Jump to content

Recommended Posts

apro questo 3d per parlare di spandiconcimi centrifughi di precisione.

 

siccome sono un mezzo maniaco compulsivo per le innovazioni che aumentino precisione e produttività, tempo fa mi misi in moto per comprendere meglio queste attrezzature esaminando prima sulla carta poi sul campo (per quanto possibile) queste meravigliose macchine create dall'intelletto umano.

 

mi sono concentrato su 3 marche persenti sul mercato: kuhn, bogballe, sulky.

altro costruttore è amazone, ma non essendo presente un concessionario preparato non l'ho preso in considerazione.

la macchina dei miei desideri doveva avere le seguenti caratteristiche: massima precisione, dispositivo di bordura versatile e funzionante, capacità di carico ampliabile a dismisura, possibilità di combinazione con guide satellitari.

quindi mi sono orientato su una macchina dotata di pesa integrata, comando del dosaggio proporzionale all'avanzamento, sistema di bordura.

analizzando in dettaglio le macchine si vede che il livello tecnologico raggiunto è davvero ragguradevole; celle di carico posizionate in modo da diminuire se non annullare l'errore sulla pesaura dovuto alle pendenze, celle con tarature dell'ordine di decine di tonnellate per resistere agli urti e alle sconnessioni del terreno, centraline da dove si può regolare la quantità distribuita (anche in modo diversificato) dalle bocchette, dispositivi di bordura funzionali ed inseribili dal trattore ecc... insomma lo stato dell'arte dello spandimento a campo aperto.

durante la mia caccia ho avuto il piacere di vedere in funzione un kuhn axis 30.1 ed un sulky (del quale non ricordo la sigla) ambedue in copertura sul frumento; il sulky era attaccato ad un dorado 86 dotato anche di gruetta per il sollevamento dei sacconi ed accoppiato ad un sistema di guida parallela trimble ez plus, devo dire che mi è sembrata una gran macchina, grande precisione, molto versatile anche se il sollevatore del povero dorado aveva il suo bel daffare nel portarlo a spasso........

 

poi però ho visto anche l'axis........ ed è stato amora a prima vista, accoppiato ad un jd 6920s con su i gommoni e sistema di guida autotrack universale, caricava fino a 4 sacconi di urea alla volta con velocità di lavoro 12 km/h e larghezza di spandimento 32 mt.......... risultato 80 ettari in 4 ore con errore di 5-8 kg/ha.......... sbalorditivo considerando pure le condizioni di lavoro (collina estrema).

le differenze principali delle due macchine oltre al dispositivo di pesa che ha diversi telaietti e disposizione delle celle (che sembra sul sulky si debbano togliere per poterlo lavare...) sono nella regolazione della larghezza di spandimento nella forma di bocchette ed agitatori e nel sistema di bordura; la larghezza si regola sul kuhn facendo ruotare la bocchetta, tramite un comodo comando laterale a scatto, in modo da cambiare il punto di caduta nel disco, mentre sul sulky questa variazione è data da un deflettore che devia il concime in uscita da una apertura quasi verticale.

proprio le bocchette nel kuhn hanno una forma molto particolare capace di annullare l'effetto dose per una precisione maggiore, su queste insistono dei partiolari agitatori che hanno un moto rotativo alternato molto più lento dei tradizionali, che limita la rottura dei granuli; sul sulky invece, come già detto, la bocchetta è quasi verticale con un agitatore a moto alternato a molla ed un deflettore che centra il flusso sul disco.

infine il sistema di bordura che sull'axis consta in un deflettore che si abbassa idraulicamente dalla cabina e che devia i granuli ad una larghezza pari alla metà di quella di spandimento ed allo stesso tempo si chiude automaticamnete di quel tanto che basta per mantenere costante in quantitativo distribuito, mentre sul sulky si ha un altro deflettore che centra il flusso nel centro del disco dove è presente una paletta interna più piccola che spande ad una largehzza più limitata.

 

una menzione la merita pure il sistema bogballe perchè molto inusuale, infatti il bordo del campo si fa invertendo il moto del disco di destra e con la conformazione della paletta untita alla contemporanea parzializzazione della bocchetta si fa un'ottima bordura.

 

insomma infine mi son deciso ed ho optato per l'axis http://www.kuhn.it/internet/webit.nsf/0/3BA33C3DD2F51BE8C125739D002A16B0?OpenDocument&p=9.4.1.1.2 che mi verrà consegnato verso metà di settembre, non nascondo la mia impazienza nel poterlo usare, magari se mi riesce ci piazzo pure una guda parallela ed il gioco è fatto

 

uniche note dolenti sono l'allungamento di un a15ina di cm nella lungezza dovuta al telaitto supplementare necessario per la pesa e chiaramente il costo spropositato........

