Jump to content

Motozappa brumi


Recommended Posts

Ciao ragazzi, vi espongo il mio problema, un mio amico possiede un motozappa brumi da 10 cv 2 tempi a miscela, questa è stata ferma un pò perchè aveva acquistato un altro motozappa, ora il problema è che quando funzionava, bruciava le candele, cioè le anneriva e non funzionava più fino a quando se ne metteva un altra nuova. Vedendo l'età dell'attrezzo e la facilità di tirare la corda per cercarla di metterla in moto, abbiamo deciso di smontare cilindro e pistone per vedere cosa c'era. Una volta smontato il tutto, l'abbiamo fatto vedere ad un altro nostro amico e ci ha detto che era necessaria una lucidatura del cilindro e fasce elastiche nuove. Ora il proprietario del motozappa vorrebbe portare tutto in rettifica per andare sul sicuro, quindi mettendo pistone nuovo, segmenti, rettifica cilindro. Secondo me tralasciando il problema di compressione legato all'usura del motore, c'è anche un problema alla bobina, (appunto perchè bruciava le candele), per toglierla dobbiamo sfilare il volano, ma una volta tolto il grosso dado che lo tiene, usando una fettuccia di pelle inserita nel foro della candela come blocca pistone, questo non viene via, mi spiegate passo passo come si fa ?, Dopo come si rimonta ? Poi un altra domanda, quando tutti i pezzi saranno pronti ci sono tecniche o accorgimenti particolari per rimontare il motore ? (Ad esempio lubrificare qualcosa ecc..). Dentro ci sono le puntine o la bobina elettronica ? Perchè ho sentito dire che questo motore montava già quella elettronica ... nel caso ci fosse quella elettronica mi spiegate passo passo come rimontarla ?

Per ora è tutto, aspetto le vostre risposte e vi ringrazio in anticipo per l'aiuto che mi darete.

Link to post
Share on other sites
Ciao ragazzi, vi espongo il mio problema, un mio amico possiede un motozappa brumi da 10 cv 2 tempi a miscela, questa è stata ferma un pò perchè aveva acquistato un altro motozappa, ora il problema è che quando funzionava, bruciava le candele, cioè le anneriva e non funzionava più fino a quando se ne metteva un altra nuova. Vedendo l'età dell'attrezzo e la facilità di tirare la corda per cercarla di metterla in moto, abbiamo deciso di smontare cilindro e pistone per vedere cosa c'era. Una volta smontato il tutto, l'abbiamo fatto vedere ad un altro nostro amico e ci ha detto che era necessaria una lucidatura del cilindro e fasce elastiche nuove. Ora il proprietario del motozappa vorrebbe portare tutto in rettifica per andare sul sicuro, quindi mettendo pistone nuovo, segmenti, rettifica cilindro. Secondo me tralasciando il problema di compressione legato all'usura del motore, c'è anche un problema alla bobina, (appunto perchè bruciava le candele), per toglierla dobbiamo sfilare il volano, ma una volta tolto il grosso dado che lo tiene, usando una fettuccia di pelle inserita nel foro della candela come blocca pistone, questo non viene via, mi spiegate passo passo come si fa ?, Dopo come si rimonta ? Poi un altra domanda, quando tutti i pezzi saranno pronti ci sono tecniche o accorgimenti particolari per rimontare il motore ? (Ad esempio lubrificare qualcosa ecc..). Dentro ci sono le puntine o la bobina elettronica ? Perchè ho sentito dire che questo motore montava già quella elettronica ... nel caso ci fosse quella elettronica mi spiegate passo passo come rimontarla ?

Per ora è tutto, aspetto le vostre risposte e vi ringrazio in anticipo per l'aiuto che mi darete.

 

Ciao pfinder, perdonami ma c'è qualcosa che non mi è chiaro, se la motozappa "brucia" le candele il problema non è la compressione insufficiente ma devi controllare l'apparato dell'alimentazione partendo dal carburante stesso.

Le candele possono annerire ovvero imbrattarsi e bruciare se il motore lavora con una miscela troppo ricca (per miscela ricca intendo ricca nel rapporto stechiometrico ovvero troppa benzina e poca aria) oppure se la candela viene portata a lavorare con miscela troppo grassa (percentuale di olio eccessiva) oppure se lavora ad una temperatura troppo bassa, ovvero viene utilizzata una candela di grado termico non appropriato.

