Vai al contenuto

Mandorlicoltura


Prince 50

Messaggi raccomandati

Il 23/2/2018 Alle 20:22, El Almendro ha scritto:

Salve a tutti. Mi occupo di lavorazione industriale di mandorle sia convenzionale che biologico. Per qualsiasi domanda (rese, produzioni, varietà, origini ecc.) sono a disposizione.

Ciao El ALMENDRO

qualle varieta mi consigli di paiantare in Istria ( Croazia ). Terreno a 7 km dal mare, ben soleggiato.

grazie. :D

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 mesi dopo...

Ciao a tutti.
Vorrei aprire una discussione sulla mandorlicoltura e sui problemi riscontrati nel mio appezzamento di ha 1,33 di appena 4 anni che ha subito un attacco forte di cimicetta del mandorlo ed essendo in biologico, dopo un trattamento con piretroide e olio bianco la cosa sembrava  fatta, ma prima della raccolta sono ingiallite anche le foglie per il forte attacco e durante la raccolta sono state più le foglie cadute che  le mandorle che ho portato a casa.
Avete qualche consiglio da darmi sui trattamenti da fare durante l'anno e In questo periodo?

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 11 mesi dopo...

Vorrei mettere giù un po' di mandorli, giusto una 30ina di piante per prova, non è una pianta coltivata dalle mie parti, ne ho comunque qualche pianta vecchia nei bordi dei campi, quindi la zona si presta.

Entroterra maceratese, alta collina, qualcuno mi può suggerire un paio di varietà tardive e resistenti al freddo? Magari anche un vivaio serio che possa aiutarmi nella scelta

Grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 anno dopo...

Sezione morta?

La possiamo riattivare?

 

Abbiamo circa 15 ettari impiantati a mandorlo e facciamo tutte le lavorazioni del prodotto. Qualcuno con cui condividere informazioni?

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 4 settimane dopo...

Si spera che risorgano i mandorli e non .... brutta parola... incolpi i californiari.

Se si riuscisse a vendere le mandorle italiane in Italia.... si riattiverebbe il forum da solo- Fino a dieci anni fa si segavano al piede i mandorli... il fatto stesso di ripiantarli come Dio comanda e come frutteto vero e moderno.... già tanta roba. Esistere in primis.

Link al commento
Condividi su altri siti

Salve. Devo potare dei mandorli che ho sparsiun pò dappertutto e mi disturbano per il passaggio dei mei mezzi. Non li voglio estirpare per cui fino a quando posso tagliare senza danneggiare la pianta? Alcuni sono tagli grossi da fare a motosega , intorno ai 15-20 cm di diametro e se non mi muovo me li trovo in fiore da un giorno all'altro.

Link al commento
Condividi su altri siti

Il 8/2/2023 at 08:29, superbilly1973 ha scritto:

Salve. Devo potare dei mandorli che ho sparsiun pò dappertutto e mi disturbano per il passaggio dei mei mezzi. Non li voglio estirpare per cui fino a quando posso tagliare senza danneggiare la pianta? Alcuni sono tagli grossi da fare a motosega , intorno ai 15-20 cm di diametro e se non mi muovo me li trovo in fiore da un giorno all'altro.

Non preoccuparti, non muoiono. Disinfetta il taglio

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, mandorleto ha scritto:

Non preoccuparti, non muoiono. Disinfetta il taglio

Se per caso dovesse essere già in fiore? Posso comunque disinfettare il taglio? Vale anche per albicocco? Mia suocera ha voluto tagliare in maniera pesante un a pianta che aveva in casa e abbiamo paura che si secchi. Fceva frutta a quintali e soprattutto ombra. Tornando ai mandorli se li poto ora la legna dura o si sfarina in fretta? Cosa potrei usare per disinfettare i tagli? Grazie delle risposte

Link al commento
Condividi su altri siti

La legna dura.

Per disinfettare si vende mastice x le ferite. Mettici una spennellata di poltiglia bordolese se qualcuno può dartela, altrimenti solo mastice. Non so se una potatura forte in fioritura può compromettere la produzione dell'anno in corso, ma sicuramente non danneggia la pianta se il taglio è fatto bene ed è disinfettato.

X albicocco dovrebbe valere stesso discorso, ma non ne sono sicuro

Credo 

Modificato da mandorleto
  • Thanks 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Salve a tutti. Anch'io vorrei impiantare un mandorleto entro i prossimi 2-3 anni.

Intanto, ho pensato di provare le varietà che si coltivano qui da noi (nel contado di Perugia): Tuono, Genco, Supernova, Ferragnes e Santa Caterina. Ho già due mandorli dolci e due amari che mio padre mise giù tanti anni fa - varietà ignota - e non sono mai stati molto produttivi, ma dipende soprattutto dal fatto che nessuno se ne è mai occupato. 

