Jump to content

Recommended Posts

Gentilissimi nessuno di voi ha esperienza con lo zafferano?

come si coltiva? a che altitudini? ne vale l'investimento?

 

insomma..se qualcuno sà parli! :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno Walter67, navigando sul forum ho notato il tuo interessamento per lo zafferano anche se con un pò di ritardo. Io ti posso parlare un pò di questa coltura, sempre se ne sei interessato ancora. Abito a L'Aquila, zona del famoso zafferano dell'Aquila ed io sono un produttore e posseggo anche il marchio DOP. Tu chiedi se è conveniente coltivare zafferano e agli occhi di tanti così sembra, visto il prezzo di vendita, qui da noi viene venduto a 12,00€ al grammo. Non tutti sanno però quanta fatica. Si inizia a fine agosto quando si tirano fuori i bulbi, (noi usiamo una cavapatate un pò modificata) i bulbi vengono raccolti a mano e perciò servono un pò di persone. I bulbi poi vengono selezionati e ripuliti della buccia più esterna e quindi divisi quelli più grandi da quelli piccoli.Una volta selezionati tutti, vengono subito ripiantati altrimenti marciscono con una velocità impressionante. Il lavoro di rimpianto è uno dei lavori più duri, perchè va fatto il solco con la zappa o al limite con un motozappa munito di assolcatore molto piccolo proprio perchè il solco deve essere poco profondo. Fatto il solco vanno posizionati i bulbi a mano tutti con il picciolo verso l'alto e a una distanza di circa 3 cm l'uno dall'altro e cosa particolare vanno messi bifilare. I bulbi vanno messi anche nel solco che si usa per richiudere il primo solco in modo da formare una sorta di spiazzo e tra uno spiazzo e l'altro si lasciano circa 40 cm in modo da avere spazio per cogliere i fiori. Una volta terminata la fase di impianto i solchi vanno spianati con il rastrello, questo per ribbuttare un pò di terra sopra e allo stesso tempo livellare il tutto e avere tutte le piantine più o meno alla stessa altezza. Verso la fine di ottobre metà novembre avviene la raccolta dei fiori, che va fatta la mattina presto perchè altrimenti i filamenti si rovinano. questa è la fase più dura, perchè per circa 15 giorni bisogna cogliere i fiori ( sempre a mano) e poi in casa si fa la cosidetta sfioratura, si mettono i fiori su un tavolo e tutti quanti fiore per fiore si aprono e si tolgono solo i tre filamenti rossi ( stimmi di zafferano) che poi verranno fatti essiccare su di un bracere ( questa fase è molto delicata perchè in un attimo si rischia di arrostire il tutto. questa della sfioratura è anche una fase che inizi e devi terminare perchè i filamenti molto delicati si rovinano molto presto, infatti si inizia la mattina e normalmente si finisce verso le 2 o le 3 di notte se ci lavorano 5 o 6 persone.

per finire la storiella considera che la nostra produzione si aggira più o meno intorno a 1kg/1,200kg di raccolto finito con un terreno di circa 1500mq. quindi in conclusione lavoro totale: circa 2 mesi, persone impiegate in tot.: 8 persone, produzione: circa 1 kg. Spero di esserti stato più o meno utile e se vuoi sapere altre cose chiedi pure.

Un saluto matluc.

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è un motivo particolare per cui si sceglie di piantare i bulbi su doppia fila ?

 

Riusciresti a postare un po' di foto della coltura e delle lavorazioni ?

Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il motivo per il quale mettiamo i bulbi in doppia fila è puramente pratico. Mi spiego, mettendo i bulbi in quel modo si riduce di molto la superfice di terreno e quando si va a raccogliere i fiori rimane tutto circoscritto ad una zona ristretta; al contrario se i bulbi vengono messi in un'unica fila e ad esempio ad una distanza di circa 10 cm l'uno dall'altro, la superficie utilizzata sarebbe molto vasta e quindi quanto si dovrebbe camminare per cogliere i fiori?

Per le foto la prossima volta le metto su, devo solo cercarele,,

Saluti matluc

Share this post


Link to post
Share on other sites

avrei qualche domanda da aggiungere anche io per matluc:

...quanto costano i bulbi? ... e come si moltiplicano nel ciclo annuale?

La selezione "grandi e piccoli", che effetto ha poi nella ri-messa a dimora?

Avresti una foto di dettaglio della disposizione bifilare e spiazzo per capire meglio?

Grazie mille per la consueta disponibilità dei partecipanti al Forum .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per Noce&Ciliegio

 

rispondo alle tue domande, allora per il prezzo dei bulbi non sono a conoscenza perfettamente del loro prezzo perchè io sono anni che non li compro perchè semino sempre i miei, però ti dico che innanzitutto quelli che si trovano nei negozi tipo vivai non sono i bulbi del nostro zafferano percui quando qualcuno li deve comprare si rivolge sempre ad un produttore ( questo riguarda un discorso che facciamo noi in zona, cioè non ci fidiamo molto dei rivenditori) comunque da quello che ho sentito quest'anno li hanno venduti intorno a 1000 € a ql.

