Jump to content
HP90

Ruote, doppia trazione: Rapporto anteriore/posteriore

Recommended Posts

Siccome mi chiedo spesso se il raggio della ruota anteriore è ben rapportata con il raggio della ruota posteriore.

Chiedo!

Questo rapporto A/P è standard?

Oppure ogni casa, ogni modello può essere diverso?

Le accoppiate di pneumatici le varie case costruttrici le fanno uguali?

Il mio monta, anteriore 11.2/10-28

(11.2 = larghezza cm 28.. 10 = spessore gomma cm 25,4.. 28 = diametro cerchio cm 71 (alla base del bordo))

ruota posteriore 16.9/14-34,

questa accoppiata vale per tutti, o ci sono trattori con una delle due di diametro diverso? In questo caso il rapporto A/P non è standard.

 

Vorrei capire questo meccanismo per stabilire se la pressione dei pneumatici (che influenza il raggio della ruota) mi da il giusto rapporto tra anteriore e posteriore, anche perché la ruota anteriore è usurata di circa il 50%, e quella posteriore praticamente è nuova.

 

02-12-09.. Riepilogo

La ruota anteriore non può essere in sincronia con quella posteriore, ma deve essere leggermente in anticipo (un po più veloce)

Se fosse in sincronia con la posteriore penalizzerebbe la svolta (sterzare a destra o a sinistra) in quanto nella svolta le ruote posteriori abbreviano il percorso e se le anteriori non sono anticipate verrebbero spinte, scivolando diritte.

Con le anteriori anticipate nei rettilinei ci sarà un po di usura.

 

La pressione delle gomme dipende dal carico che avranno, la bassa pressione (anche 0,8 bar) diminuisce il compattamento del terreno ma diminuisce anche la capacità di carico, nell'utilizzo medio la pressione ideale è 1,2.

Fendt ha un sistema di gonfiaggio e sgonfiamento delle ruote gestibile mentre lavora.

 

Tabelle

Scheda Semperit

 

Scheda Trelleborg

Edited by HP90

Share this post


Link to post
Share on other sites

o rapporti non sono standard vedi ad esempio i frutteti con le gomme anteriori a piccolo diametro piuttosto un same diamond che è quasi un isodiametrico.

 

di solito l'anteriore è anticipato, ma ci sono casi, come il tns, dove per motivi di sgancio della dt è ritardato

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Vorrei capire questo meccanismo per stabilire se la pressione dei pneumatici (che influenza il raggio della ruota) ......

E poi anche le pressioni consigliate

 

ragazzi interesserebbe anche me visto che sto notando un consumo superiore al posteriore....attualmente ho tutte e 4 le ruote gonfiate a 1,2, devo correggere la pressione? (380/85 all'anteriore e 16.9 al posteriore)

Edited by lamborghini95

Share this post


Link to post
Share on other sites

non parliamo dei SDF che hanno ruote altissime davanti, sproporzionate a quelle dietro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Niente da fare. Non riesco a trovare un numero che metta d'accordo le possibili accoppiate.

Il libretto uso e manutenzione mi da 5 accoppiate, ma non trovo un numero che li accomuni.

 

Se qualcuno non avesse capito cosa sto cercando, mi interessa sapere quanti giri dovrebbe fare la ruota anteriore quando quella posteriore ne fa uno intero. Esempio, quando la ruota posteriore fa un giro, quella anteriore ne farà uno e mezzo, come ne potrebbe fare due.

 

Allego un foglio di calcolo, potreste controllare se sbaglio,

magari fate una verifica con le possibili accoppiate del vostro trattore.

ruote_trattore.zip

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate ma non c'era già un'altra discussione in cui si parla del passo nei trattori DT??

Tra l'altro proprio nel portale c'è la recensione di Albe86 sul passo dei 4WD: Il passo nei trattori 4WD

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se segui le misure riportate sul libretto uso e manutenzione o, meglio ancora su quello di circolazione, avrai gli esatti accoppiamenti, cm più, cm meno, poi dipende dall'usura; tuttavia la DT va usata solo su fondi non duri e a bassa velocità, i restanti campi d'applicazione sono fortemente sconsigliati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il passo è la distanza tra il centro dell'asse anteriore e il centro dell'asse posteriore, difatti l'avevo evidenziato nel caso qualcuno facesse confusione.

Il rapporto di giri tra anteriore e posteriore riguarda la differenza di velocità tra la ruota anteriore e quella posteriore, che nei trattorini che hanno tutte e quattro le ruote uguali non c'è differenza di velocità negli ingranaggi (ma ci potrebbe essere per una differenza di pressione alle gomme),

nei trattori che hanno la ruota anteriore più piccola c'è già una differenza di velocità già prima che la rotazione arrivi a terra, e per evitare di sfasare la sincronia tra anteriore e posteriore bisogna mantenere la giusta altezza tra il centro dell'asse e il suolo, è per questo che voglio trovare il rapporto di giri tra anteriore e posteriore del trattore.

