Jump to content

Recommended Posts

10kwp non è un grosso investimento, a terra poi lo è ancora meno.... chiedi un finanziamente e fai un grosso impianto più l'impianto e grosso più si abbassano i costi mentre i guadagni sono invariati

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho fatto l'impianto,funziona da circa un mese,tra l'altro ha fatto un tempo schifoso,,,,

se fosse adesso non lo farei più,perchè investirei quei soldi nell'azienda,migliorandola o ampliandola.

se uno invece ritiene di avere un'azienda efficiente e di non avere altrepossibilità di sviluppo,bè allora è bene che lo faccia.

in parole povere: secondo me ha dei tempi di ritorno dell'investimento troppo lunghi.

Edited by ricky75
correzione ortografica...

Share this post


Link to post
Share on other sites
io ho fatto l'impianto,funziona da circa un mese,tra l'altro ha fatto un tempo schifoso,,,,

se fosse adesso non lo farei più,perchè investirei quei soldi nell'azienda,migliorandola o ampliandola.

se uno invece ritiene di avere un'azienda efficiente e di non avere altrepossibilità di sviluppo,bè allora è bene che lo faccia.

in parole povere: secondo me ha dei tempi di ritorno dell'investimento troppo lunghi.

 

visto il tempo poco clemente, la produzione com'è stata?

rispetto alle previsioni iniziali sono più basse?

che pannelli hai montato?

Share this post


Link to post
Share on other sites
io ho fatto l'impianto,funziona da circa un mese,tra l'altro ha fatto un tempo schifoso,,,,

se fosse adesso non lo farei più,perchè investirei quei soldi nell'azienda,migliorandola o ampliandola.

se uno invece ritiene di avere un'azienda efficiente e di non avere altrepossibilità di sviluppo,bè allora è bene che lo faccia.

in parole povere: secondo me ha dei tempi di ritorno dell'investimento troppo lunghi.

 

Allora, specifica per favore quanti kwp hai installato, quanto hai speso per kwp e come ha detto puntoluce la produzione di questo mese. Comunque se guardi i grafici di produzione i prossimi mesi saranno quelli che ripagano l'impianto, dopo ovvio che se lo fai in sicilia la rendita è molto superiore.

Poi se dici cosa rende in agricoltura magari aiuti tante persone, io sto facendo dei conti per un 100kwp integrato per la vendita e un 10kwp integrato per lo scambio sul posto, e conti sulla carta sarebbe la più bella rendita che avremmo in azienda, calcolando che il tuo lavoro lo puoi fare comunque e lui produce, basta che ci sia il sole:ave:, e da quel che mi hanno detto per i prossimi vent'anni ci dovrebbe essere:asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
10kwp non è un grosso investimento, a terra poi lo è ancora meno.... chiedi un finanziamente e fai un grosso impianto più l'impianto e grosso più si abbassano i costi mentre i guadagni sono invariati

Si ma non so da dove cominciare, che ne pensi degli impianti che propone enel è l'unica esistente nella mia zona andrò a chiedere tanto per cominciare a farmi un'idea

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io personalmente ho chiesto a un installatore dell' ENEL, pensavo che fossero avvantaggiati (se non acquistano grosse quantita loro.......)

E mi hanno sparato 300 euro KW in più degli altri.............

E per di più l'unica cosa che puntavano era di farmi fare una garanzia a parte, sull'impianto che per essere valida dovevano farmi loro la manutenzione, 500 euro anno x 20 ..............

Oggi un amico che ha in progetto un impianto da 50 KW mi ha messo parecchi perplessità.

Lui pensa di fermarsi perché gli han detto che i panelli vanno puliti minimo 3/4 volte l'anno, e non 1 come dicono.

Perché nelle nostre zone c'è tanta polvere, e se si appoggia sul vetro si perde di prestazioni.

E ripulirli è un problema, perché in teoria serve una piattaforma aerea o il parapetto.

Se fosse cosi qualche perplessità mi verrebbe.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono un tecnico anche se non di questo settore, ma mi e' capitato di collaborare a vari livelli con aziende che vendono ed installano questo tipo di "prodotti", personalmente mi sono fatto un'opinione, consideratela solo un parere di chi ha toccato con mano e ha visto dalla parte di chi installa.

