Jump to content
Johndin

Mietitrebbie esperienze e preferenze!!

Recommended Posts

Io invece non potendo escludere nulla ho preso il riduttore di giri battitore( battitore a 2 stadi) e riesco a fare il girasole a 320/350g/min sensa di ingolfamenti e con molto meglio

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

Beh che dire, Punyoluce anche nei video si capisce che vorrebbe essere nella Glenvar....:asd::asd::asd::asd::asd:

 

Non son pratico dei girasoli, però debbo spezzare una lancia per Laverda (avendola provata su grano e favino inerbito da Puntoluce)....devo ammettere che aperdite non se la cava male, anzi dal mio punto di vista più la campagna era sporca più diminuivano le perdite...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Osservando le macchine si nota che nella claas gira tutto più veloce, e forse è proprio questa la causa dell'usura elevata. Credo che sia come negli aratri, che se usati oltre una certa velocità il consumo aumenta più che proporzionalmente.

 

Forse perchè ha gli organi trebbianti più piccoli di diametro rispetto ad alcune concorrenti... Comunque, l'usura la vedi anche in zone non sospette, è questo che porta a dire che sono i materiali!

 

perdite pari ha 1-2 chicchi su un palmo di mano, non mi fido del segnalatore delle perdite.

 

We... spero che hai un palmo bello grosso senno, da me, quella è una bella perdita!!! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nella zona dell'aretino si fa così: si va dietro l'andana della trebbia, si mette la mano tutta aperta in terra (con anche le dita distanziate), la si leva e nella zona occupata dalla mano aperta si contano quanti semi ci sono in terra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da me si "pulisce" un metro quadro di andana circa e si guarda che non ci siano più di 5 semi, escluse perdite da testata, oppure, si ha una lamiera bordata di 1 metro quadro e la si butta in terra sotto l'uscita crevelli e paglia e si fa lo stesso controllo solo che le perdite da testata sono automaticamente escluse...

Share this post


Link to post
Share on other sites

We... spero che hai un palmo bello grosso senno, da me, quella è una bella perdita!!! :)

adesso non facciamo sempre i fenomeni: 2 chicchi in un palmo di mano vuol dire aver seminato ad esagerare un trentina di chili per ettaro: questo lo dico facendo un paragone con i chicchi presenti dopo aver seminato prendendo a riferimento la stessa superfice.

Se poi si considera che in trebbiatura il grosso della semina avviene in una striscia largha come i valli, in proporzione alla larghezza della barra è come se si dovesse dividere la quantità trovata per il rapporto larghezza barra\larghezza scuotipaglia.

capite anche voi quanto sia più che accettabile una perdita di quel tipo.

Se tu ne trovi effettivamente meno vuol dire che ho hai un grano perfetto e peso specifico elevato oppure che quando vai a soffiare via la pula devi soffiare più piano:asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Capisci bene che, passare da 2 chicchi su 400 cm quadrati a 5 su 10000 cm quadrati c'è una bella differenza... anche volendo essere d'accordo che è una perdita accettabile (e lo è), se ci sono zone in cui non la tollerano, non è fare i fenomeni, è tribolare di più per lavorare. Poi non ho capito l'asd... me lo spieghi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Capisci bene che, passare da 2 chicchi su 400 cm quadrati a 5 su 10000 cm quadrati c'è una bella differenza... anche volendo essere d'accordo che è una perdita accettabile (e lo è), se ci sono zone in cui non la tollerano, non è fare i fenomeni, è tribolare di più per lavorare. Poi non ho capito l'asd... me lo spieghi?

che asd?:cheazz:

comunque una perdita del genere è una perdita veramente un pò troppo esigua anche avendo tutto registrato benissimo raramente si ci riesce (solo in condizioni di prodotto ottimali cioè quasi mai) e poi un minimo di perdite sono croniche della macchina. Non pretendiamo quello che anche le macchine moderne stentano seriamente a fare.

A parte tutto, voi generalmente andate in giro con una lamiera di 1 m x 1 m:cheazz: .

