Jump to content
steyr 80

Storia trattori Carraro

Recommended Posts

io so solo che mi ritrovo con un trattore che se fosse stato acquistato con la trazione ausiliaria e il servosterzo sarebbe stato insostituibile... con tre vometri tutti dentro a 30 cm, terra vergine a medio impasto non sono mai riuscito a sentire il motore sotto sforzo... dio solo sa quando cambio le gomme come ci si riesce a lavorare per bene... la mia fortuna è che mi ritrovo a poter arare in discesa... e il servosterzo volendo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

puoi installarlo il servo sterzo.... ora quando provero il mio 4500 ti diro' come va... ma sembra che sia robusto e anche il motore risponde bene...

il tuo percaso fuma un pochino?

Share this post


Link to post
Share on other sites

assolutamente si... la messa in moto la mattina, classica fumata nero grigiastra fino a quando non è caldo, quando smette, comincio a lavorare, in aratura, come detto, zero nisba, sfumacchia solo quando lo mando su di giri nelle manovre veloci, ma sempre in corrispondenza all'uso dell'acceleratore! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche il mio un po fuma grigiastro... penso che sia un problema di trafilamenti dalle valvole in quanto sullo sfiato della compressione non esce quasi niente...

sotto sforzo devo ancora provarlo.. ma lo mettero' presto.... ma va in moto in maniera incredibile.. abituato con motori con le candelette....

Share this post


Link to post
Share on other sites

presto farò un video con il trattore in moto... il minimo è regolare sul tuo? perfetto direi, un orologio... io sono convinto che il fumo grigiastro scuro è abbastanza normale, per metterlo in moto in fondo bisogna tirare il pomello di stacco della nafta, porre la leva a tre quarti e spingere il pulsante... roba che gli arriva una botta di nafta in camera... ma il libretto di uso e manutenzione cosi dice di fare, e in effetti io uso una batteria da 60 ah, e non mi ha mai mollato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

il mio no acceleratore al minimo schiacci il pulsante non fa nemmeno un giro il motore che gia' è in moto... e non fa fumo quando invece accelero allora si fumacchia....

Share this post


Link to post
Share on other sites

cmq avendo la necessità di metterlo in regola con le vigenti normative sulla sicurezza, dato che lo dovrò usare in inverno, pensavo di comprare una cabina di sicurezza, anzichè il solito arco... non so quanto sia reversibile il lavoro, e immagino che mi costi un occhi della testa... bisogna valutare se non conviene prendere un altro, ma dato che ho un uliveto e discrete pendenze su cui lavorare un altro gommato alto non ha molto senso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente un bell'argomento sui Carraro!

Ecco il mio: CARRARO 7000DT: sono il secondo proprietario. La macchina non ha praticamente lavorato e non è stato toccato assolutamente niente! In Agritalia mi hanno detto che il trattore è assolutamente identico al 650: stesso motore, stesso telaio, stesse lamiera....identico insomma! In effetti ho anche il manuale uso e manutenzione ed il trattore che si vede in foto è identico al mio.

La macchina va in moto benissimo e funziona bene anche se c'è un enorme trafilamento d'olio nella zona centrale della macchina (credo che dovrà essere divisa in due per risolvere!!!) per cui non la utilizzo ne metto in moto da 2 anni ormai. Il precedente proprietario, e alcuni altri possessori qui in zona, mi hanno detto che il sollevatore era una vera e propria maledizione e infatti nel mio non da segni di vita! Per il resto mi ha convinto per le indubbie doti estetiche (a me piace da matti), per il rumore e per le dimensioni! Devo soltanto trovare il coraggio di iniziare a metterci mani sopra!!!!

Riguardo al motore, forse ha delle discendenze VM ma è Carraro a tutti gli effetti.

 

t65132_carraro-7000dt-i.jpg t65133_carraro-7000dt-iii.jpg

 

t65134_immagine.jpg t65135_immagine2.jpg

 

Salutoni a tutti

apozzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

ah il mio 650 è tutta na perdita d'olio... :asd:

 

a me il sollevatore quando smette di lavorare è sempre un problema di trafilamenti, sviti il tappo dietro il sedile, controlli se è bagnato, se non lo è metti a livello, e rifunziona alla grande... :ave:

 

cmq si, questo sembrerebbe essere identico come impostazione al mio...

 

'mazza se è bello...

 

EDIT: anche tu senza leva del multispeed...

Edited by LaCinghiala

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimentoni apozzo...

bel mezzo, il cruscotto e diverso pero' dal mio 4500 sicuramente piu' recente dei vostri..

Pensata che quando lo portato a casa sono venuti un po di amici a vederlo..

e mi fanno "ma che bell 45 cv sarebbe proprio al caso mio" sinceramente non avrei intenzione di venderlo anzi vorrei rimetterlo in sesto..

secondo voi come e preso?

