Jump to content
alexraffa

Modifica sollevatore

Recommended Posts

Saluti a tutti,

 

dopo aver letto avidamente "oleodinamica e dintorni" ed altri thread attinenti e non trovando una discussione che facesse al caso mio porgo la domanda:

 

Posseggo un vecchio trattore da 28 CV Eicher "Puma" del 1962 con lama sgombraneve anteriore azionata da 1 cilindro a doppio effetto ed il sollevatore posteriore con un pistone a singolo effetto.

 

Avendo eliminato la lama anteriore (non ho nessuno spiazzo da pulire) ed avendo constatato che il sollevatore è un po' debole per i carichi che devo alzare (con un forchino portabancali peso tot 3-4 Qli).

 

Ho guardato il gruppo pompa ed è molto interessante in quanto in un unico gruppo combina:

pompa azionata con cinghia sull'albero motore

serbatoio olio

distributore

Non ci sono targhette.

 

Ora mi chiedevo se:

 

Eliminando il circuito del pistone anteriore, e installandolo dietro (le dimensioni e gli attacchi sono uguali) ad aiutare l'altro cilindro avrò un miglioramento della prestazione del sollevatore.

 

Sulla linea che va dietro (in metallo) come intercetto per il secondo pistone?

 

scusate se non sono stato chiaro.

 

Allego qualche fotoper chiarire.

 

Saluti

Alexander

 

i63403_24082010269.jpg

i63404_24082010266.jpg

i63405_24082010267.jpg

i63406_24082010268.jpg

Edited by alexraffa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, magari non è quello il problema, però controlla che non slitti la cinghia che aziona la pompa, a me era successo con il Lamborghini DL 25 che avevo, alzava pochissimo peso, poi mi sono accorto che la cinghia slittava e dopo averla messa in tensione, alzava 200 kg ad una distanza di quasi 2 metri dalle rotule :fiufiu:, prima di fare modifiche, ti consiglierei di fare questo piccolo controllo O0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

per questo, ci ho già pensato, la cinghia comunque va sostituita (non solo tesa)

 

Ciao

Alex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per non complicarti la vita, lascia perdere il distributore che comanda l'anteriore, quello lo potresti usare per servizi ausiliari. Per il dietro potresti sostituire il pistone di alzata con uno di cilindrata maggiore (non costano una follia) oppure accoppiarvene uno a fianco collegando in parallelo le entrate dell'olio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Angelillo,

 

aggiungere un pistine (spostandolo da davanti a dietro) ma quale è il modo giusto di derivare la linea? basta un "T"??

 

Ciao

Alex

Share this post


Link to post
Share on other sites

si esatto basta un T sulla linea che va al pistone dietro, dopo il distributore naturalmente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guardando meglio le foto, sembra che il cilindro anteriore sia uguale a quello posteriore (anche se però è doppio effetto), quindi sembrerebbe che sia stato smontato dal sollevatore, dal lato dove ci sono solo gli attacchi e montato anteriormente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

io ho qualche dubbio, comunque quello che volevo fare è appunto ciò che suggerisci, montare il cilindro anteriore al braccio post. Per ovviare al fatto che è a doppio effetto, ed a me non serve, posso tappare con un bullone l'attacco lato stelo?

 

Ciao

Alex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non riesco a trovare la foto, ma esistono dei tappi di sfiato da avvitare al posto del tubo, in modo da far uscire eventuale aria (e olio) che si forma nel cilindro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saluti,

 

allora riepilogo le operazioni fatte oggi:

 

Tensionamento cinghia azionamento pompa, il risultato è stato che il sollevatore è più vigoroso, ma ancora non basta e si è evidenziata una piccola perdita di olio da un accoppiamento tubo distributore, sostituirò tutte le guarnizioni di rame.

Ho anche notato che con maggior sforzo (dovuto a non slittamento della cinghia pompa) dallo sfiato olio del basamento motore una fumosità prima assente, significa che da un pistone le fasce elastiche non tengono più bene?

 

Qualcuno ha qualche consiglio da dare?

 

Grazie

Alex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiornamento:

 

Oggi finito di effettuare le modifiche che sono consistite in:

Rimozione cilindro idraulico anteriore e posteriore, comprazione per verificare fossero uguali identici tranne che l'anteriore è a doppio effetto.

Rimozione tutti i tubi oleodinamici del cilindro anteriore e tappi al distributore.

Montaggio di entrambi cilindri ai bracci posteriori

Riciclo previa verifica lunghezza che uno dei tubi per l'anteriore fosse adatto a collegare i i due cilindi montati al posteriore.

Mi sono procurato un bullone cavo a 2 attacchi e ho fatto un ponte dal cilindro dx (dove arriva la linea olio dal distributore) al cilindro sx tappo all'attacco superiore di questo (sarebbe a doppio effetto)

Naturalmente tutte guarnizioni in rame nuove, spurgo olio e rabbocco serbatoio.

Voilà, il sollevatore ora solleva senza problemi un bancale di robinia che prima non sollevava. :)

Ora serve cinghia per azionamento pompa nuova dato che la vecchia ha i minuti contati.

Ricordate le foto del post Nr 1, bhè ho rimosso anche tutti i sostegni per la lama da neve. Il trattore è molto più bello ora.

Il prossimo lavoro sono le guarnizioni delle testate e fasce elastiche pistoni, i due kit in totale costano sui 200 Euro, si prendono in germania...

 

Vi tengo informati

Ciao

Alex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...