Quindi potrebbe essere la miscela troppo ricca magari per inceppamento del dispositivo starter (aria) sul carburatore, intasamento del filtro aria, vite regolazione miscela starata, getto troppo grande, spillo del polverizzatore mal regolato, inceppamento valvola a spillo galleggiante anche se cmq in questi casi oltre ad avere problemi di funzionamento dovresti avere una grande fumosità allo scarico in pratica dovrebbe comportarsi come se il motore lavorasse sempre ingolfato.

Il difetto di compressione non mi pare la causa dei problemi che citi, se ci fosse una deficienza di compressione avresti dei problemi di avviamento soprattutto a motore caldo, e abbattimenti drastici di potenza non appena la motozappa va sotto sforzo, ma non c'entra nulla con la bruciatura delle candele.

Le bobine difettose in genere danno una scarsa tensione, dapprima a motore caldo facendo "morire" il motore e rendendolo poi inavviabile fino al raffreddamento poi quando sono proprio cotte danno nella maggior parte dei casi una tensione sufficiente a far scoccare una scintilla di scarsa potenza che non riesce ad incendiare la miscela traendo in inganno il riparatore meno esperto che viene tradito dal fatto che la scintilla c'è, ora se tu mi dici che ci lavori tranquillo fino a che non brucia la candela anche la bobina mi verrebbe da escluderla dalle imputazioni.

Secondo me sulla tua motozappa il difetto delle candele bruciate va ricercato nell'apparato dell'alimentazione partendo dal carburante a seguire.

Cmq se già hai smontato tutto e vuoi revisionare il motore, parto dicendoti che sei stato fortunato a levare il dado del volano bloccando il pistone in quella maniera senza piegare la biella :AAAAH: è davvero un'operazione rischiosa!

Però ora se lo vuoi togliere devi procurarti un'estrattore perchè sicuremente sarà un volano con imbocco conico e chiavetta, e per levarli sono c..i ! soprattutto non cercare di fare leva con attrezzi tra il volano e la parete del motore perchè se il volano è d'alluminio come penso rischi di trovartelo in due pezzi in un sol colpo, mentre se hai il volano in ferro rompi la parete del motore. Senza estrattore penso che sia praticamente impossibile che tu riesca a levarlo, ma se ci riesci poi basta che lo reinserisci ed essendo inchiavettato non puoi sbagliare il rimontaggio.

Dirti su due piedi non conoscendo il motore se monta l'accensione elettronica o quella convenzionale a puntine è praticamente impossibile, riusciresti a fare delle foto? cosi posso aiutarti di più.

Edited by Dinosaurer
Link to post
Share on other sites

Allora innanzi tutto grazie mille per aver risposto alle mie domande. Veniamo al dunque, quì sotto vi metto le foto del motozappa del mio amico:

 

t49539_1.jpg t49540_2.jpg t49541_3.jpg

t49542_4.jpg t49543_5.jpg t49544_6.jpg

t49545_7.jpg t49546_8.jpg t49547_9.jpg

t49548_10.jpg

 

 

 

 

Il motozappa monta un carburatore BING 1/23/342 di cui ho messo le ultime due foto (trovate in rete).

Il problema è nato dal fatto che il carburatore è rimasto aperto, cioè, la ghiera è rimasta tutta svitata e l'interno del carburatore è rimasto all'aria. Dentro attaccato alla ghigliottina c'è uno spillo che va ad inserirsi dentro ad un getto, questo è tutto arruginito, per questo avevamo deciso di cambiare anche il carburatore con uno nuovo. Il motore dico che ha bassa compressione perchè è la cordicella è molto facile da tirare. Noi abbiamo già smontato tutto, (cilindro e pistone), l'unica anomalia, ma non so fino a che punto è che una volta estratto il pistone, le fasce elastiche girano liberamente attorno ad esso, scavalcando il nottolino che le dovrebbe tenere ferme in quel punto, tutto ciò è normale ? Ora per tagliare la testa al toro, siccome non siamo proprio esperti :fiufiu: , volevamo portare il cilindro in rettifica e fare mettere un pistone nuovo completo di fasce spinotto e i fermetti nuovi, poi sostituire la bobina e il carburatore con pezzi nuovi, perchè come potete vedere dalle foto, l'attrezzo qualche anno sulle spalle c'è l'ha :ave:. Per questo motivo chiedevo cosa fare per rimontare il motore, perchè se decideremo di portare tutto in rettifica non vorrei guastare il motore "nuovo" con un montaggio scorretto. Poi volevo sapere pure come installare e regolare la bobina nuova e già che ci siamo mi direste come regolare anche il carburatore ? Nella prima foto del carburatore si vede (da sinistra verso destra), una vite, poi c'è ne un altra ed infine l'ingresso della benzina, girandolo dall'altra parte invece c'è il cicchetto ed un getto che si svita, come faccio a regolare tutto ? Per il discorso del volano alla fine l'ha tolto un altro nostro amico, ma io ancora non ho visto sotto cosa c'è, però ho sentito dire che questo motore montava già la bobina elettronica (però devo ancora verificare prima di essere sicuro). Per il bullone del volano allora come dovevo fare ? E poi quando lo rimonterò come dovrò stringere il bullone se appena stringo gira il motore e non posso fare niente ?