 

allego un paio di foto della macchina che ho provato e una dello spandi che va a sostituire

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

EDIT

 

LISTINO 2013 spandiconcimi Amazone: http://dl.dropbox.com/u/55359462/Listino%20Amazone%20Spandiconcimi.pdf

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Presentazione spandiconcime Kverneland Rotaflow

 

 

Un po' di prezzi:

 

Qualsiasi marca top prendamo a parità di capienza tramoggia (in questo caso da 1500 a 1900 litri):

 

4000 € +/- 500 € per uno spandi normale con chiusure, bordura ecc.

7500 € +/- 1000 € per uno spandi DPA, con chiusure, bordura ecc.

11000 € +/- 1000 € per uno spandi DPA con pesa, con chiusure, bordura ecc.

17000 € +/- 2000 € per uno spandi DPA con pesa, computer GPS, larghezza lavoro variabile in continuo ecc.

 

I prezzi sono questi, c'è poco da fare, a parità di equipaggiamento, Kuhn, Amazone, Sulky, Kverneland e Bogballe costano circa tutti uguali, le variazioni dipendono dalla voglia di vendere del venditore, dalle promozioni ecc, ma l'ordine di grandezza è quello che ho scritto.

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites

dunque venne il gran giorno!

oggi hanno portato lo spandiconcime nuovo, come già detto kuhn axis 30.1w

 

t676_25092008002.jpg

 

l'operazione di messa in campo si è rivelata più complessa del previsto infatti dalle 10 che lo abbiamo scaricato l'ho potuto preovare alle 6 di sera........

 

lo abbiamo attaccato al 6920s perchè è l'unico trattore che ho dotato di una presa da collegare alla centralina dello spandi per prendere la velocita dal tachimetro senza ruota fonica.

a parte il fatto che per trovarla abbiano smontato metà cabina perchè il tecnico (specializzato su attrezzature in special modo) non sapeva precisamente dove fosse, una volta trovata e collegata non c'è stato verso di far leggere il valore alla centralina; forse va abilitata dal trattore o manca qualche fusibile....... prossimamente vedremo di trovare una soluzione.

quindi si è reso necessario il montaggio della ruote fonica sul trattore che è stata saldata sul cerchio con il sensore avvitto in una staffa sul mozzo........... di sicuro se vado sul bagnato me ne servirà un secchio di scorta pieno di sensori..........

 

quindi abbiamo tarato il disco percorrendo 100 mt su strada e controllato che la velocità sulla centralina corrispondesse a quella del tachimeto.

è seguita la taratura della pesa che in condizioni stazionarie non sbaglia di un chilo, infine c'è stato il debutto sul campo.

 

caricato con con npk nutrigran della scam, che ovviamente non è presente nella tabella di spargimento in dotazione, ho tarato la larghezza di lavoro e il dispositivo di bordura comparando il concime con delle foto date in dotazione ad una tabella alternativa e sono partito.

impostato a 150 kg/ha a fine campo la quantità distribuita era circa esatta (sicuramente qualche errore di parallelismo tra le passate l'ho commesso), da notare che avendo caricato poco concime ed avendo messo 3 sacchi da 50 kg per ogni buca della tramoggia ha fine campo ho notato che nella buca di destra era presente più concime che nella sinistra

 

ora devo solo fare la prova in bianco per vedere se il flusso reale dalle bocchette corrisponde a quello impostato nella centralina e far la prova di uniformità di distribuzione nella larghezza di spandimento (visto che non mi hanno portato i piatti per la raccolta e comunque si era fatto buio).

 

insomma il primo assaggio è andato mooooolto bene attendiamo di metterlo alla prova seriamete

 

t681_25092008.jpg

 

GOODBYE MDS WAS A GREAT EXPERIENCE

Edited by puntoluce

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella macchina, ma quanto porta il tramoggione???

 

Perchè così a naso i suoi due sacconi li porta, la vedo impegnativa per il 100.4 specie sul su e giù.......

 

Ma è così importante avere un sistema di guida parallela per questi spandi???

 

Non hai montato il coperchio in tela e le sovrasponde??

Share this post


Link to post
Share on other sites

la tramoggia è da 1200 litri e non ho messo i rialzi perchè oltre all'esborso di 750 euro alzano di molto l'altezza di riempimento; visto che da me si carica soprattutto a ballini l'altezza di riempimento contenuta è importante, quindi i rialzi me li faccio da solo con la sponda dietro apribile.

