Jump to content

Recommended Posts

Anch'io vediamo se si riesce a smuovere e discare poi penso di spargere sul suolo lavorato, ridiscare e rullare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao, mi piacerebbe vedere come nasce, metti qualche foto se puoi

Certo appena nasce ti faccio una foto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti, è sempre un piacere leggervi.

15 gg fa ho trinciato favino e interrato con erpice a dischi,

poi ripuntatura leggera ,quando sarà possibile vibro e semina grano duro.

Ora avrei bisogno di consigli sul sovescio che meglio si addice per le prossime semine primaverili

di ceci e lenticchie .

Ero intenzionato a procedere sempre con il favino , ma leggendovi mi è venuta voglia di provare qualche miscuglio migliore.

Pensavo, se ancora non è troppo tardi ,anche alla veccia villosa, magari insieme a qualche altro cereale e trifoglio,

anche se quest'ultimo mi sembra fuori tempo ormai

" quello già seminato a inizio ottobre copre ormai il terreno"

Unico problema la veccia, non ce l'ho in azienda , consigli dove reperirla in tempi brevi e ad un buon prezzo ?

altrimenti qualche altro miscuglio con i semi che potrei avere in magazzino ,idee ?

Certo che non sono male quelli fatti da DjRudy in particolare

trio della lina viterra , mi piace molto

costi ad ha ?

Terreni dove andrebbero le primaverili

esposizione sud e uno a nord

terreno calcareo argilloso ,centro Marche,

altitudine dai 250 ai 350 mt

precessione colturale sui vari appezzamenti

tenero , orzo, farro.

se serve vi elenco magari cosa ho in magazzino,

a presto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ebula prova pure a fare cover ma ora è davvero tardi a mio parere è più il danno che il guadagno.

 

E' meglio se prepari la terra perfetta per il cece e poi semini sulla crosta per quest'anno.

 

Anno prossimo la stoppia del grano lavorala con erpice a dischi dietro la trebbia, poi ad agosto passi l'erpice rotante e i primi di settembre semini sulla polvere le cover e rulli, alla prima pioggia nasce tutto e ora hai già una cover altra 30-40 cm, allora fa la sua funzione. Ma seminarla ora per giunta con terra bagnata ecc nasce fra un mese e tra 3 mesi devi seminare il cece non ha alcun senso farla.

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si DjRudy io di solito faccio come dici tu

dopo trebbia imballata la paglia, passo sempre i dischi

e qualche volta semino sovescio subito dietro.

cmq i cereali vengono quasi sempre dietro la medica,

e nel giro di qualche anno a rotazione, ritorna medica

dove adesso dovrò mettere le primaverili "c'erano cereali"

non volevo lasciare scoperto il terreno.

quest'anno sono andato lungo ,

poche settimane fa facevo ancora medica :muro:

considera che cmq salvo imprevisti sono piu di 3 mesi prima di seminare.

Quest'anno il cece seminato fine aprile

le lenticchie a maggio ,

fine maggio broccolo e medica anzi quasi giugno :)

sono 5 mesi abbondanti .

Io poco ma qualcosina proverei ugualmente,

magari senza spendere in prodotti come i tuoi, per quest'anno

che e' tardi ,con qualcosa che ho in casa

a disposizione avrei :

trifoglio alessandrino

medica

favino

facelia

lino

colza

cavolo raab

orzo

tenero

duro

farro dicocco e spelta

forse un po di sulla "non sono sicuro"

ceci

pisello

lenticchie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me non porta grandi benefici interrate una leguminosa prima di un altra leguminosa, dell'azoto accumulato e rilasciato dal sovescio non ne beneficierà molto.

