Jump to content
devil man

Cingolati fiat 80 90 100 120 1335c

Recommended Posts

Da quello che si sente in giro sia sul forum che nella quotidianità agricola sono le macchine che più di tutte gli agricoltori (in collina soprattutto)rimpiangono perchè nonostante il grande successo commerciale non hanno avuto la naturale evoluzione con i dovuti aggiornamenti per proseguire una carriera degnamente iniziata e bruscamente interrotta.

PS:ho appositamente omesso la 70c perche secondo me rappresenta il punto di arrivo di un altra famiglia di macchine il cui capostipite era la 50 successivamente passata a 52 a 55 a 60 (correggetemi se sbaglio)e per questo merita una discussione a parte

Un saluto a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qua ce ne sono alcune di 120c..e ho visto anche un 1355..ragazzi che rombo!

Non ho mai sentito lamentela dai padroni conoscendoli..anzi son veramente macchine buone per arare!.. vengono usate solo per quelle..

Secondo me sono randi macchine..ho la sfortuna di non avere mai provato una macchina del genere ma prima o poi ce la farò..:asd:

saluti

________

AlexO0

Share this post


Link to post
Share on other sites

la 120c penso che sia la macchina che in aratura è quella che ti da più soddisfazione di tutte le altre,con quel rombo è un piacere sentirla.

(nh72-85 )ti consiglio di provarla una volta vedrai come tira,io ci ho lavorato e qui in zona ce ne sono sempre che lavorano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

personalmente uso la 120c per seminare in quanto col carro lungo in collina mi affonda poco o addirittura niente e mi fa meno danni del gommato pari peso .

ad arare col bivomere facendo i conti .......200 litri al giorno per poca roba ......diciamo che ho venduto l arato bivomere carrellato nardi e se proprio ho tutti i mezzi rotti e devo arare con la 120c , userò un trivomere con un ala alzabile almeno in discesa fa un pò di terra .

 

la uso pure sul ripasso con un coltivatore da 3,30 circa carrellato ovviamente.

a breve delle foto al lavoro ......

Share this post


Link to post
Share on other sites

se usi un aratro con ala che si alza allora può andare bene,quando trovi il duro vai a due, altrimenti fa un pò fatica ad andare avanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco qualche dato sulla 1355 C :

 

motore Fiat 8365.05

6 cilindri 115 x 130 mm

cilindrata 8102 cc

potenza 135 CV a 2100 giri/min

cambio a 5 marce AV e 5 RM

carro a 6 rulli d'appoggio e 2 di sostegno

peso (completamente rifornito,cabina,zavorra) 10000 kg

impianto elettrico a 24 V con due batterie da 132 Ah

capacità serbatoio combustibile 234 litri

lunghezza 4,46 metri

altezza 2,7 metri (al tetto della cabina)

larghezza max 2 metri

 

spero che i dati siano corretti.

 

t1966_Fiat1355Corange.jpg

 

ci sono differenze fra i modelli arancioni e quelli rossi ?

 

p.s: quest'estate ho visto una 1355 C che arava con un trivomere e devo dire che tirava da far paura

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhe decisamente macchine da lucciconi agli occhi che hanno portato sempre la pagnotta a casa e che ancora oggi se ben mantenuti e usati con gli attrezzi giusti sanno dare le loro soddisfazioni.

In alcuni casi le versioni industriali da loro derivati erano perfino superiori.

 

Per quanto riguarda il 150 c effettivamente faceva parte di questa famiglia sebbene avesse seguito una strada diversa, mentre infatti da quasi tutti questi trattori Fiat ha tirato fuori delle versioni industriali che poi hanno avuto anche vita propria il 150 era invece una ruspa industriale agricolizzata e non ebbe lo stesso successo dei fratelli più piccoli anche perchè costava decisamente tanto.

 

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ecco qualche dato sulla 1355 C :

 

motore Fiat 8365.05

6 cilindri 115 x 130 mm

cilindrata 8102 cc

potenza 135 CV a 2100 giri/min

cambio a 5 marce AV e 5 RM

carro a 6 rulli d'appoggio e 2 di sostegno

peso (completamente rifornito,cabina,zavorra) 10000 kg

impianto elettrico a 24 V con due batterie da 132 Ah

capacità serbatoio combustibile 234 litri

lunghezza 4,46 metri

altezza 2,7 metri (al tetto della cabina)

larghezza max 2 metri

 

spero che i dati siano corretti.

 

t1966_Fiat1355Corange.jpg

 

ci sono differenze fra i modelli arancioni e quelli rossi ?