La perfezione non è possibile mantenerla ma sarebbe bene non allontanarsi troppo dalla sincronia. Nel mio trattore attualmente nelle discese riesco a sganciare la trazione senza sforzo, ma nelle salite devo fermare e andare un po indietro, in salita riesco a sganciarla se faccio una curva molto stretta, in questo caso credo che dovrei ridurre la velocità sull'anteriore, farò delle prove.

Altro esempio: Se il trattore ha un mega zavorrone sull'anteriore e poco carico dietro il rapporto tra l'anteriore e il posteriore si sarà sfasato molto, avremo la ruota posteriore che spingerà continuamente quella anteriore che farà meno giri, in questo caso con un aratro dietro sarebbe conveniente sincronizzare il rapporto con l'attrezzo abbassato (dando pressione all'anteriore), e nei trasferimenti (con l'aratro alzato) staccare la trazione anteriore.

 

Per verificare questa misura utilizzerò una livella laser (cinese), ancora devo perfezionare l'attrezzo, si tratta di un'asta verticale con base,

nell'asta scorrerà un braccetto che tiene il livello laser, quando il raggio laser punterà al centro dell'asse bloccherò il braccetto con una vite e prenderò la misura con un metro.

Questo sistema lo userò anche per le ruote del fuoristrada

 

Volevo chiedere a chi è più aggiornato:

- Nei trattori che attualmente escono dalle fabbriche, per l'inserimento della trazione anteriore prevale quella a comando elettrico? In che percentuale.

- Nelle trazioni elettroidrauliche lo sgancio è immediato (tramite frizioni) o avviene quando si allenta lo sforzo degli ingranaggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

i rapporti tra anteriore e posteriore possono variare anche tra trattori della stessa fascia di potenza che però sono di costruttori diversi. questo si nota molto quando si fanno le ruote in ferro per i trattori in risaia. ad esempio tra il mio 5720 e il powerfarm, tenendo le stesse ruote posteriori, ho dovuto rifare quelle anteriori, in quanto i rapporti presenti sul libro uso e manutenzione sono diversi. in questo caso non c'è il problema delle diverse pressioni tra le due ruote.:asd: in genere però quando si fanno le ruote in ferro vengo fatte leggermente più grandi di come dovrebbero essere seguendo il rapporto scritto dalla casa costruttrice in modo che quelle anteriori siano leggermente più anticipate per evitare che a lungo andare si rompano tutti gli ingranaggi nella trazione anteriore, cosa molto frequente quanto i mezzi svolgono questi lavori. essendo anticipate però è consigliato staccare la trazione quando si deve fare qualche pezzo di strada di campagna o quando si sale sul carrello per il trasporto, xchè anche questo può causare rotture in quanto non c'è slittamento con le ruote in ferro al contrario di ciò che avviene per quelle in gomma.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@HP90

nel file che hai allegato "ruote_trattore" come hai trovato lo spessore della gomma? se fosse /85 i dati inseriti non sono tanto corretti e questo ti può sfalsare un pò il rapporto che cerchi. Che io sappia, correggetemi se sbaglio, la spalla della gomma se /85 si calcola larghezza x 0.85. Quindi 16.9/85 avrà una spalla di 14.37 e non 14. Non molta differenza ma magari qualcosa cambia.

 

una domanda: quanto secondo voi la pressione delle gomme influisce sulla distanza realmente percorsa in un giro? mi spiego meglio: se prendiamo due gomme identiche ma a due pressioni differenti e gli facciamo fare un giro quanta strada fà in più la gomma meno sgonfia? secondo me è irrilevante. Certo la distanza dal centro al terreno diminuisce ma il diametro (o meglio perimetro dato che non è più un cerchio) non rimane lo stesso? probabilmente ho detto una caz****!:fiufiu::fiufiu:

 

Questo l'ho scannarizzato dal libretto di manutenzione del 5820, i dati non saranno gli stessi ma ti può dare una mano.

t38605_img164.jpgt38605_img164.jpgt38605_img164.jpg

P.S. ho lavorato 2 ore ma ho caricato la mia prima immagine:clapclap:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Generalmente ogni metro che percorre la ruota posteriore, quella anteriore fa 103 centimetri, per verificare, se questo rapporto varia in piu o in meno, potete sempre prendervi il disturbo di solevare entrambe le ruote di una fiancata, prendendo un dato certo e indeformabile(il diametro dei cerchioni) fatto un giro completo di quello posteriore, non vi resta che vedere quanta strada ha percorso quello anteriore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Generalmente ogni metro che percorre la ruota posteriore, quella anteriore fa 103 centimetri, per verificare, se questo rapporto varia in piu o in meno, potete sempre prendervi il disturbo di solevare entrambe le ruote di una fiancata, prendendo un dato certo e indeformabile(il diametro dei cerchioni) fatto un giro completo di quello posteriore, non vi resta che vedere quanta strada ha percorso quello anteriore.

