Jump to content
Johndin

Mietitrebbie esperienze e preferenze!!

Recommended Posts

Concordo su questo...ma scusa Giordy nella paglia ok, ma perchè il risone tende a bucare il cassone?

 

In fondo al cassone dove c'è la coclea...quando scarichi continua a rovinare la lamiera creando buchi e danni...

Poi anche dove cade (dalla coclea di alimentazione del cassone, quella che lo riempie) mangia subito la vernice e rovina anche li...

il riso è proprio micidiale...

Share this post


Link to post
Share on other sites

il cosidetto "risone"è una brutta bestia.il seme è ricoperto dalla glumella che risulta particolarmente abrasiva.tutte le superfici che tocca devono essere specificatamente trattate (sinterizzate)e non sbagliatevi se quando usurate,siete costretti a cambiarle,per risparmiare usate pezzi normali(costano la metà)non finireste l'annata(esperienza personale)

per quel che mi riguarda ho trovato uno scadimento di qualità sui ricambi laverda.

se 15 anni fà con la vecchia 3790R(riso) la durata era 10,ora con la 305M non arriva a 7

sul manuale ricambi laverda i pezzi adeguati hanno la dicitura R(riso)e ripeto di solito il prezzo e come minimo doppio rispetto al suo omologo convenzonale.

il tutto vale naturalmente anche per l'essicatoio.

salut

Share this post


Link to post
Share on other sites

lavoro come autista da mio zio che fà il terzista...

possiede una laverda 2050lx...

considerando le ore rispetto la concorrenza....per i nostri rivenditori la macchina è sottodimensionata per il lavoro che dobbiamo svolgere....

abbiamo notato una grande usura della macchina sebbene viene revisionata prima e dopo la stagione del frumento e sia prima e dopo la stagione mais-soia...assieme ad un esperto meccanico che segue la nostra macchina abbiamo apportato varie modifiche...tra puleggie maggiorate ingranaggi con meno denti di soldi e di ore perse ce ne sono state tante...

il posteriore è leggero e con una testata 6 file mais ci permette di bloccare una ruota e far svoltare la trebbia in modo veloce...

il motore è un classico aifo che si è difeso molto bene l'unico cruccio è stata una perdita di nafta...

la macchina è buona...ne ha passate tante in 5 stagioni...

il rivenditore ci ha proposto la m304...dal mio punto di vista è praticamente la stessa macchina solo con un pò più di cv e "tanta plastica"....

quello che veramente ci infastidisce è l'usura...sembra che sulla laverda "tutto sia fatto di cioccolato"

mio zio ha fatto anni e anni di esperienza su John Deere prima di mettersi in proprio...e mi dice sempre che queste cose su JD nn accadevano...ora siamo indecisi...ma probabilmente cambieremo marca...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao spiterfull

 

dove lavoro io siamo abbiamo 3 laverda (521 523 e M304) sono macchine che se usate seriamente presentano delle usure micca da ridere prima della 304 avevamo una 1177 john deere macchina che aveva alcuni problemi come pulizia del prodotto ma mai avuto niente come rotture o usure esagerate

 

io credo che la laverda sia una macchina da azienda agricola non sicuramente da terzista che le deve far prillare dalle 9 di mattina alle 10 di sera

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao spiterfull

 

dove lavoro io siamo abbiamo 3 laverda (521 523 e M304) sono macchine che se usate seriamente presentano delle usure micca da ridere prima della 304 avevamo una 1177 john deere macchina che aveva alcuni problemi come pulizia del prodotto ma mai avuto niente come rotture o usure esagerate

 

io credo che la laverda sia una macchina da azienda agricola non sicuramente da terzista che le deve far prillare dalle 9 di mattina alle 10 di sera

Sono contento che non sono l'unico ad aver notato questo particolare...questa stagione abbiamo avuto problemi anche con incendi sulla stessa macchina a causa di usure spropositate che ci hanno proprio demoralizzato...fortunatamente non è bruciata!!!ma fuocherelli di paglierisco e mezzo campo vicentino si...!!!dire che non siano macchine da terzisti forse però è esagerato...cioè dalle mie parti ci sono solo claas e laverda quando in passato c'erano prettamente John Deere...il motivo è molto semplice...concessionario e qlk anno di sfortuna in casa del cervo...ma io attulamente punterei forte su John Deere...ammetto che sono di parte perchè se fosse per me in azienda ci sarebbe solo verde e giallo però adesso a mio zio volevo convincerlo a informarsi e provare una JD