Come si moltiplicano, be dipende da molti fattori, ad esempio la stagione e tenendo presente che non si usano concimi chimici, orientativamente si moltiplicano nell'ordine del 30% in più e quando al momento del raccolto dei bulbi si fa la selezione, quelli più piccoli che noi chiamiamo "capatura" si riseminano ugualmente; questi non daranno i fiori ma cresceranno per l'anno prossimo.

Ho allegato 3 foto ( spero aver fatto bene) per far vedere il metodo di rimessa a dimora.

 

Un saluto a tutti matluc.

 

P.S. Spero di incontrare qualcuno di voi all'EIMA.

 

http://www.tractorum.it/forum/members/matluc/albums/coltivazione-zafferano/2000-pict0101/

 

http://www.tractorum.it/forum/members/matluc/albums/coltivazione-zafferano/1999-pict0099/

 

http://www.tractorum.it/forum/members/matluc/albums/coltivazione-zafferano/1998-pict0098/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Matluc per le informazioni. Per quanto riguarda l'Eima, tieni d'occhio la sezione "manifestazioni agricole", troverai senz'altro più avanti indicazioni sulla giornata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao matluc, ho letto il tuo intervento sulla coltivazione dello zafferano. Mi rendo conto quanto sia faticoso e intenso doversi dedicare. Tuttavia mi ha incuriosito il tuo discorso e sarei tentato di poter provare anche io in Puglia. Il crocus ornamentale qui cresce molto bene, anche se mi rendo conto che come dici tu, i bulbi del vero zafferano sono quelli che hanno i produttori.

Vorrei sapere se è possibile acquistare una piccola quantità, voglio dire non un quintale, ma una decina di chili o meno per provare l'affidabilità della coltivazione e la lavorazione.

Grazie, ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Carissimo Mirkan, innanzitutto adesso non troverai nulla perchè non è questo il periodo. Il mese ideale è nel mese di agosto quando si tirano fuori i bulbi. Difficilmente si può trovare qualcuno disposto a venderne in quantità piccole. I veri produttori di zafferano, cioè quelli che raccolgono poi i fiori come faccio io, usano tutti i bulbi per aumentare il quantitativo per l'anno successivo, invece quelli che producono i bulbi per la vendita preferiscono vendere tutto, subito e in grosse quantità perchè solo così c'è guadagno, però al momento opportuno ci si può provare. A proposito, quest'anno non è stato molto proficuo perchè gli stimmi sono stati molto esili.

 

Un saluto Matluc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti!!! Volevo sapere da parte vostra un po di cose circa la coltivazione dello zafferano:

1) è permissibile in Lombardia (io provengo dal lago di Garda), nel senso se la temperatura lo concede o no?

2) Di quanto può essere il guadagno in un lotto di circa 5000 mq?

 

vi ringrazio in anticipo

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao a tutti quest'anno ho provato ad impiantare lo zafferano per una prova l'ho piantato verso il 20 di settembre e oggi ho visto che stava spuntando il primo fiore o almeno presumo che sia quello,in mezzo mi è cresciuta molta erba un po' l'ho strappata ma ricresce veloce,vorrei sapere se si potrebbe diserbare oppure no eccole le prime foto

 

[ATTACH=CONFIG]8733[/ATTACH][ATTACH=CONFIG]8734[/ATTACH][ATTACH=CONFIG]8735[/ATTACH]

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

neanche io le vedo,ma tu hai piantato lo zafferano? come sei messo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

no io non ho piantato lo zafferano,ma sono interessato alla modalità di coltivazione,magari potrei tentare nell'orto di casa così per diletto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ragazzi adesso che sono arrivato a questo stadio come mi devo comportare

 

[ATTACH=CONFIG]8795[/ATTACH][ATTACH=CONFIG]8796[/ATTACH]

 

devo togliere gli stigmi rossi e poi devo essiccarlo,ma dopo è subito pronto da utilizzare o no .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno 936 vale

a questo punto devi aprire il fiore delicatamente e prendere solo i 3 stimmi rossi, facendo attenzione a togliere l'ultima parte bianca che lega i tre filamenti. Dopodichè li metterai in un setaccio e li farai essiccare sulla brace. Questa è l'operazione più delicata perchè se il calore è troppo forte li brucerai. Dovrai fare attenzione, quando lo zafferano cambia colore e diventa più scuro e diventa un pò croccantino lo dovrai togliere immediatamente, lasciarlo un pò di più si brucerà e poi a manipolarlo i filamenti si sbricioleranno e questo non va bene. Lo zafferano ottenuto è da subito utilizzabile. Che quantitativo hai ottenuto? Naturalmente secco, perchè vedrai che non ti rimarrà neanche la metà.

