Jump to content
IlCoNtE

Mietitrebbie Autolivellanti: produzioni, confronti, affidabilità

Recommended Posts

si infatti per appezzamenti "piccoli" molti preferisco le 198 dominator , che , a detta dei possessori dicono che si muove piu velocemente dell 300h medion.

 

Io ho notato che le livellanti integrali rispetto alla tua montana hanno un livellamento che si muove 10 volte piu velocemente .

 

L unico problema secondo me ti quel assale anteriore e che quando infossi non ci puoi mettere manco le mani perchè tocca subito e te ne cali il doppio .

 

ricordo sempre a chi tira le trebbie di tirarla d avanti (infatti molte volte ci finisce con le mani a fare un varco per mettere fasce elastiche).

 

Hai ragione san, oggi c'e' la produttività e si devono tenere gli occhi aperti quando si va ad operare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per il Conte. credo che sbagli per quanto riguarda la pressione di esecizio dell' impianto di livellamento. Questi impianti cono comandati da pompe ad ingranaggi, le quali difficilmente possono superare i 200 bar, in quanto tendono a crepare. In ogni caso un cilindro con diametro del pistone di 80 mm (direi che indicativamente possa essere una dimensione reale) a 200 bar spinge già 100 q.li. Sulla mia trebbia, e qui vorrei sapere anche sù quali altre il livellamento trasversale opera a 2 differenti velocità in base alle esigenze. Mentre si trebbia corregge ad una velocità minima, anche per limitare gli squotimenti, ma quando la macchina è fori piano un tantino in più (vedi manovre in cappezzagna o eventuali slittamenti trasversali, che per fortuna non mi sono mai capitati) raddoppia la velocità di livellamento. mentre il livellamento posteriore non ha variazioni di velocità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

ricordo sempre a chi tira le trebbie di tirarla d avanti (infatti molte volte ci finisce con le mani a fare un varco per mettere fasce elastiche).

 

 

io l'ho sempre tirata da dietro............

Share this post


Link to post
Share on other sites

e fai male perchè la apri in due! qui è successo in tante trebbie! la trebbia non è un trattore gommato.

 

sicuramente ricordo male le pressioni di esercizio.

 

Su quale trebbia puoi modificare la velocità del livellamento?

Share this post


Link to post
Share on other sites

sulla mia 112 al il livellamenot trasversale ha 2 velocità, fino a 5° parte il lento poi il veloce, e quando torna dento tale limite usa sempre quello più lento, quindi è un sistema che esiste da 30 anni visto che la mia è una 1982 ed è una delle ultime.

 

san la medion anche avendo il livellamento simile è molto più bassa perchè non ha il doppio telaio inferiore, che costringe la ucano ad avere un posteriore molto alto, infatti in pianura il livellamento è già a fine corsa e non abbassa il posteriore come le altre.

più tardi se il cancello è aperto vi faccio due foto.

 

San io se doveri comprare una trebbi a autolivellante tra medion e tucano di certo sceglierei la medion perchè già è una trebbia da produzione ma non ha lo svantaggio della grandezza della tucano.

 

ieri vi parlavo di rotture.

 

il primo giorno a causa di un difetto progettuale, la scaletta per salire in cabina ha tagliato il pneumatico, che grazie alle sue 40 tele non è scoppiato.

 

la scaletta della tucano, anche essendo simile a quella della medion, ha un diverso sistema per mantenerla sempre alla stessa altezza da terra, infatti sulla medion, vi è un tirnate inboccolato con teste oscillanti alla sala e allascaletta, che permette l'oscillazione della scala mentre la trebbia si livella.

