Jump to content
puntoluce

Guida Satellitare

Recommended Posts

Visto il continuo aumento dei prezzi delle materie prime, concimi, gasiolio e acciaio in primis, l'agicoltore dovrà necessariamente orientarsi su sistemi che limitino le spese ottimizzando i prodotti utilizzati in campo.

un modo può essere quello di dotare la trattrice di un sistema di guida parallela, meglio se con la funzione automatica della sterzata.

 

I fattori di perdita dovuti ad una precisione "ad occhio" sono dovuti alle sovrapposizioni eccessive tra una passata e l'altra su operazioni quali semina, ripassi, raccolta e allo spreco di prodotto in operazioni di concimazione e diserbo.

tutti questi errori portano ad uno spresco di tempo, gasolio, prodotti e usure di componenti che possono essere limitati grazie ad un guida parallela

 

In commercio ci sono molte ditte che propongono tali sistemi, tutti basati sulla ricezione di segnali satellitari che elaborati permettono di seguire traetorie rettilinee o curve, in particolare le più attive in questo settore sono john deere, trimble, agricad, teejet, arag ecc...

jd e trimble sono anche gli unici che alla guida parallela accoppiano un sistema automatico di sterzo

 

Queste guide sono costituite da un antenna che riceve il segnale gps, una centralina che elabora segnali e dati impostati ed un monitor dove si hanno le informazioni grafiche e numeriche elaborate con i comani per interagire col sistema.

il funzionamento è circa uguale per tutti, tramite l'antenna ricevono il segnale gps, sul monitor si impostano i dati di lavoro (contorno del campo, inizio fine traettoria ecc...) e la centralina elabora il tutto fornendo all'operatore l'immagine della traettoria da seguire più altre informazioni utili come scostamento dalla traettoria ideale, velocità effettiva, resa oraia e totale.

la precisione dipende, oltre che dal sistema, anche dal tipo di segnale su cui ci si appoggia, quello base, di uso gratuito, fornisce una precisione di circa 30 cm (+-15), il livello successivo da precisioni dell'ordine di 10 cm (+-5) e comporta o la sostituzione dell'antenna (trimble, agricad) o il pagamento di un canone (jd); la massima precisione (2 cm) si ha piazzando una altro ricevitore fisso a terra cha funge da base di appoggio per una triangolazione del segnale, soluzione questa necessaria per lavori di trapianto e di posa in opera di drenaggi o comunque per lavori che richiedono una precisione estrema.

 

Il sistema jd è proposto in varie versioni (oltre alla scelta del segnale) una base con schermo piccolo bicolore

defaultclipimage0020003zx5.th.jpg

una intermedia con schermo lcd più grande, maggior memoria e funzioni ed una top con monitor touch screen.

amsqf0.th.jpg

si possono inserire traettorie rettilinee, curve, a spirale ecc... ad esempio se voglio fare un tratto rettilineo non dovrò far altro che registrare li punto di partenza, quello di arrivo, dare la larghezza di lavorazione ed il sistema crea una serie di linee parallele che dovrò seguire. per le curve il sistema regista in continuo la posizione del trattore durante la prima passata per poi riproporla esattamente in quelle successive.

 

Altre funzioni sono la possibilità di calcolare la superfice degli appezzamenti, la possibilità di poter registrare punti di interesse (ad esempio se termino il concime, per poter riprendere dallo stesso punto), registrare le traettorie ustate negli appezzamenti per poterle riutilizzare in seguito, memorizzare i lavori svolti su memorie portatili e poi scaricarli su pc ecc...

tali sistemi possono esser dotati del sistema di compensazione dell' inclinazione, infatti essendo l'antenna montata (di solito) sulla cabina del trattore, la centralina elaborerà il segnale di quella posizione che corrisponderà al centro della macchina solo in situazione di terreno pianeggiante, in condizioni di pendenza la proiezione a terra dell'antenna non cadrà al centro ma sarà spostata di un valore proporzionale alla pendenza stessa e all'altezza dell'antenna. il corettore di pendenza tramite sistemi che misurano l'inclinazione riesce a compensare questo errore ed a rappersentare sullo schermo la posizione corretta della macchina.

