Jump to content

Same Explorer e Explorer II i raffreddati ad aria.


Recommended Posts

il mio explorer 70 aveva super ridotte , lente , normali , veloci, 5 marce piu inversore , 20 marce avanti e 20 indietro, la peggior macchina che io abbia avuto, in 5000 ore o fatto 2 motori , il primo e letteralmente esploso a 700 ore , il secondo dopo poco , il terzo a raggiunto le 5000 ore di tachimetro e poi cambio durissimo tanto che si rompeva sempre l inversore e mi rimaneva in mano, pochissima eleronica ma non andava nulla, ruggine ovunque, paraoli cambiati a vagoni , insomma era piu in officina che al lavoro, macchina di merda, di sicuro o indovinato male xche tutti ne parlavano bene.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 385
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Certo ragazzi se cambierò idea in futuro vi terrò aggiornati ma per ora lo tengo....i suoi lavori sono tagliare e ranghinatore durante la fienagione e nel bosco con rimorchio trazionato.....facciamo p

sedimenti negli iniettori dopo molte ore è normale , il fumo nero in quei motori è anomalo , prima di mettere mano a  qualche pezzo , prova a mettere dell'additivo nel gasolio abbondante (di qualità n

Beh per 15 euro penso che si possa comparare tranquillamente. Rispetto ai fiat penso che l'unica differenza sia l'olio delle pompe dei freni e frizione, nel Same ci va olio atf

Posted Images

Quindi una macchina senza inversore aveva 5 marce avanti per tre gamme e una sola gamma di retromarcia giusto?

 

Perchè leggevo dai depliants dell'archivio same ma mettono solo le versioni con superiduttore o sincropower e il calcolo delle marce nella macchina che ho visto mi risultava difficile...

20+20 24+12 16+16 e io mi ero un attimo perso...

 

Però quello che ho visto ha adirittura solo veloci lente e retro...:cheazz:

Edited by MojeZemlje
Link to post
Share on other sites

ma esiste l explorer senza inversore? mai sentito , per me è una novita, 20+20 24+12 16+16 nella versione 4 apporti, sinceramente non lo mai sentita e manco visto, mah sara una versione per l estero

Link to post
Share on other sites
Quindi una macchina senza inversore aveva 5 marce avanti per tre gamme e una sola gamma di retromarcia giusto?

 

Perchè leggevo dai depliants dell'archivio same ma mettono solo le versioni con superiduttore o sincropower e il calcolo delle marce nella macchina che ho visto mi risultava difficile...

20+20 24+12 16+16 e io mi ero un attimo perso...

 

Però quello che ho visto ha adirittura solo veloci lente e retro...:cheazz:

 

la serie Explorer è nata con l'inversore di serie con i comandi a destra del conducente , non mi risulta esistere con retro diversa.

Link to post
Share on other sites

la same produce delle versioni di cambio stradale, cioe per le macchine che tagliano erba o puliscono le strade dalla neve, adesso non so se lo montano anche su explorer, ma penso che a richiesta lo montano quindi non è una macchina indicata x lavorare in campagna, le veloci sono per la lama anteriore e per correre in strada e le lente x il taglio erba , normali e super ridotte non gli servono ne tanto meno l inversore perche x strada lo usi poco quindi la macchina a un costo parecchio inferiore quantificabile in almeno 2000 euro

Link to post
Share on other sites
hai provato la versione col duplicatore sulla leva dell'inversore. Le leve del cambio sugli explorer sono 3. Eventualmente fai una foto

 

Appunto sono tre...marce, cambio gamme e inversore...

Invece quella no...

Cosa intendi per duplicatore sull'inversore? Scusa ma è per far chiarezza...