 

p.s: quest'estate ho visto una 1355 C che arava con un trivomere e devo dire che tirava da far paura

 

 

 

tutt'oggi son felice possessore di un 120c, non ho messo mai tutti quei litri nel gasolio ma circa 200 e il suo peso si aggirerà sui 75 quintali(ma lo posso pesare con certezza e riportare i dati esatti ).

retromarcia ne ha solo una perchè non ha l inversore come i modelli industriali.

non so con certezze le differenze che ci sono ma non credo che son proprio tante tra i due.

Share this post


Link to post
Share on other sites

inserisco delle immagini della 120c del conte, la macchina va benissimo nessun consumo di olio , niente di niente, la uso maggiormente per il ripasso dove il gommato non può andare, per la semina poichè pesta pochissimo . qui era dopo che gli ho dato una ringiovanita (mania di tenere le cose pulite) e qui nel ripasso delle olive che posseggo col coltivatore messo lateralmente per non sdradicare le piante col mezzo.

i3165_120c.jpg

 

i3166_120cripassoolive.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimentoni per la macchina...ma come non pesta per la semina??

Qua c'è chi per pestare poco semina con i itici 505 e 605 .. non mancano di certo quelli con i 72-85 e tk 95m però..

Ps: non sei solo te che tieni le macchine così :clapclap:..

saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

di solito seminiamo con accanto un 88.85, ma a svoltare a fine campo l'88 rimane zappando il 120c invece gira e non solo , l'88 ti alza tutta la terra negli occhi il 120 no.

ma poi ha un carro cosi lungo che pesta pochissimo infatti molte volte il gommato lo tengo fermo per seminare perchè in annate dove piove tanto prima della semina(tipo adesso) le ruotate fanno danni enormi, invece il cingolo non lascia assolutamente traccia.

seminatrice trainata di 3 metri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh ti do ragione...in alcuni casi col 605 a curvare durante la semina tocca andare in fondo al campo nella pari a curvare e tornare su...poi il mio amico ha una seminatrice trainata da 2.25 m...

Qua da noi nessuno semina con quello a ruote...tutti col cingolati causa pendenza.

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

inserisco anche un immagine del fiat 90c che possedevo fino al anno scorso quando l'ho venduto ancora in perfettissime condizioni.

i3197_14122007268.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questa zona le 100-120c hanno avuto una diffusione limitata; era grossa per i privati (di allora) e piccola per i contoterzisti che le preferivano la 180 ci e la successiva FA20 per le arature nelle terre fortemente argillose che ci contraddistinguono. Oppure qualche sparuto Allis Chalmers con motore 2 tempi oppure rimotorizzato Fiat.Il mio contoterzista usa tutt’oggi una Fiat 180 ci con reversibile trainato, che quando passa trema la terra….i3206_180ci.JPGLe 100 e 120c ora hanno dei ruoli complementari, in genere con estirpatori o frangizolle trainati (roger) per quando la terra diviene come il sasso.Sperando di fare cosa gradita metto il depliant della 120ci3208_120cnov08.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tiziano, hai nominato la 180, e mi è venuto in mente che ne ho una anche a poca distanza da casa:

 

 

 

t3209_fiat180C.JPG

 

 

......anche se credo che sia una AD18 "agricolizzata".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi io ho una 80c ,certo è molto lenta rispetto ai gommati in aratura ,ma canta che è una meraviglia...la 120 c e il 135c sapete quanti ha riescono a fare in un giorno con un terreno collinare, argilloso e con pietre?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma in quale lavoro? aratura? dipende da che arato si usa, dal terreno in tempera, dalla estensione del terreno i sassi non danno noie, anzi di solito dove ci sono sassi non è mai durissimo .

diciamo che con un arato 2+1 al incirca si possono fare 6 ettari nelle migliori delle ipotesi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In che senso silvestro?

Share this post


Link to post
Share on other sites
In che senso silvestro?

 

Nel senso che ho sempre saputo che la 120c in campo era una brutta bestia, tirava non poco. Dico che dovrebbe far riflettere il suo rapporto peso potenza nei confronti dei trattori di oggi, cingolati e non, che aumentano a dismisura la potenza probabilmente inutilmente... (pesando poco più di questa 120c).Tu cosa ne pensi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La penso come te però questo costruiscono, purtroppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

pesata con 4 zavorre anteriori sui 73 quintali. ora ne ha 6 zavorre e non ne metto in piu, quindi siamo a 75 ......col pieno a 80 manco ci arriverà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
pesata con 4 zavorre anteriori sui 73 quintali. ora ne ha 6 zavorre e non ne metto in piu, quindi siamo a 75 ......col pieno a 80 manco ci arriverà.

 

Ah io mi son riferito al depliant postato da qualcun altro, non ho ne il trattore e nemmeno la pesa..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...