Share this post


Link to post
Share on other sites

non so quale sia lo stato della meccanica, ma per quanto concerne l'estetica è cento volte piu facile rimetterlo in sesto partendo dal tuo che dal mio, io ho tre strati di vernice da levare... tu una bella rinfrescata e sei a cavallo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

fino ad ora ho rilevato i seguenti inconvenienti:

 

-Dinamo che non carica batteria (ps nessun problema)

-Sterzo con un fusello rotto infatti le ruote girano dove vogliono

-Le marce grattavano, ora ho registrato un po la frizione a non grattano quasi piu' solo che devi aspettare un po dalla pressione per inserirle allora non grattano, lo stesso per la pdf

 

Controllo lo fatto sulle seguenti cose:

 

-Pressione d'olio misurata con un manometro 2.5 bar al minimo a caldo

-Freni funzionanti ( ma da registrare)

-presa di forza (dunzionante e non perde olio dal codolo)

 

Da verificare:

 

-Sollevatore (ho alzato 3qli e sembra tutto normale)

-Olio cambio

-Olio motore

Share this post


Link to post
Share on other sites

curioso anche io ho un problema di sterzo a causa di un gruppo dado bullone spanato che non stringe sul millerighe... l'aratura è un casino per andare dritti... devo trapanarlo...

 

per il resto ho da cambiare praticamente tutti i paraoli... come cavolo faccio a lavorarci, lo sa la carraro! che mezzo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho 2 trattori carraro... uno scarabeo tigre 12cv con fresa anno 1958.. funziona una favola e non perde una goccia di olio.

 

un carraro 23 super anno 1963, pensate che lo attacco al mulino dove un 60cv fa fatica... fumo un po!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie tiziano ma tu deduci allora che erano motori vm ma avevano delle differenze come la pompa..

ma come mai la carraro agritalia mi ha comunicato che e il motore vm 1053su?

Ho cercato di scoprire di più in merito ai motori in questione ma è difficile estrapolare informazioni precise.

Comunque i tre cilindri Carraro del 450, 550, 650, pur avendo la stessa filosofia costruttiva, di soluzioni e disegno, hanno una cilindrata differente tra loro anche notevole, invece il VM si posizionava su un gradino un pelo inferiore perché anche nell’evoluzione SUN non superava il litro di cilindrata unitaria.

Ho buttato per aria l’archivio ma non ho trovato immagini molto significative per valutare le differenze tra i Carraro e VM, queste che posto, comunque, si nota che il Carraro ha la classica pompa PES Bosch esterna (senza bottone supplemento, avendolo automatico), mentre il VM SU montato, in questo caso su un Agrifull, ha quella immersa e pompa “ac” sita sul lato basamento e azionamento derivante da camma distribuzione; ciò significa una notevole differenza anche nel disegno del monoblocco.

C’è però da notare che il bicilindrico Carraro montato sul 300 (sempre serie Vanguard), aveva invece la pompa immersa, posizionata in modo obliquo, con azionamento della cremagliera, esterna e regolatore a masse centrifughe nella distribuzione interna (come i Same).

Differente anche la collocazione del filtro olio e il relativo prelievo nel basamento.

Se vogliamo ipotizzare una soluzione congrua, probabilmente il Carraro è liberamente ispirato al VM, poichè le soluzioni primarie, come la posizione delle aste, degli iniettori, collettori vari, asse a camme, coincidono, mentre tutto il resto sembra “dedicato”; resta tuttavia una differenza che non posso documentare: il VM SUN (ovvero l’evoluzione del SU) ha la presenza del basamento a tunnel con l’interposizione dei dischi di alluminio che sorreggono l’albero motore (vedasi sezione del quadricilindrico) mentre non so se il SU ne fosse dotato, e neppure la “sospetta copia” Carraro, ma stiamo parlando di motori della metà anni 60, mentre il basamento a tunnel penso sia una soluzione più recente, infatti venne molto reclamizzata con l’introduzione dei VM HR (ricordate i 4 cilindri 2 litri a teste singole iniez indiretta sovralimentati, montato nel 1980 sull’Alfetta?, proprio loro).

 

t65307_2010-09-12-mot-carraro-450.jpg

t65308_2010-09-12-vm-su-agriful.jpg

 

t65309_2010-09-12-vm-sun-sezione.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per i tui interventi tiziano, veramente sie la bibbia del trattore e non sol...il nostro wikitractor..

un altra domanda tiziano come mai le cilindrate sul 450 e sul 550 sono diverse? a me risulta che il 4500 monti un motore da 2860 cmq proprio come il 5000....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il 450 aveva 50 cv, penso che il 5000 ne fosse l'evoluzione stretta, il 550 (sempre serie Vanguard) era più grande del 450 ( che in sostanza aveva la trasmissione del 300, ma con motore 3 cil), disponeva di una trasmissione più adatta alla potenza maggiore, il motore aveva la corsa di 120 mm rispetto ai 110 mm del 450 ( vado a memoria, dovrei consultare entrambi i libretti uso e manutenzione), però le soluzioni tecniche e di disegno erano identiche.

Edited by Tiziano

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie tiziana per la documentazione che ci hai mostrato! questo mio trattore mi intriga sempre di più!

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questi ultimi tempi sto veramente stressando la carraro agritalia per avere delle informazioni piu' approfondite riguardo a questi mezzi.

La segretaria che non mi sapeva dire assolutamente nulla mi ha passato un meccanico interno ma nemmeno lui sapeva rispondermi a merito.