Attendo fiducioso le vostre risposte :)

Edited by pfinder
Link to post
Share on other sites

Allora cercherò di risponderti passo passo:

Per quanto riguarda le fasce è normale che a pistone sfilato dal cilindro si espandano e vadano a sorpassare il nottolino di fermo, quando rimonterai dovrai comprimerle con le dita metterle in posizione ovvero con lo spacco dentro il nottolino e infilarle nell'imbocco del cilindro che ha una forma conica proprio per facilitare l'ingresso delle stesse nel cilindro.

Passando alla bobina, se c'è l'accensione elettronica e se hai già smontato il volano ti dovrebbe essere apparsa al di sotto di esso, non c'è bisogno di fare particolari attenzioni nel rimontaggio basta avvitarla nella sua sede, prendere nota visivamente dei fili che si staccano e riattacarli alla bobina nuova, un'unica attezione che dovrai utilizzare è misurare la distanza che c'è tra la "fascia magnetica" della bobina che affaccia sul volano ed il volano stesso in corrispondenza dei magneti che sono affogati nel volano, in gergo questa distanza si chiama traferro, misuralo e poi abbi l'accortezza mentre serri i bulloni che fissano la bobina nuova di ripristinarlo esattamente.

Per serrare il volano senza l'ausilio di un bloccavolano potrebbe essere comodo se puoi procurartelo un'avvitatore pneumatico che serra a coppie abbastanza elevate e quindi riesce a serrare il dado anche se il volano apparentemente gira, altrimenti devi cercare di bloccare il volano cingendolo con una fascia o cmq in qualsiasi modo che non faccia correre il rischio di rompere il volano stesso o parti interne del motore.

Passando al carburatore intanto di dico che dalla foto che hai postato, che la ghigliottina del carburatore è montata alla rovescio, la parte ad arco va messa dalla parte dell'aspirazione dell'aria, cmq visto che il carburatore è tutto ossidato ed hai saggiamente deciso di cambiarlo se lo sostituisci con uno nuovo fondamentalmente il carburatore viene già fornito con taratura standard.

La regolazione della carburazione va fatta poi ad orecchio con il motore in moto, cmq dando per scontato che il carburatore stia già a posto con polverizzatore getti e spilli conici devi manovrare soltanto la vite regolazione miscela.

Allora per capirci la vite grande vicino il raccordo di entrata carburante è la vite per la regolazione del regime minimo, la vite piccola a fianco è quella regolazione miscela quella su cui dovrai agire a motore in moto.

La variazione del diametro dei getti, la regolazione dell'altezza dello spillo ecc ecc se non hai un minimo di dimistichezza conviene che non ti ci avventuri, ma cmq passo passo sistemerai tutto.

Link to post
Share on other sites

Dinosaurer sei un genio dei motori :clapclap: grazie per il preziosissimo aiuto che mi stai dando.

Per quanto riguarda il volano non l'ho tolto io, mi sono limitato con un avvitatore pneumatico a svitare il bullone, quindi alla fine era sufficente svitare con l'avvitatore senza la fettuccia di pelle che fa da bloccapistone ? Per la bobina, come spessore è sufficente quello della carta del pacchetto di una candela ? Per la regolazione del carburatore nuovo, una volta che lo metto in moto devo regolare la vite piccola a sinistra in modo che abbia un range di giri corretto ? Cioè dal minimo al massimo senza che il motore affoghi quando si accelera ? Poi quando dovrò rimontare cilindro e pistone cosa devo lubrificare per non grippare alla prima messa in moto ? L'olio per miscela va bene ?

L'interno della testata (dove si avvita la candela), è tutto nero pieno di fuliggine, lo devo pulire ? Se si con che cosa ? Visto che è stato aperto è conveniente lavare l'interno del carter (dove c'è la biella per capirci), con una miscela di benzina - olio ? Se si come ? Agitandolo ?