Io ci penserei molto, ma molto bene prima e in ogni caso rimango comunque molto scettico, non metto in dubbio l'aspetto ecologico (o di moda) della cosa, ma da li ad intenderlo un "investimento" come invece molti lo ritengono credo che ne passi ....

 

Perdonatemi se sono una voce fuori dal coro e se non ho fatto giri di parole, il mio e' solo un consiglio, sono certo che farete come riterrete piu' opportuno ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lancillotto potresti dire da cosa ti sei fatto questa opinione in particolare?perchè sennò chi come me ha intenzione di provarci rimane spiazzato ma senza capire poi il perchè, non è un'accusa eh, vorrei solo capire ecco...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io sono un tecnico anche se non di questo settore, ma mi e' capitato di collaborare a vari livelli con aziende che vendono ed installano questo tipo di "prodotti", personalmente mi sono fatto un'opinione, consideratela solo un parere di chi ha toccato con mano e ha visto dalla parte di chi installa.

Io ci penserei molto, ma molto bene prima e in ogni caso rimango comunque molto scettico, non metto in dubbio l'aspetto ecologico (o di moda) della cosa, ma da li ad intenderlo un "investimento" come invece molti lo ritengono credo che ne passi ....

 

Perdonatemi se sono una voce fuori dal coro e se non ho fatto giri di parole, il mio e' solo un consiglio, sono certo che farete come riterrete piu' opportuno ;)

 

potresti meglio spiegare cosa intendi?

dubiti sull'investimento perchè poco remunerativo?

perchè ci sono aziende o installatori poco seri?

perchè le stime di produzione sono disattese?

perchè ci sono investimenti più convenieti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi aggrego, se hai avuto esperienze (e da quel che ho capito negative) raccontale,, ovviamente in maniera vaga cioè a m'è non interessa sapere le cose altrui, ma semplicemente capire bene come funziona questo investimento (perché bene o male chi lo fa lo fa solo per lucro penso che sia ovvio).

Che tutto ha meno che legami in agricoltura dunque si parte allo sbaraglio, e sinceramente non è il massimo, sia per i tempi che corrono, sia perché le fregature sono sempre dietro l'angolo.

Dai dacci un po di infoooooo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Qualcuno conosce i pannelli della "SCHUCO" ?
da quel po di esperienza che mi son fatto schuco non sta certo ai vertici come qualità, ma nemmeno agli ultimi posti, si possono prendere in considerazione a seconda del prezzo si dice che non sia un produttore ma rimarca i csi canadian solar, questi mi pare abbiano il miglior rapporto qualità prezzo, e infatti dovrebbero essere tra i più venduti al mondo, perciò andrei su questi ...se hai un impianto piccolo puoi puntere su un prodotto di fascia più alta, se non sunpower magari aleo, solarworld se l'impianto e grande sopra i 50kwp i csi sono un buon compromesso

Share this post


Link to post
Share on other sites
potresti meglio spiegare cosa intendi?

dubiti sull'investimento perchè poco remunerativo?

perchè ci sono aziende o installatori poco seri?

perchè le stime di produzione sono disattese?

perchè ci sono investimenti più convenieti?

 

Prendo spunto da queste domande.

So di aziende che hanno speso decine di migliaia di Euro e non sono riuscite praticamente a portare a casa nulla, problemi con il gestore, mancanza di omologazioni, impianti considerati non conformi solo per una inclinazione diversa di pochi gradi, ecc.

Vero, ci sono installatori poco seri, qualcuno pur di vendervi l'impianto chissa' cosa non si inventera' di promettervi.

Le stime di produzione a volte sono disattese, ma forse e' il male minore, l'impianto va spesso in manutenzione, va pulito, diventa molto meno produttivo nel giro di pochi anni per l'invecchiamento dei pannelli che a rotazione vanno sostituiti, e' soggetto anche a guasti, insomma costa sempre, non e' un'investimento una tantum e poi si ha solo resa.

Se ci sono investimenti piu' convenienti ? Avete dei soldi da parte ? Metteteli in banca vi daranno poco o niente, ma se non fate stupidate e vi accontentate avrete sempre almeno il capitale, con un'investimento nel fotovoltaico non avrete nemmeno quello.