quella della tucano, ha un tubo orizzontale fisso con il riduttore, dove la sscaletta deve scorrere orizzontalmente in quanto mentre la trebbia si livella, cambia la distanza della ruota dal centro della macchina, proprio qiesto assi, non scorrendo perfettamente, ha fatto si che una lamiera (che c'è anche sulle medion e serve come protezione per i piedi, per chi la conosce è quella zincata in giallo)si sia staccata dal suo alloggio e sia ruotata contro la gomma, tagliandola per la mediana per qualsi il 50% del diametro. Poi non ho saputo più nulla perchè ho iniziato a trebbiare e anche le tucano, ma ora che piove vado e parlo con i proprietari, tanto sono amici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io purtroppo sulle 112 e simili ero troppo piccolo per capire come erano fatte, ho un pò di pratica solo sulla mia è su quella odierne.(grazie giovanni per la risposta).

 

Io sulla scaletta della 59 ho messo dei silent block dei radiatori (vite filettata , gomma 4 cm , vite filettata) tagliato la vite da un lato e la scala oltre a non sbattere mai in qualsiasi pendenza(sta piu distanziata) ha pure l effetto ammortizzante (dato che sbatte sui gommini ) .

volendo se prende un bordo alto è la trebbia è livellata lei ruota da sola(ha una specie di incastro che facendo forza fa si che si giri) .

 

Io giovanni ti consigilo una newholland t5080 hill side 4x4, poi un giorno mi ringrazierai(come vedi non tutti i mezzi che fa newholland mi fanno schifo , anzi).

Share this post


Link to post
Share on other sites

il suocero di mio fratello ha la 59 e spesso ci salgo e trebbio quando ho finito il mio e sulla 59 di difetti ce ne sono pochi ma ci sono anche li, ho saputo che la 5080 è molto migliorata ed è molto più silenziosa, ma la 7060è formidabile a confronto con la 59.. qui da me c'è anche una csx7060 laterale con il sollevatore zaffrani che va in posti indecenti, certo non è una autolivellante pura, ma se la cava ed avendo i crivelli autolivellanti e la squotitura sia longitudinale che trasversale, trebbi tantissimo.

per chi è stato all'eima è proprio quella dell'eima, che è stata riverniciata dopo una campagna e i più attenti avranno visto che era sporca di medica.

 

per i miei 100 ettari la 112AL è perfetta, perchè facendo molti semi minuti è indispensabile la seconda ventilazione, che si, rallenta molto la produzione su grano, ma seleziona i semini come una tarara e il cal sulle colture portaseme è sempre inferiore al 10% quando una 59 o simili fa il 40% di impurità.

 

sulla csx per trebbiare la medica, hanno sostiutito i crivelli con quelli tradizionali come sulla 112 tanto trebbia solo quella per 2 mesi e con i fori calibrati è molto meglio per la pulizia, e prima del grano ha trebbiato colza con gli stessi crivelli.

 

la mia zona è la culla delle novità dalla 519 e tx alla 560 al (TK130)alla csx laterale con sollevatore ecc. la vicinanza a jesi e le aziende che producono modifiche per trebbie, fa si che siamo sempre un passo avanti come novità.

 

un altra chicca la foto della 560 poi modificata al computer a 6060 a 7060 che c'è sul depliant della newholland,è stata fatta sopra al luogo dove hanno fatto la prova in campo del tk 130.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque sia tutte le ditte che escono con un prodotto nuovo il primo anno presentano dei problemi che piano piano vanno a risolvere...però per quanto concerne il peso di una mietitrebbia su quello non ci si può far nulla....più è grande e più pesa.....quindi per questo che secondo me il prossimo anno Claas presenterà la 4 scuotipaglia con 3 rotore (APS) e che poi successivamente credo diventi anche AL, per far si che nei posti scomodi con una 4 scuotipaglia hai un peso contenuto e anche una macchina che potrebbe fare la produzione della Medion 330 AL che è ha 5 scuotipaglia......per il resto comunque sia la Tucano 430 in condizioni buone produce circa il 20% in più della Medion330

Share this post


Link to post
Share on other sites

sicuramente e concordo con te.