 

Un saluto matluc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per curiosità sarei interessato pure io a fare una prova...qua a casa nell'orticello anche...per capire come funziona più che altro.Ma se uno ha in casa l'attrezzatura da patate può tornare utile?Nel senso...tipo il rincalzatore e la cava-patate....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno MartinVasquez, che cosa intendi per orticello di casa? Se sei intenzionato a mettere qualche solco allora ti basta una zappetta sia per la semina che per lo scalzo, se invece per orticello intendi 1500/2000 mq allora ti devi attrezzare. Partiamo dal presupposto che non esistono macchine specifiche per lo zafferano quindi andiamo per ordine. Per quanto riguarda lo scalzo dei bulbi uno scavav patate di quelli piccoli va bene solo che i ferri che setacciano sono troppo larghi quindi devi inventarti qualcosa per infittire altrimenti i bulbi piccoli li perdi. per la semina il rincalzatore fa i solchi troppo grandi. Molto dipende dai metodi di semina. Innanzitutto diamo per scontato che il bulbo di zafferano è un bulbo come gli altri quindi se lo butti nella terra è ovvio che nasce. Da noi c'è tutto un procedimento particolare, se hai tanti bulbi devi cercare di usare meno terreno possibile per limitare l'area in fase di raccolta dei fiori, noi mettiamo 2 fila la volta molto stretti tra di loro cosi da dimezzare l'area di raccolta e quando poi scalziamo i bulbi con la cava patate si tirano fuori 2 fila per volta, c'è però chi semina a 4 fila però lo scalzo poi lo fai a mano perchè lo scava patate non è sufficientemente largo. Se vai a vedere sul mio album c'è un esempio della nostra semina. Noi facciamo delle aiuolature che nel nostro dialetto chiamiamo "spiazzetti". Ad ogni modo bisogna adattarsi a secondo del proprio metodo di semina.

Un saluto matluc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,abito a Lecce e vorrei provare a coltivare lo zafferano mi potete indicare le modalità e quantitativi da utilizzare per la coltivazione?grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti ragazzi, finalmente è terminato il raccolto dello zafferano, dico finalmente perchè è stata dura, molto dura!!!!

La stagione non è andata malaccio, ecco una foto di parte del raccolto già pronto per essere confezionato. Speriamo di trovare gli acquirenti.

Questi sono circa 800 gr.

Un saluto a tutti

matluc

n1qw0h.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salve a tutti ragazzi, finalmente è terminato il raccolto dello zafferano, dico finalmente perchè è stata dura, molto dura!!!!

La stagione non è andata malaccio, ecco una foto di parte del raccolto già pronto per essere confezionato. Speriamo di trovare gli acquirenti.

Questi sono circa 800 gr.

Un saluto a tutti

matluc

n1qw0h.jpg

 

Ciao Matluc, vorrei provare anch'io, questa coltivazione, premetto che le tue spiegazioni sono molto esaurienti, ma se volessi cominciare , se per te non è un problema vorrei venirti a trovare, io sono della pianura foggiana, così mi dici oltre a come si produce anche a chi venderlo.

 

P.S. problemi di spazio e mano d'opera non è ho.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@matluc ciao avrei intenzione di provare questa coltura e avrei alcune domande da farti:

 

1 se nn sbaglio bisogna lavorare il terreno un anno prima e stabbiarlo, che profondità di lavoro serve?

 

2 il bulbi vanno ordinati durante l'inverno o è possibile reperirli al momento della semina?

 

3 per controllare le infestanti c'è qlc prodotto o solamente a mano?

 

4 la seccatura deve essere solo su brace o ci sono altri metodi?

 

Grazie

Edited by piero85

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per piero85 scusa se non ho risposto prima ma è un po' che non mi dedico al forum per mancanza di tempo. Il terreno va lavorato come in tutte le altre lavorazioni, ovvero non ci sono prescrizioni particolari. Per quanto riguarda invece la concimazione, letame molto maturo e anche 2 anni prima. per ordinare i bulbi, andrebbe fatto al momento perché qualcuno li vende quando vede che magari per se stesso sono troppi. Quest'anno ad esempio non li ha venduti nessuno perché al momento della selezione ce ne sono stati molti rovinati, cioè già marci con uno scarto di oltre il 30%. Per quanto riguarda le infestanti sicuramente ci saranno dei prodotti ma non so indicarti cosa perché noi non abbiamo mai fatto uso di prodotti e di conseguenza non li conosco. Anche per la seccatura ci saranno sicuro dei forni noi facciamo solo uso della brace. Un saluto matluc.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao grazie della risposta ?, ci sono vari tipi di zafferano? E quali bulbi è meglio prendere quelli piccoli medi o grandi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...