Jump to content
IlCoNtE

Mietitrebbie Autolivellanti: produzioni, confronti, affidabilità

Recommended Posts

Nelle nostre aziende abbiamo sempre avuto la necessità di operare con livellanti integrali dati i terreni collinari con pendenze anche oltre il livellamento massimo che un mezzo può avere.

Dagli inizi si usavano le trainate , le laterali, poi pian piano si arrivò alla 100, 112 (laverda)al, 3350al , 3560al, fin arrivare ad adesso che possego la newholland al59 collina plus.

 

Chi di voi le usa?

 

Le avete mai messe accanto altre marche per vedere le differenze?

 

Se qualcuno a voglia di parlare possiamo anche inserire nuove immagini dei nuovi modelli newholland tipo la serie 6060 o nuova 59(serie 5000).

 

Inserisco la stessa foto della rippata del 8320 nel periodo di trebbiatura 2007 , per far vedere la collinetta e l autolivellante che ci va senza problemi(diciamo che non la vuole trebbiare mai nessuno.....)

i3191_trebbiamomessiunpmale.jpg

 

i3164_cs6060.jpg

Edited by IlCoNtE

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche qui da me il 70% delle trebbie sono autolivellanti...

A proposito,la scorsa estate è stata provata (in anteprima mondiale) la nuova Claas Lexion 430 Montana 4WD,bella macchina.Qualcuno ha avuto la possibilità di provarla?? (zona Siena)...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh sarà pure una collina teribile ma così a guradare la foto in maniera superficiale non si nota correttamente il livellamento, inganna la prospettiva dellla collina ma mi sembra che dietro è quasi al limite forse il livellamento anteriore non è al limite.

 

o stavi prendendo la costa e era un pezzo favorevole.

 

Non noto la paglia a sega lasciata dalla macchina che noto quanfo trebbiano da mio zio perchè l'operatore continua a riprendere la macchina che tende a scivolare (class medion330), ma non è un prblema della macchina ma della costa che viene lavorata.

 

Su produttività non saprei darti ragguagli io faccio lo spettatore una voltq ogni tanto....

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito,la scorsa estate è stata provata (in anteprima mondiale) la nuova Claas Lexion 430 Montana 4WD,bella macchina.

 

Non era per caso la Claas Tucano 430 Montana?

Share this post


Link to post
Share on other sites

li si segna facilmente il 40% laterale , la trebbia va tutta storta man mano si avvicina al limite sinistro.si procede a circa 1 km orario (nei migliori dei casi) , per fare manovra occorre molto tempo data la pericolosità , ad oggi in sicilia è raro vedere colline piu di quella che vengono trebbiate.

In quanto alle 3560 al viene premiata per la sua agilità in terreni collinari , cosa che la mia 59 per esempio non è capace poichè piu mastodontica.

in compenso non è una macchina produttiva , 4 scuotipaglia ed un battitore, ma per le rese collinari siciliane , diciamo che va piu che bene.

Nota dolente non ama tanto le discese a differenza della 59 che scende veramente in posti impensabili senza nessun cenno di alzata del posteriore.

 

aggiungo foto del terreno (anche se in foto non si capisce bene la pendenza)ove si vede il limite dal lato sinistro che è veramente un burrone(poveri noi:AAAAH:)

t3431_trebbiatura.jpg

Edited by IlCoNtE

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti conte belle foto....dire che anche una capra se non hanno il livellamento ha dei problemi!:asd:.....ma fammi capire in cabina hai anche il cesso?...non sò in certi punti potrebbe essere utile!:asd::asd:.....comunque anche a me quando avevo la 198 AL è capitato di farne di simili ma non fino a quel punto....poi con l'arrivo del set aside non si coltivano piu e quindi almeno io ho abbandonato le autolivellanti al 40% e ho tutte al 20% perche sono sufficenti per il lavoro che ho da fare.......comunque io credo che come la Laverda M 112 al e come l'arbos per andare sui posti del genere non cè rivale!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal momento che non ho mai avuto a che fare con le mietitrebbie autolivellanti ho una domanda per voi:quando iniziate un campo come fate a fare i primi giri intorno?Se si devono affrontare pendenze del 30% o anche più come fate a lavorare anche in discesa se il livellamento non arriva a quel limite?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Semplice non fai il giro parti dal basso e vai in alto e poi scendi quando hai finito......

