomi.Che se fanno il tira la fune trà loro io vengo li a fare la fune....

Cavoli, tutti fanno prezacci, dagli altri?

Non è che sia come i consumi, che il vicino consuma sempre meno di m'è?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Franz forse sta facendo un po di confusione, dal conce JD di cui sta parlando di invenduto c'e un Gator, un frutteto made in Agritalia e un 6150M che sta girando per prove... :cheazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...