 

Altro optional estremamente importante è la guida automatica autotrack proposta in 2 versioni: integrata nel trattore (solo jd di ultima generazione) o universale che può esser applicata a macchine diverse

atu2zh9.th.jpg

nella prima tutti i mecceccanismi sono integrati ed il sistema quando inserito bypassa il volante (che rimane fermo), nel secondo si applica un motore elettrico sul piantone del volante e questo agirà facendolo ruotare quando inserito.

 

Trimble propone 3 versioni: ez plus, ez 250

trimbleezguide250frontdto2.th.jpg

ez 500 ai quali può essere accoppiato il sistema di sterzo automatico ez steer ed ez boom, un sistema che comanda l'apertura dei settori degli sprayer.

trimbleezboomleftwag4.th.jpg

Anche per trimble valgono le considerazioni fatte per jd solo che non propone il touch screen e mediamente gli schermi sono un pò più piccoli; hanno il vantaggio di poter passare alla precisione intermedia cambiando antenna senza pagamento di canoni annuali; la compensazione dell'inclinazione inoltre si ha se si adotta anche ez steer.

lo stesso ez steer pur avendo principi simili all'autotrak agisce con un attuatore elettrico sulla corona del volante e va applicato con una staffa al piantone dello sterzo

ezsteeror0.th.jpg

 

Questi due costruttori sono quelli che più hanno investito in queste tecnologie e propongono le gamme più complete, le altre propongono sistemi altrettanto validi nelle funzioni di base, ma non altrettanto completi e non hanno la guida assistita; agricad come interessante funzione propone la possibilità di poter registrare il profilo del terreno con precisione centimatrica (con apposita antenna) di modo da poterlo utilizzare su un software per il calcolo dei preventivi nei lavori di movimento dei terra.

dddpq7.th.png

 

Personalmente dopo aver provato ez plus e jd autotrack universale, li ritengo strumenti dal costo proibitivo, ma che possono portare grandi benefici; per lavori di diserbo e concime basta benissimo la guida prallele perchè facile da seguire con larghezze di lavoro grandi, ma se vogliamo utilizzarli anche per semine, ripassi e raccolta (larghezze di lavoro da 3 a 6 mt) allora vedo quasi indispensabile l'utilizzo della guida assistita.

 

 

Link Utili:

 

http://www.ez-steer.com

 

http://www.trimble.com

 

http://www.agricad.com

 

http://www.aragnet.com

 

http://www.teejet.com/english/home/products/precision-farming-products/gps-guidance.aspx

 

Green Star

 

Auto Track

Edited by puntoluce

Share this post


Link to post
Share on other sites

E dell'agricoltura di precisione?..che ne dite?

L'uso di sensori che analizzano il terreno punto per punto(ovviamente posizionato sulle macchine)?..stabilendo le quantità di prodotto(concime,diserbanti,ecc)da apportare al terreno?oppure valutare la resa (sulle macchine da raccolta)?...perchè non discuterne?..

Share this post


Link to post
Share on other sites

che dire tecnologia incredibile, ma di là da venire almeno da noi.

per il dosaggio variabile dei concimi azotati c'è l'N-sensor della sviluppato dalla yara.

praticamente è un apparecchio posto in cabina che tramite sensori ottici ricava (analizzando la tonalità di verde della coltura) la quantità di azoto presente nella pianta, ed in base a quelloregola il dosaggio dello spandi concime.a riguardo avevo trovato qualcosa, controllo per recuperarlo.

per quanto rigurda il diserbo non ho notizie di applicazioni tipo l'N-sensor, ma non credo che ci sia (a parte applicazioni di concime fogliare.............).

 

la mappatura delle rese è utile per contabilizzare al meglio la coltura, se non si usa l'N-sensor ci si basa su queste mappature anche per fertilizzare, ma con il dispositivo della yara non si usano pechè distribuisce istantaneamente la quantità necessaria al fabbisogno della pianta per il periodo prescelto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest albe 86

Un'altra azienda che produce sistemi di guida satellitare, anche automatica, è l'arvatec. Io ne possiedo uno che utilizzo in risaia e mi trovo bene. E' un modello un po' vecchio ormai, adotta un computer palmare da mettere in cabina, però funziona bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non confondiamo guida satellitare con agricoltura di precisione. Nonostante siano 2 tecnologie spesso complementari, differenziano comunque per metodi ed applicazioni.

 

Qualcuno si sente di dare qualche cifra indicativa del costo di un sistema "tipo" ?