Link to post
Share on other sites

forse per duplicatore intende la mezza marcia meccanica sull inversore ma solo avanti, cioe , la leva a lo scatto indietro, folle ,scatto avanti e da in folle la spingi a destra e poi avanti e ti da una mezza marcia che non e proprio mezza , diciamo un 3/4 di quella normale, io c è l ho sul dorado, se il cambio e un 20+ 20 ti verrebbe fuori 40+20

Link to post
Share on other sites
forse per duplicatore intende la mezza marcia meccanica sull inversore ma solo avanti, cioe , la leva a lo scatto indietro, folle ,scatto avanti e da in folle la spingi a destra e poi avanti e ti da una mezza marcia che non e proprio mezza , diciamo un 3/4 di quella normale, io c è l ho sul dorado, se il cambio e un 20+ 20 ti verrebbe fuori 40+20

 

Eh ma non c'è la leva dell'inversore...:???:

Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...

Buona giornata a tutti,ho appena ritirato un same explorer 90 usato,circa 3500ore.Premetto che ho già un Same explorer special 65 e ne sono contentissimo,bella macchina,e spero che anche questo modello sia all'altezza di quello che ho già.

C'è qualcosa di particolare da guardare,oltre al normale tagliando ovviamente?C'è qualche "difetto " da controllare?

Grazie a tutti

Buon lavoro

Stefano:)O0

Link to post
Share on other sites
prima serie

Riesci a mettere qualche foto?!

Come gia detto,la leva dell'inversore,poi perdite di olio che è una cosa comune per quelle macchine.quindi controlla tubi idraulici,coppa dell'olio e raccorderia.

Controlla anche lo scorrimento delle leve del sollevatore,che magari sono un po bloccate!inoltre speriamo che il motore non abbia preso una scaldata...se conosci il suo proprietario sei avvantaggiato!

Link to post
Share on other sites

Avendone uno per fortuna devo dire che trafilamenti eccessivi non ne ho anche se l'anno scorso ho cambiato l'OR che va infilato sul tubo dello spurgo dell'olio motore che imbocca sul banco motore e nonostante l'OR mi fosse stato venduto come ricambio originale same non ho avuto miglioramenti, per il resto il motore e il cambio sono asciutti, quest'inverno se trovo tempo lo rismonto visto che proprio non mi piace vedere il trasudo addosso al motore sembra chissà che sia invece alla fine è un semplice or messo in un posto del cavolo che per raggiungerlo devi smontare un sacco di pezzi con i bulloni messi pure scomodi da raggiungere, e comunque alla fine i trafilamenti sui mezzi in parte sono colpa dei costruttori ad esempio i same che montavano i motori serie 916 erano molto soggetti a trafilamenti, praticamente non ne ho visto uno asciutto, ma in buona parte dipendono anche dai proprietari, conosco uno che ha il trattore come il mio e sembra che l'abbia messo sottolio come i carciofini sprizza olio da tutte le parti.

Edited by MCT
Link to post
Share on other sites

i problemi di eccessivo trafilamento motore e cambio sono stati riscontrati di più sulla seconda serie explorer, i trafilamenti oleosi sono dovuti a vari fattori, tipo di clima in qui esercita la macchina, scarsa manutenzione sugli organi di raffreddamento, esempio , alette cilindri , radiatore olio motore ecc ecc, da non sottovalutare il modo di usare la macchina , il same ad aria soffre molto i bassi reggimi, se tu mi lasci la macchina ore al minimo di sicuro non brucia bene e trafila dallo scarico sporcando tutto il motore, difetti evidenti sulla serie explorer sono , leva inversore che si rompe ma basta accorciare l asta che si rompe e rinforzarla con 2 tondini saldati in essa, cambio un po duro in tutte le serie tanto che lo stesso cambio lo ritroviamo sull agroplus 75,85,95 meccanico, altri problemi sono ,avendo un caricatore o sollevatore anteriore si rompono spesso i paraoli delle ruote anteriori dovuto al peso anteriore eccessivo, cmq non dimentichiamo che la same se non era per la serie explorer non sarebbe ancora viva, difatti explorer di 20 anni sono ancora ben quotati, saluti

Link to post
Share on other sites

Eicher? ma non c'è molto da dire anch'essa fa parte dei grandi artigiani (geni???) tedeschi del trattore (come schluter e altri ancora) che sono stati schiacciati da aziende industriali che producevano prodotti certamente meno validi tecnicamente ma anche decisamente meno costosi.