(Come dici te la nostra macchina certi giorni è stata messa in moto alle 8 del mattino ed è stata spenta alle 10 di sera...però a livello di motore...è ottimo l'aifo...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

be si dire che non son macchine da terzisti è una esagerazione ma dire che son macchine a cui non va tirato troppo il collo è sicuramente vero

 

come motore sia l'iveco sulle L che il sisu sulla M sono ottimi ta l'altro il sisu consuma veramente poco per essere un 280cv

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quest'anno sono riuscito ad iniziare prima la raccolta, quindi ancora 3-4 giorni e poi finisco, dopo un po' di tempo dovrei riuscire a trovarlo e un giro lo faccio volentieri. Voglio capire un po' che genere di differenze ci possano essere nelle regolazioni, immagino una griglia più chiusa e forse un maggior numero di giri del battitore, perchè a logica quello a grano dovrebbe essere meno aggressivo.

albe noi domani finiamo... :asd::asd::asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
incendi?

dove ed in quali condizioni?

l'incendio è divanpato da scheggie incandescenti fuori uscite dal carter che andavano a bruciare il palgerisco che si infila sotto alla cabina!:AAAAH:

perchè una puleggia sfregava contro il telaio a seguito di un usura eccessiva...

EDIT:

ecco cosa è successo oggi...partiamo per andare a soia e dopo pochi giri si ingozza la trebbia causa umidità eccessiva del prodotto..."nessun problema....pochi minuti e si risolve"....dopo circa 2 orette di lavoro....salta una maglia della catena sulla barra..."eh vabbè dai si vede che è una giornata storta...torniamo a casa prendiamo una maglia nuova torniamo sul campo montiamo il tutto..."funziona!possiamo riprendere!"...2 giri e.....

60f52852353047.gif

b90c2c52353052.gif

il fatto è che noi cerchiamo di tenerla bene...solchi fondi ecc non erano presenti nel campo...l'assale non è zavorrato e non ha mai preso forti colpi che la memoria ricordi...eppure...

Edited by ..Spiterfull..

Share this post


Link to post
Share on other sites

questo negli ultimi due anni capita spesso anche a noi sulla 626.

Noi non è che le trattiamo così bene le macchine ma non ha mai dato problemi di questo genere.

Poi un anno il mio capo ne ha rotto uno passando un fosso un pò troppo fondo e da allora ci è capitato almeno 5 volte.... forse hanno ricevuto assali defettosi perchè non è tanto normale.

p.s. abbiamo anche una m306 ma di questi problemi proprio 0 anche se consci di ciò la trattiamo un pò peggio.

queste usure che però dite voi proprio non mi sembra di riscontrarle nelle nostre

Edited by Ste 84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qua in unpaese vicino c'era fino a poco tempo fa (su una strada che faccio in bici) un 521 di bravi ragazzi (che allevano tori hanno il macello e lavorano veramente tanta terra) che sicuramente tengono bene le macchine completamente bruciata nel campo ed erano a mais:AAAAH::AAAAH::AAAAH:

 

Ma come può capitare una cosa del genere........

Share this post


Link to post
Share on other sites
questo negli ultimi due anni capita spesso anche a noi sulla 626.

Noi non è che le trattiamo così bene le macchine ma non ha mai dato problemi di questo genere.

Poi un anno il mio capo ne ha rotto uno passando un fosso un pò troppo fondo e da allora ci è capitato almeno 5 volte.... forse hanno ricevuto assali defettosi perchè non è tanto normale.

p.s. abbiamo anche una m306 ma di questi problemi proprio 0 anche se consci di ciò la trattiamo un pò peggio.

queste usure che però dite voi proprio non mi sembra di riscontrarle nelle nostre

laverda fornisce un rinforzo e nella serie m cè già una saldatura in più sempre di rinforzo...ci siamo informati dal concessionario:)

ora ci manca solo di sistemare il monitor delle perdite perchè si è rotto pure quello durante la stagione:nutkick:

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque sulla 1450 johndeere le ruote posteriori non è tanto difficile perdere in collina, quindi un "fusello"(cosi si chiama) spezzarlo non è la fine del mondo....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Qua in unpaese vicino c'era fino a poco tempo fa (su una strada che faccio in bici) un 521 di bravi ragazzi (che allevano tori hanno il macello e lavorano veramente tanta terra) che sicuramente tengono bene le macchine completamente bruciata nel campo ed erano a mais:AAAAH::AAAAH::AAAAH:

 

Ma come può capitare una cosa del genere........

penso che succeda perchè la massa trebbiante si porta dentro stocchi ecc..infuocati:AAAAH:

Share this post


Link to post
Share on other sites
comunque sulla 1450 johndeere le ruote posteriori non è tanto difficile perdere in collina, quindi un "fusello"(cosi si chiama) spezzarlo non è la fine del mondo....

si si è crepata la saldatura:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ecco cosa è successo oggi...partiamo per andare a soia e dopo pochi giri si ingozza la trebbia causa umidità eccessiva del prodotto..."nessun problema....pochi minuti e si risolve"....dopo circa 2 orette di lavoro....salta una maglia della catena sulla barra..."eh vabbè dai si vede che è una giornata storta...torniamo a casa prendiamo una maglia nuova torniamo sul campo montiamo il tutto..."funziona!possiamo riprendere!"...2 giri e.....

60f52852353047.gif

b90c2c52353052.gif

il fatto è che noi cerchiamo di tenerla bene...solchi fondi ecc non erano presenti nel campo...l'assale non è zavorrato e non ha mai preso forti colpi che la memoria ricordi...eppure...

con la 1075 mi capitava almeno una volta a stagione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il perdere le ruote posteriori non è una novita neanche per me...era la JD 1177...ma ho cercato di capire il perchè....ed ho risolto...

Nelle manovre di fine campo per girare la macchina solitmente si usa tutto lo sterzo fino a fine corsa...il fine corsa è dato da fermi fissi o registrabili dove il fusello fa perno e se pensate a quante volte vi arriva lo sforzo del pistone di sterzata prima a destra e poi a sinistra riuscite capire perchè saltano le saldature...ho rimediato in primis smerigliando per quanto si poteva i fine corsa diminuendo cosi pure il raggio di strerzata...poi non acora soddisfatto perchè vedevo il martinetto forzare ancora sui fine corsa l'ho smontato...aperto...ed infilato all'interno due piccoli spessori per diminuire la sua escursione...risultato..... per il resto della sua vita non ha più perso ruote....

Share this post


Link to post
Share on other sites

finalmente anche quest'anno l'abbiamo portato in porto,saluto albe e tutti i "forumisti" e mi scuso per il ritardo.produzione buona,ma problemi di macchia,il che vuol dire che sul mercato ci sarà da sudare.per quel che riguarda la trebbia(laverda 305) è arrivata nel 2005.quell'anno il concessionario di zona aveva allestito una macchina da riso,con prestazioni e dimensioni pari alla 306 ,ma semplificata nell'eletronica per l'esportazione nei paesi dell'est.

macchina onesta,ma senza voler farlo apposta proprio lo stesso anno il mio vicino a portato a casa una cts.

non mi metto a far confronti sulle prestazioni(visto che il prezzo d'acquisto è decisamente diverso)perse in partenza dalla mia,ma quello che mi manda in bestia e l'assoluta disparità di durata sui materiali di consumo,

per principio se posso compro italiano ,ma questa volta .......

salut

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non solo Laverda è circa italiano...;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao tutti.

sono nuovo del forum ma ho avuto modo di apprezzare i Vostri pareri.

Proprio per questo ve ne chiedo uno.

Da circa due anni stiamo gestendo l'azienda di famiglia, fino a poco tempo fa ci stava il suocero e adesso ci troviamo nella condizione di dover sostituire la Trebbia. Attualmente abbiamo una LAverda M132. MAcchina bellissima ma purtroppo per noi ha quasi trentanni.

adesso stiamo girando un po e siamo indecisi soprattutto sulla marca.

I concorrenti sono NH, Laverda e non sappiamo se mettere dentro anche JD.

A noi serve un'autolivellata per raccogliere grano duro, orzo, avena, fevetta e forse altro.

Molta gente ci parla bene della NW mod TC 5080 ma noi, visti i 30 anni passati, vorremmo rimanere in LAverda. Al riguardo non trovo nessun conforto da nessuna parte. Il modello prescelto sarebbe sempre autolivellante.

Poi rimane sempre la JD ma credo che i prezzi siano troppo alti.

Ogni hanno lavoriamo c.ca 300 Ha di terra.

Graazie a Tutti per i consigli

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti posso dire qualcosa verso la tc 5080 autolivellante vero??