 

Parlando con alcune persone sull'utilità della guida assistita solo con attrezzature di grandi dimensioni, alla fine qualcuno è uscito dicendo:

"paradossalmente la guida assistita avvantaggia meglio le attrezzature piccole. Questo perchè l'errore di sovrapposizione si spalma su una larghezza piccola. Pertanto a parità di errore (quindi sia manuale che dovuta al tipo di segnale GPS usato) su un'attrezzatura stretta in termini percentuali, inciderà maggiormente."

 

Lasciando stare il discorso economico, mi sembra che la cosa fili. Basta ad esempio guardare le trapiantatrici per barbatelle...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest albe 86

@ mapomac: il discorso ha senso, però è molto più facile essere precisi con macchine piccole in cui vedi bene il lavoro che fai, rispetto a macchine grosse. Un terzista che conosco usa il suo autotrack Jd sia in risaia che in altre lavorazioni, ad esempio ha uno strigliatore da 9 metri e con la guida automatica è una bomba. Per macchine più piccole, ad esempio da tre metri, pur avendo questo sistema non lo utilizza.

Come costi ad oggi come indice di grandezza siamo tra i 2000 ed i 4500 euro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

bisogna distinguere il livello di precisione.

con precisioni submetirche è chiaro che si avranno vantaggi su fertilizzazioni, irrorazioni e magari ripasso con attrezzature molto grandi dove ad occhio è duifficile apprezzare il mezzo metro; assolutamente da non prendere in cosiderazione semine, trapianti o ache usare attrezzature sui 3-4 mt perchè si è più vicini ad occhio.

diverso il discorso con precisioni rtk (2cm); in questo caso l'errore commesso dal sistema è quasi nullo e può essere usato su tutte le lavorazioni (anche trapianti). ovviamente facendo dei rapidi calcoli vediamo che l'errore minore avvantaggia in lavorazioni con attrezzature strette, perchè l'incidenza delle sovrapposizioni è maggiore in questo caso che su grandi larghezze.

insomma, l'importante è avere il sistema giusto in relazione al lavoro che si intende fare.

importante a mio avviso è avere sistemi di sterzatura automatica integrati al trattore quando siamo in alte precisioni; è infatti difficile riuscire ad essere precisi e reattivi con il volante, prestare attenzione alla guida satellitare, controllare l'attrezzo ecc..., inoltre è anche molto stressante, richiedendo un alto grado di concentrazione all'operatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma pagare questi mezzi innovativi cifre esorbitanti , non faranno che non far salire mai le vendite, perchè a mio parere questi piccoli "aggeggi" non sono altro che : una carcassa con un programma inserito del costo di 50 euro ogni 10 pezzi , rivenduti a migliaia di euro.

La stessa antenna rtk costa migliaia di euro e non è assolutamente accessibile.

 

domanda a voi : se i prezzi fossero accessibili le vendite aumenterebbo?

chi è questo che non lo acquisterebbe?

 

perciò va bene dai vantaggi, io per primo che lo suo dico che ci sono , ma i prezzi sinceramente mi fanno sorridere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sul discorso dell'agricoltura di precisione era giusto per accendere la discussione:clapclap:...ci stiamo riuscendo vero?

 

riguardo all'agricoltura di precisione da quello che so è un investimento di circa 30.000 € (tra sensori ed altri accessori) ammortizzabili per circa 100 ha (minimo).

Share this post


Link to post
Share on other sites

solo un piccolo pensiero, con i costi che hanno adesso i vari sistemi la vedo ancora una cosa per pochissimi.

E' vero che i vari fertilizzanti e diserbanti hanno subito aumenti, ma il prodotto venduto il contrario.....:AAAAH::AAAAH::AAAAH::AAAAH:

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve a tutti!

volevo chiedervi i prezzi dei satellitari per farmi una mezza idea visto che dovrei acquistrane uno.

e in particolare quanto costa il satellitare della john deere e il trimble? e secondo voi qual'è il migliore in rapporto qualità prezzo? grazie in anticipo per le risposte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

per un sistema trimble ezguide250 ci vogliono al incirca 3600 piu iva, per ezsteer (la famosa rotellina tanto menzionata in questo forum) non ho nessuna notizia di prezzo.

Alla fine non capisco perchè sul web non si trovano i prezzi.

Avranno mica paura che son troppo cari?