 

la guida parallela la ritengo fondamentale perchè con larghezze di spandimento di 24 mt ad occhio approssimo di qualche metrata tra i passaggi ed allora è inutile avere uno spandi che dà il concime al chilo, poi sbaglio io a fare le passate.........

Edited by puntoluce

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per la spiegazione anche se non ho ancora capito bene l'ultimo concetto della larghezza di spandimento:cheazz::cheazz:

Edited by puntoluce

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco i due gemellini BogBalle 1000 litri con dispositivo di bordatura, il primo ha 10 anni di onorato lavoro, l'unica cosa che ho cambiato sono le palette lancia concime sui dischi, per il resto mai fatto nulla e ottima uniformità di distribuzione, il secondo invece l'abbiamo comprato 4 anni fa.

 

t902_P10101601024x768.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho lo stesso d idj rudy..... cmq a breve volgio montare la tramoggia!! il rialzo perlomeno per metere due sacchi

Share this post


Link to post
Share on other sites

buona sera a tutti.....io possego uno spandiconcime della kuhn modello AXIS 30.1w.......dotato di computer e pesa automatica...devo dire che è una macchina eccezionale e ne sono molto soddisfato anche perchè devo dire che è molto preciso...e inpostare il computer è di una facilità mostruosa....l unico problema è che non dispongo di un trattore con guida parallela......per rilevare la velocità del mezzo,(non avendo sul trattore le dovute prese) o dovevo montare una speciae piastrasul cerchione o (come ho fatto) montare un sensore che rievasse gli impolsi (stile conta km dlle bicilette)......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questi spandiconcime li accettate????

 

Anche se non lo uso per ettari e ettari come voi ho acquistato che poco questo spandiconcime Gamberini insieme a un vicino visto che lo usiamo insieme...metà e metà :asd:..

O..piuttosto che stenderlo a mano con il paniere :2funny:..

Va bene per la frutta...lo butta solo tra le piante dove a primavera apro con lo spedo...stendo il concime e richiudo....

anche a ottobre l'ho usato...ho aperto con lo spedo...in alcuni posti ci ho meso il letame ...a mano...e in alcuni posti ho steso il concime.

C'ho messo la chiusura idraulica....quando esco da una fila per rientrare nell'altra al posto di staccare il cardano o chiuedere lo spandiconcime tramite una leva a mano l'ho messo idrauico che si apre e chiude tramite normale distributore idraulico....qualche euro in più:).

E' di 4 quintali..ma dove pende molto ne carico meno :asd:..

Eccolo

t4898_IMG3524.jpg

 

Sauti.

Edited by nh72-85

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie per la spiegazione anche se non ho ancora capito bene l'ultimo concetto della larghezza di spandimento:cheazz::cheazz:

Vediamo se ho appreso bene la lezione...

Questi "nuovi" spandiconcime, basano la loro precisione su 2 aspetti:

- uniformità e regolarità della larghezza di lavoro

- uniformità e regolarità della dose distribuita sia nei confronti dell'angolo di lavoro, sia nei confronti della velocità (ovviamente in modo proporzionale)

 

Avere uno spandiconcime con una vera larghezza di lavoro di, ad esempio 24 m, ma se a causa dell'errore dell'operatore si ha una sovrapposizione di anche un solo m, vanifica la potenziale precisione.

Ecco perchè con l'ausilio di guida gps si riesce a fare passate parellele ed equidistanti che consentono di sfruttare appieno la potenzialità dello spandiconcime.

 

Mauro: l'efficacia del sistema per le bordure, come lo valuti ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

non posso esprimere un giudizio definitivo perchè per alcune vicissitudini non lo posso usare in tutte le sue funzioni.

comunque per quello che vedo il mezzo è valido.

 

il sistema di bordura è ottimo. quando lo attivo devia i granelli che andrebbero oltre la metà destra della larghezza di spandimento impostata indirizzandoli più al centro. il bello è che con l'ativazione del sistema automaticamente la bocchetta destra si chiude del 20% mantenendo invarita la quantità ad ettaro distribuita.

 

insomma un ottimo sistema.

Share this post


Link to post
Share on other sites

concordo con te puntoluce...infatti è precisissimo nella distribuzione del prodotto....... attualmente con il costo dei concimi non ci si poù permettere il loro spreco....

Share this post


Link to post
Share on other sites

altra cosa: siccome la conformazione dei dischi e del deviatore fa si che una parte dei granuli siano proiettati abbastanza in alto, si vede bene anche ad occhio (a meno che non si sparga concime fine e marrone) il limite della bordura.