Se siete senza corrente o vorrete fare da soli e staccarvi completamente da ENEL o simile, va bene spenderete il doppio ma ne avrete motivo e forse in quel caso (se usate molta corrente) ci quadagnerete, ma se volete metterci 20, 30 o piu' milaeuro sperando di guadagarci con le promesse del gestore, date retta lasciate perdere, ripeto non voglio convincervi, voglio solo che prima di "buttarvi" siate ben consapevoli di quello a cui andate incontro, poi potete sempre farlo ci mancherebbe.

 

 

Oggi e' così, magari un domani con tecnologie e normative diverse forse sara' meglio....

 

Scusatemi se non entro di piu' nel dettaglio, forse non avrei dovuto rispondere in questo 3ad

 

Aggiungo questo articolo leggetelo, non vi dico di crederci, ma magari una piccola pulcetta nell'orecchio ve la mette ;)

Edited by Lancillotto
aggiunto link articolo

Share this post


Link to post
Share on other sites
So di aziende che hanno speso decine di migliaia di Euro e non sono riuscite praticamente a portare a casa nulla,
chi per esempio?

problemi con il gestore
quale gestore di rete? di che genere?

mancanza di omologazioni,
non mi risulta esistano prodotti non omologogati, il gse non ne accetterebbe la richiesta, la domanda sarebbe bocciata prima ancora di fare l'impianto

impianti considerati non conformi solo per una inclinazione diversa di pochi gradi, ecc.
non conformi a cosa? se io voglio posso orientarlo anche a nord e inclinarlo come mi pare, metterli in verticale o completamente orizontali, non mi risulta ci sia un obbligo di tilt o azimuth per essere conforme

Vero, ci sono installatori poco seri, qualcuno pur di vendervi l'impianto chissa' cosa non si inventera' di promettervi.
vero, così come per il trattore, l'impianto di mungitura e qualunque altra cosa

Le stime di produzione a volte sono disattese, ma forse e' il male minore
mi risulta il contrario, ho contattato diversi che hanno impianti da oltre 12 mesi e nella quasi totalità hanno prodotto più di quanto previsto, se un'istallatore promette l'impossibile nel giro di 12 mesi si è fatto fuori da solo, ad ogni modo ognuno può stimare da se la propria produzione...

, l'impianto va spesso in manutenzione, va pulito,
l'impianto fatto ad ok non ha bisogno di manutenzione, su cosa? oli? filtri? organi in movimento? gas? raffreddamento? non c'è niente da manutentare....certo va pulito a seconda di dove si trova 1/2 volte all'anno, un bell'impegno

diventa molto meno produttivo nel giro di pochi anni per l'invecchiamento dei pannelli che a rotazione vanno sostituiti, e' soggetto anche a guasti, insomma costa sempre,
in dieci anni non può produrre meno del 90% e in venti non può scendere sotto l'80% ne risponde la casa costrutrice, balle non vanno sostituiti a rotazione...tecnicamente quali guasti può avere un pannello? si può tenere conto che un'inverter possa rompersi a metà vita ma non è certo un dato statistico pertanto non viene nemmeno preventivato ad ogni modo esiste una polizza assicurativa che può coprire tutte queste fantasie

non e' un'investimento una tantum e poi si ha solo resa.

Se ci sono investimenti piu' convenienti ? Avete dei soldi da parte ? Metteteli in banca vi daranno poco o niente, ma se non fate stupidate e vi accontentate avrete sempre almeno il capitale, con un'investimento nel fotovoltaico non avrete nemmeno quello.

Se siete senza corrente o vorrete fare da soli e staccarvi completamente da ENEL o simile, va bene spenderete il doppio ma ne avrete motivo e forse in quel caso (se usate molta corrente) ci quadagnerete, ma se volete metterci 20, 30 o piu' milaeuro sperando di guadagarci con le promesse del gestore, date retta lasciate perdere, ripeto non voglio convincervi, voglio solo che prima di "buttarvi" siate ben consapevoli di quello a cui andate incontro, poi potete sempre farlo ci mancherebbe.