Vabbene la precisione ......ma senza guida automatica(sensori, rotelline, valvole etc etc), non è che si fanno dei miracoli col solo schermo a led!

 

Il miglior rapporto qualità prezzo ......quando abbassano i prezzi ne possiamo riparlare, con i costi che hanno i prodotti , prima che ne ammortizzi uno devi essere come minimo un grosso terzista perchè non credo che la cifra porti in poco tempo tutti questi guadagni promessi.

 

Il sistema john deere?

Beh un tempo in concessionaria facendo un preventivo ricordo una cifra di piu di 10 mila euro, sicuramente da scontare per il sistema con guida automatica, ma posso informarmi meglio per riportare notizie esatte .

Share this post


Link to post
Share on other sites

qualcuno di voi ha sentito parlare dei satellitari della ARAG?

vorrei sentire le vostre impressioni...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate l'ignoranza.........ma queste apparecchiature calcolano automaticamente la grandezza del campo in cui ci troviamo e poi tracciano la linea da seguire, oppure ce le dobbiamo mettere noi le dimensioni del campo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

all'Eima John Deere ha presentato la sua nuova apparecchiatura di guida satellitare. si tratta della barra di guida GreenStar Lightbar, il modello d'attacco della casa americana.

t4947_rtkk.png t4946_rtk.png

è costitutita dalla barra a led da applicare al vetro tramite una ventosa, l'antenna StarFire 300 ed i cablaggi di collegamento all'alimentazione.

t4948_rtklo.png

l'impiego è molto facile, sulla parte superiore della barra vi sono 3 pulsanti A,B,C

t4950_rtkkk.png

premendo A si registra la posizione di inizio passata poi, dopo aver avanzato fino alla fine dell'andana si preme B ed il sistema automaticamente definisce la passata di riferimento. a questo punto si procede per la larghezza del fronte di lavoro e si preme C; la distanza tra B e C viene presa come larghezza di riferimento.

t4949_rtki.png

a qesto punto basta seguire i led verdi al centro della barra per fare passate parallele tra di loro.

 

questo sistema è il più semplice ed economico proposto, può effettuare solo traettorie rettilinee ed è estremamente semplice nell'utilizzo; può comunque essere evoluto tramite l'accoppiamento ai sestemi Greenstar Original e Greenstar 2.

 

anche questo sistema di guida trova la sua miglior espressione se utilizzato in lavorazioni quali fertilizzazione ed irrorazione effettuate su appezzamenti medio grandi e di forma regolare dove permette di evitare circa il 5% delle sovrapposizioni e quindi di poter risparmiare tempo, gasolio e prodotti.

 

immagini tratte dal sito http://www.deere.com

Edited by puntoluce

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho una Trimble ezguide plus tmr5200 acquistata nel gennaio 2007 al prezzo di 3500 euro + iva......è semplice da usare e utile in molte cose .....certo la spesa non è poco ma per esempio quando vado a vendemmiare un vigneto e ti dicono che più o meno è 3 ettari e magari ti mangiano 1000 metri sembra nulla ma è quasi il 3% e se lo calcolo su 230 ettari che vendemmio mi fottono circa 7 ettari che moltiplicati per circa 450 euro ad ettaro ecco che mi ripago il GPS.......per non parlare in fase di concimazione con spandiconcime a 24 metri dove è inutile ad avere uno spandiconcime con computer che ti calcola anche il grammo qaundo poi sei te che non riesci a stare ad occhio nei 24 metri!!:AAAAH:!.... e poi a volte per mezz'ora di lavoro si fà notte e devi tornare a casa perche non vedi dove vai:cheazz::fiufiu:.....ma lui no!....lui ci vede sempre!:asd:...quindi secondo me a volte si deve calcolare l'utilità dello strumento e il ritorno economico

Share this post


Link to post
Share on other sites

x san64

ma come ti trovi con l 'uso collinare?

che tipo di antenna hai montata su ? l ag15?

lavori per piano o su e giu, dove hai qualche pendenza (per esempio con spandiconcime)?