 

in più il sistema di bordura deve essere regolato a seconda del concime utilizzato e della larghezza di lavoro. per fare ciò si agisce con l'apposità chiave in dotazione su due fermi avvitati che fanno scorrere e inclinano le paratie. i valori delle due scale di riferimento si evincono dalle tabelle di spandimento.

 

inoltre la regolazione è leggermente diversa a seconda che si voglia regitrare la macchina per uno spandimento in presemina o tardivo in copertura

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vedendo le foto postate da puntoluce nel primo post mi è venuto un dubbio, come mai usate degli spandiconcime portati così grandi invece di un trainato?

Nell' azienda in cui lavoro usiamo un Eurospand trainato da circa 40 quintali di capactà (ci stanno 7 sacconi) e lo tiriamo con lo Steyr 8090 senza problemi mentre un portato come quelli delle foto (le prime due) necessita di un trattore di almeno 140-150 cv per portarlo. Il trainato noi a volte lo usiamo anche con il 60 90 del mio capo o con il MF 165.

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'axis 30.1w della foto è da 1200 litri quindi di solito lo uso con un same silver 100.4 carico da 9 a 15 qt a seconda del concime.

adesso stò facendo un rialzo per portarlo a 2000 litri per dare concmi leggeri o per attaccarlo al 6920.

 

il problema di un traimato è che è troppo grande per la mia realtà: tanti piccoli appezzamento e tanti concimi diversi.

a me sarebbe piaciuto prendere anche il carrellino da metter sotto, però è omologato solo con le ruote grandi ed a me servirebbero anche le strette per gli spandimenti tardivi........ e non voglio andare irregolare per strada quindi per ora lo utilizzo in questo modo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stesse mie obiezioni.

Provo ad indovinare ? Costa molto e un carrello costruito in casa non è omologabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

edi che ti rispondo prima che tu ponga il quesito

il carrello costa sui 4000 euro uno spoposito però e molto bello: ha i freni, luci, una struttura estremamente robuta (lo spandi può cricare 30 quintali netti), gomme serie ecc...

 

fatto in casa costa nulla ma è del tutto fuori regola per la circolazione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho da poco acquistato (e ristrutturato :fiufiu:) un lely centerline SL, provato nella semina del grano il risultato è stato all'altezza delle aspettative.

Seza elettronica, senza sistema di bordatura serio, ma comunque funzionale.

eccolo qua:

i4983_lely.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

bel lavoro! buono spandi, ad averlo saputo prima ne conoscevo uno che avrebbe fatto al caso tu hihiihhihi

Edited by puntoluce

Share this post


Link to post
Share on other sites
bel lavoro! buono spandi, ad averlo saputo prima ne conoscevo uno che avrebbe fatto al caso tu hihiihhihi

 

:perfido:

 

spero che tu abbia realizzato di più di quello che ho speso io :2funny:

 

:fiufiu:

 

;)

Edited by puntoluce

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma te SAN con il tuo spandi concime.hai il sistema con l'apertura delle alette elettroidraulica?comandata da una centralina?

perche te..regoli la distanza tra le passate con il satellitare..pero la quantita del concime...coem la regoli?in rapporta alla velocita?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao Mauro ...il Cova è il venditore di Cesaretti .....io il trimble quando l'ho preso lo preso dalla Vamar concessionario Claas di PG e lo spandiconcime il Sulky da Cesaretti .....poi il famoso Cova che fiuta tutto come un cane da tartufi nemmeno 2 gg dopo che l'ho preso mi chiamo per sapere se era vero che l'avevo comperata e allora prese i contatti e da lo scorso anno la vendono pure loro

 

io sul Sulky ho il Computer DPA come più o meno il tuo sull'Amazone poi la distanza dei 24mt che adopero sempre la faccio con le leve laterali che regolano gli scivoli di caduta concime sul piatto in base alla tabella del concime e poi per essere pignolo e togliermi la soddisfazione di essere sicuro del tutto una volta ogni tanto prendo le vaschette di controllo che danno in dotazione con la macchina, le posiziono in terra e misuro se realmente ho la copertura che ho inserito.....uan volta fatto questo tengo sempre il motore in modo che la Pdf fà 540g/min e il resto se vado a 8km o a 12km/h lo fà il computer

Edited by puntoluce
unione

Share this post


Link to post
Share on other sites

come dicevamo sul pulman,l'altro giorno,sulky e amazone sono allo stesso livello.

volevo chiederti,ma il sulky che hai te quanro costa?

 

amazone 1500 litri 1000 euro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...