Comunque complimeti per l'impegno se veramente fate così.....:ave:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Interessante questa cosa, però così a logica mi sa che si rischierebbe maggiormente di ingolfare il battitore in caso di paglia umida con il battitore da grano. Ma i 5,5 km orari erano reali? Il riso era bello? Era molto secco? Perchè mi pare un valore un po' sospetto, è vero che quest'anno ho risi decisamente umidi, però anche in varietà che sgranano facilmente non arrivavo a quelle velocità se la produzione era elevata.

 

Domanda generica: secondo voi è possibile montare il sensore del recupero in un secondo momento? Quest'anno per evitare grappolini tengo il crivello superiore molto aperto, così da lavorare molto col recupero, però mi hanno detto che così facendo si corre il rischio di intasare l'elevatore, per quello sarebbe interessante avere il sensore...

 

@ Dj Rudy: in effetti quello che dici mi è stato ancora confermato recentemente, Claas su riso è in assoluto la prima della classe, ma come costi è decisamente superiore. Penso che una lexion 570 a riso, impegnata su appezzamenti grandi e produttivi, possa portare a casa anche 1300 quintali di riso, mentre una C 670 potrà arrivare a 1000-1100. Però più di una persona che ha avuto sia Jd Cts che Claas Lexion a rotori (470-480-570-580) recentemente si sta ri-indirizzando sulle americane. Il motivo sembra proprio essere il costo di gestione delle tedesche, sia in termini di consumo di gasolio, sia e soprattutto in termini di usura. La Claas Lexion a riso è una macchina che la metti in campo e produce bene in ogni condizione, la Jd necessita di alcuni accorgimenti e ancora oggi non ha risolto completamente i difetti di alimentazione che manifestava in alcuni frangenti. Osservando le macchine si nota che nella claas gira tutto più veloce, e forse è proprio questa la causa dell'usura elevata. Credo che sia come negli aratri, che se usati oltre una certa velocità il consumo aumenta più che proporzionalmente.

i 5,5 km\h erano segnati sul display, ma a vedere la velocità che andava credo proprio siano reali. il riso era un riso con produzioni normali ma non so l'umidità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

We... spero che hai un palmo bello grosso senno, da me, quella è una bella perdita!!! :)

 

Beh dai Walter...non dirmi che giù da voi le perdite sono pari a 0, perchè non credo.......noi apriamo l'andana e guardiamo semplicemente sotto se vi sono chicchi..e poi ci si adegua....

 

Nel mais li è un pò un problema, perchè a volte è difficile stabilire se una cariosside sia da barra o da crivelli....

Share this post


Link to post
Share on other sites

La mia esperienza dell'anno scorso che si è trebbiato frumento duro molto bene, è che spesso e volentieri sotto l'andana in un metro quadro circa c'erano al massimo 10-15 chicchi, ma spesso anche meno. Quest'anno invece è stato molto peggio!

Share this post


Link to post
Share on other sites
che asd?:cheazz:

 

L'asd è la faccina che ride...

 

comunque una perdita del genere è una perdita veramente un pò troppo esigua anche avendo tutto registrato benissimo raramente si ci riesce (solo in condizioni di prodotto ottimali cioè quasi mai)

 

Beh... si può anche rallentare il passo... per questo mi fanno specie le velocità che ogni tanto vedo citate...

 

e poi un minimo di perdite sono croniche della macchina. Non pretendiamo quello che anche le macchine moderne stentano seriamente a fare.

 

Su questo sono d'accordissimo, di fatti ho già detto, che con alcune macchine riuscivo a raggiungere certi livelli, con altre no!

 

A parte tutto, voi generalmente andate in giro con una lamiera di 1 m x 1 m:cheazz: .

Comunque complimeti per l'impegno se veramente fate così.....:ave:

 

Si... e se non la porti te ci va l'agricolo... non tutti ovviamente... ma molti...

Complimenti??? per nulla!!! li abbiamo abituati troppo bene!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'asd è la faccina che ride...