 

Il mio amico che l'ha 4 wd , è un ottima macchina se lavori in posti in cui "si va bene" , non delle coste...si riesce a fare 100 quintali ora ed ha un ottimo sterzo.

Poi non so....è andata bene per la prima campagna.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao tutti.

sono nuovo del forum ma ho avuto modo di apprezzare i Vostri pareri.

Proprio per questo ve ne chiedo uno.

Da circa due anni stiamo gestendo l'azienda di famiglia, fino a poco tempo fa ci stava il suocero e adesso ci troviamo nella condizione di dover sostituire la Trebbia. Attualmente abbiamo una LAverda M132. MAcchina bellissima ma purtroppo per noi ha quasi trentanni.

adesso stiamo girando un po e siamo indecisi soprattutto sulla marca.

I concorrenti sono NH, Laverda e non sappiamo se mettere dentro anche JD.

A noi serve un'autolivellata per raccogliere grano duro, orzo, avena, fevetta e forse altro.

Molta gente ci parla bene della NW mod TC 5080 ma noi, visti i 30 anni passati, vorremmo rimanere in LAverda. Al riguardo non trovo nessun conforto da nessuna parte. Il modello prescelto sarebbe sempre autolivellante.

Poi rimane sempre la JD ma credo che i prezzi siano troppo alti.

Ogni hanno lavoriamo c.ca 300 Ha di terra.

Graazie a Tutti per i consigli

Sicuramente Laverda ha un prezzo inferiore rispetto alla New Holland.... ma ci sono dei perchè dalla cabina a certi particolari che nella raccolta influiscono sulla resa della macchina.... di contro è un pò più elettronica e con il tempo 30anni.... sicuramente dovrai metter mano al portafoglio mentre con Laverda è molto più semplice meccanicamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao tutti.

sono nuovo del forum ma ho avuto modo di apprezzare i Vostri pareri.

Proprio per questo ve ne chiedo uno.

Da circa due anni stiamo gestendo l'azienda di famiglia, fino a poco tempo fa ci stava il suocero e adesso ci troviamo nella condizione di dover sostituire la Trebbia. Attualmente abbiamo una LAverda M132. MAcchina bellissima ma purtroppo per noi ha quasi trentanni.

adesso stiamo girando un po e siamo indecisi soprattutto sulla marca.

I concorrenti sono NH, Laverda e non sappiamo se mettere dentro anche JD.

A noi serve un'autolivellata per raccogliere grano duro, orzo, avena, fevetta e forse altro.

Molta gente ci parla bene della NW mod TC 5080 ma noi, visti i 30 anni passati, vorremmo rimanere in LAverda. Al riguardo non trovo nessun conforto da nessuna parte. Il modello prescelto sarebbe sempre autolivellante.

Poi rimane sempre la JD ma credo che i prezzi siano troppo alti.

Ogni hanno lavoriamo c.ca 300 Ha di terra.

Graazie a Tutti per i consigli

secondo me con laverda non sbagli, costa meno e avrà magari qualcosa in meno, ma a mio parere sono ottime mietitrebbie e con poco le ripari. la new holland è poi quasi uguale alla laverda, c'è poca differenza. secondo me resta pure tranquillamente su laverda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A mio parere con i tempi che corrono ora, ti consiglio di rimanere in Laverda, ti consiglierei la ALQUATTRO...la provai in ditta Laverda sul loro banco prova e debbo dire che il sistema di livellamento è uno dei più efficaci attualmente in commercio.

Anche JD adesso ho sentito dei pareri positivi sulla macchina e sul sitema di livellamento, ma aimè non ho mai avuto l'opportunità di provarla.

Per quanto riguarda NH, sicuramente anche loro buone macchine e molto produttive...quindi il mio consiglio è quello di prendere in considerazione due cose importanti:

 

1) Vicinanza con il concessionario e assistenza.

2) grado di preparazione dell'assistenza,

3) e visto che è per tè e non fai del contoterzo, scegliere la macchina con il sistema di trebbiatura più efficace per la tua zona...cioè pulizia del prodotto finito, rotture delle cariossidi!

 

Poi per ultimare il tutto mi raccomado, se vai su di una autolivellante comprala sicuramente con la barra di taglio originale.....sicuramente dovrai attacarla e staccarla qualche volta, ma per esperienza...ne guadagni in qualità del lavoro ed in fermi macchina ridotti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...