Invece le funzioni che può assolvere una coltura da sovescio pre-cece o pre-lenticchia possono essere:

- mantenimento di una struttura glomerulare e quindi scelta di piante a radicie fascicolata

- riduzione delle lisciviazioni che si hanno in un terreno nudo lavorato

- contenimento delle infestanti

Quindi in definitiva un mix di graminacee e se si vuole una piccola percentuale di lino e crucifere e una piccolissima percentuale di leguminose annuali tipo favino per un effetto starter dell'azoto nelle coltura successiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi per una c0pertura adesso

opterei per

15/20 kg di trif0gli0

70/80 kg di favino o veccia (se la trovo )

100 kg di farro magari (ne ho di brutt0 avanzato)

che ne dite ?

si sta aprendo il ciel0 vedo mezz0 s0le

se c0ntinua c0si lunedi martedi pr0verei.

a primavera vediam0,

trincia ,gir0 di dischi ,vibr0 e semina O0

 

ps scusate le 0 , le t e tutt0 quel che manca :asd:

n0n va più la tastiera :crashpc:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quindi per una c0pertura adesso

opterei per

15/20 kg di trif0gli0

70/80 kg di favino o veccia (se la trovo )

100 kg di farro magari (ne ho di brutt0 avanzato)

che ne dite ?

si sta aprendo il ciel0 vedo mezz0 s0le

se c0ntinua c0si lunedi martedi pr0verei.

a primavera vediam0,

trincia ,gir0 di dischi ,vibr0 e semina O0

 

ps scusate le 0 , le t e tutt0 quel che manca :asd:

n0n va più la tastiera :crashpc:

Troppo lungo il farro e copre lento, servirebbe un orzo o una triticale perché più grossi e coprenti o un grano grosso e veloce, la veccia bastano 50-60 Kg il favino anche 100 perché e lento ma sono meglio fare i miscugli. Di cereali anche se vai a 150cm non succede niente adesso serve coprire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

All0ra vad0 c0n 0rz0

è che di farr0 ne avev0 mist0 avena ,sp0rc0

n0n ci f0 nulla c0stava zer0:asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La foglia del farro è esile anche più del grano, invece già l'avena è meglio. Se l'avena nel farro è presente per economizzare si può mettere in mix con orzo. Infatti, a conferma di quanto detto, gli erbai storicamente di graminacee a semina autunnale sono di orzo e avena.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok mischio all'orzo.

Scusate , l'avevo accennato,

da qualche giorno la tastiera fa i capricci

la t uso" ctrl v "

e la o lo 0 :blink:

la a e la e ,con i pugni ogni tanto vanno :asd:

 

CulivarSè

ti avevo mandato mp ,

è arrivato ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, visto i miei terreni stanchi e poveri di sostanza organica e la mancanza di letame in zona stavo pensando di seminare un sovescio di brassicacee a settembre per poi trinciarlo a fine inverno prima della semina di mais o sorgo da granella o al più tardi soia. Vorrei farlo su terreni dove ho da poco raccolto frumento tenero, che lavorazioni pre semina (del sovescio) mi consigliate? Zona bassa bolognese, terreni argillo/limosi

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao a tutti, visto i miei terreni stanchi e poveri di sostanza organica e la mancanza di letame in zona stavo pensando di seminare un sovescio di brassicacee a settembre per poi trinciarlo a fine inverno prima della semina di mais o sorgo da granella o al più tardi soia. Vorrei farlo su terreni dove ho da poco raccolto frumento tenero, che lavorazioni pre semina (del sovescio) mi consigliate? Zona bassa bolognese, terreni argillo/limosi
Grazie

Una discata leggera va più che bene se puoi farla, sennò fai il meno possibile


Inviato dal mio iPad

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao a tutti, visto i miei terreni stanchi e poveri di sostanza organica e la mancanza di letame in zona stavo pensando di seminare un sovescio di brassicacee a settembre per poi trinciarlo a fine inverno prima della semina di mais o sorgo da granella o al più tardi soia. Vorrei farlo su terreni dove ho da poco raccolto frumento tenero, che lavorazioni pre semina (del sovescio) mi consigliate? Zona bassa bolognese, terreni argillo/limosi
Grazie
Le brassicacee non fanno molta so, d3vi tornare ai vecchi miscugli. Il problema é che i terreni argillosi 8n primsvera sono brutti da lavorare. Conviene fare rotazione coi i prati e introdurre piú leguminose. Senza irrigazione il.mais é da dimenticare. Le argille bolognesi sono cose particolari non é mai stato fatto un discorso serio sulle argille. In minimanon sempre si riesce a lavorare con tanta massa di so. Forse con arature leggere ma serve acqua. Tutto un'altro lavorare rispetto alle lavorazioni profonde classiche.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti volevo un vostro parere. Ho un problema di cencio molle su 3 ha bio. Avevo fatto orzo e subito dopo ho seminato soia lasciando la paglia e passando i dischi+rotante. Lo scorso settembre avevo tenuto pulito con il vibro ma non è servito e adesso ne è spuntato parecchio. Che sovescio potrei fare per risolvere senza diserbanti? Non ne sono sicuro ma L avena e veccia mi sembra che abbiano fatto un bel lavoro in un altro campo..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, sono in procinto di seminare un miscuglio da sovescio , dentro ci sono trifogli , lupinella ecc.. 