 

oppure che quando vai a soffiare via la pula devi soffiare più piano:asd:

 

era giusto per metterla sul ridere: quando vai a vedere sotto all'andana sposti la paglia e poi soffi via la pula, dicevo che forse soffi troppo forte e con la pula se ne và anche il frumento...

ovviamente era per scherzare

Share this post


Link to post
Share on other sites

oggi ho utilizzato la mia lexion con battitore da grano per trebbiare riso. il risultato è stato davvero buono...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho parlato con un utilizzatore di 570c (ho pure un testimone illustre!) il quale mi ha confermato che i materiali di fabbricazione non sono all'altezza della concorrenza, anche per le trince, rispetto alla mia ex ultima trebbia (9780 cts utilizzata dallo stesso, che però paga uno scotto di anzianità!) va di più a frumento, anche se ha detto che il merito è più della barra originale rispetto alla Cressoni pieghevole, rompe ben di più la paglia (qui, la mia ex cts era veramente a punto però!), a mais è alla pari, a soya c'è troppa differenza di prodotto (varietà più pulite e con maturazione differente), sul discorso pulizia, ha ribadito le difficoltà nell'ottenere un prodotto senza eccessive impurita, tra l'altro s'è lamentato della rottura della granella di mais quando il tutulo non si sgrana facilmente. Alla domanda sulle perdite, non ha detto nulla ma il turbinare di mani che ha fatto era eloquente (anche altri, ho letto poco sopra, ci hanno badato!). Si è detto molto contento della Dominoni 10 file che utilizzava... anche lui, a mais, ha nostalgia della TF44!!!

 

Eccomi qua, sinceramente quel giorno non ho visto delle gran perdite,solo del mais rotto di troppo,anche se sempre meno di quello della 3790 che trebbiava nello stesso campo.

 

Che la John Deere sia migliore sotto il punto di vista dei materiali l'ho sempre detto,il che comporta meno usura e meno costi di gestione.

Stesso discorso per le trince, l'ho scritto nella discussione apposita dopo aver visto al lavoro ed interrogato un amico che stava usando una 7850 e lavora per uno che ha anche 4 Claas.

 

Pure come telaio la John Deere è senza dubbio superiore,ha una struttura portante che unisce le ruote posteriori all'anteriore; allo stesso tempo però non ha mai sentito nella mia zona di Claas aperte a metà per l'assenza di tale telaio.

Magari la cosa potrebbe farsi sentire al lavoro su riso con semicingolatura, doppia trazione e trinciapaglia ed in caso di impantanamenti dove, per togliere la mietitrebbia dall'impiccio, è necessario strapparla con la forza.

 

La produttività della Claas però l'ho constatata anche quest'anno,nell'arco di una giornata ho caricato sia da una C 670 che da una Lexion 570 e posso assicurarti che quest'ultima riempiva i dumper molto più velocemente.

 

Morale della favola: se e quando vedrò al lavoro una CTS ed una 570 nello stesso mais trarrò le conclusioni.

 

Altre marche hanno i loro difetti, pregi, vantaggi, lacune... è normale... per esempio si sa di alcune serie S del cervo contestate e restituite... spero di leggere di più di questa storia perchè c'è chi sa meglio di me sul forum!

 

La S 560 restituita ha avuto i problemi che tu riscontri con le Claas: perdeva molto e per risolvere l'inconveniente bisognava avere del prodotto sporco nel cassone.La produttività su mais secco era notevole (superiore alla CTS ma non so di quanto, non l'ho vista con i miei occhi), mentre su mais verde lasciava un po' a desiderare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Eccomi qua, sinceramente quel giorno non ho visto delle gran perdite,solo del mais rotto di troppo,anche se sempre meno di quello della 3790 che trebbiava nello stesso campo.

 

Beh, non siamo andati a guardare dietro (per ovvi motivi!), dico ciò che ha detto l'operaio e ciò che ho visto nel mio utilizzo (570c & 460)!

La 3790 è... distrutta sia fuori che dentro, così mi ha detto (e si vedeva!) sempre l'operaio (che è pure quello che fa le trasformazioni coi tecnici!)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest albe 86
oggi ho utilizzato la mia lexion con battitore da grano per trebbiare riso. il risultato è stato davvero buono...