 

In particolare il Wotan per la sua epoca era decisamente avanti a gran parte della concorrenza europea dell'epoca ma era altresì di gran lunga più costoso di molti suoi concorrenti.

 

Peraltro va detto che sebbene gli Eicher erano trattori allo stato dell'arte gli altri concorrenti producevano macchine comunque decorose.

 

Quindi evito di riportare quanto così brillantemente hanno spiegato il buon Tagliaerbe e gli altri e mi limito a confermare che la collaborazione con MF (Cagionata dalla partecipazione di MF nel capitale di Eicher) era effettivamente stata in entrambi i sensi e quindi per alcuni anni sono stati in listino dei MF di derivazione Eicher su molti mercati europei (se non erro la collaborazione è durata per circa un decennio dal 1970 fino ai primi anni 80)

 

Dopo l'uscita di MF dal capitale ci furono anni in cui sembrava che la Eicher potesse farcela a vivere da sola ma purtroppo non fu così e fu per questo che si arrivo sul finire degli anni 80 all'avvio della collaborazione con il gruppo Same, infatti nell'impossibiltà di investire soldi in un rinnovo di gamma la Eicher (che nel frattempo aveva chiuso alcuni stabilimenti) decise di commissionare una serie di trattori (denominata 2000 tutti a 4 cilindri) al gruppo Same dal quale erano prodotti integralmente.

 

Naturalmente fu il canto del cigno tanto che di li a pochi anni e siamo nel 1992 si arrivò alla chiusura della sezione europea.

 

Sopravvisse e sopravvive tutt'ora la sezione indiana della Eicher che ancora produce trattori (e non solo) anche se ormai ha ben poco da spartire con le sue origini, negli ultimi anni oltre a cambiare il colore in rosso ha preso a commercializzare insieme a dei modelli autoprodotti anche alcuni modelli di produttori europei come Valtra.

 

Saluti

 

P.S.Per tutti coloro che si chiedono come sia stato possibile il successo del Fiat 1000 anche in presenza di concorrenti obiettivamente più avanzati bisogna dire che sebbene il Fiat 1000 avesse dei difetti (abbiamo più volte detto che il trattore perfetto non esiste) trovava il suo grande punto di forza nell'eccellente equilibrio generale della macchina che non era certamente nè il più evoluto, né il più dotato e neanche il più comodo ma mettendo insieme tutte le sue caratteristiche compreso il prezzo e l'affidabilità si aveva una macchina onesta, instancabile, affidabile e perfino abbastanza economica.

 

Tutto qui anche se proprio non mi sembra poco.

 

Del resto se a distanza di oltre trent'anni come ha fatto notare Urbo ancora siano moltissimi i suoi estimatori vuol dire certamente che è stata una macchina decisamente soddisfacente.

 

Saluti

Link to post
Share on other sites

Grazie mille per i consigli sull'Explorer,appena mi arriva (è in viaggio da Milano...saran 100KM...) me lo guardo per bene smontando lo smontabile e poi vi posto qualche foto "prima e dopo la cura"!!Per le scaldate di cui mi parlava TOSO il vecchio proprietario mi ha detto che ha già cambiato il motore,quindi non mi resta che incrociare le dita...Come posso capire se è successo qualcosa di grave senza dover aprire il trattore da cima a fondo(vorrei evitare di arrivare a tanto,il trattore l'ho preso per farlo lavorare,non per tenerlo lì di bellezza...)

buona giornata e buon lavoro

Stefano:asd::asd:O0

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...