Ti ringrazio infinitamente per la pazienza che mi stai dedicando. :ave:

Edited by pfinder
Link to post
Share on other sites

Ciao pfinder, allora se hai a disposizione l'avvitatore pneumatico puoi svitare ed avvitare senza bloccare il volano con marchingegni strani vai tranquillo.

Per la bobina è soltanto uno scrupolo in quanto se la monti in sede il traferro dovrebbe essere già registrato, lo scupolo è perchè a volte le asole consentono dei leggeri spostamenti, è sufficiente che misuri lo spazio libero con un calibro e poi quando rimonti lo lasci esattamente come era.

Per la carburazione va bene la procedura che hai descritto, quando monti il cilindro lubrificalo bene con olio (quello miscela va benissimo) ma non troppo altrimenti quando vai a mettere in moto il motore farà fatica a girare per la troppa compressione.

La testata la puoi pulire con un raschietto senza però scalfire la parte lappata che appoggia sul cilindro, calcola che non deve essere pulita a specchio l'importante è che non rimangano incrostazioni che possono creare punti "caldi" in fase di combustione.

Il carter se la motozappa ha lavorato puoi lasciarlo così, l'unica preoccupazione è se ce l'hai smontato mettici uno straccio per evitare che entrino corpi estranei.

Link to post
Share on other sites

Ciao Dinosaurer, allora comincio mettendo un pò di foto O0

 

t49799_1.jpg t49800_2.jpg t49801_3.jpg

t49802_4.jpg t49803_5.jpg

 

Per quanto riguarda il volano nell'ultima foto si vede dove era montato con la relativa chiavetta, ora il mio dubbio è la parte tonda deve rimanere fuori o la devo inserire dentro la scanalatura in modo che mi rimanga fuori la parte piana (non capisco bene il verso di montaggio della chiavetta :azz:), poi il volano lo rimonto prima o dopo aver montato il cilindro ed il pistone ?

Nella prima foto puoi vedere le incrostazioni presenti sotto la testata, che dici è il caso di toglierle ?

Nella seconda foto puoi vedere il pistone, anche se 2 tempi non capisco come mai abbia 3 fasce elastiche, ma ciò mi complica il montaggio, perchè la prima e la seconda magari riesco a metterle ma la terza mi viene un pò difficile senza rigare il pistone, (faccio delle prove con il vecchio pistone per ora, in attesa della rettifica e dei nuovi pezzi), ci sono trucchetti particolari, o attrezzi facilmente costruibili per ovviare al problema ?

Nella terza foto puoi vedere la biella, come ti sembra ? Ho provato a in alto ed in basso e non ha gioco particolare.

Nella quarta foto puoi vedere l'interno del carter, a me sembra un pò asciutto, perchè il motozzappa è fermo da circa un anno, un anno e mezzo, tu che dici, è il caso di mettere un pò di benzina ed olio per lubrificare e pulire il tutto ? Se si come faccio, ne metto un pò e poi faccio girare un pò il motore a mano e poi scarico il tutto ?

In attesa della tua risposta continuo a ringraziarti per il tuo prezioso aiuto. :)

Link to post
Share on other sites
....ora il problema è che quando funzionava, bruciava le candele, cioè le anneriva e non funzionava più fino a quando se ne metteva un altra nuova.

 

Ciao pfinder, per quanto riguarda il problema delle candele bruciate ti posso aiutare: avevo lo stesso problema con un benassi 7,5 a miscela. Con la vecchia benzina agricola questi motori avevano bisogno di una miscela al 5% mentre con la benzina attuale (cd. "verde") occorre fare una miscela più "magra". Io attualmente mi trovo bene con una miscela al 2 % (5 litri di benzina e e 100 ml di olio, quello per decespugliatori per intenderci, più qualche goccia di additivo). Tieni presente che la miscela fatta con la benzina attuale degrada molto più velocemente dell'altra quindi fai solo quella che ti serve per l'utilizzo immediato, evitando di lasciarla inutilizzata per lunghi periodi nella tanica).

Edited by Tigre a.c.
Link to post
Share on other sites
Ciao Dinosaurer, allora comincio mettendo un pò di foto O0

 

t49799_1.jpg t49800_2.jpg t49801_3.jpg

t49802_4.jpg t49803_5.jpg

 

Per quanto riguarda il volano nell'ultima foto si vede dove era montato con la relativa chiavetta, ora il mio dubbio è la parte tonda deve rimanere fuori o la devo inserire dentro la scanalatura in modo che mi rimanga fuori la parte piana (non capisco bene il verso di montaggio della chiavetta :azz:), poi il volano lo rimonto prima o dopo aver montato il cilindro ed il pistone ?