 

Se puo fare il giro sei un signore e la costa non è al 40%

Share this post


Link to post
Share on other sites

x gian 81 Io personalmente non ho problemi a scendere,perchè succede che devi salire dove riesci altrimenti inizia a girare a vuoto le ruote e quindi dove non sali scendi per tre giri e dopo ti metti in traverso e non ci sono problemi (ENTRO I LIMITI NATURALMENTE) si inizia sempre dal basso e vai verso l'alto,per far si che quando fai la manovra sia da una parte che dall'altra alzi la barra e vai in su,poi vieni indietro ti addirizzi al taglio e riparti.

Edited by tl90
aggiunta alla risposta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di solito quando si inizia un terreno si fanno dei giri con il lato destro , poichè se vicino ai fossi ci sono rami o cose sporgenti non si fa danni al apparato (cinghie e varie) della barra.

se un terreno è laterale 35% la trebbia ci sale , bisgona vedere sempre chi la guida , perchè mica spingi e sale.......può essere che si mette a slittare e poi che si fa?

meglio non pensarci , ma per come sale scende , dietro non si alza , però da dentro cabina si sente che le ruote dietro stanno per alzarsi , ma se hai il motore messo dietro è un ottimo bilanciamento , tranquillo che non si alza, noi scendiamo ovunque , la 59 è bassissima , strofina a terra (infatti ho delle barre in caso di urti con pietre messe proprio da me) e ci si può scendere come se fosse una trebbia fissa senza problemi.

 

proprio in foto ecco i giri iniziali ........

t3473_59sale.jpg

t3474_59saledilato.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qua da me sono tutte autolivellanti...I miei amici che consoc hanno..

- laverda 255 4wd del 2005.. all'inzio dava qualche noia ma non mi ricordo a cosa..ma risolto subito e adesso non si ferma mai e va dappertutto..proprio dappertutto.. molto spaziosa in cabina..

- new holland AL 59 4x4..anche questa bella macchina detta dal padrone meglio della laverda o qualunuqe altra marca ( io non ne sono convinto..) ma a me sembra poco spaziosa all'interno...è del 2004 o 2003.. non ricordo..

- 3560AL...si è sempre trovato bene.. cambiata per 5080

- fiatagri 3550AL..non consoco molto bene il padrone

Ce ne sono altre ma non conosco molto bene i modelli ne i padroni..

 

 

t4937_al..jpg

 

saluti.

Edited by nh72-85

Share this post


Link to post
Share on other sites

alex, io lo usata la nh al 59, e rispetto alla laverda è una signora macchina, certo he la gabina non opsita 2 persone ma una sta comoda. una domanda: cosa devono fare due persone su una mietitrebbia? delle chiacchere?

secondo me ce ne deve essere una sola se no si fanno dei casini e basta.

 

t5351_21062008002.jpg

 

t5352_18092008001.jpg

Edited by mauri the beast

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mio amico..ha la vecchia 8070 AL....che lontanamente ma non troppo assomiglia alla 59...grandissime macchine per la collina....pero attenzione..perche da quando è uscita la tucano...le altre devono tremare!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci credo Maurizio viene a battere li da te :asd:...comunque sai mica l'anno di produzione nella al 59??

Comunque sia new holland che laverda sono delle macchine che sono praticamente imbattibili..sono le più presenti nei settori collinari-montagna qua da noi....una volta sbaglio o erano assemblate la laverda e new holland...? a quel tempo fiat agri... da quel che so io :cheazz:..