Beh, questo se vi fossero ruote uguali davanti e dietro...

Il rapporto varia da trattrice a trattrice, addirittura, nei same, da allestimento a allestimento. Per calcolare l'esatto rapporto bisogna confrontare la circonferenzza del copertone, nelle tabelle di ogni marca è indicata come circonferenza di rotolamento.

Comunque dall'allegato poco sopra si capisce...

 

 

- Nelle trazioni elettroidrauliche lo sgancio è immediato (tramite frizioni) o avviene quando si allenta lo sforzo degli ingranaggi.

Dipende da trattrice a trattrice: porto ad esempio una macchina che ho posseduto parecchio tempo e che conosco bene. L'antares 130 veniva fornito di accoppiamento a manicotto scorrevole nella versione senza SBA (gestione automatica trazione e differenziale) mentre nella versione con SBA vi era pacco frizioni multidisco; questo sia per entrambi i bloccaggi differenziale che per l'innesto della doppia trazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
@HP90

nel file che hai allegato "ruote_trattore" come hai trovato lo spessore della gomma? se fosse /85 i dati inseriti non sono tanto corretti e questo ti può sfalsare un pò il rapporto che cerchi. Che io sappia, correggetemi se sbaglio, la spalla della gomma se /85 si calcola larghezza x 0.85. Quindi 16.9/85 avrà una spalla di 14.37 e non 14. Non molta differenza ma magari qualcosa cambia.

Siccome che ho misurato sia la ruota davanti che quella dietro e il 14 che ho nel libretto uso e manutenzione mi corrisponde allo spessore, ma nelle gomme questo dato non lo mettono più, ora mettono larghezza e cerchio 16.9 R34

Con il calcolo che ho fatto io, dovrei avere un rapporto di 1,21, e dovrebbe significare che quando la ruota grande compie un giro quella piccola ne deve fare 1,21 (quasi 1 1/4), però mi aspettavo di ritrovare lo stesso numero sulle altre accoppiate.

una domanda: quanto secondo voi la pressione delle gomme influisce sulla distanza realmente percorsa in un giro? mi spiego meglio: se prendiamo due gomme identiche ma a due pressioni differenti e gli facciamo fare un giro quanta strada fà in più la gomma meno sgonfia? secondo me è irrilevante. Certo la distanza dal centro al terreno diminuisce ma il diametro (o meglio perimetro dato che non è più un cerchio) non rimane lo stesso? probabilmente ho detto una caz****!:fiufiu::fiufiu:

Se calcoli il diametro probabilmente il conto ti torna, ma con il raggio non credo. Potrebbe essere irrilevante, ma se aggiungi anche una differenza di usura del battistrada (nelle anteriori del mio mancano quasi 3 cm) le differenze diventano più rilevanti, e per un trattore con pala anteriore, magari zavorrato dietro per non inpennarsi, se si hanno dei danni all'anteriore non ci si dovrebbe meravigliare.

Questo l'ho scannarizzato dal libretto di manutenzione del 5820, i dati non saranno gli stessi ma ti può dare una mano.

t38605_img164.jpgt38605_img164.jpgt38605_img164.jpg

P.S. ho lavorato 2 ore ma ho caricato la mia prima immagine:clapclap:

La tabella che hai inserito parla di circonferenza di rotolamente perchè forse il calcolo è alla portata di tutti, e il risultato (come puoi vedere nel foglio di calcolo) è uguale. Non so se la procedura è corretta, ma per calcolare il rotolamento: Con un gesso fai un segno nella parte bassa della ruota (in verticale con l'asse) e anche nel pavimento, fai fare un giro alla ruota (il segno dovrebbe essere dinuovo a terra) e fai un'altro segno nel pavimento, con un metro prendi la misura dal primo segno e il secondo e hai la circonferenza di rotolamento. La tabella è un po complicata perchè probabilmente la macchina ha una vasta scelta di allestimenti.

 

Attualmente con il metro ho un rapporto di 1,31

Il foglio di calcolo mi da 1,21

Mi sa che questo rapporto lo devo trovare facendo delle prove su strada

Share this post


Link to post
Share on other sites
... ora mettono larghezza e cerchio 16.9 R34

...

Quando scrivono così è sottointeso /85. Modificando i dati al tuo file si ottiene:

11.2 R28 - 16.9 R34 =1.29

11.2 R28 - 13.6 R38 =1.32

13.6 R24 - 16.9 R34 =1.36

se con il metro hai misurato 1.31 mi sembra che i dati tornino.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Immaginavo di non essere distante dal giusto rapporto, che di recente ho migliorato, prima già dopo un metro la leva della trazione non si poteva staccare, attualmente prima dei due metri con poca forza riesco a disinserirla.