Nella prima foto puoi vedere le incrostazioni presenti sotto la testata, che dici è il caso di toglierle ?

Nella seconda foto puoi vedere il pistone, anche se 2 tempi non capisco come mai abbia 3 fasce elastiche, ma ciò mi complica il montaggio, perchè la prima e la seconda magari riesco a metterle ma la terza mi viene un pò difficile senza rigare il pistone, (faccio delle prove con il vecchio pistone per ora, in attesa della rettifica e dei nuovi pezzi), ci sono trucchetti particolari, o attrezzi facilmente costruibili per ovviare al problema ?

Nella terza foto puoi vedere la biella, come ti sembra ? Ho provato a in alto ed in basso e non ha gioco particolare.

Nella quarta foto puoi vedere l'interno del carter, a me sembra un pò asciutto, perchè il motozzappa è fermo da circa un anno, un anno e mezzo, tu che dici, è il caso di mettere un pò di benzina ed olio per lubrificare e pulire il tutto ? Se si come faccio, ne metto un pò e poi faccio girare un pò il motore a mano e poi scarico il tutto ?

In attesa della tua risposta continuo a ringraziarti per il tuo prezioso aiuto. :)

 

Ciao Pfinder allora la chiavetta la devi montare con la parte curva dentro l'albero, deve sporgere la parte piana.

Il volano lo puoi montare quando meglio credi è indifferente che tu lo faccia prima o dopo il montaggio del gruppo termico.

Per quando riguarda le fasce devi cominciare a montare per prima l'ultima ovvero quella in basso, poi passi a quella intermedia, e poi passi alla prima che è quella più vicino al cielo del pistone, allargandole con le dita (non troppo altrimenti si rompono) cosi non dovresti rigare il pistone, c'è un'attrezzo per allargare le fasce ma non ti conviene comprarlo perchè costa molto e la spesa non vale l'impresa.

Le incrostazioni ti conviene veramente levarle, cosi come devi eliminare tutte le incrostazioni dalle luci sul cilindro senza rigarlo, le luci ed i travasi in un motore a due tempi è fondamentale che siano ben puliti.

Per la biella conviene che metti solo un pò d'olio e vai tranquillo, non serve il lavaggio con la benzina, mi raccomando per la miscela usa un'olio per motori a 2 tempi preferibilmente a base sintetica e segui i buoni consigli che ha scritto Tigre a.c. che ha centrato bene il problema.

Ciao e alla prossima!

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Ciao, finalmente il mio amico ha cominciato a comprare i pezzi di ricambio per il motozappa, ora ho alcuni dubbi sulla bobina, quella montata è una ducati elettrotecnica, metto le foto:

 

t50992_1.jpg t50993_2.jpg t50994_3.jpg

 

Purtroppo come vedi si è staccato il cavo della pipetta, quindi questa bobina non è più utilizzabile, (ma la doveva comprare nuova comunque), il mio dubbio sono i due fili in alto a sinistra, su questa li ho trovati già tagliati, mentre su quella nuova che deve comprare, ci sono e gli hanno detto che è uno stabilizatore di corrente chiamato pk, gli hanno detto pure di escluderlo, secondo te è da fare ciò ? Oppure dove lo devo attaccare ?

Link to post
Share on other sites

non so se ti è stato detto ma cmq te lo dico quando monti il pistone fai attenzione ad orientare la freccia disegnata sulla testa del pistone verso lo scarico delcilindro ossia verso la marmitta per capirci....

Link to post
Share on other sites
  • 3 years later...

io ho un motozappa uguale a questo però andava a petrolio con avviamento a benzina. so che per farlo funzionare solo a benzina devo modificare il carburatore. cosi parte ma consuma una cifra di benzina!!

qualcuno mi sa consigliare su cosa fare di preciso?

vorrei riutilizzarlo per l'orto.

Edited by peppegrezzo
Link to post
Share on other sites
  • 8 years later...

 

 Salve ho un motozappa  brumi 7cc a miscela ho problemi di elettronica, il motozappa  lavorava un po e poi si spegneva si raffreddava e ripartiva ho aperto il tutto per controllare le puntine misurandole sono apposto.. quindi ho aperto il motore testata e cilindro erano pieni di incostrazioni ho pulito il tutto e rimontato, è  partito e dopo un po si è  spento ora non riesco piu a farlo partire penso sia un problema di elettronica può  essere la bobina andata o c' e un modo per metterlo in fase? Ho provato a girare piano piano tutto lo statore ma la corrente fuori dal cilindro arriva e non arriva

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...