A me piacciono al 50 e 50...new holland perchè sono molto legato al marchio e perchè so cosa sono i FIAT.

Laverda perchè dopo che da quando lha presa (2005) ,l'estate gli sono sempre attaccato alle calcagne per farmi fare un giro so che va molto bene...è imbattibile e va dappertutto. ( Dopo averci passato moltissime ore..)

 

 

 

e ancora la al 59..

 

t5369_IMG1103.jpg

Edited by nh72-85

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sono sempre del parere che se una cosa costa meno di un'altra cè sempre un buon motivo

Share this post


Link to post
Share on other sites

in questo momento...claas,secondo me è ad altissimo livello,,probabilmente anche new holland non è da meno..pero di sicuro laverda e zero....se te entri sulla cabina di una 304 laverda e di una 530 claas capisci subito la differenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

almeno qualcuno che se ne intende; io sono dello stesso parere, se una macchina costa di più cè sicuramente qualcosa. poi c'è anche il detto più spendi meno spendi cioè chi spende di più a comprare meno spende dopo nei pezzi.:leggi:

Share this post


Link to post
Share on other sites
almeno qualcuno che se ne intende

:cheazz:

Nell'ultima parte di questa discussione leggo ben pochi commenti degni di "qualcuno che se ne intende".

Leggo che NH sarebbe superiore a Laverda, che Claas sarebbe superiore a NH... ma uno straccio di spiegazione non la mettiamo?

In cosa sarebbe superiore chi? Non rispondetemi nella cabina e nei comandi piu colorati, questi sono solo specchietti per le allodole :asd: . Parlo di differenze tecniche sulle macchine, tali da rendere migliore in collina l'una rispetto all'altra.

 

Posto passeggero: sicuro che sia cosi inutilie in una macchina da raccolta?

 

:):)

Share this post


Link to post
Share on other sites

concordo con filippo, avete raffronti diretti per suffragare ciò che dite?

se si almeno fateci partecipi di ciò che avete constatato, siamo tutti interessati.

tali caratteristiche che che considerate sono quelle di trebbiatura, di livellamento o entrambe?

perchè per quel poco che sò almeno come sistema di livellamento, laverda non è seconda a nessuno.

 

 

a parte la compagnia, che durante una lunga campagna di trebbiatura fa sempre comodo, se devo far imparare il mestiere ad un nuovo addetto dove lo metto?

non ci voglioni 5 minuti per imparare a portare tali macchine, ma diversi giorni, quindi il seggiolino passeggero ci vuole.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora partiamo con il presupposto comunque sia le autolivellanti sono tutte delle machine nate da pianura per poi essere modificate per la collina....quindi qualsiasi Laverda o NH o Claas come macchina base è una macchina da pianura e quindi io non è che di autolivellanti ne possa sapere molto anche perche la mia Claas 198 AL l'ho sostituita lo scorso anno per passare a una semi-livellante, ma credo sorvolando per un attimo il concetto " livellamento" e valutando tutto il resto credo che sia una Claas che una NH siano in fatto di affidabilità tecnologia e produttività superiori a Laverda e questa è un dato di fatto perche anche in altre occasioni in altri luoghi abbiamo affrontato i paragoni tra i diversi marchi di costruttori......poi passando al concetto livellamento forse per quel che riguarda Claas se andiamo a valutare la percentuale di livellamento tra le altre(NH e Laverda ) è quella che levella di meno....poi per il resto bisognerebbe spulciare tutti i risultati avuti in questi ultimi tempi sulle Laverda AL 4 , sulle NH CL e sulle nuove Tucano appena presentate, perche in questi ultimi tempi anche le ditte costruttrici hanno rimesso mano alle autolivellanti, mercato che sembrava andare a scomparire.....perciò per quel che riguarda il passato io posso dire che se ti siedi in una cabina di una 255 AL non hai los stesso confort di una AL 59 o 330 AL e non mi riferisco alla grandezza della cabina o del sedile per portarci a fare un giro la morosa o la moglie ma del rumore del canale alimentatore