Allora dopo una serie inteminabile di passaggi di telefono, mi rispose signore anziano che dice che era responsabile della carraro fino alla fine degli anni 80.

Mi disse che il 450 era il fratello maggiore dell 300 come giustamente detto da tiziano.

Gli cheisi informazioni riguardo la diversa cilindrata del 450 e 550, mi rispose che le differenze erano molto sottili in quanto mi disse che il 450 "major" era il fratello gemello del 550.

Major chiesi? come i fordson?, no no mi disse il 450 era in versione Export e Major.

la versione export aveva 45 cv la versione major 50.

inoltre chiesi e il 4500 e il 5000 che modelli sono?

Mi rispose dicendo sembrano la stessa macchina ma in realta non lo sono, in qunato per aggiornare la serie, operarono in questo modo infatti il 4500 e la versione export del 450 invece il 5000 la versione major ma tutti e due con cambio rivisto rispetto al carraro 300 in quanto con il selettore marce lente e veloci.

cambiava la posizione del contagiri, il cruscotto e avevano una doppia velocità di pdf , la presa di forza sincronizzata era a richiesta coma la doppia frizione.

i fanali del 4500 e 5000 sporgevano dal cofano in vece per la serie 300-450-550-650 avavno una staffa del monoblocco motore.

Il sollavatorea aveva una pompa con portata sueriore rispetto ai modelli precedenti, e la dinamo passava da 80 a 90W

il 5000 inoltre aveva la flangia dei mozzi delle ruote posteriori (in fase di sperimentazione infatti verrà utilizzata nei modelli futuri) con molte colonnette invece il 4500 restavano quella del 450.

Avevano inoltre il sollevatore erpoz con sforzo controllato di tipologia differente rispetto ai 450 e 550.

Cambio' inoltre la colorazione passando da grigia a blu petrolio.

Cosa differente per il 650 chepoi divento il 7000 e il 6500 era un 650 piu' mingherlino nell peso, andandolo a catalogare vicino al 550.

il 6500 e il 7000 avevano avuto problemi al cambio legati al super riduttore che fu un vero e proprio flop.

Gli chiesi ma non ha depliant o foto?

M rispose "un attimo" mise giu' il telefono e sentti da lontano.. "Marica guarda nell ufficio di sopra sotto ai faldoni ce una cartellina portala giu'...

Riprese il telefono e mi disse ti passo la centralinista che ha un acosa da darti poiche' io non sono un esperto...

lo ringraziai e gli diedi la mia mail alla centralinista che mi invio questi...

 

i65363_1967.gamme-de-tracteurs.230.jpg

 

i65364_1967.gamme-de-tracteurs.300.jpg

 

i65365_1967.gamme-de-tracteurs.450.jpg

 

i65366_1967.gamme-de-tracteurs.550.jpg

 

i65367_1967.gamme-de-tracteurs.550-tutto.nuovo.jpg

 

i65368_1967.gamme-de-tracteurs.650.jpg

 

Questi depliant si rifeiscono agli anni 1967 - 1968 - 1969O0

Edited by steyr 80

Share this post


Link to post
Share on other sites

eh si, 20 marce!

 

10 normali piu 10 multispeed... mai funzionanti!

 

"il gigante dei campi" uaho... :perfido:

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ steyr 80, bel lavoro, encomiabile!!! è difficile scucire immagini dalle case costruttrici, grazie anche alla Carraro che ha soddisfatto la giusta curiosità di un appassionato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Tiziano per il tuo elogio.

 

Volevo comunque avvisare che eisiste anche il catalogo dei ricambi che sono tutt ora reperibili di tutti i carraro in Carraro agritalia di Campodarsego (PD)

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me hanno mandato il manuale uso e manutenzione del 650 in quanto quello del mio trattore (7000DT) non è più disponibile! Riguardo al catalogo ricambi, mi è stato detto che qualcosa c'era ma tutto un pò troppo vago! E se ci mettessimo d'accordo per farci spedire materiale per il restauro dei nostri trattori, ovviamente a pagamento?

Io per il mio 7000DT sono a disposizione, mi servirebbe tantissimo uno spaccato per smontare cambio e sollevatore.

Saluti

apozzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be io sarei d'accordo e che in questo periodo li ho mitraliati di telefonate e di mail, ma secono me la cosa piu' impoartante e andare di persona alla carraro di campodarsego per le seguenti motivazioni:

 

-Le impiegate al servizio ricambi non conoscono le macchine poichè i documenti sono quasi tutti in formato cartaceo e loro sono abituate ad abbinare codici con ricerche via telematica.

 

-Andando li con aria minacciosa si ottiene di piu' in quanto quando mandi una mail fanno "si si rispondo dopo" in realtà poi sono prese e continuano a fare altri lavori mettendo le mail in archivio.

 

A me è stato detto che i pezzi ci sono tutti ma poi bisogna vedere nel dettaglio..

 

Be del 4500 mi è stato detto che il manuale d'officina dovrebbe esserci quindi presumo apozzo essendo il 7000 della stessa famiglia dovrebbe esserci..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...