 

 

Oggi e' così, magari un domani con tecnologie e normative diverse forse sara' meglio....

non esiste un investimente senza il minimo rischio la storia ci insegna che ha i suoi rischi anche a lasciarli in banca i soldi se abbiamo mille euro (una mucca) da tenere in banca, fra vent'anni con quei soldi ci compriamo un bel kilo di fettine

 

Scusatemi se non entro di piu' nel dettaglio, forse non avrei dovuto rispondere in questo 3ad
:clapclap: questo si merita un plauso ....

questo post da davvero di superficiale, definirla una chiacchiera da bar è un vero complimento, non me ne voglia, non so di cosa sia un tecnico ma mi lasci dire che di fotovoltaico ne sa veramente poco....non sono un venditore, un'installatore, o un procacciatore di clienti, sono solo un pastore che cerca di capirne il più possibile

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, alla luce di questi fatti e di quanto affermi tu Lancillotto confermo che ho ancora più dubbi di prima rispetto ad investire nel fotovoltaico, ho capito da tempo che gli investimenti in cui una volta fatti rendono solo non esistono, ad esempio, che tu compri una fiat o una mercedes la manutenzione devi farla ugualmente, e non è sempre detto che quella più cara all' acquisto sia quella più dispendiosa nella manutenzione, è anche vero però che quella volta che rompe il mercedes... .

Il secondo dubbio, non per niente indifferente è quello: ma il conto energia durerà realmente 20 anni???? Abbiamo imparato in Italia che prima ci danno qualcosa e poi ce lo tolgono dalle mani lasciandoti a piedi ( e per chi come me vorrebbe investire cifre serie ), non sarebbe certo piacevole vedere la fatica dei propri genitori e perchè no anche di noi figli e il futuro dei miei figli vederlo sparire per alcune lastre di vetro installate sul tetto, roba da far girare i morti nelle tombe... .

E' anche vero che se mi dicessero che installando TUTTI un impianto FTV sopra i tetti, oppure un eolico per chi ha vento, facesse abbandonare il nucleare completamente mi installerei un impianto per scambio sul posto rinunciando da subito al conto energia per chi ne ha più bisogno. Immaginatevi se in tutte le case producessimo l' energia e la accumulassimo per quando non la produciamo che effetti benefici avremmo in fatto di emissioni di CO2...

Devo dire che se prima vedevo il fotovoltaico come un investimento ora lo sto vedendo con occhi diversi, forse è meglio pensare in piccolo e vedere gli sviluppi, magari tra dieci anni quando la tecnologia fotovoltaica sarà più collaudata sulla terra ( non solo sui satelliti!!!!!!), oppure installare un impianto verrà ripagato negli anni solo dalla vendita e non dall' ubriacatura del conto energia...

Chi vivrà vedrà...

X PASTORE. Ok, magari Lancillotto può anche avere detto cose non veritiere, comunque la manutenzione negli impianti è prevista eccome, poi se per manutenzione tu escluda la sostituzione degli inverter ti do perfettamente ragione, a me TUTTI gli installatori ( SERI,con tanto di piano di ammortamento della spesa,preventivata in fatto di soldi da subito oppure da pensarci al momento del bisogno, e perciò più ragionevole))hanno detto che gli inverter Vanno sostituiti almeno una volta nei venti anni, a loro è affidata la resa dell' impianto, se un inverter perde di produzione e tu non lo cambi alla fine ci rimetti tu... e poi le assicurazioni ti risarciscono i danni all' impianto e non i guasti di funzionamento, le garanzie sui materiali durano 5 o al massimo 10 anni, le garanzie di resa devono dartele di legge altrimenti l' impianto non vale una sega, ma chi mi promette che tra 15 anni se ho un calo di produzione al 70% e l'azienda produttrice di pannelli cinese, tedesca o americana ci sia ancora?La polizza assicurativa? Una polizza bancaria ancora ancora... ma nessuno te la farebbe mai e un motivo c'è, poi se hai trovato una ditta seria che ti fa un impianto con fidjussione bancaria contattami pure, la farei subito ...