i problemi meccaici della tucano sono solo problemi di gioventù legati alle autolivellanti, certo la tucano fissa non posso giudicarla perchè qui non ce ne sono.

difatti il mio vicino che ha le due tucano le ha comprate co 3 anni di garanzia totale compresa di manutenzione ordinaria, che farà un pulmino della claas adibito al solo scopo proprio per concentrare tutto su una persona che gira per il centro italia che è preparata su questo.

io "critico " il progetto autolivellante, perchè secondo me hanno peggiorato rispetto alla medion.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per il Conte. La mia trebbia è un Arbos del 1984, ed era rivale all'epoca della 112. Il livellamento lento veloce non è che puoi regolare l'intervento ad un angolo a piacere, anche se mi piacerebbe provarci, in quanto 5 gradi sono molto pochi. Infatti basta una piccola buca che si mette a livellare in veloce per poi passare al lento quasi subito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

le gomme delle mietitrebbie non sono come quelle dei gommati, devono avere una tenuta laterale eccellente, poi trovando nei terreni filari di paglia, stoppie tagliate piu alte per necessità , la mietitrebbia ti gira in men che non si dica, ma se il d avanti va dritto tutto bene, se già invece ti inizia a scivolare e il dietro ti scende verso valle(cioè lavorando di traverso non vai proprio dritto) allora è meglio dare due colpi in salita(ammesso che salga) e tornare a marcia indietro (lo si fa in casi eccezzionali quando per esempio si trovano dei solchi che di lato danno fastidio) .

 

Se un mezzo che è stato progettato per lavorare in collina, lavora anche al 45% trasversale senza problemi(importante è che non ci siano fossi, scalini, sorgenti d acqua) ma se come dice giovani in salita alza poco(quindi ti fa perdere trazione dato che il tetto cabina ad un certo punto non sta orizzontale come dovrebbe ) perdendo da dietro grano ovviamente e inutilizzabile senza 4X4(dato che sulle barre montato bocce di azoto quindi non carica le ruota anteriori del mezzo).

...........

Ricordo una brutta manovra di molti anni fa, credo fosse una laverda, forse le prime color terracotta. L'autista non molto sveglio fece una manovra a pochi metri da un dirupo, :AAAAH: la trebbia incominciò a slittare e più che andare avanti andava indietro, l'anno spenta, messo delle pietre dietro le ruote, e abbiamo cercato un cingolato adeguato per trainarla, l'ha tirata una FL14, per fortuna è andata bene.

 

Nei dirupi non si fa manovra,

si torna in retromarcia e poi di nuovo avanti trebbiando, fino a levarsi dal pericolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh di solito se in fondo a un campo non si riesce a curvare direttamente...prima si torna in dietro 3-4 volte e tornando avanti a trebbiare e poi contro l'alto!

L'altro giorno ho visto la 255 4wd che andava in discesa in un posto che dicevo che la lasciava li.... impressionante!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma..la 255 che dici tu,ha lo stesso corpo trebbiante della AL4?

Share this post


Link to post
Share on other sites

la al quattro è piu nuova della 255 e cambiano motore e non solo.

 

giovanni credo che quella che chiami tu 7060 dovrebbe essere la 7050 hill side (la preferita dal sottoscritto) ......magari tu avessi una bella foto al lavoro .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con Filippo B. stò apprendendo da questa discussione cosa sia un autolivellante... perchè se è vero che le ho viste dal vivo ma la meccanica o l'elettronica che già negli anni 80 gravava su queste macchine mi era del tutto sconosciuta....:leggi:O0O0O0

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per il Conte. credo che sbagli per quanto riguarda la pressione di esecizio dell' impianto di livellamento. Questi impianti cono comandati da pompe ad ingranaggi, le quali difficilmente possono superare i 200 bar, in quanto tendono a crepare. In ogni caso un cilindro con diametro del pistone di 80 mm (direi che indicativamente possa essere una dimensione reale) a 200 bar spinge già 100 q.li. Sulla mia trebbia, e qui vorrei sapere anche sù quali altre il livellamento trasversale opera a 2 differenti velocità in base alle esigenze. Mentre si trebbia corregge ad una velocità minima, anche per limitare gli squotimenti, ma quando la macchina è fori piano un tantino in più (vedi manovre in cappezzagna o eventuali slittamenti trasversali, che per fortuna non mi sono mai capitati) raddoppia la velocità di livellamento. mentre il livellamento posteriore non ha variazioni di velocità.