 

Allora metti un po' di dettagli...

varietà di riso?

produzione?

produzione oraria della macchina?

velocità operativa? (con che barra?)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Allora metti un po' di dettagli...

varietà di riso?

produzione?

produzione oraria della macchina?

velocità operativa? (con che barra?)

la varietà era l'euro, un lungo A. la velocità era intorno i 3 km\h con barra da 4.50 m e ha fatto circa 300 q.li in 4 ore, però bisogna considerare che abbiamo fatto parecchi spostamenti xchè i pezzi erano un pò sparsi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto sul depliant Deutz che loro indicano nella trasformazione Riso, di sostituire alcuni particolari come tutte le coclee, i recuperi e le creste montate sugli scuotipaglia, con altre uguali ma in materiale sinterizzato, oltre alla modifica al battitore e ai crivelli. Da completo ignorante del riso, vi chiedo: qual'è il problema di trebbiare riso? E' molto corrosivo perchè è umido? Grazie in anticipo per le delucidazioni

Share this post


Link to post
Share on other sites

è corrosivo perchè la paglia contiene molta silice, per i problemi specifici aspettiamo i Vercellesi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest albe 86

@ Rico: ma il riso era molto produttivo? hai notato differenze di perdiete, pulizia e rotture rispetto a macchine con battitore a riso?

 

@ Simone: il motivo scientifico non lo so di preciso, però la paglia di riso contiene molto silicio, e sia la paglia che il riso stesso sono molto abrasivi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il riso è una roba tremenda...ti dico quando avevo l'8060 tutti gli anni la si smontava quasi completamente e trovavi sempre o una coclea da rifare, o le lamiere mangiate...

il riso arriva a rovinare il fondo del cassone, bucandolo...

il responsabile sicuramente è la quantità di silice, che rende la paglia dura e abrasiva...

Share this post


Link to post
Share on other sites
il riso arriva a rovinare il fondo del cassone, bucandolo...

il responsabile sicuramente è la quantità di silice, che rende la paglia dura e abrasiva...

 

Concordo su questo...ma scusa Giordy nella paglia ok, ma perchè il risone tende a bucare il cassone?

Share this post


Link to post
Share on other sites
@ Rico: ma il riso era molto produttivo? hai notato differenze di perdiete, pulizia e rotture rispetto a macchine con battitore a riso?

 

@ Simone: il motivo scientifico non lo so di preciso, però la paglia di riso contiene molto silicio, e sia la paglia che il riso stesso sono molto abrasivi.

il riso adesso non so bene ma dovrebbe essere di buona produzione. come perdite non ho mai avuto modo di vedere una macchina simile alla mia con battitore da riso, ma non ne aveva molte la mia, anzi quasi nulle. come pulizia era uguale alle altre da riso e le rotture mi sembravano uguali, anche se ci è voluto parecchio tempo per poter trovare la giusta combinazione. domani saprò dirti anche se la resa può essere compromessa o no. se hai tempo vieni a vederla così tu che ne capisci di più di me di riso mi sai dare delle impressioni...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest albe 86
il riso adesso non so bene ma dovrebbe essere di buona produzione. come perdite non ho mai avuto modo di vedere una macchina simile alla mia con battitore da riso, ma non ne aveva molte la mia, anzi quasi nulle. come pulizia era uguale alle altre da riso e le rotture mi sembravano uguali, anche se ci è voluto parecchio tempo per poter trovare la giusta combinazione. domani saprò dirti anche se la resa può essere compromessa o no. se hai tempo vieni a vederla così tu che ne capisci di più di me di riso mi sai dare delle impressioni...

 

Quest'anno sono riuscito ad iniziare prima la raccolta, quindi ancora 3-4 giorni e poi finisco, dopo un po' di tempo dovrei riuscire a trovarlo e un giro lo faccio volentieri. Voglio capire un po' che genere di differenze ci possano essere nelle regolazioni, immagino una griglia più chiusa e forse un maggior numero di giri del battitore, perchè a logica quello a grano dovrebbe essere meno aggressivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...