Edited by alEX 235

Share this post


Link to post
Share on other sites

per rispondere a pastore

in effetti anche da me ci sono stati problemi con il gse su impianti che sono stati installati in fretta e con superficialità, visto che fatti con componenti non riconosciuti, non li volevano attaccare alla rete.

e ci sono anche casi dove le produzioni stimate sono state disattese, ma questo per incompetenza dell'istellatore che ha sbagliato non tenendo conto degli ombreggiamenti vari.

ho visto anche preventivi dove per smaltire l'amianto su un capannone veniva proposto di montere i policristallini orientati verso nord.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

buon giorno a tutti, sembra che stia qua a cercare di convincervi per chissà quale motivo, quando in realtà dei dubbi li ho anche io, ma come detto non esiste che si vada a fare un'investimento senza il minimo dubbio o preocupazione o rischio.....vi dico solo di andare a vere e sentire chi ha già un impianto, non troverete chi ha un impianto attivo da 20anni ma uno o due anni si, ci sono siti e forum dove si parla solo di questo e dove si incontrano venditori ma anche chi ha realizzato gli impianti, addiritura mettendo a disposizione attraverso la rete la monitorazione del proprio impianto, uno di questi è il forum http://www.energeticambiente.it/fotovoltaico/

per tornare al discorso garanzie, come detto mettere in conto di cambiare l'inverter dopo 10 anni è plausibile ma come detto nessuno è in grado di dire che si rompa, se si rompe lo avete preventivato, potete poi se volete, estendere la garanzia fino a venti anni se volette una maggior tranquillità ma per 20 anni pagherete un qualcosa che può anche non rompersi perciò io non lo farei a meno di riuscire ad averla sul contratto, ma uno sconto sarebbe meglio, ci sono anche anche i contratti di manutenzione, provate a chiedere ad un installatore cosa prevede, non vi saprà dire nulla, lo chiamate e lui viene, magari a togliere qualche fogliolina dal tetto, anche questo è un modo per spillare dei soldi, è più semplice che quando avrete un problema lo chiamate, lo pagate e via, perchè pagare per 20anni? non si fanno per una macchina che ne avrebbe bisogno mille volte di più, o no?......come sapere se il gse pagherà l'incentivo per tutti i ventanni? avete un contratto scritto e firmato che ha tutti i valori legali, ricordate che in ogni bolletta che state pagando c'è una vove "fonti rinnovabili" potete stare tranquilli che non ve la tolgono,al massimo ve la aumentano perciò siamo noi che stiamo pagando gli incentivi e non il gse, lui gestisce solo quel mare di soldi, mare di soldi che si stanno accaparrando per lo più grossi investitori esteri oltre ad enel e qualche altro pesce grosso nazionale....non sarebbe meglio se ce li riprendessimo noi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

volevo aggiungere che il mio ottimismo deriva anche e sopratutto dal fatto che la mia zona ha una producibilità di un 20/25% in più rispetto ad un impianto del nord italia perciò i miei conti son molto molto incoragianti

Share this post


Link to post
Share on other sites

buongiorno a tutti, a me come detto da pastore hanno proposto l' estensione della garanzia degli inverter a 20 anni anzichè 12 come da contratto, ma la spesa sembra assurda in quanto il costo di tale garanzia è uguale al costo del cambio degli inverter, naturalmente una previsione, dato che sono strumenti che ad ogni anno sono più funzionali di una volta e che tra alcuni anni verranno prodotti da tutti, con conseguente calo di prezzo, e intanto tu hai pagato un cifrone di garanzia, meglio se e quando serve la sostituzione pensarci allora, calcolando che io x 12 anni dovrei dormire sonni tranquilli.

Nel discorso manutenzione hanno incluso la pulizia dei pannelli ( 1 Volta/anno) e la monitorizzazione tramite collegamento adsl o gsm, in questo caso se uno non abita nel luogo di installazione del proprio impianto, unico neo che se qualcosa non funziona devi correre tu proprietario per primo, poi qualora tu non risolva il problema è la ditta ad uscire per il controllo. E qui non mi piace molto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

pulirli una volta all'anno non lo puoi fare tu? lo puoi fare anche più volte, non è che li stai mettendo a 40m d'altezza o no? il controllo reemoto per inmianti soprà i 20kwp te lo danno praticamente tutti, figuriamoci per 100kwp ripeto che non ha senso pagare un costo di manutenzione se non c'è nulla da tenere in manutenzione, quando e se si dovesse fermare li chiami e li paghi come per qualunque altra cosa....questo è solo un metodo per sotrarre una percentuale degli introiti

Share this post


Link to post
Share on other sites
....

questo post da davvero di superficiale, definirla una chiacchiera da bar è un vero complimento, non me ne voglia, non so di cosa sia un tecnico ma mi lasci dire che di fotovoltaico ne sa veramente poco....