Ho il problema della ricopertura post semina. Ho a disposizione un frangizolle trainato, un estirpatore e una fresa. Il tutto utilizzabile con un fiat 312c .. Partendo dal presupposto che sarebbe meglio usare un erpice leggero a strascico, cosa mi consigliate? 

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io l'anno scorso per interrare il favino da sovescio, nell'orto e nelle olive, avevo passato la fresa con la pdp sincronizzata, e lo sportello dietro un po' a spingere tipo effetto rullo. Si poteva sicuramente far meglio, ma avendo a disposizione solamente quello, non è uscito malaccio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si anche secondo me è fattibile con la fresa. Mi era venuto il dubbio che potesse in qualche modo danneggiare i semi.. ma non credo.

Considerando che al momento ho effettuato una aratura con successiva erpicatura con frangizolle e il terreno è abbastanza lavorato.. l'idea sarebbe di seminare a spaglio e poi passare dopo con la fresa per "immergere i semi". È un'eresia secondo voi? 

 

Edited by FrancoSartini
aggiornamento

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si anche secondo me è fattibile con la fresa. Mi era venuto il dubbio che potesse in qualche modo danneggiare i semi.. ma non credo.
Considerando che al momento ho effettuato una aratura con successiva erpicatura con frangizolle e il terreno è abbastanza lavorato.. l'idea sarebbe di seminare a spaglio e poi passare dopo con la fresa per "immergere i semi". È un'eresia secondo voi? 
 
Semina e ripassa il frangizolle a dischi non troppo fondo e fallo galleggiare sopra poi rulla, io su terreno lavorato faccio così. Lascia stare la fresa perché sononsemi piccoli. Se hai fretta qualsiasi piccolo erpice va bene. Rulla comunque. Sono semi che se restano in superficie germinano subito c9munque.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, CultivarSé ha scritto:

Semina e ripassa il frangizolle a dischi non troppo fondo e fallo galleggiare sopra poi rulla, io su terreno lavorato faccio così. Lascia stare la fresa perché sononsemi piccoli. Se hai fretta qualsiasi piccolo erpice va bene. Rulla comunque. Sono semi che se restano in superficie germinano subito c9munque.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
 

Purtroppo non ho rulli ! ☹️

Share this post


Link to post
Share on other sites

2 giorni fa seminato favino da sovescio, 100 kg/ha con spandiconcime interrato con erpice a dischi.

A primavera verrà arato a 20 cm e  seminato girasole.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Devo seminare della senape dopo mais da granella, ho intenzione di fare spandiconcime e poi trinciastocchi. Volevo chiedere se successivamente passo il chisel nelle testate non nasce più niente? Lo chiedo perchè nella prova che ho fatto l'anno scorso, nelle testate dove si girava la trebbia, la senape non si è sviluppata molto; quindi volevo provare ad usare il chisel appena dopo la trinciatura degli stocchi tanto da rompere un po la terra. dite che può essere una cosa fattibile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema è che passando il chisel dopo la semina a spaglio non sai a che profondità mandi il seme. Meglio passare il chisel prima della semina e poi interrare il seme con qualcosa che lavora più superficiale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il ‎30‎/‎09‎/‎2019 Alle 22:05, DjRudy ha scritto:

2 giorni fa seminato favino da sovescio, 100 kg/ha con spandiconcime interrato con erpice a dischi.

A primavera verrà arato a 20 cm e  seminato girasole.

Quindi semina girasole senza immettere altra concimazione 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei provare il sovescio, mi consigliate qualcosa ? Tolto da un mese pomodoro ed in primavera metterò mais.

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...