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ho fatto caso al tipo di antenna che ho appena lo vedo ti faccio sapere.....io con lo spandiconcime lavoro in collina sempre di traverso..certo non tiene conto delle pendenze ma basti che ci teniamo leggermente a monte in modo che 1 o al massimo 2 led riamngono accesi ed ecco compensati i 10 cm di diffrenza che passano dal punto della'antenna al baricentro...oppure basta piazzare l'antenna sulle zavorre anteriori ed ecco qua che non ci corre più nulla!.....più l'antenna in questi casi è piazzata in basso e meno è il margine di errore.....comunque stiamo parlando di 10 cm.....mentre ad occhio anche se hai distanze di 12 mt il margine di errore anche se sei un'acquila credo sia maggiore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con l'occasione Vi riporto del materiale estrapolato da un pdf Claas, aggiornato con le ultime novità:

 

 

 

t5075_Immagine1.JPGt5074_Immagine2.JPGt5073_Immagine3.JPG

t5072_Immagine4.JPGt5071_Immagine5.JPGt5070_Immagine6.JPG

t5069_Immagine7.JPGt5068_Immagine8.JPGt5067_Immagine9.JPG

t5066_Immagine10.JPGt5065_Immagine11.JPGt5064_Immagine12.JPG

t5063_Immagine13.JPGt5062_Immagine14.JPGt5061_Immagine15.JPG

t5060_Immagine16.JPG

 

 

Lascio le spiegazioni del caso a chi è più preparato di me in materia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

capisco san, molte volte io non butto il concime di lato , per non distruggerlo con le gomme ,ma qui non centra.

comunque sia non hai pensato di montare ezsteer o non si può sul tuo?

secondo te funzionerebbe in collina , dove le ruote le devi mantenere sempre un pò verso l alto ed in certe condizioni anche piu del dovuto(da qui i danni alle colture)?

 

puoi memorizzare i tracciati?

hai la chiave usb esterna da mettere e aggionare o salvare dati su pc?

si vede bene in bianco e nero?

 

le solite centomila informazioni del conte......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora Conte.....Ezsteer secondo me si monta un pò su tutti ..io in concimazione uso un Lamborghini R2 ma sinceramente mi sono informato perche secondo me non è strettamente necessario averlo ......si giuda bene con i Led e riesci a stare bene in traiettoria anche a velocita di 12/13km/h .....per la collina di traverso io i danni alle culture li ho eliminati montando gommoni posteriori da 800mm gonfiati a 0,4 bar e per quel che riguarda la giuda GPS credo che con il EZsteer il trattore và dove gli dice lui e quindi non puoi fasare come lo puoi fare a mano comunque montando l'antenna sulle zavorre in modo tale che si trovi a 80/90cm da terra il margine di errore in pendenza è nullo....i tracciati si memorizzano da soli nel senso che ogni nuova memorizzazione del nuovo punto A e B (quindi di ogni campo) rimane in memoria fino ad un massimo di 10 se non erro, quindi se tu vorresti riprendere una memorizzazione del giorno prima lo puoi fare, però devi assolutamete andare sull'opzione che ti fà riposizionare il satellite....in poche parole la mappa memorizzata dopo molte ore non coincide piu con i satelliti qaundo la richiami e allora si fà la riposizionatura e tutto è ok.......non cè chiave USB e quindi non cè possibilità di portare dati sul PC.....in bianco e nero si vede bene anche perche il monitor serve solo per memorizzare o tarare o immettere il Punto A o B dopo di che leggi solo la barra a Led sopra sensa startia cecare nel monitor......appunto per questo io consiglio che in qualunque guida è meglio avere la barra led perche sensa quella è molto difficile seguire il monitor oppure andare sul discorso Steer però credo che costi molto di pù

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao SAN64....pure io sono di Todi....sono il ragazzo che aiuta a Gianfranco...eravamo vicini al pranzo del mitico Cova...:)

 

il satellitare che hai te da chi lo hai comprato?perche pure lui lo voleva prendere

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao!! e ben venuto pure te tra i malati di macchine agricole:2funny:....io l'ho presa dal Concessionario Claas di S. M. Angeli ma comunque dallo scorso anno il famoso Cova :coolsmiley:che sà tutto di tutti lo ha saputo e a preso contatti e ora la vendono pure loro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate ma cova è un venditore di macchine vero?

perchè lo conosco anch'io mi sà.

 

san ma visto che hai anche same, il trimble non lo trattasti da cesaretti?

 

credevo li vendesse anche lui

Share this post


Link to post
Share on other sites

qualcuno di voi possiede ho ha provato i satellitari della arag?

grazie in anticipo per le risposte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...