 

Ricordo una brutta manovra di molti anni fa, credo fosse una laverda, forse le prime color terracotta. L'autista non molto sveglio fece una manovra a pochi metri da un dirupo, :AAAAH: la trebbia incominciò a slittare e più che andare avanti andava indietro, l'anno spenta, messo delle pietre dietro le ruote, e abbiamo cercato un cingolato adeguato per trainarla, l'ha tirata una FL14, per fortuna è andata bene.

 

Nei dirupi non si fa manovra,

si torna in retromarcia e poi di nuovo avanti trebbiando, fino a levarsi dal pericolo

 

 

 

Vedo che sei molto preparato in oleodinamica caro Metalmorfosi. Io ero curioso di sapere quanto potesse sollevare un pistone anteriore del sistema Nicosia come ha la mia, ovvero se non ricordo male un pistone con interno canna da 23-24 cm e lavora a 180 bar. Per quanto riguarda la velocità di livellamento, il sistema Nicosia ha una sola pompa sia per il livellamento laterale, sia per quello longitudinale, che però è a portata variabile. Oltre a questa, per rendere il lavoro del livellamento il più fluido possibile, ci sono 2 elettrovalvole proporzionali Danfoss. Tramite un potenziometro si può regolare la velocità d'intervento e la sensibilità del livellamento, comunque com'è tarata ora la mia, finchè non va a pendere di qualche grado, non parte, per evitare di correggere in continuo. Poi quando inizia a livellare parte dolcemente e aumenta progressivamente per poi fermarsi di nuovo fluidamente, è praticamente impercettibile quando si livella.

 

Per Giovanni: immagino quanto sia contento il padrone delle Tucano, Avrà speso 200.000 E per cambiare le due Medion che ormai erano supercollaudate per ritrovarsi con queste due macchine che gli fanno un sacco di capricci... Ieri non ci sono più andato a vederle purtroppo...

 

Per HP90: se quella trebbia era una 3550, e se il campon era in pendenza, non so quanto gli sarebbe convenuto fare retro... Qui da noi più di una 3550 ha toccato attaccarla di dietro per tirarla giù perchè in discesa era andata su a candela... Uno spettacolo da far accapponare al pelle... Difatti gli sventurati che si sono trovati coinvolti, pochi sono riusciti a continuare a guidarla...

Edited by Simone 83

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per Simone. La tua trebbia ha una gestione del livellamento assai sofisticato, anche se le valvole proporzionali servono a fare la stessa cosa che fà la pompa a portata variabile. In ogni caso credo proprio che il tuo livellamento sia morbido morbido, al contrario della mia che si va piano, ma gli interventi sono bruschi. Per calcolare quanto spinge il pistone del livellamento è una cosa semplicissima. Devi innanzitutto capire che diametro è il pistone interno alla camicia, considera che in genere lo spessore del tubo esterno, per cilindri di quella dimensione è 6 o 7 millimetri. Esempio, se il diametro esterno è 112 o 114 millimetri stà a significare che il pistore è 100(considera che a grandi linee i cilindri grandi sono multipli di 5 o 10mm). A questo punto moltiplichi il raggio espresso in centimetri per se stesso, il risultato lo moltiplichi per pi greco, e a sua volta moltiplichi il risultato per la pressione in bar (nel tuo caso 180). Quindi, 5x5x3.14x180=14130 kg di spinta. Da ciò emerge che pur considerando lo svantaggio del braccio di levache c'è tra il cilindro ed il centro della ruota, 180 bar è la pressione di taratura del circuito, e non la pressione effettiva che si trova nel cilindro, altrimenti la tua trebbia sarebbe circa 300 q.li.