 

Hai ragione, mi scuso per essere intervenuto in questo 3ad, fate come se non avessi scritto nulla...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pastore, forse non ci capiamo nello scritto ma la pensiamo nella stessa maniera, io cito le proposte che mi hanno fatto, poi ognuno trae le proprie conclusioni. Il problema della manutenzione è che, in caso di finanziamento ( come il mio) d parte delle banche, ti viene imposto obbligatoriamente, quindi è da tenere in considerazione in via preventiva come l'assicurazione all risk, poi i più onesti ti offrono un contratto senza pulizia e fissando una cifra ad uscita, il monitoraggio ti viene fatto solo se c'è un allarme, e quindi non sempre, te lo puoi fare da te a casa tua sul tuo pc o dal cellulare.

@LANCILLOTTO: scusa ma lanci il sassolino e poi fuggi? Se sai cose concrete e parli per esperienza diretta è un conto, se non sai o per sentito dire evita per favore, altrimenti chi è già confuso di suo come me si incasina ancora di più, qui si sta facendo una discussione per capirne qualcosa, sperando di trovare persone preparate o confrontarci con chi ha più esperienza di noi, ma sperando anche di non trovare il commerciante che vuole venderti il suo prodotto o decantarti l' investimento, di quelli ne ho già le b...e piene... .

Scusate l'OT

Share this post


Link to post
Share on other sites

da parte mia, la banca impone una polizza all risk, (giustamente) e questa scavalca sicuramente l'obbligo di contratto di manutenzione, la polizza dovrebbe coprire qualunque rischio compreso il fermo e mancata produzione, perciò il contratto di manutenzione ai fini di garanzie e sicuramente superfluo, ma si sa alle banche le garanzie non bastano mai, forse dovresti trattare su questo punto o vedere le condizioni di un'altra banca.....suggerisco di cercare qualche impianto all'attivo da almeno 12 mesi e di andare a vedere e chiedere quali sorprese hanno avuto rispetto a quanto gli era stato proposto, io l'ho fatto, in un caso l'unica sorpresa è che che non aveva calcolato il costo dell'allacio enel che per 100kw è una bella botta, ma questo è ovvio penso che tutti lo abbiate calcolato, per il resto nessuna sorpresa se non una produzione maggiore a quella stimata ......qualcun'altro con lo ssp si aspettava di non ricevere più bollete ma questa è ignoranza, tutti sappiamo che i costi fissi rimangono in bolletta, e che la corrente prodotta non viene mai calcolata come quella consumata

Share this post


Link to post
Share on other sites

di quanto sono sono maggiori in media le produzioni rispetto a quelle stimate nel centro-sud italia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

se abiti ad avellino come leggo ..dovresti avere con una esposizione ottimale circa 1350kwh/kwp

se inserisci qui la tua posizine esatta puoi calcolarlo da solo [url=http://re.jrc.ec.europa.eu/pvgis/apps3/pvest.php?lang=it&map=europe][/url]http://re.jrc.ec.europa.eu/pvgis/apps3/pvest.php?lang=it&map=europe

è un sito accreditato e affidabile, certo i proffessionisti hanno dei software per avere dati più precisi, devi inserire prima cosa sulla mappa la tua esatta località, sulle caselle il tipo di pannello, policristallino ecc, la potenza che vuoi installara, la percentuale di perdita consiglio di mettere zero perchè ai fini del gse c'è il modo che la perdita sia quasi zero un po diperdita si avra alla vendita a seconda della distanza dalla rete di allacio, poi se avete la possibilità di ottimizare esposizione e inclinazione spuntate le due caselle, se no inserite i gradi di inclinazione e i gradi azimuth, l'azimuth si misura così, se avete il pieno sud siete a 0 se siete esattamente ad est avrete -90 se siete asattamente a ovest siete a +90 ed è fatto..... se si hanno ombreggiamenti questi abbassano la produzione naturalmente

Edited by pastore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...