Volevo chiedere ad Angelillo, ma attualmente ci sono trattori che controllano o risolvono questo problema?

Ci vorrebbe la trazione integrale, con il terzo differenziale tra anteriore e posteriore.

 

Però,, conoscere il rapporto che c'è tra la gomma anteriore e quella posteriore non serve a niente se poi non si fa una verifica,

nei trattori con la leva manuale ci si può fare un'idea, ma con l'innesto elettridraulico? Bisogna tenere sotto controllo l'usura anomala delle gomme?

Qualcuno conosce qualche metodo facile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volevo chiedere ad Angelillo, ma attualmente ci sono trattori che controllano o risolvono questo problema?

Ci vorrebbe la trazione integrale, con il terzo differenziale tra anteriore e posteriore.

 

Non ho ben capito quale sia il problema:cheazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non ho ben capito quale sia il problema:cheazz:
Io ritengo l'argomento più importante delle convergenze nelle auto,

perchè oltre al consumo delle gomme ci potrebbero essere danni alla trazione anteriore.

Ma se l'argomento si è esaurito lo possiamo anche parcheggiare. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

forse angelillo chiedeva ma se si consumano le gomme anteriori di piu , qual'e' il problema?

cioè , ti spaventi che si rompe qualcosa?

 

PEr esempio io noto in dei mezzi troppo anticipo , in altri troppo poco......

ma è normale che se giri quasi tutte le gomme con la trazione il d'avanti sta quasi fermo(accellerando ed al lavoro)?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che si consumino di piu' le gomme anteriori, è una cosa normale, in quanto fanno piu' giri delle posteriori ed in piu' sterzano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hp 90, non ho capito quale è la questione, cosa dovrebbero risolvere i trattori attuali...

Per la convergenza c'è pure nei trattori, non solo nelle auto.

Spiegati meglio, io sono duro a capire:nutkick:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me e penso per altri che hanno un solo trattore gommato e anche vecchiotto, il forum è un'occasione per conoscere altre macchine agricole, e le soluzioni che adottano.

Dunque, oltre a sedersi nel sedile e descrivere tutta la pulsanteria della cabina, mi piacerebbe conoscere anche cosa c'è sotto, ovviamente se il possessore del trattore si interessa a conoscere questi particolari e che potrebbe riferirci.

Dalla tabella che ha inserito 5820jd si capisce che per Jhon Deere il rapporto tra l'anteriore e il posteriore non è una cosa approssimativa.

Altri marchi come la pensano?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che il sistema della fendt serva solo a variare la pressione dei pneumatici nelle diverse condizioni di carico e lavoro e che non centri molto col rapporto anteriore/posteriore che è stabilito in fabbrica e quello rimane, a noi resta solo da scegliere l'abbinamento di pneumatici che ci comoda.

Per quanto riguarda il consumo non omogeneo credo non si possa fare niente. Per movimentare il fieno e caricare letame io uso un MF274 con caricatore e ovviamente i pneumatici anteriori durano la metà, se non meno, dei posteriori. L'inserimento della doppia trazione è meccanico (spero di essermi spiegato) e nel dritto non sempre entra come per uscire è sempre un pò duro, tocca sterzare o fare avanti in dietro segno che l'anteriore è un pò anticipato. Questa estate quando ho bucato entrambe le ruote posteriori ho montato quelle del vecchio landini 7500 (16.9 R30 invece che 14.9 R30 se ricordo bene). Con la ruota leggermente più alta dietro non avevo più l'anticipo, nel dritto era praticamente sincronizzato e mi ritrovavo sul fango col trattore che anche se tutto sterzato tendeva ad andar dritto, quindi nel dritto il consumo sarà stato omogeneo ma in curva era un disastro e in quel caso credo anche che tutta la meccanica fosse messa più sotto stress. Quindi ritengo che l'anticipo coi pneumatici consigliati sia corretto e che sia normale che a volte inserire o disinserire la doppia trazione meccanica cheda sforzo.

Spero di non aver fatto troppa confusione ma questa è stata la mia esperienza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto che anche io riesco a disinserire la trazione quando faccio una svolta stretta mi ha fatto pensare che togliendo l'anticipo ci potesse essere questo problema.

Però per un trattore che fa poche curve e più rettilinei bisogna tenere questa imperfezione,, pazienza,,, cambio gomme con qualche centinaio di ore in anticipo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per evitare tutti questi problemi, vi è solo il terzo differenziale, per natura le ruote anteriori(piu piccole) si consumerebbero sempre prima, in quanto sono costrette a fare piu giri, poi alla fine il consumo per attriti e altro non so se sarebbe inferiore al consumo delle sole gomme.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...