Share this post


Link to post
Share on other sites

rimango a bocca aperta dinnanzi alla tua spiegazione! complimenti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quali complimenti, tù ti intendi di agricoltura, di rotazioni e di come far rendere la terra, io in ciò sono alle prime armi e leggo con attenzione tutto quello che scrivete in quanto ho molto da imparare. In cambio posso solo offrire tecnica industriale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per Simone. La tua trebbia ha una gestione del livellamento assai sofisticato, anche se le valvole proporzionali servono a fare la stessa cosa che fà la pompa a portata variabile. In ogni caso credo proprio che il tuo livellamento sia morbido morbido, al contrario della mia che si va piano, ma gli interventi sono bruschi. Per calcolare quanto spinge il pistone del livellamento è una cosa semplicissima. Devi innanzitutto capire che diametro è il pistone interno alla camicia, considera che in genere lo spessore del tubo esterno, per cilindri di quella dimensione è 6 o 7 millimetri. Esempio, se il diametro esterno è 112 o 114 millimetri stà a significare che il pistore è 100(considera che a grandi linee i cilindri grandi sono multipli di 5 o 10mm). A questo punto moltiplichi il raggio espresso in centimetri per se stesso, il risultato lo moltiplichi per pi greco, e a sua volta moltiplichi il risultato per la pressione in bar (nel tuo caso 180). Quindi, 5x5x3.14x180=14130 kg di spinta. Da ciò emerge che pur considerando lo svantaggio del braccio di levache c'è tra il cilindro ed il centro della ruota, 180 bar è la pressione di taratura del circuito, e non la pressione effettiva che si trova nel cilindro, altrimenti la tua trebbia sarebbe circa 300 q.li.

 

In pratica bisogna moltiplicare l'area dello stantuffo per la pressione d'esercizio!!! Era quello che pensavo io, ma uno che credevo se ne intendesse un pochino più di me, mi ha detto che bisognava anche guardare i volumi interni del cilindro.... Mi sembrava strano infatti... Mannaggia a lui... Comunque il diametro dello stantuffo è sicuramente 25, perchè mi ricordo bene quando ho cambiato le tenute, che era più di 20 il diametro nominale... Comunque la pompa a portata variabile più che altro serve perchè oltre a mandare il livellamento, manda anche i servizi, per questo l'hanno montata così. Sennò visto che c'erano le valvole proporzionali, non serviva la pompa a portata variabile

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulla mia imvece ci sono 3 pompe, una per idroguida e servizi, una per il livellamento trasversale ed una per quello longitudinale. In ogni caso non capisco cosa intendi per 25, se guardo la foto della tua macchina si vede lo stelo(è la parte che esce) che è grande quanto un tallone, di conseguenza sarà 50 millimetri. Di conseguenza se faccio la proporzione la camicia del cilindro dovrebbe essere all' incirca 130/140 millimetri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sulla mia imvece ci sono 3 pompe, una per idroguida e servizi, una per il livellamento trasversale ed una per quello longitudinale. In ogni caso non capisco cosa intendi per 25, se guardo la foto della tua macchina si vede lo stelo(è la parte che esce) che è grande quanto un tallone, di conseguenza sarà 50 millimetri. Di conseguenza se faccio la proporzione la camicia del cilindro dovrebbe essere all' incirca 130/140 millimetri.

 

No no!!! 25cm è il diametro interno della canna del pistone

Share this post


Link to post
Share on other sites

la laverda rev è una macchina integrale come una 521o 523......qui si parla di mietitrebbie autolivellanti se avessi chiesto della al 4 qualcuno ti avrebbe risposto.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...