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque a favore di Laverda nelle autolivellanti cè di sicuro il livellamento ...anche perchè è italiana e l'autolivellante è una macchina prettamente italiana, e tutti gli altri costruttori si sono adeguati a quello che Laverda con la M100 AL per la prima volta realizzo negli anni 70......è un pò come le vendemmiatrici che quasi tutte sono francesi.....ed infatti se vediamo l'immatricolato delle autolivellanti in italia il primato è suo e lo è sempre stato e comunque sia tutti i costruttori di mietitrebbie modificano le loro macchine e le trasformano in AL in italia anche se poi sono destinate anche in altri mercati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

dove lavoro abbiamo una laverda 3550 al e una 255 4wd.la 255 chiaramente con le 4 ruote motrici arriva bene dappertutto anche nei posti più difficili anche se quando si va in discesa bisogna staccare le ruote motrici perchè inizia a saltellare parecchio e tende a spingere. (mi spiegate il perchè?).per quanto riguarda la 3550 secondo me la sua efficienza in collina è data oltre che dal suo sistema di livellamento efficace anche dalla sua leggerezza che la rende molto agile.dico questo perchè prima avevamo una deutz al e nello stesso campo la 3550 arrivava a fine salita mentre la deutz nn rriusciva a farla nemmeno metà.

piccolo ot x san 64:per caso lavori con le tue mietitrebbie in una grande azienda nei dintorni di orvieto castelgiorgio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

potremmo fare milioni di prove con macchine ottime dubito che una laverda, una newholland, una claas, in un giorno di lavoro faranno molti ettari di differenze rispetto alle altre due, dato che oggi queste mietitrebbie hanno 5 scuotipaglia, doppio battitore:

quelli laverda regolabili singolarmente da cabina(utli per regolazioni mattina,mezzogiorno sera o per fare paglia per esempio)

trazione 4x4 che non va usata per manovre o discese e che si aziona appena si alza il posteriore(per esempio)

motori da 286 cv .......

 

quindi siamo a livelli di macchine collinari che un tempo non esistevano....

 

può anche darsi che la laverda abbia qualcosina in meno, ma al quattro di ora e tutt altro che una macchinetta(non amo il marchio ma.....), magari sulla barra ha gli sparticampo miserabili, ma perchè la 59 ha una cabina???, magari la claas ha la cabina della lexion (però nelle manovre quanto ci mette?).....

 

potremmo parlare anche secoli , ma la differenza in collina , la fa molto il campo, quando piove molto e ci son solchi profondi, li vedi tutti impacciati ed un 3560 al , 4 scuotipaglia che gira tonda tonda, perchè è agile.....

 

quindi trebbie da circa 100 quintali ora, direi anche troppo lusso per certe zone collinari e che tutte hanno qualcosa in piu che magari le contradistingue dalle altre e che fa aumentare o diminuire i costi.

per i rumori beh , se è per questo in laverda non ci sono manco gli ingrassatori a portata di mano.....

 

ma se è per quest altro in newholland se non prende grasso , la puleggia del motore , ogni 2 anni ci vogliono 2500 di puleggia e cuscinetti.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

per la gioa del signor puntoluce .......ecco a voi......la mitica deutz autolivellante integrale.

pochi fronzoli poco motore , ma c'e' della qualità .

progetto sampo, trazione 4 per 4 , trinciapaglia, doppio battitore , 5 scuotipaglia, motore sui 180cv , autolivellante del 38% laterale, barra 4,80 metri, tramoggia 40 quintali circa, doppio posto cabina.

Non è super nella produzione , ha qualche pezzo che è stato cambiato , non sarà l ultima moda però dai è una deutz(vero puntoluce?).

 

non ho foto della trebbiatura perchè non ero tanto a spasso......

 

 

t8166_deutzal.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...