Vorrei fare due domande, una di curiosità e una di tecnica. 

1) Come mai qualcuno, nella discussione, ha detto che il mandorlo biologico è una bella sfida? E' per via dei problemi fitosanitari? 

2) Che significa, esattamente, guscio tenero e semitenero? Rispetto allo schiaccianoci, diciamo. Io di solito uso il martello ma pensavo che il guscio fosse duro per la mancanza di acqua. 

Grazie, anche per tutta la discussione passata, mi è molto utile. 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie. Insomma, coi gusci teneri basta facilmente lo schiaccianoci. 

Grazie anche per la notizia sulla Ferragnes; la provo perché è consigliata come impollinatore per alcune varietà ma immagino che, per quello, ne bastino poche piante. Non voglio fare un impianto monovarietale. 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Il 16/2/2023 at 17:19, Umberta Mesina ha scritto:

 

Grazie anche per la notizia sulla Ferragnes; la provo perché è consigliata come impollinatore per alcune varietà ma immagino che, per quello, ne bastino poche piante. 

 

Le varietà di mandorla che hai citato sono tutte autofertili (non necessitano di impollinatori). La presenza di altre varietà aiuta ma non più di tanto. C'è gente che ha distese di 30 ha monovarietale...

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Il 16/2/2023 at 17:35, blu1 ha scritto:

Ne sto mettendo giù un piccolo appezzamento, il vivaista mi ha consigliato le Macaco e le Penta, a detta sua varietà uscite da poco a fioritura tardiva, dovrebbero scampare i ritorni di freddo

Non le conosco, ma me le avevano proposte in passato per lo stesso motivo

 

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 mese dopo...
Il 6/2/2023 at 23:24, CultivarSé ha scritto:

Si spera che risorgano i mandorli e non .... brutta parola... incolpi i californiari.

Se si riuscisse a vendere le mandorle italiane in Italia.... si riattiverebbe il forum da solo- Fino a dieci anni fa si segavano al piede i mandorli... il fatto stesso di ripiantarli come Dio comanda e come frutteto vero e moderno.... già tanta roba. Esistere in primis.

Da quello che capisco non ci sono ditte che ritirano il prodotto tramite un contratto serio.... Tipo filiera. 

Piantare per pregare di vendere, anzi svendere il prodotto è inutile. 

Qualcuno sa in Puglia chi ritira mandorle, anche Biologiche. 

Si conoscono i prezzi reali? (non quelli delle quotazioni)... 

Link al commento
Condividi su altri siti

3 ore fa, mandorleto ha scritto:

Commercianti ci sono, saranno 5 o 6. 

Prezzo attuale circa 5 euro al kg solo frutto, quindi tra 1.5 e 1.8 al kg con guscio.

Sono prezzi che non lasciano molto margine

Nessuna attività dolciaria te le cerca direttamente in azienda?

Link al commento
Condividi su altri siti

24 minuti fa, superbilly1973 ha scritto:

Nessuna attività dolciaria te le cerca direttamente in azienda?

Non mi sono mai realmente interessato. Ho tastato qualche anno fa ma ho lasciato perdere.

  Considera che arrivano mandorle dall'estero con un 10/15 % di prezzo in meno, quindi diventa quello il prezzo di partenza per aziende che consumano discreto quantitativo. Alla fine il prezzo non si discosta molto da quello che spunto dal commerciante. 

Inoltre toccherebbe sgusciare, calibrare, conservare. Se non smerci un buon quantitativo, diventi passivo

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

25 minuti fa, mandorleto ha scritto:

Non mi sono mai realmente interessato. Ho tastato qualche anno fa ma ho lasciato perdere.

  Considera che arrivano mandorle dall'estero con un 10/15 % di prezzo in meno, quindi diventa quello il prezzo di partenza per aziende che consumano discreto quantitativo. Alla fine il prezzo non si discosta molto da quello che spunto dal commerciante. 

Inoltre toccherebbe sgusciare, calibrare, conservare. Se non smerci un buon quantitativo, diventi passivo

Lo dicevo per quelle piccole attività che comunque ti potrebbero pagare direttamente il prezzo che danno al commerciante . Poi ovviamente ti pagherebbero di più ma anche a te toccherebbe preparare la mandorla finita. Da me bene o male chi ha mandorle le ha per Hobby diciamo per cui ha il tempo di prepararle e le vende direttamente perchè , almeno per ora c'è ancora la tradizione di fare dolci in casa però non ci sono mandorleti a grosse estensioni.

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

×
×
  • Crea Nuovo...